Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Festa del Medico di Famiglia 2015 - Report finale

2,266 views

Published on

Festa del Medico di Famiglia 2015 - Report finale

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

Festa del Medico di Famiglia 2015 - Report finale

  1. 1. 7 /15 NOVEMBRE 2015 festadelmedicodifamiglia www.festadelmedicodifamiglia.it INFO: www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223 festadelmedicodifamiglia RASSEGNASTAMPA REPORTFESTA
  2. 2. RASSEGNA STAMPA pag 2 - 77 CARTACEA pag 2 - 7 WEB pag 8 - 7 COMUNICATI STAMPA pag 75 - 77 REPORT pag 78 - 155 INFOGRAFICA pag 78 - 82 VILLAGGIO DELLA SALUTE pag 83 - 121 CONVEGNI pag 122 - 133 EVENTI PER I CITTADINI pag 134 - 147 EVENTI NELLE SCUOLE pag 148 - 152 SPONSOR pag 153 PATROCINI pag 154 CONTATTI pag 155 INDICE
  3. 3. 3 cartacea
  4. 4. 4 cartacea
  5. 5. 5 cartacea
  6. 6. 6 cartacea
  7. 7. 7 cartacea
  8. 8. 8 cartacea
  9. 9. 9 web https://www.federfarma. it/Chi-siamo/Appunta- menti/Festa-del-medi- co-di-famiglia.aspx
  10. 10. 10 web
  11. 11. 11 web http://www.astos.it/
  12. 12. 12 web http://www.avis.it/toscana/usr_view.php?ID_SEZIONE=7&ID=18155&is_funz=1#.VmlAI7jhDIV
  13. 13. 13 web http://toscana.aifi.net/2015/10/29/festa-del-medico-di-famiglia/
  14. 14. 14 web http://www.privatassistenza.it/news/festa-del-medico-di-fami- glia-2015/#
  15. 15. 15 web http://www.istitutocomprensivo-stornarellaordona.gov.it/ news/588-aspettando-la-festa-del-medico-di-famiglia-2015.html
  16. 16. 16 web http://www.federazionesanicoop.coop/news/secondo-forum-delle-cure-primarie-siena-sabato-7-novembre-2015
  17. 17. 17 web http://www.comune.siena.it/Il-Comune/Struttura/Finestra-sul-Comune/Brio-corre-per-la-Festa-del-medico-di-famiglia
  18. 18. 18 web http://www.oksiena.it/brevi2/andrea-mari-%E2%80%9Ccorre%E2%80%9D-per-la-festa-del-medico-di-famiglia-49678.html
  19. 19. 19 web
  20. 20. 20 web http://www.ilcittadinoonline.it/cronaca/siena-cronaca/si-ce- lebra-la-festa-nazionale-del-medico-di-famiglia/
  21. 21. 21 web http://www.antennaradioesse.it/brio-corre-per-la-festa-del-medico-di-famiglia/
  22. 22. 22 web
  23. 23. 23 web
  24. 24. 24 web
  25. 25. 25 web
  26. 26. 26 web
  27. 27. 27 web
  28. 28. 28 web
  29. 29. 29 web
  30. 30. 30 web
  31. 31. 31 web
  32. 32. 32 web
  33. 33. 33 web
  34. 34. 34 web http://bancamaremma.it/index.php/archivio-news/630-festa-del-medico-di-famiglia-comunicato-stampa
  35. 35. 35 web
  36. 36. 36 web
  37. 37. 37 web
  38. 38. 38 web http://firenze.repubblica.it/cronaca/2015/11/06/news/ passeggiate_e_visite_gratuite_alle_cascine_il_villaggio_del- la_salute_-126784641/?refresh_ce
  39. 39. 39 web http://parcodellecascine.comune.fi.it/
  40. 40. 40 web http://www.intoscana.it/site/it/salute-e-benessere/articolo/Firenze-ecco-il-Villaggio-della-Salute-Weekend-di-eventi-alle-Cascine/
  41. 41. 41 web http://www.gonews.it/2015/11/07/chaintibanca-al-vil- laggio-della-salute-alle-cascine/
  42. 42. 42 web http://www.csi.firenze.it/corsa-podistica-e-villaggio-della-salu- te-alle-cascine.html
  43. 43. 43 web
  44. 44. 44 web http://www.aimafirenze.it/archives/1983
  45. 45. 45 web http://www.ipasvifi.it/index.php/il-collegio/presiden- za/185-il-villaggio-della-salute.html
  46. 46. 46 web http://www.055firenze.it/art/129646/Firenze-visite-medi- che-gratuite-Villaggio-della-Salute
  47. 47. 47 web http://247.libero.it/rfocus/24436641/0/firenze-ecco-il-villag- gio-della-salute-weekend-di-eventi-alle-cascine/
  48. 48. 48 web http://www.alicefirenze.org/pagina_eventi_notizie.php?id_contenuto_pagina=326
  49. 49. 49 web http://tutto-salute.blogspot.it/2015/10/villaggio-della-salu- te-cascine-firenze.html
  50. 50. 50 web http://www.lanazione.it/firenze/festa-del-medico-al-parco-delle-casci- ne-1.1460251
  51. 51. 51 web http://www.makemefeed.com/2015/11/07/dal-cariologo-al-dentista-visi- te-gratuite-alle-cascine-per-il-villaggio-della-salute-786964.html
  52. 52. 52 web http://www.misericordia.firenze.it/News/Dettaglio/1520/Fe- sta-del-Medico-di-Famiglia
  53. 53. 53 web
  54. 54. 54 web
  55. 55. 55 web
  56. 56. 56 web
  57. 57. 57 web
  58. 58. 58 web
  59. 59. 59 web
  60. 60. 60 web
  61. 61. 61 web
  62. 62. 62 web
  63. 63. 63 web
  64. 64. 64 web http://www.firenzetoday.it/cronaca/festa-medico-famiglia-parco-casci- ne-7-8-12-novembre-2015.html
  65. 65. 65 web http://www.bobobo.it/pordeno- ne/eventi/-im-possibile-uno-psi- cologo-nello-studio-del-me- dico-di-famiglia-e1913866#. Vmf6aLjqikp
  66. 66. 66 web http://iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/2015/11/12/news/a-pescia-la-festa-del-medico-di-famiglia-1.12432895
  67. 67. 67 web http://www.giraitalia.it/altre_manife- stazioni/61193_festa_del_medico_di_ famiglia.html
  68. 68. 68 web http://247.libero.it/lfocu- s/24479892/1/a-pescia-la-fe- sta-del-medico-di-famiglia/
  69. 69. 69 web http://www.valdinievoleoggi.it/a51436-stili-di-vita-alimentazio- ne-malattie-al-centro-della-festa-del-medico-di-famiglia.html
  70. 70. 70 web http://www.arezzotv.net/index.php/attualita/3203-il-ruo- lo-chiave-del-medico-di-medicina-generale-venerdi-confron- to-al-san-donato-aperto-alla-cittadinanza.html
  71. 71. 71 web http://www.medicoopgenova.it/node/festa-del-medico-di-famiglia?page=1
  72. 72. 72 web http://www.primocanale.it/ video/festa-dei-medici-di-fami- glia-brasesco-i-cittadini-si-fida- no-di-noi--76490.html
  73. 73. 73 web http://www.asl14chioggia.veneto.it/index.cfm?method=mys.news&news_id=3221
  74. 74. 74 web http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2015/11/13/news/due-giorni-di-incontri-con-i-medici-di-famiglia-1.12443046
  75. 75. 75 web http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/crona- ca/2015/11/13/news/due-giorni-di-incontri-con-i-medi- ci-di-famiglia-1.12443046
  76. 76. 76 web Comunicato Stampa 6° edizione Festa del Medico di Famiglia 7-15 novembre 2015 www.festadelmedicodifamiglia.it La 6° edizione della Festa del medico di famiglia organizzata in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Firenze, promossa da Istituzioni nazionali e regionali coinvolge i cittadini e gli operatori della salute in un modo straordi- nario di Festa e non di necessità in cui normalmente questi si rapportano. Lo scopo delle iniziative, che si svolgeranno dal 7 al 15 novembre, è quello di rispondere al bisogno delle persone di conoscere e di stabilire relazioni di fiducia con chi può aiutarle a mantenersi in salute; contribuire a risponde al bisogno di “senso” degli operatori che hanno scelto di impegnarsi nell’ambito della sanità; fornire occasioni di approfondimento e aggiornamento per gli addetti ai lavori. La Festa del medico di Famiglia 2015 avrà in Arezzo, Foggia, Genova, Cavarze- re, Grosseto, Pordenone, Pescia, Siena e Firenze teatri di confronto e informa- zione sui temi della Salute: dall’uso consapevole delle cure al tema della sostenibilità del Ssn, dalla pre- venzione alla possibilità di vivere con dignità e serenità alcuni tipi di malattie, dalla terza età alle difficoltà di orientamento sul tema delle vaccinazioni per i più piccoli. Da sempre attenti ai giovani cittadini, La Festa del medico di Famiglia organiz- za una serie di incontri con gli studenti: la Festa entrerà nelle scuole elementari con giochi, animatori e pediatri per facilitare l’incontro tra le domande dei più piccoli e i medici; nelle scuole medie con il progetto Nelson, nato dalla collaborazione fra Croce Rossa Italiana e Associazione Nazionale Polizia di Stato, per parlare e affrontare il problema della crescente diffusione dei fenomeni di bullismo tra gli adolescenti; nelle scuole superiori per affrontare con medici e specialisti temi legati alla prevenzione, all’abuso di alcol, alla sessualità. Per gli addetti ai lavori, presso la sede FIMMG di Firenze saranno ospitati due avvenimenti di rilievo: il 12 novembre una tavola rotonda sulla Slow medicine e il 14 novembre il Convegno nazionale del medico di famiglia. Al Parco delle Cascine domenica 8 novembre, nasce il primo appuntamento con il Villaggio delle Salute, un nuovo evento della Festa del Medico di Fami- glia che ha visto l’adesione di più di 40 associazioni di malati e di cittadini. Medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi, assistenti sociali e altri operatori del sistema socio-sanitario si ritrovano per dare informazioni ai cittadini, pro- muovere la cultura della salute e della prevenzione con l’adozione dei corretti stili di vita: dall’attenzione per l’alimentazione all’attività fisica quotidiana. Nel Villaggio potranno essere effettuati screening gratuiti, lezioni dimostrative di tango, camminate sportive (anche con gli amici a 4 zampe) assaggi di prodotti a KM0 e si potranno conoscere le tante associazioni che agiscono quotidiana- mente sul nostro territorio. Particolare attenzione sarà data alla popolazione, sempre più numerosa, degli anziani con un Forum interamente dedicato alla terza età. Verranno affrontate tematiche delicate come la qualità della vita delle perso- ne affette da malattie reumatiche, si darà spazio all’incontro regionale degli stomizzati. comunicatostampadellafestadelmedicodifamiglia
  77. 77. 77 web Nella riproduzione, anche visiva, della Casa della Salute, si potranno cogliere gli aspetti salienti di come potrà funzionare un modello di integrazione so- cio-sanitaria e anche attivare la tessera sanitaria. I ringraziamenti per la realizzazione del Villaggio della Salute vanno indirizzati a quanti hanno contribuito alla sua concretizzazione: il Comune di Firenze, in particolar modo l’Assessore Sara Funaro per averne condiviso gli obiettivi, il Presidente della Scuola di Agraria Prof. Giuseppe Surico per aver messo a disposizione i locali della Facoltà di Agraria, l’Asl 10 di Firenze e la Regione Toscana per aver sostenuto l’iniziativa, le Associazioni dei malati e dei cittadini per averlo reso ricco di contenuti, gli Ordini professionali e i Collegi, la FIMMG Toscana per l’apporto professionale e i contenuti scientifici. I giornalisti sono invitati a partecipare e a diffondere il comunicato. Per maggiori informazioni consultare il sito www.festadelmedicodifamiglia.it Per informazioni: Monica Milani – 388 3623944 Silvia Piazzesi – 333 4158723 comunicatostampadellafestadelmedicodifamiglia
  78. 78. 78 webcomunicatostampadifinefestadelmedicodifamiglia 15 NOVEMBRE 2015 Con le ultime iniziative per i cittadini e operatori della salute si è conclusa la sesta edizione della Festa del Medico di Famiglia che si è svolta dal 7 al 15 novembre 2015 La Festa ha coinvolto circa 10.000 bambini, ragazzi e famiglie nelle scuole, più di 1.000 medici, infermieri e altri operatori della salute e dei servizi sociali, decine di migliaia di persone nelle piazze, centri commerciali, parchi pubblici, ambulatori, teatri e molte centinaia di migliaia di persone sui social. Manife- stazioni ludico-sportive hanno portato centinaia di persone nei centri storici di bellissime e antiche città con lo slogan “muoviamiamoci” che fare moto significa volersi bene. Bande musicali, giochi per bambini, clown e spettacoli hanno sottolineato il senso della Festa in cui le persone e i loro medici di fidu- cia si ritrovano e si parlano. Quest’anno all’interno della Festa è nato il Forum Permanente della Salute degli Anziani per la partecipazione dei pensionati ai temi che riguardano la loro salute e quella dei loro familiari. Un Forum che si svilupperà a livello na- zionale con CNA Pensionati, Dircredito Pensionati, Adiconsum e altre organiz- zazioni che si rivolgono a questa categoria di cittadini. Un modello di partecipazione “alla Toscana” quello proposto dalla Festa del Medico di Famiglia che è accolto con interesse e talvolta con entusiasmo dalle persone di tutta Italia, da Pordenone a Siracusa. La Toscana ne deve essere fiera. Grande successo dunque della manifestazione con ancora più grandi possibi- lità di sviluppo: più ragazzi, più scuole, più occasioni di incontro e partecipa- zione, più occasioni per fare Rete, più progetti. L’orizzonte possibile è l’intero Paese e il bisogno delle persone di sapere cosa fare per non ammalarsi o curarsi e stare in buona salute. La malattia che non rivela il suo nome. Durante un incontro di Firenze su “come fare Rete” tra associazioni dei pazienti e medici, una signora ha preso la parola chiedendo disperatamente aiuto, qualcuno cioè che si prendesse cura di lei, che non la lasciasse sola con la sua malattia senza un nome. Nes- suno sino allora l’aveva fatto. La signora si era rivolta a diversi specialisti – quelli che le potevano permettere la sua condizioni economiche e la sua conoscenza – senza avere una diagnosi certa o qualcuno che l’aiutasse re- almente. Un’associazione dei pazienti che partecipava a quella riunione si è quindi offerta di aiutarla. Episodio emblematico della finalità della Festa del Medico di Famiglia: la Festa mette insieme persone, capacità e cuori per il bene di altre persone. Ringraziamo i partner-sponsor che hanno reso possibile la manifestazione con idee e risorse; le istituzioni nazionali, le Regioni, i Comuni che l’hanno soste- nuta; i medici, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, assistenti sociali, psicologi, personale amministrativo delle ASL – Ospedali, le associazioni dei pazienti, le associazioni dei cittadini, le organizzazioni di categoria e sindacali, le organiz- zazioni del volontariato, le scuole e i docenti, i Boy Scout che l’hanno animata; soprattutto i bambini, ragazzi e adulti che vi hanno partecipato. Grazie e arrivederci al prossimo anno. La settima edizione della Festa si svol- gerà nel mese di ottobre 2016. Ufficio Stampa della Festa del medico di famiglia. Monica Milani monica@ koncept.it - See more at: http://www.festadelmedicodifamiglia.it/#sthash.DZAhgore. dpuf
  79. 79. REPORT
  80. 80. 80 104 eventi14 regioni 74 62
  81. 81. 81 85 medici coinvolti 62 scuole coinvolte 15.000 ragazzi coinvolti 1 defibrillatore regalato 14 CONVEGNI 100 RELATORI 500 PRESENZE 30 CARICATURE DISEGNATE 1 villaggio della salute 3 eventi in piazza 25 incontri con i medici 5000 palloncini gonfiati
  82. 82. 82 La festa è social FACEBOOK DATI DAL 1/11 AL 25/11 8397 MI PIACE alla pagina 955.000 Persone hanno visto i nostri post 11.000 Click 200 Commenti 600 Condivisioni 11.000 persone coinvolte 30.000 newsletter inviate 20.000 newsletter aperte Campagna Facebook sul trend "LA TOSCANA PARTE CON LA SANITA’” rivolto al target - DECISORI DEL SSN - IMPRENDITORI -MEDICI 150.000 visualizzazioni 146.543 Contatti sui siti WEB degli eventi.
  83. 83. 83 Comunicazione 20.000 brochure 10.000 flyers 2.000 locandine 5.000 opuscoli 1.000 operatori coinvolti 2 pagine intere 4 piè di pagina su Repubblica Firenze 1 banner su Repubblica.it 1 campagna su Radio Toscana 1 Servizio al TG3 1 servizio su Tv9
  84. 84. il villaggio della salute Una domenica al parco parco delle cascine (Firenze) - 8 novembre 2015
  85. 85. 85 supportigrafici Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Federazione Nazionale Collegi Ipasvi, A.I.F.I. Toscana CON IL PATROCINIO DI: CON IL PATROCINIO E LA COLLABORAZIONE DI SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE LA SCUOLA DI AGRARIA DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. il villaggio della salute Una domenica al parco parco delle cascine (Firenze) - 8 novembre 2015 LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: SI RINGRAZIANO I PARTNERS: SI RINGRAZIANO I PARTNERS: SCREENING E VISITE SPECIALISTICHE GRATUITE PRESSIONE, ECG, GLICEMIA, UDITO, VISTA, ESAME BAROPODOMETRICO, TEST DELLA MEMORIA E MOLTO ALTRO ANCORA. SONO A TUA DISPOSIZIONE: MEDICI DI FAMIGLIA, CARDIOLOGO, FISIATRA, DERMATOLOGO, UROLOGO, DENTISTA, PEDIATRA, GINECOLOGO, GERIATRA, ENDOCRINOLOGO, PSICOLOGO, INFERMIERI, FISIOTERAPISTI, ASSISTENTI SOCIALI ASSAGGI DI PRODOTTI LOCALI BUONI E GENUINI amiamoci Divertiamoci Informiamoci RITROVO E ISCRIZIONI ORE 9.30 PIAZZA KENNEDY Camminata ludico-motoria • Walking • Nordic Walking • Dog Jogging Iscrizione GRATUITA SPAZIO BAMBINI DIMOSTRAZIONE CINOFILA SPETTACOLO CON I CLOWN LEZIONE DI TANGO ATTIVAZIONE TESSERA SANITARIA INCONTRI SULLA PREVENZIONE E STILI DI VITA FORUM PERMANENTE DELLA SALUTE DEGLI ANZIANI BIMBI SANI - ABITUDINI E STILI DI VITA DEI NOSTRI BAMBINI Muovi PARTECIPANO: A.C.A.T Associazione Club Alcologici territoriali Sesto Fiorentino-Campi Bisenzio-Peretola-Firenze, A.F.D Associazione Fiorentina Diabete, A.I.C. Associazione Italiana Celiachia Toscana, A.I.FI. Associazione Italiana Fisioterapisti, A.I.M.A Firenze Associazione Italiana Malattia di Alzheimer, A.L.I.C.E Toscana Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale, A.S.TOS Associazione Stomizzati Toscana, A.T.MA.R Associazione Toscana Malati Reumatici – Sezione di Firenze, ADICONSUM Firenze Associazione in Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL, AIL Firenze Associazione Italiana contro le Leucemie, linfomi e mieloma, AIP Associazione Italiana Parkinsoniani – Sezione di Firenze, AVIS Firenze Associazione Volontari Italiani Sangue, CAR Centro Alcologico Regionale Toscana, CIVES Coordinamento Infermieri Volontari Emergenza Sanitaria – Nucleo di Firenze, Codice Rosa Azienda Ospedaliera Careggi, Dircredito Associazione Sindacale del Settore Credito Federasma e Allergie Federazione Italiana delle Associazioni di Sostegno ai malati Asmatici ed Allergici, FIDAS Associazione Donatori di Sangue FIDAS Capalle, FNP CISL Firenze, Fondazione ANT Italia Onlus Delegazione di Firenze, Gruppo Scout d’Europa Firenze, IAPB Italia, Onlus Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, ISPO Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica, LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione di Firenze ONLUS, Nodic Walking e Dintorni A.s.d., Ordine Assistenti Sociali Consiglio Regionale della Toscana, Ordine degli Psicologi della Toscana, Pablo Tango Firenze, Protezione Civile di Firenze, SIGG Societá Italiana di Gerontologia e Geriatria, SIR Società Italiana di Reumatologia, SOHO Sparks Of Happiness Onlus, UICI Toscana Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Unione Amici del Cane e del Gatto Onlus, Walking Milena locandinaa3 quadrifaccialeprogrammagenerale parco delle cascine 8 novembre 2015 il villaggio della salute PROGRAMMA screening, visite specialistiche e tanto altro ancora! tutti i servizi sono gratuiti!!! 7- Una domenica al parco - firenze IDEAZIONE E REALIZZAZIONE A CURA DI Koncept S.r.l. www.koncept.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it T. 055 357223 C. 334 7365693 www.festadelmedicodifamiglia.it INFO Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, AIFI Toscana, Federazione nazionale Collegi Ipasvi CON IL PATROCINIO DI: CON IL PATROCINIO E LA COLLABORAZIONE DI SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE SCUOLA DI AGRARIA DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. SI RINGRAZIANO I PARTNERS: HANNO CONTRIBUITO: LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: festa del medico di famiglia PARTECIPANO: A.C.A.T Associazione Club Alcologici territoriali Sesto Fiorentino-Campi Bisenzio-Peretola- Firenze A.F.D Associazione Fiorentina Diabete A.I.C. Associazione Italiana Celiachia Toscana A.I.FI. Associazione Italiana Fisioterapisti A.I.M.A Firenze Associazione Italiana Malattia di Alzheimer A.L.I.C.E Toscana Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale A.N.D.I.D Associazione Nazionale dietisti - Toscana A.S.TOS Associazione Stomizzati Toscana A.T.MA.R Associazione Toscana Malati Reumatici – Sezione di Firenze ADICONSUM Firenze Associazione in Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL AIL Firenze Associazione Italiana contro le Leucemie, linfomi e mieloma AIP Associazione Italiana Parkinsoniani – Sezione di Firenze ANDI Firenze Associazione Nazionale Dentisti Italiani Artemisia Centro Antiviolenza sulle Donne Associazione Culturale Viva El Perù AVIS Firenze Associazione Volontari Italiani Sangue AVO Associazione Volontari Ospedalieri Firenze CAM Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti CAR Centro Alcologico Regionale Toscana CIA Confederazione Italiana Agricoltori Toscana CIVES Coordinamento Infermieri Volontari Emergenza Sanitaria – Nucleo di Firenze CNA Pensionati Firenze Codice Rosa Azienda Ospedaliera Careggi CRI Croce Rossa Italiana - Comitato Locale di Firenze CSI Centro Sportivo Italiano Firenze Dircredito Associazione Sindacale del Settore Credito Federasma e Allergie Federazione Italiana delle Associazioni di Sostegno ai malati Asmatici ed Allergici - Firenze FIDAS Associazione Donatori di Sangue FIDAS Capalle FNP CISL Firenze Fondazione ANT Italia Onlus Delegazione di Firenze IAPB Italia Onlus Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità - Firenze IPASVI Collegio Infermieri di Firenze ISPO Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione di Firenze ONLUS Nordic Walking e Dintorni A.s.d. Ordine Assistenti Sociali Consiglio Regionale della Toscana Ordine degli Psicologi della Toscana Ordine di Malta Italia - C.I.S.O.M. Corpo Italiano di Soccorso Raggruppamento Toscana Pablo Tango Firenze Protezione Civile di Firenze SIGG Societá Italiana di Gerontologia e Geriatria SIR Società Italiana di Reumatologia SOHO Sparks Of Happiness Onlus UICI Toscana Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Unione Amici del Cane e del Gatto Onlus URTOFAR Unione Regionale Toscana Farmacisti Titolari Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze Walking Milena IN COLLABORAZIONE CON: IPSSAR B. Buontalenti Istituto Alberghiero Gruppo Scout d’Europa Firenze 26 Divertirsi...fa bene alla salute! Informarsi...fa bene alla salute! Prendersi cura di se stessi ... fa bene alla salute Aiutare gli altri... fa bene alla salute RITROVO E ISCRIZIONI ORE 9.30 PIAZZA KENNEDY Muoviamiamoci* Camminata ludico-sportiva • Walking • Nordic Walking • Dog Jogging Iscrizione GRATUITA Partecipa anche tu! Scegli come e con chi fare il tuo percorso! All’arrivo bruschetta e bevande calde per tutti! ORE 15.00 PIAZZA KENNEDY STAND PROTEZIONE CIVILE Dimostrazione cinofila Dimostrazione delle unità cinofile della protezione civile ORE 16.30 - 17.30 CENTRO VISITE CASCINE Lezioni di tango A cura della Scuola di tango “Pablo” Il tango come cura per i cardiopatici e la depressione….ma non solo! ORE 10.00 - 13.00 SCUOLA DI AGRARIA Forum Permanente della Salute per gli Anziani Lo spazio di iniziativa in cui potranno agire in ogni territorio le organizzazioni che oggi si occupano degli anziani ORE 10.30 - 12.30 SCUOLA DI AGRARIA Qualità della vita dei malati reumatici. Le reti integrate e PDTA Creazione di Reti di operatori per prevenire, diagnosticare e curare le malattie reumatiche e le patologie collegate e come il paziente reumatico può vivere pienamente la propria vita familiare, sessuale e lavorativa. ORE 10.30 - 13.00 SCUOLA DI AGRARIA La “lean” per l’integrazione territorio - ospedale La costruzione di una medicina territoriale che risponda adeguatamente alla maggior parte dei bisogni sanitari dei cittadini richiede la forte integrazione con le strutture ospedaliere. Informazioni sulla nuo- va Carta Nazionale dei Servizi ed attivazione della Tessera Sanitaria Nazionale Il cubo Nuovo Modello base di Casa della Salute/ UCCP in collaborazione con la FIMMG Toscana ORE 9.30 - 13.00 9.30 - REGISTRAZONE DEI PARTECIPANTI AULA MAGNA SCUOLA DI AGRARIA Stomizzati ... in buona salute EVENTO IN COLLABORAZIONE CON: ASTOS ONLUS L’evento affronta tutte le dimensioni e prospettive del portatore di stomia attraverso il confronto di tutti coloro che se ne occupano. Interessa pazienti, familiari, associazione, medici di medicina generale e specialisti, responsabili ASL/AOU, media. Evento in collaborazione con Astos Toscana ORE 14.30 - 16.30 SCUOLA DI AGRARIA Stili di vita e prevenzione Brevi incontri con i cittadini sui temi dell’alimentazione, fumo, abusi, controlli per la prevenzione, sport, stress. ORE 11.00 - 13.00 SCUOLA DI AGRARIA Bimbi sani Breve incontro sui temi dell’alimentazione, stili di vita, abitudini e psicologia infantile. ORE 14.30 - 15.30 SCUOLA DI AGRARIA Uso consapevole dei farmaci ORE 15.30 - 16.30 SCUOLA DI AGRARIA Consumo etico e impatto ambientale Lettura critica delle etichette alimentari per consumare in modo etico e consapevole ORE 14.30 - 16.30 SCUOLA DI AGRARIA Fare rete: le associazioni dei pazienti incontrano gli operatori del servizio socio - sanitario ORE 14.30 PIAZZA KENNEDY Lezioni di Nordic Walking Con gli istruttori delle scuole di Nordic Walking toscane ORE 15.30 - 16.30 CENTRO VISITE CASCINE Spettacolo dei clown Divertimento per grandi e piccini con clown e animatori ORE 10.00 - 16.00 CENTRO VISITE CASCINE Spazio bambini Animatori a tua disposizione per prendersi cura e far divertire i tuoi bimbi. ORE 9.00 - 13.00 CENTRO VISTE CASCINE La Croce Rossa italiana incontra gli studenti Lezioni dimostrative e workshop. Partecipano gli studenti delle scuole superiori. ORE 15.00 - 18.30 CENTRO VISTE CASCINE Corso di Rianimazione CardioPolmonare pediatrica a cura della Croce Rossa sabato 7 novembre domenica 8 novembre Screening e visite specialistiche completamente GRATUITE Potrai FARE L’ECG,MISURARE LA PRESSIONE, LA GLICEMIA E TESTARE LA TUA MEMORIA. Saranno a tua disposizone CARDIOLOGO, FISIATRA, UROLOGO, DENTISTA, PEDIATRA, GINECOLOGO, GERIATRA, ENDOCRINOLOGO e potrai inoltre effettuare il TEST DELL’UDITO E DELLA VISTA! Durante la giornata, assaggi di prodotti locali e genuini. Volontariato, donazioni e tanto altro * L’evento sarà trasmesso su Toscana Tv e in streaming su Runners.it
  86. 86. 86 parco delle cascine 8 novembre 2015 muoversi... ...fa bene alla salute! IDEAZIONE E REALIZZAZIONE A CURA DI Koncept S.r.l. Via Boito 36, 50144 Firenze www.koncept.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it T. 055 357223 C. 334 7365693 www.festadelmedicodifamiglia.it INFO CON IL PATROCINIO DI: CO-PROMOTORE Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Fimmg, Federfarma, Fofi, Comune di Firenze, Regione Toscana, ASL 10 Firenze, OMCEO Firenze Comune di Firenze SCREENING E VISITE SPECIALISTICHE COMPLETAMENTE GRATUITE POTRAI MISURARE LA PRESSIONE, ECG, LA GLICEMIA E TESTARE LA TUA MEMORIA. SARANNO A TUA DISPOSIZONE CARDIOLOGO, FISIATRA, UROLOGO, DENTISTA, PEDIATRA, GINECOLOGO, GERIATRA, ENDOCRINOLOGO E POTRAI INOLTRE EFFETTUARE IL TEST DELL’UDITO E DELLA VISTA! piazzale Kennedy (davanti la scuola di Agraria) Muoviamiamoci il villaggio della salute Il Percorso Camminata ludico-motoria KM. 8 PARTENZA : Piazzale Kennedy, Viale Washington, Piazzale dell’Indiano, Viale dell’Aeronautica, Viale del Pegaso, Viale dell’Indiano, (da ripetersi due volte) ARRIVO: Piazzale Kennedy. KM. 4 PARTENZA : Piazzale Kennedy, Viale Washington, Piazzale dell’Indiano, Viale dell’Aeronautica, Viale del Pegaso, Viale dell’Indiano. ARRIVO: Piazzale Kennedy. KM. 2 PARTENZA : Piazzale Kennedy, Viale Washington, Viale del Pegaso, Viale dell’Indiano. ARRIVO: Piazzale Kennedy. CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: Walking and running Nordic Walking Bau Jogging Bau Jogging E tanto altro ancora! 8 NOVEMBRE PARTENZA ORE 10.30 Il walking un tipo di camminata in cui vengono impegnati il 90% dei muscoli del nostro corpo, compresi quelli del tronco, delle spalle e delle braccia. Disciplina perfetta per uno stato ottimale di salute e di forma fisica. Madrina dell’evento la campionessa Milena Megli. 8 NOVEMBRE PARTENZA ORE 10.30 Il NW è un’attività per tutti con molteplici benefici per la salute, mantiene in esercizio le quattro forme principali di sollecitazione motoria: resistenza, forza, mobilità, coordinazione. IL POMERIGGIO lezioni dimostrative di Nordic Walking organizzata dagli istruttori. 8 NOVEMBRE PARTENZA ORE 10.00 Che c’è di meglio di una camminata all’aria aperta con il tuo amico a quattro zampe? Facile, una camminata con tanti amici a quattro e due zampe! Bau bau! Conferenze, tavole rotonde, workshop, lezioni di tango, attivazione della tessera sanitaria e tanto altro ancora... Domenica8vienialVillaggiodellaSalutealParcodelleCascine. Si parlerà di alimentazione, corretto stile di vita, benessere in terza età. Focus specifici su prevenzione, malattie reumatiche, benessere e stomia. Lezioni dimostrative sulle manovre salvavita pediatriche per i genitori...clown e babysitteraggio per i bambini. Per tutti quelli che voglioni vivere in modo sano e consapevole. All’arrivo bevande calde e bruschetta per tutti! Muoviamiamoci RITROVO ORE 9.30 Piazzale Kennedy ISCRIZIONE GRATUITA Partecipa anche tu! Scegli come e con chi fare il tuo percorso! IN COLLABORAZIONE CON trifaccialesport opuscolo32pagineina5 supportigrafici Il villaggio della salute 8 novembre 2015 firenze - Parco delle Cascine Screening e visite specialistiche gratuite PRESSIONE, ECG, GLICEMIA, UDITO, VISTA, ESAME BAROPODOMETRICO, TEST DELLA MEMORIA E MOLTO ALTRO ANCORA. SONO A TUA DISPOSIZIONE: MEDICI DI FAMIGLIA, CARDIOLOGO, FISIATRA, DERMATOLOGO, UROLOGO, DENTISTA, PEDIATRA, GINECOLOGO, GERIATRA, ENDOCRINOLOGO, PSICOLOGO, INFERMIERI, FISIOTERAPISTI, ASSISTENTI SOCIALI ASSAGGI DI PRODOTTI LOCALI BUONI E GENUINI
  87. 87. 87 supportigrafici TANGO CONFERENZE START 4 3 parco delle cascine 8 novembre 2015 il villaggio della salute screening, visite specialistiche e tanto altro ancora! tutti i servizi sono gratuiti!!! Una domenica al parco - firenze Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Fimmg, Federfarma, Fofi, Federazione Nazionale Collegi IPASVI, AIFI Toscana con il patrocinio e la collaborazione di LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: SI RINGRAZIANO I PARTNERS HANNO CONTRIBUITO totemsegnaletici
  88. 88. 88 uscitesurepubblica pagineintere
  89. 89. 89 uscitesurepubblica bannerweb pie'pagina
  90. 90. 90 servizioaltg3
  91. 91. 91 spotinradio
  92. 92. 92 campagnapizzaadomicilio Nei giorni prima dell’evento sono stati distribuiti più di 10.000 flyer con il programma, tramite diversi canali, tra cui quello della pizza a domicilio.
  93. 93. 93 Il villaggio della salute 8 novembre 2015 firenze - Parco delle Cascine Screening e visite specialistiche gratuite PRESSIONE, ECG, GLICEMIA, UDITO, VISTA, ESAME BAROPODOMETRICO, TEST DELLA MEMORIA E MOLTO ALTRO ANCORA. SONO A TUA DISPOSIZIONE: MEDICI DI FAMIGLIA, CARDIOLOGO, FISIATRA, DERMATOLOGO, UROLOGO, DENTISTA, PEDIATRA, GINECOLOGO, GERIATRA, ENDOCRINOLOGO, PSICOLOGO, INFERMIERI, FISIOTERAPISTI, ASSISTENTI SOCIALI ASSAGGI DI PRODOTTI LOCALI BUONI E GENUINI PARTECIPANO: A.C.A.T Associazione Club Alcologici territoriali Sesto Fiorentino-Campi Bisenzio-Peretola- Firenze A.F.D Associazione Fiorentina Diabete A.I.C. Associazione Italiana Celiachia Toscana A.I.FI. Associazione Italiana Fisioterapisti A.I.M.A Firenze Associazione Italiana Malattia di Alzheimer A.L.I.C.E Toscana Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale A.N.D.I.D Associazione Nazionale dietisti - Toscana A.S.TOS Associazione Stomizzati Toscana Artemisia Centro Antiviolenza sulle Donne Associazione Culturale Viva El Perù A.T.MA.R Associazione Toscana Malati Reumatici – Sezione di Firenze ADICONSUM Firenze Associazione in Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL AIL Firenze Associazione Italiana contro le Leucemie, linfomi e mieloma AIP Associazione Italiana Parkinsoniani – Sezione di Firenze ANDI Firenze Associazione Nazionale Dentisti Italiani AVIS Firenze Associazione Volontari Italiani Sangue AVO Associazione Volontari Ospedalieri Firenze CAM Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti CAR Centro Alcologico Regionale Toscana CIA Confederazione Italiana Agricoltori Toscana CIVES Coordinamento Infermieri Volontari Emergenza Sanitaria – Nucleo di Firenze CNA Pensionati Firenze Codice Rosa Azienda Ospedaliera Careggi CRI Croce Rossa Italiana - Comitato Locale di Firenze CSI Centro Sportivo Italiano Firenze Dircredito Associazione Sindacale del Settore Credito Federasma e Allergie Federazione Italiana delle Associazioni di Sostegno ai malati Asmatici ed Allergici - Firenze FIDAS Associazione Donatori di Sangue FIDAS Capalle FNP CISL Firenze Fondazione ANT Italia Onlus Delegazione di Firenze IAPB Italia Onlus Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità - Firenze IPASVI Collegio Infermieri di Firenze ISPO Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione di Firenze ONLUS Nordic Walking e Dintorni A.s.d. Ordine Assistenti Sociali Consiglio Regionale della Toscana Ordine degli Psicologi della Toscana Ordine di Malta Italia - C.I.S.O.M. Corpo Italiano di Soccorso Raggruppamento Toscana Pablo Tango Firenze Protezione Civile di Firenze SIGG Societá Italiana di Gerontologia e Geriatria SIR Società Italiana di Reumatologia SOHO Sparks Of Happiness Onlus UICI Toscana Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Unione Amici del Cane e del Gatto Onlus URTOFAR Unione Regionale Toscana Farmacisti Titolari Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze Walking Milena IN COLLABORAZIONE CON: IPSSAR B. Buontalenti Istituto Alberghiero Gruppo Scout d’Europa Firenze 26 ilprogrammadelvillaggio
  94. 94. 94 Domenica 8 novembre a Firenze, nasce il primo appuntamento con il Villaggio della Salute. Medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi, assi- stenti sociali e altri operatori del sistema socio- sanitario, si ritrovano e organizzano iniziative indirizzate al grande pubblico per promuovere la prevenzione delle malattie, la cultura della sa- lute, l’adozione di corretti stili di vita come l’at- tenzione all’alimentazione, alla necessità di fare movimento ma anche socializzare e divertirsi. Un complesso a cui abbiamo dato il nome di “Villaggio della salute”. Tensostrutture, unità mobili, gazebi creeranno un villaggio che unirà i locali della Scuola d’Agraria dell’Università di Firenze a quelli del Centro Cascine del Comune di Firenze. Un villaggio che riproduce anche visivamente e didascalicamente l’organizzazione socio-sa- nitaria sul territorio dove il ruolo del medico di medicina generale è centrale. L’obiettivo è informare, condividere con le persone il corretto modo di utilizzare la sanità e i servizi socio-sanitari, ma anche di divertirsi e socializzare. Lo slogan “…….fa bene alla salute” è il motto di questa domenica: INFORMARSI E CONOSCERE FA BENE ALLA SALUTE: incontri organizzati con le associazioni dei cittadini e dei pazienti tra i quali il primo Forum Permanente della Salute degli Anziani, un in- contro tra operatori e pazienti sulla quotidianità dei malati delle malattie reumatiche e delle loro famiglie, un incontro regionale degli stomizzati che vogliono confrontarsi tra loro e gli operatori su come possono vivere una vita normale. Nella Casa della Salute si potranno cogliere gli aspetti salienti di come potrà funzionare un modello di integrazione socio-sanitaria e anche attivare la tessera sanitaria. DIVERTIRSI FA BENE ALLA SALUTE: uno spazio dedicato ai bambini, uno spettacolo con i clown, una camminata per tutte le età dove ognuno può scegliere come e con chi fare il percorso, anche con i nostri amici a 4 zampe! PRENDERSI CURA DI SÉ FA BENE ALLA SALU- TE: screening e visite gratuite a disposizione dei visitatori. AIUTARE GLI ALTRI FA BENE ALLA SALUTE: le associazioni si presentano. Ognuno di noi può fare la sua parte. Lo scenario straordinario - Firenze e il Parco delle Cascine, il tema - la salute consapevole, la partecipazione attiva delle associazioni dei pazienti e dei cittadini, quella paritetica di tutti gli operatori sanitari e sociali sono le forze su cui l’iniziativa potrà crescere negli anni come un appuntamento annuale. Desideriamo ringraziare il Comune di Firenze ed in particolare l’assessore Sara Funaro per aver condiviso con noi l’obiettivo del Villaggio e il Presidente della Scuola di Agraria Prof. Giuseppe Surico per averci offerto l’opportunità di svolge- re parte delle attività nei locali dell’Università. Un ringraziamento all’Asl 10 Firenze e alla Regio- ne Toscana per aver sostenuto l’iniziativa. Grazie alla FIMMG Toscana, alle associazioni dei malati e dei cittadini, agli ordini professionali e collegi e a tutti quelli che si sono impegnati per la realizzazione del Villaggio della Salute. Giuseppe Orzati IL VILLAGGIO DELLA SALUTE 7 -8 NOVEMBRE 2015 4 SCUOLA DI AGRARIA UNIVERSITÀ DI FIRENZE La Scuola di Agraria dell’Università degli Studi di Fi- renze ha sede presso la Palazzina Reale delle Casci- ne, voluta da Pietro Leopoldo di Lorena, granduca di Toscana dal 1765 al 1790, come Casino residen- ziale all’interno della tenuta-parco realizzata da Alessandro de’ Medici, che governò a Firenze dal 1531 al 1537. I lavori, commissionati nel 1785, ini- ziarono nel 1787. Il progetto si ispirò inizialmente alle ville palladiane per poi impostarsi su soluzioni tipicamente neoclassiche, con duplice funzione di residenza “Reale” e di centro di una azienda agri- cola modello, dall’organizzazione razionalmente moderna. Il Comune di Firenze, che ha la pro- prietà della palazzina dal 1868 (oggi appartiene al Demanio statale) ne cedet- te l’uso all’Uni- versità di Firenze sin dal 1912. I primi corsi di insegna- mento furono avviati nella Palazzina Reale nel 1913. La Scuola, già Facoltà di Agraria offre agli studenti: sei corsi di laurea triennale, cinque corsi di laurea magistrale, 1 master universitario di primo livello e due dottorati di ricerca. Con i suoi docenti partecipa inoltre ad alcune altre lauree offerte da Architettura e da Medicina e a 6 altri master, di I e II livello. Alla Scuola di Agraria sono attualmente iscritti oltre 2.000 studenti. Di questi circa 500 sono matricole. Negli ultimi anni si è avuta una notevole crescita nel numero degli studenti che scelgono gli studi agrari. Ciò sembra possa essere dovuto alla crisi eco- nomica che dal 2008 attraversa il nostro paese e, quindi, al desiderio dei giovani di tentare una carriera legata più direttamente all’economia reale: più specificamente alla produzione di cibo sano e di qualità per oltre 7 miliardi di persone. Tuttavia, anche se le statistiche commerciali considerano l’agricoltura soltanto un’attività economica, agricol- tura non significa solo produzione. In effetti, l’agri- coltura è anche stile di vita, patrimonio culturale, tutela degli habitat e dei paesaggi, conservazione del suolo, gestione dei bacini idrici, protezione del- la biodiver- sità e mille altre cose. L’agricoltura è dunque innanzitutto un’attività economica ma è anche un’attività che permet- te all’uomo di infondere grazia, bellezza, cuore, sentimenti nella cura del terreno e nella coltivazione delle piante. Tutti i mezzi di produzione e l’uomo stesso si trovano a funzio- nare quasi come strumenti di un’unica orchestra, capaci di suonare all’unisono sul palcoscenico della Natura, seguendo uno spartito scritto secondo i principi fondamentali dell’universo e fino a creare un insieme indissolubile di materia, anima e spiri- to. Questo è quanto si può leggere nella prefazione della Guida 2015/16 agli Studi di Agraria preparata dal suo Presidente prof. Giuseppe Surico. ilprogrammadelvillaggio
  95. 95. 95 5 SCUOLA DI AGRARIA – AULA MAGNA ORE 9.30 – 13.00 Stomizzati ... in buona salute Incontro Regionale organizzato da A.S.TOS. Onlus – Associazione Stomizzati Toscani PROGRAMMA Ore 9.30 - iscrizione dei partecipanti ore 10.00 SALUTI ISTITUZIONALI E APERTURA LAVORI ore 10.00 INCONTRO CON GLI ESPERTI Chirurgo-Urologo-Stomaterapista Ore 10.30 - 12.00 TAVOLA ROTONDA Ruolo del medico di base nel percorso del paziente stomizzato Cura e gestione della stomia, alimentazione e vita quotidiana Ruolo degli stomaterapisti e servizi dedicati Ore 12.00 - 13.00 RELAZIONE FINALE “L’associazione: un cammino insieme per ritrovarsi”. Video di chiusura PROGRAMMA 8 NOVEMBRE Incontri e workshop 6 SCUOLA DI AGRARIA ORE 14.30 – 16.30 Fare Rete: le associazioni dei pazienti incontrano gli operatori del servizio socio sanitario Come “fare rete” è l’importante tema su cui esprimeranno le loro idee e le loro propo- ste le associazioni dei pazienti, medici di medicina generale, medici specialisti, infer- mieri, operatori sociali, istituzioni. Gestite e stimolate da un facilitatore professionista le associazioni si confronteranno tra loro e con gli operatori e saranno indirizzate a condividere iniziative e attività e a “fare rete”. L’evento e la modalità con cui si svolge costituisce una vera e propria novità e poten- zialmente di grande utilità. PARTECIPANO: Claudio Becorpi – Medico Coordinatore Centrale Operativa della Società Italiana Siste- ma 118 Firenze/Prato Alessandro Bussotti – MMG Responsabile Agenzia di Continuità Assistenziale AOU Careggi Fulvio Corrieri - Consigliere Ordine degli Psicologi della Toscana Danilo Massai – Presidente del Consiglio IPASVI di Firenze Gino Petri – Presidente Regionale A.I.FI. Toscana Mauro Ruggeri – MMG Presidente Regionale SIMMG Toscana Beatrice Rovai - Consigliere dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Toscana Con l’intervento di Michela Zabatta – Esperta in facilitazione dei gruppi ilprogrammadelvillaggio
  96. 96. 96 7 www.ailfirenze.it P.za di Careggi n°2, Firenze Capitano della Fiorentina - è al fianco di AIL FIRENZE nella lotta contro le leucemie, linfomi e mieloma. AIL Firenze svolge le seguenti attività di supporto ai malati ed ai rispettivi familiari: assistenza domiciliare gratuita, accoglienza gratuita presso le due Case Ail, supporto alla ricerca scientifica, volontariato ospedaliero. M A N U E L P A S Q U A L ! C PITANO dobbiamo vincerle , 8 SCUOLA DI AGRARIA ORE 10.30 – 12.30 Qualita’della vita dei malati reumatici. Le reti integrate e PDTA Le malattie Reumatiche Infiammatorie Auto-Immuni colpiscono il 10% della popolazio- ne con implicazioni notevoli sulla minore qualità della vita e sui costi per le terapie. La malattia reumatica è anche collegata al rischio di malattie cardiovascolari. E’ quindi importante prevenire la malattia o diagnosticarla precocemente sia dai primi segni e sintomi. Quando la malattia è insorta occorre curarla e prevenire le patologie ad essa collegate permettendo al paziente reumatico di vivere una vita piena e serena nell’ambito familiare, sessuale e lavorativo. Tutto ciò è possibile attraverso la creazione di reti di operatori. Con la Tavola rotonda si vuole affrontare il tema della costruzione di reti che possano efficacemente operare a diversi livelli per la prevenzione, intercettazione precoce, cura della malattia e del paziente. TAVOLA ROTONDA CREAZIONE DI RETI DI OPERATORI PER PREVENIRE, DIAGNOSTICARE E CURARE LE MALATTIE REUMATICHE E LE PATOLOGIE COLLEGATE E COME IL PAZIENTE REUMATICO PUÒ VIVERE PIENAMENTE LA PROPRIA VITA FAMILIARE, SESSUALE E LAVORATIVA Partecipano : Giovanni Arioli – Consiglio Direttivo SIR Cinzia Beligni – Coordinatore Infermieristico ASL 10 Firenze Mauro Davenia – Presidente A.T.ma.R. Firenze Luigi Di Matteo - Consiglio Direttivo SIR Leonardo Pellicciari – Fisioterapista ASL 11 Empoli Un Medico di Medicina Generale TEMI IN COLLABORAZIONE CON: ilprogrammadelvillaggio
  97. 97. 97 9 Qualita’ della vita dei malati reumatici Qualita’ della vita : un concetto multidimensionale. Si puo’ misurare la qualita’ della vita? Qualita’ della vita e percezione di se stessi Qualita’ della vita e relazioni interpersonali Qualita’ della vita, handicap e dolore, studio Rapsodia. Reti reumatologiche integrate La situazione italiana: delusione o speranza? La rete integrata:un investimento o un costo? Specialista reumatologo e MMG: una possibile sinergia La deospedalizzazione ovvero come ricollocare le risorse Lo specialista reumatologo:un ruolo insostituibile. SCUOLA DI AGRARIA ORE 15.30 – 16.30 Consumo etico e impatto ambientale Una corretta alimentazione dipende soprattutto dalle scelte del consumatore. Quando si acquista un prodotto è necessario avere tutte le informazioni di quello che andremo a mettere sulle nostre tavole. L’etichetta alimentare, non solo può fornire buona parte di queste informazioni, ma permette anche di verificare la provenienza del prodotto e fare una valutazione circa gli effetti sociali e ambientali dell’intero ciclo di vita dello stesso. La lettura critica delle etichette alimentari quindi può rendere il consumatore consapevole anche di quell’impatto ambientale che, direttamente o indirettamente, incide sul nostro stato di salute. Partecipano: Grazia Simone - Presidente Adiconsum Toscana Docente della Scuola di Agraria dell’Università degli Studi di Firenze 10 IL CLUB E’ Una piccola comunità costituita da famiglie e persone con problemi legati al consumo di alcol, con la presenza di un servitore insegnate, che insieme cercano di superare tali problemi con il metodo ecologico-sociale avviato dal Prof Vladimir Hudolin. Il Club si riunisce una volta la settimana. I primi Club nascono a Zagabria per opera del Prof. Vladimir Hudolin Psichiatra di fama mondiale, consulente dell’OMS. L’aspetto rivoluzionario dell’approccio del Prof. Hudolin derivò dal fatto che non si occupava solo del bere problematico di poche persone ma del bere di tutti. Questo modello, è andato definendosi come Approccio Ecologico Sociale ai problemi alcol correlati e complessi. L’approccio interpreta i problemi derivati dall’uso di bevande alcoliche né come una debolezza morale di pochi né come una malattia, ma come un comportamento, uno stile di vita, determinato da molteplici fattori sia interni che esterni alla persona. I Club di un territorio sono inclusi nell’Associazione dei Club Alcologici Territoriali (ACAT).Tutti i Club si riconoscono nell’Associazione Regionale dei Club Alcologici Territoriali ARCAT (www.arcattoscana.it) e in quella nazionale AICAT (www.aicat.net). Le ACAT, nelle loro diverse articolazioni, hanno la finalità di promuovere la salute nonché la consapevolezza delle persone e delle comunità di riferimento attraverso iniziative coordinate con le Istituzioni e la rete dei servizi socio-sanitari territoriali e l’associazionismo. CONTATTI: Simona 347-1041089 mona.ross@tiscali.it SESTO FIORENTINO-CAMPI BISENZIO- PERETOLA-FIRENZE ilprogrammadelvillaggio
  98. 98. 98 11 SCUOLA DI AGRARIA ORE 14.30 – 15.30 Uso consapevole dei farmaci I farmaci hanno contribuito all’allungamento della vita ma devono essere usati in modo corretto per ottenere il massimo risultato riducendo al minimo i rischi. La lettura del bugiardino, la conservazione, il corretto dosaggio e soprattutto evitare di curarsi da soli. In questo incontro saranno discussi questi argomenti per chiarire anche qualche dubbio. Partecipano: Cecilia Pollini – Vicepresidente del Consiglio IPASVI di Firenze Grazia Simone - Presidente Adiconsum Toscana Un Farmacista SCUOLA DI AGRARIA ORE 14.30 – 16.30 Stili di vita e prevenzione Fumo, abuso di alcool, cattiva alimentazione e inattività fisica sono responsabili in larga misura delle malattie croniche. La salute di ciascuno di noi, quindi, non è solo responsabilità dei medici o dell’ ef- ficacia della medicina, in gran parte dipende da noi stessi e dalla nostra capacità di seguire corretti stili di vita. Per farlo occorre conoscerli. Questo incontro si propone di fornire spunti per approfondimenti e nuovi elementi di conoscenza. Partecipano: Michele Bisogni - Medico dello Sport in Formazione SiNutriWellS Valentino Patussi – Direttore Centro Alcologico Regionale Toscano, SOD Alcologia AOUC Firenze Riccardo Poli – Direttore Sanitario Ispo Toscana Laura Sensi – Dietista e Membro del Comitato Scientifico AIC Toscana Docente della Scuola di Agraria dell’Università degli Studi di Firenze Un infermiere - Membro IPASVI Un rappresentante della Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita 12 ALZHEIMER: UNA MALATTIA SOCIALE AIMA FIRENZE - ASSOCIAZIONE ITALIANA MALATTIA DI ALZHEIMER L’Associazione AIMA Firenze è una associazione senza scopo di lucro, nata nel 1994, che opera a tutela e sostegno dei malati di Alzheimer, o meglio delle persone con Demenza, e di chi se ne prende cura, familiari, in prima linea, ma anche operatori e volontari. La Demenza La Demenza è una sindrome caratterizzata da un deficit cognitivo che interferisce sensibilmente con gli atti della vita quotidiana. Tra queste, la malattia di Alzheimer è la più frequente. I bisogni di cura, sorveglianza e assistenza del malato richiedono un forte impegno dei familiari, con pesanti ricadute sulla loro vita lavorativa e relazionale. I casi stimati di Demenza sono circa 1.000.000 in Italia e 80.000 in Toscana. Ad oggi non si conoscono efficaci metodi di prevenzione e cura. La rete dei Centri di Ascolto Alzheimer Il Centro di Ascolto offre ai familiari occasioni di informazione, consulenza e sostegno psicologico, con l’obiettivo di potenziare le risorse necessarie alla cura del malato e proteggere la qualità della vita del nucleo familiare. La Rete dei Centri di Ascolto di AIMA Firenze conta 11 sedi sul territorio dei comuni della provincia di Firenze, della Provincia di Arezzo e della Provincia di Livorno La formazione L’associazione è molto attiva nella formazione di operatori addetti all’assistenza che lavorano in progetti di assistenza domiciliare o in strutture residenziali o semiresidenziali. Propone e realizza corsi di formazione/aggiornamento sulla Demenza per l’approfondimento di temi che vanno dalla conoscenza della malattia, ai bisogni del malato, all’ambiente architettonico, ai servizi per la non autosufficienza, al Diritto e all’Etica. L’innovazione dei servizi AIMA affianca le Istituzioni Pubbliche nei percorsi di innovazione volti al progressivo adeguamento dei servizi ai bisogni delle malattie croniche e della Demenza Contatti Tel. 055 433187 Numero verde (da telefono fisso) 800900136 e mail: info@aimafirenze.it sito web: www.aimafirenze.it ilprogrammadelvillaggio
  99. 99. 99 13 SCUOLA DI AGRARIA ORE 10.30 – 13.00 La Lean per l’integrazione territorio - ospedale UCCP, AFT, Case della Salute: qualsiasi sia il modello che si sceglie, la costruzione di una medicina territoriale che risponda adeguatamente ai bisogni sanitari e di cura dei cittadini richiede la forte integrazione con le strutture ospedaliere e con quelle sociali. Mentre i bisogni dei cittadini sono gli stessi territorio per territorio, regione per regione, l’integrazione territorio-ospedale possibile deve tener conto delle differenze delle organizzazioni, dei contratti, delle differenti aperture a discutere di ruoli e competenze. Il tavolo di lavoro si confronterà anche su quale contributo potrà dare l’applicazione della metodologia LEAN nel realizzare integrazioni davvero utili per offrire ai pazienti i servizi che a loro servono e per “mettere d’accordo” tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione di quei servizi. Un’occasione utile per confrontare esperienze diverse anche in ottica di un coordinamento e una condivisione dei progetti, delle competenze e risultati. PROGRAMMA Introduzione e conduzione Jacopo Guercini – Lean Healthcare Manager AUO Le Scotte Siena Progetto Pilota dell’Azienda Ospedaliera Careggi un rappresentante dell’Azienda Ospedaliera di Careggi Esperienza dell’Azienda Ospedaliera Pisa Silvia Pagliatini - Responsabile del progetto Lean Visual Hospital AOUP, UO Innovazione e Sviluppo Esperienza dell’ Azienda Ospedaliera Siena Pierluigi Tosi - Direttore Generale AUO Le Scotte Siena Esperienza di AAS 3 “Alto Friuli - Collinare – Medio Friuli” David Turello – Lean Project Manager AAS 3 Alto Friuli - Collinare – Medio Friuli Il punto di vista della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa Francesco Niccolai – Docente del Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore S. Anna di Pisa IN COLLABORAZIONE CON: 14 A seguire tavolo di lavoro sul tema PARTECIPANO I RELATORI PRECEDENTI E Rossella Boldrini - Consigliere dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Toscana Teresa Brocca – Direttore Dipartimento del Farmaco ASF Alessandro Bussotti – MMG Responsabile Agenzia di Continuità Assistenziale AOU Careggi Sandro Cortini - Direttore Associazione Italiana Fisioterapisti Regione Toscana Antonio Gant – Responsabile Indirizzo e Innovazione Assistenza Infermieristica di Cure Primarie ASL 10 Firenze Moderatore Rita Contento La tavola sarà allargata a chi vorrà esporre idee o portare esperienze sul tema in discussione Siamo specialisti in Facilitazione in sanità. I metodi per l’equipe efficace. Aiutiamo i gruppi nei casi di stress e criticità. Sviluppiamo la relazione empatica medico-paziente. CORSI MEDIAZIONI CONSULENZE BREVI FACILITAZIONI NEI GRUPPI UNA SANITA’ UMANIZZATA INFO: studio.desario@gmail.com CELL. 335.5616199 ilprogrammadelvillaggio
  100. 100. 100 15 MOTO DONATORIO. DONA E PASSAPAROLA. Donare sangue salva molte vite: alimenta e diffondi il moto donatorio. La forza di chi dona muove anche te. Questa forza siamo noi: dona e passa parola! 16 SCUOLA DI AGRARIA ORE 11 – 12.30 Bimbi sani ... Genitori consapevoli La ricerca Okkio alla Salute svolta dall’ASL 10 nell’ambito della campagna di sorve- glianza promossa dalla Regione Toscana, ha rilevato che una quota considerevole di bambini è sovrappeso, si alimenta male, dorme poco, fa poco movimento e non si lava bene i denti. E’ quindi importante adottare stili di vita che fin da piccoli educhino al rispetto di se stessi e del proprio benessere psico-fisico. Con l’aiuto dei nostri esperti, i genitori potranno approfondire questi argomenti e chiarire le proprie perplessità. Partecipano: Christina Bachmann – Vice Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Toscana Gabriella Ciabattini – Presidente ANDI Firenze - Associazione Nazionale Dentisti Italiani Silvia Migliorini –Biologa Nutrizionista, Specialista in Sc. dell’Alimentazione Vice Presi- dente SiNutriWellS Un dietista dell’ ANDID Toscana CENTRO VISITE CASCINE ORE 10 – 12.30 Forum Permanente della Salute degli Anziani Il Forum permanente della salute degli anziani sarà lo spazio di iniziativa in cui potran- no agire in ogni territorio le organizzazioni che oggi si occupano degli anziani e che potranno trovare nel Forum strumenti e risorse per rappresentare efficacemente le istanze e tutelare gli interessi dei loro assistiti anche nell’ambito della salute. Ore 10.00 – Saluti del Presidente della Scuola di Agraria IL FORUM E LA PARTECIPAZIONE a cura di Toscana Sanità CNA Pensionati Firenze - Barbara Gaggelli, Coordinatore CNA Pensionati IN COLLABORAZIONE CON: ilprogrammadelvillaggio
  101. 101. 101 17 FNP CISL Firenze ADICONSUM Firenze - Grazia Simone, Presidente ADICONSUM Toscana DIRCREDITO Pensionati Firenze - Emilio Edoardo Meiattini, Coordinatore Nazionale Pensionati del DirCredito Ore 10.30 - TAVOLA ROTONDA DEL FORUM: UN’AGENDA CONDIVISA PER LA SALUTE DEGLI ANZIANI Laura Bini – Presidente Ordine Assistenti Sociali Regione Toscana Vittorio Boscherini – Medico di Medicina Generale, Vice Segretario Nazionale FIMMG Maria Chiara Cavallini - SOD Cardiologia e Medicina Geriatrica, DAI Medico Geriatrico, AOU Careggi, Firenze. Antonio Fanciullacci – Coordinatore Casa della Salute ASL 11 di Empoli Sara Funaro - Assessore al Welfare e Sanità, Accoglienza e Integrazione, Pari Opportu- nità e Casa del Comune di Firenze Barbara Mangiacavalli – Presidente Nazionale IPASVI Lorenzo Roti - Responsabile Settore Organizzativo delle Cure e dei Percorsi di Criticità Regione Toscana Stefania Saccardi – Assessore al Diritto alla Salute Regione Toscana * Beatrice Tragni – Segretaria Nazionale CNA Pensionati Modera un giornalista Interventi del pubblico e risposte Conclusioni *in attesa di conferma Al termine del forum al piano terra della Scuola di Agraria, assaggi di prodotti locali Altre attività PIAZZALE DELLE CASCINE DALLE ORE 15.00 Dimostrazione Cinofila DIMOSTRAZIONE DI ALLENAMENTO CINOFILO DELLA PROTEZIONE CIVILE DI FIRENZE IN COLLABORAZIONE CON: 18 AMBULATORI DELLA MISERICORDIA DI FIRENZE Sono un’Impresa Sociale costituita dalla V. A. della Misericordia di Firenze, che svolge attività ambulatoriale a Firenze, nei quattro presidi di Vicolo Adimari 1, Viale dei Mille 32, Via del Sansovino 176 e Piazzetta Valdambra,8. Da sempre fedele ai principi istituzionali della Misericordia, eroga prestazioni sanitarie specialistiche di alto livello qualitativo a tariffe sociali, a tutti gli utenti, secondo un principio di uguaglianza ed imparzialità. Ad oggi gli Ambulatori offrono oltre 40 specialità mediche che impegnano complessivamente circa 200 professionisti. Le attività erogate consistono principalmente in visite specialistiche, prestazioni aggiuntive di diagnostica strumentale e Servizio Infermieristico Domiciliare. Per prenotare una visita o altra prestazione specialistica è possibile: 1. telefonare al call center centralizzato al numero 848-812221 2. Prenotare on line all’indirizzo www.misericordia. firenze.it 3. Presentarsi direttamente, anche senza ricetta medica, in uno qualsiasi dei presidi ambulatoriali. Per prenotare solo il servizio Infermieristico Domiciliare basta chiamare il call center. Dal 2015 sono operativi, nei presidiodi Vicolo Adimari, Via del Sansovino e Piazzetta Valdambra, i Punto Prelievo Synlab Orario di apertura: da lunedì a sabato – dalle 07.30 alle 09.30 – senza necessità di prenotazione (accesso diretto). Le tariffe applicate sono quelle del Sistema Sanitario Regionale (non viene applicata la quota ricetta); per i pazienti con esenzione (Muniti di Prescrizione Medica SSR) totale sono previste tariffe ulteriormente agevolate. Il ritiro dei referti è possibile on line (www.synlab.it), tramite l’apposito servizio, oppure direttamente presso l’Ambulatorio negli orari di apertura. Gli Ambulatori della Misericordia di Firenze sono un’impresa certificata ai sensi della norma sulla qualità UNI EN ISO 9001:2008. ilprogrammadelvillaggio
  102. 102. 102 19 CENTRO VISITE CASCINE ORE 15.30 – 16.30 Uno spettacolo! Divertimento per grandi e piccini Gli animatori della Croce Rossa di Firenze offriranno uno spettacolo divertente e coinvolgente. Dalle 10.00 alle 16.00 Spaziobambini Animatori a tua disposizione per prendersi cura e far divertire i tuoi bimbi. Attivita’ di sensibilizzazione sulla violenza a cura di Codice Rosa – CAM centro uomini maltrattanti e ARTEMISIA TENDA C.I.S.O.M La violenza può esprimersi con aggressioni fisiche, psicologiche e sessuali, spesso ac- compagnate da privazioni economiche. Il fenomeno è talmente diffuso che ognuno di noi molto spesso si trova, senza accor- gersene, vicino a persone che stanno subendo violenza e che magari non esprimono con le parole quello che stanno vivendo. In questo stand è possibile capire quali sono i canali per essere aiutati o per aiutare chi subisce violenza. Codice Rosa percorso di accoglienza dedicato a donne e uomini vittime di violenza, maltrattamento o stalking. Artemisia Associazione per la tutela delle persone che subiscono maltrattamenti e violenze C.A.M. Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti 20 SERVIZIO DI SEGRETERIA MEDICA 3SMB DI SARA BELLESI 3smb nasce nel 2006 dall’esigenza di dare un servizio di segreteria a quei medici che: • hanno bisogno di una migliore organizzazione del proprio lavoro • Non hanno spazi necessari per tenere una segretaria nel proprio ambulatorio • Evitare lunghe code di attesa per i propri assistiti • Non vogliono avere costi elevati per una dipendente • Vogliono più tempo libero per se e la loro famiglia Questo servizio aiuterà il medico nel proprio lavoro , personalizzando la propria agenda secondo le sue esigenze personali e lavorative , le chiamate saranno filtrate chiedendo al paziente la motivazione dell’appuntamento non entrando in merito alla patologia , ma soltanto per fare un’agenda il più possibile utile al medico e al paziente. Le nostre segretarie altamente qualificate rispondono al telefono tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 . Anche il medico può inserire,spostare, cancellare appuntamenti già presi ed interagire all’interno del servizio. La segretaria può trascrivere richieste di farmaci continuativi o richieste di esami di cui il medico è al corrente specificando al paziente come e quando andare a ritirarli. Oltre a questo sia la segretaria che il medico possono interagire tra loro in tempo reale con messaggi on line direttamente sul sito, utili all’organizzazione del lavoro. Questi messaggi vengono utilizzati dal medico e dalla segretaria per riferire qualsiasi cambiamento del giorno o della settimana che vogliono apportare all’agenda. SERVIZIO ONLINE PER PAZIENTI Il servizio 3smb permette ai pazienti, dopo essersi registrati sul sito ,di poter prendere il proprio appuntamento e/o richiedere farmaci continuativi , direttamente sull’agenda medica. Questo ulteriore servizio è attivo dalle 13 alle 24 dal lunedì alla domenica. Questo tipo di servizio pomeridiano nasce per dare al paziente una maggiore opportunità . Permette alle persone anziane di poter far prendere ai loro figli o familiari appuntamenti programmandoli rispetto alle loro esigenze, permette a coloro che lavorano, studiano e non hanno tempo di chiamare la mattina di prendersi appuntamenti nel momento più opportuno e di poter inserire richieste di farmaci continuativi. - PRIMO MESE GRATUITO - IL COSTO DEL SERVIZIO È MENSILE E FISSO (NON TIENE CONTO DEL NUMERO DI CHIAMATE IN ENTRATA E IN USCITA ) CONTATTI: SARA BELLESI CELL 3291520322 EMAIL : sara@3smb.it SITO: www.3smb.it Scarperia (FI) ilprogrammadelvillaggio
  103. 103. 103 21 CENTRO VISITE CASCINE ORE 16.30 - 17.30 Lezioni di tango A cura di: Pablo Tango Firenze IL TANGO FA BENE AL CUORE. Diverse ricerche dimostrano come ballare il tango argentino sia un’attività estrema- mente utile e salutare per il nostro cuore e il nostro equilibrio scheletrico. Ha effetti favorevoli sui muscoli e sullo scheletro osseo, poiché ballare il tango migliora la velocità dei movimenti, la tonicità dei muscoli, la stabilità e l’equilibrio. E’un esercizio fisico che ha gli stessi effetti benefici per le coronarie di una camminata a 3,5 km orari o a una lenta pedalata in bicicletta ed è adatto alle persone anziane. E’ anche un’attività sociale divertente e piacevole ben accetta dalle persone sottopo- ste a programmi di riabilitazione cardiovascolare a lungo termine. Il tango riduce il rischio di infarto, aiuta i malati di Parkinson e Alzheimer, è utile contro il mal di schiena, è una perfetta terapia di coppia, agisce contro lo stress, l’ansia e gli attacchi di panico. Dimostrazioni e lezioni di rianimazione cardiopolmonare adulto e pediatrico con utilizzo del defibrillatore a cura della Croce Rossa Italiana TENDA DELLA CROCE ROSSA ITALIANA 22 Siamo l’Associazione donatori di Sangue FIDAS di Capalle, inse- riti nella Federazione Italiana Donatori As- sociati Sangue, una tra le più importanti Asso- ciazioni per il numero di donazioni in Italia. Il nostro gruppo è sorto da un’altra associazioni per cui ha un’ esperienza di oltre 40 anni e ha un buon numero di donatori. La nostra attività e il nostro impegno è rivolto a sen- sibilizzare e individuare nuovi donatori ma anche a seguire quelli che già lo sono, ricordando loro che è passato il tempo e quindi possono ridonare. Detto così sembra una cosa molto banale invece è molto impegnativa; prima lo facevamo inviando cartoline ma il risultato lasciava molto a desiderare e quin- di siamo passati alle telefonare dirette. Dobbiamo dire che il rapporto diretto soddisfa i donatori che rispondono meravigliosamente. Il nostro è un impegno che non conosce soste, infat- ti dobbiamo avvicinare nuovi donatori  per sostitui- re quelli che per età devono smettere. Per fare ciò ci rivolgiamo soprattutto  alle scuole, alle associazioni sportive e alle parrocchie, facendo riunioni per far capire ai giovani che donare sangue è un meravi- glioso atto di amore verso il prossimo. Ringraziamo l’opportunità di essere in questo con- testo, ringraziamo i medici di famiglia che ogni gior- no svolgono un compito essenziale per la vita socia- le e speriamo che questo non sia solo un occasione ma sia l’inizio di una proficua collaborazione. ASSOCIAZIONE DONATORI SANGUE FIDAS CAPALLE Via San Quirico 50013 CAPALLE DI CAMPI BISENZIO (FIRENZE) e-mail: gruppo.capalle@gmail.com Tel. 338-6237275 FIDAS DI CAPALLE ilprogrammadelvillaggio
  104. 104. 104 23 CUBO IN PIAZZALE DELLE CASCINE La Casa della Salute Presentazione del Nuovo Modello Base di Casa della Salute/UCCP in collaborazione con la FIMMG Toscana La Casa della Salute è il luogo dove i cittadini trovano servizi socio-sanitari di base offerti dal Sistema sanitario regionale. Nella struttura lavora un team di medici di medicina generale e pediatri, infermieri, altri professionisti sanitari, personale sociale e amministrativo che garantiscono la presa in carico globale della persona, la continuità assistenziale ospedale-territorio e l’integrazione tra assistenza sanitaria e sociale. Nel cubo diversi professionisti vi accoglieranno per illustrarvi come funziona una Casa della Salute. Informazioni sulla nuova Carta Nazionale dei Servizi ed attivazione della Tessera Sanitaria - a cura della Regione Toscana e Azienda Sanitaria di Firenze MEDICI DI MEDICINA GENERALE - SERVIZIO INFERMIERISTICO - Antonio Gant RIABILITAZIONE FUNZIONALE - Simonetta Tamburini PSICOLOGIA - Giuseppina Berio SERVIZIO DIETETICO - Barbara Marianelli SERVIZIO SOCIALE - Lisa Lupetti, Laura Ulivieri SERVIZIO AMM.VO TESSERE SANITARIE - Anna Salvini IN COLLABORAZIONE CON AZIENDA SANITARIA FIRENZE 10 FIRENZE 24 ilprogrammadelvillaggio
  105. 105. 105 25 Muoviamiamoci RITROVO ORE 9.30 Piazzale Kennedy ISCRIZIONE GRATUITA Partecipa anche tu! Scegli come e con chi fare il tuo percorso! Walking and running Nordic Walking Bau Jogging Partenza ore 10.30 Il walking un tipo di camminata in cui vengono impegnati il 90% dei muscoli del nostro corpo, compresi quelli del tronco, delle spalle e delle braccia. Disciplina perfetta per uno stato ottimale di salute e di forma fisica. Madrina dell’evento la campionessa Milena Megli. In collaborazione con CSI Toscana e AIP Partenza ore 10.30 “Il Nordic Walking è una camminata, alla quale viene aggiunto l’utilizzo “funzionale” di due bastoncini. Permette di ottenere benefici a livello cardio-circolatorio, respiratorio, metabolico; inoltre le caratteri- stiche biomeccaniche del gesto tecnico lo rendono un’attività elettiva dal punto di vista PRO- TERAPEUTICO e quindi utilizzata in affiancamento a protocolli terapeutici e riabilitativi.” In collaborazione con Nordic Walking e Dintorni asd Partenza ore 10.00 Che c’è di meglio di una camminata all’aria aperta con il tuo amico a quattro zampe? Facile, una camminata con tanti amici a quattro e due zampe! Bau bau! In collaborazione con Unione Amici del Cane e del Gatto Onlus Camminata ludico-motoria All’arrivo bruschetta e bevande calde per tutti! IN COLLABORAZIONE CON: 26 Il C.S.I. – CENTRO SPORTIVO ITALIANO é un’associazione senza scopo di lucro, fondata sul volontariato, che promuove lo sport come momento di educazione, di crescita, di impegno e di aggregazione sociale, ispirandosi alla visione cristiana dell’uomo e della storia nel servizio alle persone e al territorio. E’ un Ente di promozione sportiva diffuso su tutto il territorio nazionale riconosciuto dal CONI. Da sempre i giovani costituiscono il suo principale punto di riferimento, anche se le attività sportive promosse sono rivolte ad ogni fascia di età. Educare attraverso lo sport è la missione del Centro Sportivo Italiano. Questo è ormai consolidato nella prassi e nella coscienza dell’associazione a tutti i livelli. E’ la più antica associazione polisportiva attiva in Italia. Nel 2014 ha festeggiato infatti il settantesimo anniversario dalla fondazione, che risale al 1944. Quest’anno la ricorrenza è stata festeggiata anche nella nostra regione attraverso diverse manifestazioni e feste sportive. In questi primi 70 anni tanti sono i riconoscimenti acquisiti: è riconosciuto dalla Conferenza Episcopale Italiana come associazione di ispirazione cristiana. È riconosciuto dal Ministero dell’Interno quale Ente nazionale con finalità assistenziali ed è iscritto al registro nazionale delle Associazione di Promozione Sociale, riconosciuto dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali. È riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione quale ente accreditato per la formazione del personale della scuola. Ha un protocollo d’Intesa con il Ministero della Giustizia per la promozione di attività di reinserimento e inclusione sociale destinate ai minori gravitanti nell’areapenaleesternaedhaunprotocollod’Intesa con il Ministero della Salute per promuovere e facilitare l’assunzione di abitudini salutari da parte della popolazione nell’ottica della prevenzione delle principali patologie croniche. La presenza su tutto il territorio nazionale è capillare e i soci tesserati superano ormai stabilmente il milione. In Toscana il CSI è presente in 11 comitati provinciali coordinati da una Direzione Regionale: Firenze, Prato, Pisa, Pistoia, Siena, Lucca, Arezzo, Livorno, Volterra, Massa-Carrara, Grosseto. Molte sono le discipline sportive praticate, i tornei e i campionati provinciali, regionali e nazionali; molte le iniziative culturali e sociali e grande il lavoro educativo e formativo che viene garantito ogni anno a fianco delle Diocesi e delle Istituzioni. In CSI Toscana è presente alla Festa del Medico di Famiglia edizione 2015 con la quale condivide le finalità ed il messaggio e organizza una corsa podistica non competitiva aperta a tutti all’insegna del benessere fisico attraverso il movimento. C.S.I - CENTRO SPORTIVO ITALIANO ilprogrammadelvillaggio
  106. 106. 106 27 TENDA C.I.S.O.M DALLE ORE 14.30 Lezione di Nordic Walking A cura di Nordic Walking e Dintorni asd. La peculiarità del NORDIC WALKING è quella di unire al normale movimento di deam- bulazione l’intervento attivo delle braccia tramite l’utilizzo di specifici bastoncini. È una attività alla portata di tutti proprio per le sue caratteristiche biomeccaniche e dinami- che ed è una terapia naturale della vita che migliora i parametri fisiologici e metabolici di chi la pratica. Il Nordic Walking ha inoltre numerosi effetti positivi sulla sfera psicologica e relaziona- le, perché è un’attività di gruppo che prevede socializzazione, condivisione e, in parti- colare, una nuova filosofia di vita: una migliore tolleranza allo sforzo e un progressivo superamento delle condizioni psicofisiche che sono alla base della fatigue correlata a diverse patologie croniche. Più vicini, più veloci TEL. 055 33 33 33 SI RINGRAZIA RUNNER PIZZA PER AVER DIFFUSO IL MATERIALE DI COMUNICAZIONE 28 GERIATRIACA Ambulatori Misericordia di Firenze 1 piano Centro Visite Cascine GINECOLOGICA Ambulatori Misericordia di Firenze 1 piano Centro Visite Cascine FISIATRICA Ambulatori Misericordia di Firenze 1 piano Centro Visite Cascine ENDOCRINOLOGA Ambulatori Misericordia di Firenze 1 piano Centro Visite Cascine CONTROLLO GLICEMIA Associazione Fiorentina Diabete Ambulatorio CISOM Croce Rossa Italiana Tenda C.R.I. PrivatAssistenza Tensostruttura UROLOGICA Ambulatori Misericordia di Firenze 1 piano Centro Visite Cascine RILASCIO CARTA DEL RISCHIO A.L.I.Ce Toscana Portici della Scuola di Agraria ECG Croce Rossa Italiana Ambulatorio mobile C.R.I. GLUCOTEST Croce Rossa Italiana Tenda C.R.I. DERMATOLOGICHE PER LA PREVENZIONE DEL MELANOMA LILT-ISPO Camper LILT SCREENING FUNZIONE MEMORIA A.I.M.A. Portici della Scuola di Agraria CONTROLLO DEL RESPIRO E VISITE ALLERGOLOGICHE Federasma e Allergie Tensostruttura DENTISTICA ANDI Firenze Tenda CISOM CONTROLLO PRESSIONE A.L.I.Ce Toscana Portici della Scuola di Agraria Croce Rossa Italiana Tenda C.R.I. PEDIATRIACA Ambulatori Misericordia di Firenze Piano Terra Centro Visite Cascine visite e screening gratuiti ilprogrammadelvillaggio
  107. 107. 107 29 PSICOLOGICA Ordine degli Psicologi della Toscana 1 piano Centro Visite Cascine CONTROLLO DELLA VISTA IAPB Camper IAPB CONTROLLO PRESSIONE DELL’OCCHIO IAPB Camper IAPB ESAME SPIROMETRICO Azienda Sanitaria di Firenze Il Cubo VISITE AUDIOMETRICHE Amplifon Camper Amplifon TEST EMOGLOBINA FIDAS Capalle Tensostruttura ESAME BAROPODOMETRICO Ortopedia Fiorentina Tensostruttura ESAMI PARAMETRI VITALI PrivatAssistenza Tensostruttura ADICONSUM A.I.C. Associazione Italiana Celiachia ASTOS AVIS AVO CNA PENSIONATI C.I.A. TOSCANA IPASVI- CIVES ASSOCIAZIONE NAZIONALE DIETISTI TOSCANA SOHO ONLUS AMICI DEL CANE E DEL GATTO ERBORISTERIA SECCIANI NELLA TENDA CISOM ORDINE ASSISTENTI SOCIALI TOSCANA ORDINE PSICOLOGI TOSCANA ASSOCIAZIONE ITALIANA FISIOTERAPISTI PROGETTO SINUTRI WELLS info e consulenze altre attività 7 novembre ORE 15.00 - 18.30 DIMOSTRAZIONE DI RIANIMA- ZIONE CARDIOPOLMONARE ADUTO E PEDIATRICO CON UTILIZZO DEL DEFIBRILLATORE TENDA C.R.I PER ISCRIZIONI www.festadelmedicodifamiglia.it A cura della Croce Rossa Italiana SIMULAZIONE DEL GRADO DI ALCOLEMIA CON BIRILLI E OCCHIALI 3D A cura di ACAT- CAR SI RINGRAZIA: 30 CENTRO INTEGRATO PER L’EDUCAZIONE E LA RIABILITAZIONE VISIVA “CARLO MONTI” UN PARTENARIATO FRA PUBBLICO E PRIVATO SOCIALE PER UN FENOMENO COMPLESSO L’Unione Italiana Ciechi, fin dal suo nascere (1920), ha posto al centro della sua mission l’emancipazione dei ciechi e degli ipovedenti. Sebbene infatti circa l’80% delle conoscenze derivi da esperienze visive, oggi sappiamo che, anche senza la vista è possibile condurre una esistenza soddisfacente. Questo risultato, si può conseguire in primo luogo grazie alla plasticità del nostro cervello, che riesce a riutilizzare le zone corticali normalmente dedicate alla elaborazione dei segnali visivi, creando il terreno favorevole per lo sviluppo dei canali non visivi, ovvero dei “sensi vicarianti”. L’educazione, la riabilitazione, un ambiente rispettoso dei limiti e delle potenzialità dei diversi utenti, fanno il resto, nel senso che riescono a fecondare questo terreno naturale, creando quindi le condizioni per lo sviluppo armonico della persona, permettendo all’individuo cieco o ipovedente grave di usufruire delle opportunità a tutti i concittadini: scuola, lavoro, accesso all’arte ed alla cultura, sport e tempo libero. In Italia circa 1 milione di persone soffrono di patologie visive in misura grave o gravissima, e, in una società visocentrica, come la nostra, le conseguenze derivanti dal deficit visivo incidono su tutte le sfere della vita dell’individuo. Firenze, nel contesto italiano ed europeo, può essere considerato un caso sui generis, in quanto i principali servizi per i ciechi e gli ipovedenti, sono gestiti dalla Regione Toscana. Il Centro Integrato per l’educazione e la riabilitazione visiva “Carlo Monti” ha un elemento innovativo, in quanto è basato su un vero e proprio partenariato fra Pubblico e privato sociale. Esso infatti ha sede presso la clinica oculistica universitaria di Careggi, diretta dal prof. Stanislao Rizzo, mentre il personale specialistico viene gestito da IRIFOR Toscana (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione), in collaborazione con la Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità - Comitato Toscano- entrambe di diretta emanazione dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. All’interno del Centro opera una équipe pluriprofessionale che comprende: oculista, ortottista, psicologo con competenze tiflologiche, tecnico di orientamento e autonomia tecnico di autonomia personale, specialista per l’alfabetizzazione informatica. L’équipe opera sia sul paziente che sulle figure significative; condivide un piano riabilitativo individualizzato, con tempi, metodologie, risultati attesi. La mission del Centro è quella di restituire al paziente non vedente o ipovedente grave prima di tutto la fiducia in se stesso e poi abilità diverse, che gli consentono di orientarsi nello spazio, di usare le tecniche di lettura, scrittura, comunicazione più adatte all’età, al livello di preparazione ed alle necessità personali, uso dei sussidi tradizionali o elettronici. Dal 2002, anno di costituzione del Centro, ogni anno circa 750 pazienti hanno usufruito dei servizi offerti. Riferimenti: CENTRO INTEGRATO PER L’EDUCAZIONE E LA RIABILITAZIONE VISIVA “CARLO MONTI”: Largo G.A. Brambilla, 3 Firenze Tel. 055 7949 881 ipovisione@irifortoscana.it ipovisione.firenze@aou-careggi.toscana.it oppure uictosc@uiciechi.it ilprogrammadelvillaggio
  108. 108. 108 SI RINGRAZIANO I PARTNERS: HANNO CONTRIBUITO: LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: 32 IDEAZIONE E REALIZZAZIONE A CURA DI Koncept S.r.l. www.koncept.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it T. 055 357223 C. 334 7365693 www.festadelmedicodifamiglia.it INFO Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, AIFI Toscana, Federazione nazionale Collegi Ipasvi CON IL PATROCINIO DI: CON IL PATROCINIO E LA COLLABORAZIONE DI SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE SCUOLA DI AGRARIA DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. festa del medico di famiglia ilprogrammadelvillaggio
  109. 109. 109 LOSTAFF
  110. 110. 110 muoviamiamoci
  111. 111. 111 muoviamiamoci
  112. 112. 112 dimostrazionecinofila
  113. 113. 113 lezioniditango
  114. 114. 114 lezionidinordicwalking
  115. 115. 115 forumpermanentedellasalutedeglianziani
  116. 116. 116 stomizzatiinbuonasalute
  117. 117. 117 bimbisANI
  118. 118. 118 QUALITA'DELLAVITADEIMALATIREUMATICI QUALITA’ DELLA VITA DEI MALATI REUMATICI LE RETI INTEGRATE E PDTA ORE 10.30 -12.30 Le malattie Reumatiche Infiammatorie Auto-Immuni colpiscono il 10% della popolazione con implicazioni notevoli sulla minore qualità della vita e sui costi per le terapie. La malattia reumatica è anche collegata al rischio di malattie cardiovascolari. Il Medico di Medicina Generale (MMG) nell’ambito delle Unità di Cure Complesse Primarie (UCCP) e delle Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT) ha un ruolo fondamentale nel percorso iniziale della malattia reumatica poiché è colui che osserva i primi segni e sintomi che possono evidenziare il rischio di una malattia reumatica infiammatoria e auto-immune ed in- dirizzare il paziente al Reumatologo di secondo e terzo livello, compiendo quindi - con questo primo livello di valutazione - un importante passo avan- ti nell’evitare ritardi diagnostici, sviluppo di complicanze e utilizzo improprio di risorse. Il MMG gestisce anche il quadro complessivo della salute del paziente reumatico (e spesso della sua famiglia) e può quindi intervenire prevenire o curare altre patologie più o meno correlate a quelle reumatiche. TAVOLA ROTONDA CREAZIONE DI RETI DI OPERATORI PER PREVENIRE, DIAGNOSTICARE E CURARE LE MALATTIE REUMATICHE E LE PATOLOGIE COLLEGATE E COME IL PAZIENTE REUMATICO PUÒ VIVERE PIENAMENTE LA PROPRIA VITA FAMI- LIARE, SESSUALE E LAVORATIVA Partecipano : Giovanni Arioli – Consiglio Direttivo SIR Cinzia Beligni – Coordinatore Infermieristico ASL 10 Firenze Mauro Davenia – Presidente A.T.ma.R. Firenze Luigi Di Matteo - Consiglio Direttivo SIR Leonardo Pellicciari – Fisioterapista ASL 11 Empoli Un Medico di Medicina Generale TEMI Qualita’ della vita dei malati reumatici Qualita’ della vita : un concetto multidimensionale. Si puo’ misurare la qualita’ della vita? Qualita’ della vita e percezione di se stessi Qualita’ della vita e relazioni interpersonali Qualita’ della vita, handicap e dolore, studio Rapsodia. Reti reumatologiche integrate La situazione italiana: delusione o speranza? La rete integrata:un investimento o un costo? Specialista reumatologo e MMG: una possibile sinergia La deospedalizzazione ovvero come ricollocare le risorse Lo specialista reumatologo:un ruolo insostituibile.
  119. 119. 119 LALEAN PERL'INTEGRAZIONETERRITORIO-OSPEDALE LA PER L’INTEGRAZIONE TERRITORIO-OSPEDALE FIRENZE 8 NOVEMBRE 2015 SCUOLA D’AGRARIA UNIVERSITÀ DI FIRENZE PIAZZALE KENNEDY LE CASCINE ORE 10:30 13:00 CON IL PATROCINIO DI: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsa- nità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Fimmg, Simg, Federfarma, Fofi, Regione Toscana, Comune di Firenze, OMCeO Firenze, A.I.F.I. Firenze LA “LEAN” PER L’INTEGRAZIONE TERRITORIO – OSPEDALE UCCP,AFT,CasedellaSalute.Qualsiasisiailmodelloche si sceglie, la costruzione di una medicina territoriale che risponda adeguatamente ai bisogni sanitari e di cura dei cittadini richiede la forte integrazione con le strutture ospedaliere e con quelle sociali. Mentre i bisogni dei cittadini sono gli stessi territorio per territorio, regione per regione, l’integrazione territorio-ospedale possibile deve tener conto delle differenze delle organizzazioni, dei contratti, delle differenti aperture a discutere di ruoli e competenze. A Firenze, Università di Agraria – Le Cascine il giorno 8 novembre 2015 si terrà un tavolo di lavoro dove saranno presentate e confrontate diverse esperienze di integrazione territorio-ospedale con l’obiettivo di individuare gli aspetti prioritari su cui orientare i progetti di integrazione. Il tavolo di lavoro si confronterà anche su quale contributopotràdarel’applicazionedellametodologia LEAN nel realizzare integrazioni davvero utili per offrire ai pazienti i servizi che a loro servono e per “mettere d’accordo” tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione di quei servizi. Un’occasione utile per confrontare esperienze diverse anche in ottica di un coordinamento e una condivisione dei progetti, delle competenze e risultati. PROGRAMMA Introduzione e conduzione Ing. J. Guercini Progetto Pilota di Careggi Esperienza di Azienda Ospedaliera Siena: P. Tosi Esperienza di AAS n.3 “Alto Friuli - Collinare - Medio Friuli”: D. Turello Esperienza di Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana Il punto di vista della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa: F. Niccolai A seguire tavolo di lavoro sul tema Partecipano i relatori precedenti e A. Gant (ASL 10 Firenze), T. Brocca (ASL 10 Firenze), A. Bussotti (AOU Careggi), Rossella Boldrini (consigliere dell’Ordine), Sandro Cortini (Direzione Generale) Moderatore R. Contento La tavola sarà allargata a chi vorrà esporre idee o porta- re esperienze sul tema in discussione *Alcuni relatori sono in attesa di conferma INFO: Festa del Medico di Famiglia 055/357223 - 334/7365693 eventi@festadelmedicodifamiglia.it www.festadelmedicodifamiglia.it CON IL PATROCINIO E LA COLLABORAZIONE DI PER ISCRIZIONE CLICCARE QUI
  120. 120. 120 ilvillaggiodellasalute
  121. 121. 121 ilvillaggiodellasalute
  122. 122. 122 ilvillaggiodellasalute
  123. 123. convegni
  124. 124. 124 arezzo c nvegno arezzo TRA CONSUMISMO E QUALITÀ DELLE CURE: MEDICI DI FAMIGLIA ED AZIENDA ASL OGGI E DOMANI CONFRONTO TRA CITTADINI E SISTEMA SANITARIO ARETINO Un momento di confronto e dibattito tra cittadini e medici di famiglia insieme agli altri operatori del Territorio e dell’Ospedale, sui livelli di assistenza oggi garantiti ai cittadini aretini e sulle prospettive future, avendo come punti di riferimento la qualità delle Cure, ma anche l’atteggiamento consumistico e di medicina difensiva. INFO www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223 CELL. 334/7365693 festadelmedicodifamiglia SEGUICI! VENERDÌ 13 NOVEMBRE Ore 10.00 – 13.00 Auditorium Pieraccini Ospedale San Donato con il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, Federazione nazionale Collegi Ipasvi, AIFI Toscana LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: c nvegno arezzo TRA CONSUMISMO E QUALITÀ DELLE CURE: MEDICI DI FAMIGLIA ED AZIENDA ASL OGGI E DOMANI CONFRONTO TRA CITTADINI E SISTEMA SANITARIO ARETINO VENERDÌ 13 NOVEMBRE Ore 10.00 – 13.00 Auditorium Pieraccini Ospedale San Donato Arezzo con il patrocinio di INFO Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, Federazione nazionale Collegi Ipasvi. AIFI Toscana www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223/3347365693 festadelmedicodifamiglia SEGUICI! LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: 10.40 – 11.00 Riorganizzazione della Medicina Generale e dell’Area delle Cure primarie: qualità delle cure e medicina di prossimità come risposta ai bisogni di salute dei cittadini Dario Grisillo Segretario provinciale FIMMG Arezzo 11.00 – 11.20 Consumismo sanitario: per i cittadini solo diritti o anche doveri? Roberto Romizi Medico FIMMG Arezzo 11.20 – 11.40 Il farmaco è la panacea per ogni problema?: rischi della poli-terapia, eventi avversi e reazioni collaterali. La Deprescription Mario Arnetoli Medico FIMMG Arezzo Conclusioni di Branka Vujovic 11.40 – 13.00 Dibattito con il pubblico Partecipano: medici di famiglia, operatori del Territorio e dell’Ospedale, cittadini, associazioni di tutela dei cittadini, associazioni dei malati, volontariato Un momento di confronto e dibattito tra cittadini e medici di famiglia insieme agli altri operatori del Territorio e dell’Ospedale, sui livelli di assistenza oggi garantiti ai cittadini aretini e sulle prospettive future, avendo come punti di riferimento la qualità delle Cure, ma anche l’atteggiamento consumistico e di medicina difensiva. PROGRAMMA Moderatore: Branka Vujovic Vice Commissario Asl Sud Est 10.00 - 10.20 Integrated Delivery System: la rete tra Medici di famiglia e specialisti al servizio del cittadino Enrico Desideri Commissario Asl Sud Est 10.20 - 10.40 Ruolo della Medicina Generale - il prossimo ACN Giacomo Milillo Segretario Generale Nazionale FIMMG c nvegno arezzo TRA CONSUMISMO E QUALITÀ DELLE CURE: MEDICI DI FAMIGLIA ED AZIENDA ASL OGGI E DOMANI CONFRONTO TRA CITTADINI E SISTEMA SANITARIO ARETINO Unmomentodiconfrontoedibattitotracittadiniemedicidifamiglia insieme agli altri operatori del Territorio e dell’Ospedale, sui livelli di assistenza oggi garantiti ai cittadini aretini e sulle prospettive future, avendo come punti di riferimento la qualità delle Cure, ma anche l’atteggiamento consumistico e di medicina difensiva. INFO www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223 CELL. 334/7365693 festadelmedicodifamiglia SEGUICI! VENERDÌ 13 NOVEMBRE Ore 10.00 – 13.00 Auditorium Pieraccini Ospedale San Donato LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: con il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, Federazione nazionale Collegi Ipasvi, AIFI Toscana locandinaa3 pieghevolebifacciale roll-up
  125. 125. 125 arezzo
  126. 126. 126 firenze-convegnonazionale CONVEGNO NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA Firenze, 14 novembre 2015 Sede FIMMG Firenze via Baracca 209 Socio-Sanitari. ORE 8.30 - 16.30 CON IL PATROCINIO DI: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, Federazione nazionale Collegi Ipasvi, A.I.FI Toscana LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTACON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: PARTNERS: INFO: www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223/3347365693 CONVEGNO NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA Firenze, 14 novembre 2015 Sede FIMMG Firenze via Baracca 209 Socio-Sanitari. ORE 8.30 - 16.30 CON IL PATROCINIO DI: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, Federazione nazionale Collegi Ipasvi, A.I.FI Toscana LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTACON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: PARTNERS: INFO: www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223/3347365693 CONVEGNO NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA Firenze, 14 novembre 2015 Sede FIMMG Firenze via Baracca 209 Socio-Sanitari. ORE 8.30 - 16.30 LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: CON IL PATROCINIO DI: PARTNERS: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, Federazione nazionale Collegi Ipasvi, A.I.FI Toscana Anche quest'anno per la sesta volta ci occupiamo della sanità toscana, e non solo, dal punto di vista dei medici di medicina generale. Dopo aver vissuto i momenti prodromici alla Legge 189 (Legge Balduzzi) che ha visto il suo germe iniziale proprio in Toscana con l'Accordo Integrativo Regionale del 2012, quest'anno ci accingiamo ad affrontare il tema della nuova legge di riordino del sistema socio sanitario regionale che dovrebbe essere deliberata dalla Giunta Regionale entro la fine dell'anno per far si che dal prossimo anno le Aziende Sanitarie toscane possano passare a tre grosse realtà. Insieme a questo si parlerà della delibera delle Case della Salute/UCCP e della nuova Sanità di Iniziativa che dovrebbe prendere inizio nel primo semestre del prossimo anno dopo che la regione avrà deliberato la fine della prima fase che tanta attenzione ha suscitato in tutta Italia e non solo. Concluderà l'evento dal tema "Dall' H24 all'H16: il nuovo modello di assistenza territoriale" che vedrà intervenire i giovani colleghi usciti dalla scuola di formazione in medicina generale. www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223/3347365693 8.30 - 9.00 INIZIO DEI LAVORI, SALUTI E RASSEGNA DELLE INIZIATIVE 9.00 – 10.45 SESSIONE I LA RIFORMA TOSCANA DELLA SANITÀ (LEGGE 28) Tavola rotonda Intervengono: S. Saccardi, V. Boscherini, G. Milillo, A. Panti Modera: A. Nastruzzi 10.45 – 12.15 SESSIONE II IL MODELLO TOSCANO DELLA NUOVA SANITA’ TERRITORIALE, NUOVO MODELLO DI SANITA’ DI INIZIATIVA Tavola rotonda e discussione Intervengono: S. Saccardi, S. Funaro, V. Boscherini, A. Panti, S.Barsanti Modera: A. Nastruzzi Discussione 12.15 – 13.00 FOCUS ON SANITA’ DI INIZIATIVA: STRATEGIE PER L’ADERENZA ALLE TERAPIE Tavola rotonda Intrervengono: A. Bussotti, M. Ruggeri, M. Nocentini Mungai, C. Pollini, G.Petri Conduce un giornalista 13.00 - 14.00 LUNCH 14.00 – 15.00 SESSIONE III INTEGRAZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE FUN- ZIONI Intervengono: G. Landini, C. Baggiore , A. Gant 15.00 - 16.30 SESSIONE SUL FUTURO DALLE H24 ALL’H16 IL NUOVO MODELLO DI ASSISTENZA TERRITORIALE Tavola rotonda e discussione Intervengono S. Scotti, A. Bonci, C. Marcucci, E. Peterle, V. Andrei , F. Manzieri Discussione RELATORI Valentina Andrei - Coordinatore FIMMG Formazione Toscana Cristiana Baggiore - Direttore della SOC di Diabetologia e Malattie Metaboliche dell’Azienda Sanitaria Firenze Sara Barsanti - Ricercatore laboratorio Management e Sanità Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa Alessandro Bonci - MMG ASL 11. Segretario FIMMG continuità assistenziale Firenze Vittorio Boscherini - Vicesegretario nazionale della FIMMG Alessandro Bussotti - MMG responsabile agenzia di continuità assistenziale AUO Careggi Sara Funaro - Assessore Welfare e sanità, Accoglienza e integrazione, Pari opportunità, Casa - Comune di Firenze Antonio Gant - Responsabile indirizzo e innovazione Assistenza infermieristica in cure primarie ASL 10 Firenze Giancarlo Landini - Direttore Dipartimento di Medicina e Specialistiche Azienda Sanitaria di Firenze Caterina Marcucci - Medico in formazione CFSMG Regione Umbria e Vice Segretario Nazionale FIMMG Formazione Francesca Manzieri - Corsista del Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale della Regione Piemonte, Vice Segretario Nazionale FIMMG Formazione Giacomo Milillo - Segretario Generale Nazionale FIMMG Alessio Nastruzzi - Segretario Regionale FIMMG Toscana Marco Nocentini Mungai - Presidente di U.R.TO.FAR Antonio Panti - Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Firenze Enrico Peterle - Coordinatore regionale FIMMG formazione Veneto Gino Petri - Presidente A.I.FI Regione Toscana Cecilia Pollini - Vice-Presidente del Collegio IPASVI di Firenze Mauro Ruggeri - MMG Presidente Regionale SIMG Toscana Stefania Saccardi - Assessore Diritto alla salute, al welfare e all’integrazione socio-sanitaria Regione Toscana Silvestro Scotti - Vicesegretario nazionale vicario della FIMMG Si ringrazia la FIMMG Firenze e Toscana per l’ospitalità roll-up locandinaa3 brochure
  127. 127. 127 firenze-convegnonazionale
  128. 128. 128 firenze-convegnonazionale
  129. 129. 129 firenze-slowmedicine SOBRIA, RISPETTOSA, GIUSTA. SLOW MEDICINE è un’idea: Nasce dall’incontro di persone che, con esperienze e culture diverse, hanno operato ed operano all’interno del mondo delle cure per la salute e che negli ultimi trent’anni hanno prodotto pensiero e ricerca sul sistema sanitario dal punto di vista organizzativo, strutturale, metodologico, economico, comunicativo. LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Simg, Fimmg, Federfarma, Fofi, AIFI Toscana, Federazione nazionale Collegi Ipasvi CON IL PATROCINIO DI: locandinaa3
  130. 130. 130 pordenone c nvegno pordenone (IM)POSSIBILE UNO PSICOLOGO NELLO STUDIO DEL MEDICO DI FAMIGLIA Le richieste che giungono al Medico di Medicina Generale (Mmg), nascono spesso da problemi che necessitano di un approccio olistico, biopsicosociale. L’inserimento di uno psicologo di base a fianco del Mmg permette di dare una risposta più completa al disagio presentato, attraverso le integrazioni delle reciproche competenze, favorendo altresì l’interscambio formativo tra i due professionisti. In quest’ottica è nato un progetto sperimentale. INFO www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223 CELL. 334/7365693 festadelmedicodifamiglia SEGUICI! 13 NOVEMBRE 2015 Auditorium della Regione (Via Roma,2) Ore 20.00 – 22.00 con il patrocinio di in collaborazione con Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, FedersanitàAnci,ConsiglioNazionaleOrdineAssistentiSociali, Agenas, Fiaso, Fimmg, Simg, Federfarma, Fofi, Federazione Nazionale Collegi Ipasvi ORDINE DEGLI PSICOLOGI FVGCOMUNE DI PORDENONE AAS5 “Friuli Occidentale” LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: c nvegno pordenone (IM)POSSIBILE UNO PSICOLOGO NELLO STUDIO DEL MEDICO DI FAMIGLIA 13 NOVEMBRE 2015 Incontro con gli operatori Auditorium della Regione Via Roma, 2 Ore 20.00 – 22.00 con il patrocinio di in collaborazione con LA FESTA NAZIONALE DEL MEDICO DI FAMIGLIA È STATA SOSTENUTA CON IL CONTRIBUTO INCONDIZIONATO DI: INFO Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Federsanità Anci, Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali, Agenas, Fiaso, Fimmg, Simg, Federfarma, Fofi, Federazione Nazionale Collegi Ipasvi ORDINE DEGLI PSICOLOGI FVG AAS5 “Friuli Occidentale” www.festadelmedicodifamiglia.it eventi@festadelmedicodifamiglia.it TEL. 055 357223 festadelmedicodifamiglia SEGUICI! COMUNE DI PORDENONE Ore 20.00 SALUTI DELLE AUTORITÀ E PRESENTAZIONE DELL’EVENTO Debora Serracchiani* Presidente Regione FVG Guido Lucchini Presidente OMeCO Pordenone Giorgio Simon Direttore Sanitario AAS5 “Friuli Occidentale” Roberto Calvani Presidente Ordine degli Psicologi del FVG Ore 20.30 INTERAZIONE TRA MEDICO DI FAMIGLIA E PSICOLOGO: UN PERCORSO SPERIMENTALE IN FRIULI VENEZIA GIULIA Rosario Falanga Medico di Medicina Generale Polcenigo (PN) Lisa Pillot Psicologa Psicoterapeuta, Pordenone Ore 21.30 CONCLUSIONE E DISCUSSIONE Angelo Cassin Direttore Dipartimento Salute Mentale, AAS5 PN * Relatore in via di conferma Le richieste che giungono al Medico di Medicina Generale (Mmg), nascono spesso da problemi che necessitano di un approccio olistico, biopsicosociale. L’inserimento di uno psicologo di base a fianco del Mmg permette di dare una risposta più completa al disagio presentato, attraverso le integrazioni delle reciproche competenze, favorendo altresì l’interscambio formativo tra i due professionisti. In quest’ottica è nato un progetto sperimentale RAZIONALE DEL CONVEGNO locandinaa3 pieghevolebifacciale
  131. 131. 131 pordenone

×