Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Esenzione fiscale nella Repubblica Veneta

Esenzione fiscale nella Repubblica Veneta. Istruzioni e modalità di adesione. Approfondimenti legali e fiscali. [http://www.plebiscito.eu]

  • Login to see the comments

Esenzione fiscale nella Repubblica Veneta

  1. 1. ESENZIONE FISCALE NELLA REPUBBLICA VENETA
  2. 2. ABBIAMO SCELTO DI DARE IL VIA AD UNA CAMPAGNA DI OBIEZIONE FISCALE CHE RISPETTI LA LEGALITA’ VENETA E CHE NON VIOLI LA LEGALITA’ ITALIANA, IN TAL MODO SARA’ PIU’ EFFICACE E PERVASIVA
  3. 3. LEGALITA’ VENETA: DECRETO n. 1/2014 DELLA REPUBBLICA VENETA Decreto di Esenzione Fiscale Totale La Delegazione dei Dieci DECRETA l’esenzione fiscale totale, che resterà in vigore nel periodo di transizione da oggi sino all’operatività delle istituzioni della Repubblica Veneta. In virtù di tale esenzione SI STABILISCE che il pagamento di tasse a governi stranieri oltreché immorale è illegittimo.
  4. 4. COME ADERIRE: si può aderire direttamente on line da www.plebiscito.eu, oppure recandoti presso uno dei nostri Uffici Pubblici per ottenere maggiore supporto. Partecipa anche alle riunioni con i volontari che trovi nella sezione eventi del sito per avere maggiori informazioni. Presto prepareremo anche dei video con le istruzioni dettagliate.
  5. 5. COME ADERIRE:
  6. 6. A COSA SERVONO LE TASSE? PERCHE’ E’ MORALMENTE GIUSTO PAGARLE?
  7. 7. LE TASSE SONO IL CONTRIBUTO CHE OGNUNO DI NOI VERSA PERCHE’ LE ISTITUZIONI STATALI POSSANO PROVVEDERE AD EROGARE UNA SERIE DI SERVIZI A NOI STESSI. LE TASSE HANNO UN SENSO SE LO STATO FA, NON SONO DOVUTE SOLO PERCHE’ LO STATO ESISTE.
  8. 8. LEGALITA’ ITALIANA IN ITALIA OGGI: LE TASSE SERVONO AD ALIMENTARE LA RETE DEI PRIVILEGI. I SERVIZI AI CITTADINI (CHE COSTITUISCONO LO STATO VERO E PROPRIO) SONO DI LIVELLO INDEGNO PER UN PAESE OCCIDENTALE MODERNO
  9. 9. Art. 53 COSTITUZIONE ITALIANA: TUTTI SONO TENUTI A CONCORRERE ALLE SPESE PUBBLICHE IN RAGIONE DELLA LORO CAPACITÀ CONTRIBUTIVA.
  10. 10. DOMANDE: IL 68,3% DEL REDDITO COSTITUISCE DAVVERO LA CAPACITA’ CONTRIBUTIVA DI UN CITTADINO VENETO? O SONO PIUTTOSTO SOLDI ESTORTI CON LA MINACCIA DELLA FORZA? GLI STUDI DI SETTORE E IL REDDITOMETRO SONO CONFORMI AL DETTATO COSTITUZIONALE?
  11. 11. ART. 36 COSTITUZIONE ITALIANA: IL LAVORATORE HA DIRITTO AD UNA RETRIBUZIONE PROPORZIONATA ALLA QUANTITÀ E QUALITÀ DEL SUO LAVORO E IN OGNI CASO SUFFICIENTE AD ASSICURARE A SÉ E ALLA FAMIGLIA UN'ESISTENZA LIBERA E DIGNITOSA.
  12. 12. DOMANDA: IL LAVORATORE DEFRAUDATO DALLO STATO DI UNA SOMMA SUPERIORE ALLA META’ DI QUANTO DURAMENTE GUADAGNATO CON L’ONESTO LAVORO, PUO’ GARANTIRE “A SÉ E ALLA FAMIGLIA UN'ESISTENZA LIBERA E DIGNITOSA”?
  13. 13. LEGGE 212 DEL 27 LUGLIO 2000 (STATUTO DEI DIRITTI DEL CONTRIBUENTE): ART. 10 COMMA 1 I RAPPORTI TRA CONTRIBUENTE E AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA SONO IMPRONTATI AL PRINCIPIO DELLA COLLABORAZIONE E DELLA BUONA FEDE.
  14. 14. DOMANDA: QUALE BUONA FEDE DIMOSTRA LO STATO CONSIDERANDOMI UN EVASORE ANCOR PRIMA DI AVERNE PROVE CERTE E DIMOSTRATE? QUALE COLLABORAZIONE DIMOSTRA LO STATO NEL COSTRINGERMI A DIFENDERMI PER UN ERRORE NON MIO?
  15. 15. ART. 97 COSTITUZIONE ITALIANA: COMMA 1 I PUBBLICI UFFICI SONO ORGANIZZATI SECONDO DISPOSIZIONI DI LEGGE, IN MODO CHE SIANO ASSICURATI IL BUON ANDAMENTO E LA IMPARZIALITÀ DELL'AMMINISTRAZIONE.
  16. 16. DOMANDA: DI QUALE IMPARZIALITA’ SI PARLA DAL MOMENTO CHE IL GIUDICE E’ UN DIPENDENTE DELLA STESSA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CHE SI PONE CONTRO LO SVENTURATO CITTADINO-SUDDITO?
  17. 17. E’ DIVENTATO ILLEGALE E IMMORALE PAGARE LE TASSE AD UNO STATO CHE VIOLA LA SUA STESSA LEGGE FONDAMENTALE: LA COSTITUZIONE
  18. 18. COSA POSSIAMO FARE? RISPETTANDO LE LEGGI E LA COSTITUZIONE ITALIANA (A DIFFERENZA DI QUANTO FA LO STATO) NOI NON VERSIAMO PIU’ TASSE!
  19. 19. PRESENTO LE REGOLARI DICHIARAZIONI PER NON PAGARE PIU’! NON VERSO ORA
  20. 20. COME SI FA? QUALI TASSE? COSA RISCHIO?
  21. 21. IRPEF – IRAP – IRES: IL 16 GIUGNO NON PAGO AVVISO BONARIO DOPO 8-10 MESI CARTELLA EQUITALIA DOPO ALTRI 12 MESI INIZIO PRIMA RATA LUGLIO 2016 2 ANNI!
  22. 22. IVA: (ENTRO € 50.000/ANNO) NEL 2014 NON VERSO AVVISO BONARIO DOPO 18 MESI CARTELLA EQUITALIA DOPO ALTRI 12 MESI INIZIO PRIMA RATA NEL 2017 3 ANNI!
  23. 23. IMU: IL 16 GIUGNO E IL 16 DICEMBRE NON PAGO AVVISO DI ACCERTAMENTO TRA 24/36 MESI CARTELLA EQUITALIA DOPO ALTRI 12 MESI RATEAZIONE DOPO ALTRI 2 MESI 3 – 4 ANNI!
  24. 24. PERCHE’ NON VERSARE? NON SI TRATTA DI ATTENDERE E VERSARE COMUNQUE, CON GLI AGGRAVI, TRA UN ANNO. NOI RITARDIAMO I VERSAMENTI, COSI’ COME CONSENTITO DALLA NORMATIVA, CON L’INTENZIONE DI NON VERSARLI MAI!
  25. 25. COME E’ POSSIBILE??? VEDIAMO LA SITUAZIONE:
  26. 26. PIL ITALIANO (COMPRESO IL VENETO) 2013 IN EURO: 1.492 MILIARDI PIL VENETO 2013 IN EURO: 119 MILIARDI 8% DEL PIL NAZIONALE ITALIANO
  27. 27. DATI EUROSTAT 2013: DEBITO PUBBLICO ITALIANO RECORD AL 133,3% DEL PIL NEL SECONDO TRIMESTRE 2013, IL DEBITO ITALIANO RESTA QUINDI IL SECONDO DEBITO PUBBLICO PIÙ ALTO DOPO LA GRECIA (169,1%) TRA I PAESI DELL’UNIONE EUROPEA E CON UNO DEI MAGGIORI INCREMENTI TRA PRIMO E SECONDO TRIMESTRE DEL 2013.
  28. 28. QUANTO PUO’ DURARE SE CI RIFIUTIAMO DI VERSARE (RISPETTANDO LE NORME VIGENTI) LE IMPOSTE?
  29. 29. 2 ANNI?
  30. 30. NON ARRIVA NEMMENO ALL’ESTATE 2015. IN PIU’, NOI AVVERTIREMO PREVENTIVAMENTE IL FMI DEL FATTO CHE L’ITALIA NON POTRA’ CONTARE SULLE ENTRATE FISCALI ATTESE.
  31. 31. LO STATO ITALIANO SARA’ COSTRETTO DALLA COMUNITA’ INTERNAZIONALE A SCENDERE A PATTI CON IL VENETO
  32. 32. CHIUDIAMO IL RUBINETTO! PER SEMPRE!
  33. 33. “Rifiutarsi di pagare le tasse è uno dei metodi più rapidi per sconfiggere un governo” Mahatma Gandhi
  34. 34. GANDHI SCONFISSE COSI’ L’IMPERO BRITANNICO, IL PIU’ POTENTE E VASTO IMPERO MAI ESISTITO AL MONDO. POSSIAMO AVERE PAURA DELL’ITALIA?
  35. 35. ESENZIONE FISCALE NELLA REPUBBLICA VENETA

×