C_v_Skiadas Iacovos_linkedln

178 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

C_v_Skiadas Iacovos_linkedln

  1. 1. CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome SKIADAS IAKOVOS Indirizzo in Italia Roma, Italia Telefoni 0039 333 42 69 874 Indirizzo Grecia Peristeri Atene, Grecia Telefono cell 0030 693 85 95 518 E-mail iacovoskiadas@gmail.com Sesso M Nazionalità Greca Data di nascita 17/ 05/1973
  2. 2. ESPERIENZA LAVORATIVA • Data Dal 03/02/2015 fino a 31/12/2015 • Tipo di impiego Referente per le Relazioni Internazionali • Ente Accademia delle Imprese Europea (associazione no-profit) • Principali mansioni e responsabilità Attivare rapporti di partnership e di collaborazione con Organismi Istituzionali ed Enti privati a livello Europeo ed Internazionale. • Data Dal 03/12/2014 fino al 03/02/2015 • Tipo di impiego Referente Internazionale per lo Stato della Grecia nell'Ambito dell'area Marketing Internazionale • Ente Accademia delle Imprese Europea (associazione no-profit) • Principali mansioni e responsabilità Attivare tutti i processi necessari fra Italia e Grecia per promuovere, sia la crescita e lo sviluppo sostenibile del territorio, che la promozione della cultura e del turismo. • Data Da 12/08/2012 fino al 21/04/2014 • Tipo di impiego Collaborazione: Responsabile Unico Agenzia Consolare Onoraria d’Italia (Agente Consolare Vazeos Petropoulos) • Ente Pubblico Agenzia Consolare Onoraria d’Italia in PARO, ΑΝΤΙPARO, AMORGO, KIMOLO, MILO, NASSO, MICROCICLADI, SIFNOS, SERIFOS. • Principali mansioni e responsabilità Adempimento dei generali doveri di difesa degli interessi nazionali di Italia e la protezione dei cittadini italiani sul territorio di competenza Consolare, così come vengono descritti nel decreto di limitazioni funzioni che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale italiana n. 210 del 8 settembre 2013. Inoltre, in qualità di Responsabile Unico dell’Agenzia Consolare, con Agente Consolare Onorario l’Arch. Vazeo Petropoulo, insieme con le comunità e l’associazioni Elleniche in Italia, i comuni d’Italia e di Grecia organizzazione di eventi che promuovono lo scambio culturale e il turismo fra i nostri paesi. • Data Da 01/05/2011 fino a 30/04/2012 • Tipo di impiego Assegno di Ricerca • Soggetto e nome Tutor Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo SGM Ingegneria Sperimentale SRL, via Y. GAGARIN, 69/71, Perugia Direttore Dott. Ing. CALZONI ROBERTO • Titolo Metodologie finalizzate all’ottenimento, alla gestione e all’analisi di dati, provenienti da prove in sito e in laboratorio, necessari per la corretta esecuzione, il ripristino ed il controllo delle strutture danneggiate dai terremoti dell’Aquila e di Marsciano, con l’impiego di materiali e tecnologie speciali.
  3. 3. • Data Da 01/05/2009 fino a 30/06/2010 • Tipo di impiego Assegno di Ricerca • Soggetto e nome Tutor Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale,Università di Perugia Prof. Ing. MATERAZZI ANNIBALE LUIGI • Titolo Applicazioni di nanotecnologie per la realizzazione di calcestruzzi speciali altamente deformabili •Data Da 01/10/2008 fino a 31/03/2009 •Nome e indirizzo del datore di lavoro Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo SINTAGMA s.r.l. P. Iva 01701070540 Via Roberta 1, 06079 SAN MARTINO IN CAMPO (PG) •Tipo di azienda o settore Progettazione infrastrutture •Tipo di impiego Prestazione occasionale •Principali mansioni e responsabilità Attività di sviluppo di elaborati progettuali relativi ad infrastrutture stradali e/o ferroviarie mediante l’uso di CAD e/o programmi specialistici quali ‘civil design’. Approfondimento di alcune tematiche legate alla realizzazione delle infrastrutture dei trasporti ed in particolare la topografia, i sottoservizi, i tracciati e le opere geotecniche. Lavoro in gruppo multidisciplinare con partecipazione a riunioni operative per la programmazione dello sviluppo delle attività, le riunioni di verifica sul rispetto dei tempi e sul raggiungimento degli obiettivi programmati. •Data Da 1/05/2008 fino a 30/07/2008 • Nome e indirizzo del datore di lavoro SINTAGMA s.r.l. P. Iva 01701070540 Via Roberta 1, 06079 SAN MARTINO IN CAMPO (PG) •Tipo di azienda o settore Progettazione infrastrutture •Tipo di impiego Prestazione occasionale •Principali mansioni e responsabilità Consulenza tecnica attinente al comportamento delle strutture in calcestruzzo armato nell’ ambito del lavoro VIANINI – METRO C ROMA •Data Da 1/07/2007 fino a 30/07/2007 •Nome e indirizzo del datore di lavoro POLITECNICO BETA s.a.s P. Iva e C.F. 02823870544 Assisi (Pg), Fraz. S. M. Angeli, Via G. D’ Annunzio n. 17/a,. •Tipo di azienda o settore •Tipo di impiego Prestazione occasionale Riferimento contratto ESC ES/CT. 07/015 del 03/05/2007 •Principali mansioni e responsabilità Consulenza attinente a Censimento e Digitalizzazione della Toponomastica Comunale nell’ambito della Digitalizzazione Mappe Ecografico Catastali per la Regione dell’ Umbria, relativa al territorio ricadente nei Comuni di Cerreto di Spoleto, Magione, Santa Anatolia di Narco, Tuoro Sul Trasimeno e Vallo di Nera.
  4. 4. •Data Da 01/07/2007 fino a 15/10/2007 •Nome e indirizzo del datore di lavoro Ing Andrea Grazini, Girasole, Perugia Manini prefabbricati S.P.A •Tipo di impiego Progettazione di capannoni in precompresso •Principali mansioni e responsabilità Sistemazione e parziale progettazione delle carpenterie di stabilimenti a pluripiani in Spagna •Data Da 01/2006 fino a 06/2006 •Nome e indirizzo del datore di lavoro Regione Umbria Comune di Fossato di Vico •Tipo di azienda o settore Programma Europeo “Interreg IIIC – INNOREF” sottoprogetto “AEDES” •Tipo di impiego Responsabile della parte Greca •Principali mansioni e responsabilità Incontro gruppo steering Incontro gruppo di lavoro sul marketing territoriale Riunione di benchmarking •Data Da 1992 fino a 1993 •Nome e indirizzo del datore di lavoro Governo Greco •Tipo di azienda o settore Ministero della difesa •Tipo di impiego Sergente di addestramento delle forze speciali •Principali mansioni e responsabilità Responsabile per l’addestramento militare a scopo, di una media di 115 allievi della scuola Responsabile per vitto, alloggio, indumenti, e la buona salute degli allievi ALTRE ESPERIENZE LAVORATIVE IN GRECIA FINO IL 1999 Libero professionista ISTRUZIONE E FORMAZIONE •Date 15/12/2011 Laurea Magistrale Ingegneria Civile Strutture •Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Università degli studi di Perugia •Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Architettura Tecnica II, Costruzioni di Strade Ferrovie e Aeroporti I, Costruzioni di Strade Ferrovie e Aeroporti II, Costruzioni Idrauliche, Fisica III, Materiali Organici ed Inorganici, Metodi Matematici e Numerici, Progetto di Strutture I, Progetto di Strutture II, Sperimentazione Collaudo e Controllo delle Strutture, Teoria delle Strutture I, Teoria delle Strutture II, Costruzioni in Zona Sismica I, Costruzioni in Zona Sismica II, Diagnosi e Terapia dei Dissesti Strutturali, Fondazioni, Impianti Tecnici per L’edilizia, Meccanica Computazionale delle Strutture I, Meccanica del Veicolo, Problemi Strutturali Speciali, Riabilitazione Strutturale, Tirocinio •Qualifica conseguita Ingegnere Civile Magistrale Titolo tesi Prove di caratterizzazione di FRP in situ
  5. 5. • Date 17/04/2007 Laurea in Ingegneria Civile •Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Università degli studi di Perugia •Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Analisi Matematica I, Analisi Matematica II, Chimica, Disegno, Fisica Generale I, Fisica Generale II, Fondamenti di Informatica I, Geologia Tecnica, Geometria, Lingua Inglese, Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata, Architettura Tecnica I, Complementi di Disegno, Complementi di Geometria, Economia ed Organizzazione Aziendale, Fisica Tecnica, Idraulica I, Idraulica II, Meccanica Razionale, Scienza delle Costruzioni I, Scienza delle Costruzioni II, Topografia I, Topografia II, Urbanistica I, Costruzioni Idrauliche I, Disegno Automatico, Geotecnica I, Geotecnica II, Idrologia I, Illuminotecnica e Acustica Applicata, Informatica Applicata alla Progettazione, La Progettazione Esecutiva e La Direzione dei Lavori, Legislazione OO.PP.E Lavori, Tecnica delle Costruzioni I, Tecnica delle Costruzioni II •Qualifica conseguita Ingegnere Civile •Titolo Tesi “Evoluzione dell’ Isola di Paros attraverso la Fotogrammetria digitale” •Date 1990/1991 Diploma di Maturità scientifica •Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Liceo Scientifico di Atene Grecia •Qualifica conseguita Diploma scientifico LINGUE MADRE LINGUA Greco ALTRE LINGUE Italiano •Capacità di lettura ottimo •Capacità di scrittura ottimo •Capacità di espressione orale ottimo ALTRE LINGUE Inglese •Capacità di lettura Buono •Capacità di scrittura Buono •Capacità di espressione orale Buono SPOSTAMENTI DISPONIBILITA A LAVORARE ALL’ESTERO CAPACITA’ E COMPETENZE RELLAZIONALI E ORGANIZZATIVE Ho organizzato, con la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia con l’associazione Umbria Grecia “A. Silvestri” e con il consolato Greco di Perugia, la conferenza della prof.ssa Fani Mallouchou Tufano dell’Università di Kreta, responsabile del Dipartimento del restauro dei Monumenti dell’Acropoli di Atene, a Perugia il 9 giugno 2004, Italia.
  6. 6. Ho organizzato, in collaborazione con l’associazione Umbria Grecia “A. Silvestri” e il Preside della Facoltà di Lettere dell’Università di Perugia Prof. Giorgio Bonamente, la conferenza del Dott. Yannos Kourayos direttore del Museo Archeologico e degli scavi dell’isola di Paros, a Perugia il 18 Marzo 2005, Italia. Ho collaborato con l’associazione Umbria Grecia “A. Silvestri” e con il sindaco di Amelia Fabrizio Bellini per l’organizzazione delle manifestazioni estive fra il Comune di Amelia (TR) e il Comune di Stilida (Grecia) ad Amelia nel luglio del 2005, Italia. Nel 2005 ho organizzato l’iniziativa/proposta per il Progetto Europeo di ricerca di Grande Rilevanza con il titolo DIMITRIOS 2005 in collaborazione con: la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia la Facoltà di Geologia dell’Università di Atene, Grecia e l’impresa GEOMATICS EPE Grecia. Ho organizzato, in collaborazione con l’associazione Umbria Grecia “A. Silvestri” ed il comune di Amelia (TR) la conferenza con tema “Paros: storia e archeologia, i nuovi scavi a Despotikò” del Dott. Yannos Kourayos, direttore del Museo Archeologico di Paros, ad Amelia nel 2006, Italia. Per la realizzazione della mia tesi (17/04/2007 Laurea in Ingegneria Civile) ho collaborato con: L’istituto Archeologico Greco, il Ministero dei Lavori Pubblici della Grecia, il comune di Paros, la Geomatic Ltd Sono stato il promotore, della visita a Perugia del Prof. Arnon Bentur, Preside della Facoltà di Ingegneria Civile e Ambientale del Technion (Haifa, Israele), il 20 Maggio 2010, in collaborazione con l’Associazione Italiana Amici del Technion (AIAT), l’Associazione Italia Israele di Perugia (AIIP), il Dipartimento dell’Ingegneria Civile e Ambientale della Facoltà di Ingegneria di Perugia. Tale evento si è concluso con la firma accordo quadro di collaborazione tra la Facoltà di Ingegneria di Perugia e la Facoltà di Ingegneria Civile e Ambientale del Technion e con l’invito ufficiale, dalla parte di AIAT, verso la CONFINDUSTRIA di Perugia per una visita ufficiale a Israele per l’inizio di accordi lavorativi con le Aziende di Israele. Ho organizzato, in collaborazione con l’associazione Umbria Grecia “A. Silvestri”, il Preside della Facoltà di Lettere dell’Università di Perugia Prof. Giorgio Bonamente, il prof G. Grassigli, e il Direttore degli scavi del Ministero Greco della Cultura Dott. Yannos Kourayos, la partecipazione allo scavo di Despotiko (Cicladi, Grecia) di un gruppo di studenti della Facoltà di Lettere dell’Università degli studi di Perugia, luglio 2011. Ho organizzato, in collaborazione con l’associazione Umbria Grecia “A. Silvestri”, il Preside della Facoltà di Lettere dell’Università di Perugia Prof. Giorgio Bonamente, il prof G. Grassigli, la conferenza del Dott. Yannos Kourayos Direttore del Museo Archeologico e degli scavi del Ministero Greco della Cultura con tema: Il santuario di Apollo di Antiparos e Gli ultimi ritrovamenti a Despotikò Risultati e prospettive a
  7. 7. Perugia il 2 Marzo 2012, Italia Ho organizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros, in collaborazione con il Prof Maurizio Hahari del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Pavia e la Comunità Ellenica di Pavia, la conferenza del Dott. Yannos Kourayos Direttore del Museo Archeologico e degli scavi del Ministero Greco della Cultura con tema: La scoperta del santuario di Apollo nell’isola di Despotikò, il 12 Aprile 2013, nell’Aula Goldoniana del Collegio Ghislieri dell’Università di Pavia. Ho organizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros, in collaborazione con il COMITES e la Scuola Italiana di Atene, la conferenza del Dott. Yannos Kourayos Direttore del Museo Archeologico e degli scavi del Ministero Greco della Cultura con tema: Despotikò Antico Santuario nelle Cicladi (Grecia), il 19 Aprile 2013, presso l’aula magna della Scuola Italiana di Atene. Ho organizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros, la partecipazione di 19 studenti dall’Università di Perugia, Roma, Bari, Napoli, Catania allo scavo di Despotikò (Grecia) dal 27/05/2013 fino al 06/07/2013 Ho organizzato, in collaborazione con il Rettore dell’Università di Catania Prof giacomo Pignataro, il Direttore del Dipartimento DISUM Giancarlo Magnano San Lio, l’Assessore Beni Culturali Regione Sicilia Mariarita Sgarlata, il Console Onorario di Grecia a Catania Arturo Bizzarro, il Direttore della Suola in Beni Archeologici di Catania Prof. Massimo Frasca, la conferenza del Dott. Yannos Kourayos Direttore del Museo Archeologico e degli scavi del Ministero Greco della Cultura con tema: Il Santuario Arcaico di Despotikò, all’ex Monastero dei Benedettini a Catania il 25 Ottobre 2013. Ho organizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros a Catanzaro il 27 Ottobre 2013, l’incontro istituzionale con i Lions Club Mediterraneo e il Dott. Yannos Kourayos, Direttore del Museo Archeologico e degli scavi del Ministero Greco della Cultura, che ha come fine la crescita di rapporti di interscambio socioculturali e conseguentemente di sviluppo socioeconomico fra Calabria e Grecia Ho organizzato, in collaborazione con il Presidente della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” la Comunità Ellenica di Bari e il COMITES Grecia, la conferenza del Dott. Yannos Kourayos Direttore del Museo Archeologico e degli scavi del Ministero Greco della Cultura con tema: Paros e il suo Santuario a Despotikò, all’Università degli Studi di Bari, il 28 Ottobre 2013 Ho organizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros, la trasmissione “Speciale Università” del canale TEF (Canale 836 Sky) riguardante, lo scambio culturale fra Umbria e Cicladi (Grecia) il 07 Novembre 2013
  8. 8. Ho organizzato l’intervista dell’Archeologo Yanno Kourayo con titolo: Coraggio di Grecia, sul giornale di Verona “Arena” il 15 Novembre 2013 Ho realizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros, un accordo di collaborazione culturale e scientifica fra la Fondazione Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia e l’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede in Paros, firmato il 04/12/2013. Ho organizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros, un incontro istituzionale, il 31/01/2014 con il Sindaco di Assisi Ing. Claudio Ricci, la presidente Teresa Vizzani e il vice presidente Maurizio Tafini dell’Associazione Umbria Grecia “Alarico Silvestri”, la presidente della Sezione di Perugia dell’Associazione F.I.D.A.P.A Rosalia Mazzara. Sono state messe le basi per creare un rapporto sempre più ampio, a fini culturali, turistici e di viaggi d’istruzione scolastica, fra Assisi, l’Umbria e la Grecia, prospettando anche collegamenti aerei. Ho organizzato e curato, durante l’anno 2014, la mostra fotografica di 14 fotografi Greci e Italiani, intitolata “La Grecia e la Magna Grecia”. L’obiettivo di questa mostra itinerante era la creazione di rapporti stabili di collaborazione fra la Grecia insulare dell’Egeo e l’Italia centrale e meridionale finalizzati allo scambio culturale, allo sviluppo e alla competitività del turismo, alla ripresa del commercio e all’attivazione di programmi di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale, con l’intervento di enti pubblici e privati dei nostri territori. La mostra è stata a Perugia dal 7 fino al 14 febbraio 2014, a Taranto (7 - 14 marzo), a Brindisi (21 - 28 marzo), a Bari (7 - 11 aprile), a Strongoli (KR) (16 - 25 aprile), a Messina (2 - 9 maggio), a Siracusa (16 - 23 maggio), a Paro (18 - 30 agosto) ed al’Istituto Italiano di Cultura ad Atene (12 – 30 settembre). Hanno partecipato all’organizzazione la Fondazione Ellenica di Cultura - Sezione Italiana, l’Istituto Italiano di Cultura ad Atene, il Comune di Paros, Comites, Associazione Culturale Marpissa e Archilochiton di Paros, Accademia delle belle Arti ‘Pietro Vannucci’ di Perugia, Associazione Culturale Umbria-Grecia ‘Alarico Silvestri’ di Perugia, Comunità Ellenica di Bari, Università degli studi di Bari ‘Aldo Moro’- Dipartimento di scienze dell’Antichità e del Tardo Antico, Centro per la Diffusione della Lingua e Cultura Greca ‘Dimìtris Glàros’ di Brindisi, Associazione Culturale di Taranto ‘DOPOLAVORO FILELLENICO’, Comune di Strongoli (KR), Comunità Ellenica dello Stretto di Messina, Università degli Studi di Catania - Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici a Siracusa. La mostra è stata patrocinata dal Comune di Antiparos, K.E.D.A, Antiparos Foto Festival, Comune di Paros, K.D.E.P.A, COMITES, Vazeos Tower a Naxo, Comune di Rethymno, Istituto Alberghiero di Assisi, F.I.D.A.P.A sezione di Perugia, KIWANIS INTERNATIONAL sezione di Perugia, Lions Volumnia di Perugia, Comunità Ellenica di Roma, Comunità Ellenica di Bari, Università degli studi di Bari ‘Aldo Moro’, Consolato Onorario di Grecia a Brindisi, Comunità Ellenica di Brindisi Lecce Taranto, Comune di Brindisi, Comune di Strongoli,
  9. 9. Regione Sicilia, Assessorato dei Beni Culturali e dell’identità Siciliana, Dipartimento dei Beni Culturali e dell’identità Siciliana, Comune di Messina, Lions di Messina, Biblioteca Regionale di Messina ‘Giacomo Longo’. Ho organizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros e dei Comuni di Paros ed Antiparos, in collaborazione con il Comune di Bergamo, il Museo Archeologico di Bergamo, il Consolato di Grecia a Milano, la Fondazione Ellenica di Cultura a Trieste, la Fondazione Credito Bergamasco, la conferenza del Dott. Yannos Kourayos Direttore del Museo Archeologico e degli scavi del Ministero Greco della Cultura con tema: Paros e il suo Santuario Dedicato ad Apollo a Despotikò, presso il Centro Culturale San Bartolomeo a Bergamo, il 21 Marzo 2014 Ho organizzato come rappresentante dell’Agenzia Consolare Onoraria d’Italia con sede a Paros e dei Comuni di Paros ed Antiparos, in collaborazione con l’Ambasciata di Grecia a Roma, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, la Comunità Ellenica di Roma e Lazio, la conferenza del Dott. Yannos Kourayos Direttore del Museo Archeologico e degli scavi del Ministero Greco della Cultura con tema: Tesori Archeologici di Paros Cicladi, al Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps, il 10 Aprile 2014 Ho organizzato la partecipazione di numerosi studenti dall’Università di Bari, Catania allo scavo di Despotikò dal 26/05/2014 fino al 04/07/2014 Ho organizzato la traduzione del libro “Despotikò” il Tempio di Apollo, dell’Archeologo Yanno Kourayo, in Tedesco e Francese, in collaborazione con la Fondazione Paul ed Alexandra Kanellopoulos (Agosto 2013 – Agosto 2014) Ho organizzato per la Regione Calabria l’evento “L’ attrattività e l’identità europea della Macroregione Adriatico-Ionica: una sfida per le aree locali grecaniche” che ha avuto luogo il 25 Novembre 2014 presso il Museo di Paleontologia e scienze naturali dell’Ente Parco nazionale dell’Aspromonte grecanico via Rimembranza, BOVA. Durante il mio percorso ho attivato contatti di collaborazione in Italia con le Regioni di Sicilia, Calabria, Abruzzo, Marche, Umbria, ecc e con numerosi comuni, Università, Associazioni. In Grecia invece ho attivato contatti con le Regioni di Ionio, Kreta, Etoloakarnania, Macedonia Occidentale, Macedonia Centrale e numerosi comuni. Inoltre sto attivando contatti anche con Russia, Cina, ecc CAPACITA’ E COMPETENZE TECNICHE. Ho collaboratore per due anni 2005/2007 con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale settore Topografia, tutoraggio al corso di fotogrammetria per la creazione di cartografie ex novo. Durante lo svolgimento della mia tesi (17/04/2007 Laurea in Ingegneria Civile) ho affrontato problematiche quali l’inserimento dei dati topografici acquisiti nel Datum e nei modelli del geoide locali e
  10. 10. l’integrazione con la cartografia catastale creando dati dettagliati del territorio. Durante lo svolgimento dell’assegno di ricerca presso la SGM Ingegneria Sperimentale SRL (01/05/2011 - 30/04/2012), ho sviluppato capacità e competenze tecniche, relative alle attività di ricerca da me svolte, inoltre ho avuto la possibilità di studiare la gestione e l’organizzazione aziendale della SGM, proponendo ed attivando nuovi processi per migliorare la qualità del “Prodotto Finale”, analiticamente: Settore Compositi (ASTM D3039, ISO 527, EN 2561) 1. Messa a punto delle prove di caratterizzazione di compositi laminati in sito. È stata attivata una linea di continua collaborazione con: Prof.Ing Marco Corradi, Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Perugia; Dott.Ing. Giulio Castori, Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Perugia; Prof.Ing. Carlo Poggi, Dipartimento di Ingegneria Strutturale Politecnico di Milano; Dott.Ing Giulia Fava, Dipartimento di Ingegneria Strutturale Politecnico di Milano; 2. Valutazione macchine di prova universali (MTS, METROCOM, ZWICK) per la caratterizzazione meccanica di compositi. Si desidera mettere in evidenza che la macchina classificata come la più idonea per le esigenze della SGM ha un costo di 90.000 euro. 3. Ho attivato una tesi preso il Dipartimento di Ingegneria Strutturale Politecnico di Milano, Prof. Ing. Carlo Poggi, Dott. Ing Giulia Fava, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Perugia Prof. Ing. Marco Corradi, Dott. Ing. Giulio Castori e i responsabili della MTS Milano, Dott. Carlo Ornati e Napoli Dott. Francesco Franzese per mettere a punto il funzionamento della macchina MTS e formare gli operatori, il meglio possibile, prima dell’acquisto di tale macchina. Siamo fermi a causa della riorganizzazione interna di dipartimenti sia a Perugia che a Milano. 4. Linea guida EN 2561 Ho fatto notare al Prof. Ing. Carlo Poggi e alla Dott. Ing Giulia Fava che la norma di riferimento EN 2561 non è la norma adatta per la caratterizzazione di materiali compositi. Settore Calcestruzzo 5.Messa a punto delle prove distruttive di resistenza del calcestruzzo a compressione e delle prove non distruttive ultrasoniche. 6. Ho attivato una tesi per effettuare un controllo interno di qualità con il Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Perugia con il Prof. Ing. A. L. Materazzi, Prof. Ing. Marco Breccolotti, Correlatore Dott. Ing. R. Calzoni, laureando Binacci Simone, col titolo: CURVE DI CORRELAZIONE TRA RESISTENZA MECCANICA E
  11. 11. PROVE NON DISTRUTTIVE SUI CALCESTRUZZI. 7. Ho attivato una tesi sui calcestruzzi riciclabili con il Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Perugia, Prof A. L. Materazzi, Prof Breccolotti, Dott.ssa Antonella, in corso. 8. Ho attivato una tesi per la realizzazione della curva di taratura (pull out) con il Prof. Ing. A. L. Materazzi, Prof. Ing Marco Breccolotti, Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Perugia, in attesa. Settore Prove Esterne 9. Messa a punto delle prove di Martinetti piatti sulle murature È stata attivata una linea di continua collaborazione con: Prof. Luigia Binda, Dipartimento di Ingegneria Strutturale Politecnico di Milano; Ricercatore Cristina Tedeschi, Dipartimento di Ingegneria Strutturale Politecnico di Milano; Tecnico laureato Claudia Tiraboschi Dipartimento di Ingegneria Strutturale Politecnico di Milano; Prof. Ing. Marco Corradi Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Perugia; Dott. Ing. Giulio Castori Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Perugia. 10. Messa a punto delle prove di carico statico Settore Bitumi 11. Per effettuare un controllo interno di qualità ho attivato una tesi relativa alle prove sui conglomerati bituminosi con il Prof. Ing. Gianluca Cerni, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Perugia, 12. Collaborazione del Prof. Ing Gianluca Cerni come consulente esterno, sui lavori della SGM, riguardanti l’ambito della sua attività di insegnamento e ricerca. Settore Grande Opere 13. Ho attivato una linea di collaborazione con il Prof. Ing. Piergiorgio Manciola, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Perugia con scopo l’attivazione della SGM e FIDIA nel settore di risanamento delle Dighe. CAPACITA’ E COMPETENZE ARTISTICHE Ho seguito presso la scuola privata di belle arti “ΕΡΓΟΝ ΤΕΧΝΗΣ” ad Atene il corso di pittore dal 1997 fino al 1998.
  12. 12. NOTE LINK RIGUARDANTI IL MIO LAVORO http://www.rivistasitiunesco.it/articolo.php?id_articolo=2332 http://fileleutheros.net/main/2014/9/29/--2 http://www.mondogreco.net/notizie/teknes/301-atene-parla-italiano-con-grecia-e- magna-grecia.html#.VCkW7il_uzc http://www.mondogreco.net/notizie/teknes/225-tra-ionio-ed-egeo-foto-e-scorci-di- megali-ellada.html#.U8LlkpR_vSc https://www.youtube.com/watch?v=d2AJcypfE_o https://www.youtube.com/watch?v=SD4zjigc6Xc http://www.siciliajournal.it/arte/eventi/grecia-magna-grecia-viaggio-verso-penisola- ellenica/#sthash.euWetTP6.dpbs http://chairmag.it/2014/05/grecia-e-magna-grecia-mostra-di-fotografi/ http://siracusa.blogsicilia.it/grecia-magna-grecia-la-storia-millenaria-rivive-in-una- mostra/256355/ http://www.hfc- sezioneitaliana.com/wmt/webpages/index.php?lid=3&pid=61&apprec=122 http://www.hfc- sezioneitaliana.com/wmt/webpages/index.php?lid=3&pid=61&apprec=116 http://www.famedisud.it/isole-dellegeo-e-magna-grecia-la-mostra-itinerante-su-sud- italia-e-grecia-arriva-a-bari/ http://www.ninniradicini.it/kritik/Grecia-e-Magna-Grecia-mostra-fotografia.htm http://www.barilive.it/news/Cultura/282456/news.aspx http://www.strill.it/calabria/news/2014/03/strongoli-kr-dal-16-aprile-la-mostra-itinerante- dal-titolo-la-grecia-e-la-magna-grecia-3/ http://www.laprimapagina.it/2014/02/12/la-mostra-fotografica-itinerante-grecia-magna- graecia-fara-tappa-strongoli/ http://dopolavorofilellenico.blogspot.it/2014/03/la-mostra-dei-fotografi-taranto.html http://www.manduriaoggi.it/notizia.asp?idnews=25039 http://www.cosmopolismedia.it/categoria/9-cultura/5709-grecia-e-magna-grecia-in- mostra-con-taranto.html http://taranto.italiadellacultura.it/eventi/mostre/fotografia/mostra-fotografica- 5/?date=2014-03-07 http://www.ambienteambienti.com/news/2014/03/news/mostra-fotografica-itinerante-la- grecia-e-la-magna-grecia-113556.html http://www.vivereassisi.it/index.php?page=articolo&articolo_id=450420 http://www.mondorossoblu.it/news.php?id=19213 http://comunicazioneinform.it/a-bari-e-catania-due-conferenze-di-yannos-kourayos-sui- siti-archeologici-di-paros-antiparos-e-despotiko/ http://www.brundisium.net/brun/index.php/la-comunita-ellenica-celebra-il-193- anniversario-della-rivoluzione-panellenica/ http://www.ragusanews.com/articolo/39729/una-mostra-itinerante-sulla-magna-grecia- da-perugia-ad-atene-con-le-foto-di-luigi-nifosi http://www.comites-grecia.gr/BWUpLoads/ItemsContent/112/112.pdf http://www.comites-grecia.gr/BWUpLoads/ItemsContent/115/115.pdf http://www.mondogreco.net/notizie/cultura/216-grecia-insulare-magna-grecia-immagini- ed-emozioni-dalle-cicladi-al-sud-italia.html#.U8L94JR_vSc http://corrieredellumbria.corr.it/news/cultura-e-spettacolo/135095/Scambi-culturali-con- la-Grecia-.html https://www.youtube.com/watch?v=8ETSs7oasGE&feature=youtu.be http://dopolavorofilellenico.blogspot.it/2014/03/echi-della-mostra-fotografica- itinerante.html?spref=fb http://dopolavorofilellenico.blogspot.it/2014/05/a-messina-la-mostra-fotografica- grecia.html http://www.sicilypresent.it/eventi/1090-grecia-e-magna-grecia-mostra-di-fotografi-greci- e-italiani-a-messina.html http://www.politikanet.gr/2014/03/blog-post_8244.html http://www.bloko.gr/ellada/h-ellada-kai-h-megalh-ellada-ston-taranta-ekthesh-italwn-kai- ellhnwn-fwtografwn.html http://www.famedisud.it/isole-dellegeo-e-magna-grecia-una-mostra-itinerante-fra-sud- italia-e-grecia/
  13. 13. http://www.hfc- sezioneitaliana.com/wmt/webpages/index.php?lid=3&pid=61&apprec=115 http://www.assisioggi.it/cronaca/assisi-sindaco-riceve-delegazione-greca-5923/ http://www.hfc- sezioneitaliana.com/wmt/webpages/index.php?lid=3&pid=61&apprec=119 http://www.ragusanews.com/articolo/46919/inaugurata-ad-atene-mostra-fotografica-di- luigi-nifosi http://comunicazioneinform.it/grecia-e-magna-grecia-ad-atene-scatti-di-fotografi-greci- e-italiani/ http://www.mondogreco.net/notizie/cultura/282-atene-ricco-open-day-all-istituto-italiano- di-cultura.html http://www.esteri.it/MAE/IT/Sala_Stampa/ArchivioNotizie/Approfondimenti/2014/08/201 40828_Atenefotografiaconfronto.htm http://parosnews.gr/2014/08/07/%CE%AD%CE%BA%CE%B8%CE%B5%CF%83%CE %B7-%CE%B5%CE%BB%CE%BB%CE%AE%CE%BD%CF%89%CE%BD- %CE%BA%CE%B1%CE%B9- %CE%B9%CF%84%CE%B1%CE%BB%CF%8E%CE%BD- %CF%86%CF%89%CF%84%CE%BF%CE%B3%CF%81%CE%AC%CF%86%CF%89 %CE%BD/ http://www.ragusanews.com/articolo/45685/mostra-fotografica-grecia-magna-grecia-ad- atene http://www.nuoveedizionibohemien.it/?p=7374 http://archeoroma.beniculturali.it/evento/tesori-archeologici-paros-cicladi http://www.scuolaitalianatene.edu.gr/Yannos%20Kourayos_Volantino.pdf http://www.larena.it/stories/Cultura/590649_coraggio_di_grecia/ http://www.italiannetwork.it/news.aspx?id=23936 http://fileleutheros.net/main/2014/3/13/- http://www.iicatene.esteri.it/IIC_Atene/webform/SchedaEvento.aspx?id=202 http://parospress.blogspot.it/2014/08/blog-post_81.html http://www.naxos-news.gr/?aid=38742 http://www.naxos-news.gr/?aid=37891 http://festival.culture.gr/2014/09/open-day- %CE%B5%CE%B3%CE%BA%CE%B1%CE%B9%CE%BD%CE%B9%CE%B1- %CE%B5%CE%BA%CE%B8%CE%B5%CF%83%CE%B7%CF%83- %CF%86%CF%89%CF%84%CE%BF%CE%B3%CF%81%CE%B1%CF%86%CE%B9 %CE%B1%CF%83-%CE%B7-%CE%B5%CE%BB%CE%BB/ http://www.bloko.gr/ellada/h-ellada-kai-h-megalh-ellada-ston-taranta-ekthesh-italwn-kai- ellhnwn-fwtografwn.html http://www.artandlife.gr/Athina- ekthesi_italon_kai_ellinon_fotografon_i_ellada_kai_i_megali_ellada http://www.naxosnow.gr/i-ellada-ke-i-megali-ellada-stin-peroutzia/ https://www.athinorama.gr/arts/event.aspx?eid=10039261&pid=3000015 http://www.esyn.gr/el/articles-el/item/737-open-day-%CF%84%CE%BF- %CE%B9%CF%84%CE%B1%CE%BB%CE%B9%CE%BA%CF%8C- %CE%BC%CE%BF%CF%81%CF%86%CF%89%CF%84%CE%B9%CE%BA%CF%8 C- %CE%B9%CE%BD%CF%83%CF%84%CE%B9%CF%84%CE%BF%CF%8D%CF%8 4%CE%BF-%CE%B1%CE%B8%CE%B7%CE%BD%CF%8E%CE%BD- %CE%B1%CE%BD%CE%BF%CE%AF%CE%B3%CE%B5%CE%B9- %CF%84%CE%B9%CF%82- %CF%80%CF%8C%CF%81%CF%84%CE%B5%CF%82- %CF%84%CE%BF%CF%85 http://www.greekarchitects.gr/gr/%CE%B5%CE%BA%CE%B4%CE%B7%CE%BB%CF %89%CF%83%CE%B5%CE%B9%CF%82/%CE%B7- %CE%B5%CE%BB%CE%BB%CE%B1%CE%B4%CE%B1- %CE%BA%CE%B1%CE%B9-%CE%B7- %CE%BC%CE%B5%CE%B3%CE%B1%CE%BB%CE%B7- %CE%B5%CE%BB%CE%BB%CE%B1%CE%B4%CE%B1-id9286 http://oreaparos.blogspot.it/2014/08/blog-post_12.html http://parosnews.gr/2014/09/26/%CE%B7- %CE%B5%CE%BB%CE%BB%CE%B1%CE%B4%CE%B1- %CE%BA%CE%B1%CE%B9-%CE%B7- %CE%BC%CE%B5%CE%B3%CE%B1%CE%BB%CE%B7- %CE%B5%CE%BB%CE%BB%CE%B1%CE%B4%CE%B1-%CE%BC%CE%B5- %CF%80%CE%AC%CF%81%CE%BF-%CE%BA%CE%B1%CE%B9/
  14. 14. PUBBLICAZIONI • Data 17/04/2007 • Titolo Evoluzione dell’ Isola di Paros attraverso la Fotogrammetria digitale • Editore Università di Perugia, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale •Sintesi La fotogrammetria digitale fornisce un utilissimo strumento per lo studio di aree delle quali si dispone di materiale aerofotogrammetrico di epoche diverse. In questa sperimentazione, sono stati creati diversi modelli fotogrametrici, uno per ogni epoca della quale si disponeva materiale, e quindi diverse ortofoto, suddivise in fogli secondo la suddivisione della cartografia esistente. Successivamente siamo riusciti in maniera quasi automatica a creare delle carte in cui sono messe in evidenza,con diversi colori, le variazioni dell’abitato, delle infrastrutture ed anche delle zone agricole, avvenute nel corso degli anni, il che è utilissimo sia per un aggiornamento della cartografia esistente che per effettuare studi e valutazioni sulla evoluzione urbanistica del luogo. Inoltre, stato possibile creare in maniera altretanto automatica le carte di visibilità per mettere in relazione elementi della stessa zona intervisibili fra loro. In fine, come già potuto sottolineare che il Socet Set risulta essere un sistema fotogrammertico digitale quasi completo, che ha permesso di effettuare tutta la sperimentazione dalla creazione del modello fino ai prodotti finali. • Data 30/06/2009 • Titolo Stato dell’arte di calcestruzzi speciali altamente deformabili • Editore Università di Perugia, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società META Group srl •Sintesi E' stato sviluppato uno stato dell’arte aggiornato sull’argomento oggetto della attività di ricerca, attraverso lo studio delle caratteristiche di resistenza della matrice cementizia, della natura polimerica delle fibre sintetiche, delle proprietà meccaniche dei calcestruzzi rinforzati con fibre sintetiche e di calcestruzzi fibrorinforzati con fibre naturali. È stato evidenziato, tramite sia ragionamenti teorici, che risultati delle prove meccaniche, che la presenza di fibre sintetiche nel composito cementizio riesce ad assorbire le tensioni da ritiro plastico e a ridurre le microfessurazioni causate dal ritiro idrometrico. È stato inoltre spiegato che la riduzione del coefficiente di permeabilità garantisce l’inattaccabilità da parte degli agenti atmosferici e la resistenza ai cicli di gelo e disgelo. In conclusione l’impiego di fibre sintetiche negli impasti cementizi consente di: diminuire il bleeding, diminuire la permeabilità, controllare il ritiro di aumentare la tenacità, aumentare il rinforzo tridimensionale. L'aggiunta di fibre, quindi, contribuisce alla formazione di un materiale significativamente più durevole del calcestruzzo ordinario e di tanti altri
  15. 15. calcestruzzi chimicamente modificati. • Data 30/09/2009 • Titolo Campi di applicazione dei calcestruzzi fibrorinforzati • Editore Università di Perugia, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società META Group srl •Sintesi Elenco dei prodotti realizzabili con calcestruzzo duttile fibrorinforzzato e campi dove possono trovare impiego tali materiali. • Data 31/12/2009 • Titolo Messa a punto del mix desing dei calcestruzzi fibrorinforzati • Editore Università di Perugia, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società META Group srl •Sintesi Nell’ambito dello studio degli effetti delle fibre nelle caratteristiche meccaniche del calcestruzzo, sono state messe a punto 7 miscele diverse per il confezionamento sul calcestruzzo stesso. In particolare sono state confezionati 4 tipi diversi di fibre: acciaio, carbonio, PVA, nastro Fidsteel. In aggiunta e stato anche studiato un calcestruzzo privo di fibre da utilizzare come riferimento. La resistenza caratteristica di progetto di tutti i calcestruzzi studiati è di 40-45 N/mm2. La qualità del mix design dipende sia dalla qualità di ogni singolo elemento (fibre, aggregati, cemento, rapporto a/c, additivi) che dalla modalità di preparazione dell’impasto, dalla compattazione, dalle condizioni ambientatali durante la sua preparazione e la sua stagionatura. Un mix design eccellente viene penalizzato senz’altro dalla modalità di confezionamento degli elementi nelle cassaforma. • Data 31/03/2010 • Titolo Influenza della composizione chimica delle fibre alle proprietà meccaniche del conglomerato • Editore Università di Perugia, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società META Group srl •Sintesi Le proprietà meccaniche del calcestruzzo fibrorinforzato vengono influenzate dal interazione delle fibre nella interfaccia matrice fibra e nella zona di transizione tra pasta di cemento e aggregato, che è in genere quella più porosa e meccanicamente più debole degli altri componenti. Caratteristiche come la lavorabilità della miscela, il ritiro, l’assorbimento d’acqua, la porosità dipendono dalla natura della fibra. Caratteristiche come la duttilità, resistenza a compressione, la resistenza a trazione e a flessione, la resistenza all’impatto, dipendono dalla natura della fibra e dalla sua geometria
  16. 16. • Data 30/06/2010 • Titolo Sviluppi futuri dei calcestruzzi fibrorinforzati • Editore Università di Perugia, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società META Group srl •Sintesi Nel prossimo futuro, sarà possibile conoscere il ciclo della vita di un materiale. Simulando il comportamento del materiale con software di calcolo, opportunamente sviluppati, in condizioni ambientali identiche a quelle effettive che la struttura duttile fibrorinforzata, incontrerà nella sua vita uttile di esercizio, si prevederà la durata della della vita di servizio. Il costo del calcestruzzo fibrorinforzato duttile,dipende dal processo di fabricazione altamente sofisticato e dai componenti della matrice cementizia che vengono scelti per soddisfare le elevate pretese del materiale prodotto. Attraverso la massima economicità del processo della fabbricazione delle fibre sintetiche, i produttori sono riusciti ad ottenere fibre modificate chimicamente più resistenti di maggiore capacità e di un costo veramente competitivo. Tramite l’impiego delle ceneri volanti con comportamento pozzolanico,superfluidificanti ecologici, ecc, si riesce a produre matrici cementizie dotate di carateristiche migliori, assieme alla minore manutenzione richiesta ma soprattutto con il loro lungo ciclo di vita, offrendo al mercato un prodotto finale di massima qualità senza nessun restrizione economica. Non si deve dimenticare inoltre che i calcestruzzi duttili fibrorinforzati sono materiali riciclabili per l’80% contribuendo alla conservazione dell’equilibrio ambientale del pianeta, consumando una minore quantità di risorse naturali. • Data 30/06/2011 • Titolo Stato dell’arte delle prove in sito/laboratorio • Editore SGM Srl Ingegneria Sperimentale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società T&D S.p.A. •Sintesi Sviluppato di uno stato dell’arte delle principali prove in sito ed in laboratorio per poter sviluppare, un approccio più semplice, più veloce, più attendibile depurato dagli errori più frequenti , meno costoso e meglio inserito nella mentalità delle operazioni degli interventi strutturali, che può permettere di acquisire, gestire, elaborare e restituire le informazioni provenienti dalle prove in sito e in laboratorio per il monitoraggio delle strutture, in modo ottimale. • Data 31/08/2011 • Titolo Data base aggiornata dei materiali innovati • Editore SGM Srl Ingegneria Sperimentale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società T&D S.p.A.
  17. 17. •Sintesi Creazione di una data base aggiornata, dei materiali innovati, utilizzati nel ambito degl’interventi strutturali. Avendo un tale strumento dove vengono riportate, le caratteristiche fisiche chimiche e meccaniche dei materiali, del caso specifico richiedente l’intervento, della loro applicazione, la modalità d’uso, assieme con il vantaggio del singolo materiale e la sua confezione, si riesce a individuare il materiale richiesto per la messa in sicurezza della struttura in modo veloce e sicuro. Con la stabilizzazione dei primi contatti delle realtà Europee, Mondiali siamo riusciti a metterci in contato con persone, realtà e professioni del nostro interesse. • Data 31/10/2011 • Titolo Prove di trazione secondo ISO e ASTM • Editore SGM Srl Ingegneria Sperimentale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società T&D S.p.A. •Sintesi Stabilizzazione di contatti con le realtà Europee, Mondiali e professionisti dello stesso campo della ricerca dei materiali FRP e delle prove sperimentali. Studio le prove di trazione di compositi fibrorinforzati. Tale prove vengono utilizzate per poter ottenere le caratteristiche meccaniche e la qualità dell’applicazione del rinforzo strutturale in sito. Si è visto che la ISO è un caso particolare di ASTM. L’unica liberta che ci consente la iso è la scelta del angolo di smussamento dei tabs. Le tecniche di preparazioni dei tabs, il materiale con qui vengono realizzati i tabs, la geometria e il grado di irregolarità delle superfici delle provette giocano un ruolo fondamentale per la determinazione del modulo elastico. Sia la resina della impregnazione del tessuto fibroso e la resina utilizzato come adesivo per attaccare i tabs sulla provetta influenzano molto sulla prova. L’adesivo dovrebbe avere una allungamento maggiore della provetta. Le condizione ambientali è un altro fattore che il progettista deve prendere in considerazione visto che una temperatura ambiente molto elevata diminuisce drasticamente il tempo di lavorazione della resina utilizzata per impregnare il tessuto fibroso. Il tipo degli afferraggi della macchina utilizzata, la velocità della prova, l’allineamento della provetta, l’esperienza del operatore sono fattori non da sottovalutare per riuscire ad avere il miglior risultato possibile. Si è visto che la macchina gli afferraggi di tipo idraulico che hanno la capacità di prendere la provetta con un moto dei cunei delle ganasce orizzontale garantiscono una qualità di risultati migliore. Abbiamo sviluppato in questo modo, capacità idonee per raggiungere una conoscenza elevata che riguarda le prove di trazione dei compositi fibrorinforzati eseguiti in laboratorio indispensabili per poter effettuare una scelta progettuale adeguata per il ripristino strutturale delle strutture civili e pubbliche.
  18. 18. • Data 31/12/2011 • Titolo Fattori principali dell’ammaloramento degli edifici e metodologie di sperimentazione in sito • Editore SGM Srl Ingegneria Sperimentale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società T&D S.p.A. •Sintesi I fattori principali dell’ammaloramento degli edifici, le leggi che governano la rottura degli elementi strutturali assieme all’approfondimento delle tecniche di indagini in “situ”. Fra le varie metodologie di sperimentazione in sito abbiamo messo a punto le prove ultrasuoniche, le prove penetrometriche sulle malte, le prove di martinetti piati e le prove darmsdart. Tali prove in sito, non distruttive effettuate sulla struttura, sugli elementi strutturali, materiali costituenti, ecc, ci hanno consentito di sviluppare delle capacità idonee per il raggiungimento delle prestazioni desiderate, riguardante le prove in sito. In possesso di dati attendibili, ottenuti dalle prove sopra riportate, è possibile l’attuazione di una scelta progettuale corretta che miri alla messa in sicurezza delle strutture di civile abitazione e alla trasformazione delle stesse in strutture antisismiche; non compromettendo cosi, la vita delle persone, oltre che la incondizionata esigenza di proteggere i Beni Artistici/Culturali • Data 29/02/2012 • Titolo Osservazioni Linea Guida EN2561 • Editore SGM Srl Ingegneria Sperimentale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società T&D S.p.A. •Sintesi Stabilizzazione dei rapporti con l’università di Ingegneria del Politecnico di Milano e la creazione di quattro documenti relativi alle norme di invecchiamento dei materiali innovativi ci ha permesso di fare delle osservazioni trasmesse al gruppo del Prof Carlo Poggi responsabile per la realizzazione della linea guida EN2561 che dopo la sua pubblicazione sarà l’unico documento di riferimento per i materiali compositi innovativi di proprietà meccaniche notevolmente superiori a quelle dei materiali della vecchia generazione. • Data 30/04/2012 • Titolo Nuove tecniche per la realizzazione delle prove sperimentali in sito/laboratorio • Editore SGM Srl Ingegneria Sperimentale Regione Umbria Unione Europea Fondo Sociale Europeo Società T&D S.p.A. •Sintesi Sperimentazione in sito e in laboratorio utilizzando le nuove tecniche per l’acquisizione, gestione, elaborazione e restituzione di dati. In particolare sono state sviluppate delle tecniche ottimali per realizzare le prove in sito ed in laboratorio di carico statico e di martinetti piatti.
  19. 19. Messa a punto della procedura per la valutazione della capacità portante delle strutture e il ripristino di tale strutture danneggiate dai terremoti, impiegando materiali speciali ed innovativi. Infine, è stato realizzato un canale di continua collaborazione e di scambio culturale con il Politecnico di Milano ed l’Università di Ingegneria di Perugia. • Data 15/12/2011 • Titolo Prove di caratterizzazione di FRP • Editore Università di Perugia, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale •Sintesi L’operazione della laminazione deve essere eseguita per ottenere un prodotto finale di minimo 50% in fibra e massimo 50% in resina Il tempo di lavorabilità della resina epossidica bicomponente in relazione con la temperatura ambientale, è il parametro primario che l’operatore deve considerare per pianificare l’operazione delle laminazione del tessuto fibroso L’irregolarità della superficie del composito fibrorinforzato è responsabile del ritorno dei braccetti estensometrici e di conseguenza dell’incremento della differenza percentuale del valore del modulo elastico rispetto al valore indicato sulla scheda tecnica del materiale L’alluminio avendo un modulo elastico di 70 GPa uguale al modulo elastico del vetro è il materiale ideale per la realizzazione dei tabs, inoltre, ha un prezzo contenuto, è facile da trovare, e si può ottenere le geometrie richieste dalle norme di riferimento con estrema facilità, senza provocare danni alla salute degli operatori Le tensione ideale, l’allungamento percentuale, il tempo di lavorabilità e il costo, sono i parametri che lo sperimentatore deve valutare per scegliere l’adesivo per i tabs la lunghezza di ancoraggio dei tabs in reazione con l’altezza utile del cuneo delle ganasce gioca un ruolo fondamentale per contenere i problemi dello sfilamento della provetta fra i tabs Le superfici sia della provetta che dei tabs devono essere sottoposte con estrema attenzione a un operazione controllata attraverso di carta vetrata di incremento della scabrezza per migliorare l’aderenza la distribuzione delle tensioni su tutta l’area di tabs ed evitare cosi possibili sfilamenti Il corretto allineamento della provetta fra le ganasce della macchina universale limita i problemi della torsione della provetta Le ganasce dotate di guide numerate garantiscono l’allineamento della provetta fra le ganasce e diminuendo notevolmente il tempo della preparazione della prova e incrementano la qualità dei risultati I braccetti estensometrici che non sono solidali con la macchina di prova universale sentono di meno le vibrazioni provenienti dalle macchine posizionate nello stesso ambiente di lavoro Le rotture ottimali sono le rotture avvenute in mezzeria della provetta, teoricamente parlando, ma a causa della natura delle fibre, specialmente nel caso dei tessuti in trefoli di acciaio, si incontra l’effetto della frusta, secondo il quale anche se la sezione che si indebolisce per prima, durante la prova è la sezione in mezzeria, la rottura avviene nella prossimità dei tads. Si è visto, specialmente nel caso del tessuto in trefoli di acciaio, che rotture avvenute proprio nei tabs hanno avuto forza
  20. 20. ultima a rottura superiore rispetto le provette, in trefoli di acciaio, che hanno avuto una rottura in mezzeria. Concludendo, si è visto che il buon esito e la qualità dei risultati della prova è la somma della qualità di oggi singola operazione che comincia dal taglio del tessuto in fibra e finisce con la prova di trazione. CANTIERI E LABORATORI DI PROVE SPERIMENTALI SEGUITI Laboratorio di SGM Ingegneria Sperimentale SRL, Cantiere a Rovereto, Scuola media De Gasperi, Cantiere a Maniago, Scuola media Via Dante Alighieri, Cantiere a Cesena, Foro Annonario Piazza del Popolo, Laboratorio di Metro Com sito a Garbagna Novarese, Laboratorio del Politecnico di Milano (L.P.M.), Cantiere a Parma, Chiostro della Chiesa di S.Uldarico, Laboratorio del Politecnico di Milano (L.P.M.), Cantiere a Milano, Banca Gruppo Intesa San Paolo. CONOSCENZE INFORMATICHE: Pacchetto office Autocad SAP Socet set Latex ArcGis PATENTE Patente B Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e professionali ai sensi del D. Lgs. 196/2003.

×