il Portico 299

762 views

Published on

Oggi è IL PORTICO, ad aver bisogno
del vostro aiuto e della vostra solidarietà

Sostenete il Portico versando sul C/C 1412105 Banca Popolare Emilia Romagna agenzia di Novellara
o presso la nostra sede in viale Montegrappa, 54.
IBAN - IT45M0538766400000001412105

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
762
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
264
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

il Portico 299

  1. 1. Consulenza e stime immobiliari Gestione Affitti - Compravendite NOVELLARA (RE) V.le Montegrappa, 11/b Cell. 348-4446131 - Tel. 0522-654100ANNO XXXII MENSILE NOVELLARESE DINFORMAZIONE Aprile 2013 n.299
  2. 2. 2Non si sta solo perdendo tempoIn questi giorni il Parlamento affronta ben poche cose, non essendoci un Governopienamente legittimato con la fiducia delle Camere e non essendosi costituite leCommissioni permanenti. Ci sono solo le Commissioni Speciali, una alla Camera(di cui faccio parte) e una al Senato, che operano su impulso del Governo in carica. di On. Maino MarchiCiò nonostante due questioni importanti sono state Il tema però oggi centrale dell’attività parlamentareaffrontate. La prima è la modifica delle previsioni è un altro. Dal 18 aprile iniziano le votazioni permacroeconomiche e di finanza pubblica contenute l’elezione del Presidente della Repubblica. Pier Luigi aspetti di genere. Quindi si stanno affrontandonel DEF, propedeutica per un decreto legge sui Bersani ha indicato ai gruppi parlamentari del PD, questioni importanti per poi riprendere quella delpagamenti delle pubbliche amministrazioni alle che le hanno condivise, le linee su cui si muoverà Governo. A proposito del quale si è fatto riferimentoimprese. Si sono approvate in Parlamento risolu- il PD. Sono essenzialmente tre: consapevolezza al senso di responsabilità delle forze politiche nelzioni unitarie che hanno permesso al Governo di che il centro sinistra ha gran parte degli elettori ’76. A me ciò sollecita una posizione molto netta.operare. E’ finalmente stato approvato il Decreto (parlamentari più i rappresentanti delle regioni) e Sì, facciamo come nel 76. PdL e M5S lascinoLegge, dopo qualche giorno di dispute all’interno quindi la proposta tocca a noi; nascere un governo della coalizione che ha presodel Governo. Ora il D.L. sui pagamenti delle pub- si deve cercare, fino a quando sarà possibile, una più voti, cioè del centrosinistra. Così nel 76 fece-bliche amministrazioni alle imprese, che contiene soluzione larghissimamente condivisa, nello spirito ro il PCI, il PSI, il PSDI, il PRI e altri nei confrontianche altre misure – ad esempio sulla TARES della Costituzione e, secondo la quale il Presidente di chi aveva preso più voti, cioè la DC. In quella– viene esaminato dalla Commissione Speciale rappresenta l’unità nazionale; legislatura né il PCI né gli altri partiti che ho citatodella Camera, dove il 29 aprile in Aula, in qualche non sono accettabili né ricatti o scambi rispetto al fecero mai parte del Governo, sempre monocoloregiorno sarà approvato e trasmesso al Senato. In Governo, né trascinamenti settari. Andreotti. E allora per di più la DC da sola nonCommissione si opererà per migliorare il testo del Sulla base di queste linee si dovrà cercare una aveva la maggioranza dei parlamentari in nessunaGoverno che ha già ricevuto numerose critiche. figura di esperienza, che sia al tempo stesso una delle due Camere, mentre ora il centrosinistra ceLa seconda questione è il decreto interministe- novità (senza nuovismi o improvvisazioni), dentro l’ha alla Camera dei Deputati. Il paragone con ilriale sugli esodati, su cui le Commissioni Speciali o fuori il cerchio della politica e considerando gli ’76 conferma la linea politica del PD e di Bersani.dovevano esprimere un parere. La vicenda degliesodati, oltre che dolorosa per gli aspetti personali,è terribilmente intricata sul piano amministrativo.Qui mi limito a sottolineare che: il decreto è di at- L’Italia non ha bisogno di sceneggiaturetuazione di quanto previsto dall’art.1 comma 231della legge di stabilità 2013; ma di un governoriguarda 10.130 lavoratori, portando il numerodei salvaguardati ad oltre 130.000, non essendo La fotografia attuale del panorama istituzionale e politico italiano non può cheancora certo il numero complessivo degli esodati; infondere smarrimento e costernazione a qualsiasi osservatore interno ed esterno.i 10.130 lavoratori sono suddivisi in quattro tipo- di Alessandro Baracchi vice segretario PD Novellaralogie: collocati in mobilità ordinaria e in deroga(2560), prosecutori volontari (1590), lavoratori E’ inutile soffermarsi su struggenti analisi del voto politiche sono assolutamente compatibili (è evidenteche hanno risolto il rapporto di lavoro entro il ricche di SE e di MA. Al di là delle cause ci troviamo a chi ci si riferisce).30/6/2012 (5.130), prosecutori volontari in attesa di fronte ad un dato di fatto: l’assenza di governabilità; E non mi si venga a parlare di divergenze in merito aldi concludere la mobilità (850); situazione questa che sta contribuendo ad acuire la tema dei rimborsi a i partiti. E’ ovvio che vanno rivistiper tutte le tipologie il decreto riporta letteralmen- ormai perdurante crisi che mette in ginocchio il nostro ma è bene ricordare che la politica lasciata in manote le previsioni contenute nella legge di stabilità, paese da tempo. al mero finanziamento privato genera automatica-salvo per i prosecutori volontari: qui si era inserita Tanti sono gli errori del PD in campagna elettorale mente il prevalere dei grandi poteri economici, cheuna riga in più che escludeva coloro che succes- che hanno compromesso una vittoria già scritta: resterebbero i soli a poter fare politica. Gli “uomini solisivamente all’autorizzazione alla prosecuzione uno di questi è il non aver tenuto in debito conto del al comando” non mi hanno mai convito , specie sevolontaria e prima del 4/12/2011 avessero ripreso pressappochismo di chi ha deciso il proprio voto sostenuti dalle retrovie da affaristi come,ad esempio,l’attività lavorativa; si tratta di un’ipotesi inaccettabi- in base a irrazionali criteri di obbedienza al proprio Casaleggio o Gori…le: nessuno si poteva immaginare che sarebbe ar- ventre. Basti pensare che quasi il 30% dei votanti ha Ebbene vado controcorrente; a me i partiti piaccionorivata la riforma Fornero; la Commissione Speciale creduto ad una lettera stile “gratta e vinci” che dava (ovvio con alcuni distinguo) e mi voglio ancora illudereall’unanimità ha posto la condizione di ripristinare la possibilità di riscuotere l’IMU. che possa ancora prevalere una forma organizzativa Solo in Italia poteva verificarsi un fenomeno di questo alternativa rispetto al “leaderismo” all’americana versoil testo della legge di stabilità, eliminando questa tipo, ovvero di fidelizzazione verso coloro i quali ci il quel si cerca di propendere.esclusione immotivata; essendo prevista una soglia hanno portato al declino. E’ evidente che la situazione allo stato attuale non pre-numerica per ogni tipologia, la Commissione ha Sul fronte opposto si è verificato un legittimo e incisivo vede forme di soluzione ottimale. La speranza è cheinoltre chiesto che l’INPS non si limiti a certificare voto di protesta che in quanto tale sta dimostran- prevalgano la ragione e il bene comune rispetto allel’eventuale raggiungimento di tale soglia, ma ef- do tutti i suoi limiti: appunto la protesta stessa e il rendite di posizioni e agli interressi particolari. L’Italiafettui un preciso censimento di tutte le domande rifiuto di assumere una responsabilità istituzionale non ha bisogno di sceneggiature ma di un governo;presentate, per avere un quadro completo della che avrebbe consentito sin da subito di effettuare non ha bisogno di larghe intese o governissimi maplatea del potenziali beneficiari che resteranno importanti interventi a beneficio dell’Italia, nonché di una maggioranza efficace figlia, perché no, ancheesclusi: tutto questo potrà essere utile per dare una di eliminar definitivamente un certo Berlusconi dalla di una forzatura istituzionale purché qualcuno abbiasoluzione strutturale al problema esodati. scena politica. In fondo i programmi e la proposte il coraggio di porla in atto. NUOVA CARROZZERIA MULTIMARCA - SOCCORSO AUTO S.N.C. Assistenza ricambi usati - Sostit. e riparazione oscuramento vetri Rinnovo fanali senza sostituzione - Riverniciatura moto nuove e d’epoca Gestione e disbrigo pratiche assicurative SOCCORSO GRATIS PER AUTO IN RIPARAZIONE NOVELLARA (RE) via E. Mattei, 8/10/12 tel. e fax 654965 cell.347/5068015 - 339/7305543 email: cocchifontanilicarrozzeria@teletu.it
  3. 3. 3I giovani e la politicaMolti di noi la snobbano, anzi, non la tengono nemmeno in considerazione. Puòrisultare noiosa la politica perché c’è la propongono cosi, senza grandi idee, esembra sia lontana da noi, quasi distaccata. Ma non è lei a venire a cercare noi,siamo noi che dobbiamo proporci e impegnarci a rinnovarla, è un diritto ed è undovere cercare la verità attraverso i mezzi di comunicazione senza aspettare che Via Sturlona, 12 - Novellara (RE)qualcuno ci dica dove e quando, perché in politica non c’è solo del marcio, anzi. tel. 0522.657046 - info: 334.8965242 www.poderecanovi.it di Daniele Gareri.Sono Gareri Daniele, ho 26 anni e per me è un gran-de onore avere l’opportunità di scrivere per il Porticoche da 31 anni è la voce dei novellaresi. Un giornaleche con continuità ha informato e informerà tutti noitoccando gli argomenti più importanti e delicati delnostro paese oltre a seguire con molta attenzione imolti eventi che si svolgono, anche quelli di nicchia emeno pubblicizzati. Colgo l’occasione allora, di par-larvi di un argomento a me caro, e credo, importan-te: i giovani e la politica, buona lettura!Mi rivolgo a tutti quei ragazzi che non ci credono più. Ristorazione e OspitalitàNon abbiamo più convinzioni ne certezze, Il lavoro in ambiente rustico e raffinatoche manca, il futuro incerto, la crisi economica; non la propongono cosi, senza grandi idee, e sembra sia lontana da noi, quasi distaccata. Ma non è lei a veni- Giardino estivo per eventistiamo passando proprio i migliori anni della nostravita. Ma noi abbiamo delle grandi risorse. Siamo gio- re a cercare noi, siamo noi che dobbiamo proporci e e ricevimenti: matrimonivani e abbiamo la forza per cambiare le cose. impegnarci a rinnovarla, è un diritto ed è un dovere battesimi, cene di lavoro ecc.Dovremmo ricominciare a credere in qualcosa in- cercare la verità attraverso i mezzi di comunicazionevece che continuare a lamentarci di tutto, dovrem- senza aspettare che qualcuno ci dica dove e quando,mo darci da fare e seguire i veri esempi positivi,non quelli che ci propinano televisioni e internet per perché in politica non c’è solo del marcio, anzi. Se ci guardiamo attorno, proprio vicino a noi, ci sono Da maggio anche il mercoledi MENÙ TRADIZIONALEesempio. La ricerca del positivo, che può darci lo persone che tutti i giorni si impegnano a migliorareslancio necessario, lo troviamo tra le strade, tra la le cose, fanno politica dal basso, quella vera, quellagente, nelle piazze, gli esempi che migliorano la re- che cresce dai paesi fino ad arrivare in alto. E come 4 antipasti 3 primi 1 secondoaltà li troviamo in molti di quei posti che noi giovani sappiamo, le cose migliori partono proprio dal bas-abbiamo smesso da un po’ di tempo di frequentare, so, con la costanza e il duro lavoro, non c’è scritto da caffè dolci acqua preferendo una voluta emarginazione. nessuna parte che sia una cosa facile. Le generazioni (bevande escluse)Qua nessuno ci chiede di cambiare il mondo, ma passate hanno contribuito a rendere la nostra nazio-prenderci le nostre rivincite verso chi ci crede dei ne, una grande nazione, perché credevano in certibuoni a nulla, si, questo è possibile. Dovremmo la-sciare da parte le cose di poco conto e concentrar- valori custoditi nella politica e che si riflettevano nella vita di tutti i giorni. MENÙ INNOVATIVOci su ciò che può veramente servire a qualcosa per Ci sono stati grandi uomini coraggiosi che hanno de- 4 antipasti 3 primi 1 secondoun cambiamento che riguarda tutti, come la politica ciso le sorti del nostro paese, noi ora non possiamo caffè dolci acqua per esempio. Molti di noi la snobbano, anzi, non la fare finta di niente, rimanere immobili e non alzaretengono nemmeno in considerazione. Certo, non è un dito. Abbiamo il dovere di farci un’idea, di far par- (bevande escluse)questo il periodo migliore per la classe politica italia- te di un sistema che ha bisogno di noi, perché siamona, tra scandali, corruzione, abusi di potere, processi noi il carburante fresco per questo motore, che pere quant’altro. Ma questo è un grande mezzo che ab- ora è un po’ ingolfato, ma con la buona volontà ri- Venerdì, Sabato dalle 19,00biamo per cambiare qualcosa, che ci crediate o no è partirà presto. Domenica solo a Mezzogiorno Partiamo dal basso, dalla politica di casa nostra, in-l’unica cosa che può ridarci speranza e la questionedeve interessarci perché in ballo c’è il nostro futuro. formiamoci senza avere paura di chiedere, condivi- Aperto tutti i festiviIl menefreghismo non è contemplato, soprattutto se dendo esperienze, tradizioni, arricchendo le nostre e su prenotazionepoi ci lamentiamo che le cose non vanno come do- conoscenze. Migliorare le cose non è un utopia, si lunedì - martedì - giovedìvrebbero. Può risultare noiosa la politica perché c’è può fare benissimo, perché Volere è Potere, sempre. S.r.l. LAVORAZIONE LAMIERE - SERBATOI OLEODINAMICI SALDATURA ROBOTIZZATA - TAGLIO LASER 42017 NOVELLARA (RE) via E.Ferrari, 8/10 tel.0522/651041/651047 - fax 0522/651449 AUTORIPARAZIONI • BOLLINO BLU INIEZIONI BENZINA E DIESEL AUTORIPARAZIONI s.n.c. CLIMATIZZAZIONE • PRE REVISIONI di Parmiggiani P. e Guarini A. Pneumatici delle Migliori Marche GOMMISTA • ASSETTO RUOTE NOVELLARA (RE) Via Virgilio, 7 Tel. e Fax 0522/652519 email: speed-gomma@libero.it - www.speedgomma.it
  4. 4. 4Reti elettriche intelligenti (smart grid) un costo superiore a chi utilizza l’energia nelle ore di punta attraverso il meccanismo delle fasce orarie e dando contemporaneamente un incentivo più alto aper elettrodomestici intelligenti chi produce nelle medesime ore. Quando il costo dell’energia diventa minore una smart grid può anche decidere di attivare automaticamente processi industriali oppure elettrodomestici casalinghi,Il sistema elettrico è articolato in tre fasi: produzione, trasmissione e distribuzione con conseguenti benefici economici e ambientali.di energia elettrica. In Italia la produzione di energia elettrica avviene in gran parte Benefici che potranno diventare considerevoli con l’introduzione di un mercato dell’energia più flessibilea partire dall’utilizzo di fonti energetiche non rinnovabili (gas naturale, carbone e e con un’offerta tariffaria variabile durante il giorno epetrolio) e in misura minore con fonti rinnovabili (energia geotermica, idroelettrica, incentivi e disincentivi al consumo in certe fasce orarie;eolica, da biomasse e solare), il restante fabbisogno elettrico viene coperto con l’attuale bioraria deve essere soltanto il primo passo. Per sfruttare questa possibilità verranno lanciati sull’acquisto di energia elettrica dall’estero. mercato elettrodomestici smart, ossia in grado di di Roberto Blundetto interagire con la rete elettrica intelligente, quindi di captare gli input che da questa provengono per in-L’energia elettrica – prodotta o acquistata – viene poi energia disponibili in alcune zone geografiche vengono dividuare il momento più economico per entrare intrasferita dai centri di produzione alle zone di consu- redistribuite in modo dinamico ed in tempo reale in funzione o quello in cui si può fare uso di energia damo attraverso la rete di trasmissione ad altissima ed altre aree. fonti alternative.alta tensione, composta in Italia da oltre 63.000 km L’Italia è stata la prima nazione al mondo a dotarsi Questi elettrodomestici “intelligenti” sono capaci didi linee elettriche. di smart grid su scala nazionale nel 2006 ed ancora usare meno energia elettrica quando la rete ne ha piùInfine l’elettricità viene consegnata agli utenti mediante oggi figura come il paese che all’interno dell’Unione bisogno e concentrano i consumi nei momenti in cuila rete di distribuzione in media e bassa tensione. Europea ha compiuto gli investimenti più importanti. c’è surplus di produzione. Per esempio un dispositivoL’energia elettrica non si può applicato ai frigoriferi permet-ad oggi immagazzinare. E’ te che la macchina moduli iquindi necessario produrre, consumi in relazione ai picchiistante per istante, la quantità ed alle valli della domanda didi energia richiesta dall’insie- elettricità complessiva dellame dei consumatori (famiglie e re-te. Il frigorifero comunicaaziende) e gestirne la trasmis- con il sistema elettrico insione in modo che l’offerta e tempo reale grazie a questola domanda siano sempre in dispositivo, prelevando piùequilibrio, garantendo così la elettricità quando nella rete cecontinuità e la sicurezza della n’è in sovrappiù, riducendo ofornitura del servizio. azzerando i consumi duranteTale attività richiede il moni- i picchi di domanda e di pro-toraggio dei flussi elettrici e duzione. Si tratta di un dispo-l’applicazione delle disposi- sitivo che non compromettezioni necessarie per l’esercizio le prestazioni del frigorifero,coordinato degli elementi del ma che semplicemente riducesistema, cioè gli impianti di la domanda quando serve alproduzione, la rete di trasmis- sistema nazionale, garanten-sione e i servizi ausiliari. do vantaggi di efficienza alPer questi motivi è stato ne- sistema stesso. L’elettrodomestico diventa così infatticessario dotarsi di una rete elettrica intelligente (detta La rete elettrica intelligente è una evoluzione delle una sorta di batteria della rete: un elemento sempresmart grid), cioè una rete di informazione che affianca reti di energia elettrica che generalmente diffondono più necessario in un sistema elettrico caratterizzatola rete di distribuzione elettrica, gestendola in modo l’energia da pochi generatori o centrali a un grande dal ruolo crescente di fonti dalla produzione nonfunzionale ed efficiente, evitando il più possibile numero di utenti. L’innovazione consente di far viag- programmabile, come l’eolico. Infatti per far frontesprechi energetici, sovraccarichi e cadute di tensione giare l’energia elettrica da più nodi rendendo la rete ai picchi della domanda è attualmente prassi far pro-elettrica. Le smart grid rappresentano il vero salto di in grado di rispondere tempestivamente alla richiesta durre di più le centrali programmabili. Con tecnologiequalità, anche perché, oltre a gestire in chiave di massi- di maggiore o minore consumo di uno o più utenti e di controllo dinamico della domanda come questama efficienza il flusso di energia, integrano nella rete la rendendo immediata e ottimale la gestione come un proposta, i picchi della domanda potrebbero invececorrente prodotta con fonti rinnovabili e ne incentivano vero e proprio organismo intelligente. Ad esempio, al venire smussati e il ricorso all’aumento di produzionel’uso quando si registra il picco di produzione, che momento è possibile distinguere le ore di maggiore da centrali a gas, petrolio o carbone, notevolmentealtrimenti andrebbe perso. Le eventuali eccedenze di richiesta dalle ore di minore consumo facendo pagare ridotto: con risparmio di denaro e di CO2.
  5. 5. 5Dopo anni di mutui facili, le banche non ziaria che alla fine è deflagrata con risultati devastan-fanno più credito ti. Ora Obama sta cercando di rein- trodurre regole, ma a fatica.L’erogazione dei mutui in Italia si è inceppata dopo anni in cui venivano erogati senza Soprattutto in pa-troppi problemi. Cronistoria di una crisi che ha origine nel sistema finanziario e non, come esi come l’Italia dove un’economia già ferma negli ultimi dieci anni ha su-molti pensano, dalla spesa eccessiva degli Stati o dal crollo del mercato immobiliare. bito due recessioni di seguito (recessione nel 2008-2009, di Alessandro Cagossi leggera ripresa nel 2010, economia stagnante nel 2011 e poi di nuovo recessione dal 2012 fino ad oggi) e il de-C’erano una volta le banche. Che in un passato ormai lon- con contratto indeterminato per accedere a mutui senza bito pubblico è alle stelle, le conseguenze sono state di-tano, erano molto caute nell’erogare mutui, a causa del acconto iniziale, finanziati al 100%. sastrose. Drammatica contrazione dei consumi, collassocosto che avrebbero dovuto sostenere in caso d’insolven- Con l’innescarsi della crisi, molti istituti hanno dovuto fare del mercato immobiliare, perdite nel mercato azionario,za da parte del cliente, che andava in banca col cappello in un’inversione di marcia e rendere più selettivi i criteri di fuga di capitali all’estero, problemi di liquidità per le ban-mano per ottenere un finanziamento. La regolamentazio- credito. Adesso le banche finanziano fino al 60-80% del che, svalutazione dei titoli di Stato e, come detto, stallone del settore bancario era piuttosto rigida per prevenire valore dell’immobile, con rate che non superano il 30% dei mutui. Il tutto aggravato dalla pessima gestione dellapossibili salti nel buio. Le banche accettavano i risparmi dei dello stipendio. I tassi d’interesse nel 2012 per un mutuo crisi da parte del governo Berlusconi, che dapprima l’avevacittadini e con essi davano in prestito soldi ai debitori solo variabile hanno toccato picchi intorno al 3,8% per poi ri- negata, poi nel 2011 ha dovuto agire d’urgenza sull’orlose davano garanzie di poter ripagare il denaro dovuto. Le dursi lievemente fino ai valori di poco superiori al 3%. Per i dell’abisso con tasse e tagli in gran parte lasciati in ereditàbanche e gli investitori potevano fare affidamento sui titoli mutui con tasso fisso, invece, il tasso d’interesse è di circa al suo successore Monti.di stato come BOT e BPT ritenuti sicuri. Il differenziale sui il 5,5%. La situazione è peggiorata quando il governo ha richiestotassi d’interesse pagati ai risparmiatori era inferiore a quel- Ma l’aspetto più evidente è stato la generale riduzione dei alle banche di solidificare i loro patrimoni, ma poiché lelo pagato dai debitori. Il boom economico del dopoguerra, mutui erogati. I numeri che ben sintetizzano la situazione banche erano piene zeppe di rischiosi titoli di Stato italiani,il posto fisso assicurato per tutti e l’attitudine del risparmio di mercato parlano chiaro: l’ultimo dato Assofin disponibi- si è tornati al punto di partenza. Ecco il punto di congiun-degli italiani rendeva il sistema ancora più solido. Un vero le, relativo ai primi nove mesi del 2012, riporta un – 57% zione tra la crisi di liquidità e la crisi del debito pubblico.e proprio paradiso in terra. di erogazione mutui rispetto allo stesso periodo dell’an- Del resto, molti pensano che le banche abbiano avuto piùPoi dagli anni Novanta le banche hanno imprudentemen- no precedente. Dati Istat confermano che l’erogazione di interesse a comprare titoli di Stato italiani visto che neglite perso di vista la capacità dei propri clienti di riuscire a mutui a famiglie e aziende nel 2012 si è contratta di 35 ultimi anni con lo spread alle stelle rendono alti interessi,sdebitarsi. Il mercato immobiliare tirava e l’economia era miliardi di euro. Nel 2012, sono stati erogati quasi la metà piuttosto che prestare denaro a famiglie e imprese.in espansione. Cosicché i cosiddetti “mutui facili” venivano (il 49% in meno) di mutui per comprare abitazioni rispet- Un denaro molto più costoso e molto più scarso. Quandoerogati ad aziende in espansione, ma indiscriminatamente to allo stesso periodo del 2011. Sempre nel 2012, il calo tutto sembrava perduto, dall’inizio della crisi, sono 225 ianche a clienti definiti “ad alto rischio” con basso reddito della concessione di mutui ai giovani sotto i 35 anni è stato miliardi di euro che la Banca centrale europea ha prestatoo con un passato d’insolvenza. Le banche andavano alla del 30%, rispetto al quadriennio precedente. La frenata dei alle banche italiane al tasso d’interesse agevolato dell’1%.caccia del cliente, proponendo forme estreme e pericolose mutui trascina al ribasso anche le compravendite immobi- In una situazione del genere, si tratta di denaro appenadi finanziamento che facevano leva sulla voglia dei consu- liari, scese del 24%. Il calo più marcato è per i mutui rine- sufficiente per mantenere il sistema liquido ma insufficien-matori di comprare tutto quello che piaceva. Tanto che col goziati, con un - 75% spiegato dal fatto che, con tassi più te per far ripartire i mutui. Al contempo, il governo italianomutuo si era arrivati a dilazionare il pagamento della se- elevati, vi è poca convenienza a sostituire mutui sottoscritti ha prestato 3,9 miliardi di denaro pubblico al dissestatoconda casa, auto, televisione, vacanze, crociere, insomma in anni passati a condizioni meno onerose. Monte dei Paschi di Siena, al tasso d’interesse del 9%. Unaun po’ tutto. Questo ha permesso ai clienti, spesso fami- Le cause della crisi hanno origine nel sistema finanziario e situazione davvero vantaggiosa se il MPS sarà in grado diglie, di accollarsi debiti sempre più rischiosi. Oneri che, nel non, come molti pensano, dalla spesa eccessiva degli Stati onorare il debito. Ma se il MPS non ne sarà capace, cosalungo periodo, si sono rivelati insostenibili. o dal crollo del mercato immobiliare. Oggi, dopo essere succederà? Verrà nazionalizzata una banca fallita, che inNel 2008 è arrivata la grande crisi, innescata proprio dai stati erogati, i mutui sono venduti sotto forma di obbliga- poche parole significa ulteriore debito pubblico sulle spalle“mutui facili” Americani erogati soprattutto nel mercato zioni, in altre parole prodotti finanziari spregiudicati. Così dei contribuenti.immobiliare. Quando la bolla ha iniziato a sgonfiarsi per le banche non si assumono più il rischio finale, che viene Negli ultimi anni i governi europei (inclusi i governile insolvenze derivanti dal mancato pagamento delle rate trasferito nelle Borse e infine ai piccoli investitori, l’anel- Berlusconi e Monti) per cercare di far quadrare i bilancidei mutui, il prezzo degli immobili è crollato, i bilanci delle lo più debole della catena finanziaria. Poco importa che i pubblici hanno tagliato pensioni, stipendi, fondi per il wel-banche sono andati in profondo rosso, con recessione su prestiti abbiano assunto dimensioni troppo grandi rispetto fare, istruzione e sanità. Bilanci che spesso hanno soste-tutta l’economia reale. In Italia le banche nel concedere ai depositi. E poco importa che di tutte queste acrobazie nuto il salvataggio o la nazionalizzazione di un ampissimofinanziamenti sono state un attimo più prudenti di quel- finanziarie nessuno riesca a misurare il valore. Tutto ciò numero di banche sull’orlo del fallimento. Per contro, inle americane, ma anche qui qualcosa non ha funzionato: è stato reso possibile dalla deregolamentazione selvaggia tema di riforma del sistema finanziario, davvero necessariamilioni di famiglie, soprattutto di giovani e di precari, si del sistema bancario, partita dagli Stati Uniti ed esportata e impellente dopo i disastri degli ultimi anni, i governi sisono impegnate a comprare casa sull’illusione dei tassi di nel resto del mondo occidentale, Italia inclusa. Il risultato limitano a raccomandare, esaminare e riflettere senza, diinteresse al 2%. In molti casi bastava avere una busta paga è stata la crescita talmente abnorme dell’economia finan- fatto, proporre nulla. Sarebbe ora di invertire la rotta. PROTEGGI LA TUA VISTA Ristorante Pizzeria CONSULTA SEMPRE LOTTICO OPTOMETRISTA La Piccola Conchiglia di Alfano Francesco OTTICA NOVELLARA (RE) via Cavour, 16 tel. 654127 STUDIO APPLICAZIONI LENTI A CONTATTO ANALISI VISIVA COMPUTERIZZATA Tel. 0376 509552 IN NOVELLARA Via C. Cantoni, 21 Via Zonta, 5/B - Suzzara (Mn)
  6. 6. 6BANDO “IL FUTURO IN LAUREA” tivi, uno per le Corti d’Assise ed uno per le Corti d’As- via e-mail all’indirizzo urp@comune.novellara.re.it” al-Il Comune di Novellara propone la seconda edizione sise d’Appello, degli aventi i requisiti stabiliti per legge legando una breve descrizione (o fotografia) dell’ani-di “Il Futuro in Laurea”, progetto orientato a valoriz- per assumere l’incarico di Giudice Popolare. Gli elen- male e specificando la data e il luogo di smarrimentozare la “risorsa giovani” sostenendone la ricerca del chi verranno definiti in base alle domande presentate o di ritrovamento.lavoro con stages o borse di studio. dai cittadini ed all’iscrizione d’ufficio di quanti risultanoDestinatari: neolaureati under 32, residenti nel idonei. L’incarico di Giudice Popolare è obbligatorio! BICI BUS CERCA SPONSORComune di Novellara alla data del conseguimento Il bici bus cerca sponsor. Basta poco ad una ditta, ne-della Laurea e laureati nel periodo novembre 2012 – LA MANUTENZIONE DEI FOSSATI DI SCOLO gozio o azienda per aiutare questo progetto di mobilitàottobre 2013. E’ A CARICO DEI CONFINANTI. PUNIBILI GLI sostenibile dedicato ai piccoli studenti per far raggiun-Il Comune cerca inoltre aziende interessate a firma- INADEMPIENTI. gere loro la scuola in modo sicuro e pulito. I bambinire un protocollo d’intesa per collaborare a “Il Futuro Da anni si assiste ad un progressivo disinteresse alla e i volontari hanno bisogno di nuove pettorine, caschiin Laurea” nella valutazione dei curriculum vitae dei manutenzione dei fossi di scolo, soprattutto quelli a e protezioni per far ripartire alla grande i percorsi casa-neolaureati. lato delle strade pubbliche e private, malcostume scuola che si stanno attivando. Per informazioni IllicInfo: www.comune.novellara.re.it (Servizi on-line fonte di dissesto idro-geologico. L’Amministrazione Tampelloni: 339-1891815.“Concorsi, Graduatorie, Bandi (Comune)” Tel. 0522 Comunale intende richiamare tutti i proprietari ed i col-655.417. tivatori a questo importante obbligo a loro attribuito, APPUNTAMENTI ED EVENTI A NOVELLARA così come stabilito dal regolamento di Polizia Locale,NUOVI CONGEDI PER I NEO-PAPA’ il quale dispone che “tutti i proprietari di fondi prospi- LA MOSTRA DELLE “STANZE”La riforma Fornero introduce con la Legge 92/2012 cienti o confinanti a fossi di scolo, hanno l’obbligo di L’Assessorato alla Cultura partecipa alla Fotografia(articolo 4, comma 24) due nuove misure sperimen- mantenere in stato idoneo le ripe e i fondali, provve- Europea 2013 – Circuito OFF – con una mostra foto-tali per i neo-papà: un congedo obbligatorio di un gior- dendo alla loro costante pulizia, al ripristino e mante- grafica di Riccardo Varini dal titolo “Stanze”.no e un congedo facoltativo di uno o due giorni. Solo nimento del livello di scolo, all’espurgo delle tombi- La mostra curata da Alessandra Bigi Iotti e Giulioper i figli nati dal 1° gennaio 2013, per tutto il triennio nature dei passi carrai ed al mantenimento in efficien- Zavatta, dell’Associazione “A Regola d’Arte” e da Elena2013/2015. za delle banchine stradali” (art. 29 del Regolamento Ghidini, Responsabile del Museo di Novellara, si inau- Polizia Locale) gurerà il primo maggio alle ore 11.00 e sarà visitabileCONSULTA ON LINE LA TUA DOMANDA DI Si informa quindi che la polizia municipale, tenuta ai sino al 2 giugno nei locali del Museo Gonzaga.CITTADINANZA ITALIANA controlli, potrà punire chi non osserva tali disposizioni Si tratta della prima parte di un lavoro ispirato adGli stranieri che hanno presentato domanda di citta- con sanzioni da 50 a 150 euro ed obbligare all’ese- Edward Hopper, il pittore americano famoso perdinanza italiana possono consultare in tempo reale lo cuzione dei lavori. L’inottemperanza nei termini farà il suo  teatro del silenzio. Dai silenzi dei suoi classicistato di avanzamento della propria pratica. Si tratta aumentare la sanzione da pagare tra 100 e 300 euro paesaggi ora Varini si sposta a quelli di stanze o didi un servizio attivo dal 5 luglio 2010 e realizzato dal ed i lavori potranno essere disposti d’ufficio ponendo circostanze apparentemente  statiche. Anche qui viDipartimento per le libertà civili e l’immigrazione. poi i costi a carico degli inadempienti. sono tinte sobrie, tiepide, spesso con ocre. Varini vivePer procedere alla consultazione occorre registrarsi nel e lavora a Reggio Emilia dove ha una piccola galleria.sito web del servizio ed accedere ad un’area riservata AGGIORNAMENTO TITOLO DI STUDIO E Nel 2009 la sua esposizione fra i fotografi del circuito– Si consiglia comunque di contattare il proprio media- PROFESSIONE ufficiale di Fotografia Europea risulta la più votata dallatore culturale o l’ufficio di stato civile del Comune per Chi ha modificato il proprio titolo di studio o la profes- critica . Nel 2012 è invitato al MIA fair di Milano doveverificare che nella documentazione presentata i dati sione può rendere la dichiarazione ai fini dell’aggiorna- una sua immagine viene scelta da Le Monde comecorrispondano a quelli registrati in Comune. mento degli archivi anagrafici ed elettorali, presentan- rappresentativa della fiera stessa. dosi direttamente all’URP oppure può far pervenire la Apertura: 1-4-5-12-19-26 maggio - 2 giugno 2013 –FORMAZIONE DEGLI ALBI DEI GIUDICI dichiarazione compilata scaricando il modello dal sito Orario: 10.00 - 12.30 e 15.00 - 18.30.POPOLARI DELLE CORTI D’ASSISE E DELLE del Comune di Novellara.CORTI D’ASSISE D’APPELLO “QUANTE STORIE NELLA STORIA” – 12°A partire dal mese di aprile i comuni dovranno porre NASCE LA BACHECA DEDICATA AGLI ANIMALI SETTIMANA DELLA DIDATTICA IN ARCHIVIOin essere gli adempimenti necessari all’aggiornamen- SMARRITI E RITROVATI Anche l’archivio Storico di Novellara aderisce allato degli Albi dei Giudici Popolari delle Corti d’Assise e Chi smarrisce il proprio animale domestico o trova Settimana della Didattica dal 6 al 12 maggio 2013delle Corti d’Assise d’Appello. un animale che si è smarrito, oltre ad effettuare la promossa dalla Soprintendenza Archivistica per l’Emi-Si tratta di un adempimento biennale che nel 2013 denuncia (obbligatoria per i cani) può usufruire della lia Romagna, dall’IBC – Soprintendenza per i Benicoinvolgerà tutti i Comuni italiani. “bacheca” che il Comune di Novellara mette a dispo- Librari e Documentari della Regione Emilia RomagnaLa commissione comunale, composta dal Sindaco e sizione sul proprio sito www.comune.novellara.re.it. e dall’ANAI – Sezione Emilia-Romagna - Gruppo di la-da due Consiglieri, dovrà formare due elenchi integra- La pubblicazione è gratuita, da chiedere all’Urp (anche voro sulla didattica. FALEGNAMERIA di Bigi Ivano PORTE E SERRAMENTI IN LEGNO SU MISURA PORTE BLINDATE DIERRE Rivenditore specializzato per RE e provincia S.GIOVANNI DI NOVELLARA (RE) via Prov.le Sud, 119 - Tel. 0522-657182 NUOVA Opel Mokka VENDITA - ASSISTENZA - RICAMBI PNEUMATICI delle migliori marche - IMPIANTI GPL NOVELLARA (RE) via C. Colombo, 91/93 Tel. 0522/662526 www.auto3novellara.it
  7. 7. 7L’1, 5, 12 maggio, dalle ore 10,00 alle 12,30 e dalle15,00 alle 18,30 saranno organizzate visite guidateall’archivio storico (su prenotazione).Il 5 maggio alle ore 16,00 inaugurazione della nuovasede del fondo librario antico (attigua ai locali dell’ar-chivio storico) e presentazione del “Gruppo Amicidell’Archivio”.Il 12 maggio, dalle ore 16,00 alle 18,30 in collabo- Piazze d’Infanzia: luogo di comunitàrazione con il Museo Gonzaga, sarà organizzato unLaboratorio didattico per bambini dai 6 ai 10 anni, daltitolo “Antichi capilettera – Crea la tua iniziale” (max 15 e d’emozionebambini. Prenotazione obbligatoria entro il 6 maggio).Informazioni e prenotazioni: di Sara Germanitel. 0522/655450 (archivio storico) / 0522655426 Novellara (RE) 18 marzo 2013 – Ritorna domenica 12 urbano, giochi di ieri e di oggi in collaborazione con(per prenotazioni laboratorio). maggio dalle ore 16.00 alle 19.30 “Piazze d’Infanzia”, le scuole di Novellara, zona polisensoriale per i piùFIERA DI SAN CASSIANO 2013 festa organizzata dai nidi e scuole comunali in colla- piccoli e spettacoli musicali renderanno questa festaAnche quest’anno dal 30 Aprile al 5 Maggio il paese borazione con il personale e le famiglie. Piazza Unità un evento a cui tutti possono partecipare.festeggerà il Santo Patrono con la tradizionale Fiera d’Italia, i portici e le vie limitrofe si trasformeranno per Proprio per questo tante associazioni hanno volutodi San Cassiano, una festa per grandi e bambini con un pomeriggio in un grande spazio dedicato al gioco, offrire le proprie competenze e disponibilità: dall’as-Luna Park e Mercato in centro storico. alla conoscenza e all’incontro. sociazione NOVELLARA VIVA dei commercianti localiPer l’occasione la biblioteca effettuerà una vendita Il filo conduttore di tutte le attività e giochi progettati da che organizzeranno insieme agli insegnanti una cacciastraordinaria di libri recuperati a 2 euro l’uno! insegnanti, pedagogisti, hanno lo scopo di valorizzare al tesoro tra le vetrine dei negozi aperti, ai volontariDONNE IN GAMBA l’esperienza ludica negli spazi pubblici, come la Piazza, del Bici-Bus con percorsi ciclabili per imparare i com-Donne in gamba, passeggiata su diverse distanze. luogo unico e speciale per incontrarsi, conoscersi e portamenti corretti del bravo ciclista, alle GGEV cheOgni martedì e giovedì partenza alle ore 21.00 rafforzare il senso di comunità. parleranno ai bambini della natura e degli animali, aidal piazzale antistante la Rocca. Spazi narrazioni bi-lingue, laboratori per la cura del vigili del fuco con esercitazioni dal vivo e tanto altroIL TUO SGUARDO MI FA PAURA verde urbano e per l’uso di materiale di riciclo, pic-nic ancora.Domenica 28 aprile 2013 alle ore 17.00al Teatro della Rocca “Franco Tagliavini”. Vogliamo far circolare e condividere nuove idee! Sei una ragazza, un ragazzo fra i 18 e i 30 anni? Hai studiato, lavorato, vissuto all’estero per un periodo importante? Ti stiamo cercando! Se hai voglia di raccontare la tua esperienza, contattaci subito alla mail s.germani@comune. novellara.re.it.... Sara Germani Staff del Sindaco Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE) Piazzale Marconi, 1 tel. 0522-655459 - fax. 0522-652057 0522/662733 dott. M.Bigi, dott.ssa R.Bocedi • IMPIANTI CIVILI - INDUSTRIALI dal lunedì al venerdì • RISCALDAMENTO 09.30 - 12.00 13.00 - 16.00 • CONDIZIONAMENTO COSTRUISCE E VENDE Campagnola E. via Levi 17.00 - 19.30 • ENERGIE ALTERNATIVE Villette abbinate e maisonette sabato 13.00 - 15.00 • SANITARIO “Lago di Garda” altri orari e visite a domicilio su appuntamento Maisonette a ARCO • ARREDO BAGNO Appartamenti a RIVA del Garda Novellara (RE) via Manzoni, 14 • SERVIZIO ASSISTENZA Sardegna tel. 0522/654710 Villette in Costa Paradiso cell. 337/584683 - 340/2751010 NOVELLARA (RE) Villette ed appartamenti a Badesi via P. Mascagni, 10 fax 0522/654699 Appartamenti a Valledoria Email: info@sainsrl.it
  8. 8. 8La scrittrice Zita Dazzi a Novellara Cantare percronistoria di un incontro superare un traumaSimpatico e interessante botta e risposta tra la scrittrice milanese e i Il percorso di ricerca di Anna Pace psicotera-ragazzi delle classi quinte della scuola primaria di Novellara, all’interno peuta e Monica Maccaferri direttrice del Centrodella Sala Civica in Rocca. Comunale di Musicoterapia. di Stefania Erlindo Una psicoterapeuta e una musico- Gennaio 2013: iniziamo a prendere contatti via mail con Zita Dazzi, che sarà terapeuta si incontrano, in questo ospite a Novellara il 15 marzo all’interno del progetto Baobab, che da tre anni volume scritto a quattro mani, per porta in Rocca scrittori per ragazzi, con lo scopo di promuovere la lettura tra gli utenti più giovani della biblioteca. confrontare le loro professionalità Febbraio 2013: le mail si fanno più intense e numerose, ad un mese dalla data X su di un campo di intervento deli- si tratta di capire come gestire l’incontro. Zita deve infatti essere messa al corren- catissimo ed estremamente "forte": te di quanti e quali libri hanno letto i ragazzi, di quante facce si troverà di fronte una bambina, in cura dalla psicolo- la mattina del 15, di come le varie classi, con il prezioso contributo di maestre ga, è stata vittima di un prolungatoe insegnanti, hanno affrontato il testo. Da subito si dimostra disponibile e simpatica, veloce di abuso da parte del padre senza ilpenna e di pensiero, appassionata e curiosa e questo aumenta in noi il desiderio di conoscerla. conforto della madre, capace solo15 Marzo 2013: in una mattinata che sembrava perfetta dal punto di vista meteorologico ed di lanciare messaggi di confusioneastrale, Zita arriva puntualissima davanti alla Rocca alle ore 9, accompagnata dall’ormai storico e indifferenza al fatto. Da una richiesta di aiuto per tentarerecupera- scrittrici Pierpaolo Ascari, affidabile ed impeccabile come sempre. Jeans, maglione e una collaborazione professionale sul caso in oggetto, na-una grossa sciarpona colorata ci fanno subito ben sperare: l’aspetto e il sorriso amichevole è sce un interessante percorso di ricerca che mette in strettaquello di una donna-mamma venuta per farsi conoscere e per parlare con i ragazzi, per rispon- relazione lesperienza musicale - principalmente attraver-dere alle loro innumerevoli domande e trascorrere a Novellara una mattinata davvero piacevole. so pratiche di ascolto e di espressione vocale - e il vissutoDalle 9 alle 11: quattro classi quinte della scuola primaria, accompagnate da formidabili ma- traumatico della bambina, nellintento di riarmonizzare laestre, si accomodano in Sala Civica e cominciano letteralmente a tempestare di domande la sua relazione con se stessa, con ladulto protettivo e con ilnostra povera scrittrice, che con solerzia e simpatia spiega tutto! mondo intero. Da un lato vengono analizzati gli elementiCi racconta che ha cominciato a scrivere relativamente tardi, all’età di quarant’anni, durante una legati allesperienza di abuso: i disturbi della sfera cognitivapausa dal lavoro per maternità, ma che scrivere ha sempre fatto parte di lei, che a vent’anni ha della bambina dovuti a importanti alterazioni emotive,cominciato ad occuparsi della cronaca milanese per il giornale Repubblica, che scrivere è per leiterapeutico, perché le permette di mettere su carta paure, malumori, scene di vita quotidiana, lemergere in lei dei sentimenti di vergogna e di colpa, ilrancori e dispiaceri, in qualche modo liberandosene. contemporaneo affiorare nelladulto di forme di distorsio-Con grande approvazione da parte dei presenti, confessa di essere stata una studente discreta, ne nella percezione delle reazioni infantili. Daltro canto sima non sempre al massimo, e di aver avuto come dote naturale, più che la costanza, la curiosità ragiona sulla musica come modo - forse unico - per avere la fantasia. Svela a tutti noi che molti dei suoi personaggi che si trovano nei suoi libri sono ragione delluniverso rumoroso e caotico che circondaex vicini di casa insopportabili, amici dei suoi figli inconsapevoli di essere benevolmente spiati, ogni bambino dal momento della nascita. L’esperienzacolleghi di scrivania con caratteri spigolosi e che l’ispirazione le viene nei momenti più strani. sonora diventa il campo di sperimentazione che gli puòDalle 11 alle 13: è il turno dei grandi. Silenziosi ed educatissimi arrivano i ragazzi delle quattro consentire di rielaborare suoni e rumori, di renderli quasiprime dell’istituto Lelio Orsi, accompagnati dalle loro grandiose insegnanti, che tanto tempo prevedibili e di attenuare i sentimenti di timore e di an-hanno dedicato in classe alla lettura del libro “Luce dei miei occhi”. Anche con loro Zita parla di goscia, in un gioco di previste e anticipabili soluzioni. Laletteratura per ragazzi, di tempi e modi di scrivere, di come sia diverso il lavoro della scrittrice musica si pone quindi come uno strumento privilegiatoda quello della giornalista e di quanto amore e passione serva in entrambi. Scrivere per un libro per riportare il bambino ai suoi pensieri, per renderlorichiede infatti più tempo, perché un capitolo va scritto, letto e riletto, corretto e accorciato in capace di gestire emozioni forti quali paura e ansia e perpiù fasi, mentre per la stesura di un articolo servono rapidità e capacità di sintesi. Ai ragazzi più ridurre i suoi problemi di attenzione e di concentrazione.grandi parla della sua vita di lettrice, dei romanzi che alla loro età ha amato, della felicità e del Alle autrici Anna Pace e Monica Maccaferri va il meritodolore, di quanto sia importante per lei, mamma di quattro figli, la famiglia. daver aperto la strada a un campo di ricerca di sicuroOre 13: Siamo stanche, ma soddisfatte e felici di aver avuto l’onore di conoscere una persona interesse e di aver fornito alcuni spunti e strumenti chespeciale, di aver potuto partecipare ad un incontro fecondo dal punto di vista dei contenuti, di potranno servire, da stimolo e da base di riferimento perpoter fare con passione un lavoro bellissimo, di poter sempre contare sulla collaborazione diun corpo docente preparato, motivato e disponibile, di poter incontrare facce oneste, dirette e sviluppare nuove ipotesi di intervento e cura.spontanee come quelle dei nostri ragazzi. Al Molein di Grisendi Andrea CONCESSIONARIO PROGEO ❖ Mangimi e prodotti per lallevamento ❖ Fertilizzanti, Sementi e Fitofarmaci ❖ Prodotti per lorto, giardino e animali da affezione ❖ Accessori e lubrificanti per macchine agricole ❖ Ricambi originali LANDINI - PERKINS - MASSEY FERGUSON ❖ Attrezzature per lagricoltura ❖ Plastiche e ferramenta organizza per il giorno giovedì 09 maggio 2013 - LA GIORNATA DEL PULCINO 8 PULCINI VACcINATI E SELEZIONATI + 25 KG DI MANGIME al costo del solo mangime PRENOTATEVI ! Negozio e Magazzino: Via Pelgreffi, 9 S.Giovanni - Novellara (Re) - Tel. e Fax 0522/657111 Abitazione: Via Einaudi, 49 Novellara (Re) - Tel. 0522/661897
  9. 9. 9 suo teatro del silenzio. Aperta l’ 1-4-5-12-19-26 maggio e 2 giugno dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30. Per informazioni 0522655426 rubrica a cura di Stefania Erlindo Fiera di San Cassiano::Esposizioni e attivitàBIBLIOTECA Racconti”, sbaragliando una ventina di autori prove- nienti da diverse parti d’Italia. Dall’1 al 5 maggioVendita straordinaria libri Mostra di pittura di Luciano Sbor- Domenica 5 maggio dalle 10 alle Il 25 maggio a Novellara presenterà i suoi racconti gi presso “la Spezieria” 12.30 e dalle 15 alle 18.30 Sala Quattro gatti e Devo esser ti grato. Mostra di opere di Romano Pa- Studio Biblioteca Per conoscere gli altri appuntamenti del ciclo Un libro squalotto - Sala del fico La biblioteca mette in vendita i al mese clicca qui. Mostra di ricamo - Teatro libri recuperati dalle operazioni 5 maggio “Ciceroni al Museo” – Museo Gonzaga di scarto effettuate al fine di rin- La Spezieria_Sul filo del racconto (ore 10- 12.30 / 15 – 18.30) - I bambini delle classi novare le collezioni. Questi libri, Giovedi 9 maggio ore 17.30 Sala del fico quinte elementari faranno da Ciceroni alle stanze allontanati dagli scaffali perché Ultimo appuntamento per gli appassio- del Museo Gonzaga.obsoleti o non più richiesti dall’utenza, possono nati del circolo La spezieria, che chiude 5 maggio mercatino del riuso per bambini – Porticovivere una seconda vita a casa di curiosi e appas- la stagione 2013 con la lettura “La vita 1° piano della Roccasionati lettori. Si tratta di libri di narrativa, saggistica, sommersa e quella salvata” di Raffaele Notte europea dei Museistoria, e tanto altro. La Capria. 18 maggio Museo Gonzaga dalle ore 21 alle 24Sarà possibile acquistarli al costo di euro 2 a libro Concerto 20 maggio Chiesa del Popolo ore 21e euro 5 per tre volumi. ARCHIVIO Concerto in occasione di San Bernardino a cura delPer informazioni 0522655426 o 0522655419. Quante storie nella storia::Didattica in archivio coro della Cappella musicale “San Francesco da 1, 5, 12 maggio ore 10 -12,30Biblioteca fuori di sè Paola” – Reggio Emilia. e 15-18,30 Archivio storico Clicca qui per scoprire tutte comunale le novità acquistate, divise A spasso nella storia Visite guida- per mese e per fascia d’età. te all’archivio storico comunale Ti ricordiamo inoltre che la (su prenotazione). biblioteca ha attivo il servizio Romano Pasqualotto Il giorno 5 maggio alle ore 16 sarà inaugurata la nuovadei desiderata, che ti permette di avanzare proposte sede del fondo librario antico.di acquisto. PRESENTEPuoi passare di persona in biblioteca o mandarci Domenica 12 maggio ore 16-18,30 Archivio storico Poesia che ancora mi commuoviuna mail per proporre l’acquisto di libri, fornendoci comunale e ricopri di fascinogli estremi utili al reperimento. Sarà valutata ogni Antichi capilettera:: Crea la tua iniziale i miei giornisingola richiesta e decideremo, in base alle esigenze Laboratorio didattico per bambini dai 6 ai 10 anni, rimani nel mio cuoredel servizio, se acquisire o meno tali materiali dan- condotto in collaborazione con il Museo (max 15 e portami lontanodotene motivazione scritta o acquistando l’opera. bambini. Prenotazione obbligatoria entro il 6 maggio). dalla pazzia del mondo.Nel caso di acquisto l’utente che ha proposto Informazioni e prenotazioni: tel. 0522 655450 (archi- Portamil’opera sarà il primo a leggerla. vio storico) / 655426 (per prenotazioni laboratorio) dove la tristezza non arriva archiviostorico@comune.novellara.re.it e il domaniNati per leggere rimane ancora un giorno Sabato 18 maggio ore 16.30 sala del in cui sperare. Fico MUSEO Mostra fotografica di Riccardo Varini Lettura per bambini dai tre ai sei anni a cura dei lettori volontari NPL L’Assessorato alla Cultura par- IL GRANDE MISTERO tecipa alla Fotografia Europea Ho cercato nel vento 2013 con una mostra fotogra- che frugava tra l’erbaUn libro al mese ho cercato nella luce Sabato 25 maggio ore 17 Sala del fica del fotografo reggiano Ric- cardo Varini, dal titolo “Stanze”. di estenuanti pomeriggi d’estate Fico ho cercato tra le stelle Ivanna Rossi, reggiana di origini La mostra , si inaugurerà l’1 maggio alle ore 11.00 e rimarrà aperta sino al 2 giugno delle magiche notti d’agosto casinesi, si è aggiudicata il Premio ma solo dentro di me letterario nazionale intitolato a Silvio Si tratta della prima parte di un lavoro ispirato ad Edward Hopper, il pittore americano famoso per il si nasconde il grande mistero. D’Arzo con l’opera inedita “4 gatti. Meloni Auto - Vendita Auto Fratelli Meloni - Centro Revisioni nuove ed usate Revisione vetture di tutte le marche ed autocarri in sede fino a 35 q Revisione ciclomotori Prova sospensioni gratuita Autorizzazione Ministeriale n° 51 del 22/09/2005 Via A. Negri, 2 Via A. Negri, 4 Autofficina 42017 Novellara (RE) 42017 Novellara (RE) Autodiagnosi Tel. 0522 654254 Tel. 0522 756662 Climatizzatori Fax 0522 756377 0522 651237 Elettrauto
  10. 10. 10La crisi picchia duro ma il nostro alla realizzazione di dieci alloggi, che verranno assegnati in affitto a canoni concordati con il Comune. I tempi di realizzazione sono in linea con il cronoprogramma chemodello può reggere c’eravamo assegnati e non sono previsti slittamenti nelle consegne, se non quelli fisiologici nei cantieri edili. D. la domanda finale, che riusciamo a capire essere molto impegnativa, è questa: il modello cooperativo èSergio Calzari, presidente di Andria, ci parla del drammatico momento dell’eco- ancora in grado di svolgere il ruolo di traino allo svilup- po e alla socialità?nomia, ma resta fiducioso e difende la cooperazione. R. Se l’economia mondiale è malata lo si deve alla trop- po e insensata speculazione che ha invaso i mercati, le transazioni e gli scambi commerciali. Solo un’economiaD. La crisi economica sta ingenerando paure, preoccu- ripartire. Se le imprese ripartono ci sarà ancora lavoro, più solidale può dare una risposta ai nuovi bisogni, chepazioni, timori. Cosa sta succedendo nel nostro terri- produzione, redditi, sviluppo. Se le imprese non ce la fa- sono quelli che al centro dello sviluppo ci dev’essere l’uo-torio? ranno, anche per le cosiddette medio- piccole imprese i mo, le sue legittime istanze, il benessere delle comunità.R. dal 2008 ad oggi il mondo è cambiato e gli equilibri tempi si presenteranno bui, problematici, angusti. La cooperazione è una delle risposte possibili alla rico-a livello globale ci stanno ponendo di fronte a situazio- D. in questo non edificante panorama Andria come si struzione dei tessuti economici e sociali. Il 2012 è statoni nuove, non facilmente governabili, ove è necessario colloca? proclamato dall’O.N.U., quale anno mondiale della coo-mettere in discussione il nostro modo di lavorare e di R. La cooperativa Andria in questo panorama sta lottan- perazione. Il motivi di tale riconoscimento è ben chiaro evivere. Anche un territorio come il nostro, economica- do a denti stretti. Siamo consci del momento difficile, al indica la strada da seguire. “Insieme si può” è uno deglimente e socialmente all’avanguardia, è messo a dura quale peraltro c’eravamo preparati. Già dal 2007 il nostro slogan della cooperazione. Ce l’ha ricordato molto beneprova e deve fare i conti con la perdita di posti di lavoro, direttore Pantaleoni ha presentato al nostro consiglio un Rita Levi Montalcini quando, parlando della valenza dellaminori garanzie e tutele per i singoli, prospettive difficili piano triennale il cui titolo recitava: “Noè ha comincia- cooperazione, scrisse che l’uomo una volta che decise dida interpretare. to a costruire l’Arca che c’era ancora il sole”. Il richiamo scendere dagli alberi e affrontare i pericoli della giungla,D. sembra di capire che il modello sociale e imprendi- c’è servito per capire che i tempi dell’abbondanza, delle capì l’importanza che solo” insieme si può” essere piùtoriale di casa nostra sia messo in discussione e non sia vacche grasse, del continuo sviluppo erano oramai in forti, più intraprendenti, più solidali.in grado di reggere alle nuove sfide. scadenza. Vari indicatori lasciavano trasparire tutto ciò. Circolo RicreativoR. Non è proprio così. Il nostro modello è sostanzial- La decisione d’allora ci indusse a cedere beni e aree chemente sano e con dedizione e passione sta reagendo ad non ritenevamo strategiche per le nostre attività. Così Novellareseuna congiuntura difficile e complessa. E’ però evidente facendo il nostro patrimonio liquido si è ulteriormenteche è e sarà necessario passare per la strada delle ristrut- irrobustito e ora possiamo, con estrema attenzione eturazioni aziendali, dell’innovazione dei beni e dei servizi prudenza, continuare a lavorare, pagare i nostri fornitori,che qui vengono prodotti ed erogati. dare garanzie e tutele ai nostri Soci.D. il ricorso ai concordati in continuità o alle ristruttu- D. da quello che sappiamo, Andria ha concentrato unarazione del debito sta mettendo in ginocchio tante pic- buona parte delle sue attività su Novellara. Ci illustracole imprese. Anche il movimento cooperativo è sotto cosa state facendo?accusa. Si dice che, così facendo, si salvano i grandi a R. Andria, per il vero, sta lavorando in vari Comuni ovediscapito dei piccoli. E’ vera questa affermazione? storicamente opera. A Novellara abbiamo avviato unR. tutto il mondo dell’economia sta vivendo momenti cantiere importante, in una zona molto bella e molto gra-drammatici dal punto di vista finanziario. Non c’è finan- dita ai Soci, e alle tante persone e famiglie che si sonoza (non scordiamoci che i mali che stiamo cercando di rivolte e si rivolgono a noi. La zona è stata denomina-combattere hanno nella finanza la responsabile prima), ta “Armonia”, in quanto il piano urbanistico, i luoghi dilo Stato non paga i debiti, le imprese non onorano le sca- relazione, i grandi spazi verdi, i percorsi ciclo-pedonalidenza e il ciclo dei pagamenti è andato il tilt. Questo è all’interno del quartiere e verso il centro storico, offronosotto gli occhi di tutti e in questa fase bisogna trovare le appunto una dimensione armonica al tutto. Stiamo rea-soluzioni e non fermarci all’individuazione dei colpevo- lizzando una quarantina di alloggi, tra case bi-familiari,li, con il rischio di immolare il classico capro espiatorio, casette a schiere e maisonnettes. Devo dire, non senzaquale agnello sacrificale da dare in pasto alla pubblica soddisfazione, che abbiamo finora prenotate oltre il 70%opinione. In provincia di Reggio, da un anno a questa delle proposte abitative suddette. I motivi di tale gradi-parte, oltre 160 imprese sono ricorse alle richiesta d’am- mento credo siano individuabili nella zona molto bella,missione alle varie forme di concordati, e tra queste solo nei prezzi degli alloggi convenzionati, nel contributo aalcune cooperative hanno avviato dette procedure. Perciò fondo perduto regionale (che può arrivare fino a 35.000il fenomeno è di tutte le forme d’impresa e non relegabi- euro; è in uscita il prossimo bando regionale a cui si puòle, come qualcuno maliziosamente vuole fare intendere, accedere) stabilito per le “giovani coppie” e altri nucleial sistema cooperativo. I concordati hanno come scopo familiari e, mi sia permesso affermare, anche per il buonquello di “congelare” i debiti e permettere alle imprese di nome della cooperativa. Abbiamo, da poco, dato avvio
  11. 11. 11 dott. Monelli - dott. Monelli - dr.ssa BigliardiErboristeria San Francesco, da 20anni competenza e professionalitàsu misura per teIn occasione dell’apertura del nuovo punto vendita in via Cavour,le titolari dottoresse Barilli e Bigliardi ci raccontano gli elementi checontraddistinguono il loro negozio ed il loro servizio. Corsi di inglese di Paolo Bigi per bambini e ragazziDa ormai vent’anni è possibile trovare nell’erboristeria San Francesco di Via Vacanze studioVeneto, alta qualità, competenza e riservatezza.Fin dalla sua apertura in “Piazzetta” voluta dal dottor Ezio Monelli, ancora atutt’oggi prezioso collaboratore delle dottoresse Barilli e Bigliardi, questa erbo-risteria si contraddistingue per l’estrema attenzione alle esigenze personali del a Cambridgecliente. Cristina, detta Kitty, farmacista, e Veronica, laureata in scienze erboristi-che e prodotti della salute, integrano le loro qualificate competenze con l’espe-rienza nella preparazione di miscele d’erbe. Campo giochi e vacanze in SardegnaDopo un attento colloquio con il cliente, finalizzato a capirne le necessità (intol-leranze alimentari, capelli, pelle, sovrappeso, energia, sonno,concentrazione ememoria) viene individuato il preparato o la miscela d’erbe utile a ritrovare unmigliore benessere fisico e fisiologico.In questa erboristeria, inoltre, è anche possibile ricevere consigli preziosi percome vivere meglio e bene il rapporto con il proprio corpo. Anche nel nuovopunto vendita in via Cavour, in un’atmosfera di profumi naturali, è possibile tro- vare ascolto e consulenza su: tisaneria personalizza- ta, fiori di Bach, fitotera- pia, cura e igiene bimbo e mamma, cosmesi, pel- le, tinte vegetali, prodotti per il controllo del peso in modo naturale, decotto- pia. Informazioni precise e dettagliate si possono trovare anche nel nuovo sito web dell’erboristeria: www.erboristeriasanfran- cesco.com di dr.ssa Bigliardi & dr.ssa Barilli Erika & Monica Vi invitano Bellezza e Benessere alla inaugurazione tutte le novità L’Erbolario della nuova gestione dieta Dukan e Tisanoreica Tisaneria - Fiori di Bach - Fitoterapia - Cura e igene bimbo e mamma Cura capelli e tinte vegetali - Cosmesi naturale - Test intolleranze alimentari sabato 11 maggio 42017 NOVELLARA (RE) via Veneto, 18 tel.0522/662989 ore 16 www.erboristeriasanfrancesco.com Galleria Maestri del Lavoro, 4 Borgonuovo Novellara tel. 0522/653181
  12. 12. 12Operatore di Cortile: un progetto per rapporto con le famiglie ed ha creato relazioni significative di fiducia e di rispetto con adulti e ragazzi. Solo così siamo riusciti a cogliere i bisogni veri delle persone e non quelliportare aiuto alle famiglie in difficoltà che la nostra presunzione ci avrebbe suggerito a priori. Abbiamo raccolto la partecipazione attiva di una ventina di famiglie e raggiunto più di trentacinque tra bambini e ragazzi . Le richieste avanzate, in particolare dalle donne,Maura Bussei, presidente dell’Istituzione per i Servizi Sociali I Millefiori, ci parla del sono state il sostegno al lavoro scolastico dei figli e l’atti-Progetto Operatore di Cortile, una nuova iniziativa avviata dal 2010 a S.Bernardino. vazione in loco di un corso di italiano; i ragazzi più grandi hanno chiesto invece supporto per la loro socializzazione. di Eda Ferrabue Anche la promiscuità tra le famiglie, di diversa provenienza e cultura, è stata considerata come complessità da capireVuole spiegare ai lettori del Portico di cosa si tratta? convivenza e dall’altro il bisogno di aiuto nel riconoscere e da gestire. Ad ogni modo, qualunque fosse il problema,L’Amministrazione Comunale di Novellara, attraverso l’Isti- ed evidenziare le proprie risorse, è nato il “Progetto abbiamo visto che la soluzione si trovava sempre dentrotuzione per i Servizi Sociali I Millefiori in collaborazione con Operatore di Cortile”. a un percorso di reciproca conoscenza. Solo conoscendoil Centro Sociale Papa Giovanni XXIII di Reggio Emilia e la Quali sono stati i problemi più difficili che avete affron- le ragioni dell’altro, possiamo, in qualità di Amministratori,Caritas Diocesana reggiana, ha attivato dal 2010 un pro- tato in quella prima esperienza sanbernardinese? programmare interventi efficaci.getto di animazione sociale nella frazione di S. Bernardino. Il primo problema non e’ stato semplicemente quello di In concreto come avete realizzato il vostro programma?L’idea del progetto è conseguente ad un lavoro di ricerca portare aiuto, ma capire quale fosse il modo migliore per In risposta alle esigenze espresse è stato attivato uno spa-compiuto nel 2009, il “Piano di sviluppo di Comunità zio per il sostegno nei compiti scolastici per due po-del Comune di Novellara”, che aveva iniziato un per- meriggi la settimana nei locali della canonica, naturalecorso di costruzione di linee guida e idee progettuali punto di ritrovo per quanto riguarda la distribuzioneper lo sviluppo di Comunità, basandosi su una attività di generi alimentari e di vestiario, oltre che per ladi progettazione partecipata. presenza di uno spazio cortilivo attrezzato con giochiLa prima zona, oggetto del nostro intervento, e’ stata la per bambini. Per i ragazzi più grandi, nella maggiorfrazione di San Bernardino perché lì maggiormente che parte pakistani e indiani, l’approccio e la mediazionealtrove, era evidente la mancanza di servizi, la presenza è avvenuta attraverso il gioco del ”cricket”. I ragazzi,di famiglie in difficoltà con molti bambini e la necessità che erano soliti giocare su un campo improvvisatodi creare punti di riferimento e/o presidi pubblici ricono- vicino al canale e adiacente alla strada, hanno ot-sciuti, in grado di fare emergere e supportare i bisogni tenuto, insieme all’educatore, l’uso del campo didei cittadini residenti. calcio della frazione dai responsabili della struttura.I sei appartamenti della Caritas Diocesana di Reggio L’Educatore ha intrapreso quindi rapporti con laEmilia, adiacenti la canonica hanno fornito l’occasione scuola, con operatori dei servizi sanitari e sociali,per una collaborazione con l’Amministrazione Comu- con il Centro Giovani, con le Associazioni sportivenale di Novellara, attiva ormai da anni, limitatamente e con le persone di riferimento della frazione ed haalla gestione di un paio di appartamenti utilizzati per dare farlo. La disposizione iniziale è stata dunque di metterci costituito sicuramente un aiuto concreto ad affrontare isollievo abitativo temporaneo a famiglie in particolari in ascolto ed entrare nella situazione per comprendere le problemi di ogni giorno.condizioni di difficoltà. Da quella esperienza di gestione, diverse visioni. Con la collaborazione del Centro Sociale Non abbiamo potuto attivare il corso di italiano a S. Ber-durante la quale abbiamo toccato con mano le problema- Papa Giovanni XXIII abbiamo steso il presente progetto nardino perché erano già attivi corsi in centro ed abbiamotiche specifiche delle famiglie, inerenti soprattutto le loro ed inserito un “operatore di strada” (perché la formazione cercato di favorirne la frequenza.scarse possibilità economiche, e vagliato, da un lato ciò doveva essere quella) trasformato poi, per adattarlo al Come giudica oggi quell’esperienza?che esse recepivano come ostativo a un buon livello di nostro contesto, in “operatore di cortile“, che è entrato in Necessaria e gratificante. I risultati ottenuti ci confermano S.GIOVANNI DI NOVELLARA (RE) via Provinciale Sud, 45 tel.0522657123 - fax 657735 email: info@arredamentisaccani.it

×