Dal fordismo alla comunicazione con il cuore

444 views

Published on

L'evoluzione del marketing ma soprattutto della comunicazione

Published in: Marketing
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
444
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Dal fordismo alla comunicazione con il cuore

  1. 1. l’evoluzione del Marketing dal Fordismo alla comunicazione col cuore
  2. 2. In principio era il fordismo: il marketing facilitava l’assorbimento da parte del mercato di crescenti volumi di prodotto standardizzato - era incentrato sul prodotto
  3. 3. ai suoi albori (anni ’50) il Marketing si limitava a questo
  4. 4. del resto non serviva altro fino agli anni 70 (crisi petrolifera)
  5. 5. improvvisamente non bastava più il taglio “tattico” metodo usato per conseguire obiettivi
  6. 6. si fa largo l’idea di Strategia un piano di azione di lungo termine e si fa largo l’esigenza di segmentare il mercato
  7. 7. il futuro del marketing è orizzontale la forza del passaparola
  8. 8. improvvisamente i consumatori non solo non subiscono l’incantesimo del marchio ma sono anche esperti - primi anni del 2000
  9. 9. Nascono le Community attorno a una grande varietà di temi
  10. 10. il marketing 2.0 cerca di soddisfare le esigenze del “presumer”
  11. 11. Recessione, cambiamenti climatici, aumento del potere del consumatore cambiamento radicale
  12. 12. dalla logica verticale del marketing degli ultimi 60 anni, si dovrebbe passare a un nuovo sistema di fiducia che configura un approccio orizzontale
  13. 13. “L’immaginazione è più importante della conoscenza”
  14. 14. l’innovazione porta a nuove forme di collaborazione imprenditoriale…
  15. 15. “La collaborazione interimprenditoriale su valori condivisi accelera l'adozione di innovazioni dirompenti. Con la creatività collettiva ("co-creare"), la ridefinizione dei modi di comunicare e la sperimentazione dell'imprenditorialità, si affaccia all'orizzonte della ripresa economica nel segno della sostenibilità la triade formata dal capitale dell'immaginazione, dal capitale relazionale e dal capitale imprenditoriale.” -Piero Formica, il Sole 24 ore
  16. 16. il marketing 3.0 non si limita ai consumi, vuole produrre una nuova società “i valori vi faranno bene” - Kotler
  17. 17. c’è un nuovo modo di fare orientato ai valori Le aziende realizzano di avere una responsabilità sociale
  18. 18. il consumATTORE si evolve: si amplia il suo spettro di bisogni finalmente si parla di valori, sentimenti ed emozioni
  19. 19. se le aziende sapessero raccontare STORIE migliori sulle questioni importanti, ne trarrebbero giovamento tutti Seth Godin
  20. 20. Benvenuti nell’open source Nasce la co-creazione l’esperienza di un prodotto è il risultato dell’accumulo delle esperienze. L’azienda crea una piattaforma, lascia che le persone la personalizzino e poi chiede feedback
  21. 21. le aziende capiscono che hanno bisogno di parlare alle persone a livello “umano”. Occorre un DNA di autenticità
  22. 22. “Possedere valori culturali in quanto azienda, significa ispirare i propri dipendenti a introdurre cambiamenti culturali nella propria e nell’altrui vita”. - Kotler
  23. 23. La rete ha l’indubbio merito di aver stimolato le persone a mettere in campo creatività e voglia di innovazione
  24. 24. L’innovazione e l’evoluzione sociale si traducono in una comunicazione più significativa e consapevole
  25. 25. De-crescere si può. Si deve: aumenta la consapevolezza frutto della maggiore informazione alle aziende è data la possibilità di migliorare le cose con un approccio più sociale e spirituale
  26. 26. Volkswagen lancia la Fun Theory: ! il fare le cose divertendosi aiuta a cambiare in meglio l’atteggiamento delle persone e quindi la nostra qualità di vita
  27. 27. Campagna di sensibilizzazione alla pulizia degli spazi verdi
  28. 28. Tra l’altro in questo caso ci si occupa anche di un tema “green” e torniamo alla sostenibilità
  29. 29. Ma ci si può anche “banalmente” occupare del benessere delle persone…
  30. 30. il marketing 3.0 da ragioni di speranza e impatta sulle persone a livello più elevato le imprese si differenziano in base ai Valori
  31. 31. L’era della società creativa e del marketing spirituale Le persone creative si sforzano costantemente di migliorare se stesse e il mondo. La creatività di esprime in forma di umanità, moralità e spiritualità
  32. 32. una marca è essenzialmente una relazione della quale imparare ad avere cura e rispetto

×