Uita politiche contro lo sfruttamento minorile nel turismo ita

376 views

Published on

UITA - politiche contro lo sfruttamento minorile nel turismo
Protezione dei minori dallo sfruttamento sessuale
LOTTA ALLO SFRUTTAMENTO MINORILE NEL TURISMO
MODELLO DI ACCORDO
Per la negoziazione tra datori e sindacati nel settore del turismo
L'azienda (o associazione industriale) e Il/i sindacato/i con il presente concordano quanto segue:
1. Gli Hotel si rifiuteranno di fare affari con le agenzie di viaggio o tour operator con legami identificati con la prostituzione infantile;
2. I dipendenti delle organizzazioni turistiche sono incoraggiati a segnalare ai loro sindacati qualunque richiesta avente a che fare con la prostituzione turistica. I sindacati esamineranno, insieme al management della organizzazione in questione, modalità e mezzi per scoraggiare tali richieste.
3. I dipendenti delle aziende ti trasporto sono incoraggiati a diffondere qualunque informazione disponibile riguardante la lotta al turismo sessuale.
4. Le struttura di accoglienza (hotel, ristoranti, bar, ecc) metteranno in mostra e renderanno disponibili ai loro clienti le informazioni riguardanti la lotta al turismo sessuale.
5.I dipendenti delle strutture di accoglienza avranno il diritto e sarà loro dovere segnalare ai loro sindacati qualunque richiesta da parte dei loro clienti che riguardi la prostituzione infantile. I sindacati informeranno il management della questione ed esamineranno modi per scoraggiare questo tipo di richieste.
6.I dipendenti avranno il diritto e sarà loro dovere di rifiutare qualunque tipo di richiesta che abbia a che fare con la prostituzione infantile. Nell'evento di tale richiesta, il management della struttura di accoglienza si incarica di sostenere i dipendenti in qualunque disputa con i clienti
7. Nessun minore può essere impiegato in strutture di accoglienza, nemmeno su base volontaria. Per regola, giovani lavoratori non dovrebbero lavorare di notte, in particolare quando il lavoro prevede il contatto con I clienti. Non sarà presa alcuna azione disciplinare nei confronti dei dipendenti che hanno rifiutato di rispondere a una richiesta da parte di un cliente riguardante la prostituzione minorile.
8. I sindacati sono incoraggiati ad esortare I dipendenti del settore a segnalare qualunque situazione sospetta, cosicché I sindacati possano affrontare la questione con I datori.
9. Le associazioni dei datori intraprendono dei passi – se necessario nei confronti dei loro membri – mirati a porre fine allo sfruttamento sessuale dei minori in ogni circostanza che viene sottoposta alla loro attenzione.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
376
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Uita politiche contro lo sfruttamento minorile nel turismo ita

  1. 1. UITA - politiche contro lo sfruttamento minorile nel turismoProtezione dei minori dallo sfruttamento sessualeGli affiliati UITA sono esortati a adottare o migliorare le proprie politiche per la lotta allosfruttamento sessuale dei bambini:• Gli affiliati dovrebbero proporre di adottare il Codice di condotta per la Protezione deiBambini dallo Sfruttamento Sessuale nei viaggi e nel turismo• Gli affiliati dovrebbero fare accordi con le imprese basati sul “Lotta alla prostituzione –modello di accordo” (il modello di accordo è allegato e il titolo sarà cambiato in “Lotta allosfruttamento minorile nel turismo”)• Gli affiliati dovrebbero negoziare accordi contenenti un linguaggio specifico chegarantisca che lassunzione di minori nei settori HRCT sia limitata a quei comparti emansioni che non sono a rischio di molestie sessuali, e in ogni caso I minori non sarannoimpiegati in lavori o mansioni che prevedono il contatto con I clienti, eccetto quando allapresenza di un collega adulto.LOTTA ALLO SFRUTTAMENTO MINORILE NEL TURISMOMODELLO DI ACCORDOPer la negoziazione tra datori e sindacati nel settore del turismoLazienda (o associazione industriale) e Il/i sindacato/i con il presente concordano quantosegue:1. Gli Hotel si rifiuteranno di fare affari con le agenzie di viaggio o tour operator con legamiidentificati con la prostituzione infantile;2. I dipendenti delle organizzazioni turistiche sono incoraggiati a segnalare ai lorosindacati qualunque richiesta avente a che fare con la prostituzione turistica. I sindacatiesamineranno, insieme al management della organizzazione in questione, modalità emezzi per scoraggiare tali richieste.3. I dipendenti delle aziende ti trasporto sono incoraggiati a diffondere qualunqueinformazione disponibile riguardante la lotta al turismo sessuale.4. Le struttura di accoglienza (hotel, ristoranti, bar, ecc) metteranno in mostra erenderanno disponibili ai loro clienti le informazioni riguardanti la lotta al turismo sessuale.5.I dipendenti delle strutture di accoglienza avranno il diritto e sarà loro dovere segnalareai loro sindacati qualunque richiesta da parte dei loro clienti che riguardi la prostituzioneinfantile. I sindacati informeranno il management della questione ed esamineranno modiper scoraggiare questo tipo di richieste.6.I dipendenti avranno il diritto e sarà loro dovere di rifiutare qualunque tipo di richiesta cheabbia a che fare con la prostituzione infantile. Nellevento di tale richiesta, il managementdella struttura di accoglienza si incarica di sostenere i dipendenti in qualunque disputa coni clienti7. Nessun minore può essere impiegato in strutture di accoglienza, nemmeno su basevolontaria. Per regola, giovani lavoratori non dovrebbero lavorare di notte, in particolarequando il lavoro prevede il contatto con I clienti. Non sarà presa alcuna azione disciplinarenei confronti dei dipendenti che hanno rifiutato di rispondere a una richiesta da parte di uncliente riguardante la prostituzione minorile.8. I sindacati sono incoraggiati ad esortare I dipendenti del settore a segnalare qualunquesituazione sospetta, cosicché I sindacati possano affrontare la questione con I datori.9. Le associazioni dei datori intraprendono dei passi – se necessario nei confronti dei loromembri – mirati a porre fine allo sfruttamento sessuale dei minori in ogni circostanza cheviene sottoposta alla loro attenzione.Comitato Esecutivo UITA, Ginevra, 29-30 Maggio 2013

×