Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Fattura PA: come massimizzare l'accettazione delle fatture elettroniche

364 views

Published on

Ecco 10 consigli per la fatturazione elettronica alla Pubblica Amministrazione nel migliore dei modi e massimizzare l'accettazione delle fatture

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Fattura PA: come massimizzare l'accettazione delle fatture elettroniche

  1. 1. va 11% loto: Conosci te stesso Le fatture PA prevedono una sezione di dati per il "venditore" o Cedente/ Prestatore. Fai attenzione alla correttezza della partita IVA e dei codici di regime fiscale. Alcuni sistemi PA effettuano controlli in automatico e imprecisioni possono portare al rifiuto della fattura. Conosci i tuoi clienti - Codici IPA Le fatture devono contenere un Codice Ufficio che identifica l'indirizzo PA al quale si invia la fattura. Alcune PA hanno più codici ufficio. ma sono tenute a comunicare ai fornitori quello corretto. In caso di mancata comunicazione ti consigliamo di richiederlo. Conosci i tuoi clienti - Partita Iva PA Nelle fatture cartacee i valori di Partita Iva o Codice Fiscale sono spesso usati indifferentemente. e un eventuale errore difficilmente viene rilevato. Il Sistema di Interscambio effettua dei controlli formali. è quindi indispensabile che i valori siano corretti. in caso contrario la fattura non viene recapitata. Conosci i tuoi clienti - Composizione Alcune PA [come INPS e Procure] richiedono la compilazione di particolari campi della fattura con valori specifici. pena il rifiuto della fattura stessa. Verifica l'eventuale invio di istruzioni da parte del cliente. Conosci i tuoi progetti Il Decreto legge 24 aprile 2014 n. 66. nell'articolo 25. rende obbligatorio peri fornitori l'inserimento di CIG e CUP [Codici identificativi rispettivamente di Gara e Progetto]. ove forniti dalla PA cliente. Nel caso tu ne sia sprovvisto per la specifica fornitura. ti consigliamo di contattare la PA cliente prima dell'emissione della fattura. Comprendi il processo - Fatture scartate SDI La fattura verso la PA viene controllata automaticamente dal Sistema Di Interscambio [SDI] per verificare la correttezza "formale" della stessa. Se la fattura non rispetta il controllo di validità SDI, viene scartata e non è formalmente stata emessa. In tal caso puoi correggere la fattura e reinviarla con lo stesso numero. Una fattura non scartata non può essere inviata nuovamente. Comprendi il processo - Fatture rifiutate PA La PA che riceva la fattura ha 15 giorni dalla ricezione della stessa per fornire un esito al committente con l'accettazione o meno della fattura. La PA può quindi rifiutare la fattura in quanto. ad esempio. non contenente CIG-CUP o contenente descrizioni o importi non conformi. fornendo un commento all'esito committente. La fattura "corretta" potrà essere re-inviata alla PA con lo stesso numero. Comprendi il processo - Decorrenza termini Molte PA potrebbero non essere in grado di fornire nei 15 giorni un proprio esito. Alla scadenza di questo periodo SDI dichiara concluso comunque il processo e Invia una notifica di decorrenza termini. La fattura è stata recapitata, ma la PA non ha risposto. Sarà necessario contattare direttamente la PA interessata per sapere come sarà liquidata la fattura o se serve altro. Attenti alla numerazione delle fatture Se intendi mantenere un unico sezionale per tutte le fatture. sia verso la PA che verso privati. dovrai conservare a norma [digitale] tutte le fatture. anche quelle non PA. Nel caso tu abbia emesso anche una sola fattura PA senza considerare un sezionale distinto. dovrai operare come indicato sopra. Pensa digitale Con l'obbligo ad avere una gestione digitale di parte della fatturazione. potresti cominciare a pensare di gestire. inviare e conservare digitalmente tutta la fatturazione. Il risparmio potrà ripagarti di quanto speso per dotarti degli strumenti di fatturazione elettronica. Il futuro digitale è adesso!

×