C:\Fakepath\Unità 7

1,874 views

Published on

Unità 7. Mens sana ...

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,874
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
35
Actions
Shares
0
Downloads
25
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

C:\Fakepath\Unità 7

  1. 1. Unità 7.  Mens sana … Proverbio italiano: Non avere nè capo, nè coda  In senso figurato significa mancare dell’inizio e della fine. In senso più ampio significa mancare di coerenza, di logica, di ordine e di un criterio informativo generale: in genere si riferisce ad una teoria o ad un ragionamento non logici. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Ricapitoliamo dell’unità precedente: “Sbagliando s’impara” ‐Ausiliari (essere, avere). Participio passato Es. Sono stato/a, sono uscito/a, mi sono stancato/a, sono rientrato/a in Spagna, sono arrivato/a .. ‐Imperfetto: prima persona desinenza ‐vo ‐Connettivi Es. tra l’altro, poi, dopo di che, allora, invece, infine,  insomma, Finalmente … ‐Frasi più colorite: Es. Che cosa hai fatto di bello?, Che fortuna!! Che bello! Es. Godersi, soggiorno Es. E’ da un secolo che non ti fai sentire!
  2. 2. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Ricapitoliamo dell’unità precedente: “Dimmi come mangi … e ti dirò chi sei” Lessico alimentare: • Consumare • Evitare accuratamente di … • Venire la fame … • L’arco della giornata • Assunzione di carboidrati … • Peccati di gola / avere un debole … • Masticare … • Svolgere attività fisica … Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Consapevole Incosciente Complimenti! Conduci uno stile di  Attenzione! Il tuo stile di vita senza vita regolare e salutare. La tua sane ed equilibrate abitudini dieta è equilibrata sotto il profilo alimentari alla lunga potrebbe nutrizionale. Occhio a non  portati ad avere qualche problema  esagerare con le auto‐costrizioni. A  di salute. Cerca di fare più volte infrangere qualche regola è attenzione a quello che mangi,  importante anche per la salute  cerca di distribuirlo meglio durante  mentale e la propria felicità. l’arco della giornata. Non  rimandare a domani quello che potresti già cominciare a fare da oggi. Vedrai che poi sarà ancora più piacevole commettere qualche peccato di gola!
  3. 3. Ricapitoliamo:                                             l’Imperativo e    il passato prossimo L’imperativo: forma regolare e irregolare Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … L’imperativo: verbi regolari Esercitazione con; 1)Abbassare, allungare, stirare, alzare, girare, ecc… 2)Stringere, muovere, sedere, ecc… 3)Unire, aprire, ecc… L’imperativo: verbi regolari Lavorare Prendere Dormire Finire (tu) lavora (tu) prendi (tu) dormi (tu) finisci (Lei) lavori (Lei) prenda (Lei) dorma (Lei) finisca (noi) lavoriamo (noi) prendiamo (noi) dormiamo (noi) finiamo (voi) lavorate ate (voi) prendete (voi) dormite (voi) finite *Le forme della 1ª e 2ª persona plurale sono le stesse del presente indicativo.
  4. 4. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … L’imperativo:  verbi irregolari Andare Avere Dare Dire Essere (tu) va’ / vai (tu) abbi (tu) da’/dai (tu) di’ (tu) sii (Lei) vada (Lei) abbia (Lei) dia (Lei) dica (Lei) sia (noi) andiamo (noi) abbiamo (noi) diamo (noi) diciamo (noi) siamo (voi) andate (voi) abbiate (voi) date (voi) dite (voi) siate Fare Sapere Stare Tenere Venire (tu) fa’/fai (tu) sappi (tu) sta’/stai (tu) tieni (tu) vieni (Lei) faccia (Lei) sappia (Lei) stia (Lei) tenga (Lei) venga (noi) facciamo (noi) sappiamo (noi) stiamo (noi) teniamo (noi) veniamo (voi) fate (voi) sappiate (voi) state (voi) tenete (voi) venite *Alcuni verbi hanno due forme alla 2ª persona singolare. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … L’imperativo: verbi regolari ‐Are (lavorare) ‐Ere (prendere) + Ire (finire) tu ……… –a Tu ………… –i lui, lei, Lei ‐i  lui,lei, Lei ‐a  Voi……. –ate voi………..‐ete (ere)                 voi………..‐ite (ire) Abbassare, allungare,  Stringere, muovere,  stirare, alzare, girare, sedere, unire,  aprire
  5. 5. Ricapitoliamo: il passato prossimo Participi passati irregolari di molti verbi comuni Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Completare con l’imperativo le seguenti frasi: 1. Luigi, (tu‐accompagnare) accompagna la zia a casa. 2. (Voi‐buttare) buttate via quella roba. 3. Non (voi‐piangere), piangete ragazzi: non è successo niente. 4. (Noi‐scoprire) Scopriamo che cosa è successo.** 5. Signorina, (lei‐spiegare) Spieghi Il senso di queste frasi. 6. (Voi‐ripetere) Ripetete l’esercizio. 7. (Voi‐telefonare) Telefonate subito a Aldo. 8. (Lei‐attendere) Attenda un momento, signore.  9. (Lei‐chiudere) Chiuda la finestra, per favore. 10. (Tu‐eseguire) Esegui gli ordini.
  6. 6. I clitici In linguistica, forma monosillabica atona; in italiano i  clitici  hanno essenzialmente  funzione  pronominale  (ci,  gli,  la,  le,  lo,  mi,  si,  ti,  vi)  e  generalmente    si  appoggiano  nella  pronuncia  ad  una  forma  verbale.  Sono  graficamente  staccati  dal  verbo  se  lo  precedono  (per  es.,  ti  vuoi  decidere),  uniti  se  lo  seguono (per es., dimmi), e possono combinarsi tra  loro  formando  dei  gruppi  pronominali  (per  es.,  glielo, dammeli). mi,  ti, I clitici si, ci, vi, gli, la,  le, lo, 
  7. 7. PRONOMI DIRETTI LO LA LI LE PRONOMI INDIRETTI:  in italiano i pronomi indiretti hanno forme atone (senza accento proprio) e toniche (con accento proprio) Forme atone Forme toniche MI A me TI  A te GLI A lui, a loro LE A lei CI A noi VI A voi • Il pronome tonico si usa per dare particolare rilievo al pronome stesso per evidenziare un contrasto. • Esempio: a me non ha detto niente, a lui invece sì.
  8. 8. PRONOMI INDIRETTI: in italiano i pronomi indiretti  hanno forme atone (senza accento proprio) e toniche (con accento proprio) Questo vestito mi sembra troppo caro Questo vestito a me sembra troppo caro A me questo vestito sembra troppo caro *I pronomi indiretti atoni vanno sempre prima del verbo, i pronomi indiretti tonici possono andare prima del verbo o anche prima del soggetto. Quando sono lontano, penso sempre a te *I pronomi indiretti tonici possono andare anche dopo il verbo Questo colore non le piace A lei non piace questo colore *La negazione non precede il pronome atono ma segue quello tonico. PRONOMI DIRETTI:  i pronomi diretti concordano nel genere en el numero con il  nome che sostituiscono. LO LA LI LE
  9. 9. PRONOMI DIRETTI: in italiano i pronomi diretti hanno  forme atone (senza accento proprio) e toniche (con accento proprio) Forme atone Forme toniche MI Me TI  Te Lo, la, La Lui, lei, Lei Ci Noi Vi Voi Li, le Loro, loro • Il pronome atono • Esempio: Quando vedi Maria? La incontro domani PRONOMI DIRETTI: in italiano i pronomi indiretti hanno  forme atone (senza accento proprio) e toniche (con accento proprio) I pronomi diretti atoni vanno prima del verbo. Es.: L’accompagno/lo accompagno domani L’ Davanti a vocale o h i pronomi singolari lo e la possono prendere l’apostrofo. Al contrario i pronomi plurali li e le non prendono mai l’apostrofo. Es.: li / le accompagno domani
  10. 10. Cortometraggio, La cura (1996) Regista Guido Giansoldati Nuovo vocabolario -attacco di buon umore -senso dell’umorismo -caso serio = caso recidivo -comizio -guarire -svenire dal ridere -contagioso Tratto dall’edizione Redux, “Cinema Italiano” Cortometraggi d’autore con sottotitoli. Alma Edizioni, Firenze. La cura comizio (co-mì-zio) s.m. 1. Riunione pubblica, a carattere politico o sindacale, indetta allo scopo di illustrare programmi elettorali o di propagandare idee e linee di condotta politiche: presiedere un c. 2. lett. Raduno solenne di popolo per deliberare su questioni di pubblica utilità. recidivo (re-ci-dì-vo) agg. 1. Di chi torna a commettere azione riprovevole (è r. nel vizio) e anche e della colpa in cui si torna o si continua a cadere. 2. In medicina chi ricade in una malattia: un nefritico r.
  11. 11. Cortometraggio, La cura (1996) Regista Guido Giansoldati Nuovo vocabolario Tratto dall’edizione Redux, “Cinema Italiano” Cortometraggi d’autore con sottotitoli. Alma Edizioni, Firenze. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … SPAZIO ATTIVITÁ;  Descrizione fisica
  12. 12. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … SPAZIO ATTIVITÁ;  Come sono fatto… Bibliografia: http://www.midisegni.it/disegni/vari/viso_donna.gif Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … SPAZIO  ATTIVITÁ;    Il corpo umano.  Accoppiate le  parole del  corpo umano con  i  numeri corrispondenti nel disegno e aggiungete gli articoli determinativi ai sostantivi.
  13. 13. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … SPAZIO ATTIVITÁ;   Scheletro ed inoltre. Vocabolario d’approfondimento Bibliografia: Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … A calcio A tennis A Hockey su prato/ su Fa’ un po’ di sport pista / su ghiaccio A Pallavolo / volleyball A Pallacanestro / basket Nuoto Ciclismo Canottaggio Ippica (montare a cavallo) Pugilato Atletismo Salto in alto / salto in lungo
  14. 14. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … a. Per rilassarsi la cosa migliore è andare in vacanza b. Se si hanno problemi di stomaco è ottimo non bere alcolici
  15. 15. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Il benessere: Scrivere se le seguenti affermazioni sono vere o false: false: 1) L’esperto che parla è d’accordo sul fatto che il benessere sia uno stato interiore nel quale si provano sensazioni piacevoli. piacevoli. 2) La percezione è l’elemento fondamentale che permette la nostra autoconoscenza. autoconoscenza. 3) Gli schemi che abbiamo nella nostra mente condizionano necessariamente il nostro modo di percepire il mondo 4) Grazie a questi schemi mentali la nostra idea di benessere è sempre quella corretta 5) La nostra percezione non ci può ingannare sulle cose che realmente ci procurano benessere. benessere. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Il benessere: Scrivere se le seguenti affermazioni sono vere o false: false: 6) La certezza di ottenere quello che è per noi importante ci dà il vero benessere. benessere. 7) L’estasi è la manifestazione di questo vero benessere, secondo l’esperto benessere, 8) Fin da bambini impariamo a separare la gioia dal dolore 9) La tristezza costituisce un limite alla felicità felicità 10) Il vero benessere si raggiunge in modo irrazionale, irrazionale, dopo un profondo lavoro di autocoscienza e autoconoscenza. autoconoscenza.
  16. 16. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Spazio attività: Muoviti un po’! attività : Muoviti un po’ Comunicazione:  Comunicazione: dare istruzioni Grammatica:  imperativo  diretto Grammatica:  con i pronomi Lessico:  corpo umano,  verbi Lessico:  inerenti ad attività sportive Materiale:  schede A  e  B  per ogni Materiale:  coppia, locandina del congresso Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Spazio attività: Muoviti un po’! attività : Muoviti un po’ Procedimento: Procedimento: a. Ruolo ‐ mentalitá istruttori:  siete  degli istruttori di  ginnastica e  state partecipando ad un congresso dal titolo “Muoversi per vivere meglio”. Credete nell’importanza della ginnastica per una qualità di  vita migliore.  Inizio classe b.  Illustrare il lavoro:  dovete preparare  le  istruzioni per eseguire gli esercizi della vostra scheda. Avete cinque minuti di tempo  per organizare  le idee partendo dai disegni. c.  Di  preciso:  elenco  d’istruzioni per la  dimostrazione,  partendo dagli esercizi disegnati sulla scheda ed eventualmente  inventandone altri.    Dovete formulare  frasi del tipo: “siediti, alza le braccia, piega i polsi “ siediti, alza le braccia, piega i polsi verso l’interno e stirati” verso l e stirati” Fine classe
  17. 17. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Inizio classe Spazio attività:  Muoviti un po’! Procedimento: Procedimento: d.  Spostare le  sedie vicino alla parete in  modo  da  creare  uno  spazio abbastanza grande al centro del aula. Fine classe e.  Creare  delle coppie formate da  uno  studente del gruppo A + uno del gruppo B.  f. Ogni coppia cercherà un posto nello spazio al  centro dell’aula dove poter “fare ginnastica”:  lo studente A darà le istruzioni e lo studente B eseguirà gli esercizi.  g. Alla fine si scambieranno i ruoli
  18. 18. Parti del corpo: Parti del corpo: Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … • Il bacino • I polsi I polsi • La bocca La bocca • La schiena La schiena • Le braccia Le braccia • Le spalle Le spalle • Il busto • La testa Nuovo vocabolario: vocabolario: • Spostarsi • Le caviglie Le caviglie • Il torace Verbi: Verbi: • Stirare • Il collo • La vita La vita • Abbassare • Stringere • Le cosce Le cosce • Abbassarsi • Toccare • Le dita • Allungare • Unire • I fianchi I fianchi • Alzare • Ecc… Ecc… • Le gambe • Alzarsi • Le ginocchia Le ginocchia • Aprire • I glutei I glutei • Girare • I gomiti I gomiti • Girarsi • Le mani Le mani • Incrociare • Il naso • Muovere • La nuca • Muoversi • Gli occhi • Piegare • Le orecchie Le orecchie • Piegarsi • La pancia La pancia • Prendere • I piedi I piedi • Sedersi • Spostare Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Il signor Natta ha problemi di schiena. Il suo collega, il signor Tecce, gli domanda se sta un po’ meglio, ma lui risponde di no. Il suo medico dice che è un problema di stress e per questo gli ha detto di fare un po’ di sport. Il signor Tecce la trova un’ottima idea e gli domanda che sport vuole fare. Il signor Natta pensa di fare jogging, ma l’altro risponde che correre non fa bene alla schiena e gli dice di avere un’idea migliore: il tai chi.
  19. 19. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Sostituisci il verbo sottolineato per la coniugazione all’imperativo Sostituisci il verbo sottolineato per la coniugazione all’ Ragazzi, dovete essere più prudenti quando guidate ! Giulia, non devi guardare la televisione tutte le sere ! Giuseppe e Mario, dovete smettere di fumare perché fa male ! Bambini, non dovete giocare sull'erba, è vietato ! Mamma, devi avere pazienza, non l'ho fatto apposta ! Giacomo, devi finire il compito prima di andare a giocare ! Mario, devi essere gentile con tua sorella ! Signori, prego, dovete avere la cortesia di aspettare in fila ! Lucia, devi ascoltare bene quello che dice il professore ! Francesca, non devi parlare a voce così alta, non sono sordo ! Franco, devi partire subito !
  20. 20. Preposizioni più comuni in  Italiano PREPOSIZIONI E PREPOSIZIONI  COMPOSTE: In mezzo a La fontana è in mezzo alla piazza. Davanti a; dinanzi a Davanti alla legge tutti sono uguali. Dietro (a) Luigi abita dietro la scuola (alla scuola). Sotto (a) Nasconditi sotto il letto. Sopra (a) Ho lasciato la chiavi sopra il tavolo. Di fronte a Siediti di fronte a Lara. Vicino a Mi piace vivere vicino al mare.
  21. 21. PREPOSIZIONI E PREPOSIZIONI COMPOSTE: Accanto a Mi sono seduto accanto alla finestra. Lontano da Preferisco non abitare lontano dal centro. Nei dintorni di Cerco casa nei dintorni dell'università. Dalle parti di Aldo abita dalle parti dell'ospedale. Intorno a Facciamo una passeggiata intorno alla cattedrale. In fondo a C'è un buon ristorante in fondo a questa strada. Oltre (a) Il paesaggio cambia oltre il confine. Presso Abita presso i nonni. Lungo È piacevole passeggiare lungo il fiume d'estate. In cima a Siamo in cima alla montagna dopo tre ore. Dentro (a) La giacca è dentro l'armadio.
  22. 22. Presso Abita presso i nonni. Lun ungo È piacevole passeggiare lungo il fiume d'estate. In cima a Siamo in cima alla montagna dopo tre ore. Dentro (a) La giacca è dentro l'armadio. Fuori da, di Hai lasciato le uova fuori dal frigorifero. Entro Devo finire di leggere il libro entro il 20 luglio. Adosso a Il gatto si addormenta sempre addosso a Marco. Prima di Prima di uscire telefona a Pietro. Dopo Dopo la partita preparo la cena. Verso Se vai verso il centro ti accompagno. Ci vediamo verso le sei. Attraverso, tramite Mi hanno avvisato tramite lettera. Insieme a Vado al cinema insieme a Eva.
  23. 23. Contro Non posso farlo, va contro i miei principi. Tranne, fuorché, eccetto Sono venuti tutti tranne Fausto. Secondo Secondo il mio punto di vista è rischioso. All'interno di La lettera si trova all'interno della busta. All'esterno di Non bisogna lasciare rifiuti all'esterno del contenitore. "Contro", "attraverso" e "verso" hanno bisogno della preposizione "di" davanti ai pronomi personali: Non ho niente contro di te. Ho solo buoni sentimenti verso di lui. RINFORZO: L’IMPERATIVO Ti presentiamo una ricetta di cucina. La ricetta contiene 8 operazioni  per preparare il piatto, ma le operazioni non sono in ordine. Metti in  ordine le operazioni e scrivi il numero accanto ad ogni operazione.  Patate soffritte al peperoncino 1) Ingredienti: 1 Kg. di patate, peperoncino rosso, olio, sale. 5)Quando sono fredde tagliatele a fette sottili, mettetele in una ciotola  e salatele. 3)Copritele d’acqua salata e fatele cuocere per circa 40 minuti. 8)Servite subito. 2)Per prima cosa, lavate le patate e mettetele in pentola senza  sbucciarle.  6)Ora scaldate l’olio sul fuoco, soffriggete il peperoncino. 4)Quindi scolatele e pelatele.  8)Mescolate bene. 7)Poi versate il tutto sopra le patate. 
  24. 24. RINFORZO: CI E NE 1. Situazione: • Luisa ti dice: “Federico, prendi un po’ di torta.”. Le rispondi: Frasi: • Grazie Luisa. Ne prendo un pezzo. • Grazie Luisa. La prendo un po’. • Grazie Luisa. Prendo un po’. • Grazie Luisa. Ne prendo un bicchiere. 2. Situazione: • Sei con Michele in una videoteca. Stasera volete vedere un film in  cassetta. Michele ti dice: “Carla, hai visto i film di questa videoteca?” Tu gli rispondi: Frasi: • No, non ne ho visto nessuno. • No, non ho visto nessuno. • No, ho visto. • No, non ne ho visto. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Trasforma alla terza persona singolare: • Prendi una pasta!  ‐ prenda una  pasta! • Scrivi a macchina la relazione! • Rispondi meglio! • Ascolta con più attenzione! • Va più piano in macchina! • Vieni a trovarmi presto!
  25. 25. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Rinforzo: trasforma le seguenti scritte in frasi imperative,  con il tu. Attenzione, non c’è una sola risposta possibile. tu •Vietato fumare: non fumare fumare •Vietato sporgersi dal finestrino •Vietato gettare oggetti dal finestrino •Stop a 150 metri •Divieto di sosta •Film vietato ai minori di 14 anni •Silenzio! •Vietato l’accesso ai non addetti ai lavori Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Rinforzo: da’ un ordine o fa’ una  richiesta a seconda della situazione.  Usa un imperativo. 1.Vuoi la bottiglia dell’acqua: passami l’acqua, per favore! 2.Hai bisogno di  un  maglione in  prestito.  Lo  chiedi a  tuo fratello 3.I  tuoi compagni continuano a  parlare,  non  senti l’insegnante 4.Suona il telefono;  tu  stai facendo la  doccia.  Chiedi a  tua sorella Sonia di rispondere 5.Un poliziotto ti ordina di mostrargli i documenti 6.Il professore vi dice di studiare di più
  26. 26. Suggerimenti cinematografici “Ieri, oggi, domani” (1963) Regia Vittorio de Sica
  27. 27. Sinossi Per difenderlo da abusi e maltrattamenti, il  Tribunale dei Minori sottrae alla sua  famiglia Mario, un bambino di nove anni e  lo dà in affido provvisoriamente a una  coppia di quarantenni non sposati  appartenenti all'alta borghesia, Giulia e  Sandro, che da tempo stavano cercando di  adottare un bambino difficile. Giulia è a suo  agio nella condizione di mamma, Sandro,  invece, è spaventato dalla nuova situazione  e dalla realtà con cui si deve confrontare.  Mario si trova improvvisamente proiettato  in un mondo che non riconosce in cui i  nuovi genitori lo viziano accondiscendendo  ad ogni suo desiderio. Sinossi del Film Nuovo Cinema Paradiso: Salvatore Di Vita, regista affermato a Roma, torna  dopo 40 anni nel natio paese siciliano per i funerali del proiezionista Alfredo che gli insegnò ad amare il cinema. Il ricordo del passato lo aiuta a ridefinire il presente.  Oscar  1989  per il film  straniero e  2° premio  al  Festival di Cannes. G. Tornatore fa un cinema della ridondanza,    un'elegia sulla morte del  cinema  in  sala nelle cadenze di un melodramma popolare, ma rivisitato con  l'ottica scaltra di  un  cineasta  di  talento,  europeo  e,  insieme,  profondamente siciliano.  i  una  forza generosa  di  cui l'anemico cinema italiano degli anni '80 aveva bisogno.  Distribuito all'estero come  Cinema  Paradiso.  5  premi della British Academy:  film  straniero,  sceneggiatura,  P.  Noiret,  S.  Cascio,  musiche di  Ennio e Andrea Morricone.
  28. 28. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Sbagliando s’impara: ROLEPLAY “Il tempo è solo una scusa!” ‐Connettivi Es. tra l’altro, poi, dopo di che, allora, invece, infine,  purtroppo, qualunque altro sport… ‐Frasi giuste: Ti va di venire con me in palestra? Non ho voglia, non mi va fare sport!  Problemi alla schiena!  Mal di schiena! La cosa migliore per la schiena è ….! Fa benissimo nuotare per la schiena! Nuotare molto è di ottimo aiuto! E’ il modo migliore per rilassarsi! Nuotare è un’ottima alternativa alla medicina tradizionale. Unità 7. Mens sana … Unità 7. Mens sana … Sbagliando s’impara: ROLEPLAY “I vantaggi e gli svantaggi della medicina alternativa!” ‐Connettivi Es. tra l’altro, poi, secondo me, la mia opinione è, dopo di  che, allora, invece, infine, purtroppo … ‐Frasi giuste: sono favorevole / sono contraria … Es.  Gli svantaggi fondamentali sono … Lo svantaggio principale è … Il vantaggio più importante è … Il vantaggio principale è … Non si prendono prodotti non naturali … Per la schiena le sessioni di agopuntura sono un miracolo/pericolo
  29. 29. Produzione scritta: Problemi di salute • Scrivere  un  testo,  aperto,  rassicurare,  descrivere  sintomi, raccontare, (scrittura numero di parole: 150) • Nel  mese  scorso  hai  avuto  alcuni  problemi  di  salute;  oggi  il  medico  ti  ha  visitato  e  ha  visto  le  tue  ultime  analisi. (scrittura numero di parole: 150) • Scrivi una lettera a tua madre (di circa 150 parole) per  rassicurarla sul tuo stato di salute.

×