Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Presentazione Formazione Consegnato[1]

3,193 views

Published on

Esempio di corso di formazione

  • Be the first to comment

Presentazione Formazione Consegnato[1]

  1. 1. PSICOLOGIA DEL LAVORO Gianna Salvitti 1 Gennaio 2011 LA FORMAZIONE
  2. 2. Gli obiettivi di questa presentazione Mostrare come la formazione costituisca un fattore di sviluppo individuale e organizzativo facendo riferimento ai modelli formativi e ancorandoli con le principali teorie sulla motivazione umana e organizzativa. (Mcclelland, Maslow, Locke).
  3. 3. Formarsi nelle organizzazioni: sviluppo delle competenze Formazione come specializzazione e socializzazione Formazione come costruzione di pratiche Formazione come strumento di crescita Formazione psicosociale e sviluppo organizzativo L’apprendimento organizzativo
  4. 4. FORMAZIONE COME SPECIALIZZAZIONE E SOCIALIZZAZIONE <ul><li>SPECIALIZZAZIONE </li></ul><ul><li>Analisi delle tecnologie che si rinnovano: è la </li></ul><ul><li>forma più classica di formazione </li></ul><ul><li>Acquisizione oppure potenziamento di </li></ul><ul><li>saperi </li></ul><ul><li>abilità </li></ul><ul><li>competenze </li></ul><ul><li>SOCIALIZZAZIONE </li></ul><ul><li>Acquisizione di conoscenze relative agli elementi </li></ul><ul><li>di base al funzionamento dell’organizzazione </li></ul><ul><li>regole dei gruppi </li></ul><ul><li>norme </li></ul><ul><li>valori organizzativi </li></ul>
  5. 5. Il contributo di McClelland (1961) I motivi all’origine dei comportamenti organizzativi: POTERE : bisogno di esercitare un impatto su persone e decisioni; influenzare e controllare AFFILIAZIONE : bisogno di evitare l’isolamento e creare legami sociali, relazioni amichevoli e supportive ACHIEVEMENT: bisogno di portare a termine un compito con successo, raggiungere mete desiderate, realizzare proprie capacità. SEGUE: Formazione come specializzazione e socializzazione… la formazione in oggetto si appoggia su:
  6. 6. FORMAZIONE COME COSTRUZIONE DI PRATICHE Apprendimento degli stili di comportamento Aspettative di ruolo Saperi organizzativi Si acquisiscono routines, modelli di nei comportamenti lavorativi dei singoli e dei gruppi nel funzionamento on the job
  7. 7. FORMAZIONE COME STRUMENTO DI CRESCITA Effetti della formazione: - Costruzione di competenze pregiate - Si favorisce lo sviluppo di carriera - Si favorisce l’innovazione organizzativa Armonia tra i due sviluppi
  8. 8. Se si realizzano i bisogni dell’uomo egli cercherà nel lavoro la propria autorealizzazione: il contributo di MASLOW (1954) Gerarchia dei bisogni primari: Autorealizzazione Stima Affetto Sicurezza Fisiologici Segue: Formazione come strumento di crescita
  9. 9. FORMAZIONE PSICOSOCIALE E SVILUPPO ORGANIZZATIVO Uno snodo fondamentale è relativo al legame tra formazione individuale e sviluppo organizzativo: la chiave consiste nel trasformare i processi di cambiamento individuale in sviluppo organizzativo, un passaggio che non è sempre automatico. Punta sull’apprendimento : conoscenze Punta sul cambiamento : stili di azione
  10. 10. <ul><li>Quaglino (1985) Il cambiamento non è automatico </li></ul><ul><li>La formazione è attività educativa rivolta al sapere dei soggetti e può diventare momento per il cambiamento organizzativo solo a certe condizioni e non in virtù di alcun automatismo di legame tra apprendimento individuale e cambiamento organizzativo”. </li></ul><ul><li>Quali sono le condizioni per creare il cambiamento organizzativo attraverso la formazione? </li></ul><ul><li>Idea chiave : pensare la formazione come un processo organizzativo </li></ul><ul><li>- analisi del fabbisogno </li></ul><ul><li>- progettazione </li></ul><ul><li>- azione formativa </li></ul><ul><li>- valutazione dei risultati </li></ul><ul><li>Elemento strategico di sviluppo complessivo </li></ul><ul><li>- Selezione e gestione delle carriere </li></ul>SEGUE: Formazione psicosociale e sviluppo organizzativo …
  11. 11. <ul><li>Avallone (1989) Riassunto della formazione psicosociale </li></ul><ul><li>“ Alcune teorie hanno posto l’accento sulla formazione psicosociale come modalità di sviluppo organizzativo”. </li></ul><ul><li>Si tratta di una formazione non rivolta ai saperi tecnico-specialistici, ma ad una serie di competenze trasversali e organizzative. </li></ul><ul><li>individuo - gruppo - organizzazione </li></ul><ul><li>Quali sono le compente trasversali? </li></ul><ul><li>° come operare nei gruppi </li></ul><ul><li>° come si attuano le decisioni </li></ul><ul><li>° come si negozia </li></ul><ul><li>° quale leadership </li></ul>SEGUE: Formazione psicosociale e sviluppo organizzativo …
  12. 12. Segue: Formazione psicosociale e sviluppo organizzativo I contenuti formativi della formazione psicosociale I contenuti formativi sono La presa di coscienza del modo di operare I modelli di comunicazione e di leadership I valori che guidano l’azione La regolazione delle relazioni affettive I t-group Le esperienze di sensibilizzazione di gruppo
  13. 13. SEGUE: Formazione psicosociale e sviluppo organizzativo… La teoria del goal setting di Locke aiuta a riflettere: creare obiettivi ardui… OBIETTIVO PRESTAZIONE <ul><li>Concetto di sè: </li></ul><ul><li>- Autoefficacia </li></ul><ul><li>Locus of control </li></ul><ul><li>Autostima </li></ul>Stile di leadership Pressione dei pari Cultura organizzativa Desiderabilità del goal accessibilità del goal Livello di abilità Commitment Partecipazione a definizione goal feedback Direzione Intensità Persistenza
  14. 14. Condizioni di realizzazione Il formatore deve essere un animatore esterno esperto con competenze su processi trasversali e dinamiche emotive: un esperto di ricerca azione L’oganizzazione deve avere una forte centratura sulla realtà organizzativa I partecipanti devono avere un elevato livello di coinvolgimento e disponibilità al cambiamento SEGUE: Formazione psicosociale e sviluppo organizzativo…
  15. 15. L’Apprendimento organizzativo Sviluppi teorici più recenti hanno posto l’accento sulle competenze collettive. L’apprendimento organizzativo è un processo di acquisizione e conservazione dei saperi professionali a livello organizzativo. L’acquisizione di competenze è centrata su Esperienza e pratica professionale Imitazione di altri modelli organizzativi Partecipazione a comunità professionali
  16. 16. L’Apprendimento organizzativo La vita nelle organizzazioni è accompagnata da esperienze di ambivalenza: voglia di “esserci” come persona intera e voglia di sottrarsi. La formazione del personale è contestualizzata, riferita ai modelli di funzionamento organizzativo (le competenze non possono essere isolate rispetto alle loro condizioni sociali di produzione). Si pone in forte risalto il contesto e i modelli acquisiti. Si privilegia la formazione on the Job rispetto alla formazione teorica. Il processo formativo è di tipo informale, basato sulla partecipazione attiva a gruppi e comunità (forte riferimento all’ambiente socio-professionale di appartenza). Vi è una forte interdipendenza tra sviluppo delle competenze individuali e apprendimento organizzativo.

×