Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Linfoadenopatie e Medico di Famiglia

10,880 views

Published on

Linfoadenopatie nello studio del Medico di Famiglia. Benigne nella maggior parte dei casi.

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

Linfoadenopatie e Medico di Famiglia

  1. 1. Lelinfoadenopatienello studio del medico di famiglia Giovanni PAGANA MMG - Catania Animatore di Formazione FIMMG – METIS SIMG
  2. 2. Riscontro di linfoadenopatia in pazienti per:motivi diversiper linfoadenopatiaMedico decide senormaleo fare accertamenti (eco, biopsia)
  3. 3. LINFOADENOPATIAdefinizione: linfonodi di dimensioni anormali (> 1,0-1,5 cm) linfonodi di consistenza anormaleepidemiologia: eta’ > 40 anni: 4% rischio di tumore eta’ < 40 anni: 0.4% rischio di tumore Studio olandese 1% delle linfoadenopatie senza causa nota sono dovute a tumorelinfoadenopatia localizzata: 1 sola area interessata generalizzata: 2 o piu’ aree interessate non contigue
  4. 4. Linfoadenopatia:La stessa causa può causare linfoadenopatialocalizzatao generalizzataGeneralizzata è più spesso non maligna
  5. 5. In medicina generale 2/3 dei casida causa non specificata o infettivaMeno dell’ 1% dei casi e’ maligno
  6. 6. In uno studio: Su 220 casi si vede che:186 (84%) benigni : 112 (63%) linfoadenopatia aspecifica o reattiva 74 (37%) mononucleosi, toxoplasmosi, tubercolosi 34 (16%) maligna: linfomi, metastasi di adenocarcinomi
  7. 7. La maggior parte (84%) e’aspecifica e richiede pochi accertamenti
  8. 8. VisitaLocalizzata o regionaleGeneralizzataDimensioniTramaDolorabilità palpatoriaSegni infiammatori della cuteLesioni cutaneeSplenomegaliaEsame orecchio naso e gola per linfonodi cervicali e uso di tabacco
  9. 9. Adenopatia distrettuale cervicale Occipitale: cuoio capelluto Periauricolare: congiuntiva, m. da graffio di gattoBenigne sono più frequenti: Infezione vie aeree,lesioni orali, dentali, mononucleosi, altri virusMaligne: carcinomi metastatici da testa e collo, damammella, da polmone, da tiroide
  10. 10. Adenopatia distrettuale Sovraclaveare Scalenica Sempre anomale:Drena polmone (ca polmone)Drena mammella (ca mammella)Drena spazio retroperitoneale (linfomi, altre neo, processi infettivi, ca testicolo, ca ovaio)
  11. 11. Linfonodo di VircowE’ sovraclaveare sinistro ed e’ infiltrato, duro.Viene da carcinoma primitivo gastrointestinale
  12. 12. Adenopatia distrettuale ascellareBenigna: ferite, infezioni arto sup. omolaterale Maligna: melanoma, linfoma,carcinoma mammella nella donna
  13. 13. Adenopatia distrettuale inguinaleTraumi arti inferioriInfezioni SessualiLinfogranuloma venereoSifilide primariaHerpes genitaleUlcera molleInfezioni Non SessualiTumori:LinfomiMetastasi da carcinomi rettaliMetastasi da organi genitaliMetastasi da arti inferiori (melanoma)
  14. 14. Cause più frequenti di linfoadenopatiaInfezioni Tumori linfatici EBV linfoma di Hodgkin Toxoplasmosi linfoma non-Hodgkin Cytomegalovirus LLC Febbre da graffio di gatto LLA Faringite LMA Tubercolosi Scarlattina Tumori metastatici Varicella Zoster Virus melanoma HBV carcinoma mammario HIV carcinoma polmonare Rosolia carcinoma gastrico parotite carcinoma prostatico carcinoma renaleMalattie del collagene e vasculiti tumori del collo RA LES
  15. 15. Anamnesigraffio da gatto (Toxoplasmosi)ingestione di carne cruda (Toxoplasmosi)puntura di zecca (Lyme Disease)esposizione alla TBCtossicodipendenze (IV)trasfusioniviaggi in Africa, Asia, Australia Leishmania febbre tifoideDiagnosi:emocromo ed ematochimici completisierologia per HIV, EBV, toxo, CMV, HBV, HCVRx toraceEco addomeBiopsia linfonodale (FNA, core biopsy or excision biopsy)
  16. 16. linfonodo iperplastico linfoma diffuso a piccole cellule
  17. 17. COMPORTAMENTO DI FRONTE AD UNA LINFOADENOPATIA DI NATURA IMPRECISATA I Linfonodo/i < 2 cm. senza caratteristiche semeiologiche patologiche o sede sospetta SORVEGLIANZA
  18. 18. COMPORTAMENTO DI FRONTE AD UNA LINFOADENOPATIA DI NATURA IMPRECISATA IILinfonodo/i > 2 cm.indipendentemente dalle Linfonodo/i < 2 cm. caratteristiche con caratteristiche semeiologiche semeiologiche patologiche o dalla sede o sede sospetta ITER DIAGNOSTICO per linfoadenopatia localizzata o generalizzata
  19. 19. ITER DIAGNOSTICO NELLE LINFOADENOPATIE PERSISTENTILINFOADENOPATIE LOCALIZZATE: I livello• Es. emocromocitometrico, VES, PCR• Ig sieriche, GOT/GPT• Anticorpi anti-toxoplasma, CMV, EBV, anti-Bartonella Coxsachie, Adenovirus• Test “doppia Mantoux” (PPD+MNT)• Rx torace• Ecografia loco-regionaleSOLO PER LOCALIZZAZIONI CERVICALI• TAS, Streptozyme• Tampone faringeo e/o nasale• Consulenza ORL
  20. 20. Test alla Doppia Mantoux
  21. 21. ITER DIAGNOSTICO NELLE LINFOADENOPATIE PERSISTENTILINFOADENOPATIE GENERALIZZATE: I livello• Es. emocromocitometrico, VES, PCR• Ig sieriche, GOT/GPT• Anticorpi anti CMV, EBV, rosolia, toxoplasma• Sierodiagnosi, sierologia per lue, VDRL• Anticorpi anti-HIV• Emocolture• Anticorpi anti-organo e non organo specifici II livello• Fattore reumatoide LINFOADENOPATIE LOCALIZZATE• Cellule LE• Aspirato midollare
  22. 22. ITER DIAGNOSTICOLinfoadenite Diagnosi Nessun orientamento batterica eziologica diagnostico non batterica Terapia specifica Terapia (se possibile) antibiotica + FANS per 10 giorniAcuta Ago-aspiratominimamente Es. colturalesuppurata TERAPIA MIRATA Risoluzione BIOPSIA adenopatia LINFONODALE Incisione eAcuta suppurata drenaggioe colliquata chirurgico DIAGNOSI
  23. 23. Ecografia linfonodale
  24. 24. Grazie per lacortese attenzione Giovanni Pagana

×