Scm 2007 Part2

1,326 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,326
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
75
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Scm 2007 Part2

  1. 1. Valore cliente e logistica Valore Cliente = Qualità x Servizio / Costo x Tempo Prof. Gandolfo DOMINICI
  2. 2. Valore cliente e logistica • Qualità: funzionalità, performance e specifiche tecniche dell’offerta; • Servizio: disponibilità, supporto e impegno forniti al cliente; • Costo: costi di transazione del cliente che comprendono il prezzo ed i costi del ciclo di vita; • Tempo: tempo impiegato per rispondere ai requisiti del cliente per esempio in termini di tempi di consegna Prof. Gandolfo DOMINICI
  3. 3. Servizio assistenza clienti Prof. Gandolfo DOMINICI
  4. 4. Esaurimento delle scorte Studio di Corsten e Gruen , 2004 Prof. Gandolfo DOMINICI
  5. 5. Impatto della logistica e del servizio sul marketing L’efficienza (costi) non deve precludere l’efficacia (valore) Prof. Gandolfo DOMINICI
  6. 6. Prodotti e Benefici Le persone non acquistano prodotti, acquistano benefici Un prodotto in magazzino anche se uguale a quello nelle mani del cliente non produce valore. Prof. Gandolfo DOMINICI
  7. 7. Service Surround Prof. Gandolfo DOMINICI
  8. 8. Lifetime Value Valore medio della transazione X Frequenza di acquisto annuale X Previsioni di durata del cliente Prof. Gandolfo DOMINICI
  9. 9. Indicatori di fidelizzazione dei clienti Prof. Gandolfo DOMINICI
  10. 10. Supply chain basata sul mercato Prof. Gandolfo DOMINICI
  11. 11. Supply chain basata sul mercato • La supply chain deve esere progettata non partendo dalla fabbrica ma partendo dal mercato. Prof. Gandolfo DOMINICI
  12. 12. Demand Chain Management La gestione della Demand Chain è fondamentalmente diversa dalla gestione della supply chain. Essa richiede il capovolgimento della supply chain, con l’utente finale che diventa il punto di partenza dell’organizzazione e non la destinazione finale. Prof. Gandolfo DOMINICI
  13. 13. Case study: ZARA Prof. Gandolfo DOMINICI
  14. 14. Case study: ZARA Prof. Gandolfo DOMINICI
  15. 15. Case study: ZARA Prof. Gandolfo DOMINICI
  16. 16. Case study: ZARA Prof. Gandolfo DOMINICI
  17. 17. Case study: Wal-Mart e KMart Prof. Gandolfo DOMINICI
  18. 18. Case study: Wal-Mart e KMart Prof. Gandolfo DOMINICI
  19. 19. Case study: Wal-Mart e KMart Prof. Gandolfo DOMINICI
  20. 20. Case study: Wal-Mart e KMart Prof. Gandolfo DOMINICI

×