Presentazione Lucos Alternative Energies 2011

6,532 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
6,532
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4,327
Actions
Shares
0
Downloads
36
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione Lucos Alternative Energies 2011

  1. 1. Progetto di Efficienza Energeticaper gli impianti di illuminazione un‟azienda del Gruppo
  2. 2. Gruppo TerniEnergia – leader in Italia nella Green Economy Direttiva UE n. 28 del 2009 (c.d. “Pacchetto Clima”) 20%1 20%2 20%3 Gruppo 20% Efficienza Riduzione Obiettivi al 2020 Fonti Efficienza energetica rinnovabili energetica CO2 155,3 MWp4 200 mni kWh5 2,4 mni ton CO2 impianti FV risparmiati evitate Gruppo TerniEnergia Una grande realtà industriale attiva per l‟ambiente, con un‟affidabile solidità finanziaria €99,9 mni6 €30,4 mni6 €75 mni7 ricavi patrimonio netto capitalizzazione1 20% del consumo di energia da fonte rinnovabili2 20% di riduzione dei consumi finali di energia rispetto al trend calcolato a partire dalla media degli anni 2001-20053 20% di riduzione di CO immessa in atmosfera rispetto ai valori del 1990 24 Dati al 30 giugno 2011, 233 impianti realizzati5 Risparmi ottenuti attraverso la società partecipata Lucos Alternative Energies S.p.A.6 Dati consolidati al 2010. Utili netti al 2010: €9 mni; ricavi dei primi 6 mesi 2011: €116 mni; utili netti: €5,4 mni7 Dati al 28 ottobre 2010. Società quotata sul Segmento STAR del Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana S.p.A.Riservato 2
  3. 3. Lucos Alternative Energies S.p.A. – management team e azionisti • Azionista di maggioranza di Lucos. Azienda leader nell’energia fotovoltaica, con 233 impianti realizzati, 155,3 MWp installati (30 giugno 2011) • Società quotata sul Segmento STAR del MTA di Borsa Italiana S.p.A.;TerniEnergia S.p.A. capitalizzazione: €75 mni; patrimonio netto: €30,4 mni Gruppo • Ricavi: €99,9 mni; ebitda: €14,6 mni; utile netto: €9 mni (2010) • Ricavi: €116,4 mni; ebitda: €8,2 mni; utile netto: €5,4 mni (primi 6 mesi 2011) Lamse S.p.A. • Azionista di Lucos. Società di investimento del dott. Andrea Agnelli Lofin S.r.l. • Azionista di Lucos. Società di investimento del dott. Massimiliano Cagliero • Co-fondatore ed azionista di Lucos Angelo Casolaro • Responsabile della rete commerciale • Amministratore delegato ed azionista di Lucos Andrea Marano • In precedenza, dirigente presso Enel Green Power S.p.A. • MBA alla Harvard Business School • Co-fondatore ed azionista di Lucos Raffaele Mellone • In precedenza, managing director presso Merrill Lynch (Energy and Power) • MBA alla Harvard Business School • Responsabile dell’ingegneria di Lucos Pietro Sanfilippo • In precedenza, dirigente presso ACEA, Unità Pubblica Illuminazione, con responsabilità di gestione degli impianti di Roma, Napoli e FoggiaRiservato 3
  4. 4. Lucos Alternative Energies S.p.A. – le attività • Lucos è una Società di Servizi Energetici, accreditata presso l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ed il Gestore del Mercato Elettrico (GME) L‟esperienza di Gruppo Lucos nell‟efficienza • Investiamo il nostro capitale in progetti di efficienza energetica energetica che generano risparmi per il cliente • I risparmi energetici generati dai progetti eseguiti da Lucos ammontano ad oltre 200 milioni di kWh • Identificazione delle aree di intervento e verifica della fattibilità tecnica, economica e finanziaria del progetto • Progettazione dell’intervento, fornitura dei materiali, esecuzione Le nostre attività e la dei lavori – riqualificazione e messa a norma – e collaudo nostra proposta dell’impianto • Gestione e manutenzione dell’impianto, con garanzia del buon funzionamento dello stesso Risparmi energetici e benefici di immagine per i clientiRiservato 4
  5. 5. Gruppo Esempio di interventoRiservato 5
  6. 6. Fasi del processo Evidenze emerse ed opportunità Prossimi passi Attività completate di riqualificazione proposti • Raccolta ed elaborazione • Impianto a tubi fluorescenti poco efficiente • Stipula di un contratto di di informazioni e dati nella maggior parte dell’area di vendita miglioramento Gruppo relativi ai consumi dell’efficienza energetica • Presenza di punti luce spenti o energetici complessivi del e gestione, con lampeggianti, con impatto negativo sul cliente in Italia investimento a carico di comfort visivo del punto vendita Lucos • Identificazione del Punto • Livelli di illuminamento uniformi, ma non Vendita Fiumicino per • Intervento Test nel Punto adeguati in alcuni punti (ca. 200 lux) effettuazione di un Vendita Fiumicino (779 intervento test: punti luce1), con resoconto energetico ed o Effettuazione di illuminotecnico post- alcuni sopralluoghi • Utilizzo di soluzioni innovative in tema di intervento (verifica stato efficienza energetica, tramite utilizzo dell’impianto di sistematico di tecnologie LED • Decisione del cliente di illuminazione; estendere l’intervento a • Temperatura di colore più calda che censimento dei punti tutti i Punti Vendita, con aumenta il comfort visivo e la reale luce) investimenti a carico di percezione dei colori, al fine di creare un Lucos o Analisi energetica ambiente gradevole e valorizzare i approfondita ed prodotti • Alternativamente, elaborazione di decisione del cliente di • Garanzia da parte di Lucos del buon soluzioni progettuali non procedere: il cliente funzionamento dell’impianto di per il miglioramento ripaga a Lucos gli illuminazione per la durata del contratto dell’efficienza investimenti effettuati per energetica • Manutenzione ordinaria in capo a Lucos l’Intervento Test1 Dato rilevato da Lucos in fase di sopralluogo (per “punto luce” si intende la singola fonte luminosa)Riservato 6
  7. 7. Benefici per il cliente Risparmio sui costi energetici pari al 10% Gruppo Rischio Riqualificazione tecnologico in dell‟impianto di capo a Lucos illuminazione a costo zero Benefici per il Facoltà di riscatto degli apparecchi cliente Riduzione costi di luminosi dopo manutenzione alcuni anni del 40% Impatto positivo Miglioramento del sul bilancio comfort visivo ambientale del punto venditaRiservato 7
  8. 8. Una soluzione illuminotecnica innovativa Illuminazione integralmente a LED Gruppo Ottimo indice di resa 1,6 mni di kWh cromatica risparmiati Soluzione illuminotecnica innovativa, nel 790 ton di CO2 Riqualificazione non immesse in rispetto dell‟immagine atmosfera dell‟ambiente del punto vendita Elevata uniformità Assenza di dell‟illuminazione sfarfallio delle lampadeRiservato 8
  9. 9. Risparmio sui costi energetici per il cliente Situazione pre-intervento (Punto Vendita Fiumicino) €38,0 mila €5,0 mila €43,0 mila Fornitura energia elettrica1 Manutenzione ordinaria2 Costo energetico annuo Gruppo Situazione post-intervento (Punto Vendita Fiumicino) €12,4 mila €26,0 mila €38,4 mila Fornitura energia elettrica3 Canone di gestione4 Costo energetico annuo Risparmio complessivo annuo (22 Punti Vendita) €4,6 mila 22 punti vendita ca. €100 mila5 Risparmio complessivo su 10 anni: oltre €1 milione51 Corrisposto a fornitore di energia elettrica (valore fornito dal cliente)2 Corrisposto a ditta di manutenzione (valore fornito dal cliente)3 Elaborazioni Lucos4 Corrisposto a Lucos (1° anno). Include: (1) Canone di differenza energetica: €23,0 mila; (2) canone di manutenzione ordinaria: €3,0 mila5 Elaborazioni Lucos, ottenute considerando: (1) efficienze energetiche del Punto Vendita Fiumicino replicabili sugli altri Punti Vendita; (2) risparmio energetico incrementale conseguito durante la realizzazione degli interventi; (3) porzione di eventuali Titoli di Efficienza Energetica riconosciuti dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il GasRiservato 9
  10. 10. Struttura dell’accordo proposta 3 1 2 3 a Intervento su tutti i Punti Vendita Effettuazione di un Analisi risultati Determinazione Intervento Test dell‟Intervento Test del cliente Gruppo Stop all‟intervento su larga scala 3 b1 • Stipula di un contratto tra il cilente e Lucos, che prevede un Intervento Test sull’impianto di illuminazione del Punto Vendita Fiumicino2 • Analisi dei risultati dell’Intervento Test, volto alla verifica della funzionalità e dell’impatto della luce sull’ambiente • Al completamento dell’Intervento Test, determinazione del cliente di estendere l’intervento a tutti gli altri Punti Vendita:3 o in caso positivo: (1) estensione dell’intervento a tutti i Punti Vendita; (2) contratto dia miglioramento dell’efficienza energetica e gestione con durata pari a 10 anni; (3) facoltà di riscatto dell’impianto in capo al cliente dopo un numero di anni e con termini contrattualmente stabiliti; (4) garanzia di funzionamento dell’impianto per tutta la durata del contratto in capo a Lucos; (5) canone annuo di gestione corrisposto a Lucos comprendente: (i) percentuale di risparmio generato; e (ii) remunerazione della manutenzione ordinaria 3 o in caso negativo: il cliente riscatterà i sistemi installati da Lucos, rimborsando gli b investimenti e i costi sostenuti da Lucos per la realizzazione dell’Intervento TestRiservato 10
  11. 11. Gruppo Punto Vendita Fiumicino – stato di fattoRiservato 11
  12. 12. Punto Vendita Fiumicino – dati e rilievi1 • Dimensioni: 36,3mt. x 45,8mt., per una superficie dell’area di vendita pari a 1.661m2 (su una superficie totale del punto vendita pari a 1.995m2) • n. 602 plafoniere installate su una struttura “reglette T8” a h. 4mt., equipaggiate con tubi fluorescenti da 58W, di varie marche, “cool white” Area di vendita (temperatura di colore: ca. 4.500°K), disposte a reticolato simmetrico Gruppo • n. 4 plafoniere con lampade fluorescenti compatte da 24W, posizionate a sospensione sopra le casse ad h. 2,5mt., con un collegamento elettrico volante • n. 16 faretti (2 mancanti) posizionati all’entrata ad h. 4mt. • n. 2 plafoniere equipaggiate con tubi fluorescenti da 58W, posizionate a h. 3,5mt. • n. 8 plafoniere equipaggiate con tubi fluorescenti 2x36W, posizionate a h. Riserva, camerini, 3,8mt. spogliatoi, uffici, • n. 9 plafoniere con lampade fluorescenti compatte da 24W, posizionate archivi nella controsoffittatura a h. 3,5mt. • n. 27 plafoniere equipaggiate con tubi fluorescenti da 4x18W, posizionate nella controsoffittatura a h. 3,5mt. Tettoia esterna • n. 14 faretti posizionati a h. 3mt. nella tettoia esterna antistante al punto antistante al punto vendita vendita, insegna • n. 8 tubi fluorescenti da 58W 2 illuminanti l’insegna del cliente posizionata in luminosa alto, all’ingresso del punto vendita1 Dati raccolti da Lucos in fase di sopralluogo2 Ipotesi LucosRiservato 12
  13. 13. Punto Vendita Fiumicino – costi energetici attuali • L’analisi energetica svolta ha consentito di determinare: (1) il costo di fornitura dell’energia elettrica con elevato grado di precisione; (2) il numero esatto di punti luce (n. 779)1, censiti in fase di sopralluogo • Il 95% dei consumi riguarda lampade accese 4.693 ore/anno (13 Gruppo ore/giorno, 361 giorni/anno)2 Fornitura energia elettrica • Il 5% dei consumi riguarda lampade accese su richiesta (interruttore), con accensione crepuscolare, o 24 ore • Il consumo energetico annuo dell’impianto di illuminazione risulta pertanto essere pari a 237 mila kWh • Costo unitario dell’energia elettrica è pari a €0,16/kWh3 • Servizio di manutenzione svolto a chiamata, con un costo annuo pari a ca. €7/punto luce3 Manutenzione • Costo totale pari a €5 mila/anno3, comprensivo di materiali e manodopera necessari per il ripristino dei malfunzionamenti • Fornitura energia elettrica: €38 mila3 Costo complessivo • Manutenzione: €5 mila3 • Costo energetico complessivo: €43 mila1 Dato rilevato da Lucos in fase di sopralluogo2 Dato fornito dal personale del cliente3 Valore fornito dal clienteRiservato 13
  14. 14. Punto Vendita Fiumicino – livelli di illuminamento1 Casse Area di vendita 200 lux a 1mt. da Gruppo terra, nell’angolo 350 lux 350 lux a terra, 450 a 1mt. da terra lux a 1 mt. da terra Camerini Tettoia esterna all‟entrata 350 lux a terra; 70 lux a terra; 450 lux a 1mt. da terra 70 lux a 1mt. da terra1 Valori di illuminamento misurati da Lucos – in fase di sopralluogo – con luxmetro, senza luce naturaleRiservato 14
  15. 15. Punto Vendita Fiumicino – analisi dell’impianto di illuminazione Evidenze emerse Effetti Limitato comfort • Impianto di illuminazione con tubi fluorescenti poco visivo per i clienti Gruppo efficiente dal punto di vista energetico nella maggior parte dell’area di vendita Bassa efficienza • Alcuni punti luce spenti o lampeggianti, con impatto energetica negativo sul comfort visivo del punto vendita e sulla qualità dell’ambiente offerto ai clienti • Livelli di illuminamento non adeguati (ca. 150 lux) in Insufficiente livello alcuni punti dell’area di vendita (es., lato dell’area di di servizio vendita dove sono ubicati camerini e uffici, ecc.) ed in particolar modo sotto la tettoia all’entrata Resa cromatica • Temperature di colore dei punti luce fredde, superiori ai sub-ottimale 4.000°K • Assenza di proiettori spot da 50-70W a ioduri metallici per vivacizzare alcune aree o pareti del punto vendita Possibile disagio per i lavoratori Opportunità di riqualificare l‟impianto di illuminazione conseguendo dei risparmiRiservato 15
  16. 16. Gruppo Punto Vendita Fiumicino – efficienze energetiche conseguibiliRiservato 16
  17. 17. Punto Vendita Fiumicino – efficienze energetiche conseguibili Situazione attuale Consumi: 237 mila kWh Gruppo Costi: €38 mila Intervento di riqualificazione Riduzione di consumi: 159 mila kWh Situazione post intervento Risparmi: €25 mila Riqualificazione ottenibile attraverso l‟uso di tecnologie LEDRiservato 17
  18. 18. Punto Vendita Fiumicino – benefici economici Costo pre- Costo post- intervento intervento €43,0 mila 0 GruppoDitta di €5,0 milamanutenzione €38,4 mila Canone di €23,0 mila Lucos differenza energetica Fornitore €3,0 mila Canone di €38,0 mila manutenzione energia elettrica ordinaria Fornitore €12,4 mila energia elettrica Fornitura di energia elettrica • Canone annuo di gestione (1° anno) pari a €26,0 mila, che include: (1) canone di differenza energetica (€23,0 mila); (2) canone di manutenzione ordinaria (€3,0 mila) • Il canone di differenza energetica è calcolato sulla base dei risparmi energetici (espressi in kWh) e valorizzati al costo del kWh (€0,16), moltiplicati per una percentuale concordata, a beneficio di Lucos, pari al 90% • Durata contrattuale: 10 anni. Facoltà di riscatto a favore del cliente dalla fine del 5° anno contrattuale1, ad un costo pari al valore residuo di libro degli investimenti effettuati da Lucos1 Facoltà di riscatto a favore del cliente possibile anche prima della fine del 5° anno contrattuale, ad un costo pari al valore residuo di libro degli investimenti effettuati da Lucos come se il riscatto fosse stato esercitato alla fine del 5° anno contrattuale, oltre ai corrispettivi a beneficio di Lucos previsti sino al termine del 5° anno contrattualeRiservato 18
  19. 19. Gruppo Punto Vendita Fiumicino – progetto illuminotecnicoRiservato 19
  20. 20. Punto Vendita Fiumicino - il progetto di riqualificazione • Risparmio sui costi energetici annui • Riqualificazione della qualità della luce del punto vendita, con sostituzione integrale di plafoniere e centri luminosi Obiettivi • Miglioramento del livello di illuminazione, in conformità con la Gruppo normativa vigente1, ed in generale del comfort visivo • Utilizzo di tecnologie innovative a LED • Significativa riduzione degli interventi di manutenzione • Sostituzione di tutte le lampade con apparecchi a LED ad alta efficienza luminosa • Analisi delle caratteristiche delle aree con individuazione delle soluzioni illuminotecniche più idonee: o Livello di illuminamento (lux): ~400-500 nell’area di vendita; ~300 nelle altre aree1 Linee di intervento o Livello di uniformità U(0) > 0,71 o Indice di resa cromatica (CRI) > 801 • Scelta degli apparecchi con caratteristiche (es., temperatura di colore, ottiche, ecc.) adeguate alle aree oggetto di intervento • Calcolo dei livelli di illuminamento ottenibili e loro rappresentazione grafica (rendering)1 La Norma UNI EN 12464 prevede: (1) un livello di illuminamento minimo nelle aree di vendita al dettaglio pari a 300 lux (500 lux nelle aree dove sono ubicate le casse); (2) un indice di resa cromatica minimo pari a 80; (3) un valore di uniformità minimo pari a 0,5Riservato 20
  21. 21. Punto Vendita Fiumicino – progetto illuminotecnico Area di vendita – griglia di installazione proiettori LED GruppoRiservato 21
  22. 22. Punto Vendita Fiumicino – progetto illuminotecnico Area di vendita – grafica dei valori Area di vendita – isolinee GruppoRiservato 22
  23. 23. Punto Vendita Fiumicino – progetto illuminotecnico Rendering a colori sfalsati GruppoRiservato 23
  24. 24. Punto Vendita Fiumicino – proiettore LED (area di vendita) • Corpo: alluminio pressofuso trattato per aumentare la resistenza alla corrosione Gruppo • Peso: 3.400 g. • Grado di protezione: IP 67 • Certificazioni: CE Ampio angolo di emissione (150°) → rispetto dell‟uniformità dell‟illuminazione esistenteRiservato 24
  25. 25. Punto Vendita Fiumicino – proiettore LED (area di vendita) Caratteristiche generali e meccaniche • Temperatura ambiente di funzionamento: da -20°C a +50°C Gruppo • Garanzia: 5 anni • Indice di resa cromatica: ca. 90 • Classificato in classe di rischio 0 (esente da rischio) secondo la norma CEI EN 62471 (sicurezza fotobiologica delle lampade e dei sistemi lampada) Caratteristiche elettriche ed illuminotecniche • Potenza nominale assorbita: 144W • Fonte luminosa: n. 9 gruppi LED di potenza pari a 16W • LED: CXA2011Cree • Temperatura di colore: 3.300°K • Durata corpo illuminante: 50.000 ore Soluzione altamente innovativa ad elevate prestazioniRiservato 25
  26. 26. Punto Vendita Fiumicino – altri apparecchi LED (altre aree) Piano di sostituzione ipotizzato • n. 602 tubi fluorescenti da 58W nell’area di vendita, e n. 4 fluorescenti compatte di rafforzamento sulle casse → n. 96 riflettori a LED da 144W Gruppo • n. 16 faretti alogeni da 60W all’entrata del punto vendita → n. 16 faretti LED da 36W • n. 108 tubi fluorescenti da 18W installati nei camerini, uffici, archivi, spogliatoi → n. 27 pannelli LED da 40W delle medesime dimensioni • n. 16 tubi fluorescenti da 36W installati nell’area riserva → n. 16 tubi LED da 22W • n. 2 tubi fluorescenti da 58W installati nei camerini, uffici, archivi, spogliatoi → n. 2 tubi LED da 25W • n. 9 plafoniere singole equipaggiate con lampade alogene da 60W installate nei bagni, uffici → n. 9 lampade LED da 10W • n. 14 faretti alogeni da 60W, installati nella tettoia esterna antistante al punto vendita → n. 14 proiettori LED da 36W • n. 8 tubi fluorescenti da 58W illuminanti l’insegna del cliente → n. 8 tubi LED da 25W Sostituzione integrale delle attuali sorgenti luminose con apparecchi LEDRiservato 26
  27. 27. Vantaggi del LED Alta resa energetica Gruppo Migliore resa Elevate cromatica ed aspettative ottica di vita Miglioramento Vantaggi del LED Conformità della qualità con la direttiva UE del servizio sull‟assenza di sostanze tossiche Impatto positivo Miglioramento del sul bilancio comfort visivo ambientale del punto venditaRiservato 27
  28. 28. Gruppo Alcuni esempi di illuminazione a LEDRiservato 28
  29. 29. Illuminazione a LED – un esempio Illuminazione di un punto vendita retail GruppoRiservato 29
  30. 30. Illuminazione a LED – un esempio Illuminazione di un punto vendita retail GruppoRiservato 30
  31. 31. Illuminazione a LED – un esempio Illuminazione di un punto vendita retail GruppoRiservato 31
  32. 32. Illuminazione a LED – un esempio Illuminazione di un supermercato GruppoRiservato 32
  33. 33. Illuminazione a LED – un esempio Illuminazione di un supermercato GruppoRiservato 33
  34. 34. Gruppo AppendiceRiservato 34
  35. 35. Efficienza energetica – definizione Efficienza energetica = Produttività dell‟energia Gruppo Fattori di produzione (input) per unità di valore aggiunto, indicizzati 400 Produttività del lavoro 350 300 250 Produttività dei materiali 200 Produttività dell’energia 150 100 1960 1970 1980 1990 2000 50 0 Grandi margini di miglioramento attesiFonte: McKinseyRiservato 35
  36. 36. Efficienza energetica – una grande opportunità di crescita “Lefficienza energetica rappresenta il settore di intervento che più di ogni altro potrebbe contribuire alla Gruppo riduzione delle emissioni di gas serra da qui al 2100”1 “Mediamente per ogni dollaro speso in misure di efficienza energetica si risparmiano circa 2 dollari sul costo della fornitura di energia”2 “Gli investimenti in efficienza energetica raggiungeranno i 170 mld di dollari l’anno al 2020, con un rendimento interno dell’investimento pari a circa il 17%”31 Fonte: IPCC Fourth Assessment Report: Climate Change 2007, International Panel on Climate Change – 20072 Fonte: World Energy Outlook 2006, Agenzia Internazionale dell’Energia – 20063 Fonte: “How the World Should Invest in Energy Efficiency” - The McKinsey Quarterly – luglio 2008Riservato 36
  37. 37. Efficienza energetica in Europa – linee guida Piano per l‟Efficienza Energetica Bozza Nuova Direttiva UE marzo 2011 giugno 2011 Gruppo • Obbligo per gli stati membri di riduzione dei • Solo il 47% dei consumatori finali è consapevole consumi pari all’1,5% all’anno dei propri consumi di energia • Obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di • Abbattere del 20% i consumi di energia rinnovare il 3% del parco edifici ogni anno permetterebbe risparmi dell’ordine di €1.000 a acquistando prodotti e servizi a basso consumo famiglia all’anno, la creazione di 2 mni di posti di • Obbligo per le grandi aziende di effettuare audit lavoro, la riduzione di 740 mni di tonnellate di energetici, e per le società energetiche di emissioni di CO2 annue installare misuratori di consumi energetici per • 700-1.040 ESCo, per un mercato di €6,7-8,5 singole utenze mld. Il mercato potenziale è stimato essere pari • Obbligo per i nuovi impianti termoelettrici di a €25 mld potenza superiore a 20MW di dotarsi di impianti per recupero calore Obiettivo: riduzione dei consumi energetici del 20%1 al 20201 368 MTep in meno rispetto al trend, stimato essere pari a 1.842 MTep al 2020Riservato 37
  38. 38. Efficienza energetica in Italia – linee guida D. M. 20 luglio 2004 D. M. 21 dicembre 2007 D. Lgs. n.115 maggio 2008 Gruppo Risparmio energetico totale al 2010 è pari al 3,6%1 del consumo di riferimento • Molto è stato fatto nel settore residenziale fino al 2010… Piano d‟Azione Efficienza Energetica – maggio 2011 • … ma molto rimane ancora da fare nel settore industriale, soprattutto per interventi di recupero termico nei processi produttivi Obiettivo: riduzione dei consumi energetici del 9%2 al 20161 47.809 GWh/anno2 126.327 GWh/anno; percentuale rispetto alla media dei consumi di energia finali negli anni 2001-2005Riservato 38
  39. 39. Efficienza energetica in Italia – aree di intervento Risparmi energetici potenziali cumulati nel decennio 2010-20201 Settori Energia risparmiata CO2 risparmiata Occupazione (MTep) (MTon) („000 Ula2) Gruppo Trasporti 12 36 196 Illuminazione 8,9 42,2 18 Edilizia 8,8 20,4 407 Elettrodomestici 5,3 25,1 98 Pompe di calore 5,1 27,2 2 Caldaie a cond.ne 4,9 11,4 12 Cogenerazione 2,8 29,2 42 Motori e inverter 2,7 12,6 14 Ups 0,7 3,5 7 Totale 51,2 207,6 796 Impatto economico positivo sul sistema Italia pari a oltre €14 mld, con oltre €130 mld di investimenti1 Fonte: Confindustria – giugno 20112 Unità lavorativeRiservato 39
  40. 40. GruppoRiservato 40

×