Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
ANNO XXXII MENSILE NOVELLARESE DINFORMAZIONENOVELLARA (RE) V.le Montegrappa, 11/bCell. 348-4446131 - Tel. 0522-654100Consu...
2AUTORIPARAZIONI s.n.c.di Parmiggiani P. e Guarini A.Pneumatici delle Migliori MarcheNOVELLARA (RE) Via Virgilio, 7 Tel. e...
3Venerdì, Sabato dalle 19,00Domenica solo a MezzogiornoAperto tutti i festivie su prenotazionelunedì - martedì - giovedìRi...
4Ristorante PizzeriaLaPiccolaConchigliadi Alfano FrancescoTel. 0376 509552Via Zonta, 5/B - Suzzara (Mn)PROTEGGI LA TUA VIS...
5NOVELLARA (RE) via C. Colombo, 91/93 Tel. 0522/662526 www.auto3novellara.itVENDITA - ASSISTENZA - RICAMBI PNEUMATICIdelle...
60522/662733NOVELLARA (RE)via P. Mascagni, 10 fax 0522/654699Email: info@sainsrl.it• IMPIANTI CIVILI - INDUSTRIALI• RISCAL...
7DAL1° GIUGNO NUOVI ORARI DIAPERTURAMattino 8.30 / 13.30Pomeriggio 18.00 / 20.00SABATO POMERIGGIO E DOMENICACHIUSO42017 S....
8Meloni Auto - Vendita Autonuove ed usatedi tutte le marcheFratelli Meloni - Centro RevisioniRevisione vettureed autocarri...
9Dal 19 al 21 luglio torna la festa di Miss AnguriaLa Pro Loco di Novellara in collaborazione con i produttori locali, le ...
10CI TROVIAMO SULLA PROVINCIALE PER REGGIOLO.Il giorno del Challenge di Rimini è arrivato. Unmezzo Ironman con tre prove d...
11RISTORANTE PIZZERIAAperto tutti i giorni anche amezzogiornoTurno di chiusura: Giovedì Tel. 0522-651301Galleria Dei Coope...
12NOVELLARA (RE) via Veneto, 18 e via Cavour, 30a Tel.0522/662989www.erboristeriasanfrancesco.comdidr.ssa Bigliardi & dr.s...
13Sapevamo che non sarebbe stata una serata comequelle da noi vissute e organizzate precedentemen-te: un salone completame...
14NOVELLARA(RE) Via Negri, 14-16 Tel.0522/662992-662811AUTOMAZIONE INDUSTRIALEASSISTENZA MACCHINE UTENSILIIMPIANTI ELETTRI...
15NOVELLARA (RE) Via Prov.le Nord, 68/70 - www.novautosoncini.it - Tel. 654430 - 654231 cell. 335/6108145 - 335/6108133OFF...
16NOVELLARA (RE) via della Libertà, 1tel. e fax 0522/651089 cell.331/2697050Email: 3rcostruzionisnc@gmail.com3R Costruzion...
17SALTINI ROBERTOEscavazioni, preparazione aree cortilive con posa autobloccanti- Irrigazione - Lavori edili in genere - M...
18Rubrica a cura della dott.ssa Roberta BocediAutofficina Meccanica:•	 Tagliandi•	 Elettrauto•	 Gommista•	 Autodiagnosi Bo...
19Gruppi di Reggio Emilia e provincia tel.3463037000Galleria dei Cooperatori 13/2(Centro Commerciale Coop)Novellara tel./f...
Portico 301
Portico 301
Portico 301
Portico 301
Portico 301
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Portico 301

1,144 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Portico 301

  1. 1. ANNO XXXII MENSILE NOVELLARESE DINFORMAZIONENOVELLARA (RE) V.le Montegrappa, 11/bCell. 348-4446131 - Tel. 0522-654100Consulenza e stime immobiliariGestione Affitti - CompravenditeGiugno 2013 n.301I volontari della Festa del Pesce di maggio 2013
  2. 2. 2AUTORIPARAZIONI s.n.c.di Parmiggiani P. e Guarini A.Pneumatici delle Migliori MarcheNOVELLARA (RE) Via Virgilio, 7 Tel. e Fax 0522/652519 email: speed-gomma@libero.it - www.speedgomma.itAUTORIPARAZIONI • BOLLINO BLUINIEZIONI BENZINA E DIESELCLIMATIZZAZIONE • PRE REVISIONIGOMMISTA • ASSETTO RUOTELAVORAZIONE LAMIERE - SERBATOI OLEODINAMICISALDATURA ROBOTIZZATA - TAGLIO LASERS.r.l.42017 NOVELLARA (RE) via E.Ferrari, 8/10 tel.0522/651041/651047 - fax 0522/651449Si è da poco conclusa la Festa del Pesce di Maggio organizzata come sempre dalPartito Democratico di Novellara. Questa è stata un’edizione caratterizzata da unclima particolare, creato dai recenti avvenimenti politici e che hanno portato con sèdelusione e smarrimento. Ma nonostante ciò, la forza e la volontà di portare avantiquesto appuntamento per la comunità novellarese non sono mancate. Si è stati ca-paci di fare una distinzione tra il modo di fare politica a Roma e il modo di fare poli-tica e di essere presenti qua sul territorio e tra la gente. Esprimiamo a tutti i volontariil più sincero e sentito ringraziamento per il lavoro e il tempo che avete dedicato allabuona riuscita della Festa. Sono state serate che ci hanno permesso di fare coseinsieme, per il PD, per il nostro paese e per gli altri. Questo, in fondo, era lo spiritocon cui abbiamo voluto portare avanti questa manifestazione, con l’idea di riscoprirecon umiltà il senso dello stare insieme e di essere comunità aperta e solidale.La grande partecipazione registrata al ristorante e nella serata di beneficienza, evi-denziano un positivo riscontro e apprezzamento del pubblico e della cittadinanzaalla nostra Festa e al nostro modo di proporci, reso ancora più marcato dalla pesan-te crisi sui consumi e dal diffuso e generalizzato sentimento di ostilità nei confrontidi tutto ciò che è politica. Sottolineiamo che questa festa rappresenta per noi la prin-cipale fonte di autofinanziamento, che - insieme alle quote del tesseramento degliiscritti - permette di finanziare completamente le nostre attività politiche e culturali,il mantenimento della sede del nostro circolo ma ci permette anche di aiutare chi èin difficoltà e di riconoscere il lavoro svolto sul territorio da associazioni, scuola edistituzioni. Ricordiamo che solo nell’anno 2012 sono stati devoluti in beneficienzacirca 12.000 euro tra Istituto Comprensivo, alluvionati della Liguria, terremotati diCamposanto, terremotati di Moglia. Mentre in questa festa di Maggio si è deciso disostenere un fondo di solidarietà presso l’Istituzione I Millefiori per aiutare le famigliein difficoltà. Proprio da qui noi vogliamo ripartire, per dimostrare che esiste ancorauna politica fatta di idee, di passione, di impegno volontario e disinteressato, capa-ce di unire in obiettivi condivisi donne e uomini di diverse generazioni e differentisensibilità. Dobbiamo cambiare riscoprendo con senso critico e profondo il ruolo elo spazio dei partiti, per cambiare quella loro funzione distorta che col passare deltempo ha alterato il rapporto fra cittadini e Stato. La nostra parte la vogliamo fare, enon ci rassegniamo all’idea che siano altri a farlo per noi. I giovani non aspettino diessere scelti, ma si rendano protagonisti con idee nuove. La politica deve essere illuogo delle idee e del confronto e il Pd può essere uno strumento straordinario perdare spazio e energie vitali che nel Paese oggi sono ancora compresse. Il Pd puòrappresentare questo strumento perché la passione e le idee non mancano.La Festa è stata un bel modo per verificare che col buon senso e l’onestà siamocapaci di ricevere fiducia, soprattutto dai tanti giovani che si sono avvicinati a noiper aiutarci e collaborare. Vorremmo dire un grazie di cuore a tutti i volontari per lapassione con la quale hanno contribuito a realizzare questo appuntamento, perchésenza di loro il Pd non sarebbe la forza che è nei nostri territori.Un grazie ai tanti giovani che per la prima volta hanno lavorato alla Festa e ai volon-tari che hanno invece alle spalle una lunga esperienza di militanza.Un grazie anche a chi ha semplicemente trascorso una piacevole serata con gli amicio la famiglia mangiando nel nostro ristorante.Grazie a tutti i volontariLa loro generosità ci conforta e ci sprona a fare sempre meglio.Sono passati più di 40 giorni dall’insediamento delGoverno Letta. Si è autodefinito un governo di servizioal Paese. Per la maggioranza che lo sostiene, che nonera certamente quella che avremmo voluto alla guidadel Paese, ma che è risultata oggettivamente l’unicapossibile considerato il risultato elettorale e l’indispo-nibilità del M5S a far nascere un governo di cambia-mento, non tutti, né al nostro interno né fuori di noi,considerano il Governo Letta un governo di servizio.Qual è il modo più oggettivo per valutare a quale diqueste rappresentazioni corrisponda maggiormente ilGoverno Letta dopo il primo periodo di attività? A mioavviso valutando le cose fatte, gli atti di governo.Per quanto concerne la crisi economico-sociale ilprimo atto è stato di portare a termine l’ultimo delGoverno Monti. Il 5 giugno la Camera ha definitiva-mente riconvertito in legge, con voto unanime (riba-di Milena Saccani Vezzani e Alessandro BaracchiIl primo mese del governo Lettadisco: unanime) il decreto legge sui pagamenti alleimprese dei debiti delle pubbliche amministrazioni.Un intervento su un problema drammatico, denuncia-to da tutte le associazioni di categoria, che ha provo-cato fallimenti, chiusure di imprese, richieste di con-cordati preventivi, aziende che sono finite in mano allacriminalità organizzata. E, conseguentemente, perditedi posti di lavoro.Era il primo punto del programma del PD e degli ottopunti di Bersani – non del programma del PdL e diBerlusconi – e siamo andati oltre le promesse eletto-rali. Non 50 miliardi in 5 anni, ma 40 (20 nel 2013 e20 all’inizio del 2014) in due anni, a cui si aggiunge-ranno altre misure subito dopo, per pagare tutto lostock di debiti, che verranno puntualmente censiti eche si presume siano tra i 70 e i 90 miliardi. Il decretoè stato migliorato sia sul versante dei Comuni (si apro-no maggiori spazi nel patto di stabilità interno) sia sulversante delle imprese (compensazioni con i tributi,ad esempio).Il decreto su diverse emergenze ambientali e sul ter-remoto dell’Abruzzo e dell’Emilia sarà riconvertito inlegge entro il 25 giugno. Nel confronto parlamento-governo si stanno introducendo modifiche migliora-tive per gli aspetti fiscali relativi alle imprese e per glienti locali (deroghe al patto di stabilità interno e sulleassunzioni di personale).Il decreto su cassa integrazione, precari della pubblicaamministrazione e sospensione dell’IMU raccoglie in-nanzitutto proposte e richieste del PD. Siamo stati noia indicare il rifinanziamento della cassa integrazione inderoga e dei contratti di solidarietà come un’emergen-za prioritaria. Il Governo Letta l’ha fatto e ha prorogatoal 31.12.2013 i precari della pubblica amministrazio-ne.La sospensione dell’IMU di giugno, in attesa della suariforma entro agosto, corrisponde a una nostra pro-posta di campagna elettorale. Berlusconi ha propostoOn. Maino Marchi
  3. 3. 3Venerdì, Sabato dalle 19,00Domenica solo a MezzogiornoAperto tutti i festivie su prenotazionelunedì - martedì - giovedìRistorazione e Ospitalitàin ambiente rustico e raffinatoGiardino estivo per eventie ricevimenti: matrimonibattesimi, cene di lavoro ecc.Via Sturlona, 12 - Novellara (RE)tel. 0522.657046 - info: 334.8965242www.poderecanovi.itMENÙ TRADIZIONALE 4 antipasti 3 primi 1 secondo caffè dolci acqua (bevande escluse)MENÙ INNOVATIVO 4 antipasti 3 primi 1 secondo caffè dolci acqua (bevande escluse)Da maggio anche il mercoledisolo per cerimonieabolizione e restituzione e di questo (che favorireb-be i ricchi) non c’è traccia. Il PD ha chiesto la prorogadegli incentivi (detrazioni fiscali) per le ristrutturazioniedilizie e gli interventi per l’efficienza energetica degliedifici e il Governo Letta l’ha fatto, alzando il livello del-le detrazioni e degli interventi ammissibili. Il Governoè inoltre intervenuto sull’Ilva, questione rilevante sulpiano produttivo (è in gioco la siderurgia italiana), oc-cupazionale, ambientale e sanitario.Infine, il Governo sta lavorando per evitare l’aumentodal 21 al 22% dell’IVA, che scatterebbe dal 1 luglio alegislazione invariata.Sul piano europeo, il primo obiettivo è completare en-tro giugno l’uscita dalla procedura di infrazione per de-ficit eccessivo. Questo importante risultato permetteràall’Italia di essere più forte per chiedere un significativocambiamento delle politiche europee, in particolareper dare gambe a interventi per l’occupazione, soprat-tutto giovanile, e per investimenti europei.Sul piano dei costi della politica il Governo ha fatto duecose: ha eliminato l’indennità per i Ministri e i compo-nenti del Governo che siano anche parlamentari;ha proposto un disegno di legge per cambiare l’attualesistema di finanziamento pubblico ai partiti, abolendo-lo gradualmente e sostituendolo con forme volontari-stiche simili al 5 per mille.Sul piano delle riforme istituzionali, partendo da mo-zioni parlamentari, il Governo sta dando il via ad unpercorso di riforme costituzionali su forma di Stato edi Governo, superamento dell’attuale bicameralismoperfetto (con riduzione dei parlamentari) e modificadella legge elettorale.Si rispetterà sostanzialmente l’art.138 dellaCostituzione, pur con una procedura più rapida, e ilprogetto approvato sarà comunque (anche se si su-perasse il quorum dei due terzi) sottoposto a referen-dum.Tutte queste cose corrispondono o no agli impegni as-sunti dal PD in campagna elettorale? Corrispondono ono ad esigenze vitali per il Paese? A me pare proprio disì e per questo ritengo che si possa parlare di governodi servizio.Totale unanimità per l’approvazione nel ConsiglioComunale di Novellara del 30 maggio scorso delPatto dei Sindaci (Convenant of Mayors) per la ri-duzione delle emissioni climateranti derivanti daiconsumi energetici del proprio territorio.“Quest’accordo s’inserisce in un percorso che ilComune di Novellara porta avanti da anni insie-me alle associazioni, le scuole e a S.a.ba.r.” haaffermato in Consiglio il Sindaco Raul Daoli “Inquesta visione inserisco i gesti più piccoli come ilbici bus, i distributori di acqua pubblica, gli acqui-sti verdi, il parco mezzi elettrici, fino a progetti benpiù impegnativi inseriti nel Piano Energetico Co-munale approvato nel 2011 e che ha già visto larealizzazione di due impianti fotovoltaici nel par-cheggio del centro commerciale e nella palestradella frazione”. Nell’ottica locale/globale il primocittadino ha inoltre confermato come l’adesione aCittaslow International ha permesso a Novellaradi portare i propri progetti ed esigenze ben duevolte in Parlamento Europeo.Sono proprio le città, piccole o grandi che siano– dice l’Unione Europea - il contesto in cui è piùefficace agire per ridurre le emissioni, stimolare gliabitanti al cambiamento delle abitudini quotidia-ne, sensibilizzare le autorità a prendere decisioniPatto dei Sindaci per ridurre le emissioniin tale campo.L’impegno comune è quello stabilito dal Proto-collo di Kyoto: ridurre le emissioni di CO2 del20% attraverso l’attuazione di uno specifico Pianod’Azione che stabilisca azioni pubbliche e privatein campo edilizio, urbanistico, nei trasporti e nelsettore terziario.Questo piano (Piano di Azione per l’Energia So-stenibile - PAES) sarà sviluppato insieme a tutti glialtri Comuni aderenti all’Unione Bassa Reggianacosì da poter accedere in modo prioritario a finan-ziamenti regionali in campo energetico.
  4. 4. 4Ristorante PizzeriaLaPiccolaConchigliadi Alfano FrancescoTel. 0376 509552Via Zonta, 5/B - Suzzara (Mn)PROTEGGI LA TUA VISTACONSULTA SEMPRELOTTICO OPTOMETRISTAOTTICANOVELLARA (RE) via Cavour, 16 tel. 654127STUDIO APPLICAZIONI LENTI A CONTATTOANALISI VISIVA COMPUTERIZZATAIN NOVELLARA Via C. Cantoni, 21IMU - SOSPESA FINO AL 31 AGOSTO LA PRIMARATAAi sensi del D.L. 54/2013 (pubblicato in GazzettaUfficiale il 21/05/2013), il versamento della prima ratadell’Imposta Municipale Propria (I.M.U.) è sospeso finoal 31/08/2013 per: abitazione principale e relative per-tinenze (con l’esclusione dei fabbricati classificati nellecategorie A/1, A/8, A/9);unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie aproprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e rela-tive pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi IACP;terreni agricoli e fabbricati rurali.Per le restanti categorie di immobili la scadenza dellarata d’acconto resta fissata al 17/06/2013 (il 16/06/2013è domenica).COMUNI TERREMOTATI – FATTURE DELL’ENERGIAELETTRICAIl 19/02/2013 un comunicato stampa regionale deter-mina che a partire dal 20 maggio 2013 riprenderanno leemissioni delle fatture relative ai consumi di energia elet-trica nei comuni terremotati. Nel testo sono specificateinoltre le modalità di rateizzazione delle fatture arretrate.IMPIANTI CARBURANTE IN TANGENZIALE -APERTE LE CANDIDATUREL’amministrazione comunale di Novellara invita i pro-prietari e gli operatori interessati a presentare i progettid’intervento per la realizzazione nei prossimi cinque annidi due aree da destinare ad impianti di distribuzione dicarburante.Le proposte devono pervenire entro le ore 12.00 di sa-bato 29 giugno e saranno vagliate dall’Ufficio Tecnicocomunale e dell’apposita commissione ambiente e pia-nificazione territoriale e dovranno soddisfare gli obiettivie gli standard di qualità urbana ed ecologico-ambientalestabiliti dal vigente P.S.C.BONUS FISCALE PER GASOLIO E GPL DARISCALDAMENTORicordiamo che resta in vigore la delibera di ConsiglioComunale numero 22 del 29 aprile 2010 che individuale zone non metanizzate del territorio comunale. I re-sidenti nelle porzioni di territorio non servite dal GASMetano della rete Enia possono infatti chiedere al pro-prio fornitore di combustibile l’agevolazione sul prezzodel gas utilizzato per il riscaldamento dell’abitazione.OPERAZIONI CIMITERIALIA partire dal mese di luglio 2013 nel cimitero urbano diNovellara si provvederà alle operazioni di esumazionedei deceduti sepolti a terra da oltre 10 anni. I familiariinteressati sono invitati a contattare i Servizi Cimiteriali(presso l’URP del Comune di Novellara) entro il 22 giu-gno 2013.ANZIANI - VACANZE MARE E MONTI A PREZZIVANTAGGIOSIAnche quest’anno diverse destinazioni tra mare e monti etanti accorgimenti utili relativamente al trasporto e ai ser-vizi nelle proposte di viaggio per l’estate 2013 a cura delCoordinamento provinciale ANCeSCAO – AssociazioneNazionale dei Centri Sociali – Comitati Anziani e Orti diReggio Emilia. Per ogni informazione contattare SilvanaSelogna tel. 0522-662382 – Circolo Ricreativo Aperto inVia Vittorio Veneto a Novellara.MERCOLEDI SERA A NOVELLARADal 5 giugno al 28 agosto 2013, tutti i mercoledì, pres-so il Circolo ricreativo di Via Veneto si terrà l’iniziativa“Mercoledi sera a Novellara” con ballo, teatro, proiezio-ni, intrattenimento e tanto altro.LEZIONI GRATUITE DI YOGAL’Associazione Metabolè propone alcune lezioni di yoga(respirazione - asana - visualizzazione) aperte a tutti chesi terranno nel prato delle basse della rocca (lato via in-dipendenza) nelle mattine di martedì 18 e 25 giugno e2 e 9 luglio dalle ore 6.30 alle ore 7.30 e nelle serate digiovedì 20 e 27 giugno e 4 e 11 luglio dalle ore 20.00alle ore 21.00.FORNI - TURNI DI CHIUSURA ESTIVA 2013Questi i turni di ferie estivi dei forni e panifici di Novellara:Forno al P.a.n. in Via Cavour n. 72 dall’ 11 agosto all’ 8settembre - Forno Currieri in Piazza Unità d’Italia n. 66dal 29 luglio al 26 agosto – Forno Bottoli in Via I° Maggion. 4 dall’ 1° al 14 luglio, mentre il Forno Paroli in ViaCavour n. 20 ed il Forno Crotti in Strada Provinciale Nordsaranno aperti per tutto il periodo estivo.FARMACIE - TURNI DI CHIUSURA ESTIVA 2013Informiamo sui periodi di chiusura estivi delle farma-cie presenti a Novellara comunicati: Farmacia Antica diCorso Garibaldi,16 - dal 22 al 27 luglio e dal 12 al 27agosto, Farmacia Nuova di Corso Garibaldi, 8 - dal 15al 21 luglio e dal 29 luglio all’11 agosto, Farmacia Rividi Strada Provinciale Sud, 34 – S.Giovanni - dal 15 al25 agosto.STRANIERI - AVVISO IMPORTANTERicordiamo ai cittadini extracomunitari l’obbligo di rinno-vare periodicamente la dimora abituale nel Comune. Perquesto motivo devono presentare all’URP il PERMESSODI SOGGIORNO ad ogni rinnovo ai fini della registrazio-ne. In caso contrario verrà aperto un procedimento dicancellazione dall’anagrafe per irreperibilità. Se hai bi-sogno di chiarimenti puoi rivolgerti direttamente all’urpoppure al tuo mediatore culturale, negli orari di aperturaal pubblico.STRANIERI - CORSI IN PARTENZAGrande successo per il corso di prima alfabetizzazio-ne informatica organizzato dal Comune di Novellarae Cremeria di Cavriago con il contributo della RegioneEmilia Romagna. Tutti i posti sono esauriti e le lezioniavranno inizio il 26 giugno.Ci sono ancora posti disponibili per il corso propedeuticoal conseguimento della patente di guida per donne stra-niere che partirà in settembre. Info e prenotazioni pressola sede dell’Autoscuola AURORA di Novellara che saràanche sede del corso.ANAGRAFE CANINA – LEGGE REGIONALE 3/2013In vigore la nuova normativa regionale sul benessereanimale di cui segnaliamo due importanti novità: la pri-ma consente l’accesso a strutture ospedaliere pubblicheo private che siano accreditate presso il Servizio SanitarioRegionale di un proprietario con al seguito il suo cane.La seconda vieta l’utilizzo della catena o di qualunque al-tro strumento di contenzione, salvo per ragioni sanitariedocumentabili e certificate dal veterinario curante, o permisure (temporanee) di pubblica sicurezza.APPUNTAMENTI ED EVENTI A NOVELLARAIL PAESAGGIO DELLA BONIFICADomenica 30 giugno, partenza alle ore 9,00 da PiazzaUnità d’Italia, biciclettata nelle valli di Novellara eReggiolo.TORNEO DI BASKET 3 VS 3il 29 e 30 Giugno presso il Parco Primavera di Novellaraè in arrivo la undicesima edizione del Memorial ClaudioBecchi, torneo 3 vs 3 di pallacanestro.Sabato 29 Giugno inizio torneo ore 15.00 fine torneoore 21.00 circa; Domenica 30 Giugno inizio torneo ore15.00, fine torneo ore 20.00 circa.GARA DI TIRO CON L’ARCODomenica 30 giugno 2013 - 8° 3D trofeo delle valli, garadi tiro con l’arco.Le gare si terranno presso la ‘Tenuta Riviera’ in StradaRivera 11, S. Bernardino di Novellara (sulla SP42 daNovellara in direzione Guastalla).FESTA DELLA PAVERASabato 29 e domenica 30 giugno - Festa della pavera aSan BernardinoCAMPIONATO ITALIANO DI AUTOCROSSSabato 6 luglio presso il crossodromo di Via della Vittoria,gara notturna di autocross valida per il Campionato ita-lianoPRIMAVERA NOMADEVenerdi 12 e sabato 13 luglio, in Rocca “Primavera no-made”FESTA ESERCENTI SANTA MARIASabato 13 luglio dalle 9.00 alle 22.00 in Piazza Prati dellaFiera a S. Maria, Festa esercenti di S. Maria con merca-tino del riuso e mercato dei prodotti della nostra terra.
  5. 5. 5NOVELLARA (RE) via C. Colombo, 91/93 Tel. 0522/662526 www.auto3novellara.itVENDITA - ASSISTENZA - RICAMBI PNEUMATICIdelle migliori marche - IMPIANTI GPLNUOVA Opel MokkaFALEGNAMERIAdi Bigi IvanoPORTE E SERRAMENTI IN LEGNO SU MISURAS.GIOVANNI DI NOVELLARA (RE) via Prov.le Sud, 119 - Tel. 0522-657182PORTE BLINDATE DIERRE Rivenditore specializzato per RE e provinciaSabato 1 giugno tre alunne di una classe terza, della scuo-la secondaria di 1^ grado, hanno mostrato le potenzialitàdi questo strumento tecnologico come supporto della di-dattica e come stimolo per l’acquisizione di un metodo distudio.Erano presenti il Dirigente scolastico Demetrio D’Agostinoe la presidente del Consiglio d’Istituto Ghizzoni Annamaria,Sara Menozzi e altri rappresentanti del fan club, CantarelliBarbara, Salmi Youssef, Gelosini Roberto, Luppi France-Un quaderno e una nuova lavagna luminosaLa nuova LIM è stata donata dal Fan Club Nomadi di Novellara, dopo un anno diiniziative tutte volte a tale obiettivo ed è stata installata in una classe dell’istitutoComprensivo. Presentato anche il quaderno “il tempo dei diritti e dei doveri”.Edie Pavarinisca e Prandi Donatella dell’amministrazione comunale,ungruppo degli “adulti stranieri” che stanno studiando la lin-gua italiana e numerosi rappresentanti di ditte e associa-zioni che hanno sostenuto il piano dell’offerta formativa(POF) della scuola in questo anno scolastico.L’incontro è continuato con la presentazione di un quader-no: “Il tempo dei diritti e dei doveri” realizzato dai ragazziche hanno partecipato al laboratorio pomeridiano della Ta-vola Rotonda, un progetto molto caro all’amministrazionecomunale che è stato rilanciato nel tempo attraverso nuoviobiettivi attinenti alla cittadinanza attiva e alla conoscenzadel territorio grazie al coordinamento dell’assessorato aigiovani e dell’associazione Pro.di.Gio. I ragazzi della Ta-vola Rotonda insieme a Monica Bonilauri e Laura Bocedi,che hanno seguito il progetto, hanno spiegato al pubblicopresente come sono stati rappresentati i diritti e i dovericorrispondenti, come tale testo sia nato dalla lettura criticadella Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’ado-lescenza.L’assessore Salmi Youssef ha elogiato i ragazzi: “Comeassessore ai giovani era per me fondamentale rendermaggiormente operativo questo organo partecipativo cheha l’obiettivo di inserire gli studenti, sin dalla più giovaneetà, all’interno del contesto comunitario, offrir loro spaziod’espressione, d’opinione e di crescita”. Ha ricordato infi-ne, ringraziando tutti i presenti, che una grande forza delnostro comune è l’associazionismo sempre attento alleesigenze del territorio.La gioia di aver condiviso una giornata speciale è ancoranegli occhi del gruppo di alunni di Novellara che domenicascorsa, 19 maggio 2013, hanno partecipato alla marcia diBarbiana per la scuola pubblica “di tutti e di ciascuno”.Per la dodicesima volta dalle pendici del monte Giovi, nelMugello, un corteo di cittadini, alunni, insegnanti da tuttaItalia e amministratori locali e regionali si è snodato suisentieri che portano alla canonica di Barbiana, dove donLorenzo Milani tenne la sua scuola dal 1954 al 1967.All’arrivo si è tenuta la premiazione del concorso La me-moria genera speranza indetto dalla fondazione don Lo-renzo Milani, cui partecipavano dieci scuole da tutta Italia,dalle quali sono pervenuti più di una ventina di progettieducativi documentati.Fra i tre progetti vincitori c’era anche quello della scuolamedia dell’Istituto Comprensivo di Novellara.Madad, Bogdan, John, Hanqi, Asia, Abdelmottalib, Ma-riam, Hamza, Isma, Sumeet, Emma sono infatti gli alun-ni delle classi 3A e 3E che con la loro insegnante, LuciaPergreffi, sono stati premiati per il loro progetto Parola (earticolo) di Costituzione! svolto durante l’insegnamento diAlternativa alla Religione Cattolica. Il lavoro è stato ritenuto«un’esperienza formativa semplice, ma efficace che trova ilsuo punto educativo forte nella conoscenza della carta co-stituzionale e che si fa carico della responsabilità e dei do-veri di cittadini prima che ne siano maturati effettivamen-te i diritti». I ragazzi infatti «sono credenti di fedi religiosediverse da quella cattolica e non credenti, cittadini italianiLa scuola di Novellara premiata a BarbianaLa fondazione don Lorenzo Milani premia un progetto sulla Costituzionee non cittadini» che hanno letto, commentato e discussogli articoli fondamentali della Costituzione e ne hanno poitratto alcuni cruciverba di argomento civico.«Questo premio ci onora e ci commuove – racconta l’in-segnante – perché è un riconoscimento molto prestigiosoa un’attività quotidiana di reciproca educazione alla cono-scenza e alla responsabilità».«Al momento della nostra premiazione eravamo tutti emo-zionati con un po’ di timore» racconta Abdul e «Dopo l’in-tervento al microfono della nostra compagna Asia siamostati persino intervistati dalla Rai!» aggiunge Hamza.Il gruppo ha poi visitato le stanze dove don Milani inse-gnava ai suoi alunni e ne ha incontrato uno: Michele Ge-sualdi, che ha raccontato di com’era la scuola con il prioredi Barbiana.Gli ultimi metri di salita, il sentiero della Costituzione, coni pannelli che ne illustrano i primi 54 articoli, e i prati diBarbiana sono rimasti nel cuore di tutti.La delegazione di Novellara, composta anche dai prezio-sissimi “volontari per la scuola”, tra cui Adorina Catalano,Michele Crotti e Michele Daoli, ha poi accompagnato ilgruppo degli alunni a visitare la tanto sospirata Firenze,meta molto ambita in caso di ‘premio’.Le torri e la cupola del Brunelleschi resa lucida dalla piog-gia appena caduta sono apparsi ancora più splendidi per lasorpresa che destavano al primo sguardo da piazzale Mi-chelangelo. Una lunga camminata ha portato poi i giovaninovellaresi dal Ponte Vecchio a piazza della Signoria, finoal Battistero e al Duomo. «Ci sono piaciute tantissimo lestatue della Loggia dei Lanzi e anche la ‘Porta del paradiso’del Battistero – raccontano Asia, Elisa, Emma e Isma – Poisiamo dovuti ripartire per tornare a Novellara, stanchi macontenti per la giornata passata».DON LORENZO MILANIE’ stato sacerdote, insegnante ed educatore. Figura contro-versa della chiesa cattolica fu esiliato per screzi con la curiafiorentina nella sperduta parrocchia di Barbiana di Vicchiodel Mugello. In questa realtà rurale dispersa , remota epovera, diede vita ad una esperienza scolastica di tempopieno che ebbe notevole risonanza per i metodi impostatisulle esigenze degli ultimi e sulla lotta all’abbandono scola-stico. Notevole clamore ebbe all’epoca, anno1967, il libroche riassumeva le vicende di questa esperienza scolasticae sociale, “Lettera a una professoressa”, in cui si mettevasotto accusa il carattere classista della scuola pubblica cheemarginava i più svantaggiati per condizioni ambientali eeconomiche. Ebbe vasta eco anche lo scritto “L’obbedienzanon è più una virtù”, con cui si schierava a favore della pacee della obiezione di coscienza, attaccando con intransigenza,la posizione conformista dei cappellani militari.Crotti MicheleLucia Pergreffi e i suoi alunni
  6. 6. 60522/662733NOVELLARA (RE)via P. Mascagni, 10 fax 0522/654699Email: info@sainsrl.it• IMPIANTI CIVILI - INDUSTRIALI• RISCALDAMENTO• CONDIZIONAMENTO• ENERGIE ALTERNATIVE• SANITARIO• ARREDO BAGNO• SERVIZIO ASSISTENZAdott. M.Bigi, dott.ssa R.Bocedidal lunedì al venerdì09.30 - 12.0013.00 - 16.0017.00 - 19.30sabato 13.00 - 15.00altri orari e visite a domicilio su appuntamentoNovellara (RE) via Manzoni, 14tel. 0522/654710cell. 337/584683 - 340/2751010COSTRUISCE E VENDECampagnola E. via LeviVillette abbinate e maisonette“Lago di Garda”Maisonette a ARCOAppartamenti a RIVA del GardaSardegnaVillette in Costa ParadisoVillette ed appartamenti a BadesiAppartamenti a ValledoriaSulla Provinciale per Reggiolo in via Colombo, 103 a Novellara (RE) tel. 0522/652055SPACCIO Vendita diretta di cocomeri, meloniortaggi - angolo prodotti tipiciNovità 2013 fragole e carciofiProprio questa canzone all’arrivo dei piccoli protago-nisti squillava dagli altoparlanti, creando immediata-mente quell’atmosfera gioiosa che ha caratterizzato lamattinata nell’area di via Gobetti, allestita per l’occasio-ne con tutte le attenzioni che si riservano alle grandifeste: palloncini, festoni, colorati e allegri aquiloni fattida ciascun bambino e l’immancabile palco.Ad “aprire i lavori”, sul palco, sono stati i bimbi dellaScuola dell’Infanzia che con entusiasmo e a gran vocehanno cantato “Come un aquilone”, seguiti poi dalsaluto delle Autorità, Sindaco e dott.ssa Borettini intesta,e dal susseguirsi dei bambini delle quarte ele-mentari che, con microfono in mano, hanno letto i loropensieri, sempre molto originali, su questo elementofondamentale nella nostra vita:“L’aria è fresca e non ha forma particolare, l’impor-tante è che sia salutare … non la sporcare, perché ladevi respirare. È leggera come una brezza, sembraproprio una carezza … puoi sentirla sulla faccia, sullegambe e sulle braccia … sulla luna non c’è ma ti faperepepè!” (4°A)“L’aria è importante, fa bene alle piante; l’aria è tra-sparente, fa bene alla gente … l’aria c’è o non c’è? Ascoprirlo tocca a te!” “Oggi nel parco si radunano tuttii bimbi per far volare gli aquiloni colorati: blu, giallo,verde, rosso, viola e tanti altri colori … guardate chebelli, i nostri aquiloni sembrano fiori violanti!” (4°B)“L’aria esiste dalla notte dei tempi, e fa stare bene gliesseri viventi, oltrepassa i temporali, fa volare alcunigiornali …. È il dolce respiro del mondo che ci fasognare … l’aria vola nel cielo leggera leggera, ci farinfrescare, ci fa riscaldare …” (4°C)“L’aria è inquinata, ma anche molto sporcata. Bastaciminiere, passiamo alla buone maniere … nelle cittàlo smog aumenta, mentre madre natura si lamenta… se la gente butterà i rifiuti per terra, continueràl’affetto serra … l’aria gira per il mondo facendo ungirotondo” (4°D)“L’aria è curiosa ma silenziosa … nell’aria si sente unprofumo di pulito, come in un prato appena fiorito… se l’aria è più pulita, più piacevole è la vita …aria profumata, aria bagnata, non ti vediamo ma tiadoriamo … aria frizzantina, umida e freschina, ariavanitosa, ma quando fa caldo tu sei deliziosa!” (4°E)“L’aria è la mia vita. Perché non sei sempre fresca eprofumata? … aria pura tenuta con cura … aria az-zurra che mi culla … aria di montagna vieni da noi,manda via l’inquinamento, il grigio … insetto che volasopra la viola in un cielo d’aria fresca in cui un angelopesca … aria pulita aria fresca ai bambini piace, comeil succo sa di ace” (4°U)A concludere il tutto c’è stato l’atteso lancio dei pal-loncini, salutato da grida festose. Arrivederci all’annoprossimo!!Festa dell’aria 2013: protagonistii ragazzi delle scuole“Prendo il mio aquilone, lascio che salga tra le nuvole, perdendosi nel cielo blu, ….”è questo da alcuni anni l’inno della FESTA DELL’ARIA, evento ormai decennale cheaccomuna tutte le classi quarte delle Scuole Primarie (Don Milani e San Giovanni)dell’Istituto Comprensivo di Novellara e i bimbi della sezione mezzani della scuoladell’Infanzia Statale “Il Girasole”.di Gisella Fini QUATTRO RAGAZZE ALLA MATURITA’GRAZIE ALLA BORSA DI STUDIO“MARTA BELTRAMI”La Borsa di Studio, intitolata a Marta Beltrami, èstata istituita nella primavera 2006 per sostene-re tutto il percorso scolastico di alunne che, permotivi sociali, culturali, familiari, non hanno lapossibilità di frequentare un istituto superiore.Quest’anno ben quattro studentesse stanno,mentre il Portico arriva nelle nostre case, af-frontando gli esami di maturità in quattro di-verse scuole della provincia (Reggio, Guastalla,Correggio).Sono arrivate alla fine di un percorso che sem-brava loro precluso anche grazie al contributo diquanti hanno sostenuto l’iniziativa.Altre alunne hanno terminato con successo laseconda superiore.La commissione valuterà eventuali nuove asse-gnazioni della borsa di studio.Durante l’anno abbiamo ricevuto aiuti da:Gruppo Oratorio - Sorella di Marta - Pro LocoAmiche di Marta - Università dell’età liberaPer informazioni ed offerte rivolgersi alla segre-teria dell’Istituto Comprensivo di NovellaraI Componenti della commissione
  7. 7. 7DAL1° GIUGNO NUOVI ORARI DIAPERTURAMattino 8.30 / 13.30Pomeriggio 18.00 / 20.00SABATO POMERIGGIO E DOMENICACHIUSO42017 S.MARIA - NOVELLARA (RE) Via Provinciale Sud, 153 tel. 0522/657120 cantinavezzola@gmail.comOFFERTA SALAME ARTIGIANALE E.11,90 kgBIRRE ARTIGIANALI LOCALISUCCO D’UVA BIOLOGICO ANALCOLICOPASTA DI SEMOLA E ALL’UOVO BIOFRANCIACORTA DA UVE BIOLOGICHE4 NUOVI VINIS.GIOVANNI DI NOVELLARA (RE) via Provinciale Sud, 45 tel.0522657123 - fax 657735 email: info@arredamentisaccani.itMi capita con frequenza di camminare per la centralissima via A. Costa e di passare a fiancodel fabbricato con il muro scrostato, carico di umidità, malsano e assolutamente anti igienicoche ancora fa pessima mostra di sé, tra la lavanderia La Rocca e il fabbricato successivo, oggiadibito ad uso abitativo e a piano terra con ampi spazi commerciali, una volta sede del miticocinema “Verdi”.Oltre al sottoscritto, immagino quanti cittadini ogni giorno percorrono questa via e come me,possano vedere l’indecenza di questo residuo di vecchio fabbricato, abbandonato da più divent’anni. Stando alle testimonianze di vicini residenti, pare infatti che all’interno dello stessoabbiano trovato buon alloggio e permanenza topi di tutte le dimensioni e specie. Ciò imporreb-be di conseguenza, almeno interventi di carattere igienico- sanitario (pulizia e derattizzazione)che, a tutt’oggi, non mi risulta siano stati effettuati da parte dei proprietari dell’immobile che,immagino, dovranno pur esistere da qualche parte. Non so se i residenti nelle immediatevicinanze, i commercianti od anche semplici cittadini che abbiano a cuore il decoro e l’imma-gine della propria cittadina abbiano protestato per questo stato di cose e lo abbiano segnalatoalla Amministrazione Comunale e per essa alle autorità competenti in materia, se esposti e/osegnalazioni siano stati inviati alle autorità sanitarie. Io credo fortemente e convintamenteche si impongano con urgenza interventi e per tutte le ragioni che ho esposto, mi rivolgo allesuddette istituzioni affinché prendano a cuore il problema e chiedano con forza ai proprietari(esisteranno sicuramente leggi e regolamenti che disciplinano questa materia), di assumersiloro precise responsabilità.Paolo PaterliniCon riferimento a quanto sopra esposto pubblichiamo di seguito alcune precisazioni perve-nueci dall’ufficio tecnico Settore Edilizia Privata, del Comune di Novellara.Per correttezza dobbiamo segnalare che il fabbricato in questione è stato oggetto di varie ordi-nanze emesse dal Comune negli ultimi anni, per ciò che concerne la sistemazione degli infissi,del cornicione e per le condizioni igieniche (pulizia interna e per evitare l’intrusione dei piccioni).Sempre per correttezza dobbiamo segnalare che ad ogni ordinanza emessa è stato rispostocon un intervento puntuale per eliminare il problema imminente strettamente oggetto dell’or-dinanza stessa.Tra l’altro, infatti, a seguito di una recente segnalazione, stiamo elaborando una ulteriore ordi-nanza che ha ancora per oggetto le condizioni igieniche del fabbricato.E’ pur vero che questo fabbricato necessita di un intervento più radicale che il comune, però,non è in grado di prescrivere. Noi possiamo intervenire solo sulle emergenze che mettano arepentaglio la pubblica incolumità o le condizioni igieniche generali.E’ auspicio di tutti che i proprietari vogliano investire in una ristrutturazione radicale. Dal cantonostro stiamo facendo quanto in nostro potere affinchè il fabbricato possa mantenere, almenoda un punto di vista igienico-sanitario, un aspetto quantomeno decoroso.Il fabbricato fatiscente di via Andrea CostaAssistenza ricambi usati - Sostit. e riparazione oscuramento vetriRinnovo fanali senza sostituzione - Riverniciatura moto nuove e d’epocaGestione e disbrigo pratiche assicurativeNOVELLARA (RE) via E. Mattei, 8/10/12 tel. e fax 654965 cell.347/5068015 - 339/7305543 email: cocchifontanilicarrozzeria@teletu.itSOCCORSO GRATISPER AUTO IN RIPARAZIONENUOVA CARROZZERIA MULTIMARCA - SOCCORSO AUTOS.N.C.
  8. 8. 8Meloni Auto - Vendita Autonuove ed usatedi tutte le marcheFratelli Meloni - Centro RevisioniRevisione vettureed autocarri in sede fino a 35 qRevisione ciclomotoriProva sospensioni gratuitaAutorizzazione Ministeriale n° 51 del 22/09/2005Via A. Negri, 242017 Novellara (RE)Tel. 0522 654254Fax 0522 756377Via A. Negri, 442017 Novellara (RE)Tel. 0522 7566620522 651237AutofficinaAutodiagnosiClimatizzatoriElettrautoNOVELLARA (RE)Viale Roma, 44/G(piazzetta interna ex Convento)tel. 0522/653811StudioMedicoDentisticodott. Soprani NiccolòodontoiatraLunedì 8.30 - 19.00Martedì 14.30 - 19.00Mercoledì 8.30 - 12.00Giovedì 8.30 - 12.00Venerdì 14.30 - 19.00Sabato 8.30 - 12.00rubrica a cura di Stefania ErlindoBIBLIOTECA orario estivo dal 17 giugno al 14 settembrelunedi 9-13 martedi 9-13 15-19, mercoledi 9-13, giovedi 9-13 15-19, venerdi 9-13, sabato 9-13.In biblioteca si studia (e ci si rilassa) al frescoAnche quest’anno studiare nei locali della biblioteca è ancora più piacevole, grazie alla sala studioclimatizzata. Inoltre davanti all’ingresso della biblioteca sono stati posizionati alcuni tavoli, perpermettere ai nostri utenti di prendersi una pausa rilassante tra un libro e l’altro, per poter gustareun caffè in compagnia, o incontrarsi più comodamente.La sezione bambini si rinnovaCon l’estate si rinnova la sezione PLR (Prime letture ragazzi) dedicata ai bambini tra gli 0 e i 6anni.I libri non saranno più suddivisi in ordine alfabetico per titolo ma, nel tentativo di aiutare sempredi più genitori e insegnanti a recuperare i libri per tema, saranno divisi per argomento. Sarà piùfacile trovare racconti avventurosi, libri che parlano d’amicizia e d’amore, storie che affrontanole prime paure, libri sulla vita quotidiana o sulle altre culture. In biblioteca puoi trovare l’elencopreciso delle nuove microaree tematiche e le caratteristiche che i libri devono avere per apparte-nervi, e ti invitiamo a visitare direttamente la nuova sezione….scoprirla dal vivo sarà un piacere!Una valigia piena di libriAnche per tutto il mese di luglio e fino a sabato 31 agosto la biblioteca ti offre la possibilità diprendere fino a 8 libri di narrativa e di tenerli per un tempo di due mesi.Sono escluse le novità acquistate negli ultimi sei mesi e i testi di saggistica.Fidati di noi….un servizio speciale per bambini e ragazziCome da tradizione le bibliotecarie hanno preparato le bibliografie per l’estate, con tanti titoliinteressanti, da scoprire, da leggere sotto l’ombrellone, sdraiati su un prato di montagna o co-modamente a casa tua.Le trovi sul sito della biblioteca o in versione cartacea all’ingresso della biblio. Se non sai cosaleggere…fidati di noi! - Ti ricordiamo inoltre che puoi sempre prendere spunti per letture semprenuove grazie ai nostri Notibiblio con gli ultimi acquisti.Nuovi dvd in bibliotecaVallanza, Habemus Papam, la solitudine dei numeri primi, 127 ore, Vicky Cristina Barcelona,Hereafter, Mine vaganti, The tourist sono solo alcuni titoli dei nuovi quaranta imperdibili dvdacquistati dalla biblioteca.Ti ricordiamo che dal 5 marzo per accedere al prestito dei dvd serve la tessera a pagamento dellavalidità di un anno.Futuro in laurea 2013Il Comune di Novellara ha ideato un Progetto denominato “Il Futuro in Laurea” orientato a valo-rizzare la “risorsa giovani” sostenendone la ricerca del lavoro con stage o borse di studio al finedi promuovere le nuove professionalità emergenti sul territorio e consentirne il proseguimentodel percorso universitario. Sono destinatari del presente Bando i neolaureati under 32, residentinel Comune di Novellara e laureati nel periodo novembre 2012 – novembre 2013.Agenda sabato 29 Giugno ore 17,00 Sala civicaMarina Copelli presenterà la sua tesi di laurea dal titolo “Ricostruire il perduto: gli affreschi dellaRocca di Novellara”.ARCHIVIO STORICO - Un fondo antico tutto da scoprireIl patrimonio del fondo consiste in 8399 volumi e comprende oltre ai libri che fanno parte dellaBiblioteca circolante inaugurata nel 1871, i testi della biblioteca dei Cappuccini, una parte diquella dei Gesuiti e testi provenienti da donazioni di privati. Il patrimonio del fondo antico èconsultabile facendone richiesta all’archivio storico comunale e i locali sono visitabili solo in oc-casione di aperture straordinarie e visite guidate. Info e contatti: 0522655450 o archiviostorico@comune.novellara.re.itE’ il fenomeno del momento. En-tro la fine del 2013 si prevede chegli italiani che avranno acquistatouna sigaretta elettronica sarannopiù di un milione, praticamenteil 10% del totale dei fumatori. Ladiffusione sempre più capillaredella sigaretta elettronica (o e-cigarette) è testimoniata non solodal numero sempre più significa-tivo di utilizzatori, ma anche dal moltiplicarsi delle aziende produttrici e deipunti vendita specializzati nel commercio di tali articoli. Ma in cosa consiste la sigaretta elettronica? Si tratta di un dispositivo munitodi una batteria ricaricabile che permette di inalare vapore di una soluzione di glicole propilenico, glicerolo, aromi alimentari (gli stessi che vengono usati perdolci, caramelle…) ed eventualmente nicotina.Non avvenendo combustione, però, il rischio cancerogeno è teoricamente piùbasso per la mancanza dei residui dovuti a questo processo: catrame, idrocar-buri policiclici aromatici, eccetera. In realtà, al momento non esistono ancorastudi certi e approfonditi sulla eventuale tossicità prodotta dall’inalazionedelle sostanze contenute nelle sigarette elettroniche e su quella delle sostanzechimiche presenti.In questi ultimi giorni, il 4 giugno 2013, il Consiglio Superiore della Sanità hafornito il proprio parere – non vincolante – esprimendo il divieto della sigarettaelettronica nei luoghi pubblici in Italia. In più ha sconsigliato, secondo il princi-pio della precauzione, l’utilizzo delle e-cig fra i giovani e le categorie a rischiocome le donne in gravidanza. Secondo gli esperti del Consiglio Superioredella Sanità, fumare la sigaretta elettronica (svapare) è pur sempre fumare: diconseguenza bisognerebbe applicare le stesse misure adottate per il tabacco.In  Italia, con Ordinanza del Ministro della Salute 4 agosto 2011 è stato dispo-sto il divieto di vendita a soggetti minori di anni 16 di sigarette elettronichecontenenti nicotina. Il 28 settembre 2012 è stato poi esteso il divieto di fumoai minori di anni 18.Intorno al fenomeno della sigaretta elettronica si sta muovendo un grossobusiness, anche grazie alla pubblicità di alcuni VIP: 1500 negozi, decine dibrand nazionali registrati, 4 mila posti di lavoro generati, oltre 250 milioni difatturato generati nel 2012.Quali sono i principali motivi del successo della sigaretta elettronica? Qualcunosi avvicina all’utilizzo delle e-cigarettes ritenendo – probabilmente a torto – chefaccia meno male. Altri pensano che sia un modo che possa aiutare a smetteredi fumare, purtroppo però, in base ai dati contenuti nel Rapporto dell’IstitutoSuperiore della Sanità del Dicembre 2012, le e-cig addirittura riattiverebberol’abitudine al fumo, rappresentando un serio pericolo soprattutto per i giovani.In realtà il successo delle sigarette elettroniche è dovuto al risparmio per letasche dei consumatori, mediamente del 70% sulla spesa mensile. Infatti, unfumatore con un pacchetto al giorno arriva a spendere al mese 140 euro circa;uno “svaporatore”, invece, sostenuto l’investimento iniziale per l’apparecchiotra i 30 e gli 80 euro, spende al mese circa 25-30 euro per 5-6 flaconi diricarica per il liquido che alimenta il meccanismo alla base delle e-cigarettes.di Roberto BlundettoIl fenomeno delle sigaretteelettroniche
  9. 9. 9Dal 19 al 21 luglio torna la festa di Miss AnguriaLa Pro Loco di Novellara in collaborazione con i produttori locali, le attività commerciali del centro storico e alcune associa-zioni locali organizza anche quest’anno una manifestazione per promuovere e omaggiare un’eccellenza del nostro territorio:l’anguria reggiana.CONCORSI E ATTIVITÀ CULTURALIper informazioni su tutte queste attività telefonateal n.0522/758281 o 0522/651378 email: proloco.novellara@gmail.comVini artigianaliI migliori vini fatti in casa saranno assaggiati eesaminati durante la festa della Pavera che si terràdomenica 30 giugno presso la tenuta Riviera di SanBernardino.Palio dei nociniI migliori nocini casalinghi saranno pubblicamenteassaggiati da esperti sulla piazza di novellara nellegiornate precedenti la festa di miss anguria. Perpartecipare è necessario consegnare un campioneda 200 cc. unitamente alla quota di iscrizione di 5euro entro il 6 luglio.Aceto balsamicoI migliori aceti balsamici tradizionali sarannoassaggiati da esperti della confraternita dell’acetobalsamico. Per partecipare è necessario consegnareun campione da almeno 100 ml. entro il 6 luglio.Fermenti diversiPercorso di coralità poetica in lingua o in dialettodedicato alla natura le poesie saranno lette daiTaldirò. Info fermenti.diversi@libero.it facebook/fermentidiversi.Miss scatti l’anguriaraccontare la festa di miss anguria attraverso lefoto dei cittadini. I migliori scatti saranno raccolti epubblicati.SPETTACOLI E INTRATTENIMENTOMa Noi NoVenerdi 19 luglio torna in piazza a Novellara la banddi Paolo Sandokan Montanari e di Gianluca Tagliaviniper il loro tributo ai Nomadi.La notte dell’anguriaSabato 20 luglio grazie alla collaborazione dei localidel centro storico, per le vie del paese si esibirannomusicisti, mangia fuoco, saltimbanchi, ballerini.La strana coppiaAnche quest’anno la serata finale sarà presentatadalla Strana Coppia. Enrico Gualdi e Sandro Damuradi Radio Bruno con le loro follie accompagnerannole “miss” alla premiazione finale.Altri momenti di intrattenimentoDomenica 21 luglio il complesso musicale deiFolkinpo eseguirà brani della tradizione contadina.Ed inoltre trattori e auto d’epoca, incisori d’anguria,mostre, mercati e bancarelle...per informazioni su tutte queste attività telefonateal n.0522/758281 o 0522/651378 email: proloco.novellara@gmail.comLA NOSTRA ANGURIAConvegnoA fine giugno all’interno del cortile della Rocca si terràun convegno dal titolo l’anguria reggiana eccellenzadel nostro territorio. Vi parteciperanno Roberta Riviassessore provinciale all’agricoltura, la senatriceLeana Pignedoli, il professor Vincenzo Brandolinidell’Università di Ferrara, rappresentanti dell’APAR(associazione Produttori Anguria Reggiana), tecnicidel settore e amministratori locali.Gara del grado zuccherinoSabato 20 luglio in piazza a Novellara si svolgerà lacompetizione per le cocomere più dolci, la gara èaperta a tutti i coltivatori.Gara del cocomero più grandeIl clou della festa come sempre è la sfida per ilcocomero più grande domenica 21 luglio.L’anno scorso si stabilì il record mondiale e i nostricoltivatori furono premiati a Las Vegas (USA).Quest’anno la stagione non pare propizia a nuoviprimati ma noi confidiamo nel talento di GabrieleBartoli
  10. 10. 10CI TROVIAMO SULLA PROVINCIALE PER REGGIOLO.Il giorno del Challenge di Rimini è arrivato. Unmezzo Ironman con tre prove di resistenza, unadietro l’altra: 1,9 km a nuoto in mare aperto, 90km in bicicletta con diverse salite impegnative e,infine, una mezza maratona: 21,1 km di corsa.Mi alzo presto per fare colazione ed Il cielo neronon lascia presagire nulla di buono Si va.Il termo-metro segna 10 gradi. Il cielo è nero e pieno dinuvole basse. Fa un freddo boia. Sono insieme aglialtri sul tratto di spiaggia del lungomare di Rimini,.E come pinguini ci stringiamo in gruppo per scal-darci, per vincere la paura. Mani. Sguardi. Sorrisi.Parole di incoraggiamento. Abbracci. Fa davverofreddo. Solo che la partenza si fa attendere perchéc’è mare grosso. Bandiera rossa.Gli organizzatori all’ultimo minuto hanno spostatole boe e cambiato la direzione della prova di nuoto:è troppo pericoloso allontanarsi in mare aperto conquesta corrente. Ma la partenza  per questo motivotarda.Ok si parte il nuoto per me è un calvario ma riescoa soppravvivere esco dall’acqua che sono una del-le ultime e parto in bici a tutta sto bene e piano pia-no incomincio a riprendere le altre ragazze. Mi eropromessa 3 ore e 3 ore sono. Bene ora incominciala frazione a piedi, i primi 7 km con calma a cercareil ritmo, poi scorgo con lo sguardo le mie amichee mi carico, finisco la mezza ad una media dei 5e 20 al km l’arco dell’arrivo è lì, è finita. “GrandeBarbara mi dico 5 ore e 39”. Volevo chiudere il mioprimo mezzo ironman in 5 ore e 30 ma il nuotomi ha un po’ spiazzato… benvenuta in questo bel-lissimo mondo del triathlon… alla fine mi ritrovoterza di categoria e vado alla premiazione. Buonala prima.A piedi …. dal Podio !!!Come tutti gli anni, con le buone o con le cattive ilgruppo sportivo J.T.Paterlini, presenta qualche at-leta alla partenza della classica ultramaratona 100KM del Passatore. Non potrebbe essere diversa-mente.., è la storia stessa del gruppo che lo impo-ne , dove in tanti si sono cimentati , e uno di noil’ha vinta Mauro Cilia.SPORT / PODISMOAl limite della faticaDue atleti del J.T. Paterlini, Barbara Davolio e Massimo Pellizzardi raccontano la propriaesperienza in due prove impegnative: il mezzo ironman e la 100 km del Passatore.Con sì tanta storia e responsabilità quest’anno cisiamo presentati io e il buon Gianni Davoli al viadal centro di Firenze , con diversi obbiettivi maentrambi vogliosi di ripetere le belle sensazioni ..passate !!!“Ma” i nuvoloni avversi che questa falsa primaveraha disegnato dall’inizio dell’anno , non hanno fat-to mancare la loro presenza fin dalla vigilia; ondeper cui anche la partenza, bagnata fin dalla primerampe ha aggiunto fascino e timore da subito. Nonha però scoraggiato i tanti che si sono presentatial via , ha forse solo bagnato un po’ le polveri, emolti vecchi archibugi non hanno adeguatamentesparato i propri colpi.Andando ad una rapida cronaca agonistica , an-che se lunga più di 12 ore …, dopo il passaggioda Borgo San Lorenzo personalmente ho capitoche non era giornata , sotterrata l’ascia di guerrami sono arreso alla fatica e ho cercato di gestiresensazioni e momenti non sempre facili . Il Giannilo sapevo “ben” avanti .. ma dopo il Passo dellaColla (930 m.l.m) e nella lunga discesa verso laRomagna ho saputo del suo ritiro causato da guaifisici. ( Avrà certo tempo e possibilità di prendersiuna adeguata rivincita in futuro: n.d.r.) Mille im-magini e pensieri mi hanno accompagnato versoMarradi e Brisighella e finalmente dopo tante om-bre … le luci di Piazza del Popolo hanno felicemen-te concluso l’ennesima 100 KM.E a coronamento della mia fatica e non solo, subi-to dopo l’arrivo sono stato salutato da un volonta-rio della Croce Rossa … (Cattini G.), per la cronacaun tesserato Paterlini tanto è giusto segnalare, aconclusione di una giornata unica ad una gara po-distica che è un po’ enfaticamente pubblicizzata “lapiù bella del mondo” ma di sicuro.. dura e affasci-nante , e negli ultimi anni affrontata da moltissimedonne e giovani .. quarantenni !!! Dove l’ultimonon si sente tale … ma solo arrivato ai piedi delPodio.PS: non era ancora buio, da diversi minuti corre-vo affiancato ad uno che camminava, in un attimodi lucidità mi sono e gli ho chiesto: ma sei tu checammini forte o io che corro piano? (Multa paucis!)di Barbara Davolio e Massimo Pellizzardi
  11. 11. 11RISTORANTE PIZZERIAAperto tutti i giorni anche amezzogiornoTurno di chiusura: Giovedì Tel. 0522-651301Galleria Dei Cooperatori 1 - 42017 Novellara (RE)COMUNE NOVELLARACircolo tennis “La Rocca” via C.Malagoli n°4 Novellaractlarocca@gmail.com - www.tennislarocca.itTerminati i vari campionati provinciali indoor, per le  nostre squadre giovanili,è tempo di bilanci. Il consiglio direttivo del circolo tennis e l’istruttorePaolo Tagliavini sono molto soddisfatti dei risultati ottenuti  in questastagione. Soprattutto si complimentano con i piccoli campioncini per ilcomportamento che hanno tenuto durante   gli  incontri, dove la lealtà e ilrispetto per l’avversario sono fondamentali.Questi in breve i piazzamenti delle varie squadre.Si comincia con il 5° posto pergli under 8 (vedi foto), il 6° posto per gli under 10 (e qui purtroppo mancavanole ragazzine). Di rilievo il 1° posto per gli under 11 (Tagli F.Menozzi L.VezzaniD.Tagliavini L.) dove durante la finale, il  numeroso pubblico presente, hasottolineato più volte con scroscianti applausi gli emozionanti scambi e  haapprezzato la grande correttezza e il fair- play di tutti i ragazzi in campo. Primoposto anche per le ragazze under 12-13 (Bassi M.Tagliavini S.Zanetti J.).Partite con il pronostico sfavorevole, le nostre giocatrici si sono imposte sullepiu’quotate rappresentanti del Ct. Reggio, al termine di una bellissima finale.Anche se a questa età e a questi livelli, naturalmente   il divertimento vieneprima del risultato, battere le favorite sul loro campo è stato  motivo di grandesoddisfazione. Alle nostre promettenti  ragazze questa impresa riuscita. Infineda segnalare il 3° posto per gli under 13 maschile e il 4° posto per gli under 16maschile. A tutti i ragazzi vanno fatti i complimenti per la voglia, l’entusiasmoe l’impegno che hanno messo in campo. Squadre e scuola tennis  che hannoconcluso la stagione con la tradizionale festa tenutasi giovedì 6 giugno, primadel rompete le righe. Durante il mese di luglio,  per chi fosse interessato,continua l’attività con i  consueti corsi estivi. Giorni e orari da concordare..   Si ricorda che per informazioni su corsi, lezioni individuali e prenotazionecampi si può telefonare al n° 0522-653026.Giorgio PaglianiTempo di bilanci per le squadre giovaniliSquadra under 8 da sx: Aldrovandi A.Gotelli R.Capuzzo A.IorioR.Veronesi F.Catellani N.Bravi Ragazzi !Sport-calcio. I ragazzi del”Progetto intesa 98” laureatisi campioni regionali catego-ria giovanissimi, battendo in finale L’Imolese per 2 a 1 a San Damaso di Modena.“Tu chiamele se vuoi emozioni”
  12. 12. 12NOVELLARA (RE) via Veneto, 18 e via Cavour, 30a Tel.0522/662989www.erboristeriasanfrancesco.comdidr.ssa Bigliardi & dr.ssa BarilliE Tu di che dieta sei?Consigli per diete personalizzateDecottopia e tisaneriaGiovedì 6 giugno al Teatro “Franco Tagliavini” di Novellara,in una delle prime serate d’estate, si è aperto il secondoappuntamento di Sport & Ben-Essere.L’ospite della serata è stato Luciano Manicardi, vice prioredella comunità monastica di Bose, che ci ha aiutato a riflet-tere sul rapporto tra il corpo e l’interiorità.Sono state Erika, Cecilia e Laura, della scuola di danza diNovellara, ad accoglierci e ad introdurci nella giusta atmo-sfera: sulle musiche di Anthony e Bjork e la coreografia diLara Daoli, hanno saputo esprimere la forza, la bellezza el’energia che, nate dalle loro emozioni, si sprigionava neiloro movimenti.Siamo stati poi guidati dalle parole di Manicardi in unariflessione ricca di contenuti e di spunti che fin dai primiistanti ha coinvolto il numeroso pubblico riunito in teatro.Riprendendo il titolo dell’incontro “Corpo e interiorità”, èstata subito fatta chiarezza sull’apparente contraddizionetra queste due dimensioni: l’uomo, concretezza ed este-riorità, è al tempo stesso un’entità spirituale. Ogni gestoha, infatti, una radice interiore: i sensi che lo animano loaprono al mondo, sono la via più diretta al “senso” piùprofondo della vita.La riflessione si è articolata poi in tre punti in cui sono statiesaminati il rapporto dell’uomo con se stesso, con gli altrie con il tempo.Dal primo di questi punti è emersa la necessità del ritornoda parte dell’uomo a vivere una relazione prima di tutto conse stesso, ad “abitare in se stesso”. Lo strumento, indicatodal vice priore della comunità di Bose, che l’uomo ha adisposizione, è la capacità di porsi domande, di interrogarsi:“l’uomo è l’essere che si interroga”. Le domande, allora,ancor prima delle risposte, aiutano l’uomo a prenderecoscienza della propria interiorità e il silenzio e la solitudinepossono aiutarlo in questo compito.L’uomo ha poi la possibilità di divenire consapevole delproprio corpo attraverso la relazione con l’altro. Proprio inquesto ambito è stato più volte ripetuto l’invito a restituireal corpo e alla parola la dignità persa: “c’è più senno nel tuocorpo che nella tua miglior saggezza”, ha ripetuto Manicardicitando l’opera di Nietzsche “Così parlò Zarathustra”.L’ultimo forte invito rivolto al pubblico e in particolar modoai giovani, è un’apertura alla vita, al sogno, alla speranza:un’esortazione a vivere i propri desideri, a volare conl’immaginazione oltre alla realtà concreta, anche se spessoquesto è ostacolato perché chi è un sognatore è un poten-ziale sovversivo. “L’immaginazione è quell’energia mentaleche permette l’emergere delle novità”.Ma la serata non poteva che concludersi che con la meravi-gliosa voce di Martina Debbia che, per salutare e ringraziaretutti coloro che avevano partecipato al primo incontro diSport & Ben-Essere lo scorso 1 giugno, ha allietato il pub-blico intonando “Dolce sentire”, accompagnata alla tastieradal nostro amico Marco Guidorizzi.Il rapporto corpo e interiorità nelleparole di Luciano ManicardiIl secondo appuntamento Sport & Benessere è stato una riflessione nel rapportodell’uomo, con se stesso, con gli altri e con il tempo.I ragazzi di Sport & Ben-Essere.Ferdinando CorradiniQuesta serie di appuntamenti si è conclusa giovedì 20giugno con l’attesissima testimonianza di Simona Atzoridanzatrice, pittrice e scrittrice.Infine cogliamo l’occasione per invitare tutti ai torneisportivi che si terranno il 5, 6 e 7 luglio in Piazza Unitàd’Italia. Le discipline in cui potersi iscrivere sono tantissi-me: Splash Volley, Blisghetto, Gabbia 3vs3, Basket 3vs3,Beach Volley, Dodgeball e Basket in carrozzina con cucinae bar sempre aperti (per iscrizioni ai tornei: 348/5591048o 348/5718972).TORNEI CON ISCRIZIONETutti i nati nell’anno 1963 si tro-veranno per un pranzo in compa-gnia presso il multiristorante “LABUSSOLA” a Campagnola Emiliail giorno 30/06/2013 dalle ore 12alle ore 24 intrattenuti dal gruppomusicale “Lurido e i Bisunti” e dalDj Steve.Per info n.0522/663508 o Maurocell. 346/1740760
  13. 13. 13Sapevamo che non sarebbe stata una serata comequelle da noi vissute e organizzate precedentemen-te: un salone completamente trasformato e presen-tato in una veste nuova avrebbe accolto chiunqueavesse voluto partecipare all’evento “Vi canto lamia opera”, tra cui i rappresentanti della comunità,il Parroco Don Carlo Fantini e il Sindaco Raul Daolie alcune delle associazioni che hanno contribuitoalla realizzazione del nostro progetto, come USL diReggio Emilia nella persona del direttore generaledott. Fausto Nicolini e di Davide Boanini delegatoprovinciale del Comitato Italiano Paraolimpico, inuna ricca cena a base di pesce.Come noi, anche la nostra splendida ospite eraemozionata ma pronta, bellissima nel suo abitoda sera. Martina Debbia è una ragazza di 24 anni,nata con una paralisi cerebrale lieve, che ha rispo-sto alle difficoltà con grande forza e coraggio, perrealizzare il suo sogno di diventare una cantante liri-ca. Accompagnata dalla sua amica Shadan Ghnaim,Martina ci ha cantato la sua opera.Accompagnate da Marco Guidorizzi al pianofor-te, Martina e Shadan hanno aperto la serata con laloro splendida voce, che ci avrebbe poi intrattenutial seguito di ogni portata della cena, passando dal-le Nozze di Figaro dell’amato Mozart, alla Traviatadi Verdi, attraverso brani più contemporanei comeDon’t Cry for Me Argentina e Voglio vivere così.La testimonianza è stata profonda e reale, lontanadai luoghi comuni e dalla retorica. Partendo dalladescrizione delle sue difficoltà nell’affrontare quel-lo che non sembrava “fatto su misura per lei”, checontrastava col suo grande desiderio di entrare in unconservatorio, Martina ha sottolineato che i problemici sono e che è necessario trovare una via di mezzotra il negarli e lo spettacolarizzarli, per riuscire cosìad accettarli. Ignorare le differenze che realmenteesistono in nome di una completa uguaglianza nonè la soluzione, così come non lo è l’esatto opposto,ossia la discriminazione. Bisogna constatare la di-versità, ma non viverla passivamente; questa con-sapevolezza e l’immenso amore per la musica han-no spinto Martina a pensare a progetti futuri come“MusicABILE”, che si propone di aiutare chi ha menopossibilità di altri di realizzare i propri sogni, “perchéla musica vola libera, oltre i confini del limite e dellebarriere”.La volontà di vivere la sua disabilità nella “normalitàdegli altri” è sostenuta dalla forza della sua famiglia,dei suoi amici e dal grande impegno di alcuni suoiprofessori, che creano e sperimentano con lei e perlei nuovi percorsi didattici e musicali e, soprattutto,dalla passione per la musica che l’accompagna dasempre.Martina ci ha mostrato tutto il suo talento e la suaprofonda interiorità fonte di una grande forza che lefa credere profondamente nei suoi sogni e che gene-ra la voglia di vivere appieno la vita.La serata è stata intensa ed emozionante grazie allamusica e alle sue parole.Questo primo incontro ha rappresentato lo spirito diSport e Ben-essere, che quest’anno affronta il temadel corpo come unicità e ricchezza, ma anche comelimite e dolore, donando a tutti noi un momento diriflessione e divertimento.Un ringraziamento speciale va a tutti coloro chehanno partecipato, che ci hanno aiutati a realizzarel’evento e con noi l’hanno vissuto.“Vi canto la mia opera” e la mia vitaIl primo incontro di Sport & Benessere 2013, tenutosi sabato 1 giugno presso ilsalone Giovanni Paolo II° ha visto la testimonianza di Martina Debbia una ragazzache a risposto con grande forza e coraggio alle difficoltà della vita.I ragazzi di Sport & Ben-Essere.Ferdinando CorradiniUn appuntamento da non perdere la Festa dellapavera che si svolge domenica 30 giugno allaTenuta Riviera di San Bernardino a Novellara.La pavera (carice in italiano) è una pianta checresce in zone umide in particolare lungo i fossie particolarmente adatta per impagliare le sedie.Quindi al centro della festa ci sarà Sergio Subaz-zoli il grande impagliatore e grande conoscitoredella zona che guiderà una escursione nei canalidella bonifica per la raccolta delle piante.Al ritorno gli escursionisti troveranno un pranzopreparato dai volontari sanbernardinesi spinadorsale della festa. Nella tenuta riviera, ripor-tata all’antica bellezza dal gruppo rana crosssi svolgeranno poi due concorsi sempre moltopartecipati, la gara per il miglior lambruscofatto in casa e per il miglior buslan (ciambello-ne tradizionale). Gli amanti degli antichi saporipotranno poi assaggiare il pane cotto nel fornodel conte spalletti. La rievocazione degli antichimestieri Come sempre si potranno visitare leantiche scuderie di Tornese e le zone natura-listiche limitrofe dove non è raro osservare ilvolo degli aironi.Per informazioni e prenotazioni 0522 668131a San Bernardinopresso la tenuta Rivierail 30 giugno 2013
  14. 14. 14NOVELLARA(RE) Via Negri, 14-16 Tel.0522/662992-662811AUTOMAZIONE INDUSTRIALEASSISTENZA MACCHINE UTENSILIIMPIANTI ELETTRICIPer richiedere un preventivoTel. 348.9221410Si svolge anche un serviziodi Sostituzione reti di zanzariereSPORT / BOCCESenza nulla togliere alla spettacolarità delle al-tre gare che la bocciofila novellarese organizzanell’arco dell’anno, questa è certamente una dellepiù gradite vuoi per la partecipazione di 93 coppiedelle categorie A-B e 110 coppie di C-D, vuoi perla presenza all’atto delle premiazioni della splendi-da signora Silvia, titolare della New Zincomat srl,principale ditta sponsorizzatrice con sede in viadella Costituzione, 20 Correggio, che opera nelsettore zincatura elettrolitica e trattamenti galvaniciecologici.La gara regionale ha avuto luogo nella nostra boc-ciofila con le eliminatorie dall’8 all’11e con le finaliil venerdì 12 aprile 2013.Le coppie Truzzi-Minelli e Cassanelli-Antoniani si aggiudicano il 5° TrofeoNew Zincomaticdi Piero GhidiniHanno vinto per le categorie A-B la coppia Truzzi-Minelli della bocciofila Rubierese che in finalehanno battuto la coppia Gualerzi-Bellocchi dellabocciofila Cavriaghese e per le categorie C-D lacoppia Cassanelli-Antoniani della bocciofila Ca-stelnuovo Rangone di Modena che sempre nellafinale hanno battuto la coppia Ferrari-Cocconcellidella bocciofila Olimpia di Correggio.Terzi a pari merito per le categorie A-B si sonoclassificate le coppie Santoro-Corradini, quest’ul-timo novellarese doc, della bocciofila Vicentinidi Correggio e Demeca-Baraldi della bocciofilaCampagnolese. Per le categorie C-D si sono ag-giudicate il terzo posto le coppie Canova-Registridella Bentivoglio di Gualtieri e Barozzi-Miekra dellaFelinese di Felina.Ha diretto in modo impeccabile la gara il sig.Bonfiglioli Daniele del comitato Fib di Modenacoadiuvato dal sempre presente sig. PedrazzoliGianfranco del comitato di Reggio Emilia.Come sempre il ringraziamento, oltre alla già citataNew Zincomat, va a tutti gli altri sponsor, ai nostriresponsabili del settore bocce: Franco Guidetti eGiancarlo Razzini ai quali si è aggiunto Aldo Bolo-gnesi, e alle nostre bariste Fausta, Nadia, Paola,Piera pronte come sempre a soddisfare le richiestedei numerosi clienti nelle serate di gara e non solo.Due podi per la più piccola delle atlete della nostrasocietà, Emma Bergamini, Esordiente “C” con unottimo ‘18’’91 conquista il titolo regionale nei 25farfalla e nei 50 dorso dove conquista la medagliad’argento, altro primato personale con ‘47’’93.Due i Titoli Regionali per Sofia Morini, EsordienteB, nei 100 misti con 1‘22’’70 migliora il personaledi 4 decimi e nei 50 dorso in ‘37’’67 conferma ilsuo buon grado di allenamento.L’ultimo Titolo Regionale arriva da Davide Davo-lio, in una finale mozzafiato dove si sono contesiEmma, Sofia e Davide campioniregionali UISPNella foto: Davide Davolio e Cristiano Brionidi Anna TorelliDomenica 9 giugno presso l’impianto di Moletolo a Parma si sono svolte le FinaliRegionali UISP ed Uninuoto è partita con una bella formazione di finalisti conben 20 finali per questa bella manifestazione regionale ed è tornata con 4 titoliregionali e complessivamente per tutti gli atleti, ottimi risultati cronometrici.il podio nell’arco di 15 centesimi, primo nei 50farfalla con ‘35’’30 seguito sul podio alla terzaposizione con la medaglia di bronzo da CristianoBrioni che ha chiuso in ‘35’’47; altra finale per Cri-stiano nei 100 misti dove si colloca al 5° posto.Una bella medaglia d’argento da Elisa Berselli nei50 dorso con ‘38’’99 ed quarto posto nei 100 mi-sti con 1’28’’31. Medaglia di bronzo Federico Foiscon 1’05’’80 e quarto nei 100 misti con 1’16’’83migliorando di oltre due secondi il suo personalein tutte e due le gare. Soumaya Biyad 5^ classi-ficata nei 50 stile, Matteo Ceci 5° nei 100 dorso,Filippo Iotti 5° nei 50 stile e 8° nei 100 misti, Ric-cardo Bacci 5° e Ruslan Iemmi 6° nei 50 rana, Da-sia Vezzani sale dal 16^ al 11^ posizione nei 100rana e Nicholas Vezzani 5° nei 50 farfalla ed 8° nei100 stile con miglioramenti notevoli del crono eavanzamento di posizione classifica.Prossimo appuntamento per tutti questi atletiEsordienti B e A da lunedì 17 a mercoledì 19 aRavenna per le Finali Regionali FIN e a fine giugnotutti a Riccione per i Campionati Nazionali UISP.
  15. 15. 15NOVELLARA (RE) Via Prov.le Nord, 68/70 - www.novautosoncini.it - Tel. 654430 - 654231 cell. 335/6108145 - 335/6108133OFFICINA AUTORIZZATACENTRO REVISIONIAUTOVEICOLI E MOTOCICLI- Servizio di Gommista- Ricarica e assist. climatizzatori- Officina riparazione autoveicoli- Installazione impianti GPL/MetanoVendita autovetture e autocarridi tutte le Marchecon garanzia e assistenzaCar ServiceA metà aprile, quando decidemmo di aprire una“sottoscrizione popolare” per sostenere il Portico indifficoltà, erano molti i dubbi circa la bontà dell’ini-ziativa ma non ci restava altra scelta. E così, siamopartiti. Mentre scrivo, abbiamo raggiunto la sommadi euro 4010 frutto del versamento di tanti semplicicittani, associazioni, aziende, commercianti che hannocreduto nel nostro lavoro di informazione che, seppurcon tanti limiti, abbiamo portato avanti per 32 anniarrivando nelle case di tutti i novellaresi. Al di là dellaimportante somma raccolta, che mi auguro possaancora crescere, mi preme sottolineare l’affetto e lastima che in tanti, nel sottoscrivere, hanno volutoIlsostegnoel’affettoditantinovellaresiper il nostro giornaledi Paolo Paterlinidimostrare invitandoci caldamente a continuare nelnostro lavoro.Un lavoro fatto di impegno costante alla ricerca di in-serzionisti, di collaboratori, di notizie. Per impaginare,correggere, dare alle stampe e spedire IL PORTICO.Grazie quindi a tutti voi per il sostegno che ci avetedato, che ci incoraggia e ci stimola a continuare questaimportante e straordinaria avventura. Credo ferma-mente che riusciremo ad onorare per l’anno correntegli impegni presi con tutti gli inserzionisti ai quali va ilnostro ennesimo ringraziamento. Per il 2014, ci pro-veremo. Grazie ancora e un affettuoso saluto a tutti.Reggiani LucianoBigliardi AntonioFamiglia Olivi MessoriDaoli NovellaGarimberti PietroSantini ElsaLaCoccinellaAmbrogi LauraTorelli LuisaCavazzoli Silvia e ElviraCatalano AdorinaPanini GiovanniMorando PaoloSoprani FoscaMorini AfroMarco BegnozziRenda VincenzoRabacchi MauraSantoro MillyCopelli SabrinaBeltrani LuisaSassi FrancoSostenete il Portico versandosul C/C 1412105Banca Popolare Emilia Romagnaagenzia di NovellaraIBAN - IT45M0538766400000001412105o presso la nostra sedein viale Montegrappa, 54.UN GRAZIE A TUTTI NOVELLARESIMalaguti RosaCarpi ElenaMalaguti Franco e IsabellaValda e Marco Barbieri ContiBenati DinoSemeghini GianniINCA CGIL NovellaraGhidini PierinoGualdi LionelloCopelli MarisaTerzi Marina BonfàFolloni WilliamRonzoni MarioPietramaggiori FrancoTondelli OmbrettaNeviani RosaLucenti RenatoPanciroli DanieleFam. SantachiaraMenozzi NivesGilocchi Giancarlo Soncini IldeFam. Lanzi ItaloBigi Veriglio (Francia)Carlo BalestrazziCrotti GraziaOliva Marta/SantachiaraGhisi IdaLanza WilmaMontanari geom. AimoneSubazzoli SergioCorradini CorradoSaccani Adriano e RomanoFam. Saccani MilenaAltimaniNevio-GrazioliLilianaOttaviani FedericaZini LauraFam. Parmigiani WolmerSubazzoli KatiaCernotti Rossini SilvianaLuppi FrancescaAvis NovellaraParmiggiani Ivo e JoleFerretti VaniaBertazzoni AldinaOratorio Cristo REAngelo e Raffaella LombardiniLombardini GraziaMarzi ClaudioSavazza PierinoPaterlini BeataFolloni MicaellaBarani WilderCrotti NinoPagliani PaoloVecchi MonicaSpaggiari TizianoCuccolini CosettaArcetti G.Carlo BarigazziDel Monte AnnaBattini SillaSberveglieri UmbertoFam. Bocedi - PoliFam. Gallingani TamagniniVeronesi LiberoBegliardi RobertoSemplificazione deipercorsi per il cittadinoSi informano i cittadini che in caso di visita spe-cialistica (prima visita o visita di controllo) negliospedali e nelle strutture sanitarie pubbliche, gliesami e farmaci devono essere prescritti diret-tamente dallo specialista sul ricettario rosso.Questo consente al cittadino di evitare di torna-re dal medico di medicina generale per la solatrascrizione degli esami e/o farmaci prescrittidallo specialista.Restano in carico al medico di medicina gene-rale le richieste di successive visite di controllo,nel caso in cui le condizioni di salute del pa-ziente si modifichino e richiedano una consu-lanza specialistica.Le Direzioni delle Azienda sanitarieMano tesaSeduto su un gradino della chiesa,un poverello timido e assai triste,con dignità e con mano tesa,chiedeva un obolo come una preghiera.Dalla chiesa uscivano i parrocchiani,felici di aver compiuto il loro doveree della Messa il libro nelle mani,contenti della preghiera e, forse, del domani.Il poverello udiva un lieto chiacchierio,mentre il sole illuminava il bel gruppetto.<<Ma non vedete, o gente, l’affanno mioe la tristezza che io ho in petto?>>Ma tutti s’allontanarono con il sorriso,non s’accorsero di lui e del triste viso,forse... una ricca mensa li attendeva,mentre la sua man tremante ancora rimasetesa.Marcella AlaiPoesia scritta e premiata negli anni 50 e suggeri-ta dalla cugina Liliana Grazioli.Poeti di casa nostra
  16. 16. 16NOVELLARA (RE) via della Libertà, 1tel. e fax 0522/651089 cell.331/2697050Email: 3rcostruzionisnc@gmail.com3R Costruzionis.n.c.di Rossi Fabio & DinoCivili ZootecnicheIndustrialiRubrica mensile di musica a cura di Luca LombardiniA noi giovani piace lamentarci. Ci vestiamo bene, sempre impeccabili, giriamo su bellemacchine pulite e luccicanti, abbiamo tutto anche quello che non ci serve e non siamointeressati a niente. Propensi al divertimento e al poco sacrificio, finita la nostra settimanadi lavoro ci buttiamo nella bolgia del weekend e ne usciamo il lunedi, una routine incon-sistente che ci prende gran parte del nostro tempo e dei nostri anni migliori. Per alcuniquesta è la massima espressione di felicità e di libertà, per altri no, comunque nel nostropiccolo continuiamo a lamentarci.Ci lamentiamo della giunta comunale, ci lamentiamo dei pochi (ai nostri occhi) eventiorganizzati in paese, ci lamentiamo di ipotetici soldi spesi per questa o quella iniziativa(seppur non sappiamo nulla di bilanci vari ed eventuali) ci lamentiamo della viabilità, cilamentiamo della crisi, della situazione politica nazionale, ci lamentiamo dei paesi vicini..insomma è una continua lamentela la nostra.Ci lamentiamo sorseggiano uno Spritz sotto i portici, in camicia, belli e profumati.Critichiamo tutto (o quasi) quello che viene organizzato dai numerosi gruppi di volontari attivie presenti ormai da anni sul nostro territorio, ragazzi come noi, da prendere come esempio.Sono anni che vogliamo qualcosa di più per il nostro paese ma non muoviamo un dito,sono anni che vogliamo cambiare qualcosa e non ci sforziamo nemmeno di aprire gliocchi: se lo facessimo noteremmo tante cose positive e finalmente potremmo dare uncontributo concreto. Mi chiedo perché siamo cosi distanti dalle istituzioni tutte, dalleorganizzazioni volontarie, dai gruppi di giovani che si impegnano per creare qualcosa dibuono per Novellara, lontani dagli eventi culturali e dalle iniziative benefiche, mi chiedo,ma noi ragazzi dove siamo?Io non sono nessuno per avere una risposta, ma posso supporre che ci sia poca informa-zione in alcuni casi, ed anche pochissimo interesse da parte nostra.Sicuramente tra noi aleggia una certa sfiducia nel futuro, ma continuerò a pensare cheil cambiamento lo possiamo effettuare con la nostra partecipazione, cercando di esserepresenti, mente e corpo, dando un contributo socialmente utile a prescindere dai credopolitici e religiosi. Abbiamo la libertà di scegliere ed è un dono prezioso. Per questo a volteascolto le parole dei non più giovanissimi: con i racconti del loro passato, non faccio altroche rendermi conto di essere davvero molto fortunato, noi abbiamo tutto (e forse questoè un problema), ma ci stiamo estraniando dal mondo, senza lottare per riprenderci ciòche è nostro e che ci appartiene.E allora mettiamo da parte le invidie e le ipocrisie, le futili competizioni da bar, mettiamociall’opera, uniamoci a chi da anni organizza, si batte, e si diverte, facciamoci sentire, propo-niamo qualcosa per questo bellissimo paese, e smettiamola di polemizzare e di lamentarci!Da qualche parte bisogna pur iniziare no? Bene, cominciamo rendendoci socialmente utili!Smettiamola di lamentarci ediamoci da fareLamentarsi non porta da nessuna parte, anzi è controproducen-te. Invece di buttare via questo tempo, potremmo reinvestirlorendendoci davvero utili per migliorare il luogo in cui viviamo.di Daniele GareriCon rammarico, e con dispiacere comunichiamo che perquest’estate il gruppo della bernolda calcio non è in grado diorganizzare il consueto torneo di calcio notturno, torneo che per13 ininterrotti anni ci ha tenuto compagnia nelle calde serate digiugno e luglio, facendo parlare il paese ed i gruppi di appassionaticalciofili su chi si sarebbe aggiudicato il prestigioso titolo estivo.Nel corso degli anni, attraverso il torneo, si sono raccolti e devoluti complessiva-mente oltre 15 mila euro per la favelas di Jandira in San Paolo (Brasile). Orgogliosi diquesti risultati, consapevoli che padre Gianchi ed i suoi bambini in Jandira continuanoad avere bisogno del nostro aiuto, i ragazzi del gruppo danno appuntamento a tuttial prossimo anno, sperando che forze fresche si facciano avanti, e che le istituzionicontribuiscano in maniera più incisiva nel supportare i volontari.TorneodellaBernolda,perquest’annononsifadi Paolo BigiCiao, sono Orsetto e mi sono smarrito dome-nica 26/05/2013 in piazza a Novellara durantela “Motosvalvolata”. Vorrei tornare tantodalla bimba che mi coccolava, siamo insiemeda quando è nata e adesso siamo molto tristitutti e due... Se mi hai visto chiama il numero339/4300462Tre anni segregati in sala prove. Tre anni per ritrovare ladimensione originaria. Basso, chitarra, batteria. In tre enessun altro. A scrivere canzoni come se fossero quelledel secondo disco dopo “I soldi sono finiti”. Perché è dalì che i MINISTRI ripartono, prendendo nuovamentein mano la loro essenza più pura e semplice. Un passoindietro per farne uno avanti.Stavolta non hanno alcun concept da portare a termine,ma tornano con un flusso slegato di concetti emotivi,slogan sociali e invettive a muso duro, mettendo da-vanti a tutto quella rabbia dal sapore anarchico che liha resi celebri agli esordi. “Per un passato migliore” è un disco che nasce negli anninovanta, in quel quadrilatero ideale delimitato da Nirvana e Smashing Pumpkins. Undisco monolitico, crudo, spavaldo. Senza orpelli strumentali, senza arrangiamentiridondanti. Un disco dei Ministri esattamente come deve essere un disco dei Ministri.Niente compromessi, nessuna sperimentazione, zero divagazioni elettroniche e ghirigoristrumentali. Power trio vecchia maniera che si esibisce in una sorta di grande concertoregistrato in presa diretta. Scomposti, nervosi, rissosi. Eppure più eleganti e compattidel solito, forse perché, rispetto al passato, la novità è che i Ministri sono diventatitecnicamente più bravi, molto più bravi. Federico Dragogna non aveva mai suonatole chitarre così. E Davide Autelitano conferma, ancora di più, di essere una delle vocipiù importanti per cantare il rock italiano.Grunge, hard-wave e garage pop in tredici canzoni che vivono in un revival attualiz-zato del rock più classico e intransigente, muovendosi su strutture basilari di strofa eritornello, ma immerse in una dirompente vitalità chitarristica che celebra il connubiotra intensità vocale e grande melodia.Musicalmente una rottura rispetto a Tempi Bui, con un ritorno a quelle origini spontaneee indipendenti che li affermarono sei anni fa. Forse complessivamente meno ispiratodel solito nei testi, dove talvolta la retorica assume toni esagerati e perde di credibilità.Vanno parzialmente a vuoto anche le ballate. Nonostante ciò, il disco gira a meravigliae sorpassa i suoi difetti, piazzando alcune bombe melodiche da ascoltare con tutto ilvolume possibile, per cantare allo sfinimento. Da comprare e sparare a tutto volume.
  17. 17. 17SALTINI ROBERTOEscavazioni, preparazione aree cortilive con posa autobloccanti- Irrigazione - Lavori edili in genere - Materiali ghiaiosiNOVELLARA (RE) Cel. 338/3620702ALIMENTARI DAL 1974NOVELLARA (RE) Piazza Mazzini, 15 tel. 654343Rubrica a cura del Dr. Aurelio Giavatto, Medico Chirurgo, spec Dermatologiae Venereologia, Diploma in Medicina Manuale Ortopedica (A.I.R.A.S.),Centro Medico Anemos via M.Ruini, 6 Reggio E. cell.3293151305Le fasce del corpo umanoAl di là della nostra intelligenza consapevole , esiste un’altra intelligenza che è racchiusanel corpo, anche nei nostri organi e che è sempre attiva.Ogni organo è impregnato di energie e ha in sé informazioni , ed un’ intelligenza ,com-plesse.Voglio riprendere un caso di cui scrisse il defunto Paul PerasallIl donatore di cuore era morto per una caduta dal parapetto di un balcone di un albergo,dove era seduto mentre cercava di prendere il gioco Power Rangers . Il recipiente era unbimbo di 5 anni con una grave caridomiopatia.La madre del donatore : << … quando incontrai la famiglia del ricevente ed il piccoloDaryl (il ricevente), al meeting post-trapianto, dove le famiglie del ricevente e del donatoresi incontrano, scoppiai in lacrime -se mio marito non mi avesse sorretta- sarei cadutaper terra. Quando Daryl sorrise vidi proprio lo stesso identico sorriso che aveva il mioTimmy. Era un sorriso sbilenco e mi gaurdò di lato come se mi stesse stuzzicando : eralo stesso sorriso burlone. Ci sedemmo e parlammo con Daryl ed era sorprendente comepotessi sentire nel mio stesso cuore il cuore di mio figlio che lo chiamava. Proprio comeil nostro cane dimena la coda quando ci riconosce, così il mio cuore iniziò a correre congioia. Chiesi se potevo mettere la mia mano sul petto di Daryl ed ascoltare e sarei stata lìper ore. Il cuore del mio bimbo ed il mio sembravano essere in perfetta sintonia e Darylavvertiva una grande gioia e continuò con quel sorriso storto per tutto il tempo. Quelloche Daryl disse ci lasciò sbalorditi....>.Il ricevente : <...Detti al bimbo che mi donò il suo cuore il nome di Timmy. E gli potevodire che lui era un bambino appena più piccolo di me. Potevo sentire che ero davverostato duramente colpito da quella lunga caduta. Posso talvolta ancora avvertire la bottache lo uccise. Lui, come me,amava i Power Rangers ma forse era troppo piccolo persapere cosa sono davvero. Qualche volta di notte mi sveglio di soprassalto e sento il miocorpo saltare e posso sentire quello che sentì il cuore di timmi quando cadde – come unabotta pesantissima. Mi chiedo cosa è successo al mio vecchio cuore. Era ammalato mafaceva del suo meglio per prendersi cura di me :mi sento dispiaciuto per lui e qualchevolta piango...>. Il padre del ricevente: < ... Noi fino ad oggi non sapevamo davverochi fosse il donatore. Sapevamo solo che era morto per una caduta. Ritengo che fu unacoincidenza fortunata che Daryl e Timmy avessero pressapoco la stessa età : avevanobisogno di un cuore di piccole dimensioni per il trapianto. Non riesco a spiegarmi comeabbia scelto il giusto nome per il suo nuovo cuore. Forse è solo un caso fortuito perchèDaryl era solito guardare in tv Tim “ l’uomo tuttofare” in un programma televisivo. Debbodire che quel sorriso storto che Daryl iniziò ad avere dopo il trapiantomi ha sempre un po’ disturbato ed ora comprendo che lo possa aver avuto dal donatorema non capisco come ma so che è successo perchè lui prima non aveva mai sorrisoin quel modo...>.La madre del ricevente : <... avete intenzione di raccontarli loro quella cosa che è davveroAi Confini della Realtà ? Daryl amava collezionare e giocare con i suoi Power Rangers.Quando lo portammo a casa dopo il trapianto, li mise tutti in una scatola e disse chenon li voleva vedere più.Non li ha più guardati...>.Il 12 Maggio Novellara si è riconfermata per un weekend, la capitale italiana dei Gechi. Presso la sala riunionidel Sisten Irish Pub di Novellara (RE), si è svolta l’ottavaedizione dell’Italian Gekko Meeting, evento nazionale de-dicato al mondo dei gechi e alla natura.Questo evento organizzato dall’Italian Gekko Association,punta a sensibilizzare le persone su tematiche poco co-nosciute riguardanti l’ambiente e i gechi, il tutto svolto inun clima informale ed allegro, dove i relatori sono a stret-to contatto con il pubblico e dove le persone si possonoscambiare informazioni, esperienze e perchè no, gechi.I gechi, simili a lucertole, sono animali misteriosi che spes-so affasciano l’uomo per i miti e le leggende che li circon-dano, visti e narrati come portatori di sventura, ma a volteanche di grandi portatori di fortuna, come in Asia, dove ilcanto del geco Tokay (Gekko gecko) è considerato di buonauspicio se udito durante la nascita di un bambino.L’edizione 2013 dell’IGM è stata di particolare rilevanzadidattica per aver ospitato una tappa dell’evento naziona-le Herpethon, maratona erpetologica che quest’anno hacome tema “Problemi di conservazione della fauna erpe-tologica nel terzo millennio: estinzioni, introduzioni di spe-cie alloctone, commercio internazionale e programmi diL’intelligenza delle energie corporeeItalian gekko meeting 2013di Omar Portorotondosalvaguardia in Italia e nel mondo”.L’IGM ha ospitato 3 conferenze di grande interesse, laprima intolata “La riproduzione dei gechi, dallo sviluppoembrionale all’accoppiamento” tenuta da Alessio Paoletti,che ha trattato gli aspetti meno tipici e meno conosciu-ti della riproduzione dei gechi; la seconda conferenza “Ilgenere Phelsuma, gechi diurni del Madagascar a cura diEmanuele Scanarini, allevatore di gechi che oltre a riporta-re esperienze dirette o acquisite sull’allevamento di questianimali, ha dato spazio alla loro vita in natura e alle lorocondizioni di tutela nel loro habitat naturale.La terza conferenza “Il commercio degli anfibi e dei rettili:una minaccia o una risorsa?” (Autori: F. Andreone & R.Pala) fiore all’occhiello dell’evento e parte della maratonaHerpethon è stata relata dal Dott. Franco Andreone, re-sponsabile del Museo di Scienze Naturali di Torino, l’ar-gomento trattato è di particolare rilevanza soprattutto percapire quanto il commercio dei rettili causi o possa causaredanni alle popolazioni naturali e come l’allevamento deirettili in cattività può essere d’aiuto a quelli in libertà.Negli anni l’Italian Gekko Meeting è cresciuto molto e ilteam IGA lavora costantemente per poter offrire un eventosempre migliore ai partecipanti, che siano essi appassio-nati, veterinari, erpetologi o semplici curiosi, cercando difornire al pubblico un messaggio il più semplice e chiaropossibile, rimanendo a disposizione di chi volesse appro-fondire argomenti inerenti al fantastico mondo dei gechi.Italian Gekko Association ci tiene a ringraziare il Sisten IrishPub che per il 4° anno consecutivo ospita l’evento a partiredalla sera prima, con grande entusiasmo ma anche conimmensa professionalità e con ottime pietanze e bevande.Si ringrazia inoltre Tennent’s Italia che ogni anno si prodigaa fare da sponsor a questo evento, con birra e maglietteper tutti!Infine, ringraziamo tutti i soci IGA che hanno contribuito arendere speciale questo evento e ultimi, ma non meno im-portanti, gli ospiti che ci danno lo spirito per andare avanticercando di fare sempre meglio!Per saperne di più su Italian Gekko Association visitate ilsito www.italiangekko.net o cercate “Italian Gekko” su fa-cebook, twitter e Google +.
  18. 18. 18Rubrica a cura della dott.ssa Roberta BocediAutofficina Meccanica:• Tagliandi• Elettrauto• Gommista• Autodiagnosi Bosch• ClimatizzatoriRoberto 340-1956534 – Mattia 340-1956465 - Tel. 0522/756661 – Fax. 0522/758745Via C. Colombo 58/60 – 42017 Novellara (RE)VENDITA AUTOVETTURENUOVE E USATESERVIZIO CARRO ATTREZZI A DOMICILIORubrica a cura di “Gente di Canile”via Valle, 104 Novellarawww.gentedicanile.it” www.gentedicanile.itSe desideri adottare un peloso, sei invitato avisitare il Canile Intercomunale di Novellaradove troverai sicuramente l’amico che cerchi.Anche in questo numero presentiamo alcunidegli splendidi ospiti che ancora aspettano unafamiglia “vera” di cui fare parte:BIN meticcio rotweillerlabrador castrato del2005. Adora andare aspasso e stare a con-tatto con le persone,è molto energico eaffettuoso, oltre cheubbidiente. Riesce afarsi intendere in quanto modifica il suo mododi abbaiare in base a cosa vuole ottenere. Vad’accordo con le altre femmine, anzi, è lui il sot-tomissivo della coppia……..E per gli amanti dei felini, ecco alcuni dei tantileoncini ospiti:….abbiamo più di 30 micini pronti per esse-re adottati, sono di vari colori e tutti tra i 2 ei 3 mesi massimo, una decina anche allattatia mano che sono quasi pronti per l’adozione!Toxoplasmosi, colpa dei gatti?La Toxoplasmosi è una malattia causata da un piccolo parassita chiamato Toxo-plasma gondii. Molte specie animali possono contrarre la toxoplasmosi, ma èsolo nel gatto che il parassita può compiere il suo ciclo vitale, replicarsi ed esserenuovamente emessi nell’ambiente.I gatti generalmente si infestano mangiando topi o uccelli che contengono il pa-rassita. Una volta ingeriti i parassiti hanno due “destini”: solo nel gatto, possonoreplicarsi nell’intestino ed essere nuovamente espulsi nell’ambiente tramite lefeci, come oocisti. Altrimenti in tutti i mammiferi (gatto compreso) e negli uccelli,possono superare la barriera intestinale e, tramite il sangue, andare a diffondersi intutto l’organismo (muscoli e cervello soprattutto). In genere arrivati a questo puntointerviene il sistema immunitario dell’ospite che, pur non riuscendo a debellarecompletamente l’infezione, riesce a contenerla e far sì che i parassiti rimangano confinati in cisti tissutali che nondaranno alcun problema. La patologia può diventare grave invece nelle persone immunodepresse (es. HIV positivi)perché il sistema immunitario non è più in grado di contrastarla.Anche nel gatto la malattia è più comune negli immunodepressi e nei giovani. I sintomi sono spesso vaghi etransitori, solo occasionalmente gravi: febbre, letargia, ingrossamento dei linfonodi, anemia, uveite, polmonitee sintomi neurologici. Nella stragrande maggioranza dei casi in realtà non ci si accorge nemmeno che il nostrogatto ha contratto la malattia.In ogni caso, si parla spesso di questa patologia più per i rischi potenziali per la salute umana che per quella felina.Da studi recenti si sa che circa il 30-40% della popolazione umana è sieropostiva per toxoplasma (significa che èvenuta a contatto con il parassita o che ha un’infezione in corso). Come già detto, negli individui sani e con sistemaimmunitario che funziona, rischi veri e propri non ce ne sono. Dopo un’infestazione primaria, si può avere unafebbre di breve durata, malessere passeggero ed ingrossamento dei linfonodi (sintomi che si possono confonderecon l’influenza o la mononucleosi), ma la maggior parte delle persone non si accorge nemmeno di averla contratta.Più grave è la situazione di persone affette da AIDS o in terapia immunosoppressiva per chemioterapia. Infine laragione per la quale se ne sente maggiormente parlare, e spesso in modo incorretto, riguarda i rischi potenziali perle donne in gravidanza. Occorre però distinguere due casi: se quando una donna rimane incinta è già sieropositivaper toxoplasmosi, di rischi per il feto non ce ne sono. Se invece contrae l’infezione durante la gravidanza, soprat-tutto durante il primo trimestre, ci sono effettivamente possibili rischi per il nascituro, con possibilità di aborto odi problemi neurologici o oculari, come conseguenze più comuni.Quello su cui vorrei insistere è però il fatto che il rischio di contrarre la malattia dal proprio gatto è quasi inesistente.Il gatto emette le oocisti (non infestanti) nell’ambiente con le feci solo per pochi giorni/settimane nell’intero arcodella sua vita. Una volta all’esterno, occorreranno almeno 24 ore e condizioni di temperatura ambiente ed altaumidità prima che queste oocisti siano infestanti. Una volta emesse sono però in grado di sopravvivere nell’am-biente per molti mesi. Per contrarre la toxoplasmosi dal proprio gatto occorrerebbe toccare a mani nude le fecivecchie di almeno un giorno (proprio in quei pochi giorni in cui sta passando le oocisti con le feci) e poi mangiaresenza lavarsi le mani… non credo che molti di noi lo facciano. Studi recente hanno provato che non esiste alcunaassociazione tra la toxoplasmosi primaria delle donne in gravidanza ed il possesso di un gatto. Tant’è che anchei veterinari (che hanno contatti superiori alla media con i gatti e le loro deiezioni) non hanno un tasso di infezioneda Toxoplasma superiore a quello del resto della popolazione.Per concludere, i modi attraverso i quali si può invece più frequentemente assumere il Toxoplasma sono: - consumodi carni crude/poco cotte; - preparazione della carne ed eventuali “assaggi” senza lavarsi le mani; - manipolazionedella terra degli orti e giardini dove possono esserci feci di animali infetti; - bere acque di superficie contamina-te; - giochi nelle buche di sabbia dei parchi per i bambini. Cuocere bene la carne, eventualmente congelarla perdiversi giorni prima di utilizzarla, mettersi i guanti o lavarsi bene le mani dopo averla preparata, lavare bene gliortaggi, mettersi i guanti quando si pulisce la cassettina delle deiezioni e quando si fa giardinaggio sono perciòtutte semplici precauzioni che si possono adottare per evitare di contrarre la malattia.
  19. 19. 19Gruppi di Reggio Emilia e provincia tel.3463037000Galleria dei Cooperatori 13/2(Centro Commerciale Coop)Novellara tel./fax 0522/652058email: ruspa.s@libero.itRuspaggiari Dott. Stefano• Erboristeria• Veterinari• Omeopatia• Infanzia• Sanitaria• Cosmesi• Servizi alla personaNOVELLARA (RE) via Ampère, 5/11tel. 0522/654941 - fax 0522/653682email: info@rettificacorghi.itRettifiche di precisioneGIROVITA IMBARAZZANTE?2 SEDUTE DI 1 ORAE LA PANCIAVA GIÙ!vieni e chiedi informazioniCHIAMA 0522 651135EPATITE ALCOLICAIl tutto è cominciato sette anni fa quando vittima di una disgrazia in famiglia credendodi poter dimenticare o alleviare il dolore, mi misi a bere. Forse adesso che ci rifletto,penso che non sia iniziato per quel motivo ma essendo predisposto, mi ci sononascosto dietro come uno struzzo nasconde la propria testa in un buco. Sono statisette anni di bere continuo, forsennato e sempre in crescendo, sia in quantità chein qualità, dal mattino fino a tarda sera. La mia vita era diventata incontrollata, lamattina non ricordavo ciò che avevo fatto o detto la sera prima, gli impegni presiche non riuscivo a mantenere, la serenità in famiglia era saltata, la credibilità degliamici, dei compagni di lavoro, di chi mi circondava era svanita man mano nel nulla;non curavo neanche più la mia persona, ero trasandato, svuotato psicologicamentee finito fisicamente: ero una nullità. Tutte le sere quando andavo a letto promettevoa me stesso che il giorno seguente sarei stato un altro; avrei amato di più i mieifamiliari, avrei riconquistato la credibilità e la fiducia degli amici ecc.. Ma il giornoseguente non ce la facevo a smettere, né a rallentare ma continuavo sempre di piùa bere ed a peggiorare la situazione. La scorsa estate mi ammalai di polmonite edil medico di famiglia mi prescrisse: niente sigarette, assoluto riposo e niente alcol.Alle sigarette il mio organismo ci rinunciò ma all’ alcol assolutamente NO!! La bon-tà e la pazienza dei miei e del dottore, mi convinsero a ricoverarmi in ospedale.Diagnosi: EPATITE ALCOLICA. Quindici giorni di disintossicazione mi permisero ditornare a casa sano e salvo dove ripresi il lavoro, una nuova vita in famiglia, eroingrassato, rimesso a nuovo che quasi non ci credevo. Dopo cinque mesi un amicomi offrì un bicchiere di birra, fu la fine della mia “siccità”! Da quel momento in poiricominciai con la birra piccola, poi media poi grande e quindi ad altri alcolici (vino,amari, ecc.) In tre mesi ero al punto di partenza. I tremori al mattino con i vuoti dimemoria, ero nervoso, maleducato, non curante di tutto e di tutti: ero tornato sull’orlo del baratro. Pregavo un Dio attaccandomi a tutti i Santi del calendario, affinchémi dessero la forza per tornare indietro ma senza esito. Cercavo aiuto, avrei fattoqualsiasi cosa pur di uscire da questa situazione che mi avrebbe portato lentamentema inesorabilmente alla morte. Tramite alcuni amici, mia moglie seppe dell’ esistenzadell’ associazione Alcolisti Anonimi nella mia città e mi accompagnò in una sera diriunione. Ero incredulo, incerto, scettico quando oltrepassai quella porta ma unavolta entrato, capii che era la strada giusta e l’ultima spiaggia. Sentii le loro storie più o menosimili, più o meno brutte della mia, con dannimorali e fisici quasi identici ai miei ma conun solo risultato: <<Tutti avevano smesso dibere>>. Mi chiesi allora: perché non dovrei far-cela anch’ io? Mi rimboccai le maniche e decisidi smettere con il loro aiuto, di tagliare tuttocon il passato che mi aveva distrutto. Oggi adistanza di sei mesi, con la mia volontà, l’ aiutodi mia moglie che frequenta Al Anon (Gruppidi amici e familiari), dei componenti di A.A.,sto ritrovando la serenità, ed ho capito quantoè bella la vita restando sobri ed aiutando altriad esserlo. Grazie. Mi chiamo Andrea e sonoun alcolista toscano.Palazzo Bonaretti EditoreCLASSIFICA LIBRI PIU VENDUTI ADULTIInfernoDan BrownMondadoriIl bambino segretoCamilla LackbergMarsilioL’ipotesi del maleDonato CarrisiLonganesiCLASSIFICA LIBRI PIÙ VENDUTI BAMBINI/RAGAZZIEroi dell’olimpoL’eroe perdutoRick RiordanMondadoriMordosauri in mare...tesoro da salvareGeronimo StiltonPiemmePappa pigLa spesaGiunti kidsNOVELLARA (RE) via T. Nuvolari, 19tel. fax 0522/661805 cell.339/7950728 Brioni StefanoEmail: 9llaratinteggiatura@gmail.comTinteggi interni ed esternidecorazioni di qualsiasi genereopere murarie

×