10 Novembre 2011Appunti sul Bangladesh
Il Bangladesh in pillole       •Nome: Repubblica  Democratica del Bangladesh•Indipendenza: dal Pakistan nel               ...
•Valuta: Taka                  •Lingua ufciale: Bengali•Altre lingue parlate: Urdu, Chakma, Marma, Garo, Khasi,           ...
Cronologia del Bangladesh I                                              1971 1757                1947         1970       ...
Cronologia del Bangladesh II                                                                2008                          ...
• Il Bangladesh è una Repubblica democratica                            indipendente.           • Il Parlamento è a camera...
Situazione economica I                                                  Il Bangladesh è                                   ...
Situazione economica IIL’agricoltura resta il settore più    importante dell’economia,  contribuendo al 20% del PIL.La mag...
Situazione economica III  Nelle zone costiere delBangladesh è molto difusa  la pesca, soprattutto dei        gamberetti.  ...
Microcredito          Muhammad              Yunus           Chittagong         28 giugno 1940      Premio Nobel per la Pac...
Quadro sociale del Paese IIndice di sviluppo umano     Pil pro capite:     (HDI): 0,500.              $ 1700Il Bangladesh ...
Quadro sociale del Paese II      Età media: 23.3 anni.    Mortalità materna: 380 su             100.000.    Mortalità infa...
Il Bangladesh a confronto:  lArea del Sud- Est asiatico
Il Bangladesh a confronto:  lArea del Sud- Est asiatico
La situazione femminile                                   La cultura                                patriarcale del       ...
Il fenomeno delle spose bambine Il 58% delle ragazze si sposa tra i 16 ed i 18 anni. Imatrimoni prematuri sono illegali ne...
La violenza sulle donneIn Bangladesh si   consuma ilmaggior numero    di atti di  violenza nei confronti delle    donne, l...
Il caso delle donne sfregiate         dallacido solforico                            «Se una donna                        ...
Clima   Il clima del Bangladesh è tropicale con inverni miti da    ottobre a marzo, ed una  stagione calda e umida da     ...
A questo proposito si ricorda il disastro del novembre 1970 causato dal ciclone Bhola nel   quale persero la vita oltre   ...
Li chiamano i profughi  climatici. Sono costretti a   migrare in altre terre, a volte illegalmente, poiché    nella loro n...
Focus sugli Obiettivi del Millennio          Oggi il 40% della popolazione vive al di sotto          della soglia di pover...
Anche se il tasso è in diminuzione, la                riduzione della mortalità materna              rimane una sfda. Bass...
Limpegno di GTV in Bangladesh
Il progetto: “Sensibilizzazione a scuolasulla gestione del rischio di           eventi calamitosi”                 •Luogo:...
•Metodologia dazione: percorsi formativi nelle                     scuole.•Obiettivo: aumento della consapevolezza dei ris...
Graziedellattenzione!
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione bangladesh

1,588 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,588
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
447
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione bangladesh

  1. 1. 10 Novembre 2011Appunti sul Bangladesh
  2. 2. Il Bangladesh in pillole •Nome: Repubblica Democratica del Bangladesh•Indipendenza: dal Pakistan nel 1971 •Superfcie: 143.998 km2 •Popolazione: 159.840.000 (98% di etnia bengali) •Densità demografca: 1000 ab/km2 •Confni: India ad Ovest e Birmania ad Est, mentre a sud è bagnato dal Golfo del Bengala •Capitale: Dhaka •Distretti: Barisal,Chittagong, Dhaka, Khulna,Rajshahi, Rangpur, Sylhet.
  3. 3. •Valuta: Taka •Lingua ufciale: Bengali•Altre lingue parlate: Urdu, Chakma, Marma, Garo, Khasi, Santhali, Tripuri, Mro. •Religione: Mussulmana (89,5%); Hindu (9.6%) •Capo di Stato: Zillur Rahman •Capo di Governo: Sheikh Hasina
  4. 4. Cronologia del Bangladesh I 1971 1757 1947 1970 Lotte tra bengalesi e 26 marzo La Gran punjabi. Bretagna Nasce la Emerge Repubblica inizia ad lAwamiimpadronirsi Popolare del League Bangladesh dellIndia Fine Impero britannico. Nasce lUnione Indiana e del Pakistan
  5. 5. Cronologia del Bangladesh II 2008 1996 1975 1991 1974 1981- 82 2001 Hasina, “Governo del democra- Mujibur Colpo di consenso Rahman, Stato, tizzazione Nazionale” del Paese Stato di dittatura Di Sheikhemergenza militare Hasina Ziaur Rahman Khaleda Zia, primo Khaleda fonda il Zia, Bangladesh Governo democratico Stato di National emergenza Party
  6. 6. • Il Bangladesh è una Repubblica democratica indipendente. • Il Parlamento è a camera unica (eletto ogni 5 anni a sufragio universale).Politica • L’Assemblea detiene il potere legislativo. • Il Presidente, ovvero il Primo Ministro, divide il potere esecutivo con i membri del gabinetto proposti dal capo di governo. • Gabinetto: 90% membri del Parlamento; 10% “tecnici”. Nella foto: La sede del Parlamento, a Dhaka.
  7. 7. Situazione economica I Il Bangladesh è caratterizzato daIl tasso medio di crescita reale del una situazione PIL dal 1991 ad oggi e’ pari al economica molto 4.2%, contro il 1.2 %del periodo debole. compreso tra il 1976 e il 1989. Rimane una nazione povera,Le riforme tra il 1990 e 2005 non sovrappopolata e sono servite a risolvere la governata in situazione, anche se hanno maniera diminuito la povertà dal 57% al inefciente 40%. (riforme economiche tardive). Secondo le stime della Banca Mondiale ci sono 56 milioni di persone che vivono al di sotto della soglia di povertà (meno di 2 $ al giorno).
  8. 8. Situazione economica IIL’agricoltura resta il settore più importante dell’economia, contribuendo al 20% del PIL.La maggior parte della produzione riguarda riso, juta e grano. Le coltivazioni, però, risentono delle conseguenze del cambiamento climatico. L’industria tra il 1992 e il 1997 si e’ sviluppata ad un tasso annuo del 7%, principalmente grazie al tessile. Attualmente impiega più di 1,4 milioni di lavoratori, il 90% dei quali sono donne.
  9. 9. Situazione economica III Nelle zone costiere delBangladesh è molto difusa la pesca, soprattutto dei gamberetti. Lacqua è altamente inquinata da pesticidi,arsenico di origine naturale, e scarichi industriali. IlBangladesh vanta un record legato alla acquacoltura dei gamberi.
  10. 10. Microcredito Muhammad Yunus Chittagong 28 giugno 1940 Premio Nobel per la Pace nel 2006
  11. 11. Quadro sociale del Paese IIndice di sviluppo umano Pil pro capite: (HDI): 0,500. $ 1700Il Bangladesh è al 146° posto su 187 Paesi) Speranza di vita alla nascita: 63 anni Tasso di alfabetizzazione: 48,8%
  12. 12. Quadro sociale del Paese II Età media: 23.3 anni. Mortalità materna: 380 su 100.000. Mortalità infantile entro il primo anno di vita: 52 ogni mille nascite. Mortalità infantile entro il 5° anno di vita: 69 ogni mille nati vivi. Bambini registrati alla nascita: 10%.
  13. 13. Il Bangladesh a confronto: lArea del Sud- Est asiatico
  14. 14. Il Bangladesh a confronto: lArea del Sud- Est asiatico
  15. 15. La situazione femminile La cultura patriarcale del Bangladesh è fondata sui dettami dellIslam conservatore. •1972 : diritto di voto alle donne •Bassa partecipazione politica•Leggi discriminatorie in materia di eredità
  16. 16. Il fenomeno delle spose bambine Il 58% delle ragazze si sposa tra i 16 ed i 18 anni. Imatrimoni prematuri sono illegali nel Paese (per la legge letà minima per le ragazze è 18 anni, per i ragazzi 21), ciononostante sono praticati dalla maggioranza della popolazione..
  17. 17. La violenza sulle donneIn Bangladesh si consuma ilmaggior numero di atti di violenza nei confronti delle donne, la maggior parte dei quali avvengono tra le mura domestiche.
  18. 18. Il caso delle donne sfregiate dallacido solforico «Se una donna rifuta luomo, «Chi mi ha luomo sifatto questo arrabbia e la voleva ustiona conrovinarmi la lacido per vita per impedire che sempre» altri uomini possano innamorarsi di lei»
  19. 19. Clima Il clima del Bangladesh è tropicale con inverni miti da ottobre a marzo, ed una stagione calda e umida da marzo a giugno. La maggior parte delleprecipitazioni si verifcano dagiugno a ottobre, periodo che viene identifcato come la stagione dei monsoni. Quasi ogni anno si verifcano calamità naturali quali inondazioni, cicloni tropicali, tornado e mareggiate. Essi si combinano con i danni provocati dalla deforestazione, dal degrado del suolo e dallerosione.
  20. 20. A questo proposito si ricorda il disastro del novembre 1970 causato dal ciclone Bhola nel quale persero la vita oltre 300.000 persone. Nel 1991 una pesante inondazione e un ciclone devastante di abbatterono sul Bangladesh, causando gravi perdite umane (circa 150.000 persone).Il più recente disastro, il cicloneSidr del 2007, ha investito le coste del Bangladesh sud- occidentale. Ha causato la perdita di oltre 3000 persone, il collasso di gran parte delle infrastrutture locali ed hadevastato più di 650.000 ettari di coltivazioni.
  21. 21. Li chiamano i profughi climatici. Sono costretti a migrare in altre terre, a volte illegalmente, poiché nella loro non possonorimanere. Cicloni, tempeste e mareggiate travolgono qualsiasi cosa trovino sul loro passaggio. I cambiamenti climatici stanno avendo conseguenze disastrose sull’agricoltura, che costituisce il 50% del sostentamento alimentare della popolazione, rendendo impossibile la permanenza di questo popolo sulla terra.
  22. 22. Focus sugli Obiettivi del Millennio Oggi il 40% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. Il tasso medio annuo di riduzione della povertà è pari all1,34%. Iscrizione alla scuola primaria: 87%, ma altitassi di abbandono (tasso di scolarizzazione basso). Alfabetizzazione degli adulti: 54%. Luguaglianza di genere è stata raggiunta per quanto concerne listruzione primaria e secondaria. Rapporto tra genere e agricoltura. Sono stati compiuti passi importanti per ridurre la mortalità infantile. Se il trendpersiste lobiettivo sarà raggiunto nel 2015.
  23. 23. Anche se il tasso è in diminuzione, la riduzione della mortalità materna rimane una sfda. Bassa percentuale di personale ostetrico qualifcato. Riduzione della difusione della malaria: •2001→ 42/100.000 •2005→ 34/100.000 Progressi per quanto riguarda laccesso allacqua potabile e alle latrine sanitarie nelle aree rurali. Sfda al mantenimento della biodiversità. Aumento delle linee telefoniche e diinternet (telefono cellulare), ma il tassodi occupazione giovanile è ancora basso.
  24. 24. Limpegno di GTV in Bangladesh
  25. 25. Il progetto: “Sensibilizzazione a scuolasulla gestione del rischio di eventi calamitosi” •Luogo: distretti di Pirojpur e Mathbaria, Bangladesh del Sud. •Partner Locale: Steps Towards Development. •Benefciari: 24 scuole di 8 unioni, indirettamente ne benefciano circa 240.000 membri della comunità.
  26. 26. •Metodologia dazione: percorsi formativi nelle scuole.•Obiettivo: aumento della consapevolezza dei rischi derivanti dalle calamità naturali; gestione di situazioni di crisi.•Attività previste: misure di prevenzione, misure di gestione della crisi, educazione alla gestione ambientale, promozione dei diritti dei gruppi più svantaggiati, sostegno psicologico e sviluppo di attività socio- ricreative. •Strategia: formazione iniziale di un gruppo di insegnanti che a loro volta formeranno il gruppo degli studenti volontari e trasmetteranno poi le conoscenze nelle rispettive comunità [circolo virtuoso di apprendimento attivo e partecipato]. •Enti fnanziatori: Regione Trentino- Alto Adige.
  27. 27. Graziedellattenzione!

×