L’antisemitismo

2,938 views

Published on

This presentation has been prepared by a student with special needs together with his teacher

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,938
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
38
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L’antisemitismo

  1. 1. L’antisemitismo Enrico Lizzio V AIT A. S. 2008/2009
  2. 2. Sommario <ul><li>I libri </li></ul><ul><li>Il film </li></ul><ul><li>Gli avvenimenti storici </li></ul><ul><li>Sitografia </li></ul>
  3. 3. I libri Il bambino con il pigiama a righe L’amico ritrovato Torna al sommario
  4. 4. Il film Il bambino con il pigiama a righe - Film Torna al sommario
  5. 5. Gli avvenimenti storici <ul><li>Crisi economica - 1929 </li></ul><ul><li>Adolf Hitler sale al potere – 1933 </li></ul><ul><ul><li>Propaganda nazista - 1933 </li></ul></ul><ul><li>Leggi di Norimberga - 1935 </li></ul><ul><li>Notte dei cristalli - 1938 </li></ul><ul><li>La Germania potenza militare - 1938 </li></ul><ul><li>Campi di concentramento </li></ul><ul><ul><li>Mappa dei campi </li></ul></ul>Torna al sommario
  6. 6. L’amico ritrovato <ul><li>PERSONAGGI: </li></ul><ul><li>HANS SCHWARZ: E' un ragazzo di origine ebrea sui 16 anni che vive in Germania durante gli anni in cui sale al potere Hitler. E' un ragazzo ingenuo, che crede molto nell'amicizia. </li></ul><ul><li>KONRADIN VAN HOHNFELS: È un ragazzo di nobili origini tedesche, dal carattere un po' solitario, pieno di sicurezza e dall'aria aristocratica. </li></ul><ul><li>TEMATICHE AFFRONTATE Nel libro si affronta un tema molto complesso e delicato: l'amicizia tra un tedesco e un ebreo pochi anni prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. Due ragazzi adolescenti dovranno porre fine alla loro amicizia a causa della diversità proclamata in Germania. </li></ul><ul><li>BREVE RIASSUNTO L'amico ritrovato, narra la storia di due ragazzi, uno ebreo, Hans Schwarz, l'altro tedesco di nobili origini, Konradin van Hohnfles. Tra i due nasce una profonda amicizia, grazie anche alle comuni passioni di collezionare monete greche e di leggere. Purtroppo la loro amicizia non è destinata a durare; infatti, Hitler sale al potere e Konradin, la cui famiglia è filo nazista, decide di non frequentare più l'amico per non mettersi in cattiva luce. </li></ul><ul><li>Hans è costretto ad emigrare da parenti americani. Molti anni dopo Hans riceve una lettera dal suo vecchio liceo classico tedesco che annuncia la raccolta di fondi per la costruzione di un monumento ai caduti in ricordo di tutti gli studenti morti nella seconda guerra mondiale, con allegati i nomi dei deceduti. Hans trova scritto anche il nome dell'amico Komradin con la scritta: &quot;Implicato per il tentato omicidio di Hitler, Giustiziato&quot;; a questo punto Hans capisce di aver ritrovato un amico. </li></ul>Torna ai Libri
  7. 7. Il bambino con il pigiama a righe <ul><li>PERSONAGGI: </li></ul><ul><li>BRUNO è un bambino di 8 anni, figlio di un generale nazista </li></ul><ul><li>SHMUEL è un bambino ebreo di 8 anni prigioniero in un campo di concentramento </li></ul><ul><li>TEMATICHE AFFRONTATE L’amicizia tra due bambini è la tematica centrale del racconto. Mentre gli adulti si odiano a causa delle differenze razziali, i bambini sono uguali nella loro innocenza, nella voglia di giocare e di parlare. </li></ul><ul><li>BREVE RIASSUNTO </li></ul><ul><li>La serena infanzia di Bruno s’infrange con il trasferimento del padre per motivi di lavoro. Insieme a tutta la famiglia lascia la casa di Berlino per andare a vivere in una villa lontana dalla città. Si ritrova solo nella propria stanza e l’unica evasione sta nell’osservare dalla finestra una strana fattoria. Non sa spiegarsi perché tutti quei contadini siano tremendamente magri e tristi, perché indossino un pigiama per lavorare. La curiosità e il desiderio d’avventura lo spingono a correre alla scoperta di quel mondo strano. Dall’altra parte del filo spinato incontra Shmuel, un bambino della sua stessa altezza, stessa età, stesso giorno di nascita. La loro amicizia si trasformerà in un gioco pericoloso: indossano entrambi un pigiama a righe e entrano per sbaglio in una camera a gas dove moriranno tenendosi per mano. </li></ul>Torna ai Libri
  8. 8. Crisi economica del 1929 <ul><li>Nel 1929, con il famoso “ Venerdì nero ” a New York crolla la borsa e inizia una lunga e profonda crisi economica mondiale . La Germania precipita in una crisi che vede alla fine l’arrivo di Hitler al potere. </li></ul>Indietro
  9. 9. Hitler sale al potere <ul><li>Il caos politico e il dramma dell’economia con più di 6 milioni di disoccupati fanno aumentare il desiderio di un uomo forte al potere. Hitler era un oratore, un anno prima di diventare Cancelliere, Hitler fa centinaia di discorsi in tutte le parti della Germania e riempie qualsiasi sala. Affascina la gente per come dice le cose, riesce a ipnotizzare le masse grazie alla propaganda . </li></ul>Indietro
  10. 10. Leggi di Norimberga del 1935 <ul><li>Le leggi di Norimberga, del 15 settembre 1935 riguardavano “la cittadinanza del Reich” e “la protezione del sangue e dell’onore tedesco”. </li></ul><ul><li>Le due leggi antisemite privavano gli ebrei della cittadinanza e vietavano i matrimoni tra tedeschi ed ebrei. Queste leggi sono state volute da Hitler, che voleva lo sterminio del popolo ebreo. </li></ul><ul><li>“ È cittadino dello stato solo colui che fa parte della comunità protettiva del Reich tedesco”. </li></ul><ul><li>Per essere considerati cittadini della Comunità tedesca si doveva avere il padre e la madre tedeschi. </li></ul><ul><li>Le leggi di Hitler sono razziste e non lasciano liberi gli ebrei, la follia di Hitler è salita a un tal punto, che i soldati tedeschi hanno costretto un popolo ad andare a morire nei campi di concentramento , dove si è compiuta una delle più grandi stragi dell’umanità. </li></ul>http://www.apav.it/mat/tempolibero/cinemaematematica/adolescenza/leggi%20di%20Norimberga.pdf Indietro
  11. 11. Notte dei cristalli <ul><li>La causa : all’ambasciata tedesca di Parigi un ragazzo ebreo, al quale era stato negato il rinnovo del passaporto, esplose cinque colpi di pistola al consigliere Von Rath, ferendolo a morte. Era il 9 novembre 1938 . </li></ul><ul><li>La notizia della morte di von Rath scatenò la rabbia di Hitler . </li></ul><ul><li>Nella notte tra il 9 e il 10 novembre iniziarono atti di sangue e di violenza sulla comunità ebraica tedesca: </li></ul><ul><ul><li>Circa 7 mila negozi ebrei distrutti a colpi di bastoni; </li></ul></ul><ul><ul><li>260 sinagoghe incendiate; </li></ul></ul><ul><ul><li>30 mila ebrei svegliati nella notte e portati nei campi di concentramento di Dachau e Buchenwald; </li></ul></ul><ul><ul><li>91 ebrei ammazzati a bastonate </li></ul></ul>Indietro
  12. 12. Campi di concentramento <ul><li>In Germania negli ’30 il regime nazista creò i lager, dove venivano richiusi i prigionieri politici, gli ebrei, gli zingari, gli omosessuali e i disabili. </li></ul><ul><li>Le persone deportate avevano cucito sulla divisa un triangolo colorato per indicare i gruppi a cui appartenevano. </li></ul><ul><li>Alcuni lager servivano solo per l’uccisione in massa degli ebrei: Auschwitz e Treblinka. </li></ul><ul><li>I vecchi, i malati, i piccoli venivano uccisi subito. Le persone più forti erano mandate a lavorare. </li></ul><ul><li>I prigionieri venivano uccisi nelle camere a GAS (credevano di fare la doccia), i cadaveri venivano poi bruciati nei forni crematori. </li></ul>Indietro Avanti
  13. 13. Indentro
  14. 14. <ul><li>Il campo di concentramento più grande fu quello di Auschwitz. </li></ul><ul><li>I deportati iniziano ad arrivare dal 1940. Un anno dopo fu deciso di ingrandirlo e per attuare la “soluzione finale” ne furono costruiti altri due. </li></ul><ul><li>“ Soluzione finale”: sterminio di tutti gli ebrei d’Europa. </li></ul><ul><li>L’olocausto o Shoah fu un vero genocidio, lo sterminio di un’intera popolazione. </li></ul><ul><li>Nei lager nazisti morirono 6 milioni di ebrei e mezzo milione di zingari. </li></ul><ul><li>Il 27 gennaio 1945 l’Armata Rossa entrò ad Auschwitz e liberò i prigionieri. ( Aggiunge una foto .) </li></ul>Indietro
  15. 15. Indietro
  16. 16. Propaganda Nazista Indietro L'uso dei mass media durante i regimi totalitari assunse un'importanza straordinaria. Più di ogni altro mezzo è la RADIO ad assumere un ruolo di primo piano, in qualche modo agevola i propositi dei regimi. In tutto il mondo la radio diventava il principale mezzo di comunicazione (e i nazisti ne capirono subito le potenzialità). In Italia, invece, l'avvio del mezzo radiofonico non ebbe successo. Mussolini amava più il contatto diretto con le folle e a molte persone non piaceva la &quot;scatola parlante&quot;.
  17. 17. La Germania potenza militare <ul><li>Nel 1938 viene annessa l’Austria che accoglie Hitler con enorme entusiasmo. Nello stesso anno viene occupato la Regione dei Sudeti, la zona dei tedeschi nella Cecoslovacchia. </li></ul><ul><li>Hitler vuole unicamente preparare la guerra, è questo l’ultimo obiettivo della sua politica. Al di sopra di tutto c’è la sua testarda volontà di portare la “razza ariana” al dominio prima dell’ Europa e poi del mondo. </li></ul>Indietro
  18. 18. Sitografia <ul><li>http://digilander.libero.it/violaric/olocausto.htm </li></ul><ul><li>http://www.focusonisrael.org/2008/11/10/10-novembre-1938-kristallnacht-la-notte-dei-cristalli/ </li></ul><ul><li>http://coalova.itismajo.it/ebook/Mostra/t141.htm </li></ul><ul><li>http://www.anpi.it/patria_2008/010-11/62_FILATELIA.pdf </li></ul><ul><li>http://digilander.libero.it/francescocoluccio/storia/7.cristalli.htm </li></ul><ul><li>http://www.museodiffusotorino.it/files/immagini_pagine/430_CRONOLOGIA%20DELLE%20PERSECUZIONI%20RAZZIALIIN%20ITALIA.pdf </li></ul><ul><li>http://bellquel.bo.cnr.it/attivita/campi/ </li></ul>

×