Frittura Mista In Pastella Napoletana Con Fiori Di Zucca,Baccalà Ecc

9,281 views

Published on

Un'ottimo fritto di erdure o pesce adato agli antipasti come ai primi.Da fare
Aflo

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
9,281
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Frittura Mista In Pastella Napoletana Con Fiori Di Zucca,Baccalà Ecc

  1. 1. “ Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà” Zeppulelle ‘e ciurill’, baccalà, e pastacrisciuta monsù Tina by Aflo
  2. 2. In una ciotola capiente versiamo 500 gr di farina 00 e facciamone una fontanella
  3. 3. Sminuzziamo un panetto di lievito di birra
  4. 4. Cominciamo ad aggiungere un bel po’ di acqua “morta”
  5. 5. Cominciamo ad impastare ed una volta impastato senza grumi e norbido copriamola con un canovaccio da cucina e lasciamolo coperto per circa un’ora e mezza
  6. 6. Diamo una ripulita ai nostri “ciurili”-fiori di zucca-
  7. 7. Ricordiamoci di levare dall’interno del fiore di zucca l’escrescenza durissima che custodisce
  8. 8. La nostra pastella è pronta
  9. 9. Appare quasi schiumosa,è segno di leggerezza
  10. 10. Prendiamo un fiore di zucca,rigiriamolo nella pastella in modo da farlo ricoprire per bene
  11. 11. Immergiamoli in abbondante olio ev di oliva bollente
  12. 12. Continuiamo con lo stesso procedimento
  13. 13. Proseguiamo con la frittura
  14. 14. Gli altri fiori di zucca sono in attesa di essere fritti
  15. 15. Disponiamoli su un foglio di panno carta per assorbire l’olio in eccesso
  16. 16. Questo è il primo dei componenti
  17. 17. Nel frattempo avremo lessato del baccalà,sminuzzato e condito con poco sale e prezzemolo
  18. 18. Versiamo il nostro baccalà sminuzzato nella pastella
  19. 19. Rigiriamo il tutto con un cucchiaio
  20. 20. Prendiamo una cucchiaiata del composto di baccalà in pastella
  21. 21. Aiutandoci con un secondo cucchiaio facciamo cadere il composto nell’olio bollente
  22. 22. Le frittelle stanno friggendo
  23. 23. Continuiamo il lavoro fino al termine del composto
  24. 24. Ed anche queste nell’olio bollente
  25. 25. Quando le zeppoline saranno dorate
  26. 26. Con un ramaiolo forato o simili raccogliamo le nostre zeppoline
  27. 27. A composto d baccalà finito non ci fermiamo
  28. 28. La pastella anche senza ripieno,da noi fa parte degli antipasti magari mischiato ad alghe e la chiamiamo “pastacrisciuta”
  29. 29. Anche queste finiscono sulla carta ad asciugarsi
  30. 30. Il nostro lavoro è terminato e non importa se la frittella che agguanteremo sarà di baccalà fiori di zucca o solo pastella,è tutto buonissimo
  31. 31. Bisogna solo portare in tavola e desinare insieme ai nostri cari amici e compari della Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà. Buona fame a tutti da monsù Tina e by Aflo [email_address]

×