Smart Education - Germano Paini Capri 2012

894 views

Published on

La presentazione Smart Communities and Smart education al convegno "Italia + Smart" di Between a Capri 2012

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
894
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
16
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Smart Education - Germano Paini Capri 2012

  1. 1. Smart Education Environment Germano PainiUniversità degli Studi di Milano‐Bicocca
  2. 2. Smart Education Environment nelle elaborazioni sulla scuola … • emerge estrema frammentazione dei processi • domina un piano descrittivo • manca una chiave interpretativa abbiamo bisogno di un paradigma!Capri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  3. 3. Smart Education Environment Un paradigma ad alto valore euristico: Smart Communities Le caratteristiche paradigmatiche delle ‘smart communities’ sono: 1. Connettività … 2. Adattività (intesa come “sensing and actuating”)Capri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  4. 4. Smart Education Environment Un paradigma ad alto valore euristico: Smart Communities Le caratteristiche paradigmatiche ‘smart’ si intersecano con due layer: 1. Infrastrutturale (dispositivi, sistemi, …) 2. Sociale (interazione tra ‘personae’)Capri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  5. 5. Smart Education Environment Realtà complessa Caratteristiche paradigmatiche • Connettività • Adattività Layer • Infrastrutturale • SocialeCapri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  6. 6. Smart Education Environment I “pezzi del puzzle” della scuola di oggi (non quella del futuro) devono essere connettivi e adattiviCapri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  7. 7. Smart Education EnvironmentCapri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  8. 8. Smart Education Environment contenuti, scuola ed editoria scolastica … … anche i contenuti devono essere connettivi e gestiti in modalità adattiva siamo studenti e docenti: • ‘senzienti’ (sensing) su dati, informazioni, materiali e contenuti disponibili in rete (anche sui marketplaces degli editori) • ‘attuatori’ (actuating) nel costruire l’organizzazione e la strutturazione dei contenuti mentre “si fa scuola”Capri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  9. 9. Smart Education Environment “La qualità di una cultura e di una civiltà dipende dall’equilibrio dinamico che esse riescono a creare tra i saperi intuitivi del mondo vissuto e lo sviluppo delle conoscenze. Dipende dalla sinergia, dalla reatroazione positiva che si instaura tra lo sviluppo delle conoscenze e dei saperi vissuti. André Gortz, L’immateriale, Torino 2003Capri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  10. 10. Smart Education Environment Le prospettive di uno “smart switch-off “ Un piano industriale per una “scuola smart” in un’ Italia Smart Un piano coordinato che non trascuri le congruenze tra le diverse componenti del sistemaCapri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca
  11. 11. Smart Education Environment Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale mail: germano.paini@unimib.it skype: germano.paini twitter: germanopainiCapri,  4‐5 ottobre 2012 germano paini – Università di Milano‐Bicocca

×