Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Learning Object Il dubbio amletico di come insegnare ad insegnare nell'era multimediale
E adesso ... ?
<ul><li>Scegli il percorso o l'oggetto? </li></ul>
Evitare le improvvisazioni
Utilizzare bene gli esperti..... ..... SuperSalvy  e  SuperGrazia
Un learning object è ogni risorsa digitale che può essere riutilizzata per supportare l'apprendimento      (D. A. Wiley)
...ciò che stai consultando è un Learning Object   (banale perchè offre scarsa interattivià all'utente, non ratifica il tr...
Caratteristiche di un L.O. <ul><li>Autoconsistente  ----------> </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Modulare            ...
 
 
Vediamo ora.... ....degli esempi!
Un L.O. è dunque.....   un aggregato di più  asset  multimediali, cioè elementi minimi formati da immagini, video, form, e...
  Un L.O. deve anche...   garantire la sua funzionalità in più ambienti (L.M.S) capaci di &quot;gestirlo&quot;, deve quind...
S.C.O.R.M. (Sharable Content Object Reference Model)  
I L.O. vengono realizzati in particolari piattaforme di sviluppo dette L.M.S, acronimo che sta per  Learning Menagement Si...
I L.O. sono in seguito archiviati in specifici ambienti informatici protetti, i  Repository ,  che archiviano gli L.O. cla...
http://www.dnaftb.org/dnaftb/   Puoi ora farti un' idea più precisa di L.O..... http://amath.colorado.edu/java/ http://web...
l'obiettivo definito deve essere unico a cui fa seguito una brevissima indicazione teorica del contenuto.
Limiti di certe applicazioni e certi percorsi didattici progettati/implementati con specifiche SCORM: aridità, banalità, m...
       &quot;Progettare un’applicazione SCORM-based  sufficientemente elastica non è operazione facile; progettare e real...
I mitici Learning Object ancora quasi tutti da realizzare reggeranno il confronto con questi contenuti di qualità già pron...
La grande sfida dei tecnocostruttivisti!
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

learning object

492 views

Published on

Published in: Education
  • Be the first to comment

learning object

  1. 1. Learning Object Il dubbio amletico di come insegnare ad insegnare nell'era multimediale
  2. 2. E adesso ... ?
  3. 3. <ul><li>Scegli il percorso o l'oggetto? </li></ul>
  4. 4. Evitare le improvvisazioni
  5. 5. Utilizzare bene gli esperti..... ..... SuperSalvy e SuperGrazia
  6. 6. Un learning object è ogni risorsa digitale che può essere riutilizzata per supportare l'apprendimento      (D. A. Wiley)
  7. 7. ...ciò che stai consultando è un Learning Object (banale perchè offre scarsa interattivià all'utente, non ratifica il trend di apprendimento, l'obiettivo formativo è solo cognitivo ecc.)
  8. 8. Caratteristiche di un L.O. <ul><li>Autoconsistente  ----------> </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Modulare            ----------> </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Reperibile          -----------> </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Riutilizzabile     -----------> </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Multipiattaforma ----------> </li></ul><ul><li>Costituito da uno o più assets </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Aggregabile con altri L.O. </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Mediante marcatura dei metadati   </li></ul><ul><li>......in diversi set formativi </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>funzionante su più LMS ( come Docebo , Moodle , Dokeos , ecc.) </li></ul>
  9. 11. Vediamo ora.... ....degli esempi!
  10. 12. Un L.O. è dunque.....   un aggregato di più asset multimediali, cioè elementi minimi formati da immagini, video, form, ecc., finalizzato all'acquisizione di conoscenza relativa ad un obiettivo formativo
  11. 13.   Un L.O. deve anche...   garantire la sua funzionalità in più ambienti (L.M.S) capaci di &quot;gestirlo&quot;, deve quindi supportare uno specifico standard di &quot;condivisione&quot;, cioè .....
  12. 14. S.C.O.R.M. (Sharable Content Object Reference Model)  
  13. 15. I L.O. vengono realizzati in particolari piattaforme di sviluppo dette L.M.S, acronimo che sta per Learning Menagement Sistem. &quot;Docebo&quot; ne è un esempio.
  14. 16. I L.O. sono in seguito archiviati in specifici ambienti informatici protetti, i Repository ,  che archiviano gli L.O. classificandoli con un set di informazioni partcolari, i metadati .
  15. 17. http://www.dnaftb.org/dnaftb/   Puoi ora farti un' idea più precisa di L.O..... http://amath.colorado.edu/java/ http://webquest.org/index.php
  16. 18. l'obiettivo definito deve essere unico a cui fa seguito una brevissima indicazione teorica del contenuto.
  17. 19. Limiti di certe applicazioni e certi percorsi didattici progettati/implementati con specifiche SCORM: aridità, banalità, meccanicismo costi di realizzazione elevati rispetto al valore reale al processo di apprendimento  esclusione della componente umana  
  18. 20.        &quot;Progettare un’applicazione SCORM-based sufficientemente elastica non è operazione facile; progettare e realizzare percorsi didattici che ne sfruttino appieno le possibilità è ancora più dispendioso e impegnativo.&quot;
  19. 21. I mitici Learning Object ancora quasi tutti da realizzare reggeranno il confronto con questi contenuti di qualità già pronti per l’uso e corredati anche di schede didattiche e materiali di approfondimento? <ul><li>http://www.medita.rai.it http://www.raiclicktv.it/ http://www.explorascuola.rai.it/ http://www.teche.rai.it/ http://www.teachers.tv http://www.bbc.co.uk/schools/teachers/ http://video.nationalgeographic.com/video/ http://www.nationalgeographic.com/education/ http://www.apple.com/education/itunesu/ </li></ul>
  20. 22. La grande sfida dei tecnocostruttivisti!

×