11-12 2011

999 views

Published on

IL NUMERO DI NOV-DIC 2011 DEL GIORNALINO DEL L.S. "CANNIZZARO"

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
999
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

11-12 2011

  1. 1. PALERMO 29/11/2011 IL GIORNALE DEL LICEO CANNIZZARO NUMERO 1 ESpERIENZA DI UNO StUDENtE IUS SOLI AFS IN tHAILANDIA GIULIA CAtALISANO V B LUIGI SAUSA IV E “M ammaU no dei problemi riportati alla luce dal nostro lungi-mirante Presidente della Repub- mam- m a ,blica Napolitano, ed in passato se arriva l’acquasottoposto al governo Berlusconi che facciamo?”da parte di esponenti della sini-stra, consiste nel diritto di cit- “nuotiamo..”tadinanza per i bambini figli di (conversazione che hoimmigrati nati su suolo italiano. fatto personalmenteLa legge 91 del 1992 e le modi- con mia madre thai).fiche successive sanciscono che 360 morti e quasi 3ad un bambino straniero che è miliardi di euro innato, cresciuto e ha frequentato danni, e la cosa con-le scuole in italiane non venga fortante è che ancheconcessa la cittadinanza se non se molti AFSers han-richiesta dopo 18 anni di età e ri- no dovuto cambiarespettando inoltre molteplici cavil- casa, partire, stare in hotel o in veri e propri “rifugi” o campi d’accoglienza (come li chia-li, spesso e volentieri inattuabili. meremmo noi in Italia) una delle migliori organizzazioni di scambio “interculturale”AFSUn nostro qualunque compa- Thailand, non si è fatta sentire, io personalmente sono in una regione allagata, anche se lagno di classe nato in italia con mia città non lo è, ma ovviamente non ho ricevuto nessuna chiamata, nessuna email, niente..genitori che, al momento della alcuni sono stati contattati e la domanda è stata: PAGINA 2sua nascita, non erano provvistidi cittadinanza, non può tornarenemmeno per un periodo limita- IL “DISpOtISmO SUADENtE” ERUZIONE ED IL DISINCANtO EtNA 2011to a qualche mese nel suo paesed’ origine pena l’interruzione deldecorso dei 18 anni indispensa- DEmOCRAtICObili per ottenere la cittadinanza.Tutto ciò non fa altro che provoca- EUGENIO CANNAtA IV C pIERVItO SALVO IG & Lre enormi disagi a dei ragazzi che di a democrazia ha vinto la sfida contro i tota- mAttEO mACALUSO IGfatto sono italiani, che studiano, la- litarismi del ventesimo secolo, contro le re-vorano e sono perfettamente inte-grati nella società fin dalla nascita.Pertanto vi proponiamo una ri- ligioni politiche del fascismo e del comuni- smo. Non ha ancora vinto del tutto quella contro L ’Etna, situato in provincia di Catania, è il più gran- de vulcano d’Europa e tra i i fondamentalismi religiosi che sono emersi negliflessione su questo argomen- più attivi del mondo.lto 3330 ultimi decenni, nonostante questi siano, già dato e vi invitiamo ad aderire alla metri circa, presenta momen-redazione del nostro giornale tempo, lungo una china discendente e la prima- vera araba abbia assestato loro un colpo mortale. taneamente quattro cratericontattandoci in prima perso- PAGINA 12 sommitali e alcuni laterali.na o scrivendoci su obbiettiva- PAGINA 18mente.cannizzaro@gmail.com.
  2. 2. 2 3 VItA SCOLAStICA VItA SCOLAStICA INtERVIStA RAppRESENtANtI DI IStItUtO: ESpERIENZA DI UNO StUDENtE GIULIA CAtALISANO AFS IN tHAILANDIA CHIARA GENOVESE I S Q uali sono i problemi della nostra scuola che re quanto più potessi dai rappresentanti dell’epoca come LUIGI SAUSA IV E andrebbero in qualche modo risolti? Giulia Di Martino e col tempo, anno dopo anno, sono“M È innegabile che in ogni istituzione scolastica arrivata ad una piena consapevolezza dell’importanza che amma mamma, se arriva nel cercare di incanalare l’acqua diretta ha rappresentare l’intero corpo studentesco. Credo quin- l’acqua che facciamo?” al centro di Bangkok in sentieri artificiali di questi tempi si possano riscontrare molteplici proble- di che la mia perseveranza, dimostrata durante tutto il “nuotiamo..” improvvisati con sacchi di sabbia e muret-(conversazione che ho fatto per- ti di cemento, verso le zone periferiche e mi di diversa intensità. Alcuni sono tangibili con mano. quinquennio, e la mia determinazione mi abbiano spin-sonalmente con mia madre thai). in fine verso il mare. Così il centro di Ban- Ricordiamo che la nostra scuola è un cantiere costante ta a candidarmi nel tentativo di garantire agli alunni del360 morti e quasi 3 miliardi di euro in gkok e “l’economia” thailandese saranno Cannizzaro una vera rappresentanza e non un distacco fradanni, e la cosa confortante è che anche salvi e il resto della popolazione (quasi il mente all’opera e che la sovrappopolazione degli ultimi studenti e rappresentanti spesso riscontratosi in passato.se molti AFSers hanno dovuto cambia- 30 % della popolazione thai vive a Ban- anni ha portato all’apertura di una succursale presso ilre casa, partire, stare in hotel o in veri gkok) avranno la famosa acqua che “ac- Vittorio Emanuele III. Ma oltre i problemi della scuola A scuola gira a seguente voce: ‘’ Per esprimere il disa-e propri “rifugi” o campi d’accoglienza carezza i peli del culo”. E in tutto questo in quanto struttura ci sono problemi ben più profondi, gio scolastico si occupa’’; è vera questa affermazione?(come li chiameremmo noi in Italia) una AFS non ha fatto neanche una telefonata. a mio parere, come la crescente Molte volte ho manifestato la miadelle migliori organizzazioni di scambio C’è chi ha contattato i volontari da superficialità ed il disinteresse nei opinione a sfavore di una possibi-“interculturale”AFS Thailand, non si è sé chiedendo appunto della scuola: confronti della scuola in sé riscon- le occupazione per diverse ragio-fatta sentire, io personalmente sono in “la scuola resterà chiusa fino al 7 no- trabili anche nella scarsa parteci- ni. La “moda” dell’occupazioneuna regione allagata, anche se la mia città vembre e finisce a febbraio! Io quan-non lo è, ma ovviamente non ho ricevuto do studio? Che possiamo fare?” pazione all’ultima assemblea d‘I- dilaga in lungo ed in largo fra lenessuna chiamata, nessuna email, niente.. “fatti una vacanza al sud che non è allaga- stituto (benché meno degli altri fasce più giovani degli studentialcuni sono stati contat- to.. oppure che vuoi fare? Torni a casa? ” anni), giustificata solamente in e questo stesso fatto è sintomo ditati e la domanda è stata: Ovviamente le scuole non si possono ri- parte dalla frammentazione di essa. una prospettiva distorta che si ha“è allagata casa tua?” aprire perché i ragazzi vogliono andare a di un’azione tanto estrema quanto“no” scuola, ma la domanda non era quella. Quali sono le proposte che in- pericolosa dal punto di vista me-“bene”. “puoi spostare il divano al piano di sopra?” il cui prezzo aumenta sempre di più. tendi portare aventi? diatico. D’altra parte è sempliceC’è chi si è preoccupato perché la sua “si certo, quale?” Oltre al disagio di non avere le bran- Prima di tutto intendo portare confondere la voglia di cambia-scuola resterà chiusa sicuramente fino al “tutti, domani forse il piano di sotto si allaga.” chie, c’è anche da dire che un terzo del avanti tutte le proposte che ho mento con il mero barricarsi den-7 novembre (ma se le cose peggiorano an- (conversazione che ho fatto per- paese è sott’acqua e che questo probabil- mente causerà un calo della produzione sottoposto agli elettori durante la tro le mura di un edificio. Pertan-che per più tempo). Così molti “exchan- sonalmente con mia madre thai) di riso (alimento alla base dell’alimen- presentazione della mia lista come to mi trovo favorevole all’utilizzoge students” non possono studiare. Ora; ci sono diversi tipi di famiglia quiLa cosa che realmente preoccupa è che in Thailandia ma quasi tutte hanno una tazione thailandese) che potrebbe cau- l’aula autogestita (di cui già si è di- di forme di manifestazione delmolti dovranno fare un esame al rientro cosa un comune, non ti dicono quel- sare una vera e propria crisi alimentare. scusso con il preside), il comodato proprio disagio più discorsive edin Italia, una test, insomma, una verifi- lo che succede o lo sminuiscono per L’allarme alluvione, che dilania la Thai- d’uso dei libri (apparentemente già esplicative aventi, a mio parere, suca.. ma se l’acqua “ti accarezza i peli del non farti preoccupare e così tu da bra- landia dalla fine di luglio, è stato allar- attivato dalla scuola), l’organizza- coloro che assistono un impattoculo” beh.. è abbastanza difficile studiare. vo stressatissimo occidentale impazzisci gato ha molti altri paesi del sudest asia- zione di contest musicali, la rivalu- più proficuo ai fini di una prote-La scuola in Thailandia è divisa in due se- e cominci a spaventarti ancora di più. tico come Cambogia, Filippine e Laos. tazione della biblioteca scolastica, sta rispetto ad una occupazione.mestri e gli studenti AFS non hanno pra- Mia madre sembra essere convintissi- Al TG non si sente parlare d’altro, il assemblee più coinvolgenti, il cineforum ed altro. In ogniticamente frequentato il primo essendo ma che l’acqua non arriverà mai qui a “Nam thuam” sta distruggendo la Thai- caso credo per un rappresentante d’Istituto sia di fondamen- Ti aspettavi di risultare il rappresentante eletto con piùarrivati qui a fine giugno, così avremmo casa.. ma non mi rassicurano molti i sac- landia e con essa anche i thailandesi. tale importanza la capacità di ascoltare gli studenti e portare voti?dovuto frequentare il secondo, ma niente... chi di sabbia piazzati davanti la porta. “Mamma mamma, posso andare a farmi il bagno in piscina” chiede mio fratello thai aventi le loro proposte quanto più efficacemente possibile. In realtà sono rimasta abbastanza sorpresa di questo risul-molte scuole sono chiuse, specialmente a Facendosi un giro per Mahachai provin- “aspetta fino domani che te lo fai in strada tato. Sapevo già dall’anno scorso che molti studenti cre-Bangkok e dopo l’allagamento dello zoo cia di Samut Sakhon (regione in parteper la strada nuotano anche coccodrilli. allagata) saltano subito all’occhio veri e davanti casa” risponde la sorella con sar- Quali sono le vere motivazioni che ti hanno portato a devano nei progetti che portavo avanti e nella mia attitu-Il governo Thai continua con il suo pro- propri muri di mattoni e cemento da- casmo, alludendo a qualcosa che effetti- candidarti e con quale entusiasmo intendi affrontare dine a risolvere le questioni in maniera concreta e quantogramma “salva l’economia ammazza i cit- vanti le porte delle banche e dei negozi, vamente già fanno in un terzo del paese. l’incarico per il quale sei stato eletta? più diplomatica possibile, però non mi sarei mai aspetta-tadini” con il quale tutti i cittadini sem- mentre per chi non ha abbastanza sol- (conversazione avvenuta realmente tra mio La prima volta che mi sono candidata per la carica di rap- ta di salire come prima rappresentante e ben che meno ilbrano esser d’accordo. Il piano consiste di rimangono sempre i sacchi di sabbia fratello thai, la mamma e mia sorella thai) presentante d’Istituto è stata quando frequentavo il primo fatto che la nostra lista è riuscita ad ottenere due seggi. anno. Per quanto fossi inesperta ho cercato di apprende-
  3. 3. 4 5 VItA SCOLAStICA VItA SCOLAStICA INtERVIStA RAppRESENtANtI DI IStItUtO: INtERVIStA RAppRESENtANtI DI IStItUtO E CONSULtA: LUDOVICO DI mARtINO SILVIO pUCCIO LIANA BENANtI I S SOFIA LOmEO I SQ Q uali sono i problemi maggiori della nostra facevano gli scontri c’erano disperati messi in ginoc- uali sono i problemi della nostra scuola che andreb- Rappresentare non deve essere nè un vanto nè uno sport, sulle bero in qualche modo risolti? Come li risolveresti? spalle di noi quattro rappresentanti grava il peso si altri 1600 stu- scuola che andrebbero in qualche modo risolti? chio da un governo che si disinteressa di loro totalmente. denti che da noi si aspettano il meglio, e questo non è un compito Come li risolveresti? facile. Ciò che mi ha spinto a candidarmi è stata la mia voglia A scuola gira la seguente voce: ‘’ Per esprimere il disagio A mio parere la scuola presenta più problemi riguardanti gli studenti di passare dalla partecipazione passiva alla vita scolastica a quella e meno che interessano strutture e docenti: professori che verranno attiva, mettendo in piazza le mie idee e le mie soluzioni rischian-Risposta: I problemi della nostra scuola si dividono in scolastico si occupa’’; è vera questa affermazione? ritenuti dispotici dagli studenti ce ne saranno sempre, e un rappre- do anche di non essere seguito. per fortuna non è stato così.categorie da un punti di vista strutturale sistemare cer- sentante di istituto anche volendo non può operare in questo senso.tamente l’aula magna, accelerare i lavori della secon- Risposta: L’occupazione è una forma di protesta valida Dobbiamo avere le idee chiare su cosa possiamo risolvere e cosa no. Pensi che quello che è accaduto a Roma possa servire a cambia- In questo è di vitale importanza che tutti gli studenti abbiano re qualcosa?da palestra esterna, sistemare le porte dei bagni. Altro nel momento in cui abbiamo motivazioni e un forte mo- consapevolezza del proprio ruolo e di ciò che realmente pos-grosso problema è il passaggio continuo di veicoli in via vimento . Vorrei che la gente capisse che non è un gioco . sono risolvere e cosa no. Quello che ritengo un problema è la A mio parere ciò che è accaduto a Roma è stata una palese deleggit-arimondi propongo transenne se no una sorte di cordo- poca informazione che lo studente ha in merito al regolamento timazione di una manifestazione enorme e comunicativa da parte di istituto, a ciò che gli spetta e a ciò che succede intorno a lui. di un gruppo eterogeneo di persone con metodi di lotta diversi (ene fatto da volontari che impedisca il transito di mezzi E’ vero che vuoi dimetterti dal tuo incarico? Perché? Quello che manca è la condivisione, è per questo che abbiamo anche condivisibili in alcuni casi, devo essere onesto) la cui rabbia è organi appositi come il comitato studentesco e l’ assemblea di stata sfruttata ad arte e trasformata in vandalismo dando così la scusa istituto, strumenti che intendo usare al meglio per favorire il dia- all’ ex governo Berlusconi di promuovere leggi anti-manifestazione. Quali sono le proposte che intendi portare avanti nel cor- Risposta: Inizialmente pensavo di non essere in gra- logo tra gli studenti e noi rappresentanti che siamo la loro voceso dell’anno scolastico? do , ero stupito e sorpreso. Sono pronto a gestire que- all’ interno del consiglio. Uno studente A scuola gira a seguente voce: ‘’ Per sto impegno, da tempo mi occupo di politica gio- informato è uno studente consapevole esprimere il disagio scolastico si oc- oggi e un cittadino partecipe domani. cupa’’; è vera questa affermazione?Risposta: Portare avanti il comodato d’uso per i li- vanile. Ringrazio tutti coloro che mi hanno votato.bri, cultura anche per coloro che non possono permet- Quali sono le proposte che intendi L’ occupazione ormai è un metodo ditersi i libri. Seconda proposta lo sportello didattico cioè portare avanti nel corso dell’anno lotta fin troppo inflazionato che non scolastico? porta più nulla di nuovo ad un movi-spiegazioni mirate con un prof , tutto questo a scuola. mento, e mi sono serviti 26 giorni di Anche qui potrei dilungarmi con de- occupazione per accorgermene.chiu-Quali sono le vere motivazioni che ti hanno portato a can- cine di proposte e programmi utopici, dendosi dentro una scuola ha si i suoi mentendo spudoratamente. E putrop- vantaggi, quali ad esempio il potere or-didarti? Con quale entusiasmo intendi affrontare l’incari- po anche qui bisogna operare una di- ganizzare meglio delle azioni di piazza,co per il quale sei stato eletto? stinzione tra cosa realmente possiamo ma quando una scuola occupata perde proporre al consiglio di istituto e cosa il suo risalto mediatico l’ occupazio- no. Per questo motivo nel program- ne diventa un mezzo fine a se stesso.Risposta: Mi sono candidato con la voglia di mi ma della mia lista abbiamo inseritogliorare questa scuola e con la speranza di vedere tutti par- solo le proposte che tra tutte abbiamo ritenuto le più concrete. Ti aspettavi il botto alle elezioni? Sia io che gli altri rappresentanti teniamo in particolare conside-tecipi alla vita della nostra scuola. Dobbiamo essere prota- razione la proposta del comodato d’ uso dei libri, che permette Io non parlerei di botto, lo scarto di voti che c’ era tra la mia lista e lagonisti di una cosa che ci appartiene e dobbiamo difenderla. di studiare con libri prestati dalla scuola dietro pagamento di lista tre (che abbiamo doppiato) era veramente minimo, ho vinto più un canone d’ affitto molto inferiore all’ acquisto dei libri stessi, per la legge elettorale che vige a scuola che per i voti che comunque rendendo così il tanto inflazionato diritto allo studio realmente non sono stati pochi. Devo dire che per me è stata una rivelazionePensi che quello che è accaduto a Roma possa servire a accessibile. Un altra proposta a mio parere importante è l’ otte- salire all’ istituo, io che mi aspettavo a malapena di salire in consulta.cambiare qualcosa? nimento dell’ aula autogestita dove a patto di un utilizzo respon- sabile si possono tenere le riunioni del collettivo e attività cultu- Come pensi di gestire il tuo ruolo di rappresentante di consul- rali o ricreative, dando alla scuola un luogo fisico e concreto dove ta? che progetti avete?Risposta: Da Roma i media ci fanno uscire perden- il singolo studente può esprimersi e condividere le proprie idee.ti, la generalizzazione e le invenzioni dei media hanno La consulta è qualcosa di molto più grande che rappresen- Quali sono le vere motivazioni che ti hanno portato a candi- tare al consiglio di istituto, l’ impostazione e diversa e pri-sovrastato il significato della manifestazione e gli erro- darti e con quale entusiasmo intendi affrontare l’incarico per il ma di parlare di proposte si deve parlare della maggiorna-ri di polizia e governo. L’invenzione dei “black block” quale sei stato eletto? za disposta a votarle. Costruiamo quella prima, che è laè stata grandiosa! Oltre semplici violenti fra coloro che premessa senza la quale una proposta rimane un utopia.
  4. 4. 6 7 VItA SCOLAStICA L’INtERVIStA INtERVIStA RAppRESENtANtI DI IStItUtO: GIANCARLO FARINELLA GIUSEppE BIONDO FRANCESCO CONtI III B DAVIDE GIOCONDO V I Q Q u a l i s o n o Risposta: Allora, io mi sono candidato, perché ritengo di ual’era lo stato d’animo prima del- i problemi essere una persona adeguata a questo ruolo, perché mi sono la partenza? Come si è svolta la gara? maggiori occupato, ormai da diversi anni di politica studentesca, Certamente ero molto teso e questo mi ha con- della nostra quindi, giovanile, anche se non sono scritto a nessun par- dizionato nella prima parte della gara nella quale vedevo il scuola che tito. L’entusiasmo mio, è quello di una persona che pen- concorrente romano De Iacovo parecchi metri avanti a me. a n d re b b e r o sa, che per cambiare un po’ la nostra società, dobbiamo Negli ultimi ottanta metri, invece, ho dato il meglio di me. in qualche fare qualcosa, nel nostro piccolo, partendo dalle scuole. “Attaccavo” con precisione l’ostacolo e compievo esattamen- modo risolti? te quindici passi tra un ostacolo e un altro (ogni ostacolo Come li risol- Pensi che quello che è accaduto a Roma pos- dista 35 metri e secondo la disciplina lo stile migliore di veresti? sa servire a cambiare qualcosa? corsa consiste nell’eseguire quindici passi fra ogni ostaco- lo). Nel rettilineo finale ho preso e mantenuto la testa del Risposta: A mio parere quello che è successo a Roma è un gruppo ottenendo la difficile vittoria nonostante un ten- Risposta: fallimento del movimento, perché penso, tralasciando che tativo di “placcaggio” del corridore in terza corsia Matteo Allora, noi sono pacifista, che la linea comune debba essere che se si deve Beria, classificatosi infine in seconda posizione. Di solito, abbiamo tan- esercitare la violenza, si deve fare vicino ai palazzi del pote- a chi ottiene un successo sportivo talmente importante si ti problemi re, come Montecitorio etc. Invece, a Roma, oltre alle mac- chiede, a chi dedica la vittoria, noi vogliamo sapere inve-nella scuola: prima di tutto un po’ riguardo all’infrastrut- chine bruciate e alla statua della Madonna distrutta, e altre ce chi è stato importante per te e ti ha supportato per arri-tura, come nel lato frontale della scuola che ci sono pezzi cose, la violenza di è concentrata a piazza San Giovanni che vare ad essere presente in questa splendida manifestazione?di cemento staccati, e questo non è normale; poi, penso, è a chilometri e chilometri dai palazzi del potere, e quindi, Sicuramente i miei genitori e il mio allenatore Giuseppe Po-che la cosa più importante, perché per quanto riguarda la a mio parere è stato uno sfogo, comunque di rabbia causa- lizzi.struttura, in fondo, ci sono stati lavori che devono essere ta anche dalla condizione sociale e politica che abbiamo in Hai partecipato ad altre gare nei Campionati Nazionalicompletati e saranno completati, quindi, la struttura non Italia. Sicuramente è stato un fallimento, perché per il mo- 2011?sarà un problema fra qualche anno. Invece, uno dei proble- mento, per me,la violenza non è un buon mezzo di protesta. Sì. Nella staffetta 4x100 ho avuto l’onore di rappresentaremi più importanti, subito dopo, è sicuramente la bibliote- la Sicilia. Abbiamo ottenuto un buon risultato ottenendo laca ,perché è assurdo che una scuola come il Cannizzaro , A scuola gira la seguente voce: ‘’ Per esprimere il disagio nona posizione tra le venti regioni.considerata una delle migliori scuole del sud al livello na- I scolastico si occupa’’; è vera questa affermazione? È da considerarsi un buon risultato il nono posto?zionale, non abbia una biblioteca adeguata, perché gli orari n questo numero di “Obbiettivamente” abbiamo inter- A che livello è il movimento dell’atletica in Sicilia?non sono in conformità con l’orario scolastico, e in fondo vistato il nostro compagno Giuseppe Biondo di terza C Il movimento di atletica siciliano di atletica gode di, è anche un po’ vuota di libri anche di dizionari. Quindi, Risposta: Io penso che l’occupazione sia un mezzo di protesta dopo il successo ottenuto ai Campionati Italiani indi- una buona tradizione, ma purtroppo, negli ultimipenso che prima di tutto sia utile migliorare la biblioteca.valido, soltanto se c’è dietro un movimento forte, non solo viduali 2011 di atletica per la categoria Cadetti (ovvero anni non è riuscita a confermarsi a discreti livelli. L’an- studentesco, ma anche formato da lavoratori, per esempio, a nati tra il 1996 e il 1997) svoltisi a Jesolo tra il 7 e il 9 ottobre. no scorso nella stessa competizione è arrivato un se-Quali sono le proposte che intendi portare avanti nel cor- Genova è stata occupata una fabbrica una settimana fa, quin- Come ti sei qualificato per arrivare alla manifestazione di Jesolo? dicesimo piazzamento che ha deluso tutti i tesserati.so dell’anno scolastico? di io dico che comincerò a occupare solo quando ci sarà un Ho partecipato alle gare regiona- Jesolo 2011 ci ha regalato la nona posizione fra le re- movimento forte dietro, e comunque per ora tutti i rappre- li cadetti nei 300 ostacoli, vincendole. gioni e ciò è dovuto al lavoro e al grande impegno deiRisposta: come si legge nel programma della mia lista, le sentanti di istituto sono contrari a questo mezzo di protesta. Quindi eri considerato con merito tra i favoriti per giovani atleti, ma il problema fondamentale che assil-mie proposte, oltre al miglioramento della biblioteca, sono il titolo di campione italiano nei 300 metri ostacoli? la l’atletica al sud (in Sicilia in particolare) è la poca dif-anche l’inserimento di alcune macchinette di preservati- Noi sapevamo che ti volevi candidare nella lista con Giu- Non penso, ero conscio delle mie possibilità ma i favori- fusione di impianti sportivi, quasi mai all’avanguardia.vi e assorbenti rispettivamente nel bagno dei maschi e nel lia, e poi hai deciso di creare una tua lista; ti saresti mai ti per la vittoria finale erano gli atleti delle rappresentati- Dopo questa importantissima quanto meritata vitto-bagno delle femmine, con correlata educazione sessuale, immaginato che saresti salito pure essendo in lista a parte? ve di Veneto e Lazio (rispettivamente Matteo Beria e Ma- ria, cosa ti poni come prossimo obbiettivo agonistico?perché penso che uno dei problemi della nostra società at- nul De Iacovo) con cui mi ero già più volte misurato. Ma Bisogna ripartire dal lavoro, allenamento dopo allena-tuale sia il sesso che è diventato qualcosa normale da fare Risposta: Si, perché io ho voluto candidarmi in un’al- più in generale tutti i 26 partecipanti, essendosi qualificati mento. Mi aspetta la preparazione invernale in cui cer-con chiunque, come se non seguissero delle responsabilità. tra lista perché ritenevo che avessimo avuto più possibi- dopo difficili selezioni, potevano avere grandi ambizioni. cherò di ottenere una buona forma in vista delle gare 60 lità e di prendere, appunto due seggi, anche se ne abbia- Da quanto tempo preparavi questa gara così importante? metri ostacoli per i Campionati Italiani di Ancona 2012.Quali sono le vere motivazioni che ti hanno portato a can- mo presi tre, perché la lista di Giulia ha preso il secondo Beh, era da due anni che aspettavo questa competizione, Con questa mentalità non ci stupiremo se arrivas-didarti? Con quale entusiasmo intendi affrontare l’incari- seggio e io ho preso il terzo e la mia lista ha preso trenta ma quando scendi in pedana pensi solo a correre e basta. se un altro grande successo, in bocca al lupo Giuseppe.co per il quale sei stato eletto? voti in più, quindi le mie previsioni sono state rispettate.
  5. 5. 8 9 VItA SCOLAStICA VItA SCOLAStICA EUREKA: QUANDO LA tEORIA INCONtRA FAI FESTA ALLA PIAZZA LA pRAtICA FRANCESCA DENISE MARTORANA IIE DANILO GAmBINO IV II D l nostro è un liceo scientifico, noi studia- assieme all’elettroforesi per verificare la presenza di due spe- omenica 16 Ot- mo ogni giorno fisica, biologia e chimica, ma- cifiche mutazioni sul DNA di alcune cellule mantenute vive tobre alle ore terie che, oltre dello studio sui libri, necessita- in vitro. In questa esperienza è stato fondamentale l’utilizzo 10:30 in Piaz-no di esperienze sperimentali condotte in laboratorio. della PCR (Polymerase Chain Reaction, reazione a catena za del Garraffo, il FAI haLa nostra scuola è dotata di laboratori ma, nonostante ciò, per della polimerasi) per amplificare, in maniera esponenziale, il annunciato il recuperola maggior parte degli studenti quello che si studia sui libri tratto di DNA dove avremmo potuto trovare le mutazioni. dell’edicola marmorearesta un qualcosa di distante, infatti per comprendere fino in In un’altra esperienza laboratoriale abbiamo osservato i del Genio di Palermo,fondo il contenuto di una lezione teorica bisogna vederla con due metodi utilizzati dall’IBIM (l’istituto di biomedici- detto Palermu lu grandi.i propri occhi in laboratorio. L’impossibilità di realizzare tutto na e immunologia molecolare) per far crescere le cellule E’ il secondo luogo piùquesto è causata sia dai problemi legati al tempo a disposizio- in vitro: l’adesione e la sospensione. Infine abbiamo pre- segnalato in Sicilia nel-ne dei docenti, che riescono a malapena a completare i vasti parato dei citocentrifugati per osservare le cellule al mi- la quinta edizione de “Iprogrammi, sia dai costi di alcune attrezzature, proibitivi per croscopio abbiamo estratto le proteine da un campione Luoghi del Cuore”, pro-la scuola pubblica. L’anno scorso con il progetto IDEAS, che cellulare per determinane la concentrazione mediante l’u- mosso dal FAI in col-continuerà anche quest’anno, è stato fatto un grosso passo tilizzo di un particolare strumento: lo spettrofotometro.avanti nel processo svolto al fine di avvicinare gli studenti ai Il progetto mirava a dare un assaggio del mondo scientifico laborazione con Intesalaboratori; un altro progetto molto interessante, che è stato a noi studenti, soprattutto perché, molto spesso, una vol- Sanpaolo. La Delegazionesvolto nella seconda metà di ottobre, è il progetto EUREKA. ta terminato il liceo, ci ritroviamo a dover scegliere di fare donerà il progetto di re-A questo progetto hanno partecipato alcuni studenti del- qualcosa che non conosciamo accuratamente e quindi ve- stauro al Comune, e gra-le classi quarte scelti in base ai loro risultati in biologia ed dere con i propri occhi ciò che si fa in laboratorio ci aiu- zie al contributo“I Luoghiesso si è svolto in collaborazione con la sede palermitana del ta sicuramente a capire se questa è la strada che fa per noi. del Cuore” saranno inol-C.N.R. (Consiglio Nazionale delle Ricerche) ed in partico- tre realizzati i lavori di ri-lare con l’istituto di biomedicina e immunologia molecolare. qualificazione della PiazzaIl progetto ,costituito da 5 incontri per un totale di 27 ore, del Garraffo con interventi di arredo urbano e di pedonalizzazione.prevedeva lo svolgimento di alcune interessantissime attività Alle ore 10:00 c’è stata la cerimonia per la firma del protocollo d’intesa tra il Comune di Palermo edi laboratorio, precedute dalle lezioni teoriche propedeuti- il FAI all’interno della chiesa di Sant’Eulalia dei Catalani, grazie all’ospitalità dell’Istituto Cervantes.che alle attività condotte in seguito. In laboratorio abbiamo Nel frattempo si poteva visitare la mostra “alla mesa! Design e cucina, comprare; prepara-osservato la crescita in vitro di diversi ceppi di lieviti, sot- re e servire” organizzata dall’Istituto Cervantes di Palermo, sempre dentro la chiesa di Sant’Eulalia.tolineandone le diverse caratteristiche; abbiamo utilizzato e Alle ore 11:15, con la partecipazione di Maria Teresa Calcara e di Luigia Viscuso, delegate FAI di Palermo; Renata Prescia,visto come agiscono gli enzimi di restrizione, delle “forbici” docente di restauro in facoltà di architettura a Palermo; Salvatore Greco, architetto alla Soprintendenza BB.CC di Palermo;che tagliano gli acidi nucleici in delle sequenze specifiche a Evelina De Castro, storico dell’arte presso il Museo Abatellis; Daniela Pirrone, architetto e studiosa di archeologia industriale;noi note e che oggi ci permettono di ottenere dei segmenti Silvano Barraja, Presidente dell’Associazione provinciale orafi, gioiellieri, argentieri, orologiai e affini; l’architetto Nicola Didi DNA e di studiarli con cura, inoltre li abbiamo utilizzati Bartolomeo, dirigente dell’Ufficio Opere pubbliche del Comune; Pippo lo Cascio, studioso di storia e di tradizioni popo- lari; Gaetano Renda, dirigente dell’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Palermo e Andrea Mangione, l’architetto che ha curato il restauro della chiesa di S. Andrea degli Aromatari, è iniziata la visita guidata della Vucciria da “piazza a piazza”. Alle ore 12:00 i giovani sono stati coinvolti nel 1° FLASH MOB FAI. Hanno circondato con una catena di nodi colorati con i colori del FAI la fontana a piazza Garraffello. Infine, alle ore 12:30 è stata aperta la chiesa di Sant’Andrea degli Aromatari di proprietà della confraternita dei farmacisti, i cui lavori di restauro sono stati appena ultimati dalla Soprintendenza ai Beni Culturali di Palermo. Durante la manifestazione nei gazebi FAI, a fronte di un contributo minimo a partire da €10,00 sono state distribu- ite 3 scatoline di liquirizie Amarelli ( una verde, una bianca e una rossa, una scatola per ogni colore della bandiera italiana ), collezionabili e prodotte apposta per il FAI, e, a fronte di un contributo a partire da € 5,00, sono sta- te distribuite confezioni di fichi d’india anch’essi tricolori, offerti dalla Azienda Agricola Garufa di Roccapalumba.
  6. 6. 10 11 AttUALItÀ E CULtURA AttUALItÀ E CULtURA E DImISSIONI FURONO ALLUVIONI mARtINA SCORSONE II I ALICE CALANDRA II HP C er il “governo del fare” si toc- zione sia risultata quella di sottrarsi ai ma- to clamorosamente di ridicolo cosa dire ome è capitato negli anni precedenti, anche l’au- ca il capolinea, una fine che , gistrati (tra un festino e l’altro, s’intende). delle paranoie del caro Sacconi? E cosa tunno 2011 è iniziato in modo turbolento nel personalmente, credo atten- Non meno utile è certamente sta- dire allora delle imbarazzanti scenette na- nostro paese, con neve, pioggia e alluvioni: nedessimo tutti da un periodo di tem- to il “lavoro” svolto dai nostri ama- poletane che il sottosegretario Santanché sono rimaste vittime molte regioni, ma la situazione piùpo ormai abbastanza prolungato. ti ministri del governo Berlusconi. ha seminato nelle varie trasmissioni tele- drammatica si è verificata in Liguria. L’ondata di maltem-Nel caso in cui siate poco informati sull’at- Che ne dite di ripercorrere ve- visive come fossero le sue personali soap- po ha colpito per la prima volta alcune zone della regio-tuale situazione governativa del nostro locemente alcuni dei loro a dir opera e gli altrettanto tragici tentativi di ne ai primi di ottobre e continua tutt’ora: frane e allaga-Paese forse troverete interessanti le noti- poco esilaranti “episodi migliori”? esprimersi in lingua inglese propinaticizie che sto per inoltrarvi o forse penserete Nel caso in cui siate ancora un po’ scetti- in tutte le salse del ministro della dife- menti hanno provocato, oltre a collegamenti bloccati eche è ciò che continuate a sentirvi dire ci riguardo i lati positivi del “governo del sa Ignazio La Russa? Senza dimenticarci disagi di varia natura, morti e dispersi. Lo stato di emer-dalle persone che vi stanno attorno…ad fare”, state pur certi che dopo aver sentito di mandare un salutino anche al piccolo genza è stato dichiarato ufficialmente il 28 ottobre e nelogni modo un ripassino non fa mai male. parlare il nostro perspicacissimo nonché Tremonti, che sembra le abbia inventa- capoluogo il primo disastro si è verificato il 4 novembre.Magari non ve ne rendete conto ma infinitamente colto ministro dell’istru- te tutte pur di rendere del tutto inutile Le precipitazioni sono durate poco più di un giorno, maanche semplicemente guardandovi zione, università e ricerca vi ricrederete ogni qualsivoglia manovra finanziaria. ciò è bastato per trasformare Genova in un vero e pro-attorno capirete di cosa parlo quan- Una crisi aggravata dunque dall’inca- prio torrente in piena. Il sindaco, Marta Vicenzi (elettado dico che il nostro Paese ha un bel pacità nell’affrontarla del governo Ber- nel 2007 come esponente del partito dell’Ulivo) ha sceltopo’ di problemi da affrontare. O for- lusconi non poteva che portare a livelli di non chiudere le scuole, motivando in modo chiaro: se coli che più consistenti; nonostante questo, si continuase no. Cerchiamo di aprire gli occhi. tanto disastrosi da richiedere l’intervento a costruire in modo incontrollato senza piani adeguati gli edifici scolastici fossero stati chiusi con molta proba-A meno che non abbiate vissuto questi del presidente della repubblica in per- per gestire l’inglobamento della periferia e il conseguen- bilità i genitori avrebbero colto l’occasione per portare iultimi anni chiusi nella cantina di casa sona, il quale, nominato Mario Mon- figli da parenti, o comunque fuori dalla città allagata; si te aumento del tessuto urbano. Il torrente principale, ilvostra o siate stati troppo impegnati a ti Senatore a vita, non ha perso tempo è considerato più prudente evitare il transito in strade a Bisagno, taglia in longitudinale la città e già negli annifare altro (il che può variare dal giocare nel far comprendere quanto la neces-con la play station all’essersi dati all’ip- sità di un governo capace che prenda rischio, poco agibili. Questo non ha evitato le morti, anzi Settanta la sua messa in sicurezza era considerata unapica) per andare oltre la superficie delle delle decisioni necessarie al Paese deb- alcuni sostengono le abbia causate: tre donne sono decedu- delle priorità nazionali; fino agli anni Novanta non vie-cose vi sarete resi certamente conto di ba al più presto essere fronteggiata. te nei giorni seguenti, e tutte e tre stavano accompagnan- ne però attuato niente di concreto, fino a quando avanzauna realtà non particolarmente diffici- Dal canto suo, Silvio Berlusconi richie- do a scuola o, al contrario, riportando a casa i rispettivi il progetto di un canale scolmatore (un condotto sotter-le da recepire: il nostro Paese è in crisi. de unicamente un confronto con Monti, bambini da scuola. Le accuse contro il sindaco sono state raneo che, in pratica, devia una parte dell’acqua verso ilSorvolando per un secondo sul fatto che accompagnato dalla promessa di dare le molto dure e la Vicenzi si è vista richiedere le dimissioni. mare diminuendo il flusso e il rischio di straripamento)l’Italia sia ormai vista all’esterno come dimissioni dopo il voto per la legge di Ma lasciare la città in un momento delicato non sarebbe per il Fereggiano, affluente del Bisagno: vengono stanziatiil paese dei balocchi e i nostri politici stabilità. Passata quest’ultima al Senato stato opportuno, così, dopo avere spiegato l’ovvio e pro- 50miliardi di lire. Subito dopo però l’inchiesta Tangento-(sempre che possano ancora esser chia- l’undici novembre ed alla Camera il do- poli causa lo scioglimento della giunta comunale e l’inter- fondissimo rammarico per le vittime, ha ritirato l’ordinan-mati tali) come i personaggi di una bar- dici. La stessa sera, Berlusconi è atteso al ruzione dei lavori. Dopo questi problemi il progetto non za e molte scuole sono state chiuse fino al 9 novembre.zelletta che non ha mai fine, pensiamo Quirinale, per la rassegna ufficiale delle Questo disastro ambientale, e quello che ne è derivato, apre viene rinnovato, e non vengono neanche stanziati ulterioriper un attimo al quadro generale delle all’istante: la nostra Maria Stella Gel- dimissioni e l’ufficializzazione di ciò checose: cos’è che il nostro governo effetti- mini. Un ministro tanto informato da in tanti attendevamo da ormai molto tem- nuovamente il dibattito sulle responsabilità della Protezio- fondi, mentre col passare del tempo sarebbero dovuti au-vamente ha fatto per fronteggiare la crisi? credere che 45 milioni di euro fossero po: la formazione di un governo tecnico. ne Civile in questi casi: la tragedia si poteva evitare? I mor- mentare: 50miliardi di lire degli anni novanta equivalgonoE, ponendomi questa domanda, nel stati utilizzati per la costruzione di un Data la comunicazione ufficiale, la gente ti e i dispersi sono vittime dell’abusivismo o della natura? a 200milioni di euro di oggi, se si parla di interventi di que-formulare la risposta me ne viene in presunto tunnel lungo la bellezza di 732 non si attarda nel festeggiare, improvvi- Secondo gli esponenti di alcune associazioni ambienta- sta portata. Il Ministero dell’Economia non ha mai garan-mente una ed una sola, per quanto ri- km allo scopo di collegare il CERN di sando trenini e urla di festa, sorseggiando li, tra le quali Greenpeace, fenomeni meteorologici così tito di poterli stanziare tutti, ma si è comunque fatto quel-guarda il prima citato “governo del Ginevra con i laboratori del Gran Sasso. in alcuni casi una bottiglia intera di cham- violenti sono inevitabili e ingestibili, date le emissio- lo che si è potuto: quando si è verificata la tragedia alcunefare”: qualcosa i nostri ministri do- Peccato che tale tunnel non sia altro che pagne, mentre il tricolore viene svento- ni di gas serra che l’uomo non sta certo contribuendo a palazzine ai lati del Fereggiano erano già state demolite.potutto l’hanno fatta. Il problema di un tubo lungo non più di 27 km che si lato accompagnato da un unico coro di diminuire: l’obiettivo più sensato verso cui concorrere Probabilmente non si saprà mai sapere con certezza se qual-fondo è che questo resta circoscritto trova solo ed unicamente al CERN e, voci che all’unisono urlano: “Buffone!”. cosa sarebbe cambiato con il canale scolmatore, ma non è la è un progetto di salvaguardia dell’ambiente su cui di-in “ogni cosa fuorché il loro lavoro”. lo ricordiamo a tutti per sicurezza, non In seguito agli avvenimenti sopra citati, prima volta che Genova viene sommersa dall’acqua (ricor- scutere al prossimo summit internazionale di Durban.Pensandoci su, concentrando tutta l’ob- ha lo scopo di permettere il passaggio ai il giorno 12 Novembre, il presidente si C’è ovviamente chi sottolinea, al contrario, la responsa- diamo lo straripamento, sempre del Bisagno, nel 1970), e labiettività di cui disponiamo, credo risulti neutrini che vogliono fare una gita sulle è dimesso lasciando il posto al gover- bilità della politica nazionale: Genova è situata tra le col- consapevolezza che alcune cose dovevano esser fatte non hadifficile a chiunque rispecchiarsi in un pre- Alpi, come forse crede il ministro. Ma no tecnico guidato da Mario Monti.sidente del consiglio la cui unica occupa- se il ministro dell’istruzione si è coper- line e il mare, ed è attraversata da corsi d’acqua sia pic- cambiato nulla. Davvero il paese non è riuscito a fare niente, nuovamente? Davvero non siamo riusciti ad andare avanti?
  7. 7. 12 13 AttUALItÀ E CULtURA AttUALItÀ E CULtURA IL “DISpOtISmO SUADENtE” ED IL DIStURBI ALImENtARI OGGI: ANA E mIA DISINCANtO DEmOCRAtICO ALICE CALANDRA II H A EUGENIO CANNAtA IV C nni Novanta, Stati Uniti. La figura della modella si evolve, la silhouette di Kate Moss fa strage di fans e spon- L a democrazia ha zionamento effettivo della democrazia rappresentativa che sor, e nel web iniziano a nascere forum molto particolari: le persone che li seguono si scambiano dia- vinto la sfida con- spingono alla vittoria i partiti populisti ed il nostro paese ri di dimagrimento con lo scopo di consigliare diete, sostenersi e condividere i propri successi e fallimenti. tro i totalitarismi non è immune da questa tendenza. Anzi, tutt’altro. Insieme Adesso torniamo ai nostri giorni: sono cambiati i media, le immagini che girano, le modelle, gli stili di vita, e anche gli innocui del ventesimo secolo, all’Ungheria, pur con tutti i distinguo del caso, siamo l’uni- diari di cui abbiamo parlato prima sono diversi. Adesso, infatti, proviamo ad immaginare gruppi di persone malate di distur- contro le religioni politi- ca nazione europea governata da partiti di impronta popu- bi alimentari che utilizzano internet per interagire con i propri disturbi e renderli più vicini, più reali, meno distanti e cattivi. che del fascismo e del co- lista. Lega Nord e Pdl sono entrambi assimilabili a questa Ana e Mia sono infatti la personificazione, rispettivamente, di anoressia e bulimia. munismo. Non ha anco- impostazione per l’esaltazione del leader, per la contrappo- Nei blog ci si rivolge a loro soprattutto nei momenti di sconforto, e come se fossero persone reali, però talmente poten- ra vinto del tutto quella sizione esasperata noi/loro, l’ossessione per il complotto, il ti e forti da essere più astratte e indefinibili: sono cattive, ma necessarie; si deve stare attenti a loro, però assecondarle. contro i fondamentalismi disprezzo per le regole e i poteri terzi e l’esaltazione del popo- Le “seguaci” dispongono di comandamenti ben precisi (dieci in tutto, alcuni esempi sono: se non sei magra non sei bella; non religiosi che sono emersi lo come giudice ultimo e unzione suprema della legittimità. puoi mangiare senza sentirti colpevole; quello che dice la negli ultimi decenni, no- C’è però uno specifico italico in questo quadro: l’in- bilancia è la cosa più importante di tutte; non sarai mai nostante questi siano, già versione del principio per cui nessuno è al di sopra del- troppo magra) e hanno tre punti di riferimento fondamen- da tempo, lungo una chi- le leggi. La produzione seriale di norme “ad hoc” a fa- tali: il controllo, come metafora di forza e potenza perso- na discendente e la prima- vore del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha nale; la perfezione, ideale, meta da raggiungere e da non vera araba abbia assestato fatto sì che non sia più il potere a inchinarsi alle leggi perdere di vista per nessun motivo; la bilancia, strumen- loro un colpo mortale. ma, viceversa, siano le leggi che si inchinano al potere. to da consultare più volte possibile come fosse la Verità. Ma le vittorie non sono Torna così d’attualità l’ammoni¬mento di Montesquieu, per All’interno dei forum le persone, oltre a condividere dietemai definitive. Lo ricordano a più riprese Ezio Mauro e Gu- il quale «tutto sarebbe perduto se il medesimo uomo facesse da poche calorie al giorno, si sostengono e si scambia-stavo Zagrebelsky nel loro dialogo, ricco e denso, uscito da le leggi, ne eseguisse i comandi e giudicasse delle infrazio- no consigli per affrontare il percorso che hanno decisoLaterza, “La Felicità della Democrazia”. Oggi le democra- ni». Percorrendo questa china scivoliamo, lentamente, verso di intraprendere; qualche esempio: indossa sempre je-zie sono messe in crisi da loro stesse, dalle loro debolezze e un «dispotismo suadente» secondo l’efficace espressione di ans aderenti per ricordarti che devi dimagrire; per noninefficienze, contraddizioni e pigrizie. Questo disincanto de- Mauro e Zagrebelsky: non un regime autoritario e feroce- mangiare al ristorante, fai credere di non avere abbastan-mocratico ha raggiunto negli ultimi giorni risultati impres- mente coercitivo bensì un annebbiamento orwelliano delle za soldi; quando sei dagli amici dì che hai mangiato asionanti, perché, come attesta l’ultimo sondaggio Demos, coscienze. Detto ciò rimane un interrogativo “scomodo”. casa e quando sei a casa dì che hai mangiato dagli amici.il 23 per cento della popolazione non vede più alcuna dif- Perché solo in Italia il populismo ha travolto gli argini e af- Gli studiosi inquadrano conseguenze positive e negativeferenza tra regime autoritario e democratico. La spiegazio- fascina tanta parte dell’elettorato? Il populismo in versione legate alla nascita dei siti pro-ana e pro-mia: la malat-ne può essere rintracciata innanzitutto nella gestione della italica viene da lontano, si nutre di molte fonti, ed è un’al- tia, in quanto personificata e a portata di click, è sem-crisi economica da organismi finanziari non elettivi – Ban- tra, amara, «rivelazione» della nazione. Il lungo filo rosso che pre più vicina alla realtà delle persone e quindi sempreca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale – attraversa trasversalmente la nostra storia nazionale è quello più in agguato; inoltre, le persone già malate sono piùche intaccano la sovranità nazionale, come è accaduto per dell’antidemocrazia, incarnatasi variamente nel clericalismo, restie ad abbandonare il processo, dal momento che di-la lettera di commissariamento all’Italia o per il veto posto nel fascismo, nel comunismo e nel sovversivismo rosso-nero spongono di consigli ogni giorno e hanno una solidasul referendum greco. Poi c’è un altro problema, che ci ri- sia dei primi del Novecento che degli anni di piombo. C’è rete di contatti che li sostiene e li sprona a continuare.guarda più da vicino, ed è quello della legge elettorale. Un una carenza storica di cultura politica liberal¬democratica D’altro canto, dato che comunque le informazioni condi-problema fondamentale, in quanto essa è, per definizione, il alla base del successo berlusconiano. Potestà della legge, uni- vise sono pubbliche e disponibili a tutti, abbiamo la possibilità di conoscere quelli che sono i disturbi alimentari oggi, e maggiorefondamento della democrazia rappresentativa. Tuttavia la – versalismo delle norme e dei diritti, equilibrio dei poteri, e possibilità di intervenire: si è già verificato: sessanta, settanta, novanta commenti a sostegno di una “compagna” che sta per ab-si spera ancora per poco – vigente legge elettorale, definita anche rispetto del cittadino, sono state le stelle polari di pochi bandonare, o psicologhe e ragazze uscite dal “tunnel” che offrono il proprio aiuto condividendo numeri o contatti di Messenger.dall’autore stesso una “porcata”, non permette un effettivo nel secolo scorso. Se, anche i molti, avessero alzato lo sguar- Oggi tutto intorno a noi è amplificato, grazie (o per colpa?) alle piattaforme sociali, alle centina-controllo da parte degli elettori sugli eletti, delegando ai di- do ai principi del costituzionalismo liberale, la cedevolezza ia e centinaia di film trasmessi ogni ora, alle riviste interattive, alle migliaia di siti che nascono ogni secon-rigenti dei partiti il compito di “nominare” i parlamentari. al «dispotismo suadente» di stampo berlusconiano sarebbe do. E seppur tutto ciò sia una meravigliosa conquista, è facilmente trasformabile in arma letale da mani o real-Questo spiega perché solo il 5 per cento degli italiani si fida stata ben più contenuta. E proprio questo stato delle cose mente malintenzionate o semplicemente ingenue, e il fenomeno di questi blog ne è la dimostrazione più palese.ancora dei partiti. Oltre a questo vi è anche, nella democrazia rende, a mio parere, ancor più necessaria la ripresa del dialo- Comunque l’attenzione e l’indignazione rispetto a questi ultimi è in aumento: la rivista Vogue Ita-attuale, un nemico che proviene dal suo interno, dalle «pro- go – compiuta da Mauro e Zagrebelsky -, della discussione lia, per esempio, propone una petizione, da marzo, ai propri lettori e a chiunque sia interessato con lo sco-messe mancate»: questo nemico interno è il populismo, che critica e del dibattito, volti ad assottigliare la distanza tra la po di ufficializzare l’obbligo di chiudere i siti pro-ana e pro-mia. Potete contribuire visitando il sito www.vogue.it.dilaga, soprattutto negli ultimi anni, in maniera spaventosa. “parola” e la “cosa”, tra “gli ideali” e la “rozza materia”, insom-Sono proprio l’insoddisfazione e il malcontento per il fun- ma tra il concetto di democrazia e la sua traduzione storica.
  8. 8. 14 15 AttUALItÀ E CULtURA AttUALItÀ E CULtURA StEVE JOBS ARtS AND CRAFtS mAttIA D’ARpA I I pAOLA GIAmmANCO III E “S C tay hungry, stay foolish” con queste parole Steve Jobs si congedava dai osa fanno gli adolescenti laureandi della prestigiosa Università di Stanford il 12 giugno del durante gli uggiosi pome- 2005, ricordandogli di essere sempre affamati di sapere e di non arren- riggi autunnali ricchi di dersi mai davanti a nessuna ostilità. Secondo Jobs la vita può sempre riservare pioggia e nuvoloni grigi quando, qualche sorpresa gradita o meno ed è sempre meglio viverla al massimo delle magari, non hanno compiti per il proprie capacità, piena di scoperte e di avventure proprio come aveva fatto lui . giorno dopo? La parte maschile Infatti, Steven Paul Jobs, nato a San Francisco nel 1955 e morto a Palo impiega in genere ore ed ore da- Alto lo scorso 5 ottobre 2011 è stato un imprenditore, un informati- vanti ad un gioco per play station co e un inventore statunitense capace di insegnare a tutti l’arte della perse- o per Xbox, dimenticandosi del veranza e della tenacia. Queste caratteristiche gli hanno consentito di re- mondo circostante, mentre quel- sistere fino in fondo ad una vita contrassegnata sì da vittorie ma anche da la femminile utilizza una vasta sconfitte , plagi e battaglie , non ultima la sua personalissima lotta contro gamma di trucchi, smalti e creme il cancro al pancreas che, dopo alcuni anni, l’ha portato via con un click. d’ogni genere, per cercare di sem- Il click che tanto lo ossessionava, il click a cui pensava ogni gior- brare più bella (spesso invano!). no guardandosi allo specchio e ringraziando di essere ancora vivo, il Ma perché sprecare del tem- click che a un certo punto della sua vita lo ha esortato ad impegnar- po prezioso in faccende che poi si per realizzare qualcosa di grande e destinato a cambiare il mondo. non ci torneranno utili? Sono Inoltre, diventati bravi abbastanza, troverete anche Nato da madre statunitense e da padre siriano, Steve fu subito dato in qui per proporvi delle alternative divertenti e creative, qualche gentile acquirente pronto a spendere una par-adozione alla famiglia Jobs. I suoi genitori biologici erano ancora due giovani universitari non sufficientemen- che spesso portano persino a racimolare un po’ di soldi! te della sua paghetta per comprare le vostre opere d’arte!te pronti, sia economicamente che moralmente, a crescere un figlio. I suoi genitori adottivi, coppia di non La prima opzione che vi presento è quella del Fimo o Cer- La mia seconda proposta, non ancora diffusa qui in Ita-laureati, lo crebbero con amore e lo mandarono al college, così come spiegò lui stesso nel discorso a Stanford. nit, stesso materiale ma chiamato con due diversi nomi. lia come nel resto del mondo, è quella degli Hama Be-Steve non portò mai a termine gli studi universitari, ma segui un corso di calligrafia senza il quale non avrebbe potuto creare Il Fimo è una pasta polimerica termoindurente, simile al ads (da IKEA si chiamano Pyssla): perline di plasticale basi per la Apple, l’azienda fondata nel 1977 con Ronald Wayn e Steve Wozniak, l’ amico di sempre e collega all’Atari. pongo e alla plastilina che usavamo da piccoli, ma con tan- che vengono posizionate su un telaio in modo da forma-Licenziato dalla compagnia che lui stesso aveva creato, Jobs fondò la NeXT e acquistò la Pixar, con l’ambizione di produr- te piccole differenze che lo rendono molto migliore: non re un disegno. Molto simili ai chiodini che avevamo dare un lungometraggio fatto unicamente di figure animate digitalmente, scopo che si realizzò nel 1995 col film Toy Story . asciuga all’aria ma solo se cotta in forno a 130° per mezz’o- piccoli, esse si collocano in modo da creare un’immagi-Successivamente la NeXT venne rilevata dalla Apple di cui Jobs tornò ad essere amministrato- ra, è facilmente modellabile, ma al tempo stesso ha una ne, si ricoprono con la carta forno e si riscaldano con ilre, anche se senza stipendio. Alla Apple Steve creò il sistema operativo Os e il Mac , dall’unio- consistenza dura abbastanza da permettergli di non cam- ferro da stiro. Così facendo la parte alta delle perline sine di questi ultimi nacquero le sue più grandi invenzioni: l’I POD, l’IPHONE, l’I PAD e l’I PAD 2. biare forma quando non viene utilizzato. Sono disponibili fonde facendo attaccare questi ‘anellini’gli uni agli altri.Tecnologie avanzate che con un click hanno reso la vita dell’uo- tantissime sfumature di colore e tanti tipi di effetti diversi, Purtroppo non ho ancora trovato dei rivenditori di Hamamo contemporaneo un flusso continuo di comunicazione e di informazione. dai più comuni (oro, argento, trasparente...) fino ad arriva- Beads a Palermo, maCon questi ultimi il grande Steve è riuscito a tenere testa a grandi aziende come la Microsoft, e ad en- re ai più eccentrici (fluorescente, fosforescente, marmo..), posso dirvi con cer-trare nelle menti di tutti per la sua genialità e la sua semplicità, doti grazie alle quali si è imposto nei e un sacco di utensili per modellarlo, come mattarelli, tezza che si trovanomercati globali come una delle più grandi menti e uno dei più famosi uomini degli ultimi decenni. stampini e materiali per renderlo più o meno morbido. da IKEA (se vi do-L’I PAD 2 non è stato altro che l’ultima di tante scoperte capaci di agevolarci nella vita di ogni gior- A Palermo Ci sono diversi fornitori, negozi e negozietti vesse capitare di tro-no , e di aiutarci a svolgere ogni qual si voglia compito richiesto, a partire dallo scrivere documen- che vendono materiali per disegno, scultura e belle arti, ma varvi a Catania) e inti fino ad arrivare a navigare in internet, senza dimenticarci l’uso delle migliaia di applicazioni istallabili. i meno cari si trovano in centro vicino Piazza Politeama. molti negozi online.Sempre lo stesso click che ha caratterizzato un personaggio controverso, amato e odiato, stando alle va- Si possono fare diverse cose con questa sostanza, ad Queste nuove ten-rie e contraddittorie testimonianze di chi lo ‘ha conosciuto come datore di lavoro, come collega, come ami-co o parente,un personaggio che ha continuato a far parlare di sé anche dopo che è morto, e c’è da scommet- esempio orecchini, ciondoli, scatole portagioie decora- denze riportano intere che ciò si ripeterà ancora per tanto tempo, con la sua autobiografia uscita postuma, che getta luci su un te, svuota-tasche, bracciali maschili e femminili, acces- auge l’artigianato, lauomo che, nel bene e nel male, è riuscito a cambiare il modo di pensare e di vivere della maggior parte di noi. sori per capelli, cornici, portachiavi e chi più ne ha più fantasia e la creati-“ Il tempo che vi è dato è limitato; non sprecatelo vivendo la vita di qualcun altro. Cercate di non fi- ne metta! Non sono ancora riuscita a trovare un nego- vità portando con-nire prigionieri del dogmatismo, che equivale a vivere in base ai principi di altri. Non permettete che zio in città che venda gancetti per orecchini, chiodini e temporaneamenteil rumore delle opinioni altrui soffochi la voce che sale dal vostro Io ... Continuate ad aver fame. Continuate ad es- ganci per portachiavi e bracciali, potete però cercare su tutti noi indietrosere folli. È un augurio che ho sempre fatto a me stesso. Ed è lo stesso augurio che faccio a voi nel giorno della laurea.” google e scoprirete negozi online fornitissimi e mol- di qualche anno!Steve Jobs 12/06/05 . to economici dove troverete tutto ciò che vi occorre.

×