TERRA - quotidiano - 27/02/2011

987 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
987
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

TERRA - quotidiano - 27/02/2011

  1. 1. Il domenicale Olof Palme 25 anni dopo, i tesori della Libia, utopisti multimediali, Scampia nei murales di Pignataro, la scalata di Fujimori junior in Perù, il sud di Peppe Voltarelli Anno VI - n. 49 - domenica 27 febbraio 2011 - E 1,50 Politica Sabato pieno di impegni per il premier. prima il messaggio a un convegno del pri. poi, comizio contro prof e comunisti A scuola da Berlusconi Duro attacco del presidente del Consiglio all’istruzione pubblica, «dove gli insegnanti inculcano idee diverse rispetto a quele della famiglia». poi, l’ennesimo tentativo di riavvicinamento al mondo cattolico: «Mai adozioni per i single» Garzia a pagina 2 Libia In fondo Fine della il governatore luna di miele. e il pianeta terra «Gheddafi Luca Bonaccorsi non ha più il Mario Draghi è uno dei migliori controllo del central banker contemporanei, e senz’altro il miglior candidato Paese». Ora per la direzione della Bce quan- do scadrà il mandato di Trichet. il Cavaliere Come molti suoi colleghi pe- rò vive in un luogo che, a volte, segue l’Onu. appare assai lontano dal piane- Dal ministro ta di noi cittadini, consumatori, imprenditori. della Difesa La Nella relazione tenuta ieri al Fo- rex il governatore di Bankitalia Russa l’affondo ha ribadito il grande problema italiano: la mancanza di cresci- decisivo: ta. I motivi per cui l’Italia langue però sono solo sfiorati dall’ana- «Il trattato lisi di Draghi. Pochi e fuggevo- li gli indizi “qualitativi”. L’impo- d’amicizia stazione resta essenzialmente è sospeso» quantitativa e monetaria. Sul pianeta Draghi il problema del- Dabbous a pagina 3 le banche è che la loro struttu- Mal Trattato ra di costi è troppo alta e i patri- moni ancora da rafforzare. Sul nostro pianeta succedono inve- ce cose così: Terra e’ una piccola azienda. Poco piu’ di 20 dipen- denti. Che usufruisce di finan- ziamenti pubblici legati, teori- camente, alla propria struttura di costi. Il finanziamento pub- blico arriva, normalmente, cir- ca un anno dopo la chiusura del periodo di riferimento. Ma negli ultimi due anni, con Tremonti, i Salute Nevi dei veleni 4 Napoli 8 3D News Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB - Roma tempi si sono allungati. L’anno scorso ci sono voluti 18 mesi per l’incasso. Quest’an- Aborto, il papa «I traffici nel Mediterraneo sono una questione di Nel capoluogo campano è boom di voltagabbana. Sono Editoria, un grido da destra: “Silvio, killer del no siamo già a 15. Nella pratica poi un costo sostenuto a genna- contro chi Stato». Lo denuncia Bratti, capogruppo Pd in venti i consiglieri comunali che hanno cambiato anche dissenso”. Fumetto, dalla Cina con orrore: io 2009 verra’ rimborsato forse a marzo 2011, superando quindi i applica la legge commissione ecomafie tre volte “idea” web-torture agli animali due anni di tempo. Nel frattem- po, per sopravvivere, una picco- Federico Tulli la azienda come Terra ricorre al credito bancario. Stendendo un Prima, il testamento biologico e la velo pietoso sugli interessi che pillola anticoncezionale del giorno dobbiamo pagare per la sem- dopo. Ora l’aborto. Con governo e plice anticipazione di un credi- maggioranza in grave difficoltà to verso lo Stato, quest’anno, la nel tenere insieme la componente banca (Banca di Credito Coope- cattolica a causa dei “bunga bun- rativo) una di quelle che fa tan- ga” di Arcore, sale in continuazio- to business “tradizionale” come ne il prezzo della moneta di scam- piace al governatore, ha ridotto bio con il Vaticano. Per recuperare la disponibilita’ del 70 percento. la faccia nei confronti dell’influen- te vicino non passa giorno senza Ambiente N essun problema sul fronte dei parchi? A leggere i giornali na- zionali gli unici problemi sembrerebbero quelli suscitati dal- Il risultato è che siamo indietro con gli stipendi, con i pagamenti10227 che, in osservanza dell’“etica” cat- Carlo Alberto Graziani le scorribande di orsi e di lupi: ma più che problemi appaiono ai collaboratori, con i fornitori. tolica, non spunti fuori un inter- richiami di colore che si aggiungono a quelli promozionali di caratte- Quelli più robusti reggono, alcu- vento mirato a sacrificare il dirit- re turistico-gastronomico. Qualche notizia è stata data sullo smem- ni non ce la fanno e falliscono. I parchi e le aree 9 772036 443007 to costituzionale dei cittadini ita- bramento del Parco nazionale dello Stelvio tra Regione Lombardia e Anche noi quindi stiamo con- liani all’autodeterminazione. Ieri è Province autonome di Trento e Bolzano, ma solo perché è stato og- tribuendo alla contrazione del- stato Benedetto XVI in persona a naturali protette getto di trattativa per la sopravvivenza del Governo; scarsissime no- la crescita italiana. Non possia- dettare l’ordine del giorno. Attac- tizie su un raccapricciante progetto neve di questi giorni che, pren- mo assumere, programmare, in- cando frontalmente, pur senza devono essere dendo a pretesto il terremoto de L’Aquila, incide pesantemente su ventare un bel nulla se non mo- di per sopravvivere. nominarla, la legge 194/78. due parchi abruzzesi (Parco regionale Sirente Velino e Parco nazio- Segue a pagina 2 rilanciate nale Gran Sasso e Monti della Laga). Segue a pagina 5 Segue a pagina 5
  2. 2. 2 domenica 27 febbraio 2011 >>Politica> Dal transatlanticoDal transatlantico Dopo il via libera del Senato al decreto Millepropoghe, il premier rendenoto che a breve ci sarà un rimpasto del governo rimasto monco in seguito al divorzio dei finianiSilvio rassicura i suoi in titoli pubblici, che oggi sono venduti al 2% e in caso di cam- pagna elettorale salirebbero al- meno al 7-8%». Non può manca- re in un discorso berlusconianoe annuncia battaglia uno sberleffo ai comunisti. Que- sta volta il premier dà prova di ridicola preveggenza: «A dodici anni avevo già chiaro quale fosse l’ideologia comunista. Ho cono- sciuto un giovane sacerdote che © MONALDO/LAPRESSEAldo Garzia mi raccontava cose quasi incre-O dibili sull’Urss. I comunisti di ca- ttenuto ieri il “sì” da par- sa nostra erano e rimangono an- te del Senato sul decre- cora oggi comunisti». Ecco per- to Milleproroghe dopo ché, spiega per la milionesima quello della Camera, sta volta, la sua discesa in campoprendendo forma un Berlusco- nel 1994 voleva «impedire cheni in versione da inginocchiato- la più atroce ideologia della sto-io, quasi clericale. Ma senza al- ria dell’umanità, e cioè il comu-cun pentimento per le notti bra- nismo, prendesse il potere in Ita-ve di Arcore, che anzi sostiene lia».facciano invidia «a quelli della Malgrado l’ottimismo da im-sinistra». Su questo punto il pre- prenditore, Berlusconi ha rice-mier non transige, anche perché vuto ieri due ceffoni (metafori-sta per schierare sui canali Rai ci s’intende). Il primo glielo ha ri-le sue artiglierie (Vittorio Sgar- filato la Confindustria rendendobi e Giuliano Ferrara) che spare- pubblico il suo ultimo rapportoranno le parole “libertà” e “no ai sugli indicatori economici regio-puritani” a ogni scatto di teleco- nali, dove si legge: “L’elevato di-mando. L’occasione delle ester- vario che divide in termini di svi-nazioni sono il Congresso dei luppo il Sud dal resto del PaeseCristiano riformisti (boh?) e un permane in tutta la sua gravità,convegno dei gio- con un gap che riguarda non so-vani Pdl: «Andremo «Finchè lo il Pil ma anche gli aspetti so-avanti sulla riforma governeremo noi ciali del territorio e la qualità del-per le intercettazio- non ci saranno la vita che vi si riscontra”. Il se-ni perché non c’è li- condo schiaffo arriva da Mariobertà in un Paese in mai equiparazioni nita la campagna i sottosegretari devono stare di ranno mai equiparazioni tra le Draghi, governatore della Bancacui appena si alza tra coppie gay acquisti alla Ca- più in Parlamento». Per svelare coppie gay e la famiglia tradizio- d’Italia, impegnato in un conve-la cornetta del tele- e la famiglia mera ci sarà un il suo animo cristiano in una se- nale, cosi come non saranno mai gno a Verona: «I salari d’ingressofono altre persone tradizionale» rimpasto dell’ese- de dove pullulano democristiani, possibili le adozioni di bambini dei giovani sul mercato del lavo-ascoltano. In nes- cutivo rimasto annuncia che ci sarà la novità di per le coppie omosessuali». Se- ro, in termini reali, sono fermi dasun Paese civile le intercettazio- monco in alcune caselle a causa un sottosegretariato per i disa- gue annuncio di battaglia contro oltre un decennio su livelli al dini si possono portare in processo del divorzio dei finiani: «A bre- bili. Altra rassicurazione per de- il testamento biologico. sotto di quelli degli anni Ottanta.come prova». Berlusconi non de- ve faremo una rivisitazione del- mocristiani con il pelo sullo sto- Berlusconi si dice convinto che Il tasso di disoccupazione giova-morde e annuncia fuochi e fiam- la squadra di governo chiedendo maco che si guardano bene dal il governo andrà avanti «perché nile sfiora il 30%». Quella descrit-me sulla giustizia, ma dà pure l’aumento del numero dei sotto- parlare di etica pubblica: «Fin- le elezioni sarebbero molto ne- ta da Confindustria e Draghi è lal’annuncio che essendo quasi fi- segretari perché ora i ministri e ché governeremo noi, non ci sa- gative per i 250 miliardi di debito condizione reale dell’Italia.Salute Benedetto XVI alla Pontificia accademia per la vita: l’interruzione di gravidanza non èmai terapeutica, i medici non ingannino le donne. La replica della ginecologa Elisabetta Canitano SaluteAborto, il papa contro ni anticipate di trattamento, defi- nito dal senatore Pd Ignazio Ma- rino (presidente della commis- sione d’inchiesta sul Servizio sa- nitario nazionale) e dal Comitatochi applica la legge 194 laico nazionale una «norma “con- tro” il testamento biologico» per- ché impedisce di scegliere se es- sere sottoposti ad accanimento terapeutico o meno. Il 24 febbraio scorso sull’ara sa-Tulli dalla prima no un doveroso atto terapeuti- formazioni del nascituro, che sono da sempre orgogliosamen- crificale dei sedicenti difenso- co per evitare sofferenze al bam- determinino un grave perico- te testimoni rispettosi della vo- ri della “vita” è finita la pillo- I medici, ha detto Benedetto bino e alla sua famiglia». L’abor- lo per la salute fisica o psichica lontà dei loro pazienti. E, al con- la del giorno dopo con il pare-XVI all’assemblea plenaria del- to non è mai terapeutico, i me- della donna”. trario, qualcuno vuole trasfor- re del Comitato nazionale per lala Pontificia accademia per la dici non ingannino le donne di- Terra ha chiesto il parere di Eli- marli in portatori di ideologie. bioetica, organo di consulenzavita, «non possono venire me- ce Ratzinger. sabetta Canitano, ginecologa e Se la coppia o la madre decide della presidenza del Consigliono al grave compito di difende- Parole chiare, inequivocabili che presidente di Vita di donna: «La di accogliere un feto malforma- dei ministri, che ha detto sì al-re dall’inganno la coscienza di puntano il dito contro un pas- dolorosissima vicenda di un fe- to nessuno fa loro pressione. Fa- la possibilità per i farmacisti dimolte donne che pensano di tro- saggio chiave della legge 194, to gravemente ammalato e del- re questa ipotesi - conclude Ca- appellarsi al diritto all’obiezio-vare nell’aborto la soluzione a l’articolo 6: “L’interruzione vo- la coppia di genitori che lo por- nitano - è grave- ne di coscienza perdifficoltà familiari, economiche, lontaria della gravidanza, dopo i ta è strettamente materia che ri- mente offensivo La dottoressa non vendere que-sociali, o a problemi di salute del primi novanta giorni, può esse- guarda la relazione fra la coppia per tutta la cate- è presidente di sto anticoncezio-loro bambino. Specialmente in re praticata: quando la gravidan- o la madre e il medico o l’equipe, goria». Vita di donna: nale. Al momentoquest’ultima situazione, la don- za o il parto comportino un gra- a cui si affidano. Mi auguro che Il 7 marzo prossi-na viene spesso convinta, a volte ve pericolo per la vita della don- l’Ordine dei medici di fronte a mo sarà in discus- «Ipotesi del genere non esiste i alcuna legge a cui farma-dagli stessi medici, che l’aborto na; quando siano accertati pro- questo attacco alla categoria in- sione alla Camera sono gravemente cisti obiettori pos-rappresenta non solo una scel- cessi patologici, tra cui quelli re- tervenga prontamente, come ha il disegno di legge offensive per la sano appellarsi.ta moralmente lecita, ma persi- lativi a rilevanti anomalie o mal- fatto in altre occasioni. I medici sulle dichiarazio- nostra categoria» Sarà la prossima?
  3. 3. >>Esteri>> domenica 27 febbraio 2011 3Libia Libia Con molto ritardo il governo italiano prende le distanze dal dittatore nordafricano. Il premier e il ministro La Russa scelgono di seguire la linea dell’Onu: «Stop al trattato d’amicizia» Così BerlusconiSusan DabbousL a battaglia di Tripoli non è stata un bagno di sangue. scarica il Colonnello A fare la differenza, forse, la presenza dei giornalistinella capitale, perché una cosa ècerta: l’assenza della stampa hanuociuto gravemente al popolodi Bengasi, ormai liberata, dovesi contano almeno 1.600 morti © GRITS/AP/LAPRESSEaccertati. Ieri nell’ultima rocca- non saranno le grandi impreseforte del Colonnello l’emittente come Finmeccanica e l’Eni, maal Jazeera ha riferito di una de- le piccole e le medie. Molti ita-cina di morti: le vittime sono liani che stanno abbandonan-tutte persone che hanno tenta- do il Paese lasciano fabbrichet-to di manifestare contro il regi- te e capannoni e si chiedono seme dopo la preghiera del vener- ritroveranno tutto così comedì. Le forze di sicurezza, in bor- l’hanno lasciato. Si tratta per loghese, hanno sparato diretta- più di imprese tessili. Ad ognimente al petto o intesta. Secon- modo l’Italia esporta in Libia dido alcune testimonianze, diver- tutto: dai fiori ai trattori, pas-si feriti sarebbero stati preleva- sando per i generi alimentari. Ilti dagli ospedali e portati via. Paese ha il petrolio ma non pro-La gente ha ancora paura, ma duce nulla: importa quasi tuttonon manca il coraggio di parla- ciò di cui ha bisogno. È invero-re con le tv straniere. Una don- simile pensare che da domanina, per esempio, ha raccontato possano fare a meno di questialla Cnn di aver assistito all’uc- beni. Il problema però è nell’im-cisione dei suoi due vicini di ca- mediato: tutte le commesse re-sa: «I loro corpi sono stati pre- stano in sospeso, se non ven-levati dalla strada e portati via gono confermate si tradurran-- racconta -. Nessuno sa dove». no necessariamente in perdi-Un Paese dove accadono cose te». Solo il tempodel genere non merita di sedere Saif al Islam potrà dire se l’Ita-nella Commissione diritti uma- Gheddafi chiede lia ha mollato il re-ni. Ne è convinta l’Onu che nella una tregua, ma gime del Colonnel-stessa giornata in cui ha stabili- lo troppo tardi perto le nuove sanzioni ha stabilito hanno già reso operativo il con- ma col premier Silvio Berlusco- Russa. Conferme l’opposizione a meritare la fiduciaanche la sua espulsione dall’or- gelamento dei Beni della fami- ni e poi con ministro della Dife- arrivano anche Bengasi sta già della nuova clas-gano legale che ha sede a Gine- glia Gheddafi e di diversi per- sa, Ignazio La Russa, ha di fatto dalla Camera di scrivendo una se dirigente. Intan-vra. Formalmente la defenestra- sonaggi (in totale sono 26) lega- scaricato pubblicamente lo sto- commercio ita- nuova costituzione to il figlio di Ghed-zione avverrà domani: la presen- ti all’entourage. Con la votazio- rico alleato. «Sembra che Ghed- lo-libica: «È tut- dafi, Saif al Islam,za del segretario di Stato ameri- ne delle sanzioni di ieri, al palaz- dafi non controlli più la situa- to sospeso - dice una fonte che ha proposto una tregua ai rivol-cano, Hillary Clinton, in Svizze- zo di vetro dell’Onu, la comuni- zione nel suo Paese», ha detto il chiede di rimanere anonima - tosi. Tra questi oltre all’interara non farà altro che ribadire la tà internazionale quindi si è ri- presidente del consiglio. «Di fat- gli ottimisti sperano di ricucire classe intellettuale, anche alcu-gravità della situazione. Mentre scoperta insolitamente compat- to il trattato di amicizia tra Italia presto con il prossimo governo. ni membri della famiglia presi-Unione europea (Francia e Gran ta. Il dietrofront più clamoroso e Libia non c’è più, è inoperan- Ci stiamo giocando una partita denziale. La moglie e la figlia sa-Bretagna in primis) e Stati Uniti è stato quello dell’Italia che pri- te, è sospeso», ha aggiunto La importante e certo a rimetterci rebbero già Vienna.Intervista Intervista A colloquio con Said Mahmoud del partito progressista afgano. «Sogniamo un futuro senza Karzai». Il presidente è sempre più inviso alla popolazione per la gestione corrotta del potere Anche l’AfghanistanEnrico CampofredaS aid Mahmoud è portavo- ce di Hambastagi, partito vuole la democrazia progressista afgano. Con il contributo del Coordi-namento italiano donne afgane,lo abbiamo incontrato a Roma.Mahmoud, che impatto puòavere un piccolo partito co-me il vostro?Puntiamo a coinvolgere la po- suo governo. Purtroppo manca- verso il governo e da questo di- nella corruzione? Il disegno in base al quale Kar-polazione con manifestazioni no esponenti della parte demo- viso coi signori della guerra, coi Con un forte ampliamento di zai sta provando, su suggeri-che contestano l’attuale cratica del Paese. clan che spartiscono e control- questo fenomeno che ha coin- mento statunitense, a coinvol-governo. Stiamo scommetten- Come vedono gli afgani lano il territorio e con gli stessi volto tutti i meandri delle isti- gere in undo in un futuro senza Karzai. l’Isaf ? talebani. Il popolo ha visto il 5% tuzioni afgane. Chi va a Kabul possibile prossimo governo an-Alle ultime elezioni è stato Gli afgani sono delusi e infuria- delle risorse. può osservare che fine hanno che parte dei Taliban che se neeletto qualche rappresentan- ti perché vivono un reale peg- Potrà mai giungere un risar- fatto questi fondi: sono serviti stanno a Quetta o altrove, po-te svincolato dal potere? gioramento delle proprie condi- cimento per le vittime civili? a costruire enormi palazzi dove trebbe essere una mossa di re-Come in altre occasioni il vo- zioni di vita, della sicurezza, dei I familiari delle vittime non han- risiedono i signori della guerra. alismo. Forse per un periodo glito è stato oggetto di forzature diritti umani, della corruzione no ricevuto nulla. Lo slogan oc- Gli aiuti militari ed economici spari cesserebbero però questae brogli, dopo sei mesi neanche presente all’interno di istituzio- cidentale “portare la democra- hanno ingrassato il marcio che soluzione non avvantaggerebbenoi riusciamo a conoscere con ni piccole e grandi. La sofferen- zia” ci ha regalato solo un’inva- già esisteva nel mio Paese au- la gente comune. Riunire in unachiarezza i risultati. Molti degli za non è solo legata agli attac- sione di cui non si vede la fine. mentando il potere delle fami- coalizione componenti tantoeletti sono signori della guerra chi militari pur costati un’infini- Non credo, con simili condizio- glie e delle organizzazioni per diverse e rissose lascia seri dub-o personaggi legati ai clan, cri- tà di vittime civili. Va ricordato ni, che ci potrà mai essere un ri- le quali non si può che usare un bi sulla riuscita del piano, tuttiminali dediti ai traffici di eroi- che buona parte degli aiuti, un sarcimento reale. aggettivo: mafiose. costoro sono guerrafondai cro-na, armi, persone. Taluni sono fiume di denaro che ha invaso Quanto incidono gli interven- La realpolitik di Karzai ripor- nici che non faranno un passovicini a Karzai e a membri del la nazione, è stato convogliato ti economici dell’Occidente terà i Taliban a Kabul? per favorire la popolazione.
  4. 4. 4 domenica 27 febbraio 2011 >>Attualità>> IntervistaIntervista Morte del capitano De Grazia e legami con l’uccisione di Ilaria Alpi e MiranHrovatin: i lavori della commissione ecomafie sono a una svolta. Ne parla Alessandro Bratti«Il traffico delle navi è Giorgio Comerio è un perso- naggio chiave di questa vicen- da. Nei giorni scorsi si è detto disponibile a essere ascoltatouna questione di Stato» da voi. Siete stati contattati? No, anzi. Noi avremmo piace- re di ascoltarlo, pendenze pena- li che lo riguardano permetten- do. Tempo fa, ci è stato segnala- to fosse in Liguria. © ARCHIvIO ANSAVincenzo MulèI Perchè per voi è così importan- lavori della commissione bi- te risalire all’identità dell’in- camerale d’inchiesta sul ci- formatore Pinocchio? clo dei rifiuti sono giunti a Se è vero quello che dice, non è u un punto di svolta. In spe- informatore di poco conto. Parlacial modo per quello che riguar- di traffico di rifiuti radioattivi, ti-da la vicenda relativa alle cosid- ra in ballo il senatore Noè, parladette navi dei veleni. Alessan- di navi che da La Spezia partonodro Bratti è capogruppo Pd della per l’Asia cariche di sostanze ra-commissione, ed è uno dei mem- dioattive. Posso dire con ragione-bri dell’organismo presieduto da vole certezza che non si tratta diGaetano Pecorella che più ha la- un semplice cittadino.vorato sulla vicenda. Cosa manca per raggiungereA che punto siete con i lavori? la verità?Siamo in una fase molto delicata, In tutta questa vicenda, ci sonoperchè sta emergendo che i traf- una serie di questioni che nonfici dei rifiuti non sono solo una tornano. A cominciare dalla mor-questione di natura ambienta- te del capitano De Grazia. Per fi-le, Il tema che emerge e sul qua- nire ai legami con la morte di Ila-le indagheremo è capire quanto ria Alpi e Miran Hrovatin. Ed epi-il nostro governo sia sodi inquietanti. Aldo Anghes-stato o sia ancora «Un uomo legato sa, uomo legato ai servizi, vennecoinvolto, attraver- ai servizi aveva ascoltato dal pool di Reggio Ca-so pezzi di appara- previsto l’esito labria. Nel corso dell’interroga-ti dello Stato. Abbia- torio, l’uomo prevede quello chemo rilevato in diver- delle indagini dei servizi segreti dei rifiuti pericolosi in Libano. La smi e del governo nei traffici... da lì a un anno accadrà al poolsi situazioni la co- della Procura di cosiddetti deviati. Monteco era un’azienda dell’Eni, Abbiamo chiesto al Copasir di investigativo. Compreso lo spo-stante presenza nei Reggio con un anno che ha operato su una commes- togliere il segreto, anche se ormai stamento di competenza dell’in-traffici di aziende di d’anticipo» Di quali aziende sa del ministero degli Esteri. Così di segreto c’è ben poco. L’unico chiesta.Stato. Un elemen- parliamo? come Nucleco e Enea erano le re- dubbio rimasto è sui fondi stan-to che emerge dalle dichiarazioni Debbo premettere che non ho altà statali che lavoravano su ri- ziati. Bisogna cercare di capire Intervistato da Terra, nelle scorsee audizioni di alcuni pentiti, dal- motivi per dubitare che le attività fiuti nucleari. che tipo di attività riguardasse- settimane il maresciallo Scimo-le carte dei lavori fatti dalle pre- di smaltimento dei rifiuti non si ro. Comunque, l’intervento dei ne, che faceva parte della squa-cedenti commissioni e dagli atti siano svolte in maniera regolare. In un documento secretato, servizi è certo, compreso quel- dra del pm Neri, ha rivelato chedelle vecchie inchieste. L’aspetto È un fatto, però, che la Monteco pubblicato da Terra, c’è la pro- lo di personaggi anomali ad es- dietro questo spostamento c’erache emerge è il coinvolgimento si sia occupata del trattamento va del coinvolgimento del Si- si legati. la mano del Sisde. AmbienteAmbiente I moderni impianti producono fino a 1 gigawatt l’ora di energia e garantisconoacqua calda agli edifici, così da ridurre le emissioni di CO2 e il consumo di combustibili fossiliSolare termico, tanti c’è infatti «un parco di 19 milio- ni di caldaie a rendimento basso, che generano un elevato inqui- namento e creano problemi di sicurezza». D’Alessandris si dicebenefici a costi ridotti però «perplesso perché il nuovo decreto nelle ristrutturazioni di edifici oltre i mille metri quadri, non recepisce l’obbligo di copri- re con il solare termico almeno il 50 per cento del fabbisogno».Alessandro De Pascale goria Assolterm. I moderni pan- vede un Conto energia tabellare energetico». Per la Ferroli «con Una misura che da sola darebbeA nelli consentono di produrre fino anche per il termico e l’obbligo caldaie moderne e con un buon la possibilità di sostituire 70mila lla terza Conferenza a 1 Gw l’ora e oltre a garantire ac- delle rinnovabili sulle nuove co- isolamento agli infissi e alle pa- vecchie caldaie l’anno. Aiutando dell’industria solare che qua calda agli edifici consentono struzioni». Gli operatori sono co- reti, il fabbisogno energetico si l’Italia a raggiungere l’obiettivo si è tenuta a Roma il 24 di integrare il riscaldamento, co- munque preoccupati. La scaden- riduce del 50 per cento». E una stabilito dall’Europa di portare e 25 febbraio si è parla- sì da ridurre le emissioni di CO2 za è vicina e se il decreto non vie- famiglia media che vive a Milano le rinnovabili al 20 per cento en-to anche di termico. Di quei pan- e il consumo di combustibili fos- ne approvato si rischia l’assenza in un appartamento di 85 me- tro il 2020, dall’attuale 7 per cen-nelli che non producono elettri- sili. Inoltre, a differenza del foto- degli incentivi per i prossimi due tri quadri consuma ben 11.000 to. Per farlo, gli addetti ai lavoricità ma trasformano i raggi del voltaico, il termico non è sogget- anni. «Sarebbe un vero pecca- kW/h l’anno per il riscaldamen- chiedono un sistema incentivan-sole in acqua calda. In pratica to a speculazioni perché l’ener- to perché il settore ormai è ma- to e 2.050 per l’acqua calda. Pec- te semplificato, oltre ad una mi-del «fratello povero» del fotovol- gia prodotta viene consumata in turo: il 75 per cento degli inter- cato che nel nostro Paese la lob- gliore comunicazione e forma-taico, come lo definiscono molti loco. Fino al 31 dicembre 2011 c’è venti, riguardano l’installazione by dello scaldabagno elettrico e zione degli installatori. Perchéaddetti ai lavori. «L’Italia è il se- la possibilità di ottenere una de- di pannelli solari termici», rileva delle caldaie a gas l’abbia fatta da spesso l’idraulico che viene nellecondo mercato europeo del ter- trazione fiscale del 55 per cento Paola Ferroli, presidente di Asso- padrone per decenni. Tanto che nostre abitazioni nemmeno co-mico dopo l’Austria, Paese dove in dieci anni. «Inoltre - continua termica. Al punto che gli opera- i fabbisogni termici degli italiani nosce questa tecnologia. Figu-ormai sono quasi su ogni casa», D’Alessandris - il decreto attua- tori la ritengono «la misura più sono tuttora coperti in larga par- riamoci i benefici, i costi ridottispiega Sergio D’Alessandris, pre- tivo che il governo dovrà mette- conveniente in edilizia, perché te da queste tecnologie obsole- degli impianti e il risparmio chesidente dell’associazione di cate- re a punto entro il 5 marzo pre- consente un notevole risparmio te. In Italia, secondo Assolterm, garantiscono.
  5. 5. >>Ambiente>> domenica 27 febbraio 2011 5Iniziative Il gruppo di San Rossore ha convocato un’assemblea nazionale nel capoluogo In fondotoscano per mettere a punto una strategia comune contro le nuove aggressioni al territorio Il pIaneta teRRaIn difesa dei parchi e dRaghI Bonaccorsi dalla primae delle aree naturali Ricapitolando: i ritardi del- la burocrazia italiana e la dra- coniana riduzione di credi- to bancario ci impediscono di crescere. Il governo non ha fat- to assolutamente nulla per ov- FLICkR/StIjN viare a questi problemi stra- noti. Anzi. Sul pianeta Draghi però non c’e traccia di questi problemi. Un caso troppo spe- cifico? Vediamo. Sul pianeta Draghi le nostre scuole sono poco competitive per la man- canza di meritocrazia e l’in- troduzione delle nuove regole della Gelmini vanno nella dire- zione giusta. Sul pianeta terra gli studenti scendono in piaz-Graziani dalla prima za in massa per chiedere risor- se a fronte di tagli selvaggi. Sul Non fa invece alcuna notizia il pianeta Draghi a dir il vero sifatto che i parchi nazionali e re- sono accorti che i giovani han-gionali, che pure sono state le no salari inferiori a quelli di 30istituzioni forse più interessan- anni fa. E pure che la precarie-ti e dinamiche tra quelle sorte e tà dilaga. Ma nessuno ha fat-sviluppatesi negli ultimi decen- to il nesso con le politiche di li-ni, stiano oggi soffocando insie- beralizzazione del mercato delme alle altre aree naturali protet- lavoro invocate da Bankitaliate. Non si tratta soltanto di restri- negli ultimi 30 anni. O con lazioni finanziarie, ma di una mor- globalizzazione senza regole.sa più sottile e per questo più Eppure non è difficile. Sul pia-grave. neta Draghi la rimozione delleCerto, gli ultimi gravissimi tagli politiche espansive dei gover-operati sia dal Governo nazio- ni europei non causerà proble-nale che da molte Regioni stan- mi alla crescita, anche perchéno portando al di sotto del limi- gli Stati periferici pagherannote di sopravvivenza i parchi e le tassi ridotti sul loro debito. Sulaltre le aree protette che finora, pianeta terra, qui vicino a Ma-pur operando con risorse finan- schio della catastrofe causato bientale e nello stesso tempo di scosso oltre 700 adesioni di am- drid, Atene, Dublino, Parigi eziarie sempre inferiori alle neces- dall’attuale processo di sviluppo, fare scoprire, o riscoprire, l’im- ministratori, operatori e volonta- anche da noi, la gente scendesità, erano riusciti a resistere e a a fronte della quale l’imperativo portanza del rapporto tra le per- ri di aree protette, studiosi tecni- in strada perché vivere è sem-progredire grazie all’abnegazione categorico dovrebbe essere quel- sone e la natura. E’ una missione ci e progettisti, ambientalisti ed pre più difficile. Perché per te-e all’entusiasmo di operatori e di lo di arrestare la perversa spirale comune ai parchi di tutto il mon- esponenti politici e sindacali. nersi una fabbrica ormai ai la-volontari. Ma oggi è subentrata distruttiva e di ricercare la stra- do e perciò è in grado di avvici- Non si tratta di dar vita a un nuo- voratori viene chiesto di salta-una questione ancor più perico- da di un diverso sviluppo in gra- nare i popoli, offrendo così uno vo soggetto associativo – ce ne re pausa pranzo e pipì.losa che consiste nel travisamen- do di conservare la straordinario con- sono fin troppi – ma di solleci- è come se sul pianeta Draghito e nella banalizzazione del ruo- natura e perciò di sal- L’appuntamento tributo alla pace. tare una riflessione profonda su non si congiungessero i pun-lo di queste aree e che rischia di vare la terra. Certo, i è previsto a via Per fare un solo una questione di decisiva impor- ti. L’analisi degli aggregati mo-cancellare una delle più belle pa- parchi e le altre aree esempio, il proget- tanza e colpevolmente trascura- netari e contabili appare co-gine della storia della conserva- protette non possono Cavour, presso to di un’Associazio- ta e soprattutto di dare impulso sì drammaticamente inutile.zione della natura in Italia. da soli raggiungere la sede del ne dei Parchi del all’aggregazione del cosiddetto Possibile che sul pianeta Dra-Da un lato l’ideologia dell’ “an- un risultato salvifico Consiglio Mediterraneo pro- “popolo dei parchi”, cioè di quel ghi non si colga il nesso chetropizzazione” - l’uomo maschio perché tutelano solo comunale, mosso qualche an- movimento poco conosciuto ma va dalla gerontocrazia italia-che domina la natura femmina - porzioni limitate, sia no fa da Federpar- reale, che in questi anni si è svi- na, alla mancanza di investi-ignora la riflessione pluridecen- pur non trascurabili, a partire chi (la Federazione luppato attorno alle oltre mil- menti, innovazione, idee allanale sul complesso rapporto tra di territorio (secondo dalle ore 9.15 delle aree protette le aree protette del nostro paese mancanza di crescita? Il nessola persona umana e la natura e alcune stime si trat- italiane), se ripreso e che deve ancora prendere co- tra un sistema che margina-risospinge il dibattito ai livelli di terebbe del dieci per cento del- e rilanciato, potrebbe essere par- scienza delle sue straordinarie lizza e impoverisce quelli che,quella demagogia (“prima gli uo- le terre emerse dell’intero piane- ticolarmente prezioso in questo potenzialità da esprimere nell’in- strutturalmente in ogni paesemini e poi gli animali”) che aveva ta); ma essi, oltre a essere serba- momento decisivo per il futuro teresse del paese. e tempo, rischiano tutto e in-eretto uno degli ostacoli più insi- toi di biodiversità di importanza dell’area mediterranea. L’incontro di Firenze di lunedì novano e la stagnazione? Op-diosi nel difficile cammino parla- fondamentale, costituiscono la- Proprio per affermare questa 28 febbraio, che si svolge in que- pure. Possibile che sul piane-mentare della legge quadro del boratori di eccezionale rilevanza grande missione dei parchi con- sta chiave di aggregazione, ha ta Draghi non si colga il nes-1991. Dall’altro tende a prevale- per sperimentare nuove moda- tro l’attuale banalizzazione del lo scopo di sollecitare l’opinio- so (qui in Italia nel Paese del-re una concezione tutta turisti- lità di gestione territoriale e per loro ruolo e per sostenere l’azio- ne pubblica, le associazioni e le la natura mozzafiato, del pa-co-gastronomica che finisce per dimostrare concretamente che è ne di coloro che, tra tanti osta- istituzioni a prendere coscienza trimonio artistico ineguaglia-appiattire perfino quelle specifi- possibile un altro tipo di svilup- coli, si stanno adoperando per del vero ruolo delle aree protet- bile) tra mancanza di inve-cità che vorrebbe esaltare. Que- po, che è possibile cioè coniuga- la loro causa è nato nello scor- te e della missione dei parchi, a stimenti nel territorio e cre-sti due fattori oscurano comple- re sviluppo e conservazione. so ottobre il Gruppo di San Ros- reagire in profondità contro l’at- scita? Quale perfida divini-tamente la vera funzione delle La grande missione dei parchi, il sore (dal nome del Parco regio- tuale degrado culturale che si tà condanna i banchieri cen-aree protette che è una funzio- cui numero è in forte crescita in nale di Migliarino San Rossore sta accompagnando a una nuo- trali a non fare analisi quali-ne strategica perché apre nuove tutto il pianeta, è dunque di con- Massacciuccoli dove si sono te- va ondata di aggressioni al terri- tative della crescita? Perchéprospettive all’intera società . tribuire ad arrestare la folle cor- nute le prime riunioni) su impul- torio, a rilanciare il sistema del- se così è, non dovrà stupireSoprattutto i parchi, che del- sa dell’umanità verso la catastro- so di Renzo Moschini, uno dei le aree protette italiane e a col- che al central banker si rico-le aree protette rappresentano il fe, di contribuire cioè a salvare la protagonisti importanti di ora- locarlo nel contesto internazio- nosca una qualche utilità solomodello più complesso, sono og- terra. E’ una missione che esalta mai decennali battaglie per la di- nale che rappresenta oggi la di- quando interviene sui merca-gi infatti in grado di offrire indi- lo stesso loro ruolo tradizionale fesa delle aree protette. In poco mensione necessaria per dare si- ti a salvare Paesi in difficoltà.cazioni, e già hanno comincia- che è quello di conservare terri- tempo l’appello per il rilancio dei gnificato e forza alle politiche di Violando, di solito, le sue stes-to a farlo, per contrastare il ri- tori di particolare rilevanza am- parchi lanciato dal Gruppo ha ri- conservazione. se regole.

×