Dati attinti dal portale GSERev. 0 del 27/11/2012 - Autore: Dott. Francesco Cuomo                              -1-    ESA....
Gli impianti che accedono ai meccanismi di incentivazione previsti dai DecretiInterministeriali del 5 luglio 2012 (V Conto...
Il punto di prelievo e il punto di immissione possono non coincidere, nel caso in cuigli impianti siano alimentati da font...
-   inoltre, per la totalità dell’energia elettrica scambiata con la rete, l’Utente dello     scambio vedrà rimborsati dal...
Ai fini dell’erogazione dello scambio sul posto, il punto di prelievo ed il punto diimmissione coincidono, ad eccezione de...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Esatek lo scambiosulposto rev.0_271112

194 views

Published on

Lo scambio sul posto

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
194
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Esatek lo scambiosulposto rev.0_271112

  1. 1. Dati attinti dal portale GSERev. 0 del 27/11/2012 - Autore: Dott. Francesco Cuomo -1- ESA.TEK. srl – sede legale Piazza Pilastri 18- 80125 NAPOLI Website: www.esateksrl.it e-mail: info@esateksrl.itUff. Registro NA P.IVA/Cod. Fiscale 06012061211 – REA n.789757
  2. 2. Gli impianti che accedono ai meccanismi di incentivazione previsti dai DecretiInterministeriali del 5 luglio 2012 (V Conto Energia) e del 6 luglio 2012 (incentivi perfonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico) non possono accedere al servizio diScambio sul Posto.Cos’èLo scambio sul posto, regolato dalla Delibera ARG/elt 74/08, è:una particolare modalità di valorizzazione dell’energia elettrica.Consente, al Soggetto Responsabile di un impianto, di:realizzare una “specifica forma di autoconsumo” immettendo in rete l’energiaelettrica prodotta, ma non direttamente auto consumata.Detta energia viene poi prelevata:in un momento differente da quello in cui avviene la produzione.Il meccanismo di scambio sul posto consente di ottenere una compensazione tra:- il valore economico associabile all’energia elettrica prodotta e immessa in rete e- il valore economico associabile all’energia elettrica prelevata e consumata in un periodo differente da quello in cui avviene la produzione.Il GSE, come disciplinato dalla Delibera ARG/elt 74/08, ha il ruolo di:- gestire le attività connesse allo scambio sul posto e- erogare il contributo in conto scambio (CS), un contributo che garantisce il rimborso (“ristoro”) di una parte degli oneri sostenuti dall’utente per il prelievo di energia elettrica dalla rete.Il contributo è determinato dal GSE ed è calcolato sulla base:delle informazioni che i gestori di rete e le imprese di vendita sono tenute a inviareperiodicamente al GSE.A chi è rivoltoPossono presentare richiesta (“istanza”) di scambio sul posto i soggetti titolari diuno o più impianti: - alimentati da fonti rinnovabili di potenza fino a 20 kW; - alimentati da fonti rinnovabili di potenza fino a 200 kW (se entrati in esercizio dopo il 31 dicembre 2007); - di cogenerazione ad alto rendimento di potenza fino a 200 kW. -2- ESA.TEK. srl – sede legale Piazza Pilastri 18- 80125 NAPOLI Website: www.esateksrl.it e-mail: info@esateksrl.it Uff. Registro NA P.IVA/Cod. Fiscale 06012061211 – REA n.789757
  3. 3. Il punto di prelievo e il punto di immissione possono non coincidere, nel caso in cuigli impianti siano alimentati da fonti rinnovabili e l’utente dello scambio sia: - un Comune con popolazione fino a 20.000 residenti, - ovvero un soggetto terzo mandatario del medesimo Comune, ferma restando la proprietà degli impianti in capo al Comune; - il Ministero della Difesa, ovvero un soggetto terzo mandatario del medesimo Ministero.Come attivare il servizioI produttori (utenti dello scambio) che intendano aderire al regime di scambio sulposto devono:presentare, entro 60 giorni dalla data di entrata in esercizio dell’impianto,un’apposita richiesta attraverso il portale informatico messo a disposizione dal GSEe quindi stipulare un contratto con il GSE per la regolazione dello scambio.Il contratto, di durata annuale solare, è tacitamente rinnovabile.Compatibilità con incentiviLo scambio sul posto è un meccanismo non compatibile con:il ritiro dedicato dell’energia e con la tariffa omnicomprensiva.Gli impianti che accedono ai meccanismi di incentivazione previsti dai DecretiInterministeriali del 5 luglio 2012 (V Conto Energia) e del 6 luglio 2012 (incentivi perfonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico):non possono accedere al servizio di scambio sul posto.Faq Scambio sul posto(per le Faq in forma integrale concultare il portale GSE)Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?Il servizio di scambio sul posto manifesta appieno i propri vantaggi per l’Utentedello scambio qualora: - su base annua, la valorizzazione dell’energia elettrica immessa in rete compensi totalmente l’onere energia associato ai quantitativi di energia elettrica prelevata dalla rete; -3- ESA.TEK. srl – sede legale Piazza Pilastri 18- 80125 NAPOLI Website: www.esateksrl.it e-mail: info@esateksrl.it Uff. Registro NA P.IVA/Cod. Fiscale 06012061211 – REA n.789757
  4. 4. - inoltre, per la totalità dell’energia elettrica scambiata con la rete, l’Utente dello scambio vedrà rimborsati dal GSE i costi sostenuti per l’utilizzo della rete in termini di: o servizi di trasporto, o dispacciamento e, per i soli utenti titolari di impianti alimentati da fonti rinnovabili, o degli oneri generali di sistema.Per quali impianti è prevista la possibilità di richiedere al GSE l’erogazione delservizio di scambio sul posto?Il servizio di scambio sul posto è erogato al cliente finale, o a un soggettomandatario del medesimo cliente finale, che è titolare o ha la disponibilità di: a) impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza fino a 20 kW; b) impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza fino a 200 kW, se entrati in esercizio dopo il 31 dicembre 2007. Il limite di 200 kW non si applica ad impianti nel caso in cui l’utente dello scambio sia il Ministero della Difesa ovvero un soggetto mandatario del Ministero stesso; c) impianti di cogenerazione ad alto rendimento di potenza fino a 200 kW.L’utente dello scambio deve essere controparte del contratto di acquisto riferitoall’energia elettrica prelevata sul punto di scambio.Tra gli impianti alimentati da fonti rinnovabili rientrano le centrali con produzione dienergia elettrica ibrida qualora, su base annua, la produzione non imputabile allefonti rinnovabili sia inferiore al 5% della produzione totale.Cosa si intende all’art. 2.2 della Delibera ARG/elt n. 74/08 quando si parla dierogazione dello scambio sul posto a un soggetto mandatario del cliente finale?L’articolo 2.2 fa riferimento al caso in cui l’Utente dello scambio non coincide con ilcliente finale.Il caso si verifica quando soggetti terzi (ad es. un produttore o una ESCO) eroghinoservizi energetici a clienti finali in regime di scambio sul posto.In presenza di mandato, il cliente finale rimane titolare del punto di scambio ma siavvale del soggetto mandatario per la stipula della convenzione di scambio sulposto con il GSE.Il punto di prelievo ed il punto di immissione dell’energia elettrica devononecessariamente coincidere? -4- ESA.TEK. srl – sede legale Piazza Pilastri 18- 80125 NAPOLI Website: www.esateksrl.it e-mail: info@esateksrl.it Uff. Registro NA P.IVA/Cod. Fiscale 06012061211 – REA n.789757
  5. 5. Ai fini dell’erogazione dello scambio sul posto, il punto di prelievo ed il punto diimmissione coincidono, ad eccezione del caso in cui gli impianti siano alimentati dafonti rinnovabili e: - L’utente dello scambio sia un comune con popolazione fino a 20.000 residenti; - L’utente dello scambio sia il Ministero della Difesa.Quali sono le tempistiche di erogazione del contributo per lo scambio sul posto?Premesso che tecnicamente il GSE può procedere all’erogazione del contributo inconto scambio (Cs) solo se:a) le imprese di vendita hanno comunicato: - i dati anagrafici e le variazioni mensili dei dati anagrafici; - i dati relativi a onere in prelievo periodico/annuo e quantità fatturate;b) i gestori di rete hanno comunicato: - i dati anagrafici degli impianti collegati alla propria rete e le variazioni mensili; - il dato di misura in prelievo totale mensile; - il dato di misura in immissione orario mensile,il GSE procede a calcolare il contributo in conto scambio:A. di acconto (su potenza dell’impianto)Entro trenta giorni successivi al termine del trimestre in cui è avvenuta la stipuladella convenzione per lo scambio sul posto, eroghi un contributo pari a 50 euro perogni kW di potenza dell’impianto; e che il predetto contributo venga gradualmenteriassorbito con i successivi acconti e conguagli previsti dal GSE.Nel caso in cui l’utente dello scambio sia il Ministero della Difesa, il GSE eroga uncontributo pari a 50 euro per ogni kW di potenza dell’impianto fino ad un massimo di10.000 euro per ogni impianto.Tale importo in acconto sarà gradualmente riassorbito con i successivi acconti econguagli.B. di acconto (su kWh)Il contributo in conto scambio di acconto viene erogato trimestralmente sulla basedei dati di misura dell’energia elettrica in immissione e in prelievo inviati dai gestoridi rete, e sulla base dell’onere in prelievo stimato secondo un prezzo di riferimento.di conguaglioIl contributo in conto scambio di conguaglio viene erogato annualmente sulla basedei dati di misura dell’energia elettrica in immissione e prelievo risultanti ai gestori direte alla fine dell’anno e dell’onere in prelievo relativo all’anno di competenza, inviatodalle imprese di vendita. La liquidazione del contributo avviene quando l’importo che l’USSP deve ricevere hasuperato una soglia minima in Euro. -5- ESA.TEK. srl – sede legale Piazza Pilastri 18- 80125 NAPOLI Website: www.esateksrl.it e-mail: info@esateksrl.it Uff. Registro NA P.IVA/Cod. Fiscale 06012061211 – REA n.789757

×