SlideShare a Scribd company logo

Il sistema solare

Il sistema solare

1 of 49
Download to read offline
Il SISTEMA SOLAREIl SISTEMA SOLARE
Tutti i pianeti del Sistema solare orbitano
intorno al Sole con un moto di rivoluzione che
obbedisce alle tre leggi di Keplero:
1 L'orbita di ogni pianeta ha la forma di
un'ellisse, con il sole in uno dei fuochi
22 Ogni pianeta nel corso dell'orbita si muove più
velocemente quando è vicino al sole, più lentamente quando
ne è lontano.
33 I diversi pianeti percorrono le loro orbite con velocità medie
diverse: il moto è più lento per quei pianeti che orbitano a
distanza maggiore dal Sole.
Il moto apparente dei pianeti nel cielo:
Si muovono più velocemente delle stelle fisse, in quanto al
moto di rotazione della Terra si deve sommare il moto dei
pianeti stessi.
Un corpo celeste che:
a) orbita intorno al Sole,
b) ha sufficiente massa da conferirgli una propria gravità tale da vincere
le forze di un corpo rigido in modo che esso assuma un equilibrio
idrostatico (approssimativamente sferico),
c) abbia ripulito le vicinanze della propria orbita”
(in sostanza svolga un ruolo “dominante” lungo la propria orbita e le sue
vicinanze).
Questo vuol dire che il Sistema Solare consiste di OTTO pianeti:
Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno.
Viene introdotta una nuova, distinta, classe di oggetti chiamati “Pianeti Nani”.
Pianeti e Pianeti Nani sono dunque due distinte classi di oggetti. I primi membri
della classe Pianeti Nani sono: Cerere, Plutone e UB313 (nome provvisorio).
E’ atteso l’annuncio dell’inserimento in questa classe di molti altri pianeti nani
nei prossimi mesi e anni da parte dell’IAU. Attualmente una dozzina di
candidati sono inclusi nella lista della International Astronomical Union (come
Quaoar e Sedna), lista in evoluzione se si tiene conto delle nuove conoscenze
che verranno acquisite relativamente ai candidati già inclusi nella “lista di
attesa” e di quelli di nuova scoperta che si aggiungeranno ad essa.
Cosa è un pianeta?Cosa è un pianeta?

Recommended

Presentazione sistema solare
Presentazione sistema solarePresentazione sistema solare
Presentazione sistema solareBillyDou
 
Il sistema solare e le costellazioni per la V elementare
Il sistema solare e le costellazioni per la V elementareIl sistema solare e le costellazioni per la V elementare
Il sistema solare e le costellazioni per la V elementareSara Ciet
 
Sistema Solare classe quinta scuola primaria
Sistema Solare classe quinta scuola primariaSistema Solare classe quinta scuola primaria
Sistema Solare classe quinta scuola primariaivanapravato
 
Il sistema solare
Il sistema solareIl sistema solare
Il sistema solareToffol
 
Sistema Solare Classe Terza Scuola Primaria di Giovo
Sistema Solare Classe Terza Scuola Primaria di GiovoSistema Solare Classe Terza Scuola Primaria di Giovo
Sistema Solare Classe Terza Scuola Primaria di Giovomaestrochristian
 

More Related Content

What's hot

Stage astrofisica 2010- 7. Il Sistema Solare - G.Magni
Stage astrofisica 2010- 7. Il Sistema Solare - G.MagniStage astrofisica 2010- 7. Il Sistema Solare - G.Magni
Stage astrofisica 2010- 7. Il Sistema Solare - G.Magniguestbc88a4
 
Viaggio_ nel_ sistema_solare
Viaggio_ nel_ sistema_solareViaggio_ nel_ sistema_solare
Viaggio_ nel_ sistema_solareannarita
 
1° Corso di Astronomia - Alla scoperta del Sistema Solare
1° Corso di Astronomia - Alla scoperta del Sistema Solare1° Corso di Astronomia - Alla scoperta del Sistema Solare
1° Corso di Astronomia - Alla scoperta del Sistema SolareGiuseppe Conzo
 
Schede Pianeti Sistema Solare Scuola Primaria
Schede Pianeti Sistema Solare Scuola PrimariaSchede Pianeti Sistema Solare Scuola Primaria
Schede Pianeti Sistema Solare Scuola Primariaivanapravato
 
I pianeti del sistema solare
I pianeti del sistema solareI pianeti del sistema solare
I pianeti del sistema solarelaprof53
 
Sistema solare e newton
Sistema solare e newtonSistema solare e newton
Sistema solare e newtonFabio Calvi
 
Sistemasolar esemplificato
Sistemasolar esemplificatoSistemasolar esemplificato
Sistemasolar esemplificatomitu
 
il sistema solare (semplificato)
il sistema solare (semplificato)il sistema solare (semplificato)
il sistema solare (semplificato)comicosol
 
mercurio
mercuriomercurio
mercurioterzaD
 
Sistema solare
Sistema solare Sistema solare
Sistema solare anna milac
 
Nettuno 2.0
Nettuno 2.0Nettuno 2.0
Nettuno 2.0terzaD
 
Universo e sistema solare
Universo e sistema solareUniverso e sistema solare
Universo e sistema solareRosario Loforti
 

What's hot (20)

Stage astrofisica 2010- 7. Il Sistema Solare - G.Magni
Stage astrofisica 2010- 7. Il Sistema Solare - G.MagniStage astrofisica 2010- 7. Il Sistema Solare - G.Magni
Stage astrofisica 2010- 7. Il Sistema Solare - G.Magni
 
Il sistema solare
Il sistema solareIl sistema solare
Il sistema solare
 
Viaggio_ nel_ sistema_solare
Viaggio_ nel_ sistema_solareViaggio_ nel_ sistema_solare
Viaggio_ nel_ sistema_solare
 
1° Corso di Astronomia - Alla scoperta del Sistema Solare
1° Corso di Astronomia - Alla scoperta del Sistema Solare1° Corso di Astronomia - Alla scoperta del Sistema Solare
1° Corso di Astronomia - Alla scoperta del Sistema Solare
 
Schede Pianeti Sistema Solare Scuola Primaria
Schede Pianeti Sistema Solare Scuola PrimariaSchede Pianeti Sistema Solare Scuola Primaria
Schede Pianeti Sistema Solare Scuola Primaria
 
I pianeti del sistema solare
I pianeti del sistema solareI pianeti del sistema solare
I pianeti del sistema solare
 
Il Sistema Solare
Il Sistema SolareIl Sistema Solare
Il Sistema Solare
 
Sistema solare e newton
Sistema solare e newtonSistema solare e newton
Sistema solare e newton
 
Sistema solare
Sistema solareSistema solare
Sistema solare
 
Pianeti sistema solare
Pianeti sistema solarePianeti sistema solare
Pianeti sistema solare
 
Sistemasolar esemplificato
Sistemasolar esemplificatoSistemasolar esemplificato
Sistemasolar esemplificato
 
il sistema solare (semplificato)
il sistema solare (semplificato)il sistema solare (semplificato)
il sistema solare (semplificato)
 
mercurio
mercuriomercurio
mercurio
 
Sistema solare
Sistema solare Sistema solare
Sistema solare
 
Nettuno 2.0
Nettuno 2.0Nettuno 2.0
Nettuno 2.0
 
Il Sistema Solare
Il Sistema SolareIl Sistema Solare
Il Sistema Solare
 
Universo e sistema solare
Universo e sistema solareUniverso e sistema solare
Universo e sistema solare
 
IL SOLE
IL SOLEIL SOLE
IL SOLE
 
Il sistema solare
Il sistema solareIl sistema solare
Il sistema solare
 
Il sole sveva de silva
Il sole sveva de silvaIl sole sveva de silva
Il sole sveva de silva
 

Similar to Il sistema solare

Sistemasolare semplificato
Sistemasolare semplificatoSistemasolare semplificato
Sistemasolare semplificatomitu
 
Il sole e il sistema solare
Il sole e il sistema solareIl sole e il sistema solare
Il sole e il sistema solaremarikacatapano1
 
Sistema solare
Sistema solareSistema solare
Sistema solareGiuliamu
 
Sistema solare
Sistema solareSistema solare
Sistema solareGiuliamu
 
Sistema solare(1)
Sistema solare(1)Sistema solare(1)
Sistema solare(1)Giuliamu
 
Stage2011 badiali-formazione sistemi planetari
Stage2011 badiali-formazione sistemi planetariStage2011 badiali-formazione sistemi planetari
Stage2011 badiali-formazione sistemi planetariIAPS
 
La terra
La terraLa terra
La terraterzaD
 
Stage astrofisica 2010- 5. Vita delle stelle - M.Badiali
Stage astrofisica 2010- 5. Vita delle stelle - M.BadialiStage astrofisica 2010- 5. Vita delle stelle - M.Badiali
Stage astrofisica 2010- 5. Vita delle stelle - M.BadialiIAPS
 
Stage astrofisica 2010- 2. Il moto dei Pianeti, la Luna - G. D'Abramo
Stage astrofisica 2010- 2. Il moto dei Pianeti, la Luna - G. D'AbramoStage astrofisica 2010- 2. Il moto dei Pianeti, la Luna - G. D'Abramo
Stage astrofisica 2010- 2. Il moto dei Pianeti, la Luna - G. D'AbramoIAPS
 
TERRA, LUNA E LITOSFERA - scienze.pptx
TERRA, LUNA E LITOSFERA - scienze.pptxTERRA, LUNA E LITOSFERA - scienze.pptx
TERRA, LUNA E LITOSFERA - scienze.pptxEmanuele915564
 

Similar to Il sistema solare (20)

Sistemasolare semplificato
Sistemasolare semplificatoSistemasolare semplificato
Sistemasolare semplificato
 
Il sole e il sistema solare
Il sole e il sistema solareIl sole e il sistema solare
Il sole e il sistema solare
 
Sistema solare
Sistema solareSistema solare
Sistema solare
 
Sistema solare
Sistema solareSistema solare
Sistema solare
 
S
SS
S
 
Sistema solare(1)
Sistema solare(1)Sistema solare(1)
Sistema solare(1)
 
Sistema solare
Sistema solareSistema solare
Sistema solare
 
I movimenti della terra
I movimenti della terraI movimenti della terra
I movimenti della terra
 
Le stelle e l'universo
Le stelle e l'universoLe stelle e l'universo
Le stelle e l'universo
 
Terra
TerraTerra
Terra
 
Il sistema solare
Il sistema solareIl sistema solare
Il sistema solare
 
Stage2011 badiali-formazione sistemi planetari
Stage2011 badiali-formazione sistemi planetariStage2011 badiali-formazione sistemi planetari
Stage2011 badiali-formazione sistemi planetari
 
La terra
La terraLa terra
La terra
 
Luna
LunaLuna
Luna
 
Stage astrofisica 2010- 5. Vita delle stelle - M.Badiali
Stage astrofisica 2010- 5. Vita delle stelle - M.BadialiStage astrofisica 2010- 5. Vita delle stelle - M.Badiali
Stage astrofisica 2010- 5. Vita delle stelle - M.Badiali
 
Stage astrofisica 2010- 2. Il moto dei Pianeti, la Luna - G. D'Abramo
Stage astrofisica 2010- 2. Il moto dei Pianeti, la Luna - G. D'AbramoStage astrofisica 2010- 2. Il moto dei Pianeti, la Luna - G. D'Abramo
Stage astrofisica 2010- 2. Il moto dei Pianeti, la Luna - G. D'Abramo
 
Sun
SunSun
Sun
 
Il sistema solare
Il sistema solareIl sistema solare
Il sistema solare
 
TERRA, LUNA E LITOSFERA - scienze.pptx
TERRA, LUNA E LITOSFERA - scienze.pptxTERRA, LUNA E LITOSFERA - scienze.pptx
TERRA, LUNA E LITOSFERA - scienze.pptx
 
Il Sole
Il SoleIl Sole
Il Sole
 

More from Gianni Bianciardi (20)

Vitalba placche terrestri
Vitalba placche terrestriVitalba placche terrestri
Vitalba placche terrestri
 
Radioattività macchina gazzina
Radioattività macchina gazzina Radioattività macchina gazzina
Radioattività macchina gazzina
 
L'origine della vita
L'origine  della vita L'origine  della vita
L'origine della vita
 
Lucy e l'origine dell'umanità
Lucy e l'origine dell'umanitàLucy e l'origine dell'umanità
Lucy e l'origine dell'umanità
 
Sistema solare
Sistema solareSistema solare
Sistema solare
 
Fonti fossili ortica
Fonti fossili orticaFonti fossili ortica
Fonti fossili ortica
 
Fonti fossili ortica
Fonti fossili orticaFonti fossili ortica
Fonti fossili ortica
 
Come iscriversi a edmodo.pptx
Come iscriversi a edmodo.pptxCome iscriversi a edmodo.pptx
Come iscriversi a edmodo.pptx
 
Come svolgere es su edmodo
Come svolgere es su edmodoCome svolgere es su edmodo
Come svolgere es su edmodo
 
Come condividere un file su Drive da tablet android
Come condividere un file su Drive da tablet androidCome condividere un file su Drive da tablet android
Come condividere un file su Drive da tablet android
 
Composizione di forze
Composizione di forzeComposizione di forze
Composizione di forze
 
I vulcani
I vulcaniI vulcani
I vulcani
 
La classificazione dei viventi
La classificazione dei viventiLa classificazione dei viventi
La classificazione dei viventi
 
L'evoluzione
L'evoluzioneL'evoluzione
L'evoluzione
 
La genetica
La geneticaLa genetica
La genetica
 
Minerali e rocce
Minerali e rocceMinerali e rocce
Minerali e rocce
 
I terremoti
I terremotiI terremoti
I terremoti
 
Atmosfera
AtmosferaAtmosfera
Atmosfera
 
L'acqua
L'acquaL'acqua
L'acqua
 
Pitagora e geogebra
Pitagora e geogebraPitagora e geogebra
Pitagora e geogebra
 

Recently uploaded

EducazioneCivicasecondosuperiorefff.pptx
EducazioneCivicasecondosuperiorefff.pptxEducazioneCivicasecondosuperiorefff.pptx
EducazioneCivicasecondosuperiorefff.pptxluigidisante1
 
EEE Annagiulia Gianfelice corsooooo.pptx
EEE Annagiulia Gianfelice corsooooo.pptxEEE Annagiulia Gianfelice corsooooo.pptx
EEE Annagiulia Gianfelice corsooooo.pptxannagiuliagianfelice
 
Educazione artistica Annagiulia Gianfelice
Educazione artistica Annagiulia GianfeliceEducazione artistica Annagiulia Gianfelice
Educazione artistica Annagiulia Gianfeliceannagiuliagianfelice
 
Presentazione Storia bunker studio 2024 27
Presentazione Storia bunker studio 2024 27Presentazione Storia bunker studio 2024 27
Presentazione Storia bunker studio 2024 27mirkodimauro
 
Robotica Gianfelice Annagiliaaaaaaa.pptx
Robotica Gianfelice Annagiliaaaaaaa.pptxRobotica Gianfelice Annagiliaaaaaaa.pptx
Robotica Gianfelice Annagiliaaaaaaa.pptxannagiuliagianfelice
 
6-3_Psicosociologia_dei_consumi_culturali_Industria_culturale.pdf
6-3_Psicosociologia_dei_consumi_culturali_Industria_culturale.pdf6-3_Psicosociologia_dei_consumi_culturali_Industria_culturale.pdf
6-3_Psicosociologia_dei_consumi_culturali_Industria_culturale.pdfPedro Medina Reinón
 
presentazione scienze Annagiulia Gianfelice
presentazione scienze Annagiulia Gianfelicepresentazione scienze Annagiulia Gianfelice
presentazione scienze Annagiulia Gianfeliceannagiuliagianfelice
 
Curvatura digitale Annagiulia Gianfelice.pptx
Curvatura digitale Annagiulia Gianfelice.pptxCurvatura digitale Annagiulia Gianfelice.pptx
Curvatura digitale Annagiulia Gianfelice.pptxannagiuliagianfelice
 
Gods and Goddesses - eTwinning project 24
Gods and Goddesses - eTwinning project 24Gods and Goddesses - eTwinning project 24
Gods and Goddesses - eTwinning project 24LauraMaffei8
 

Recently uploaded (9)

EducazioneCivicasecondosuperiorefff.pptx
EducazioneCivicasecondosuperiorefff.pptxEducazioneCivicasecondosuperiorefff.pptx
EducazioneCivicasecondosuperiorefff.pptx
 
EEE Annagiulia Gianfelice corsooooo.pptx
EEE Annagiulia Gianfelice corsooooo.pptxEEE Annagiulia Gianfelice corsooooo.pptx
EEE Annagiulia Gianfelice corsooooo.pptx
 
Educazione artistica Annagiulia Gianfelice
Educazione artistica Annagiulia GianfeliceEducazione artistica Annagiulia Gianfelice
Educazione artistica Annagiulia Gianfelice
 
Presentazione Storia bunker studio 2024 27
Presentazione Storia bunker studio 2024 27Presentazione Storia bunker studio 2024 27
Presentazione Storia bunker studio 2024 27
 
Robotica Gianfelice Annagiliaaaaaaa.pptx
Robotica Gianfelice Annagiliaaaaaaa.pptxRobotica Gianfelice Annagiliaaaaaaa.pptx
Robotica Gianfelice Annagiliaaaaaaa.pptx
 
6-3_Psicosociologia_dei_consumi_culturali_Industria_culturale.pdf
6-3_Psicosociologia_dei_consumi_culturali_Industria_culturale.pdf6-3_Psicosociologia_dei_consumi_culturali_Industria_culturale.pdf
6-3_Psicosociologia_dei_consumi_culturali_Industria_culturale.pdf
 
presentazione scienze Annagiulia Gianfelice
presentazione scienze Annagiulia Gianfelicepresentazione scienze Annagiulia Gianfelice
presentazione scienze Annagiulia Gianfelice
 
Curvatura digitale Annagiulia Gianfelice.pptx
Curvatura digitale Annagiulia Gianfelice.pptxCurvatura digitale Annagiulia Gianfelice.pptx
Curvatura digitale Annagiulia Gianfelice.pptx
 
Gods and Goddesses - eTwinning project 24
Gods and Goddesses - eTwinning project 24Gods and Goddesses - eTwinning project 24
Gods and Goddesses - eTwinning project 24
 

Il sistema solare

  • 1. Il SISTEMA SOLAREIl SISTEMA SOLARE
  • 2. Tutti i pianeti del Sistema solare orbitano intorno al Sole con un moto di rivoluzione che obbedisce alle tre leggi di Keplero: 1 L'orbita di ogni pianeta ha la forma di un'ellisse, con il sole in uno dei fuochi
  • 3. 22 Ogni pianeta nel corso dell'orbita si muove più velocemente quando è vicino al sole, più lentamente quando ne è lontano.
  • 4. 33 I diversi pianeti percorrono le loro orbite con velocità medie diverse: il moto è più lento per quei pianeti che orbitano a distanza maggiore dal Sole.
  • 5. Il moto apparente dei pianeti nel cielo: Si muovono più velocemente delle stelle fisse, in quanto al moto di rotazione della Terra si deve sommare il moto dei pianeti stessi.
  • 6. Un corpo celeste che: a) orbita intorno al Sole, b) ha sufficiente massa da conferirgli una propria gravità tale da vincere le forze di un corpo rigido in modo che esso assuma un equilibrio idrostatico (approssimativamente sferico), c) abbia ripulito le vicinanze della propria orbita” (in sostanza svolga un ruolo “dominante” lungo la propria orbita e le sue vicinanze). Questo vuol dire che il Sistema Solare consiste di OTTO pianeti: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno. Viene introdotta una nuova, distinta, classe di oggetti chiamati “Pianeti Nani”. Pianeti e Pianeti Nani sono dunque due distinte classi di oggetti. I primi membri della classe Pianeti Nani sono: Cerere, Plutone e UB313 (nome provvisorio). E’ atteso l’annuncio dell’inserimento in questa classe di molti altri pianeti nani nei prossimi mesi e anni da parte dell’IAU. Attualmente una dozzina di candidati sono inclusi nella lista della International Astronomical Union (come Quaoar e Sedna), lista in evoluzione se si tiene conto delle nuove conoscenze che verranno acquisite relativamente ai candidati già inclusi nella “lista di attesa” e di quelli di nuova scoperta che si aggiungeranno ad essa. Cosa è un pianeta?Cosa è un pianeta?
  • 7.  Per noi è questa la definizione “universale”di Pianeta “Un corpo celeste che: a) Orbita intorno al proprio Sole, b) Non emette luce propria, c) ha sufficiente massa da conferirgli una propria gravità tale da vincere le forze di un corpo rigido in modo che esso assuma un equilibrio idrostatico (approssimativamente sferico). Il nuovo Sistema Solare con i Pianeti in ordine di distanza dal Sole
  • 8. Le distanze nel sistema solare: l’Unità AstronomicaLe distanze nel sistema solare: l’Unità Astronomica  Cosa è l’Unità Astronomica? • Indicata con l’abbreviazione U.A., rappresenta la distanza media tra la Terra ed il Sole e vale circa 150 milioni di chilometri. Come si può facilmente comprendere, la scala delle distanze del Sistema Solare riguarda valori che interessano miliardi di chilometri, non facilmente confrontabili fra loro e scarsamente utilizzabili anche a fini matematici. Per questo è stata adottata l’UA. La tabella della pagina seguente chiarisce meglio il concetto
  • 9. PIANETA Distanza in Km Distanza in UA Diametro in km Durata del giorno confrontata con quella Terrestre (periodo di Rotazione) Durata dell'anno confrontata con quella Terrestre (periodo di Rivoluzione) Numero dei satelliti Esiste l'atmosfera MERCURIO 58.000.000 0,4 4.864 55 giorni 88 giorni 0 no VENERE 108.000.000 0,7 12.104 243 giorni 225 giorni 0 si TERRA 150.000.000 1,0 12.756 1 giorno 1 anno 1 si MARTE 228.000.000 1,5 6.796 1 giorno e 30 min 16 mesi 2 si GIOVE 778.000.000 5,2 142.988 10 ore 12 anni 63 si SATURNO 1.420.000.000 9,5 120.660 10 ore e 15 min 29 anni 56 si URANO 2.890.000.000 19,3 51.118 17 ore e 14 min 84 anni 27 si NETTUNO 4.448.000.000 29,7 49.500 16 ore e 3 min 165 anni 13 si PLUTONE 5.900.000.000 39,3 2.302 6 giorni e 9 ore 248 anni 3 si CONFRONTO TRA I PIANETI
  • 10. I pianeti non sono sempre visibili Alcuni termini usati in astronomia L’elongazione è la distanza angolare di un astro, osservato dalla Terra, rispetto al Sole ; Mercurio ha una piccola (28°) elongazione massima ; è per questo che, pur essendo molto luminoso, è difficile da osservare per la grande vicinanza al Sole e all’orizzonte serale e mattutino. I particolari allineamenti determinano anche le condizioni più o meno favorevoli di osservabilità Congiunzione: termine utilizzato in astronomia per indicare la posizione di un pianeta opposto al Sole rispetto alla Terra. Opposizione: termine utilizzato in astronomia per indicare la posizione di un pianeta dalla stessa parte della Terra ed in linea con essa.
  • 11. I pianeti si sono formati a partire da una nube di materiale interstellare collassata. Ovvero la forza di gravità fa cadere il materiale verso un centro. Origine del sistema solareOrigine del sistema solare
  • 13. ● Quando una nube si contrae, la sua temperatura può raggiungere i 5.000 Kelvin*. Per una nube di massa paragonabile a quella del Sole una simile contrazione, che avviene in un arco di tempo di l0 milioni di anni, può riscaldare la regione centrale fino a farle raggiungere i l0 milioni di K (più la stella è massiccia, maggiore è la temperatura raggiunta dal suo nucleo). A questo punto si innesca una reazione di fusione nucleare nella quale l'idrogeno viene trasformato in elio; è solo in questo momento che si può dire abbia inizio la vita di una stella. La conversione di idrogeno in elio e simili reazioni di fusione nucleare costituiscono la fonte di energia, e quindi di luce e di calore, che rende visibili il Sole e le stelle. Con la progressiva diminuzione delle dimensioni, causata dal collasso gravitazionale, la nube protoplanetaria si appiattisce (in alto a sinistra) e ruota sempre più rapidamente, finché dalle sue regioni equatoriali viene eiettato un anello di materia (in alto a destra). Successive fasi di contrazione, accelerazione ed eiezione di anelli portano alla situazione illustrata in basso, a sinistra. Da ogni anello, successivamente si formerà un pianeta, come mostrato in basso a destra. *Kelvin: unità di misura della temperatura . Zero Kelvin corrisponde alla t. di -273 gradi centigradi ; 0 gradi centigradi corrispondono a 273 K.
  • 14. La struttura interna dei pianeti ci aiuta a comprendere le loro differenze. I Pianeti interni “rocciosi” sono generalmente composti da un Nucleo ferroso fluido, circondato da una zona di diverso spessore chiamata Mantello composta normalmente da silicati e dalla parte superficiale chiamata Crosta In questa immagine di Mercurio, si evidenzia come il pianeta abbia un nucleo molto grande che le conferisce una densità elevata, simile a quella terrestre (circa 5g/cm3 .) Pianeti rocciosiPianeti rocciosi
  • 15. • I Pianeti esterni sono generalmente composti da un Nucleo roccioso fluido, uno o due strati di idrogeno o altri gas naturali allo stato liquido e allo stato molecolare (solido). La parte più esterna è composta da uno spesso strato di atmosfera composto principalmente da idrogeno ed elio. Queste elementi rendono i pianeti giganti molto meno densi di quelli terrestri. Basti pensare che Saturno ha una densità minore di quella dell’acqua! Pianeti gassosiPianeti gassosi
  • 16.  Perché sono differenti i Pianeti interni da quelli esterni? Si pensa che il “vento solare” ed il calore generati dalla nostra stella durante la sua formazione abbiano prodotto effetti in grado di spiegare sia le sostanziali differenze esistenti fra pianeti interni ed esterni, sia quelle meno rilevanti fra la composizione del sistema planetario nel suo insieme e quella del Sole. In sintesi, gli effetti prodotti consistono essenzialmente nell’allontanamento dalle vicinanze del Sole di materiale volatile verso l’esterno (motivo per cui i pianeti interni hanno atmosfere più sottili e non primordiali ) mentre il materiale solido, roccioso, è rimasto concentrato più vicino al Sole.
  • 17. L'energia solare è nucleare: deriva dalla fusione di due atomi di idrogeno che diventano un atomo di Elio. Nella trasformazione una piccolissima parte della massa dei primi due atomi si perde: viene trasformata in energia secondo la relazione di Einstein: E = mc2 Dove m è la massa che viene persa (piccolissima) e c è la velocità della luce pari a 300.000 Km/sec. Il SoleIl Sole
  • 18. La StrutturaLa Struttura Il nucleo è la zona più interna del Sole, ed è il luogo dove avvengono le reazioni termonucleari di fusione dell‘idrogeno. La temperatura supera i 10 milioni di gradi e la pressione è di circa 200 miliardi di atmosfere. Date queste condizioni fisiche la materia si trova sotto forma di uno stato particolare, che in fisica è chiamato Plasma. La zona radiativa, situata all'esterno del nucleo, ne assorbe l'energia prodotta e la trasmette per irraggiamento agli strati superiori. La zona convettiva, situata al disopra della zona radiativa, trasporta l'energia verso l'esterno mediante moti convettivi. Il gas che compone questa zona si muove, schematicamente, come l'acqua di una pentola in ebollizione. Ha uno spessore di circa 450.000 km, in questa zona i gas perdono e assorbono energia,ma, per la minor temperatura non danno luogo a reazioni nucleari.
  • 19. La cromosfera è lo strato superiore rispetto la fotosfera. È uno strato trasparente, visibile solamente con filtri speciali o durante le eclissi totali di Sole. Questo strato è interessato da diversi fenomeni emissivi come le Spicule e le protuberanze solari. La corona solare è la parte più esterna dell'atmosfera solare; non ha limiti definiti e si estende in continuazione per miliardi di km in modo molto tenue. È costituita da particelle di gas ionizzate. La temperatura della corona, nelle vicinanze della stella, supera abbondantemente il milione di gradi. La fotosfera, è lo strato superficiale del Sole, ossia la zona di emissione della luce visibile; è spessa circa 300 km. In essa le temperature sono di poco inferiori ai 6000° ed è sede di fenomeni come le macchie solari e i flare. All'osservazione diretta la fotosfera presenta una superficie granulosa, poiché vi sono presenti i grani convettivi, ossia le emissioni di calore che emerge dagli strati interni tramite i moti convettivi.
  • 20. Fenomeni della Cromosfera: le ProtuberanzeFenomeni della Cromosfera: le Protuberanze Le protuberanze sono getti di materiale gassoso che si originano sulla cromosfera e si protendono per migliaia di chilometri nella corona solare. Osservate con opportuni strumenti ottici, che permettono di filtrare la luce abbagliante della fotosfera, appaiono praticamente immobili; in realtà sono flussi di materiale che viaggia a velocità elevatissime seguendo le linee di forza del campo magnetico, fino a ricadere sulla superficie.
  • 21. La CoronaLa Corona La corona solare si può fotografare abbastanza facilmente , durante un’eclisse totale di Sole , nei pochi minuti di totalità .
  • 22. MercurioMercurio • Diametro: 4880 km • Densità: 5,4 g/cm3 • Massa: 0,055 T • Gravità: 0,37 T • Temperatura: +350 –170 • Distanza Sole: 57,9 mil. • Periodo rivoluz.: 88 giorni • Periodo rotaz.: 59 giorni • Velocità orbitale: 47,9 km/s • Diam apparente: 12”,9 max • Satelliti: nessuno
  • 23. VenereVenere • Diametro: 12104 km • Densità: 5,2 g/cm3 • Massa: 0,815 T • Gravità: 0,88 T • Temperatura: +480 • Distanza Sole: 108,2 mil. • Periodo rivoluz.: 224,7 giorni • Periodo rotaz.: -243 giorni • Velocità orbitale: 35 km/s • Diam apparente: 63”,1 max • Satelliti: nessuno
  • 24. L’atmosfera di VenereL’atmosfera di Venere • E’ composta per il 97% da anidride carbonica con tracce minime di vapor d’acqua (0,2%) • In superficie cadono piogge di acido solforico, indice che vi sono violente eruzioni vulcaniche
  • 25. La superficie di VenereLa superficie di Venere • Su Venere l’effetto serra è esasperato al massimo: le nubi di anidride carbonica trattengono il calore solare e portano la temperatura a valori di quasi 500°. • La pressione al suolo è di 90 atmosfere, uguale a quella presente 900 metri sott’acqua.
  • 26. TerraTerra • Diametro: 12742 km • Densità: 5,51 g/cm3 • Massa: 5,977x1027 g • Gravità: 1 T • Temperatura: +15 • Distanza Sole: 149,6 mil. • Periodo rivoluz.: 365,25 giorni • Periodo rotaz.: 23h 56m 04s • Velocità orbitale: 29,8 km/s • Satelliti: Luna
  • 27. MarteMarte • Diametro: 6787 km • Densità: 3,9 g/cm3 • Massa: 0,108 T • Gravità: 0,38 T • Temperatura: -23° • Distanza Sole: 227,9 mil. • Periodo rivoluz.: 687 giorni • Periodo rotaz.: 24h 37m 23s • Velocità orbitale: 24,1 km/s • Diam apparente: 25”,2 max • Satelliti: Phobos Deimos
  • 28. Il suolo di MarteIl suolo di Marte • Le sonde atterrate su Marte hanno mostrato un pianeta desolato, simile ai deserti pietrosi della Terra • Marte ha una tenue atmosfera di anidride carbonica, non sufficiente però a innescare un effetto serra per riscaldare il pianeta • Tutto l’ossigeno si è combinato con le rocce del suolo, dandogli il caratteristico colore rossastro, visibile anche da Terra
  • 29. • Sulla superficie di Marte sono chiari i segni della presenza, in un lontano passato, di acqua allo stato liquido • Oggi tutta l’acqua è ghiacciata e si trova ai poli e nello strato di “permafrost”, pochi metri sotto la superficie
  • 30. • Sulla superficie di Marte si trovano alcune delle strutture geologiche più grandi del Sistema solare: – La Valle Marineris è il più grande Canyon, lungo 4500 km, largo 120 e profondo 7 – Il Monte Olimpo è un vulcano a scudo alto 27.000 mt e largo alla base 600 km
  • 31. GioveGiove • Diametro: 142800 km • Densità: 1,3 g/cm3 • Massa: 317,9 T • Gravità: 2,64 T • Temperatura: -150° • Distanza Sole: 778,3 mil. • Periodo rivoluz. 11,86 anni • Periodo rotaz.: 9h 50m 30s • Velocità orbitale: 13,1 km/s • Diam apparente: 49”,8 max • Satelliti: 39 lune
  • 32. • Giove assomiglia molto più ad una stella che ad un pianeta • La sua composizione chimica è infatti molto simile al Sole ed il nucleo del pianeta emette molto più calore di quanto Giove ne riceva dalla nostra stella • La sua massa non è di molto inferiore a quella necessaria per innescare le reazioni nucleari
  • 33. Un altro sistema di mondiUn altro sistema di mondi • L’osservazione di Giove fatta da Galileo nel 1610 ha rivoluzionato la visione del Mondo: c’era un altro centro di attrazione dell’universo! • Si può correttamente definire Giove e la sua coorte di lune come un sistema solare “in miniatura” • Attorno al pianeta orbitano più di 30 satelliti, quattro dei quali (Io, Europa, Ganimede e Callisto) hanno taglia e caratteristiche di veri e propri pianeti
  • 34. SaturnoSaturno • Diametro: 120057 km • Densità: 0,7 g/cm3 • Massa: 95,2 T • Gravità: 1,15 T • Temperatura: -180° • Distanza Sole: 1427 mil. • Periodo rivoluz. 29,46 anni • Periodo rotaz.: 10h 14m • Velocità orbitale: 9,6 km/s • Diam apparente: 20”,8 max • Satelliti: 30 lune
  • 35. Gli anelliGli anelli • Gli anelli, ben visibili anche da Terra, sono composti da rocce e polveri vaganti in orbita attorno al pianeta • Sono mantenuti stabili dalla presenza di piccoli satelliti “pastore” • Gli anelli principali sono sei, suddivisi ognuno in decine o centinaia di sottosistemi • Hanno uno spessore di pochi chilometri e con il passare degli anni, si presentano sotto diverse angolazioni • All’interno degli anelli vi sono delle zone vuote, chiamate divisioni, visibili anche con un telescopio
  • 36. UranoUrano • Diametro: 51118 km • Densità: 1,29 g/cm3 • Massa: 14,6 T • Gravità: 1,17 T • Temperatura: -210° • Distanza Sole: 2869,6 mil. • Periodo rivoluz. 84,01 anni • Periodo rotaz.: 17h 14m • Velocità orbitale: 9,6 km/s • Diam apparente: 3”,8 max • Satelliti: 17 lune
  • 37. Un pianeta inclinatoUn pianeta inclinato • Urano ha una caratteristica peculiare: il suo asse di rotazione è inclinato di quasi 90° sul piano dell’orbita; il pianeta perciò “rotola” anziché ruotare su se stesso. • Possiede inoltre un sistema di 11 anelli molto sottili, a malapena visibili da Terra • La sua composizione chimica è molto simile a quella di Giove e Saturno
  • 38. NettunoNettuno • Diametro: 49530 km • Densità: 1,64 g/cm3 • Massa: 17,14 T • Gravità: 1,18 T • Temperatura: -210° • Distanza Sole: 4450,6 mil. • Periodo rivoluz. 164,79 anni • Periodo rotaz.: 16h 07m • Velocità orbitale: 5,4 km/s • Diam apparente: 2”,1 max • Satelliti: 8 lune
  • 39. Un pianeta tutto bluUn pianeta tutto blu • Le nubi sono spinte da venti impetuosi, i più forti di tutto il Sistema Solare: vicino alla Grande Macchia Oscura possono raggiungere i 2.000 Km/h. • L'atmosfera del pianeta ha una composizione molto simile a quella di Urano: idrogeno (85 %), elio (13 %) e metano (2 %); quest'ultimo e' responsabile del caratteristico colore del pianeta, in quanto assorbe la radiazione rossa e riflette quella blu
  • 40. Pianeti naniPianeti nani Un pianeta nano è un corpo celeste di tipo  planetario orbitante attorno ad una stella e  caratterizzato da una massa sufficiente a  conferirgli una forma sferoidale, ma che non è  stato in grado di "ripulire" la propria fascia  orbitale da altri oggetti di dimensioni  confrontabili: per questo non rientra nella  semplice denominazione di pianeta. Nonostante il nome, un pianeta nano non è  necessariamente più piccolo di un pianeta. In  teoria non vi è limite alle dimensioni dei pianeti  nani. Il termine pianeta nano è stato introdotto  ufficialmente nella nomenclatura astronomica  il 24 agosto 2006 da un'assemblea dell' Unione Astronomica Internazionale, fra molte  discussioni e polemiche.  Plutone Cerere
  • 42. La fascia degli asteroidiLa fascia degli asteroidi • Compresa tra le orbite di Marte e di Giove, è formata da tutti quei frammenti rocciosi del Sistema solare primordiale che non hanno potuto aggregarsi a causa delle interazioni gravitazionali del vicino Giove • Alcuni di questi oggetti, detti NEO (Near Earth Objects), transitano vicino all’orbita terrestre e sono particolarmente pericolosi per possibili impatti che potrebbero avere effetti devastanti sul nostro pianeta
  • 43. Montagne volantiMontagne volanti • Dalle forme più svariate e bizzarre, gli asteroidi hanno dimensioni che variano dai 1000 km per Cerere alle poche decine di metri dei più piccoli; ognuno di essi presenta però una superficie molto craterizzata, segno di violenti impatti con asteroidi più piccoli Eros Ida Gaspra
  • 45. • Quando una cometa si avvicina al Sistema solare interno, la sua superficie ghiacciata sublima al calore del Sole ed inizia ad emettere materiale che va a formare dapprima la chioma, poi la coda di ioni ed infine quella di polveri • La coda di gas è azzurra e rettilinea, rivolta sempre dalla parte opposta del Sole; quella di polveri è gialla e ricurva e tende a seguire l’orbita della cometa
  • 46. Il cuore della cometaIl cuore della cometa • Il nucleo della cometa è molto simile ad un enorme iceberg volante, ricoperto da una crosta di materiale organico scuro, al cui interno vi sono grandi quantità di ghiaccio d’acqua che fuoriesce sotto forma di getti di vapore da spaccature della crosta • I nuclei cometari hanno dimensioni di alcuni chilometri, ma materiale sufficiente per decine di passaggi nei pressi del Sole Immagini del nucleo della cometa Hartley 2 riprese dalla  sonda EPOXI (ex Deep Impact) riprese durante l'incontro  avvenuto il 4 novembre 2010. La sonda è passata dal  nucleo ad una distanza minima di circa 700 km. 
  • 47. La vita nel sistema solare Ricerche su Marte I dati arrivati dalle ultime missioni su Marte di sonde  automatiche parlano della presenza, almeno un tempo, di  acqua allo stato liquido, e di evidenze che fanno sospettare  la presenza di organismi viventi, almeno un tempo, sulla  superfice di Marte.