Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Politica online

77,798 views

Published on

Come cambia la comunicazione politica con la diffusione sempre più maggiore di internet? Come le nuove tecnologie possono aiutarci a costruire consenso politico?
La presentazione affronta il tema in modo pratico: contiene infatti 5 strumenti per costruire una relazione con i tuoi elettori.

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Politica online

  1. 1. I politici e il 2.0,come cambia il rapporto con lelettoreCon ‘5 strumenti per costruire una relazione con i cittadini’Gianluca GiansanteLuiss ‘Guido Carli’, Roma, 7 maggio 2013La generazione 2.0 al voto. Quando il nativo digitale diventa elettore realeTavola rotonda organizzata da Pagella Politica
  2. 2. Cominciamo da un dato
  3. 3. Fascia di età 18-24«la quota di consensi per il partito di Grillo tra igiovani tra i 18 e i 24 anni ha superato il 47%,contro una percentuale media del 25,6%».«Un Grillo nella testa dei Giovani»http://www.lavoce.info/un-grillo-nella-testa-dei-giovani/
  4. 4. Ancora dati
  5. 5. Quanti sono gli italiani fra gli 11 e i 34 anniche accedono a internet?
  6. 6. «i segmenti di popolazione maggiormente espostisono i giovani (oltre il 92% degli individui di etàcompresa tra gli 11 e 34 anni)»Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusionedellonline in Italia. XVII Edizione – Dicembre 2012
  7. 7. Un tasso di penetrazione che supera il 90% per ilaureati (98,1%), i diplomati (93,2%),gli occupati in generale (90,7%).Studenti universitari 100%Studenti di scuole medie e superiori 95,2%.Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusionedellonline in Italia. XVII Edizione – Dicembre 2012
  8. 8. «L’80% degli Italiani tra gli 11 e i 74 anni, 38milioni, dichiara di accedere a internet daqualsiasi luogo e strumento, 18 milioni possonoconnettersi da cellulare e 3,7 milioni da tablet».Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusionedellonline in Italia. XVII Edizione – Dicembre 2012
  9. 9. Come cambiail rapporto con lelettore?
  10. 10. Il web: possibilità• Riavvicinare i cittadini alla politicain un momento di particolare distanza (superal’intermediazione dei mass media)• Abbassa i costi della constituencycommunicationSara Bentivegna, in C. Vaccari, La politica online: Internet, partiti e cittadini nelle democrazieoccidentali, Bologna, Il Mulino, 2012
  11. 11. Il web: possibilitàBasta una connessione a internet per lanciare unacampagna di comunicazione, le uniche verebarriere all’accesso sono la conoscenza e il tempo
  12. 12. Il web: rischiInformation overloadTantissimi contenuti, devi essere efficaceper non passare inosservatoLa quantità di informazione che è stata prodotta dall’iniziodell’umanità al 2003 (immagini, foto, musica, testi et cetera)viene oggi prodotta in 48 ore (stima di Eric Schmidt)
  13. 13. Il web: rischiMaggiore accesso alle informazioni significase sbagli sarà difficile nasconderlo.(e la notizia si diffonderà rapidamente)Corollario: se fai un errore prima di ogni altra cosa chiedi scusa
  14. 14. Web 2.0: dalla comunicazionealla relazioneI media di massa rendevano possibile lacomunicazione di un messaggio a migliaia omilioni di persone. Con il web è possibile unrapporto diretto questo implica che non basta più‘lanciare il proprio messaggio in rete’ ma ènecessario costruire una relazione con gli elettori
  15. 15. Cosa vuol dire in concreto?
  16. 16. 5 strumenti per costruire una relazionecon i tuoi elettori
  17. 17. 1. Rispondi ai messaggiUna regola banale ma viene violata 1 milione divolte al giorno (come dimostrano varie ricerchesul tema), per cui è importante ripeterla
  18. 18. 2. Rispondi alle criticheIstintivamente si è portati a voler cancellare ildissenso. La gestione dei commenti critici fa paura.La tentazione è quella di eliminare, di cancellare, mase si elimina il commento non si cancella il dissensoche c’è dietro.
  19. 19. I commenti negativi rappresentano una grandeopportunità, è l’occasione di interagire, diprecisare, di chiarire, o quantomeno di portare ilproprio punto di vista su un tema controverso
  20. 20. La qualità della moderazione influenzanotevolmente la qualità del dialogo e delleinterazioni con i cittadini.Una moderazione attenta e rispettosa favorisceun dibattito pacato e corretto.
  21. 21. 3. Usa il web per organizzare lapartecipazioneLe persone che ti seguono sul web sono molto diversedal pubblico tv: non devi convincerle a votarti, se tileggono sul blog o su Facebook probabilmente sonotuoi volontari. Puoi usarla la Rete per organizzare lapartecipazione, chiedere a chi ti segue sul web diconvincere un amico, portare a votare un familiare,fare volantinaggio nel quartiere
  22. 22. (tra parentesi)In questi mesi impazza la polemica se internet spostavoti. Internet non (solo) sposta voti, ma sposta lepersone (ovvero ci sostiene nel lavoro dimobilitazione). Può aiutarvi a costruire un rapporto difiducia con un gruppo di persone che saranno i vostriprimo sostenitori, con il volontariato, la mobilitazioneo semplicemente parlando bene di voi ai loro familiario colleghi di lavoro.
  23. 23. 4. Non credere che il websia a costo zeroSia che si voglia gestire in prima persona sia che si voglia affidare auno staff la cura del rapporto con i cittadini richiede tempo e risorse.Il web non è solo una fantastica opportunità ma anche un settoreeconomico con regole proprie(si veda il ruolo sempre più importante della pubblicità on line)Lo ha capito Beppe Grillo che è al primo posto per investimento sulweb fra i politici
  24. 24. 5. L’importanza di mettersinei panni degli altriPer lavorare bene sul web è necessario un cambiodi prospettiva. Se una persona vi critica nondovete pensare che non capisce o che sbaglia.Ma chiedervi dove avete sbagliato voi.
  25. 25. È importante mettervi nei panni di chi vi scrive ovi critica. Domandarvi, ‘Cosa farei se fossidisoccupato da molti mesi? O ‘Se un mio familiarefosse venuto a mancare per un caso dimalasanità’.
  26. 26. È un esercizio che vi invito a fare prima dirispondere a qualsiasi commento. Dovete sentiredentro di voi il problema, la sofferenza di quellapersona, il suo disagio. Solo così sentirete, inmodo spontaneo qual è la risposta migliore dadare, che non è la difesa delle vostre ragioni, ma iltentativo di aiutare quella persona, di indirizzarlaverso le soluzioni che possano aiutarla o il luogodove può trovare maggiori informazioni. In altreparole fare servizio pubblico e servizio al cittadino
  27. 27. Grazie
  28. 28. gianlucagiansante.comfacebook.com/gianluca.giansantegianlucagiansante@gmail.comg_giansante

×