Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Mendel e l’ereditarietà

  • Login to see the comments

Mendel e l’ereditarietà

  1. 1. L’ereditarietà e Mendel…
  2. 2. Teorie del passato….• Teoria della • Teoria della generazione mescolanza dei spontanea: caratteri:la vita si genera i figli portano spontaneamente caratteri intermedi anche a partire da rispetto a quelle dei materia non vivente ( genitori ( es. mosche dalla carne; genitore moro e uno topi dai panni bianco = figlio sporchi…) biondo??)
  3. 3. • Gregor Johann Mendel (1822 – 1884) è stato un monaco e biologo ceco-austriaco,è considerato il precursore della Mendel moderna genetica.• Il nome "Gregor" — con cui Mendel è oggi universalmente noto — gli fu in realtà attribuito allatto della sua ordinazione sacerdotale.• In convento comincierà la sua avventura alla scoperta delle leggi dell’ereditarietà.• Inizialmente i suoi esperimenti erano condotti con porcellini d’india, ma l’accoppiamento degli animaletti non era gradito al Priore del convento, quindi Mendel decise di dedicarsi ai comuni piselli. Dopo diversi tentativi sulle varie specie di pisello cumune Mendel scelse per i suoi esperimenti il Pisum savitum, che ha la caratteristica di essere molto profumato,ma soprattutto Mendel identificò "Linee pure": sette varietà di pisello che differivano per caratteri estremamente visibili (forma del seme: liscio o rugoso; colore del seme: giallo o verde .
  4. 4. 1° legge di Mendel • Legge della dominanza (o legge della omogeneità di fenotipo): • incrociando due individui che differiscono per un solo carattere puro si ottengono individui in cui si manifesta solo uno dei due caratteri (detto dominante) mentre laltro (detto recessivo) rimane latente. • Questo significa che, in ogni caso, nella generazione successiva uno dei caratteri antagonisti non si manifesta mai nel fenotipo (aspetto esteriore)
  5. 5. Caratteri scelti da MendelCarattere è presente in due varianti alternative
  6. 6. 1° legge…• Mendel per provare la validità della sua legge studiò diversi caratteri…• E ne provò la validità per ogni carattere….
  7. 7. 2° legge di Mendel…• Legge della segregazione• incrociando tra loro due individui della F1, si ottiene una progenie (F2) in cui i caratteri parentali si manifestano secondo questi rapporti:• 1/4 dei discendenti presenta il carattere di un progenitore; 1/4 quello dellaltro, e la restante metà è costituita da ibridi .
  8. 8. OMOZIGOTE dominante OMOZIGOTE recessivo Produce un solo Produce un solo tipo di gameti tipo di gameti Produce un solo Produce un solo tipo di gameti tipo di gameti ETEROZIGOTE Produce due Produce due tipi di gameti tipi di gameti1/4 hanno fenotipo RECESSIVO3/4 hanno fenotipo DOMINANTE 2/3 sono ETEROZIGOTI 1/3 sono OMOZIGOTI Quadrato di Punnett Quadrato di Punnett
  9. 9. • i caratteri recessivi, scomparsi nella F1, 2° legge… riappaiono nella F2.• Egli spiegò questo fatto asserendo che i caratteri ereditari sono sempre determinati da una coppia di fattori distinti, ciascuno dei quali viene ereditato da uno dei genitori.• I due geni di una coppia possono essere uguali (nel qual caso gli organismi danno origine a discendenti puri), e lorganismo viene detto omozigote per quel particolare carattere; nel caso siano diversi lorganismo viene detto eterozigote per quel particolare carattere (gli organismi danno origine a discendenti non puri).
  10. 10. DNA e cromosomi• Ogni cellula contiene un numero di cromosomi caratteristica della specie• Ogni cromosoma è formato da geni• I geni sono unità ereditarie che codificano per un certo carattere• Negli organismi diploidi (2n) i geni sono doppi ( ALLELI) es: allele occhi chiari e allele occhi scuri• DOMINANZA O RECESSIVITAì DELLE LEGGI DI MENDEL
  11. 11. Mendel e la geneticale leggi di Mendel evidenziarono comeI GENI FOSSERO LOCALIZZATI SUI CROMOSOMII cromosomi però sono in numero minore rispetto ai caratteri quindi, ne discende, cheOGNI CROMOSOMA CONTIENE Più GENI!
  12. 12. Dimezzamento del DNA…• Le cellule somatiche contengono un corredo genico pari a 2n, mentre le cellule sessuali un corredo pari a n.• Il dimezzamento avviene tramite la MEIOSI
  13. 13. CROSSING OVER• Cromosomi omologhi possono scambiarsi pezzi di materiale genetico• Variabilità vs cloni
  14. 14. CROMOSOMI• I CROMOSOMI sono costituiti da DNA ( ACIDO DESOSSIRIBONUCLEICO)• Il DNA è una lunga molecola costituita dal ripetersi di 4 unità fondamentali (nucleotidi) ognuna formata da:• 1 molecola di acido fosforico• 1 molecola di zucchero• 1 base azotata ( adenina o citosina o timina o guanina)• A si lega sempre e solo con T e C solo con G• Le basi legate formano i pioli della scala, mentre i montanti sono dati dall’acido e dallo zucchero
  15. 15. Duplicazione del DNA• Quando una cellula deve riprodursi la doppia elica si svolge e i legami tra le basi si spezzano dando origine a 2 mezze catene• Ad ogni metà vanno ad unirsi i nucleotidi complementari che si trovano liberi nel nucleo• Alla fine della duplicazione accanto alla catena vecchia se ne è formata una nuova
  16. 16. genetica del sesso• Il corredo cromosomico umano è dato da 46 cromosomi di cui 44 somatici e 2 sessuali• Questo ultimi due hanno un aspetto che ricorda vagamente una X ed una Y• Nella donna i cromosomi sessuali sono XX mentre nell’uomo sono XY• Tutte le cellule uovo portano un corredo X, mentre gli spermatozoi sono di 2 tipi: X oY
  17. 17. Determinazione del sesso
  18. 18. Caratteri somatici e genetica…• Non tutti i caratteri • Colore dei capelli sono determinati da un • Forma dei capelli unico gene, anzi! La • Colore degli occhi maggior parte dei caratteri complessi • Forma delle ciglia ( altezza, forma del • Profilo del naso viso…)sono dovuti • Forma del mento all’interazioni tra più • Forma delle labbra geni • Attaccatura del lobo• Esistono tuttavia alcuni caratteri determinati da E un solo gene (2 alleli): • Alcune malattie
  19. 19. Anemia• I globuli rossi che così si formano sono più "fragili" ed mediterranea o hanno una vita media più breve dei 120 giorni del globulo rosso normale. Pertanto, in seguito a talassemia ciò, i globuli rossi vengono continuamente distrutti e rimpiazzati.• Questa distruzione causa, nei soggetti con la malattia in forma grave, un accumulo di ferro in vari organi, ma principalmente nel fegato. Inoltre in questi pazienti il midollo osseo, produttore di tutte le cellule del sangue, non riesce a star dietro alla distruzione dei globuli rossi alterati;• In Italia le zone di maggior diffusione sono il Delta del Po, la Sardegna meridionale e la Sicilia con unincidenza tra il 9 e il 14% della popolazione, per un totale di circa 7000 pazienti, ma si sta diffondendo anche in altre regioni

×