Eas 28 Ortona

1,431 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,431
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Eas 28 Ortona

  1. 2. Al fine di garantire concretamente l’erogazione di servizi di natura sociale, la Regione Abruzzo ha scelto di affidare il perseguimento degli obiettivi del Piano Sociale Regionale a 35 Ambiti Territoriali Sociali. Cos’è un Ambito Territoriale Sociale Ente d’Ambito Sociale n. 28 Ortonese
  2. 3. GESTIONE DIRETTA DELL’INTERO SISTEMA DI SERVIZI E INTERVENTI SOCIALI NEL TERRITORIO L’ Ufficio di Piano dell’Ente di Ambito Sociale n. 28 “Ortonese” - Comune di Ortona - è il fulcro dell’intero sistema di erogazione dei servizi sociali sul territorio di riferimento (10 Comuni), cioè l’anello di congiunzione tra gli indirizzi politici, amministrativi e tecnici da seguire e i bisogni e le esigenze dei cittadini. La soluzione innovativa adottata dall’Ambito “Ortonese”, tesa a ridurre i costi di gestione, a migliorare la qualità dei servizi erogati e ad avvicinare la Pubblica Amministrazione alle esigenze dei propri cittadini, è stata quella della gestione diretta dell’intero sistema di servizi e interventi sociali del territorio attraverso la creazione di un proprio sistema organizzativo improntato sul modello gestionale della qualità.
  3. 4. SISTEMA ORGANIZZATIVO DELL’AMBITO
  4. 5. ELABORAZIONE DEL PIANO PERSONALE COINVOLTO NEL PIANO Il piano di miglioramento gestionale ha coinvolto sia i responsabili del settore che i coordinatori delle diverse aree sociali in un complesso processo di revisione e ri-pianificazione delle modalità gestionali dell’intero sistema di erogazione dei servizi sociali, socio-sanitari e socio-assistenziali del territorio.   METODOLOGIA DI LAVORO Tale metodologia ha trovato terreno fertile poiché il personale dell’Ufficio di Piano dell’Ente di Ambito Sociale n. 28 “Ortonese” è un “ gruppo di lavoro ” che utilizza il “ lavoro di gruppo ” quale strategia di condivisione degli obiettivi, delle attività e dei risultati conseguiti, dimostrando che la carta vincente nel sistema dei servizi alla persona sono le “RELAZIONI”.   PERIODICITÀ INCONTRI Gli incontri hanno periodicità settimanale.
  5. 6. <ul><li>LE AZIONI REALIZZATE.1 </li></ul><ul><li>Riorganizzazione dei processi connessi alla gestione amministrativa e tecnica </li></ul><ul><li>dell’intero sistema di erogazione dei servizi sociali di ambito attraverso la definizione, approvazione e implementazione di regolamenti che hanno previsto anche l’applicazione di un sistema di contribuzione del cittadino alla spesa secondo la propria capacità economica. </li></ul><ul><li>Lavoro per rete di processi e di servizi integrati </li></ul><ul><li>che ha permesso la personalizzazione degli interventi sulle fasce di bisogno/esigenze dei cittadini attraverso strumenti operativi formalizzati di collaborazione, la centralità delle figure di coordinamento per il lavoro di équipe e la razionalizzazione della spesa. </li></ul><ul><li>LE AZIONI REALIZZATE.2 </li></ul><ul><li>Piano della formazione al personale erogatore di servizi </li></ul><ul><li>per costruire conoscenze e competenze professionali dove la consapevolezza e la riflessione sono diventate modalità di essere nel lavoro per realizzare servizi che soddisfino le richieste esplicite ed implicite dell’utente includendo anche il miglioramento della soddisfazione del personale. </li></ul><ul><li>Sviluppo e realizzazione di un piano di miglioramento della qualità percepita e garantita che ha previsto l’applicazione dei seguenti strumenti: </li></ul><ul><li>Carta per la Cittadinanza Sociale, sistema di raccolta delle richieste e dei reclami, sistema di rilevazione della soddisfazione dei cittadini. </li></ul><ul><li>Uso di tutti i mezzi di informazione a disposizione interni </li></ul><ul><li>(sito web, radio web, giornale di ambito…) ed esterni </li></ul><ul><li>per rendere il cittadino partecipe e consapevole del sistema di servizi, della struttura organizzativa, delle procedure e delle risorse necessarie. </li></ul>
  6. 7. LA SFIDA DELLA QUALITÀ DEL SISTEMA E DELL’INTEGRAZIONE DEI SERVIZI ATTRAVERSO LA RELAZIONE realizzato da COMUNE di ORTONA Ente di Ambito Sociale n. 28 “Ortonese” - Ufficio di Piano Polo Eden, Corso Garibaldi, Ortona (CH) referente Antonio Savone Coordinatore tecnico del Piano di Zona dell’Ambito Sociale n. 28 “Ortonese ” tel. 085.9066323 [email_address] responsabile Giovanni de Marinis Dirigente IV Settore del Comune di Ortona tel. 085.9057404 [email_address] Concorso Premiamo i risultati

×