Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Slides Dati

1,537 views

Published on

Dati morti sul lavoro in provincia di Lecce nel 2007. Progetto "lavorare in sicurezza" PAZ

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Slides Dati

  1. 1. Gli infortuni in Italia, in Puglia e nel Salento fonte INAIL
  2. 2. Infortuni sul lavoro in Italia denunciati all'Inail tra il 2004 e il 2006 Nel 2006, da un lato diminuiscono gli infortuni sul lavoro, ma dall'altro sono in aumento gli incidenti mortali. Rispetto al 2005, si verifica una diminuzione degli incidenti pari a -1,3%. Ma alla stessa data di rilevazione risultano infatti denunciati, nel 2006, 28 casi mortali in più (1.302) rispetto all'anno precedente (1.274). fonte INAIL
  3. 3. Infortuni sul Incidenti mortali lavoro 2004 966,729 1328 2005 939,968 1274 2006 927,998 1302 fonte INAIL
  4. 4. Anche in Puglia si registra una flessione nel numero degli infortuni: dai 44.932 del 2004 ai 41.692 del 2006. Anche in Puglia però cresce pesantemente il numero degli infortuni mortali, che passano dai 73 del 2004 agli 86 del 2006. fonte INAIL
  5. 5. Infortuni sul lavoro avvenuti in Puglia nel periodo 2004-2006 Anno 2004 44.932 infortuni 73 incidenti mortali Anno 2005 43.271 infortuni 89 incidenti mortali Anno 2006 41.692 infortuni 86 incidenti mortali fonte INAIL
  6. 6. Nella Provincia di Lecce le stime rispecchiano quest’andamento generale di flessione, ma evidenziano un incremento negli infortuni mortali, che vanno dai 7 del 2004 ai 10 del 2006, passando per i 14 morti del 2005. fonte INAIL
  7. 7. Infortuni sul lavoro avvenuti nella Provincia di Lecce nel periodo 2004-2006 Anno 2004 6.630 infortuni 7 incidenti mortali Anno2005 6.533 infortuni 14 incidenti mortali Anno 2006 6.189 infortuni 10 incidenti mortali fonte INAIL
  8. 8. I dati del 2007 sono in fase di elaborazione, ma anche se non ancora ufficializzati, sono tutt'altro che confortanti. Nei primi otto mesi dell’anno hanno perso la vita 811 persone, 737 delle quali nel settore dell’Industria e dei Servizi: 9 in più rispetto ai primi otto mesi del 2006. (fonte Anmil) 3,3 morti al giorno fonte INAIL
  9. 9. I settori più a rischio Infortuni sul lavoro avvenuti nel 2006, distinti per settori economici fonte INAIL
  10. 10. AGRICOLTURA 63.019 121 infortuni incidenti mortali INDUSTRIA e 836.366 1169 SERVIZI infortuni incidenti mortali DIPENDENTI 12 PER CONTO 28.613 infortuni incidenti mortali DELLO STATO TOTALE 927.998 infortuni 1302 incidenti mortali fonte INAIL
  11. 11. In Puglia le cose stanno un po' diversamente: il settore più “pericoloso” è quello delle costruzioni. Nel 2006, infatti, abbiamo 4.569 infortuni denunciati e indennizzati a tutto il 30.04.2007, con 19 incidenti mortali. fonte INAIL
  12. 12. Infortuni nel settore delle Costruzioni avvenuti in Puglia nel periodo 2004-2006 (dati Inail) Infortuni denunciati Incidenti mortali 2004 4.940 11 2005 4.878 16 2006 4.569 19 fonte INAIL
  13. 13. Infortuni mortali nel settore Costruzioni nel 2007* Italia 201 morti bianche Puglia 14 morti bianche Provincia di Lecce 5 morti bianche *fonte sito nazionale Fillea cgil aggiornati fino al 20.12.2007 fonte INAIL
  14. 14. L’edilizia è il settore in cui si verifica, rispetto ad altre attività, il maggior numero di tipologie di infortuni: dalle più frequenti cadute dall’alto, alle folgorazioni, alle mutilazioni. La tipologia di infortunio più grave che affligge il settore delle costruzioni è quella delle cadute dall'alto. fonte INAIL

×