Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Fusione InNova Bergamo e Lista Gori

48 views

Published on

Fusione InNova Bergamo e Lista Gori

Published in: News & Politics
  • DOWNLOAD FULL BOOKS, INTO AVAILABLE FORMAT ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks ......................................................................................................................... Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult,
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

Fusione InNova Bergamo e Lista Gori

  1. 1. Pag. 1 Riorganizzare l’impegno civico e la cittadinanza attiva a Bergamo: una proposta operativa A Bergamo nelle ultime elezioni amministrative regionali le liste civiche per diversi motivi e fattori, seppur raggiungendo percentuali doppie a quelle medie regionali , permettendo così a Bergamo di avere uno dei due seggi conquistati in Consiglio Regionale, non possiamo dire che sono andate bene come avremmo voluto e come ci aspettavamo. I raffronti con le elezioni amministrative del 2014 infatti evidenziano un forte calo delle liste civiche nel loro complesso e una ripolarizzazione dell’elettorato verso i partiti nazionali, segno che la concomitanza con le elezioni politiche nazionali ha profondamente influenzato la scelta degli elettori anche in ambito locale. Occorre quindi far partire una riflessione che, anche in considerazione della vicinanza temporale delle prossime elezioni amministrative a Bergamo nel 2019, favorisca l’avvio di un processo di riorganizzazione tra coloro che, a vario titolo, oggi orientano le loro azioni politiche e culturali verso il mondo del “civismo” e verso coloro che faticano sempre più a riconoscersi nei partiti tradizionali ma che sono attenti allo sviluppo delle politiche locali. Ad oggi questa riflessione nasce e coinvolge prevalentemente il mondo che ha girato attorno alla lista Gori sia nella sua versione cittadina che in quella regionale e lo vede come perno della propria azione politica supportato dall’azione culturale svolta dall’Associazione InNOVA Bergamo che fino ad ora ha agito autonomamente nella capacità di creare consenso attorno a proposte politiche, ammnistrative, operative o culturali a favore dei cittadini bergamaschi. Il rapporto con le organizzazioni che compongono la maggioranza dell’Amministrazione Comunale è molto forte : delle tre organizzazioni che ne fanno parte , due sono espressione del civismo (Lista Gori e Patto Civico, già insieme nella lista Gori regionale) e una, il Partito Democratico, è anche il Partito a cui diversi esponenti dediti all’impegno locale sono tesserati per svolgere la loro politica a livello nazionale. L’iniziativa di riorganizzazione quindi non nasce con intenzioni di cannibalizzazione dei propri partner ma di organizzare per tempo l’azione politica rivolta ad un’ampia parte dell’elettorato bergamasco: gli ottimi risultati ottenuti da un grande e valido lavoro svolto dall’amministrazione Gori, devono essere sostenuti e valorizzati per tempo e con continuità per creare le condizioni di una riconferma. Le valutazioni da compiere per una riorganizzazione del civismo devono quindi deve guardare avanti per supportare un disegno politico e per produrre risultati elettorali . Se la costruzione del disegno politico deve avvenire mediante una partecipazione dei soggetti coinvolti, in questa sede è importante ragionare su un versante organizzativo che oggi vede operare diverse strutture, ognuna con una propria autonomia e status giuridici differenziati: ciò ha l’effetto di produrre un forte dispendio di energie tra le persone coinvolte che spesso operano in più organizzazioni, e un forte dispendio di risorse, la cui scarsità è storicamente fattore di criticità. La presente proposta quindi è quella di avviare un processo di unificazione/accorpamento tra le due strutture che oggi presentano le maggiori comunanze: la Lista Gori e l’Associazione InNOVA Bergamo. Si inizierebbe quindi ad avere un forte incontro tra l’azione ammnistrativa e quella culturale con benefici effetti sia sui versanti organizzativi (la struttura messa a disposizione da InNOVA), sia su quelli politici (diffusione culturale e sostegno nella produzione dell’azione politica del gruppo consiliare), che su quello comunicativo (integrazione tra i diversi sistemi e ampliamento dell’utenza raggiunta). A mero titolo esemplificativo riportiamo una sintesi ed un confronto delle presentazioni delle due organizzazioni tratte da documentazioni ufficiali dalla cui lettura si evidenziano i molti punti di contatto.
  2. 2. Pag. 2 InNOVA Bergamo Lista Gori Nata nell’aprile del 2012, l’Associazione InNOVA Bergamo, ha come scopo principale lo sviluppo di iniziative volte al miglioramento, alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente urbano di Bergamo, nella sua più ampia accezione (territoriale, urbanistica, paesaggistica, economica, culturale e sociale. InNova Bergamo intende offrire uno sguardo vasto e di ampio respiro, che sia di stimolo ma anche di supporto ai problemi che interessano Bergamo e le città in generale. La sua convinzione è che le buone prassi vadano valorizzate, condivise e rese fattibili dalle realtà in cui si vogliono calare. L’obiettivo consiste nel creare un incrocio di dati e un dialogo costante tra i diversi attori che si occupano della governance e dello sviluppo, per poter davvero mettere in pratica cambiamenti utili al miglioramento della qualità della vita. L’Associazione si qualifica come “laboratorio” di studio del sistema urbano e “luogo”, fisico e virtuale, che favorisce la collaborazione tra persone con esperienze e competenze diverse, accomunate dalla condivisione di un approccio innovativo e dal desiderio di cooperare per offrire un futuro migliore alla città. L’Associazione ha agito con uno spirito fortemente civico, rivolgendo le sue attenzioni ai contenuti, aprendosi prioritariamente al contributo della società civile, col fine di favorirne la più ampia partecipazione per seguire il bene pubblico. In tal senso l’Associazione ha da sempre inteso farsi promotrice di proposte e soluzioni innovative per gestire e migliorare le politiche pubbliche e l’azione amministrativa. Il metodo di lavoro consiste nell’approfondimento di tematiche rilevanti per lo sviluppo strategico della città, a partire dalla convinzione che la sfida di uno sviluppo equilibrato e sostenibile – cruciale per i prossimi anni – richieda un continuo sforzo di progettazione di ampio respiro, ambizioso e concreto al tempo stesso. Per ogni tema sono stati costruiti dei gruppi di lavoro, coinvolgendo i soci disponibili ed interessati nonché un nutrito gruppo di esperti provenienti da altre realtà del territorio mosse dallo stesso spirito, siano esse pubbliche o private. La sintesi dei diversi percorsi tematici si è tradotta spesso in eventi di condivisione pubblica, aperti al contributo della cittadinanza, quali convegni e assemblee pubbliche, oppure ha dato luogo a confronti con le amministrazioni pubbliche destinatarie delle proposte. Molti soci sono stati attivi anche in contesti esterni a quello associativo e questo ha permesso di portare la nostra Associazione al di fuori dei confini in cui si era autodefinita. Ad esempio, la nostra associazione si è distinta per l’impegno profuso da alcuni associati in progetti di secondo livello come nel caso di “Bergamo AAA” ( Bergamo accessibile, accogliente e attrattiva, formalmente costituitasi in Associazione nel mese di aprile 2017 e di cui oggi abbiamo la vice presidenza) o partecipando al Comitato Scientifico per la costituzione del Bio distretto Sociale e alle numerose iniziative connesse alla candidatura Unesco delle Mura di Bergamo , capofila di un progetto transnazionale relativo alle fortificazioni veneziane nel XVII secolo giunto all’ambito riconoscimento nel mese di giugno 2017. Nel 2014, contro qualsiasi aspettativa e previsione, la Lista Gori si è affermata alle elezioni comunali come la vera novità nel panorama politico bergamasco, conquistando quasi il 14 % dei consensi e permettendo a ben 6 dei nostri candidati di essere eletti nel nuovo consiglio comunale e di avere assessori in Giunta . La Lista Gori nata per cercare di colmare alcuni spazi politici lasciati liberi dai partiti e dalle liste tradizionali continua ad essere una realtà viva e vivace che continua a dimostrare di aver saputo interpretare in modo corretto le richieste di cambiamento in atto nella società bergamasca, arrivando ad eleggere anche un consigliere regionale nelle recenti elezioni regionali. E’ stato un successo costruito con persone serie, valide, capaci, fortemente motivate e molto radicate nella diverse forme della rappresentanza territoriale e che ha permesso di fare campagne elettorali in cui la “passione” profusa è stata trasmessa alla città con forza e serietà. Ma è al futuro che bisogna guardare e dedicare le maggiori attenzioni: il nostro ruolo di lista non solo non si è esaurito, ma continua con il ruolo di anello di collegamento tra le componenti civiche/civili della società bergamasca e il Consiglio Comunale. I nostri obiettivi politici sono e continueranno ad essere sostenuti dalla passione e dalla volontà di agire un buon governo, di aumentare e favorire le forme di partecipazione alla vita pubblica e di mantenere alto il livello di controllo e di attenzione alle dinamiche territoriali e di quartiere, siano esse economiche, urbanistiche, culturali o sociali. Per questo motivi, abbiamo sempre agito nella massima trasparenza, aprendo i nostri incontri a tutti coloro che si riconoscono nel variegato mondo del civismo, del volontariato, della partecipazione alla vita cittadina: la Lista Gori continuerà quindi ad essere uno spazio/laboratorio politico in cui confrontare idee, sviluppare progetti, elaborare proposte che possano integrare/migliorare/perfezionare l’attuazione del programma elettorale. La Lista Gori non mai avuto una sede fissa: le riunioni si tenevano nei diversi spazi pubblici presenti nei quartieri della città, e si usavano il sito e le pagine sui social network per gestire le convocazioni delle riunioni e dei gruppi di lavoro e le pubblicazioni dei relativi materiali, mentre con una mailing, operante soltanto per chi ne aveva fatto richiesta, si gestiva lo sviluppo di dibattiti fra gli interessati sui singoli punti.
  3. 3. Pag. 3 Questa proposta è, per il momento, centrata su una minima ma necessaria organizzazione basata su due strutture dalla palese comunanza di intenti e dalla disponibilità di allargare i confini della propria organizzazione anche ad altre strutture politiche o associative che volessero condividere il percorso . La nuova organizzazione prevede che l’Associazione InNOVA Bergamo si fonda con Lista Gori, dotando in tal modo il soggetto politico di una struttura che le consenta di operare per la valorizzazione e lo sviluppo del “civismo locale” favorendo nuovi processi di partecipazione e di cittadinanza attiva. Da un punto di vista operativo, particolare attenzione dovrà essere prestata ai seguenti aspetti: 1. Istituzionale L’obiettivo è quello di aggregare nuove forze su nuovi modelli di intervento e di partecipazione politica che, siano vicine al modo di essere e di sentire la vita politica dimostrato sinora. Pur collocandosi nell’ambito di una maggioranza di centro sinistra , occorre agire su temi specifici con elaborazione di progetti e proposte specifiche, evitando discussioni ideologiche divisive e non appartenenti alla cultura civica. 2. Temi I temi su cui lavorare devono preferibilmente non essere conflittuali con l’operato della Giunta né con quello dei partner. Devono essere temi aperti e coinvolgenti un’ampia parte della cittadinanza, devono consentire proposte realizzabili e una comunicazione che permetta una facile identificazione con i proponenti. Da una prima discussione con gli esponenti “istituzionali” si sono individuati i seguenti temi: - Istruzione : secondo un’ampia accezione, l’accesso a forme di innalzamento del sapere e delle competenze permette un’azione su vasta scala a tutta la popolazione e si interseca con molti progetti. - Inclusione : dalla sicurezza alla accessibilità, dalla migrazione alla disabilità , lavorare su una città che non si dimentica di nessuno agevola il senso di cittadinanza - Innovazione : dalle necessità di un nuovo welfare a nuove forme di partecipazione, dalla tecnologia alla semplificazione, l’innovazione offre innumerevoli opportunità di miglioramento della vita - Rispetto delle regole : l’educazione civica quale elemento fondamentale della convivenza civile, sempre invocata ma difficilmente operata. 3. Organizzazione interna: Si ipotizza una forma di organizzazione interna basata sugli Organi sociali associativi (senza compenso): - Il Presidente dell’Associazione con ruolo di coordinatore politico - Un consiglio direttivo (che curi i rapporti istituzionali) - Un tesoriere - Un revisore dei conti - Eventuale Collegio dei probiviri Struttura operativa - Una segreteria con compiti organizzativi e di comunicazione interna - Una gestione della comunicazione esterna (social e stampa) - Una gestione per progetti ad hoc 4. Budget È logico ritenere che questa proposta non si possa basare su logiche esclusivamente volontaristiche ma debba avere un budget di spesa costruito in funzione delle sue capacità di raccogliere fondi. Ad oggi si punta a raccogliere la disponibilità da parte dei soggetti eletti o nominati in varie attività istituzionali a cui si affiancherà la raccolta della quote degli associati vecchi e nuovi e raccolte ad hoc. Chi fosse interessato a ragionare su questa proposta e a svilupparne con noi i contenuti e le prospettive, può partecipare al primo incontro che si terrà Mercoledi 30 maggio alle ore 21,00 presso la sede InNOVA Bergamo in piazza Matteotti 9

×