Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Modellizzazione di un'attività didattica

1,246 views

Published on

Documentazione del workshop tenuto dalla prof.ssa Lorena Mosca ITIS Marconi di Jesi al Tablet School 3 ImparaDigitale Milano 15 Novembre 2014

Published in: Education

Modellizzazione di un'attività didattica

  1. 1. Modello di attività didattica Docenti: Mosca Lorena Zannotti Paola Mantini Stefania Itis Marconi – Via R.Sanzio, 8 – Jesi AN www.itismarconi-jesi-gov.it
  2. 2. Modello di attività didattica L’ intervento al Tablet School 3 è finalizzato alla condivisione di una modalità di lavoro messa in pratica nel nostro Istituto.
  3. 3. Modello di attività didattica apprendimento personalizzato
  4. 4. Modello di attività didattica L’intento è quello di unire il metodo frontale tradizionale con una didattica in ambiente digitale attraverso l’uso di vari device (tablet, smartphone, pc…) promuovendo dinamiche collaborative e cooperative.
  5. 5. Modello di attività didattica L’aula viene organizzata come un laboratorio in cui gli alunni costruiscono la lezione attraverso :  la ricerca in Internet e/o consultando i libri della Biblioteca di classe  la condivisione del materiale ricercato  la costruzione di libri digitali e/o montaggio di video  l’ utilizzo del tablet, del videoproiettore, dell’eboard.
  6. 6. Lo studente costruisce il libro digitale personalizzato risultante da un processo di apprendimento che ha alla base la ricerca e le abilità di collaborazione e cooperazione e come scopo la condivisione. Apprendimento personalizzato Modello di attività didattica
  7. 7. Modello di attività didattica Lo studente • collabora con i compagni • condivide i materiali • è responsabile del proprio apprendimento e di quello dei compagni L’insegnante • supporta gli alunni • aiuta nella ricerca • osserva i gruppi di lavoro costituiti. Attività cooperative
  8. 8. Modello di attività didattica Consegna ai gruppi Il docente introduce il tema o il concetto che vuole sviluppare, dopodiché assegna ai gruppi che si formano o spontaneamente o su suggerimenti del docente, lo stesso argomento o argomenti differenti e spiega le consegne da seguire per ogni fase del lavoro.
  9. 9. Modello di attività didattica Ricerca del materiale La ricerca può essere effettuata in: • internet, su siti accreditati o tramite piattaforme digitali, acquistate dall’istituto, oppure consultando i libri cartacei presenti nella biblioteca di classe e/o il materiale preparato dai docenti. II primo passaggio è: • copia-incolla: le informazioni ricercate in internet vengono copiate ed incollate in un file con le indicazioni delle fonti di riferimento ed integrate anche con filmati/documentari…
  10. 10. Modello di attività didattica Condivisione di file e produzione Gli alunni confrontano e condividono il risultato della ricerca, rielaborano le informazioni, producendo un documento word, una presentazione power point , prezi o una mappa realizzata con delle app gratuite, selezionate all’inizio dell’anno insieme al docente e integrate nel corso dell’anno scolastico (mindomo, simplemind, supermappe, inspiration…).
  11. 11. Modello di attività didattica Invio dei lavori al docente Gli studenti inviano il materiale al docente mediante piattaforme gratuite: Google Drive, Facebook, Messenger, itisresources.altervista.org.( a volte Dropbox).
  12. 12. Modello di attività didattica Correzione dei file da parte del docente Il docente, a casa, scarica i file condivisi dagli studenti, li corregge e informa gli alunni delle eventuali correzioni da apportare ai lavori, attraverso i canali Drive, Facebook, Messanger.
  13. 13. Modello di attività didattica Rielaborazione dei prodotti finiti I file vengono rielaborati sia a casa che a scuola con i suggerimenti dei docenti e ricondivisi.
  14. 14. Modello di attività didattica Presentazione dei lavori alla classe I gruppi presentano il lavoro svolto utilizzando il tablet, l’eboard o il videoproiettore, a volte viene realizzato un video. La stessa modalità può essere eseguita anche per le classi aperte in orizzontale e in verticale ( peer education) in modo tale da offrire comportamenti modellizzabili .
  15. 15. Modello di attività didattica Esempi di classe aperta Classe aperta in orizzontale: uno o più alunni di una classe spiegano ai compagni di una classe parallela un argomento non ancora affrontato. Classe aperta in verticale: Uno o più alunni spiegano un argomento o una modalità di lavoro ai compagni di una classe inferiore
  16. 16. Modello di attività didattica Si vuole sottolineare che la modalità delle classi aperte è stata applicata: • tra classi dello stesso indirizzo • tra classi di indirizzi diversi • tra classi del primo e secondo biennio
  17. 17. Modello di attività didattica Creazione di libri digitali Vengono creati libri digitali, utilizzando i software come Calibre e Sigil in formato epub a casa o in aula-laboratorio. Tali libri individuali o di gruppo vengono poi condivisi in Drive per tutta la classe e caricati sullo scaffale della Biblioteca del Tablet personale di ogni alunno e/o nel sito itisresources.altervista.org.
  18. 18. Modello di attività didattica Verifica Al termine di ogni attività viene somministrata una verifica finale individuale disciplinare. In una classe seconda gli alunni, suddivisi in gruppo, hanno simulato la preparazione di una verifica. I testi prodotti sono stati svolti in classe, commentati dagli alunni e dall’insegnante. Infine è stata costruita la verifica finale da somministrare alla classe.
  19. 19. Modello di attività didattica Presentazione ai genitori A fine anno scolastico la modalità di lavoro, con i prodotti realizzati dagli alunni, viene presentata ai genitori.
  20. 20. Modello di attività didattica Con questa modellizzazione il nostro scopo è quello di rendere consapevoli gli studenti che il mondo digitale in cui sono immersi può essere usato soprattutto per fini didattici, migliorando l’apprendimento.

×