Viterbo 17.01.08

342 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
342
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Viterbo 17.01.08

  1. 1. Il gioco “Il gioco, nella sua comune accezione, è inteso come attività volta allo svago, al divertimento di chi lo pratica o di chi vi assiste ed è distinto dalla gara che, invece, ha in sé il presupposto della contesa, del superamento di una condizione naturale, di una forza avversaria”
  2. 2. La scommessa “la scommessa: la messa in palio di valori patrimoniali sui risultati del gioco, che introduce nel rapporto l'elemento utilitario collegato aleatoriamente con l'esito del gioco e rilevante sotto il profilo giuridico”
  3. 3. Il gioco legalizzato e la scommessa come unico fenomeno
  4. 4. Codice civile del 1942 Articoli 1933 e seguenti c.c. le suindicate norme unitamente alle corrispondentinorme del codice penale (artt. 718723 c.p.) assolvono la funzione di clausole generali nel settore in esame, che vanno lette e coordinate con l'abbondante legislazione specialistica del settore
  5. 5. Il monopolio legale • I giochi oggetto della disciplina pubblicistica sono assoggettati direttamente o indirettamente al controllo dello Stato. • Il D.lgs n. 496/48 stabilisce che“organizzazione e l’esercizio di giuochi di abilità e di concorsi pronostici, per i quali si corrisponda una ricompensa di qualsiasi natura e per la cui partecipazione sia richiesto il pagamento di una posta di denaro sono riservati allo Stato”
  6. 6. Lo scopo del monopolio Lo Stato intende: A) tutelare l’ordine pubblico e il buon costume, che potrebbero essere compromessi dalla pericolosità sociale insita nel gioco. B) salvaguardare l'interesse dell'erario al percepimento della tassazione alla fonte di ogni singola giocata, anche di valore irrisorio sottraendo al privato- privo di concessione amministrativa in tal senso- la disponibilità della fruizione del "servizio gioco d'azzardo" senza l'intermediazione del Ministero delle Finanze
  7. 7. Il controllo statale Il controllo statale si realizza sottoponendo la possibilità di effettuare i giochi ad apposita Autorizzazione amministrativa (concessione), la quale si configura come un elemento necessario per la rilevanza giuridica del gioco.
  8. 8. La concessione La concessione viene definita come il provvedimento amministrativo con cui la P.A. conferisce ex novo posizioni giuridiche attive al destinatario, ampliandone in tal guisa la sfera giuridica (sia che si tratti di un diritto già appartenente all’Amministrazione: c.d. concessione traslativa ; sia che si tratti di un diritto acquistato ex novo da soggetti dotati di certi requisiti di legge attraverso l’atto amministrativo: c.d. concessione costitutiva ).
  9. 9. A.A.M.S. L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato svolge tutte le funzioni in materia di organizzazione ed esercizio dei giochi scommesse
  10. 10. Il gioco a distanza Per gioco a distanza si intende la modalità di raccolta dei giochi pubblici con partecipazione a distanza effettuata attraverso Internet, televisione digitale terrestre e satellitare- nonché attraverso la telefonia fissa e mobile, nonché attraverso altri canali, esistenti e futuri, che l’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, con uno o più decreti, potrà individuare, disciplinando le modalità ed i limiti di utilizzo di detti canali.
  11. 11. I giochi pubblici raccolti attraverso tecniche di comunicazioni a distanza – – – – – – – – – – – a) scommesse sportive a quota fissa; b) scommesse a totalizzatore; c) concorsi pronostici sportivi; d) totip; e) ippica nazionale; f) giochi di abilità a distanza(skill games); g) scommesse ippiche a totalizzatore; h) scommesse ippiche a quota fissa; i) bingo; j) lotterie istantanee e differite a distanza; k) il lotto (il provvedimento per la produzione e la commercializzazione con partecipazione a distanza deve essere ancora promulgato); – l) il superenalotto (il provvedimento per la produzione e la commercializzazione con partecipazione a distanza deve essere ancora promulgato)
  12. 12. Come si gioca I step Sottoscrizione di un contratto di gioco “il contratto tra un giocatore-consumatore ed un titolare di sistema, alla cui stipula è subordinata la partecipazione a distanza ai giochi pubblici e con le quali le parti convengono di registrare su un conto di gioco intestato al giocatore le operazioni riguardanti il gioco con partecipazione a distanza ”
  13. 13. Come si gioca II step Attivazione del conto di gioco “il conto di gioco è il conto sul quale vengono registrate tutte le operazioni di gioco: giocate, vincite e rimborsi di giocate, ricariche bonus e riscossioni” L’utilizzo del conto di gioco è gratuito
  14. 14. Come si gioca III step Utilizzo del conto di gioco Il concessionario deve adottare misure atte a consentire al consumatore, prima dell’effettuazione della sua prima giocata, di determinare gli importi massimi dal medesimo giocabili in un determinato periodo di tempo e i tempi massimi di collegamento con il sistema del medesimo fruibili
  15. 15. Come si gioca IV step La prenotazione della giocata “la prenotazione della giocata è l’accettazione della giocata da parte del concessionario autorizzato” La richiesta della giocata è irrevocabile. A seguito della giocata il concessionario consente al consumatore la stampa nonché l’archiviazione su altri supporti, delle informazioni relative ad ogni giocata dal medesimo effettuata. Detta stampa deve obbligatoriamente riportare la seguente dicitura: “La presente stampa non è una ricevuta di gioco valida ai fini della riscossione della vincite ma è un prememoria”
  16. 16. Come si gioca IV step Prelievo dal conto di gioco Il titolare del contratto di conto di gioco è titolare del credito di gioco ed ha diritto alla riscossione degli importi non utilizzati
  17. 17. La ricarica “il controvalore di servizi di gioco, a fruizione differita, acquistato dal giocatore”
  18. 18. Il servizio di ricarica “il servizio che consente al consumatore la ricarica non nominativa, accreditabile sul conto di gioco tramite interconnessione telematica o telefonica con il sistema informativo o con il servizio di call center del concessionario”

×