Il Codice Da Vinci

755 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
755
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Codice Da Vinci

  1. 1. Il codice da Vinci Il Cenacolo: una interpretazione nel contesto
  2. 2. I. I “Cenacoli nel Contesto” L’immagine evocativa.
  3. 3. Il genere “Cenacoli”
  4. 4. Dipinti per i refettori dei Monaci
  5. 5. Mont Saint Michel
  6. 11. Costituzioni domenicani 1505
  7. 13. Affreschi evocativi
  8. 14. Nino Pisano Madonna che allatta
  9. 16. Galla Placidia fronte
  10. 17. Galla Placidia retro
  11. 18. Alcuni “Cenacoli”
  12. 19. Giotto 1320
  13. 20. Andrea del Castagno 1447
  14. 21. Cosimo Rosselli seconda metà XV sec.
  15. 22. Ghirlandaio Ognissanti Fi 1480
  16. 23. Ghirlandaio San Marco Fi 1486
  17. 24. Leonardo Cenacolo 1498
  18. 25. 1520 Andrea del Sarto
  19. 26. Franciabigio 1520
  20. 27. Il Genio di Leonardo: la collocazione nel contesto di Gv 13,21-31 <ul><li>21 Dette queste cose, Gesù si commosse profondamente e dichiarò: «In verità, in verità vi dico: uno di voi mi tradirà». 22 I discepoli si guardarono gli uni gli altri, non sapendo di chi parlasse. 23 Ora uno dei discepoli, quello che Gesù amava, si trovava a tavola al fianco di Gesù. 24 Simon Pietro gli fece un cenno e gli disse: «Di', chi è colui a cui si riferisce?». 25 Ed egli reclinandosi così sul petto di Gesù, gli disse: «Signore, chi è?». 26 Rispose allora Gesù: «È colui per il quale intingerò un boccone e glielo darò». E intinto il boccone, lo prese e lo diede a Giuda Iscariota, figlio di Simone. 27 E allora, dopo quel boccone, satana entrò in lui. Gesù quindi gli disse: «Quello che devi fare fallo al più presto». 28 Nessuno dei commensali capì perché gli aveva detto questo; 29 alcuni infatti pensavano che, tenendo Giuda la cassa, Gesù gli avesse detto: «Compra quello che ci occorre per la festa», oppure che dovesse dare qualche cosa ai poveri. 30 Preso il boccone, egli subito uscì. Ed era notte. 31 Quand'egli fu uscito, Gesù disse: «Ora il Figlio dell'uomo è stato glorificato , e anche Dio è stato glorificato in lui. </li></ul>
  21. 28. Altri ambiti Cenacoli Miniature tedesche Intervento dell’Inquisizione a Venezia
  22. 29. Durer 1510-11
  23. 31. Ratgeb 1519
  24. 32. Durer 1523
  25. 33. 1542 Jacopo da Bassano
  26. 34. Nozze di Cana Veronese 1553
  27. 35. Pranzo da Levi Veronese 1573
  28. 36. Processo dell’inquisizione e cambio titolo e collocazione <ul><li>Il grandioso Convito in Casa Levi (1573) , concepito come Ultima cena per il convento dei santi Giovanni e Paolo, per il quale l’artista viene processato dall’Inquisizione e condannato ad apportare modifiche al dipinto, in odore di eresia (da qui il cambio del titolo, non più Ultima Cena, ma Convito..). In quest’occasione Paolo, a sua difesa, dice che i pittori si prendono &quot;licentia, che si pigliano i poeti et i matti&quot; </li></ul>v
  29. 37. <ul><li>Nel processo che il Veronese subì dall'Inquisizione per la cena di san Giovanni e Paolo, ci sono due scambi di battute rivelatori: “Chi credete voi veramente che si trovasse in quella cena?” “Credo che si trovassero Cristo con li suoi Apostoli, ma se nel quadro li avanza spacio, io l'adorno di figure, secondo le invenzioni.” “Li par conveniente che alla cena ultima del Signor si convenga dipingere buffoni, todeschi, nani et simili scurrilità?” “Io fazzo le pitture con quella considerazione che è conveniente, che il mio intelletto può capire.” e che, di fronte a grandi spazi, aggiungono - a seconda delle necessità della composizione e quasi per riempire dei vuoti - figure a piacimento </li></ul>
  30. 38. Crespi 1624: pala d’altare
  31. 41. <ul><li>“ Finalmente divenuto vecchio, stette molti mesi ammalato; e vedendosi vicino alla morte, disputando dele cose catoliche, ritornando nella via buona, si ridusse a la fede cristiana con molti pianti. </li></ul><ul><li>Lande confesso e contrito, se bene è non poteva reggersi in piedi (..) volse devotamente pigliare il Santissimo Sacramento fuor de’l letto”. Vasari, Vite, ed. 1550 </li></ul>
  32. 42. II. Interpretazioni I personaggi, lo scenario, la preparazione
  33. 43. Il Cenacolo di Leonardo Schizzi preparatori
  34. 46. Ghirlandaio 1486
  35. 47. Leonardo 1498
  36. 48. Cristo e Giuda Ultimi ad essere dipinti. Il problema del numero degli Apostoli e la collocazione di Giuda
  37. 49. Il Cristo
  38. 50. Quanti sono i discepoli?
  39. 51. Confronto con Ghirlandaio
  40. 52. Giuda?
  41. 53. Il personaggio femminile Ipotesi su Maria, Maddalena?
  42. 54. Studi per Cenacolo: volto di donna
  43. 55. Ritratto di Cecilia Gallerani
  44. 56. Monna Lisa: incompiuta
  45. 57. Gioconda: Madonna senza bambino?
  46. 58. Evoluzione dei ritratti di Maria Ipotesi per il personaggio del Cenacolo
  47. 59. Scuola del Verrocchio 1472
  48. 60. Madonna Litta 1491
  49. 61. Madonna con Sant’Anna 1510
  50. 62. Madonna del Filatoio 1510
  51. 63. Vergine delle rocce
  52. 64. Ipotesi comparativa di R. Giacobbo Il personaggio femminile
  53. 66. <ul><li>Non so se sia troppo audace questa ipotesi, ma non è meno “strampalata” di chi vuole vedere rappresentata la Maddalena al fianco di Gesù. </li></ul><ul><li>Questa ipotesi che vedrebbe Maria al fianco di Gesù, permetterebbe oltretutto di leggere in parallelo l’ultima Cena con l’episodio delle nozze di Cana (Gv2), dove “C’era la Madre di Gesù”. Parallelo non impensabile se si pensa alla collocazione nel refettorio dei monaci e il riferimento al vocabolario del passo “acqua trasformata in vino”. Un’ipotesi remota, comunque non priva della sua validità. </li></ul>
  54. 67. <ul><li>Il parallelo con le nozze di Cana, consentirebbe anche una interpretazione biblica per la &quot;M&quot;, indicata come iniziale per &quot;matrimonio&quot;. Questo episodio infatti presenta lo &quot;sposo&quot; Gesù, che viene a contrarre le nozze con la sua &quot;sposa&quot;, la Figlia di Sion, ricalcando un registro relativamente utilizzato in Israele, per indicare il mistero dell'incarnazione.  Tale interpretazione consente ulteriormente di affermare che il personaggio vicino a Gesù, sia Maria comunemente designata dalla tradizione con il titolo di &quot;Figlia di Sion&quot;. </li></ul><ul><li>Leonardo probabilmente, suggerendo anche lo scenario delle Nozze di Cana voleva evocare il tema del &quot;matrimonio&quot; fra Dio e l'umanità, che si attua al prezzo dell'effusione del suo Sangue per amore (ultima cena). </li></ul>
  55. 68. <ul><li>In conclusione, mi sembra si possa affermare quanto il caso “Codice” esprima interpretazioni non attinenti al contesto si possano dare se non si conosce il percorso storico-artistico di un dipinto. </li></ul>

×