Presentazione informative fiscali aprile

496 views

Published on

Principali scadenze fiscali mese di Aprile 2012

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
496
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione informative fiscali aprile

  1. 1. NEWS DI INFORMAZIONE FISCALE APRILE 2012 A cura del Dott. Commercialista Domenico Nacci
  2. 2. DECRETO FISCALE: SEMPLIFICAZIONI Spesometro: A partire dal 01/01/2012, torna l’obbligo dicomunicare tutte le fatture emesse e ricevute senza limiti diimporto. Tuttavia, resta fermo il limite dei € 3.600,00 per leoperazioni senza obbligo di fattura. Tale novità coinvolge sia lecomunicazioni trasmesse da inizio anno 2012, sia quelle relativeagli elenchi del 2011 in scadenza entro il 30/04/2012.
  3. 3. Adempimenti formali: L’inosservanza degli adempimenti formali necessari peraccedere a regimi fiscali semplificati e/o agevolati, potrà essere sanata dalcontribuente previo pagamento della sanzione di € 258.00 e l’esecuzionedell’adempimento da effettuare, a condizione che non siano iniziate azioni diaccertamento.Elenchi “black list”: Sono eliminate le comunicazioni relative alle operazioni diimporto non superiore a € 500.00 effettuate con operatori aventi sede in Paesicon fiscalità privilegiata.
  4. 4. Crediti tributari di modesta entità: Dal 01/07/2012l’Amministrazione Finanziaria non potrà procedereall’accertamento e alla riscossione di crediti relativi a tributi pari oinferiori a € 30.00; tale importo si intende comprensivo disanzioni e interessi ed è riferibile ad ogni periodo d’imposta. Crediti tributari, iscrizione di ipoteca: Per i crediti tributari diimporto fino a € 20.000,00, l’agente della riscossione non potràiscrivere ipoteca né eseguire espropriazioni.
  5. 5. Lettere d’intento: La comunicazione che il fornitore deve inviareall’Agenzia delle Entrate dei dati delle lettere d’intento ricevutedagli esportatori abituali, dovrà essere inviata entro la primaliquidazione IVA che comprende le forniture effettuate dopo lelettere d’intento.Spese delle imprese minori: Le spese di competenza di 2 periodid’imposta possono essere dedotte dalle imprese minori per interonell’esercizio in cui è registrato il documento.
  6. 6. Privacy: E’ stato abolito l’obbligo di redazione o aggiornamento delDocumento Programmatico sulla Sicurezza (DPS) prescritto dal Codice dellaprivacy; è bene precisare che restano obbligatorie le altre misure minime disicurezza a tutela del corretto trattamento dei dati personali.Immobili all’estero: L’IMU sugli immobili detenuti all’estero non è dovuta se ilrelativo importo, determinato nella misura dello 0.76% sul valore/costo all’attod’acquisto, risulta inferiore al € 200.00
  7. 7. Rateazione dei ruoli: I contribuenti che decadono dal piano dirateazione dell’avviso bonario possono accedere all’istituto dellarateazione per momentanea difficoltà economica. La decadenzadal beneficio di rateazione interviene solo nel caso di mancatopagamento di 2 rate consecutive.Pignoramenti: L’agente della riscossione, per il recupero coattivodei crediti, potrà procedere al pignoramento di 1/10 dellostipendio se questo non supera € 2.000,00, 1/7 se è compreso fra€ 2.000,00 e € 5.000,00, mentre per stipendi superiori a €5.000,00 resta il limite ordinario di 1/5.
  8. 8. Scudo fiscale: E’ prorogato al 16/05/2012 il termine pereffettuare il pagamento con F24 dell’imposta di bollo sulle attività“scudate” oggetto di prelievo; tale imposta sarà dovuta in misuradell’1.35% per il 2013 e 0.40% per gli anni successivi.
  9. 9. Tracciabilità del contante: Per gli acquisti di beni effettuati da stranieri nonresidenti in Italia non trova applicazione la norma che impedisce l’uso delcontante per acquisti superiori a € 1.000,00. Il cedente dei beni dovrà pertantoacquisire fotocopia del passaporto del cessionario e apposita attestazionesecondo cui ha residenza fuori del territorio dello Stato, versare il contanteincassato sul proprio c/c e consegnare alla banca la fotocopia del passaportoe dello scontrino fiscale emesso.
  10. 10. Costi da reato: L’indeducibilità dei costi da reato riguarderà solole spese relative a beni o servizi direttamente utilizzati percompiere atti che costituiscono reati non colposi, per i quali siastato emesso il decreto che dispone il giudizio.DECRETO FISCALE: NOVITA’ IVA e scudo fiscale: Il decreto stabilisce che l’adesione agli scudifiscali del 2001 e del 2009 non preclude gli accertamenti inmateria di IVA.
  11. 11. Compensazioni IVA: All’emanazione del provvedimento delDirettore dell’Agenzia delle Entrate, sarà ridotta da € 10.000,00 a€ 5.000,00 la soglia dei crediti IVA utilizzabili in compensazioneprima della presentazione della dichiarazione IVA o dell’istanza dicompensazione trimestrale.
  12. 12. Studi settore: In caso di omessa presentazione dei modelli per lacomunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studidi settore o di indicazione di cause di esclusione o diinapplicabilità non sussistenti, nonché di compilazione con datiinesatti o incompleti da cui consegua una differenza superiore al15%, risulta legittimato il ricorso all’accertamento induttivo.
  13. 13. Limiti all’esportazione di contante: La nuova norma prevede sanzionidifferenziate, ovvero dal 10% al 30% dell’importo eccedente € 10.000,00 sel’eccedenza non supera € 10.000,00; mentre dal 30% al 50% se questa èsuperiore a € 10.000,00.Liste selettive: Le ripetute segnalazioni di comportamenti fiscali non correttipervenute all’Agenzia delle Entrate o alla Guardia di Finanza, faranno sì chel’operatore venga inserito in una lista dalla quale l’AmministrazioneFinanziaria dovrà attingere per la programmazione degli accertamenti.
  14. 14. Cancellazione partite IVA inattive: L’Agenzia delle Entrateindividua i soggetti titolari di partita IVA che non hannopresentato la dichiarazione di cessazione e comunica l’intento diprocedere alla cessazione d’ufficio della partita IVA. In assenza divalide giustificazioni l’Agenzia provvederà alla cessazione dellasuddetta e all’iscrizione a ruolo della sanzione da € 516.00 a €2.065,00.
  15. 15. Imposta di bollo: Dal 01/01/2012 viene estesa ai depositi bancari e postali l’imposta di bollo in misura dell’1 per mille per il 2012 e 1.5 per mille a partire dal 2013.ACE: APPROVATO IL DECRETO ATTUATIVOIl D.L. 201/2011 (“Decreto Salva Italia”) ha previsto la possibilità, per le societàdi capitali residenti soggettead IRES art. 73, TUIR e per le imprese individuali, le S.n.c. e le S.a.s. incontabilità ordinaria, di dedurre un importo corrispondente al rendimentonozionale del nuovo capitale proprio. Il nuovo meccanismo denominato ACE introduce, in particolare, una riduzionedel prelievo delle impostesui redditi commisurata al nuovo capitale immesso nellimpresa
  16. 16. RIVALSA DELL’IVA ACCERTATA ANCHE PER OPERAZIONINON FATTURATELa possibilità di rivalersi sulla controparte dell’IVA pagata aseguito di accertamento, non è limitata alle operazioni per le qualisia stata originariamente emessa una fattura irregolare. Inparticolare la rivalsa post-accertamento è consentita anche inrelazione ad operazioni originariamente non fatturate, in tutto oin parte
  17. 17. DETRAIBILE IVA SU ACQUISTO PER IMPRESEALBERGHERIELa norma generale prevede che non è ammessa in detrazionel’imposta relativa all’acquisto di immobili a destinazione abitativa.Tale disposizione non è, tuttavia, applicabile nei confronti diimprese che hanno per oggetto principale dell’attività esercitata lacostruzione di predetti fabbricati e coloro che pongono in esserelocazioni esenti di cui all’art. 10. L’Agenzia delle Entrate precisache è detraibile l’IVA sugli acquisti di immobili a destinazioneabitativa e sulle corrispondenti spese, nel caso in cui il fabbricatosia utilizzato nell’ambito di attività turistico-alberghiere.
  18. 18. QUADRI UNICO 2012 PER ATTIVITA’ FINANZIARIEALL’ESTEROPer adempiere correttamente agli obblighi dichiarativi relativi agliinvestimenti (immobili e attività finanziarie) detenuti all’estero, apartire dall’UNICO 2012, dovrà essere compilato anche il quadroRM relativo alla liquidazione della minipatrimoniale introdotta dal“Decreto Salva Italia”, oltre ad RW e RL.

×