Applicazioni Internet a servizio della                                                promozione turistica                ...
Opportunità indotte dai social media L’utente è già   Tutto sul            Linguaggi e   in ascolto      cloud            ...
L’utente è già in ascolto          Invertire il paradigma spostando il flusso
Presidiare i social media più vantaggiosi per i cittadini                             “Go where your customers are”.      ...
Organizzarsi per il social web   Metodo push digitale                                 Predisporre i contenuti alla fruizio...
Organizzarsi per il social web   Metodo partecipativo                                 Predisporre i contenuti alla parteci...
Tutto sul cloud  Non cè più nulla da installare, non cè nulla da sviluppare
I social media sono già             disponibili sul webNon si tratta di comunicare “diversamente”, si tratta,pIuttosto di ...
Alcuni strumenti per conversaresono           creo          abito   animo                   partecipo
Un modo nuovo per interagireblogging
….. ma anche di raccontaredigital story telling
Far vivere un esperienza diversa                            La redazione web aggrega i contenuti                          ...
Se non ora quando?Alle aziende tradizionali le conversazioni online possono sembrareconfuse. Ma ci stiamo organizzando più...
Linguaggi emergenti  Chi è preposto a presidiare il web sociale dentro l’ente?
Chi?“…Social media can’t belong to one person; itneeds to be part of everyone’s job,” Prestonsaid. “It has to be integrate...
Il presidio del web sociale presuppone fatica» Adeguarsi alla mutazione dei linguaggi» Muoversi velocemente» Ridurre a zer...
Adattarsi ai linguaggi emergenti                                                … diamo vita a un blog,Case study         ...
Errori da evitare» I social media non fanno per me, sono tecnologia.» Parlare solo tu! (L’utente vuol essere ascoltato).» ...
Fatal error
Fatal error
gigi.cogo@gmail.comGianluigi Cogo
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Self service per la pa 2.0

3,345 views

Published on

Applicazioni Internet a servizio della promozione turistica
Strumenti e opportunità per la rete di informazione turistica regionale

Published in: Technology
2 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
3,345
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,882
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
2
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • .
  • Predisporsi al cambiamento organizzativo, siamo tutti communiti manager
  • Non è l’utente che deve venire sul sito, siamo noi che dobbiamo andare sui luoghi lui frequenta
  • La politica di Obama insegna che bisogna presidia. I direi di presidiarne alcuni, quelli che danno reali vantaggi ai cittadini.
  • Differenza fra comunicazione (ONE WAY) e conversazione (TWO WAY)
  • Citare il caso Alitalia
  • Self service per la pa 2.0

    1. 1. Applicazioni Internet a servizio della promozione turistica Strumenti e opportunità per la rete di informazione turistica regionaleGianluigi Cogo - Bologna 17 Genn. 2012SELF SERVICE PER LA PA 2.0
    2. 2. Opportunità indotte dai social media L’utente è già Tutto sul Linguaggi e in ascolto cloud dinamiche emergenti Un mondo nuovo, una presenza adeguata
    3. 3. L’utente è già in ascolto Invertire il paradigma spostando il flusso
    4. 4. Presidiare i social media più vantaggiosi per i cittadini “Go where your customers are”. Lo slogan di Obama, rappresenta un inversione di paradigma. Non sono più i clienti che devono accedere ai nostri servizi, siamo noi (fornitori) che dobbiamo spostarci sul palinsesto sociale. Il palinsesto sociale (social media e social network) vive e si sviluppa in beta perpetua. Nulla è per sempre e bisogna farsi trovare preparati quando è necessario, od opportuno, per aprire nuove ambasciate.
    5. 5. Organizzarsi per il social web Metodo push digitale Predisporre i contenuti alla fruizione digitale. È abbastanza semplice ingegnerizzare un sistema di push. Il modello si sostiene grazie agli RSS.
    6. 6. Organizzarsi per il social web Metodo partecipativo Predisporre i contenuti alla partecipazione. Un esempio potrebbe essere quello delle petizioni on-line.
    7. 7. Tutto sul cloud Non cè più nulla da installare, non cè nulla da sviluppare
    8. 8. I social media sono già disponibili sul webNon si tratta di comunicare “diversamente”, si tratta,pIuttosto di passare dalla comunicazione alla ……. CONVERSAZIONE
    9. 9. Alcuni strumenti per conversaresono creo abito animo partecipo
    10. 10. Un modo nuovo per interagireblogging
    11. 11. ….. ma anche di raccontaredigital story telling
    12. 12. Far vivere un esperienza diversa La redazione web aggrega i contenuti prodotti dalla comunità e li mescola con i contenuti redazionali. La nuova presenza in rete è un mashup di esperienze interne ed esterne all’ente. L’utente partecipa alla produzione e alla conversazione e si sente parte del progetto editoriale. L’utente deve sentirsi protagonista, deve avere la sensazione di essere ascoltato. Deve avere la sensazione che le sue idee possano portare valore dentro e fuori l’ente con il quale si è fidelizzato.
    13. 13. Se non ora quando?Alle aziende tradizionali le conversazioni online possono sembrareconfuse. Ma ci stiamo organizzando più rapidamente di loro.Abbiamo strumenti migliori, più idee nuove, nessuna regola che cirallenti. tesi 94 del Cluetrain manifesto
    14. 14. Linguaggi emergenti Chi è preposto a presidiare il web sociale dentro l’ente?
    15. 15. Chi?“…Social media can’t belong to one person; itneeds to be part of everyone’s job,” Prestonsaid. “It has to be integrated into the existingeditorial process and production process…”http://tinyurl.com/nysmeditor
    16. 16. Il presidio del web sociale presuppone fatica» Adeguarsi alla mutazione dei linguaggi» Muoversi velocemente» Ridurre a zero il margine di errore» Difendere e bonificare la reputazione personale e dell’ ente» Organizzare momenti analogici di incontro
    17. 17. Adattarsi ai linguaggi emergenti … diamo vita a un blog,Case study uno spazio nel quale vogliamo rafforzare il legame con i nostri lettori e autori ...
    18. 18. Errori da evitare» I social media non fanno per me, sono tecnologia.» Parlare solo tu! (L’utente vuol essere ascoltato).» Presidiare il web sociale senza un media plan.» Pensare che tutti i social media e i social network siano adatti per il tuo ente.» Ignorare le critiche. (Equivale a un suicidio).» Usare account fake per generare commenti positivi. (Vengono sgammati subito).» Non esporre le social media policy
    19. 19. Fatal error
    20. 20. Fatal error
    21. 21. gigi.cogo@gmail.comGianluigi Cogo

    ×