Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Elearning e CNAP

994 views

Published on

Giugno 2006 - Convegno all'Universita' di Messina

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Elearning e CNAP

  1. 1. Centro Tecnico – Regione Veneto [email_address] E-learning : un nuovo approccio per affrontare la sfida della formazione
  2. 2. Gigi Cogo – Regione del Veneto – Centro tecnico Anni 90/95 – Webmaster/Postmaster – Sviluppo applicativi web - formazione Anni 95/2000 – Amministrazione e sviluppo reti Lan – formazione networking Anni 2000/2003 – Portale Networking Anni 2001/2003 – Azienda Networking Anni 2000/2003 – eLearning Atttualmente: eLearning, portali di community, formazione networking
  3. 3. L’apprendimento on-line o “e-learning” è un nuovo e rivoluzionario metodo che sfrutta i benefici e le novità della tecnologia Internet per ampliare e approfondire l’esperienza di apprendimento. Questo modello prevede l’insegnamento dei contenuti in diversi formati: semplici documenti Word, la trasmissione di video, la gestione dell’esperienza di apprendimento e una comunità in rete di studenti, sviluppatori di contenuto ed altri esperti I.T. Cos’è l’ E-Learning?
  4. 4. I progressi derivanti dall’adozione di questa metodologia risulteranno più rapidi, con costi ridotti e di accesso più semplice; le opportunità e l’affidabilità risulteranno migliorate per tutte le componenti coinvolte nel processo di apprendimento. Perché è efficiente?
  5. 5. Permette una flessibilità spazio-temporale del momento formativo realizzato a distanza. Maggior flessibilità dei contenuti erogati rispetto alle offerte basate su “portafoglio corsi”. Accessibile anche ad utenti occupati a tempo pieno. Offre la possibilità di ideare percorsi personalizzati e con background differenti alla partenza. Consente all'utente di rimanere nella struttura lavorativa in cui opera (rendendo immediatamente applicabile quanto viene via via appreso) Permette una riduzione delle spese di viaggio e dei disagi per i discenti Consente di reperire e trattenere le migliori professionalità Perché conviene?
  6. 6. TECNOLOGIA: Costruire l’ Infrastruttura (piattaforma tecnologica hw e sw) e definire la metodologia di sviluppo architetturale della stessa (scalabilità). SERVIZI: Scelta dei percorsi formativi (portafoglio on-line) Metodologia di arruolamento ai percorsi Sviluppo dei contenuti (testuali e multimediali) Eventuale conversione di contenuti già strutturati Test, esami e certificazione. MODALITA’ DI RILASCIO DELLA CONOSCENZA (DELIVERY) : Imparare con l’ausilio dell’istruttore Imparare sfruttando la sola tecnologia Imparare attraverso un web-Instructor Cosa serve per iniziare?
  7. 7. Lo strumento accessibile e fruibile da parte dell’utente è, indubbiamente’, un “ Learning Portal ”: Il quale deve disporre di alcune features di base: * Registrazione dei partecipanti (profilazione) * Scelta dei percorsi formativi (disponibilità del portafoglio) * Content delivery (modalità di distribuzione dei contenuti) * Assessment e test (con domande a risposta multipla, ecc.) * Gestione delle Risorse (docenti, strumenti ecc.) * Sistema di feedback * Call Center * Forum e Faq Il portale tipo (Front-end)
  8. 8. E’ tutto ciò che gli utenti non vedono ma che è centrale per il funzionamento del sistema: * L’insieme di strumenti hw e sw (eLearning framework) che permettono ai sistemisti informatici di rendere disponibili i dati e le informazioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in tutto il mondo e accessibile da tutte le device Internet ready. * L’insieme di strumenti che permettono ai manager di inserire i contenuti e di renderli disponibili (CMS) * La base dati degli utenti * Il sistema di autenticazione * Il sistema di sicurezza e integrità dei dati (profili, contenuti, esami e risultati) Il sistema – Application e Back-end
  9. 9. Fornire un metodo interattivo basato su esperienze concrete. L’attività di eLearning deve emulare e sostituire completamente la tradizionale attività di aula ma, contestualmente, deve anche migliorarla attraverso potenzialità che l’aula non può dare (review, self-testing, personalizzazione dello scheduling, ecc.) Sfruttare le potenzialità di Internet per fornire corsi just-in-time. Appena è reso disponibile un nuovo percorso è immediatamente fruibile (formazione continua). Garantire un monitoraggio (attraverso i feedback degli utenti) del sistema per migliorarlo e implementarlo. Obiettivi
  10. 10. La Direzione Informatica della Giunta Regionale del Veneto ha sviluppato profonde conoscenze su un sistema di eLearning denominato Cisco Networking Academy e, negli ultimi tre anni, ha ottenuto notevoli riconoscimenti in ambito nazionale e internazionale su questo progetto pilota. Sono stati formati 4 tutors “interni” e centinaia di studenti. Il progetto ha il supporto di Cisco Systems Italia Il progetto è stato presentato a diversi convegni ed eventi, oltre a vari Organismi e Direzioni della Comunità Europea L’esperienza
  11. 11. eLearning per ottimizzare tempi e modi eLearning: la formazione viaggia in rete! Non conviene fermarsi! Conclusioni

×