SlideShare a Scribd company logo
1 of 14
Download to read offline
LABORATORIO
MONFERRATO
MODELLI DI OSPITALITA’
SOSTENIBILE DELLE
PICCOLE IMPRESE
AGROALIMENTARI E
DELL’ACCOGLIENZA
Casale M.fto
Valenza
Asti
Nizza M.fto
Canelli
CHE COSA
PROPONIAMO?
Rendere le persone e le
imprese nel settore
turistico e agroalimentare
del territorio dei paesaggi
vitivinicoli (componente 5
e 6 UNESCO) capaci di
generare, in modo
consapevole, benessere
equo – sostenibile e
durabile, per sé stessi e
per il territorio.
CHE COSA
PROPONIAMO?
PER CHI?
Comuni della
componente 5
e 6
Agricoltori Trasformatori e addetti alla logistica
Ristoratori, proloco e attori
dell’ospitalità
Gestori delle risorse (energia,
acqua, rifiuti, ..)
COME?
Integrazione con il
metodo XENIA per
aiutare le imprese
dell’ospitalità
Marchio collettivo a
credibilità crescente
grazie al monitoraggio
periodico con tecniche
di rendicontazione non
finanziaria
Il progetto prevede il costante affiancamento alle
imprese per aiutarle a migliorare, con verifiche
annuali dei risultati raggiunti, al fine di poter
accedere ad una certificazione internazionale,
oltre avere il costante monitoraggio.
LICET:
consapevolezza
e scelte
sostenibili
Adozione di
modelli
virtuosi nel
territorio e
nelle aziende
Modello
mediterraneo
- METODO
XENIA-
Creazione e
percezione
del
Benessere
nell’ospitalità
Progetto a
lungo termine
nel territorio:
destination
management
Management
sostenibile per
dare futuro
Benefici e
sevizi per
cittadino e
turista
Valorizzazione
del territorio
per mano di
cittadini /
turisti
Rendiconto dei
risultati in chiave
BES
(Benessere Equo
e Sostenibile)
COME CI
DIFFERENZIAMO
DA ALTRI
PROGETTI
Applichiamo modelli
appositamente costruiti
dall’integrazione dei
lavori dell’associazione
AREGAI e di
MEDITERRANEA
CONSULAB: modello
LICET e metodo
XENÌA (basato sul
PROTOCOLLO
UNESCO n. 884)
CON QUALI RISULTATI
CONCRETI
• Creazione di un laboratorio permanente di ospitalità sostenibile;
• Condivisione di un linguaggio comune per facilitare lo scambio di
soluzioni e la crescita durevole;
• Capacità di misurare in autonomia e in modo partecipato azioni e
comportamenti sostenibili per valutare il benessere creato sul territorio;
• Mappatura dell’offerta dell’ospitalità (nelle componenti 5 e 6) con
riferimento a: tradizione, innovazione, organizzazione, uso delle risorse
e abilità di rispondere ai bisogni delle persone;
• Migliorata capacità di fare percepire il valore aggiunto dei
servizi/prodotti e trarre insegnamento dai feedback degli ospiti;
• Ottimizzazione degli strumenti di comunicazione (architettura del
menu e «tavola ospitale»);
• Formazione di professionisti per progettualità sostenibili e durevoli.
PIANO DI AZIONE
1.Condivisione:
1.1 presentazione del progetto alle Istituzioni;
1.2 incontro con imprenditori per scegliere gli 8 piatti
della tradizione e i relativi vini e per prepararli ad
affrontare il percorso
2.Misura – mappatura:
2.1 coinvolgimento dei ragazzi (possibilmente grazie
al progetto Monferrato sottosopra) per:
autovalutazione assistita della sostenibilità
dell’offerta; conoscenza delle filiere
2.2 raccolta e analisi dei feed back dei cittadini/ospiti
per valutazione soddisfazione aspettativa
PIANO DI AZIONE
3. Comunicazione:
3.1 architettura del menu, tavolo ospitale, bilanciamento
nutrizionale, studio delle brochure coordinate secondo il
posizionamento strategico del territorio
3.2 coordinamento alla nascita «ristoranti della narrazione» per
informare e coinvolgere il cittadino/turista
4. Crescita (con finanziamenti specifici)
4.1 progettazione di eventi (possibilmente supportati di ragazzi
del progetto Monferrato sottosopra), promozione nazionale
e internazionale dei ristoranti della narrazione (iniziando
dai contatti già presenti a New York, Chicago, …)
4.2 assegnazione del marchio LICET e possibilità di
riconoscimenti internazionali
UN ASSAGGIO…
Condivisione dei piatti della tradizione
Tavolo ospitale con la pietra da cantone
SPECIFICA TECNICA DEL PREMIO NAZIONALE DEDICATO AL MONFERRINO CAV. BEZZO,
APPLICATA ALLA REALTÀ LOCALE
CHE COSA
PROPONIAMO?
QUALIFICHIAMO
1 NUOVA
FIGURA
PROFESSIONALE
Il «progettista del benessere sostenibile
partecipato per il coordinamento
territoriale dell’ospitalità»
• Raccoglie e analizza i dati del territorio
• «Insegna» a narrare il territorio
• Elabora i progetti di crescita, monitora e
rendiconta i risultati in funzione del BES
INOLTRE, FORMIAMO I GIOVANI E LI
METTIAMO IN CONTATTO CON LE AZIENDE
DEL TERRITORIO PER LA LORO CRESCITA
FUTURA
COME COINVOLGIAMO
I GIOVANI
• Accompagniamo i giovani alla scoperta dei diversi metodi di
narrazione, per permettere loro di esprimersi usando le
tecniche che ritengono più idonee alla loro persona, personalità,
vocazione.
• Si vorrebbe infatti, formare/educare i giovani su come creare
un’offerta turistica accogliente, sostenibile ed in grado di
soddisfare le aspettative dei visitatori.
Consapevoli che il ruolo di “facilitatori” dei giovani si sviluppa
grazie alla loro motivazione, una sfida che si vince solo se si
generano nuove sinergie tra gli operatori del turismo, gli attori
economici territoriali e gli ospiti (cittadini/turisti)
PIANO FINANZIARIO
LA REALIZZAZIONE DELLE FASI DA 1 A 3 RICHIEDE LE SEGUENTI RISORSE:
• SITO INTERNET
• COMUNICAZIONE GRAFICA, BLOGGER, SOCIALMEDIA MANAGER
• REALIZZAZIONE DI FOTOGRAFIE, VIDEO PROMOZIONALI E VIDEO TUTORIAL
• SPESE DI TRASFERTA
• ESPERTI TECNICI
• GESTIONE E MONITORAGGIO DEL PROGETTO
PER UNA CIFRA DI CIRCA 40.000 EURO
LA REALIZZAZIONE DELLA FASE 4 DIPENDE DAI PROGETTI SPECIFICI CHE SI
VOGLIONO ATTUARE, PERANTO È ESCLUSA DALLA QUOTAZIONE
OTTIMIZZAZIONE DEI
COSTI
• Le quote associative o donazioni, permettono di abbattere i
costi tra i diversi attori, ma richiede che una partecipazione
massiva all’associazione
• Opportunità di fruire di sgravi fiscali per attività di ricerca &
sviluppo
• Finanziamenti per formazione
• Altro, per gestire in modo trasparente gli introiti con una
«cassa comune» per pagare le spese e reinvestire sul
territorio in forme di collaborazione pubblico-privato
TEMPI DI
REALIZZAZIONE
AZIONI/MESI 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16
INCONTRO CON I SINDACI E CREAZIONE DI UNA CABINA DI REGIA
INCONTRO CON GLI IMPRENDITORI
SELEZIONE E FORMAZIONE DEL PROGETTISTA
FORMAZIONE DEI GIOVANI
MAPPATURA
COMUNICAZIONE E KIT DI NARRAZIONE
MONITORAGGIO E RENDICONTAZIONE
ELABORAZIONE DEL MANUALE DEL SISTEMA ATTIVATO

More Related Content

What's hot

Turismo enogastronomico e sviluppo rurale: aspetti organizzativi
Turismo enogastronomico e sviluppo rurale: aspetti organizzativiTurismo enogastronomico e sviluppo rurale: aspetti organizzativi
Turismo enogastronomico e sviluppo rurale: aspetti organizzativiRita Salvatore
 
"Food&wine per la crescita turistica" - Susana Alonso
"Food&wine per la crescita turistica" - Susana Alonso"Food&wine per la crescita turistica" - Susana Alonso
"Food&wine per la crescita turistica" - Susana AlonsoSQcuola di Blog
 
Le nuove frontiere di vendita del turismo enogastronomico
Le nuove frontiere di vendita del turismo enogastronomicoLe nuove frontiere di vendita del turismo enogastronomico
Le nuove frontiere di vendita del turismo enogastronomicosimposiomtv
 
turismo sostenibile definizioni e significati - Non Solo Lago
turismo sostenibile definizioni e significati - Non Solo Lagoturismo sostenibile definizioni e significati - Non Solo Lago
turismo sostenibile definizioni e significati - Non Solo Lagosara vitali
 
P.Tournour - Modalità comunicative del prodotto sul mercato italiano e BRIC
P.Tournour - Modalità comunicative del prodotto sul mercato italiano e BRICP.Tournour - Modalità comunicative del prodotto sul mercato italiano e BRIC
P.Tournour - Modalità comunicative del prodotto sul mercato italiano e BRICCamera di Commercio di Pisa
 
Verso un turismo responsabile
Verso un turismo  responsabileVerso un turismo  responsabile
Verso un turismo responsabileaminamin102
 
Il turismo responsabile secondo gli italiani: cosa pensano e cosa fanno…
Il turismo responsabile secondo gli italiani: cosa pensano e cosa fanno…Il turismo responsabile secondo gli italiani: cosa pensano e cosa fanno…
Il turismo responsabile secondo gli italiani: cosa pensano e cosa fanno…FormazioneTurismo
 
Sviluppo sostenibile e sviluppo di impresa turistica: un binomio possibile?
Sviluppo sostenibile e sviluppo di impresa turistica: un binomio possibile? Sviluppo sostenibile e sviluppo di impresa turistica: un binomio possibile?
Sviluppo sostenibile e sviluppo di impresa turistica: un binomio possibile? Macerataturismo
 
Cultura ed ecoturismo
Cultura ed ecoturismoCultura ed ecoturismo
Cultura ed ecoturismoMarco Magrini
 
Percorso di riscoperta enogastronomica di Modugno
Percorso di riscoperta enogastronomica di ModugnoPercorso di riscoperta enogastronomica di Modugno
Percorso di riscoperta enogastronomica di ModugnoPaolo Lattanzio
 
Comunicazione enogastronomia turismo
Comunicazione enogastronomia turismoComunicazione enogastronomia turismo
Comunicazione enogastronomia turismoAndrea Gelsomino
 
Rimini wake hub 2017 - Slow Tourism
Rimini wake hub 2017  - Slow Tourism Rimini wake hub 2017  - Slow Tourism
Rimini wake hub 2017 - Slow Tourism Silvia Badriotto
 
Turismo sostenibile e responsabile
Turismo sostenibile e responsabileTurismo sostenibile e responsabile
Turismo sostenibile e responsabileGiorgiaProtano
 
Seminario turismi responsabili. Paolo Grigolli. Museo MAV Ercolano, Napoli
Seminario turismi responsabili. Paolo Grigolli. Museo MAV Ercolano, NapoliSeminario turismi responsabili. Paolo Grigolli. Museo MAV Ercolano, Napoli
Seminario turismi responsabili. Paolo Grigolli. Museo MAV Ercolano, NapoliGiuseppe Taranto
 

What's hot (20)

Turismo enogastronomico e sviluppo rurale: aspetti organizzativi
Turismo enogastronomico e sviluppo rurale: aspetti organizzativiTurismo enogastronomico e sviluppo rurale: aspetti organizzativi
Turismo enogastronomico e sviluppo rurale: aspetti organizzativi
 
"Food&wine per la crescita turistica" - Susana Alonso
"Food&wine per la crescita turistica" - Susana Alonso"Food&wine per la crescita turistica" - Susana Alonso
"Food&wine per la crescita turistica" - Susana Alonso
 
#TESR_unite 0203
#TESR_unite 0203#TESR_unite 0203
#TESR_unite 0203
 
Food & Tourism: prospettive
Food & Tourism: prospettiveFood & Tourism: prospettive
Food & Tourism: prospettive
 
Le nuove frontiere di vendita del turismo enogastronomico
Le nuove frontiere di vendita del turismo enogastronomicoLe nuove frontiere di vendita del turismo enogastronomico
Le nuove frontiere di vendita del turismo enogastronomico
 
turismo sostenibile definizioni e significati - Non Solo Lago
turismo sostenibile definizioni e significati - Non Solo Lagoturismo sostenibile definizioni e significati - Non Solo Lago
turismo sostenibile definizioni e significati - Non Solo Lago
 
P.Tournour - Modalità comunicative del prodotto sul mercato italiano e BRIC
P.Tournour - Modalità comunicative del prodotto sul mercato italiano e BRICP.Tournour - Modalità comunicative del prodotto sul mercato italiano e BRIC
P.Tournour - Modalità comunicative del prodotto sul mercato italiano e BRIC
 
Levanto Tourism Camp "Visit levanto. Dal destino turistico alla destinazione"...
Levanto Tourism Camp "Visit levanto. Dal destino turistico alla destinazione"...Levanto Tourism Camp "Visit levanto. Dal destino turistico alla destinazione"...
Levanto Tourism Camp "Visit levanto. Dal destino turistico alla destinazione"...
 
Verso un turismo responsabile
Verso un turismo  responsabileVerso un turismo  responsabile
Verso un turismo responsabile
 
Il turismo responsabile secondo gli italiani: cosa pensano e cosa fanno…
Il turismo responsabile secondo gli italiani: cosa pensano e cosa fanno…Il turismo responsabile secondo gli italiani: cosa pensano e cosa fanno…
Il turismo responsabile secondo gli italiani: cosa pensano e cosa fanno…
 
Sviluppo sostenibile e sviluppo di impresa turistica: un binomio possibile?
Sviluppo sostenibile e sviluppo di impresa turistica: un binomio possibile? Sviluppo sostenibile e sviluppo di impresa turistica: un binomio possibile?
Sviluppo sostenibile e sviluppo di impresa turistica: un binomio possibile?
 
Cultura ed ecoturismo
Cultura ed ecoturismoCultura ed ecoturismo
Cultura ed ecoturismo
 
Il cibo, identità di un territorio
Il cibo, identità di un territorio Il cibo, identità di un territorio
Il cibo, identità di un territorio
 
Percorso di riscoperta enogastronomica di Modugno
Percorso di riscoperta enogastronomica di ModugnoPercorso di riscoperta enogastronomica di Modugno
Percorso di riscoperta enogastronomica di Modugno
 
Comunicazione enogastronomia turismo
Comunicazione enogastronomia turismoComunicazione enogastronomia turismo
Comunicazione enogastronomia turismo
 
SISL GAL LEADER, Siena, Tuscany region Rural Development Strategy 2007-2013 (...
SISL GAL LEADER, Siena, Tuscany region Rural Development Strategy 2007-2013 (...SISL GAL LEADER, Siena, Tuscany region Rural Development Strategy 2007-2013 (...
SISL GAL LEADER, Siena, Tuscany region Rural Development Strategy 2007-2013 (...
 
Mosconi
MosconiMosconi
Mosconi
 
Rimini wake hub 2017 - Slow Tourism
Rimini wake hub 2017  - Slow Tourism Rimini wake hub 2017  - Slow Tourism
Rimini wake hub 2017 - Slow Tourism
 
Turismo sostenibile e responsabile
Turismo sostenibile e responsabileTurismo sostenibile e responsabile
Turismo sostenibile e responsabile
 
Seminario turismi responsabili. Paolo Grigolli. Museo MAV Ercolano, Napoli
Seminario turismi responsabili. Paolo Grigolli. Museo MAV Ercolano, NapoliSeminario turismi responsabili. Paolo Grigolli. Museo MAV Ercolano, Napoli
Seminario turismi responsabili. Paolo Grigolli. Museo MAV Ercolano, Napoli
 

Similar to Laboratorio monferrato -modelli di ospitalità sostenibile dele piccole imprese agroalimentari e dell'ACCOGLIENZA

Ecosistemi Digitali 2017 | Tema #1: Destinazioni ed accoglienza diffusa
Ecosistemi Digitali 2017 | Tema #1: Destinazioni ed accoglienza diffusaEcosistemi Digitali 2017 | Tema #1: Destinazioni ed accoglienza diffusa
Ecosistemi Digitali 2017 | Tema #1: Destinazioni ed accoglienza diffusaToscana Promozione Turistica
 
PAOLO GRIGOLLI | Destinazioni turistiche | Meet Forum 2019
PAOLO GRIGOLLI | Destinazioni turistiche | Meet Forum 2019PAOLO GRIGOLLI | Destinazioni turistiche | Meet Forum 2019
PAOLO GRIGOLLI | Destinazioni turistiche | Meet Forum 2019BTO Educational
 
Storydoers Training Combo IT
Storydoers Training Combo ITStorydoers Training Combo IT
Storydoers Training Combo ITStorydoers
 
Lezione 140321 __global tourist
Lezione 140321 __global touristLezione 140321 __global tourist
Lezione 140321 __global touristBabysHills2014
 
L'importanza della brand reputation nel turismo 3.0 - Giuseppe Taranto
 L'importanza della brand reputation nel turismo 3.0  - Giuseppe Taranto L'importanza della brand reputation nel turismo 3.0  - Giuseppe Taranto
L'importanza della brand reputation nel turismo 3.0 - Giuseppe TarantoHotels Revenue
 
“L’importanza della brand reputation nel turismo 3.0” mkt territoriale soci...
“L’importanza della brand reputation nel turismo 3.0”   mkt territoriale soci...“L’importanza della brand reputation nel turismo 3.0”   mkt territoriale soci...
“L’importanza della brand reputation nel turismo 3.0” mkt territoriale soci...Giuseppe Taranto
 
“Marketing territoriale social & brand reputation” giuseppe taranto
“Marketing territoriale social & brand reputation”   giuseppe taranto“Marketing territoriale social & brand reputation”   giuseppe taranto
“Marketing territoriale social & brand reputation” giuseppe tarantoGiuseppe Taranto
 
Benvenuto turista 2012
Benvenuto turista 2012 Benvenuto turista 2012
Benvenuto turista 2012 Paola Gemelli
 
Progetto DMO Le alte valli vicentine abstract
Progetto DMO Le alte valli vicentine   abstractProgetto DMO Le alte valli vicentine   abstract
Progetto DMO Le alte valli vicentine abstractMichela Ceola
 
Smau Napoli 2016 - Paolo Giarletta, AISM
Smau Napoli 2016 - Paolo Giarletta, AISMSmau Napoli 2016 - Paolo Giarletta, AISM
Smau Napoli 2016 - Paolo Giarletta, AISMSMAU
 
Piano per la Valorizzazione e l'Integrazione dei Servizi di un Sito Unesco
Piano per la Valorizzazione e l'Integrazione dei Servizi di un Sito UnescoPiano per la Valorizzazione e l'Integrazione dei Servizi di un Sito Unesco
Piano per la Valorizzazione e l'Integrazione dei Servizi di un Sito UnescoBarbara Marcotulli
 
Conegliano capitale del prosecco superiore
Conegliano capitale del prosecco superioreConegliano capitale del prosecco superiore
Conegliano capitale del prosecco superioreMichael Mazzer
 
Conegliano capitale del prosecco superiore
Conegliano capitale del prosecco superioreConegliano capitale del prosecco superiore
Conegliano capitale del prosecco superioreMichael Mazzer
 
#WeareinBari365. Marketing strategies.
#WeareinBari365. Marketing strategies. #WeareinBari365. Marketing strategies.
#WeareinBari365. Marketing strategies. Simona Piludu
 
PON Cultura e Sviluppo - Cultura CREA
PON Cultura e Sviluppo - Cultura CREAPON Cultura e Sviluppo - Cultura CREA
PON Cultura e Sviluppo - Cultura CREAJuanita Suarez Caypa
 
Draft Italy in Circuit - Misano Adriatico 9/10 settembre 2016
Draft Italy in Circuit - Misano Adriatico 9/10 settembre 2016Draft Italy in Circuit - Misano Adriatico 9/10 settembre 2016
Draft Italy in Circuit - Misano Adriatico 9/10 settembre 2016Francesco Maria Gallo
 
Ecoturismo mediterraneo28 luglio
Ecoturismo mediterraneo28 luglioEcoturismo mediterraneo28 luglio
Ecoturismo mediterraneo28 luglioTour Madonie
 

Similar to Laboratorio monferrato -modelli di ospitalità sostenibile dele piccole imprese agroalimentari e dell'ACCOGLIENZA (20)

Ecosistemi Digitali 2017 | Tema #1: Destinazioni ed accoglienza diffusa
Ecosistemi Digitali 2017 | Tema #1: Destinazioni ed accoglienza diffusaEcosistemi Digitali 2017 | Tema #1: Destinazioni ed accoglienza diffusa
Ecosistemi Digitali 2017 | Tema #1: Destinazioni ed accoglienza diffusa
 
PAOLO GRIGOLLI | Destinazioni turistiche | Meet Forum 2019
PAOLO GRIGOLLI | Destinazioni turistiche | Meet Forum 2019PAOLO GRIGOLLI | Destinazioni turistiche | Meet Forum 2019
PAOLO GRIGOLLI | Destinazioni turistiche | Meet Forum 2019
 
Storydoers Training Combo IT
Storydoers Training Combo ITStorydoers Training Combo IT
Storydoers Training Combo IT
 
Progetto Posidonia
Progetto PosidoniaProgetto Posidonia
Progetto Posidonia
 
Lezione 140321 __global tourist
Lezione 140321 __global touristLezione 140321 __global tourist
Lezione 140321 __global tourist
 
O novo Plano 2012-15 de Turismo da Ligúria
O novo Plano 2012-15 de Turismo da Ligúria O novo Plano 2012-15 de Turismo da Ligúria
O novo Plano 2012-15 de Turismo da Ligúria
 
L'importanza della brand reputation nel turismo 3.0 - Giuseppe Taranto
 L'importanza della brand reputation nel turismo 3.0  - Giuseppe Taranto L'importanza della brand reputation nel turismo 3.0  - Giuseppe Taranto
L'importanza della brand reputation nel turismo 3.0 - Giuseppe Taranto
 
“L’importanza della brand reputation nel turismo 3.0” mkt territoriale soci...
“L’importanza della brand reputation nel turismo 3.0”   mkt territoriale soci...“L’importanza della brand reputation nel turismo 3.0”   mkt territoriale soci...
“L’importanza della brand reputation nel turismo 3.0” mkt territoriale soci...
 
“Marketing territoriale social & brand reputation” giuseppe taranto
“Marketing territoriale social & brand reputation”   giuseppe taranto“Marketing territoriale social & brand reputation”   giuseppe taranto
“Marketing territoriale social & brand reputation” giuseppe taranto
 
Benvenuto turista 2012
Benvenuto turista 2012 Benvenuto turista 2012
Benvenuto turista 2012
 
Piano strategico del turismo 2017 2022
Piano strategico del turismo 2017 2022Piano strategico del turismo 2017 2022
Piano strategico del turismo 2017 2022
 
Progetto DMO Le alte valli vicentine abstract
Progetto DMO Le alte valli vicentine   abstractProgetto DMO Le alte valli vicentine   abstract
Progetto DMO Le alte valli vicentine abstract
 
Smau Napoli 2016 - Paolo Giarletta, AISM
Smau Napoli 2016 - Paolo Giarletta, AISMSmau Napoli 2016 - Paolo Giarletta, AISM
Smau Napoli 2016 - Paolo Giarletta, AISM
 
Piano per la Valorizzazione e l'Integrazione dei Servizi di un Sito Unesco
Piano per la Valorizzazione e l'Integrazione dei Servizi di un Sito UnescoPiano per la Valorizzazione e l'Integrazione dei Servizi di un Sito Unesco
Piano per la Valorizzazione e l'Integrazione dei Servizi di un Sito Unesco
 
Conegliano capitale del prosecco superiore
Conegliano capitale del prosecco superioreConegliano capitale del prosecco superiore
Conegliano capitale del prosecco superiore
 
Conegliano capitale del prosecco superiore
Conegliano capitale del prosecco superioreConegliano capitale del prosecco superiore
Conegliano capitale del prosecco superiore
 
#WeareinBari365. Marketing strategies.
#WeareinBari365. Marketing strategies. #WeareinBari365. Marketing strategies.
#WeareinBari365. Marketing strategies.
 
PON Cultura e Sviluppo - Cultura CREA
PON Cultura e Sviluppo - Cultura CREAPON Cultura e Sviluppo - Cultura CREA
PON Cultura e Sviluppo - Cultura CREA
 
Draft Italy in Circuit - Misano Adriatico 9/10 settembre 2016
Draft Italy in Circuit - Misano Adriatico 9/10 settembre 2016Draft Italy in Circuit - Misano Adriatico 9/10 settembre 2016
Draft Italy in Circuit - Misano Adriatico 9/10 settembre 2016
 
Ecoturismo mediterraneo28 luglio
Ecoturismo mediterraneo28 luglioEcoturismo mediterraneo28 luglio
Ecoturismo mediterraneo28 luglio
 

Laboratorio monferrato -modelli di ospitalità sostenibile dele piccole imprese agroalimentari e dell'ACCOGLIENZA

  • 1. LABORATORIO MONFERRATO MODELLI DI OSPITALITA’ SOSTENIBILE DELLE PICCOLE IMPRESE AGROALIMENTARI E DELL’ACCOGLIENZA Casale M.fto Valenza Asti Nizza M.fto Canelli
  • 2. CHE COSA PROPONIAMO? Rendere le persone e le imprese nel settore turistico e agroalimentare del territorio dei paesaggi vitivinicoli (componente 5 e 6 UNESCO) capaci di generare, in modo consapevole, benessere equo – sostenibile e durabile, per sé stessi e per il territorio. CHE COSA PROPONIAMO?
  • 3. PER CHI? Comuni della componente 5 e 6 Agricoltori Trasformatori e addetti alla logistica Ristoratori, proloco e attori dell’ospitalità Gestori delle risorse (energia, acqua, rifiuti, ..)
  • 4. COME? Integrazione con il metodo XENIA per aiutare le imprese dell’ospitalità Marchio collettivo a credibilità crescente grazie al monitoraggio periodico con tecniche di rendicontazione non finanziaria Il progetto prevede il costante affiancamento alle imprese per aiutarle a migliorare, con verifiche annuali dei risultati raggiunti, al fine di poter accedere ad una certificazione internazionale, oltre avere il costante monitoraggio.
  • 5. LICET: consapevolezza e scelte sostenibili Adozione di modelli virtuosi nel territorio e nelle aziende Modello mediterraneo - METODO XENIA- Creazione e percezione del Benessere nell’ospitalità Progetto a lungo termine nel territorio: destination management Management sostenibile per dare futuro Benefici e sevizi per cittadino e turista Valorizzazione del territorio per mano di cittadini / turisti Rendiconto dei risultati in chiave BES (Benessere Equo e Sostenibile) COME CI DIFFERENZIAMO DA ALTRI PROGETTI Applichiamo modelli appositamente costruiti dall’integrazione dei lavori dell’associazione AREGAI e di MEDITERRANEA CONSULAB: modello LICET e metodo XENÌA (basato sul PROTOCOLLO UNESCO n. 884)
  • 6. CON QUALI RISULTATI CONCRETI • Creazione di un laboratorio permanente di ospitalità sostenibile; • Condivisione di un linguaggio comune per facilitare lo scambio di soluzioni e la crescita durevole; • Capacità di misurare in autonomia e in modo partecipato azioni e comportamenti sostenibili per valutare il benessere creato sul territorio; • Mappatura dell’offerta dell’ospitalità (nelle componenti 5 e 6) con riferimento a: tradizione, innovazione, organizzazione, uso delle risorse e abilità di rispondere ai bisogni delle persone; • Migliorata capacità di fare percepire il valore aggiunto dei servizi/prodotti e trarre insegnamento dai feedback degli ospiti; • Ottimizzazione degli strumenti di comunicazione (architettura del menu e «tavola ospitale»); • Formazione di professionisti per progettualità sostenibili e durevoli.
  • 7. PIANO DI AZIONE 1.Condivisione: 1.1 presentazione del progetto alle Istituzioni; 1.2 incontro con imprenditori per scegliere gli 8 piatti della tradizione e i relativi vini e per prepararli ad affrontare il percorso 2.Misura – mappatura: 2.1 coinvolgimento dei ragazzi (possibilmente grazie al progetto Monferrato sottosopra) per: autovalutazione assistita della sostenibilità dell’offerta; conoscenza delle filiere 2.2 raccolta e analisi dei feed back dei cittadini/ospiti per valutazione soddisfazione aspettativa
  • 8. PIANO DI AZIONE 3. Comunicazione: 3.1 architettura del menu, tavolo ospitale, bilanciamento nutrizionale, studio delle brochure coordinate secondo il posizionamento strategico del territorio 3.2 coordinamento alla nascita «ristoranti della narrazione» per informare e coinvolgere il cittadino/turista 4. Crescita (con finanziamenti specifici) 4.1 progettazione di eventi (possibilmente supportati di ragazzi del progetto Monferrato sottosopra), promozione nazionale e internazionale dei ristoranti della narrazione (iniziando dai contatti già presenti a New York, Chicago, …) 4.2 assegnazione del marchio LICET e possibilità di riconoscimenti internazionali
  • 9. UN ASSAGGIO… Condivisione dei piatti della tradizione Tavolo ospitale con la pietra da cantone SPECIFICA TECNICA DEL PREMIO NAZIONALE DEDICATO AL MONFERRINO CAV. BEZZO, APPLICATA ALLA REALTÀ LOCALE
  • 10. CHE COSA PROPONIAMO? QUALIFICHIAMO 1 NUOVA FIGURA PROFESSIONALE Il «progettista del benessere sostenibile partecipato per il coordinamento territoriale dell’ospitalità» • Raccoglie e analizza i dati del territorio • «Insegna» a narrare il territorio • Elabora i progetti di crescita, monitora e rendiconta i risultati in funzione del BES INOLTRE, FORMIAMO I GIOVANI E LI METTIAMO IN CONTATTO CON LE AZIENDE DEL TERRITORIO PER LA LORO CRESCITA FUTURA
  • 11. COME COINVOLGIAMO I GIOVANI • Accompagniamo i giovani alla scoperta dei diversi metodi di narrazione, per permettere loro di esprimersi usando le tecniche che ritengono più idonee alla loro persona, personalità, vocazione. • Si vorrebbe infatti, formare/educare i giovani su come creare un’offerta turistica accogliente, sostenibile ed in grado di soddisfare le aspettative dei visitatori. Consapevoli che il ruolo di “facilitatori” dei giovani si sviluppa grazie alla loro motivazione, una sfida che si vince solo se si generano nuove sinergie tra gli operatori del turismo, gli attori economici territoriali e gli ospiti (cittadini/turisti)
  • 12. PIANO FINANZIARIO LA REALIZZAZIONE DELLE FASI DA 1 A 3 RICHIEDE LE SEGUENTI RISORSE: • SITO INTERNET • COMUNICAZIONE GRAFICA, BLOGGER, SOCIALMEDIA MANAGER • REALIZZAZIONE DI FOTOGRAFIE, VIDEO PROMOZIONALI E VIDEO TUTORIAL • SPESE DI TRASFERTA • ESPERTI TECNICI • GESTIONE E MONITORAGGIO DEL PROGETTO PER UNA CIFRA DI CIRCA 40.000 EURO LA REALIZZAZIONE DELLA FASE 4 DIPENDE DAI PROGETTI SPECIFICI CHE SI VOGLIONO ATTUARE, PERANTO È ESCLUSA DALLA QUOTAZIONE
  • 13. OTTIMIZZAZIONE DEI COSTI • Le quote associative o donazioni, permettono di abbattere i costi tra i diversi attori, ma richiede che una partecipazione massiva all’associazione • Opportunità di fruire di sgravi fiscali per attività di ricerca & sviluppo • Finanziamenti per formazione • Altro, per gestire in modo trasparente gli introiti con una «cassa comune» per pagare le spese e reinvestire sul territorio in forme di collaborazione pubblico-privato
  • 14. TEMPI DI REALIZZAZIONE AZIONI/MESI 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 INCONTRO CON I SINDACI E CREAZIONE DI UNA CABINA DI REGIA INCONTRO CON GLI IMPRENDITORI SELEZIONE E FORMAZIONE DEL PROGETTISTA FORMAZIONE DEI GIOVANI MAPPATURA COMUNICAZIONE E KIT DI NARRAZIONE MONITORAGGIO E RENDICONTAZIONE ELABORAZIONE DEL MANUALE DEL SISTEMA ATTIVATO