Apprendimento significativo con le tecnologie

2,077 views

Published on

Slide Marconato A Didamatica08

1 Comment
2 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
2,077
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
15
Actions
Shares
0
Downloads
84
Comments
1
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Apprendimento significativo con le tecnologie

  1. 1. Apprendimento Significativo con le Tecnologie G. Marconato e P. Litturi Provincia Autonoma di Bolzano per Didamatica 2008 Taranto 18 – 30 aprile 2008
  2. 2. Struttura dell’intervento <ul><li>Il contesto </li></ul><ul><li>Le sfide </li></ul><ul><li>I riferimenti concettuali </li></ul><ul><li>Il progetto LWT </li></ul><ul><li>Un esempio </li></ul><ul><li>Sviluppi </li></ul><ul><li>Conclusioni </li></ul>
  3. 3. 1. Il contesto <ul><li>La Provincia Autonoma di Bolzano </li></ul><ul><li>La Formazione Professionale </li></ul><ul><li>Il Sistema Copernicus www.copernicus.bz.it </li></ul><ul><li>Il progetto Pionieri www.copernicus-bz-pionieri.it </li></ul><ul><li>Il progetto LWT www.apprendereconletecnologie.it </li></ul>
  4. 4. Il contesto culturale <ul><li>Nessuna tecnologia ha mai migliorato l’apprendimento (senza un “pensiero” didattico </li></ul><ul><li>Le tecnologie dovrebbero aiutare lo studente ad apprendere più che l’insegnante ad insegnare </li></ul><ul><li>Insegnamento istintivo e professionale </li></ul><ul><li>Nulla è più pratico di una buona teoria (K. Lewin) </li></ul>
  5. 5. 2a. Le sfide degli studenti della FP <ul><li>Sotto-motivati </li></ul><ul><li>Concrete thinkers (Piaget - concrete operational) </li></ul><ul><li>Non amano le teorie </li></ul><ul><li>Non abili nel pensiero astratto </li></ul>
  6. 6. 2b. Le sfide delle tecnologie <ul><li>Molti usi didattici delle tecnologie non hanno migliorato l’apprendimento </li></ul><ul><li>Molti studi sull’apprendimento evidenziano caratteristiche dei processi cognitivi per cui un utilizzo adeguato dalle tecnologie potrebbe migliorare la qualità dell’apprendimento </li></ul>
  7. 7. 3. I riferimenti concettuali (1) <ul><li>Per l’apprendimento </li></ul><ul><li>Per l’uso didattico delle tecnologie </li></ul>
  8. 8. 3. I riferimenti concettuali (2) <ul><li>Per l’apprendimento: apprendimento significativo </li></ul><ul><li>Le persone sono in grado di dare un senso a ciò apprendono </li></ul><ul><li>Apprendimento che può essere utilizzato dalle persone per risolvere problemi e per realizzare attività, successivamente ed in contesti differenti </li></ul><ul><li>L’apprendimento significativo è l’opposto della memorizzazione </li></ul>
  9. 9. L’apprendimento significativo… <ul><li>è attivo : si interagisce con l’ambiente, si manipolano gli oggetti presenti in quell’ambiente e si osserva l’esito dell’azione; </li></ul><ul><li>è costruttivo : si articolare cosa è stato fatto e si riflettere sulle attività e sulle osservazioni; </li></ul><ul><li>è intenzionale (goal-directed): si fa qualcosa per uno scopo; </li></ul><ul><li>è’ cooperativo, conversazionale, collaborativo: si negozia socialmente una comune comprensione; </li></ul><ul><li>è autentico : è complesso e contestuale </li></ul>
  10. 10. L’ apprendimento significativo è caratterizzato da <ul><li>investigazione, </li></ul><ul><li>esplorazione, </li></ul><ul><li>scrittura, </li></ul><ul><li>modellamento, </li></ul><ul><li>comunicazione, </li></ul><ul><li>progettazione, </li></ul><ul><li>Visualizzazione </li></ul><ul><li>valutazione. </li></ul>
  11. 11. Le tecnologie per <ul><li>investigare, </li></ul><ul><li>esplorare, </li></ul><ul><li>scrivere, </li></ul><ul><li>costruire modelli, </li></ul><ul><li>costruire comunità, </li></ul><ul><li>comunicare con altre persone, </li></ul><ul><li>progettare e visualizzare </li></ul>
  12. 12. 4. Il progetto LWT www.apprendereconletecnologie.it
  13. 13. Le “attività di apprendimento” in LWT (1) <ul><li>Uso di WebQuest da parte degli studenti </li></ul><ul><li>Uso di blog su argomenti curricolari da parte degli studenti </li></ul><ul><li>Wiki prodotti dagli studenti </li></ul><ul><li>Progetti multimediali costruiti dagli studenti </li></ul><ul><li>Uso di mappe concettuali su argomenti curricolari o su casi </li></ul><ul><li>Video dimostrazioni e Video-Feedback prodotti dagli studenti </li></ul>
  14. 14. Le “attività di apprendimento” in LWT (2) <ul><li>Biblioteca di casi (Database) di storie professionali reali costruita dagli studenti </li></ul><ul><li>Strategie di interrogazione </li></ul><ul><li>Uso di analogie da parte degli insegnanti </li></ul><ul><li>Uso da parte degli studenti di simulazioni sviluppate in SimQuest </li></ul><ul><li>Costruzione di simulazioni con SimQuest </li></ul><ul><li>Strategie di valutazione autentica </li></ul>
  15. 15. Allora, come aiutare gli studenti della FP a dare un senso alla propria formazione? <ul><li>Inserire l’istruzione in casi (situazioni in cui le idee sono applicate) </li></ul><ul><li>Casi che rappresentano esperienze </li></ul><ul><li>Casi che sono il focus dell’apprendimento. </li></ul><ul><li>Casi basati sulla pratica (ciò che la gente fda) vs. teoria (descrizioni formali) </li></ul>
  16. 16. Casi come Storie <ul><li>Casi che presentano “storie” </li></ul><ul><li>Le storie sono la forma più naturale di costruzione di senso: al lavoro ci si appoggia sulle storie per negoziare e risolvere problemi </li></ul><ul><li>Gli esseri umani hanno una innata abilità di organizzare e di rappresentare la propria esperienza in forma di storie. </li></ul><ul><li>Le storie possono fungere da sostituti dell’esperienza diretta </li></ul>
  17. 17. Le diverse funzioni dei casi (Jonassen)
  18. 18. Casi come esempi <ul><li>Prototipi che possono essere usati per comprendere meglio una tematica </li></ul>
  19. 19. 5. Un esempio di formazione basata su casi
  20. 20. Casi applicati alla Formazione Professionale
  21. 21. 6. Sviluppi <ul><li>Pionieri Plus </li></ul><ul><li>Corso-concorso abilitante </li></ul>
  22. 22. 7. Conclusione <ul><li>le tecnologie non sono usate per l’organizzazione e la diffusione di contenuti ma per attivare e sostenere il pensiero che, per l’apprendimento, è il “combustibile” più efficace </li></ul>

×