Prot09 Rtp Rtcp Rtsp Tognana Denis

1,001 views

Published on

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,001
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
12
Actions
Shares
0
Downloads
34
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Prot09 Rtp Rtcp Rtsp Tognana Denis

  1. 1. RTP, RTCP, RTSP Protocolli multimediali Tognana Denis A.A. 2008/2009 Seminario del corso di protocolli di rete
  2. 2. Di cosa parleremo? • Introduzione alla comunicazione real-time • RTP (nascita e scopi, architettura, pacchetto) • RTCP (introduzione, header) • RTSP (introduzione, funzionamento)
  3. 3. Comunicazione Real-Time • Comunicazione tra due o più host nella quale il vincolo temporale è di primaria importanza. • Bisogna garantire un corretto playback dei dati lato ricevente per rendere l’informazione coerente • Parametri da minimizzare:  Jitter (scarto del tempo di arrivo dal ritardo medio)  Delay (ritardo di ricezione)
  4. 4. RTP: Realtime Transport Protocol Nascita e Scopi • Nasce quasi spontaneamente con il crescere delle applicazioni realtime • Creato come supporto per videoconferenze, ma si adatta anche a giochi, sorveglianza e sensori • Fornisce gli strumenti per implementare una comunicazione realtime efficiente • Specifiche nell’ RFC3550
  5. 5. RTP: Realtime Transport Protocol Architettura La collocazione di RTP nello stack TCP/IP è ibrida: – assolve a compiti di trasporto – implementato nello strato applicativo
  6. 6. RTP: Realtime Transport Protocol Architettura • RTP non si occupa in prima linea del trasporto (non garantisce l’arrivo dei pacchetti, l’ordine ecc...); il tutto è affidato agli strati sottostanti. • RTP si appoggia su UDP (il pacchetto RTP è incapsulato in uno UDP) in quanto minimizza la velocità di trasmissione (ma non garantisce l’arrivo dei pacchetti!!) • Entità di RTP: – Sender = fonte del segnale, genera i pacchetti RTP – Receiver = ricevitore del segnale, ordina, sincronizza, decodifica ed esegue il playout dei dati ricevuti – Mixer = convogliatore di più segnali – Translator = ricodificatore e bridge verso reti diverse
  7. 7. RTP: Realtime Transport Protocol Pacchetto CC = numero di sorgenti (4 bit) PAYLOAD TYPE (PT) = tipo di codifica adottata (7 bit) SEQUENCE NUMBER = numero del pacchetto (16 bit) TIMESTAMP = istante di generazione del pacchetto, serve a sincronizzare i dati e calcolare il jitter (32 bit) SSRC = identificativo della sorgente (32 bit) CSRC = lista degli identificativi delle sorgenti (16*32 bit) PAYLOAD DATA = dati codificati da trasmettere
  8. 8. RTCP: Realtime Transport Control Protocol Introduzione • Lavora parallelamente ad RTP (definito nello stesso RFC) • Grazie alle informazioni di RTCP l’applicativo è in grado di rilevare fenomeni di congestione della comunicazione per migliorarla • I pacchetti RTCP sono detti report; servono per scambiarsi informazioni quali jitter, delay, stato delle entità, dati aggiuntivi degli host e numero di pacchetti persi o scambiati • Ci sono cinque tipologie di report: – Sender Report (SR) = informazioni sui report inviati – Receiver Report (RR) = informazioni sui report ricevuti – Source description (SDES) = informazioni sugli host – Goodbye (BYE) = report per lasciare la comunicazione – Application defined (APP) = report per trasportare dati non standard
  9. 9. RTCP: Realtime Transport Control Protocol Header V = versione (2 bit) P = padding (1 bit) IC = item count (5 bit) PT = packet type (8 bit) LENGTH = lunghezza del pacchetto in byte (16 bit) FORMAT-SPECIFIC INFORMATION = informazioni del report, un pacchetto RTCP può contenere fino a 32 report
  10. 10. RTSP: Real Time Streaming Protocol Introduzione • Protocollo di livello applicazione che fornisce un framework estensibile utile per implementare il controllo del trasporto di dati multimediali • Protocollo usato dai server multimediali (offre il controllo remoto al client) • Controlla il flusso di dati tra client e server • Gestisce una o più sessioni di RTP/TRCP • Si appoggia a TCP usando la porta 554 • Specifiche in RFC2326
  11. 11. RTSP: Real Time Streaming Protocol Funzionamento Offre al lettore multimediale (client) sei primitive per interagire con il server: – DESCRIBE = elenca i parametri del file multimediale – SETUP = stabilisce un canale logico tra il lettore ed il server – PLAY = inizia ad inviare dati al client – RECORD = inizia ad accettare dati dal client – PAUSE = interrompe temporaneamente l’invio dei dati – TEARDOWN = rilascia il canale logico
  12. 12. Bibliografia • www.wikipedia.it • Andrew S. Tanenbaum “Reti di calcolatori” • RFC2326 • RFC3550

×