Presentazione AOLP Linux day

345 views

Published on

Iniziativa basata sul trashware presentata al Linux Day 2012 organizzato dal HCSSLUG presso la facoltà SS. MM. FF. NN dell'Università di Salerno

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
345
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione AOLP Linux day

  1. 1. AOLPC: Quandoriciclare aiuta ladivulgazionedella conoscenzaFrancesco Carotenuto(francesco.carotenuto@gmail.com)
  2. 2. Problema● Richiesta di PC in alcune zone remote dellEtiopia formulata dagli Ingegneri senza Frontiere di Salerno (ISF Salerno)● I PC servono per supportare ○ La didattica per ragazzi dai 7-15 anni ○ Attività di segreteria● I ragazzi studiano linglese● Mandare container di PC è piuttosto problematico ○ costi, problemi con la dogana, possibilità di furti
  3. 3. Soluzioni● Utilizzo del trashware● Utilizzare i missionari stessi come corrieri per portare i PC ○ I missionari fanno viaggi periodici ○ Un missionario può portare un PC proprio● I PC devono essere dei laptop ○ Passano più facilmente alla dogana e non comportano particolari aggravi dei costi di viaggio
  4. 4. Trashware● Riutilizzo di computer funzionanti dismessi da parte di privati ed enti● Il materiale recuperato viene donato ad enti di benificenza che non possono sostenere i costi dellinformatizzazione● Sui PC recuperati viene installato software libero
  5. 5. Attività tipiche del Trashware● Consegna del PC ai volontari● Visione dello stato della macchina ○ Vedere se la macchina si accende :-)● Riparazioni di parti danneggiate● Installazione del software appropriato alla nuova destinazione duso della macchina● Consegna della macchina agli enti
  6. 6. Problematiche nel recupero deilaptop● A differenza dei Desktop i laptop sono più complicati da riparare ○ Schede madri, schede video, monitor difficilmente sostituibili● Smaltimento della batteria esausta● Avere più portatili dello stesso tipo anche se danneggiati posso facilitare la riparazione
  7. 7. Vantaggi del trashware● Diminuzione dei rifiuti RAEE● Aumento del grado di alfabetizzazione informatizzazione (Digital Divide) ○ Aumento del grado di scolarizzazione e quindi della qualità della vita della comunità
  8. 8. In base a tutto ciò...● Nasce liniziativa AOLP (An Old Laptop Per Children)● Si occupa di ○ Gestire tutte le attività e le problematiche del trashware ○ Mantenere i contatti con gli enti che fanno richiesta di laptop ○ Promozione delle tecniche di trashware ○ Approntare soluzioni informatiche a costo 0 che possano aiutare a diminuire il Digital Divide
  9. 9. Chi collabora● Ingegneri senza Frontiere di Salerno ○ proponenti, propaganda● Docenti, ricercatori e studenti della facoltà di Informatica e di Ingegneria Civile ed Ambientale di UniSa ○ contatti con i missionari, raccolta, catalogazione e recupero portatili● I responsabili del cammino neocatecuminale in Etiopia ○ distribuzione dei portatili alle missioni
  10. 10. Chi abbiamo aiutato● Missione di Kofale di Padre Angelo Antonini● Missione di Dubbo delle suore cabriniane retta da Suor Maria Regina Canale
  11. 11. Chi potremmo aiutare● Altri enti che si adoperano per la salvaguardia dellinfanzia● Scuole che non hanno la possibilità di avere laboratori di informatica● Altri gruppi che si occupano di trashware ○ Supporto e consulenza tecnica ○ Scambio di materiale informatico non ancora usato
  12. 12. Un bilancio di AOLPC● Sono stati donati 4 notebook nel giro di 1 anno● Il software selezionato ha aiutato ad utilizzare meglio i PC già presenti nelle varie missioni
  13. 13. Caratteristiche dei software usati daAOLPC● I software che utilizza AOLPC devono essere: ○ Supporto alla didattica tradizionale e alle attività di segreteria ○ Usabili da bambini o da chi ha scarse conoscenze informatiche ○ Freeware e Open Source ○ In grado di essere eseguito su laptop poco potenti ○ Adattabile alle esigenze più disparate
  14. 14. QIMO● Una distribuzione Linux dedicata alla didattica dei bambini basata su Xubuntu● Richiede poche risorse ○ Gira su sistemi P3 con almeno 256 MB di RAM● Presenta numerosi programmi educativi ○ GCompris, Childs play,ecc.● Interfaccia grafica adatta per i bambini
  15. 15. GCompris● Una raccolta di attivita per ragazzi dai 2 ai 10 anni.● Le attività da svolgere sono relative ad alcuni campi tematici: ○ Scoprire il computer: lutilizzo della tastiera, del mouse, ecc ○ Matematica: imparare a contare, memorizzare le tabelline, ecc ○ Scienze: il ciclo dellacqua, ecc ○ Geografia: localizzare i vari luoghi su una mappa ○ Giochi: Scacchi, giochi di memoria, ecc ○ Lettura: allenamento alla lettura veloce● E disponibile per Linux e Windows● Multilinguaggio
  16. 16. GCompris● Presente nei repository delle distro più importanti● Sorgenti in C rilasciati sotto GPL ○ Esiste anche un wrapper in Python● Interfaccia progettata per essere usata facilmente da un bambino ○ Colori vivaci, icone grandi, messaggi sonori● Estendibile mediante plugin
  17. 17. GCompris e la scuola● Può essere usato come supporto didattico● Linsegnante può costruire un insieme di attività da far svolgere ai ragazzi● Valutare i loro progressi nel superamento delle attività
  18. 18. Wikipedia Offline● Una selezione di contenuti di Wikipedia EN● Realizzata da SOS Childrens Villages● Occupa circa 4Gb ○ Facilmente copiabile in un DVD● Organizzata come un enclopedia dei ragazzi
  19. 19. Wikipedia Offline e il suo impatto● Ha migliorato notevolmente i supporti didattici a disposizione dei ragazzi della Missione di Kofale ○ Prima del suo arrivo cera solo un libro di testo di poche pagine
  20. 20. Come posso aiutare AOLPC?● Aiutarci nelle attività di recupero e ripristino del PC● Donare un laptop ○ Se funzionante almeno un PII con 64 Mb di RAM ○ Se non funzionante almeno un PIV con 256Mb di RAM● Divulgare la nostra iniziativa ○ Presso soggetti privati e pubblici per il reperimento di laptop ○ Presso enti caritatevoli per avere nuove aree di intervento● Collaborare ad un nostro progetto
  21. 21. A chi sono rivolti i progetti?● Tutti possono collaborare ai progetti ○ Anche chi non ha alcuna conoscenza informatica● Un attività continuativa e coordinata su uno dei progetti può valere come periodo di tirocinio e tesi svolto presso lISIS LAb
  22. 22. Quali sono i progetti?● I progetti riguardano le realizzazione di una delle seguenti idee: ○ Sapientino "Equo Solidale" ○ Porting di GCompris sul web ○ Libri didattici Open Source● Ma siamo aperti ad altre proposte purchè aderenti ai principi di AOLPC
  23. 23. Sapientino "Equo Solidale"● Alcuni laptop non garantiscono una adeguata esperienza duso● Utilizzarli per realizzare dei dispositivi che propongono attività didattiche per bambini in età prescolare (3-6 anni)
  24. 24. Problematiche da affrontare● Trovare una distribuzione Linux che: ○ Richieda poche risorse hw ○ Si avvii in un tempo ragionevolmente breve ○ Possegga un ambiente desktop seppur minimale ○ Riesca ad eseguire unistanza di GCompris● Evitare che lHW costituisca problemi per il bambino ○ Evitare scosse, parti staccabili, ecc● Migliorare la robustezza del laptop ○ Cercare di creare un involucro il più possibile atossico, economico ed ecologico.
  25. 25. Cè qualche idea su qualche distrousare?● Una vecchia Debian o Slackware ○ Non abbiamo bisogno di aggiornamenti dato che la macchina sarà sempre offline ○ Non cè la necessita di visualizzare contenuti realizzati secondo gli standard più recenti● Utilizzare una distro lightweight ○ KolibriOS ○ Tiny Core Linux
  26. 26. A parte "smanettare" con Linux cosaposso fare per questo progetto?● Potrebbe essere utile costruire un ambiente simile a GCompris che si accontenti di poche risorse ○ Sarà rilasciato con stessa licenza di GCompris ○ Utilizzo di vecchie versioni di linguaggi di programmazione e toolkit grafici● Realizzare contenuti didattici nei formati usati nel Web 1.0 (HTML 3/4, CSS 1/2, ecc) ○ Giochini ○ Libri
  27. 27. Perchè trasformare GCompris in unaWebApp?● Consentire a tutti di poter utilizzare tutte le attività presenti in GCompris ○ La versione Windows offre meno attività della equivalente Linux● Consentire di poter utilizzare GCompris anche su tablet e smartphone● Poterlo espanderlo con nuove funzionalità ○ Consentire al docente di poter creare facilmente unattivita ○ Collaborative learning mirato per i bambini
  28. 28. E un bene che pensate anche almobile, però teniamo conto che...● Non tutti i dispositivi mobile hanno caratteristiche software ed hardware simili ○ Android vs iOS ○ Dimensioni e risoluzione dello schermo differenti ○ Processori 1, 2, 4 core ○ Connettività (WI-FI, WI FI+3G, ecc)
  29. 29. Come ce ne usciamo?● Un idea è quella di utilizzare le tecnologie web più moderne come ad esempio HTML 5● Utilizzare framework come jQuery, GWT, PhoneGap, ecc ○ Problema delle licenze● Oppure valutare una combinazione di HTML, JS e CSS
  30. 30. E quindi che si dovrebbe fare?● Studiare le tecnologie e architetture candidate per esser usate per il porting● Riprodurre ogni funzionalità presente in GCompris utilizzando le tecnologie individuate● Implementare le funzionalità non previste in GCompris
  31. 31. Libri di testo Open Source● Ragioni per usare un libro open source ○ Caro libro ○ Diffusione degli eBook Reader● Esempi di libri open source ○ Matematicamente.it● Problematiche ○ Coordinamento nella stesura dei testi ○ I testi devono mantenere dei riferimenti autorevoli
  32. 32. GRAZIE PERLATTENZIONE

×