Ruolo del tratto di personalità nei giochi economici.

716 views

Published on

Presentazione della tesi per la seduta di laurea triennale in Scienze e Tecniche di Psicologia Cognitiva Applicata

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
716
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
9
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ruolo del tratto di personalità nei giochi economici.

  1. 1. Ruolo del tratto di personalità nei giochi economici Relatore laureando Prof. Nicolao Bonini Gregorio Marchi
  2. 2. Concetti base • Game Theory (GT): modello matematico utilizzato per schematizzare il comportamento. Gli schemi strategici con le azioni migliori sono dette equilibri. • Gli agenti scelgono le strategie di comportamento in base ad utilità massima. - Ultimatum Game (UG) 9€ e 1€ - Dictator Game (DG) 10€ e 0€
  3. 3. Concetti base • Personalità: set dinamico di caratteristiche che influenza cognizione, comportamento e motivazione. (Ryckman R.M. 2004) • Modelli della personalità a tratti: la personalità è definibile tramite l’integrazione di tratti, ovvero di “pattern abituali di pensiero, comportamento ed emozione (Kassin S. 2003)
  4. 4. Unire i punti • Secondo noi la personalità è una delle variabili che spiegano alcune delle previsioni non corrette della GT. Ovvero • Secondo noi il modello dei tipi e dei tratti di personalità spiega le previsioni non corrette della GT e la varianza dei comportamenti dei soggetti.
  5. 5. L’esperimento • Prima fase: somministrazione a 180 soggetti del questionario itapi-g. • Selezione di 61 soggetti divisi in 3 gruppi in base a 2 tratti: – Emotive: alta empatia, bassa difensività – Neutral: media empatia, media difensività – Cognitive: bassa empatia, alta difensività • Seconda fase: somministrazione dei giochi a 37 soggetti.
  6. 6. Itapi-G • Elaborato da team coordinati dal Prof. Felice Perussia. • Modello a 7 tratti-fattore (emersi): – Empatia – Difensività – Vulnerabilità – Coscienziosità – Immaginazione – Dinamicità – Introversione
  7. 7. I task • Indicare con un grado di preferenza da 1 a 10: Per l’UG Per il DG •Allocazione •Emozione all’accettazione •Emozione al rifiuto •Stima di accettazione •Allocazione •Emozione In più •Lotteria personale Ogni sub task presenta le 11 allocazioni possibili.
  8. 8. Risultati UG Media Dev.st. DG Media Dev.st. Totale 5,9 1,7 Totale 6,6 2,1 Emotive 5,1 0,3 Emotive 5,2 0,4 Neutral 6,9 2,3 Neutral 7,5 2,2 Cognitive 6,1 1,8 Cognitive 8,0 2,5 • In tabella: trattenute dei soggetti in €.
  9. 9. Risultati • In grafico: trattenute dei soggetti. 0 0 0 0 26 1 3 0 1 5 0 0 0 0 19 3 2 2 1 9 0 5 10 15 20 25 30 $1 $2 $3 $4 $5 $6 $7 $8 $9 $10 ƒ Trattenuta Trattenute generali Trattenute nell'Ultimatum game Trattenute nel Dictator game
  10. 10. Risultati • In grafico: trattenute per gruppo. 5.1 6.9 6.1 5.2 7.5 8 $0 $2 $4 $6 $8 $10 $12 emotive neutral cognitive gruppi Trattenute dei soggetti per gruppo Trattenute dei soggetti nell'Ultimatum Game Trattenute dei soggetti nel Dictator Game
  11. 11. Interpretazione Come volevasi dimostrare • Emotive: il loro comportamento è uguale nei due giochi. Riconduciamo ciò alla forte componente empatico-solidale della loro personalità. • Cognitive: nel DG avviene uno “sgancio” da strategia, possono essere esplicitamente egoisti e lo fanno.
  12. 12. In più - UG • Abbiamo trovato una relazione tra la stima della probabilità di accettazione di una particolare allocazione e allocazione proposta negli emotive e nei cognitive. • Emotive e cognitive hanno un’alta aspettativa di veder accettate le proprie allocazioni. • Riteniamo che per i primi sia dovuto ad un’aspettativa di trattamento equo di ritorno, per i secondi come fiducia nel “contentino” lasciato.
  13. 13. In più - UG • Ciò si riflette sull’emozione al rifiuto – Emotive: sono indifferenti (xm = 5,33 s = 4) – Cognitive: sono un po’ più tristi (xm = 3,75 s = 4) • I neutral sono molto tristi (xm= 2,75 s= 1,88), riteniamo che l’avere i tratti medi non porti loro la sicurezza data dall’empatia né dal forte ego.
  14. 14. Fine Grazie per l’attenzione!

×