1980<br />Reagan alla Casa Bianca<br />Piano di difesa spaziale: “GUERRE STELLARI”<br />Sovrapposizione tra i due immagina...
Calo della qualità complessiva: <br />Divergenze tra la ricerca della qualità e la ricerca degli incassi<br />Premi Oscar ...
Marchio sull’immaginario Spielberg/Lucas<br />Primi 10 incassi del decennio<br />E.T., Guerre stellari (2), Indiana Jones ...
Calo negli adattamenti= rifiuto del romanzo  (anni ‘70: Il padrino, ApocalypseNow)<br />B Movie, serial d’avventura, fumet...
Rocky:  addirittura usato nel quarto episodio in chiave anti-URSS<br />Schwarzenegger: il barbaro, il cyborg<br />Hard Bod...
Forme di resistenza nell’immaginario<br />Cinema più apertamente politico<br />Brazil  di Terry Gilliam<br />Essi vivono d...
VIDEODROME<br />David Cronenberg <br />“La battaglia per il controllo delle menti in America sarà combattuta nella video a...
Cronenberg confonde continuamente il reale con l’immagine e l’immagine con l’allucinazione<br />Non  “sottolinea” mai l’al...
STANLEY KUBRICK<br />“Look”<br />Fear and Desire, 1953<br />Il bacio dell’assassino, 1955<br />Rapina a mano armata  1956<...
Lolita  1962<br />Romanzo sull’ossessione<br />Ossessione come tema kubrickiano<br />Censura, morale, espatrio<br />Assenz...
Arancia meccanica 1971<br />Violenza e sua rappresentazione: grandangoli, colori aggressivi<br />Società che usa la violen...
Shining  1980<br />Horror, Stephen King<br />La steadycam<br />Figure kubrickiane: l’ossessione del controllo, il labirint...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Anni 80 kubrick

438 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
438
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Anni 80 kubrick

  1. 1. 1980<br />Reagan alla Casa Bianca<br />Piano di difesa spaziale: “GUERRE STELLARI”<br />Sovrapposizione tra i due immaginari<br />Legame tra stili, valori e obiettivi dell’industria hollywoodiana e la politica reaganiana<br />NUOVA ETICA HOLLYWOODIANA<br />Diffusione delle tecnologie del VHS, Tv via cavo e videogames<br />Fusioni tra compagnie cinematografiche, televisive ed editoriali SINERGIA<br />
  2. 2. Calo della qualità complessiva: <br />Divergenze tra la ricerca della qualità e la ricerca degli incassi<br />Premi Oscar (Momenti di gloria, Voglia di tenerezza, RainMan…)<br />Altre innovazioni:<br />MULTISALE Cinema nei mall<br />Progettazione del BLOCKBUSTER<br />Nuovi identikit dell’eroe,<br /> influenza dei fumetti,<br />l’irrompere degli effetti speciali.<br />Lo schiacciamento tra pratiche culturali e artisitiche “alte” e “basse”. <br />Il POSTMODERNO<br />
  3. 3. Marchio sull’immaginario Spielberg/Lucas<br />Primi 10 incassi del decennio<br />E.T., Guerre stellari (2), Indiana Jones (3), Ritorno al futuro<br />Batman, Ghostbusters, Beverly Hills Cop<br />
  4. 4. Calo negli adattamenti= rifiuto del romanzo (anni ‘70: Il padrino, ApocalypseNow)<br />B Movie, serial d’avventura, fumetti<br />Il successo di Guerre Stellari segna il ritorno a un’etica vicina al successo della II guerra mondiale (dimenticare il Vietnam)<br />Film più importante: Rambo 2<br />Il problema del GENERE<br />Rambo e la crisi della mascolinità <br />Valore principalmente decorativo (nella migliore delle ipotesi) per la figura femminile<br />Cinema degli HARD BODIES: eroismo aggressivo, determinato, muscolare, infaticabile<br />EROI: Stallone, Schwarzenegger, M.Gibson (oppure l’eroe-robot come prototipo dell’invincibilità)<br />
  5. 5. Rocky: addirittura usato nel quarto episodio in chiave anti-URSS<br />Schwarzenegger: il barbaro, il cyborg<br />Hard Body + small body = Terminator<br />Cinema con e per ragazzini (infantilizzazione)= Mamma ho perso l’aereo<br />Il punto di vista<br />Il cinema di qualità?<br />Toro scatenato, Velluto blu, Fa’ la cosa giusta<br />Scomparsa dei grandi anni ’70 (Coppola, Polanski, Altman…)<br />
  6. 6. Forme di resistenza nell’immaginario<br />Cinema più apertamente politico<br />Brazil di Terry Gilliam<br />Essi vivono di John Carpenter<br />Fa’ la cosa giusta di Spike Lee<br />Cinema più concentrato su se stesso<br />Manhunter di Michael Mann<br />The Untouchablesdi Brian De Palma<br />
  7. 7. VIDEODROME<br />David Cronenberg <br />“La battaglia per il controllo delle menti in America sarà combattuta nella video arena – il Videodrome. Lo scherno televisivo è la retina dell’occhio della mente. Di conseguenza, lo schermo televisivo fa parte della struttura fisica del cervello. Di conseguenza, tutto ciò che appare sullo schermo televisivo emerge come esperienza grezza per chi lo guarda. Di conseguenza, la televisione è la realtà e la realtà è qualcosa di meno della televisione ” <br /> Brian O’Blivion<br />
  8. 8. Cronenberg confonde continuamente il reale con l’immagine e l’immagine con l’allucinazione<br />Non “sottolinea” mai l’allucinazione, piuttosto “infetta” lo spettatore con un’esperienza di dissoluzione dei confini tra i livelli percettivi<br />La confusione tra realtà, immagine e allucinazione pervade l’intero film. <br />Non c’è differenza nelle tecniche cinematografiche adottate, non c’è un sistema razionale testuale che potrebbe aiutare a distinguere la realtà dall’allucinazione per lo spettatore. <br />
  9. 9. STANLEY KUBRICK<br />“Look”<br />Fear and Desire, 1953<br />Il bacio dell’assassino, 1955<br />Rapina a mano armata 1956<br />Decostruzione del racconto, approccio teorico nei confronti del genere<br />Ingranaggi della rapina- Ingranaggi della narrazione<br />Orizzonti di gloria 1957 <br />La I guerra mondiale come spazio del conflitto morale che coinvolge tutte le guerre.<br />La sacrificabilità, la responsabilità delle vite altrui<br />L’oggettività e la semplicità della messa in scena (carrelli nelle trincee)<br />Spartacus 1960<br />Film su commissione, unico caso di film parzialmente “riconosciuto”<br />Dichiarazione di appartenenza contro il maccartismo – Dalton Trumbo<br />
  10. 10. Lolita 1962<br />Romanzo sull’ossessione<br />Ossessione come tema kubrickiano<br />Censura, morale, espatrio<br />Assenza di erotismo<br />Il dottor Stranamore1963<br />Antimilitarismo in forma di satira<br />Ridicolizzazione del potere e della guerra<br />Metafora militare-sessuale<br />2001: Odissea nello spazio 1968<br />Reinvenzione dei codici della fantascienza<br />Abbandono della fantascienza come confronto/scontro con l’alieno<br />Metafisica, viaggio interiore<br />Intelligenza artificiale<br />
  11. 11. Arancia meccanica 1971<br />Violenza e sua rappresentazione: grandangoli, colori aggressivi<br />Società che usa la violenza per correggere la violenza<br />“libertà di scelta tra bene e male”<br />Barry Lyndon1975<br />Lenti Zeiss costruite appositamente<br />Il secolo dei lumi filtrato dallo sguardo dell’800 (Thackeray) e del ‘900 (Kubrick)<br />Critiche: calligrafismo, “figurativismo masturbatorio”, “libro fotografico da 11 milioni di dollari”, “museo delle cere”<br />Kubrick riprende il libro di illustrazioni (tipico del ‘700 inglese)<br />Lavora sui pittori inglesi del ‘700 e arriva alla sfumatura della luce che questi non potevano raggiungere (rappresentare la loro tensione verso l’ordine e la razionalità)<br />Non è un caso che i momenti più drammatici (suicidio tentato da Lady Lyndon e duello con Bulllingdon siano realizzati con la camera a mano)<br />Riflettere sulla storia frapponendo una distanza (la figura dello zoom indietro)<br />
  12. 12. Shining 1980<br />Horror, Stephen King<br />La steadycam<br />Figure kubrickiane: l’ossessione del controllo, il labirinto<br />Full Metal Jacket1987<br />Il Vietnam e la guerra come prodotto del cervello<br />Film diviso in due<br />Eyes Wide Shut 1999<br />Adattamento di Doppio Sogno di Schnitzler<br />La realtà filtrata attraverso la dimensione onirica<br />Doppia narrazione<br />

×