Distretto dell'Informatica a Smau 2011 BARI - Le nuove frontiere dello sviluppo software

1,125 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,125
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
276
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Distretto dell'Informatica a Smau 2011 BARI - Le nuove frontiere dello sviluppo software

  1. 1. Le nuove frontiere dello sviluppo software – il ruolo della puglia<br />Gianni Sebastiano<br />Presidente Distretto Produttivo dell’Informatica della Puglia<br />Bari, 9 febbraio 2011<br />
  2. 2. Riprendiamo fiducia …<br />Andamento dei cicli economici secondo il modello della <br />Tinozza Vittoriana, Arrigo Sadum, direttore esecutivo FMI<br />
  3. 3. Gli elementi di contesto<br />Il Software come Servizio<br />L’ingresso dei Natives nelle professioni<br />Le città intelligenti<br />I centri servizi<br />
  4. 4. SaaS<br />Necessità dei paesi in via di sviluppo e del BRIC di raggiungere rapidamente i livelli di accesso all’informazione propri dei paesi occidentali<br />Difficoltà a colmare il gap, economicamente (paesi in via di sviluppo) e rapidamente (BRIC)<br />SaaS<br />
  5. 5. SaaS<br />Necessità di accedere a soluzioni/applicazioni/prodotti in tempi rapidi con un by-pass degli investimenti in R&D, framework, e infrastrutture dell’informazione<br />Il CloudComputing consente accesso sempre e ovunque<br />Le ICT sorreggono il peso della circolazione delle informazioni<br />
  6. 6. Dove possiamo e dobbiamo lavorare …<br />
  7. 7. The natives<br />I nativi di Internet stanno entrando nell’Università e fra pochissimo nel mondo delle professioni<br />Pensiero ipertestuale<br />Concentrazione contratta<br />Fonti polimediali concorrenti<br />Nuove metafore, nuovi paradigmi, nuovi modi di concepire l’informazione e le infrastrutture capaci di gestirle<br />Nuove soluzioni/applicazioni/software<br />
  8. 8. … la Domanda<br />Come orientare e educarela domanda?<br />… Soprattutto della PA<br />Nuovi servizi richiesti dal cittadino, nuove modalità di e-government, e-democracyrichiedono di essere sperimentati<br />
  9. 9. Le Città Intelligenti<br />Connessione di tutti i sistemi digitali disponibili in un territorio<br />Una rete software capace di <br />Organizzarele diversità<br />Estrarre da ciò che è disponibile nuove informazioni che possono essere diramate<br />Creazione e diffusione <br />di informazione arricchita<br />
  10. 10. I centri servizi<br />Disporre di centri servizi, nodi nevralgici nel Cloud è di fondamentale importanza<br />L’informatica non può fare a meno di servizi di Clouding affidabili, continui, protetti (e perciò sicuri)<br />
  11. 11. Le grandi questioni<br />Può l’aggregazione favorire lo sviluppo delle imprese (di ciascuna impresa)?<br />E’ immaginabile una identità dell’IT Pugliese nell’arena internazionale?<br />Quali tendenze globali vengono assunte a fondamento dello sviluppo dell’IT pugliese?<br />
  12. 12. Quadro prospettico<br />L’esperienza della rete …<br />Coglie il meglio dei prodotti, servizi ed esperienze già a disposizione delle imprese.<br />Individua i fattori comuni di sviluppo in una visione di comparto.<br />Istanzia tale visione attraverso una serie di progetti di dimensione e ambizione considerevoli.<br />
  13. 13. Le opportunità dell’aggregazione<br />Eliminazione delle ridondanze<br />Sinergie di business<br />Complementarietà dell’offerta<br />Emulazione dei comportamenti<br />Capacità di fare squadra<br />Supporto dell’accademia strutturato<br />Crescita dimensionale<br />
  14. 14. Quanti siamo<br />109 Soggetti attivi<br />
  15. 15. Come siamo distribuiti<br />
  16. 16. Grazie per l’attenzione<br />Gianni Sebastiano<br />Presidente Distretto Produttivo dell’Informatica della Puglia<br />

×