DIETA E NUTRIZIONE SILSIS – UNIPV  A.A. 2007/08 Classe di concorso: A060 Andrea Rasero Fabio Navone
DIETA E NUTRIZIONE <ul><li>Il modo ideale di nutrirsi sarebbe quello di introdurre nell’organismo il giusto quantitativo d...
DIETA E NUTRIZIONE <ul><li>Dieta ideale     alimentazione variata </li></ul><ul><li>Problema : popolazioni dei paesi civi...
LABORATORIO n°1 <ul><li>Analisi di etichette nutrizionali </li></ul><ul><li>Gli alunni osserveranno e confronteranno in cl...
LABORATORIO n°1 <ul><li>Ma quante  Kcal  forniscono: </li></ul><ul><li>1 g di carboidrati?  4 Kcal </li></ul><ul><li>1 g ...
LABORATORIO n°1 <ul><li>Esempi di  etichette nutrizionali </li></ul>Ferrero Brioss Ferrero Fiesta Kinder Colazione Più Kin...
LABORATORIO n°1 <ul><li>Verifica di  etichette nutrizionali </li></ul><ul><li>Ma le etichette nutrizionali riportano il gi...
LABORATORIO n°1 <ul><li>Calcolo dell’ apporto calorico  di un pranzo </li></ul>Primo     90 g di pasta + 30 g di pomodoro...
LABORATORIO n°1 <ul><li>Calcolo dell’ apporto calorico  di un pranzo </li></ul>87 1,1 g 16,9 g 2,3 g Patate 100 2,6 g 17,6...
LABORATORIO n°1 <ul><li>Problem solving </li></ul><ul><li>Un ragazzo di 11 anni in via di sviluppo ed un uomo adulto di 38...
E NEL CASO DEGLI OGM… <ul><li>La menzione di  OGM  in etichetta è obbligatoria quando più dell’1% di ogni singolo ingredie...
E NEL CASO DEGLI OGM… <ul><li>Esempi concreto di  OGM : fragole </li></ul><ul><li>Problema     le fragole non possono ess...
LABORATORIO n°2 <ul><li>Ma gli alimenti che noi mangiamo e che non riportano un’ etichetta nutrizionale  quali componenti ...
LABORATORIO n°2 <ul><li>Materiale occorrente </li></ul><ul><li>Clinistix : indicatore per glucosio </li></ul><ul><li>Albus...
LABORATORIO n°2 Gli studenti proveranno a indicare il contenuto in glucosio, in amido e in proteine prima della prova sper...
LABORATORIO n°3 <ul><li>Problem solving </li></ul><ul><li>Per una corretta alimentazione è sufficiente preoccuparsi di int...
LABORATORIO n°3 <ul><li>Nuova  piramide alimentare </li></ul>
… E LE FIBRE CHE COSA SONO? <ul><li>Fibra alimentare     sono insieme di composti di origine vegetale caratterizzati dal ...
… E LE VITAMINE CHE COSA SONO? <ul><li>Vitamine     sono composti organici essenziali inclusi fra quei micronutrienti che...
… INFINE I SALI MINERALI <ul><li>Sali minerali : </li></ul><ul><li>sono sostanze inorganiche che svolgono funzioni essenzi...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Esame Didat. Anatomia E Fisiologia + Lab Dieta E Nutrizione

1,552 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,552
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
12
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Esame Didat. Anatomia E Fisiologia + Lab Dieta E Nutrizione

  1. 1. DIETA E NUTRIZIONE SILSIS – UNIPV A.A. 2007/08 Classe di concorso: A060 Andrea Rasero Fabio Navone
  2. 2. DIETA E NUTRIZIONE <ul><li>Il modo ideale di nutrirsi sarebbe quello di introdurre nell’organismo il giusto quantitativo di ogni sostanza nutriente ; però non occorre essere così precisi, in quanto l’organismo ha delle riserve e riesce a convertire una sostanza organica nell’altra. </li></ul><ul><li>Comunque, se l’ alimentazione seguita non risulta equilibrata, potrà presentarsi qualche inconveniente. </li></ul><ul><li>es. amminoacidi nella dieta insufficienti  demolizione di proteine di certi tessuti (come quello muscolare) per ricavare amminoacidi che non sono da noi sintetizzabili </li></ul>
  3. 3. DIETA E NUTRIZIONE <ul><li>Dieta ideale  alimentazione variata </li></ul><ul><li>Problema : popolazioni dei paesi civilizzati in sovrappeso </li></ul><ul><li>Correlazione tra sovrappeso e malattie cardiocircolatorie </li></ul><ul><li>Ciò non significa che più si è magri e meglio è, in quanto esiste un peso ideale a livello del quale conviene trovarsi. </li></ul><ul><li>A questo scopo serve precisare che non è costante la quantità di cibo che ci è necessaria, in quanto questa quantità dipende da: </li></ul><ul><li>caratteristiche individuali; </li></ul><ul><li>stile di vita condotto (attività fisica). </li></ul>
  4. 4. LABORATORIO n°1 <ul><li>Analisi di etichette nutrizionali </li></ul><ul><li>Gli alunni osserveranno e confronteranno in classe semplici etichette nutrizionali relative agli alimenti che essi consumano abitualmente nel corso della giornata. </li></ul><ul><li>Verranno presi in considerazione parametri quali: </li></ul><ul><li>contenuto energetico; </li></ul><ul><li>g di proteine, di grassi e di carboidrati; </li></ul><ul><li>presenza di fibra, vitamine e sali. </li></ul>
  5. 5. LABORATORIO n°1 <ul><li>Ma quante Kcal forniscono: </li></ul><ul><li>1 g di carboidrati?  4 Kcal </li></ul><ul><li>1 g di grassi?  9 Kcal </li></ul><ul><li>1 g di proteine?  4 Kcal </li></ul><ul><li>Tenere conto che: </li></ul><ul><li>alcune componenti degli alimenti non contengono Kcal , come ad esempio fibre, vitamine e sali minerali; nonostante ciò esse sono ugualmente importanti per una corretta nutrizione. </li></ul>
  6. 6. LABORATORIO n°1 <ul><li>Esempi di etichette nutrizionali </li></ul>Ferrero Brioss Ferrero Fiesta Kinder Colazione Più Kinder Délice
  7. 7. LABORATORIO n°1 <ul><li>Verifica di etichette nutrizionali </li></ul><ul><li>Ma le etichette nutrizionali riportano il giusto quantitativo energetico? </li></ul><ul><li>Può essere proposto agli alunni un lavoro di calcolo delle Kcal contenute in una merendina partendo dalla quantità di proteine, carboidrati e grassi in essa contenuti e considerando le equivalenze prima citate. </li></ul>Proteine  1,5 g · 4 Kcal/g = 6 Kcal Carboidrati  20,9 g · 4 Kcal/g = 84 Kcal Grassi  7,9 g · 9 Kcal/g = 72 Kcal Totale = 162 Kcal (contro 169 Kcal) Ferrero Fiesta
  8. 8. LABORATORIO n°1 <ul><li>Calcolo dell’ apporto calorico di un pranzo </li></ul>Primo  90 g di pasta + 30 g di pomodoro Secondo  112 g di tonno (scatoletta) Contorno  90 g di patate in insalata (15 ml di olio extrav.) Dolce  pan di spagna alla marmellata di albicocca da 28 g
  9. 9. LABORATORIO n°1 <ul><li>Calcolo dell’ apporto calorico di un pranzo </li></ul>87 1,1 g 16,9 g 2,3 g Patate 100 2,6 g 17,6 g 1,6 g Pan di spagna Kcal Lipidi Zuccheri Proteine 863 19,2 g 102 g 39,8 g Totale 123 13,7 g 0 g 0 g Olio extrav. 239 14,6 g 0 g 26,9 g Tonno 314 0,9 g 67,5 g 9 g Pasta
  10. 10. LABORATORIO n°1 <ul><li>Problem solving </li></ul><ul><li>Un ragazzo di 11 anni in via di sviluppo ed un uomo adulto di 38 anni, che consumano 2000 Kcal al giorno, devono assumere lo stesso quantitativo energetico quotidiano per condurre una dieta corretta? </li></ul><ul><li>Motiva la risposta. </li></ul>
  11. 11. E NEL CASO DEGLI OGM… <ul><li>La menzione di OGM in etichetta è obbligatoria quando più dell’1% di ogni singolo ingrediente deriva da ingegneria genetica. </li></ul><ul><li>Se invece la presenza di OGM è voluta va dichiarata nell’etichetta indipendentemente dalla percentuale. </li></ul><ul><li>La derivazione OGM va indicata anche per gli additivi e gli aromi. </li></ul><ul><li>Ma siamo sicuri che gli OGM siano tutti innocui per la salute? </li></ul>
  12. 12. E NEL CASO DEGLI OGM… <ul><li>Esempi concreto di OGM : fragole </li></ul><ul><li>Problema  le fragole non possono essere coltivate d’inverno perché gelano. </li></ul><ul><li>Soluzione  si introduce nel genoma della pianta un gene che è destinato alla produzione di una proteina antigelo. </li></ul><ul><li>Pro : produzione di fragole per tutto l’anno </li></ul><ul><li>Contro : siamo sicuri che l’antigelo contenuto nelle fragole non sia dannoso per l’uomo? </li></ul><ul><li>Conclusione : </li></ul><ul><li>Serve valutare i rapporti costi/benefici. </li></ul>
  13. 13. LABORATORIO n°2 <ul><li>Ma gli alimenti che noi mangiamo e che non riportano un’ etichetta nutrizionale quali componenti nutritive contengono? </li></ul><ul><li>In questo laboratorio, infatti verranno analizzati alcuni alimenti di consumo comune (pane, patata, mela e carne) per mettere in evidenza quali elementi nutritivi sono presenti. </li></ul>
  14. 14. LABORATORIO n°2 <ul><li>Materiale occorrente </li></ul><ul><li>Clinistix : indicatore per glucosio </li></ul><ul><li>Albustix : indicatore per proteine </li></ul><ul><li>Tintura di iodio : indicatore per amido </li></ul><ul><li>Alimenti da analizzare : pane, patata, carne e mela </li></ul>
  15. 15. LABORATORIO n°2 Gli studenti proveranno a indicare il contenuto in glucosio, in amido e in proteine prima della prova sperimentale; poi verranno confrontati i dati ipotizzati con quelli sperimentali. +++ 0 +++ Carne 0/+ + +++ Mela 0/+ +++ +++ Patata 0/+ +++ 0 Pane Proteine (albumina) Amido Glucosio
  16. 16. LABORATORIO n°3 <ul><li>Problem solving </li></ul><ul><li>Per una corretta alimentazione è sufficiente preoccuparsi di introdurre il giusto apporto calorico quotidiano (circa 2000 Kcal/giorno)? Oppure bisogna selezionare alcuni alimenti rispetto ad altri? </li></ul><ul><li>Inoltre verrà chiesto agli studenti di registrare gli alimenti assunti durante la settimana al fine di verificare la qualità della loro alimentazione. </li></ul><ul><li>N.B. : a causa della delicatezza dell’argomento i diari settimanali verranno consegnati in forma anonima. </li></ul>
  17. 17. LABORATORIO n°3 <ul><li>Nuova piramide alimentare </li></ul>
  18. 18. … E LE FIBRE CHE COSA SONO? <ul><li>Fibra alimentare  sono insieme di composti di origine vegetale caratterizzati dal fatto di essere tutti resistenti all’idrolisi degli enzimi digestivi ed all’assorbimento. </li></ul><ul><li>Fibre solubili </li></ul><ul><li>proprietà chelanti  interferenza con assorbimento di glucidi e lipidi riducendo i livelli di colesterolo nel sangue, cioè diminuzione di rischio di malattie cardiovascolari </li></ul><ul><li>Fibre insolubili </li></ul><ul><li>proprietà lassative  assorbimento di acqua con aumento di velocità di transito nel lume intestinale </li></ul>
  19. 19. … E LE VITAMINE CHE COSA SONO? <ul><li>Vitamine  sono composti organici essenziali inclusi fra quei micronutrienti che devono essere assunti con la dieta poiché il nostro corpo non è in grado di sintetizzarle. </li></ul><ul><li>Vitamine idrosolubili : gruppo B e C </li></ul><ul><li>non accumulabili (eliminazione con urine) </li></ul><ul><li>Vitamine liposolubili : gruppo A , D , E e K </li></ul><ul><li>accumulabili (nel tessuto adiposo) </li></ul>
  20. 20. … INFINE I SALI MINERALI <ul><li>Sali minerali : </li></ul><ul><li>sono sostanze inorganiche che svolgono funzioni essenziali nella fisiologia dell’organismo; </li></ul><ul><li>non forniscono energia direttamente ma sono coinvolti nelle reazioni che conducono alla produzione di molecole energetiche ( Mg nella sintesi di ATP ); </li></ul><ul><li>e gli esseri viventi non sono in grado di sintetizzare alcun minerale autonomamente ma tali sali vengono assunti attraverso la dieta (acqua ed alimenti). </li></ul>

×