Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Focus Group Open Source 25.1.2012 Salvatore Marras

811 views

Published on

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Focus Group Open Source 25.1.2012 Salvatore Marras

  1. 1. dati.gov.it per un ecosistema italiano dei dati aperti 25 gennaio 2012
  2. 2. ? <ul><ul><li>Perché le amministrazioni pubbliche devono liberare i loro dati? </li></ul></ul><ul><ul><li>6 buone ragioni per NON aprire i dati </li></ul></ul><ul><ul><li>Ovvero altrettante ragioni per farlo </li></ul></ul>
  3. 3. 1 Trasparenza totale <ul><ul><li>L’amministrazione rende completamente visibile ai cittadini la sua attività per dimostrare di essere esente da corruzione e illegalità </li></ul></ul>
  4. 4. 2 Partecipazione attiva <ul><ul><li>Un cittadino ben informato sulla attività della PA può contribuire in modo più consapevole alle scelte e alle decisioni di interesse pubblico </li></ul></ul>
  5. 5. 3 Accountability <ul><ul><li>l’amministrazione mette a disposizione i dati necessari per capire come vengono utilizzate le risorse pubbliche, per pesare costi e benefici e per permettere confronti (benchmarking) </li></ul></ul>
  6. 6. 4 Qualità dell’informazione <ul><ul><li>L’amministrazione rende visibile il livello di accuratezza e qualità dei dati che utilizza per prendere decisioni e definire politiche, e gli stessi cittadini contribuire a migliorare la qualità dei dati </li></ul></ul>
  7. 7. 5 Sviluppo sociale <ul><ul><li>La conoscenza collettiva beneficia della libera circolazione dei dati pubblici, usa meglio i servizi esistenti, definisce nuove forme di fruizione, assume comportamenti più consapevoli </li></ul></ul>
  8. 8. 6 Sviluppo economico <ul><ul><li>I dati liberi aprono un nuovo mercato per chi produce applicazioni (web o smartphone), elaborazioni e correlazioni, aggregazioni e integrazioni dei dati, strumenti di analisi e sintesi </li></ul></ul>
  9. 9. Si potrebbe creare <ul><li>Trasparenza totale </li></ul><ul><li>Partecipazione attiva </li></ul><ul><li>Accountability </li></ul><ul><li>Qualità dell’informazione </li></ul><ul><li>Sviluppo sociale </li></ul><ul><li>Sviluppo economico </li></ul>fiducia coesione efficienza affidabilità capitale sociale attività d’impresa Fonti: http://ec.europa.eu/information_society/policy/psi/docs/pdfs/towards_an_eu_psi_portals_v4_final.pdf http://data.gov.uk/opendataconsultation/the-six-opportunities-of-open-data
  10. 10. <ul><li>Quali dati aperti e come biologici, filiera corta e Km 0 </li></ul>Tutti i dati ( completi ), salvo dimostrate ragioni di sicurezza e riservatezza, devono essere disponibili, non aggregati, come sono raccolti all’origine ( primari ), nel momento stesso in cui sono generati ( tempestivi ), senza difficoltà di fruizione per chiunque ( accessibili ), leggibili da software di pubblico dominio ( processabili ), senza esclusività di proprietà o formato ( aperti ), senza restrizioni nel loro uso ( liberi )
  11. 11. <ul><li>I panieri dei dati aperti la lista della spesa </li></ul>Gli enti locali ( bilancio,… ) Le province ( scuole,… ) Le regioni ( sanità,… ) Le amministrazioni centrali ( Beni culturali,… ) Con standard di metadati , struttura , granularità , tempo
  12. 12. <ul><li>Una rete federata </li></ul>Tra dati.gov.it e i portali regionali è concordata l’interoperabilità semantica che garantisce il continuo scambio delle informazioni e prepara l’integrazione nel portale open data pan europeo API per lo scambio dei dati API CKAN
  13. 13. <ul><li>Grazie per l’attenzione </li></ul>Catalogo, vademecum, webinar www.dati.gov.it Licenza IODL www.formez.it/iodl Discussione www.innovatoripa.it Contest www.apps4italy.it [email_address]

×