Le dittature def

460 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
460
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Le dittature def

  1. 1. LE DITTATURE La dittatura è una formaautoritaria di governo contraria alla democrazia
  2. 2. In base all‟intensità  Autoritarismo, dittatura della repressione, un esempio è il Franchismo  Totalitarismo, dittatura del controllo totale, esempi il Fascismo, il Nazionalsocialismo, lo Stalinismo
  3. 3. In base all‟ideologia  Fascismo, movimento nazionalista,autoritario e totalitario, sorto nel XX secolo In Italia per iniziativa di Benito Mussolini. Nazionalsocialismo, movimento antisemita, razzista e anticomunista, sorto dopo la I guerra mondiale in Germania per iniziativa di Adolf Hitler. Stalinismo, politica di Stalin in URSS dal 1927 al 1953.  Franchismo, regime politico di carattere totalitario in Spagna durante il governo militare del generale Francisco Franco.
  4. 4. Fascismo Clima che ha determinato la nascita del movimento fascista: Difficoltà economiche, crisi industriale, sfiducia e delusione nel governo, timore e disprezzo nei confronti dei socialisti. 1919 – Nascita dei Fasci di combattimento. 1922 – Mussolini marcia su Roma e Vittorio Emanuele III lo incarica di formare un nuovo governo. 1924 – Elezioni in cui vinse il Partito nazionale fascista. 1925 – Sorge la dittatura, un unico partito al potere, soppressione delle libertà civili di stampa, riunione, parola, nascita dell‟OVRA e dei tribunali speciali. 1929 – Mussolini stipula con la Chiesa Cattolica i Patti lateranensi. 1935 – Mussolini stringe un‟alleanza con la Germania di Hitler. 1939 – Patto d‟acciaio inizio II guerra mondiale. 1943 – Mussolini viene sfiduciato dal Gran Consiglio del Fascismo. 1945 – Mussolini tenta la fuga, viene catturato e fucilato dai partigiani.
  5. 5. Il fascismo e lo sport Lo sport come mezzo per creare un‟identità nazionale. 1932- Giochi di Los Angeles, Italia grande protagonista “Nazione sportiva per eccellenza” 1933 – Primo Carnera, campione dei pesi massimi di boxe Sport preferiti dal regime: Scherma, Automobilismo, Calcio.
  6. 6. Nazismo Clima che ha determinato la nascita del nazional-socialismo: la profonda crisi economica del 1929. 1933 – Adolf Hitler salì al potere. 1933-1945 – Hitler trasformò la Germania in un totalitario “Stato Leader”. 1939-1941 – Guerre lampo con cui la Germania occupa la Polonia, la Danimarca, la Norvegia, l‟Olanda, il Belgio, il Lussemburgo, la Francia, l‟Iugoslavia e la Grecia. 1941-1942 – Hitler decise di attaccare l‟Unione Sovietica e dichiarò guerra agli Stati Uniti. 1943 – Disfatta dell‟armata tedesca a Stalingrado. 1945 – Hitler si suicidò nel suo bunker di Berlino.
  7. 7. Ideologia Nazista sulla razza La “razza” determina le caratteristiche fondamentali di un individuo: attitudini, abilità, comportamenti, che possono essere trasmesse geneticamente. Darwinismo sociale e teoria evolutiva della “sopravvivenza del più forte”. Salvaguardia della purezza del patrimonio genetico nazista, in modo da preservare le caratteristiche “razziali” uniche di cui i nazisti sono dotati. Ogni “razza” cerca di crescere e svilupparsi, essendo lo spazio sulla terra non infinito, la lotta per la sopravvivenza sfocia “naturalmente” nel confronto militare e nella conquista violenta. La “razza superiore” ha il diritto e l‟obbligo di sottomettere e sterminare la “razza inferiore”, da qui la lotta contro gli ebrei iniziata nel 1933.
  8. 8. Il Darwinismo: la teoria evoluzionistica Adattamento all’ambiente: le specie non sono immutabili, ma si modificano nel tempo,dando origine a specie diverse,adattate a differenti condizioni ambientali. Selezione artificiale: seleziona gli individui che presentano quei caratteri, in modo che si ottenga una generazione che presenti le caratteristiche volute. Lotta per la sopravvivenza: Malthus affermava: la popolazione cresce più rapidamente di quanto crescano le risorse alimentari; di conseguenza,a ogni generazione, i più deboli muoiono e sopravvivono i più forti. Teoria di Darwin: Gli individui di un popolo sono in competizione fra loro per le risorse naturali; in questa lotta l‟ambiente opera una selezione naturale dove vengono eliminati gli individui che sono meno adatti a sopravvivere in un determinato ambiente; solo i più adatti sopravvivono e trasmettono i loro caratteri ai figli.
  9. 9. Il Nazismo e la musica La musica è un elemento fondante dell‟identità nazionale, naturalmente si ritiene tale solo quella che rientra nella tradizione tonale tracciata dai grandi autori tedeschi: Beethoven e Wagner. Le musiche “degenerate”: la dodecafonia, il jazz, le canzoni di cabaret berlinese.
  10. 10. Ludwig Van Beethoven Richard Wagner La sua musica comunica  Dopo l‟ascolto del Fidelio di dolore, ansia di libertà e Beethoven resta totalmente solitudine. conquistato dalla potenza della musica. La sofferenza diviene,per lui, motivo di profonda  La sua missione d‟artista: riflessione. rinnovare il teatro nazionale tedesco. Non scriveva mai per commissione,ma componeva  Nasce il teatro wagneriano: per la propria esigenza Wort-Ton-Drama (parola - creativa. suono - scena). Diede inizio all‟era dell‟artista  La musica non è il fine, che crea per se stesso, che ma il mezzo che concorre riversa nella musica la sua allo spettacolo: grandioso, umanità vera. immenso, universale.
  11. 11. Holocaust Memorial Day.On January,27th 1945 the largest Nazi killing camp of Auschwitz was liberated by the Soviet troops of the Red Army.Every year on the 27th of January in every school we listen the words “Shoah”, genocide, memory.The teachers invite their students to reflect on the Holocaust Memorial Day. It commemorates the victims of Holocaust where six million European Jews were dead; more than one million of the victims were children.This day is an opportunity for all the various divisions of our communities to come together.
  12. 12. Stalinismo Clima che ha determinato la nascita dello stalinismo: la rivoluzione e la guerra civile degli anni 20 avevano spazzato via qualsiasi nucleo di “società civile”. 1929 – Stalin assunse il pieno controllo del partito e diede avvio alla “grande svolta”, con la “collettivizzazione dell‟agricoltura” e l‟industrializzazione forzata. 1930 - 1932 – I contadini vennero nuovamente legati alla terra e gli operai alle fabbriche, mentre il paese si riempiva di campi di concentramento. Nasceva il Gulag. 1953 – Morte di Stalin, il sistema Gulag iniziò ad essere riformato. 1987 – La chiusura dell‟intero Arcipelago con l‟avvento di Gorbacev.
  13. 13. Il sistema G.U.Lag 1918 – Inizio della guerra civile, vasta rete di campi di concentramento (lager). 1919 – Sezione lavori forzati, lavoro coatto = mezzo di redenzione sociale. Funzione economica e punitiva, funzione di eliminazione fisica dei deportati. Dopo il 1953 il sistema G.U.Lag venne riformato. 1987 – Chiusura dell‟intero Arcipelago, con Gorbacev
  14. 14. ll sistema dei G.U.Lag sovieticiIn evidenza sulla destra il gruppo deicampi della Kolyma  Kolyma: Isola unica e terribile dellArcipelago G.U.Lag staliniano.  Qui le grandi «fiumane» del Terrore staliniano portano milioni di deportati; la manodopera schiavistica crea dal nulla la più grande regione aurifero-mineraria dellintera URSS, tra gli anni Trenta e Quaranta.  Là, alla fine degli anni Trenta, gli uomini «morivano come le mosche». «Crematorio bianco», «Auschwitz di ghiaccio», la Kolyma è un mondo a parte; dice una canzone di lager: «Kolyma, Kolyma, lontano pianeta, dodici mesi inverno, il resto estate».  La Kolyma è la regione delloro (sono 70 le miniere e più di un milione gli schiavi nel 1941) e dellorrore. Eppure, il suo nome non ha la terribile forza di altri luoghi emblematici del XX secolo: Auschwitz, Dachau, Hiroshima.  Nella Kolyma dagli anni Trenta ai primi Cinquanta muoiono circa tre milioni di deportati.
  15. 15. Dissidenza - Aleksander SolzenicynDissidenza – Fenomeno letterario in Unione sovietica che affonda le sue radici nell‟epoca del disgelo, che inizia dopo la morte di Stalin (1953) e si sviluppa in pieno a partire dalla destituzione di Kruscev (1965). La letteratura sopravvisse con la diffusione di riviste non ufficiali. Aleksander Solzenicyn Ha combattuto il regime totalitario non con il fucile, ma con la parola. Autore di “Arcipelago G.U.Lag”, opera in cui attraverso un‟accurata analisi psicologica dei personaggi, offre preziosi documenti di storia sociale.
  16. 16. Reattori RBMK-1000: I reattori nuclearidell‟ex tecnologia sovietica. I reattori nucleari ex sovietici erano del tipo RBMK: Il corpo di tali reattori è costituito da circa 2500 blocchi di grafite, che ha il ruolo di moderatore, allinterno dei quali sono ricavate le aperture nelle quali sono inseriti i canali del combustibile. Il reattore RBMK è dotato di un sistema di refrigerazione di emergenza, mentre non è dotato di un sistema di contenimento, ma di un sistema di confinamento compartimentato. Si tratta di varie stanze che circondano il reattore, dentro le quali si sarebbe dovuta espandere la radioattività che lincidente massimo, previsto nel progetto, avrebbe rilasciato. La più importante caratteristica di questo reattore,è di possedere una grande instabilità a basse potenze. Ciò significa che, se la potenza aumenta o il flusso dellacqua diminuisce, cè un aumento di produzione del vapore nei canali in cui è contenuto il combustibile,cosicché i neutroni che saranno stati assorbiti dallacqua più densa, origineranno un numero maggiore di fissioni nel combustibile.
  17. 17. Chernobyl - Il più grande disastro nucleare della Storia. A Chernobyl erano localizzati in un unico sito 4 reattori nucleari (e due erano in costruzione al momento dellincidente). Tutti e quattro erano RBMK-1000. Le Unità 1 e 2 erano state costruite tra il 1970 ed il 1977,mentre le Unità 3 e 4, con stesso disegno,erano state completate nel 1983. LUnità 4 di Chernobyl era un reattore RMBK-1000 che funzionava ad uranio naturale leggermente arricchito, aveva la grafite come moderatore, utilizzava lacqua per il raffreddamento. In data 25 aprile 1986, si pensò di fare un esperimento per determinare se il raffreddamento del nocciolo sarebbe stato assicurato lo stesso nel caso di abbassamenti fortuiti di potenza. Il programma dellesperimento prevedeva: la chiusura dei sistemi di raffreddamento di emergenza del nocciolo e dei sistemi che avrebbero fornito lacqua in caso di emergenza. La potenza del reattore precipitò sotto l‟ 1%, dove linstabilità divenne dominante, il vapore cessò di arrivare alla turbina e restò nel nucleo, formò rapidamente delle bolle al suo interno. La potenza del reattore cominciò a crescere lentamente. Le bolle di vapore non erano refrigeranti pertanto gli elementi di combustibile iniziarono a surriscaldarsi, quindi aumentò la temperatura del nocciolo, di conseguenza la pressione del vapore e si ebbe l‟esplosione. La grafite composta da carbonio prese fuoco e fu difficilissimo spegnerla.
  18. 18. Franchismo Clima che ha determinato la nascita dello franchismo: la guerra civile spagnola che vide contrapporsi i reazionari nazionalisti di Francisco Franco e il fronte repubblicano (marxisti, anarchici, stalinisti e socialdemocratici).Caratteristiche:1. Opposizione alla legittima repubblica;2. Assenza di una Costituzione;3. Assenza di partiti di opposizione;4. Concentrazione del potere nella persona di Franco: capo del governo, guida nazionale del movimento, capo di Stato;5. Il capo di Stato indica norme giuridiche senza deliberazione del consiglio dei ministri;6. Esistenza di famiglie politiche.1943 – La Spagna si dichiarò neutrale durante la II guerra mondiale.1953 – Il governo Spagnolo firmò il Concordato con il Vaticano.1955 – La Spagna entrò nelle Nazioni Unite.
  19. 19. Arte del „900 L‟Espressionismo è l‟esigenza di rappresentare la realtà secondo le emozioni che essa suscita in ciascuno di noi tramite il segno e il colore. Il Cubismo. L‟elemento che lo caratterizza è l‟abbandono dell‟unico punto di vista e quello di dare all‟oggetto una simultaneità di visione. Il Futurismo è basato sui miti della velocità e del progresso che generano una violenta rottura col passato e lanciano l‟uomo verso il futuro.
  20. 20. Les droits de l‟homme.Les dictateurs avait comme objectif principal de contrôler et soumettre un peuple. De cette façon, ont aboli les droits de chaque citoyen. Mais après la Seconde Guerre mondiale, après les atrocités vécues, le 10 Décembre 1948, lAssemblée générale des Nations Unies a approuvé et proclamé la deuxième Déclaration des droits de lhomme. Cette Déclaration ne concerne plus un seul pays, mais l‟ensemble de l‟humanité. La Déclaration est formée par 30 articles qui contiennent les droits à la vie, à ne pas être torturé ni battu, à pouvoir s‟exprimer et s‟associer librement. Mais actuellement les droits de l‟homme ne sont pas reconnus partout. Il y a encore des états qui exercent une discrimination sexiste et l‟individu n‟a donc aucun droit! Mais l‟UE, avec le Tribunal européen qui siège à Strasbourg , contribue a défendre les droits de l‟homme.

×