Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Didattica Sociocostruttivista

17,197 views

Published on

Published in: Education
  • Dating direct: ❤❤❤ http://bit.ly/2ZDZFYj ❤❤❤
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Dating for everyone is here: ❶❶❶ http://bit.ly/2ZDZFYj ❶❶❶
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here

Didattica Sociocostruttivista

  1. 1. DIDATTICA SOCIO-COSTRUTTIVISTA Materiale protetto da diritti d’autore
  2. 2. Come si impara? Materiale protetto da diritti d’autore
  3. 3. Qualche principio-base… Materiale protetto da diritti d’autore
  4. 4. Si impara ‘in azione-in situazione’ Apprendo quando ‘sono immerso/a’ in una SITUAZIONE o CONTESTO che mi sollecita a mettere in gioco ciò che so per farvi fronte: è una situazione che HA SIGNIFICATO per me; è una situazione COMPLESSA, che devo ‘mettere a fuoco’ in autonomia; è una situazione che presenta SFIDE (ostacoli che sento di poter superare). Materiale protetto da diritti d’autore
  5. 5. L’apprendimento è un processo costruttivo Imparo quando intervengo ATTIVAMENTE SU ciò che so (conoscenze, rappresentazioni di fenomeni, modi di pensare, di ragionare…) per ‘dominare’ la realtà. (Per riuscire a com-prendere il mondo reale e/o rappresentato simbolicamente -ad es. dalle discipline scientifiche- e a ‘muovermi’ in esso, devo costruirmi nuovi strumenti cognitivi) Materiale protetto da diritti d’autore
  6. 6. L’apprendimento avviene nell’interazione con gli altri Le conoscenza è CO-COSTRUITA nello scambio continuo con la comunità di apprendimento (coloro che condividono i medesimi problemi conoscitivi). Il LINGUAGGIO ed il CONFRONTO DIALOGICO sono fondamentali strumenti per mettere costruire significati condivisi. Materiale protetto da diritti d’autore
  7. 7. L’apprendimento avviene nell’interazione con gli artefatti culturali Le discipline scientifiche, i linguaggi, gli oggetti e gli strumenti, le pratiche sociali veicolano significati e visioni del mondo e della realtà. L’INTERAZIONE con essi stimola a rivedere e a ri- costruire continuamente il proprio patrimonio di significati. Materiale protetto da diritti d’autore
  8. 8. Come si insegna? Materiale protetto da diritti d’autore
  9. 9. Qualche implicazione… Materiale protetto da diritti d’autore
  10. 10. La scuola dovrebbe assomigliare ad un laboratorio… …con spazi e tempi flessibili, diversificati, adatti a far svolgere esperienze di apprendimento attive, che abbiano senso per gli allievi, che lascino loro una certa libertà di movimento (fisico e mentale). Materiale protetto da diritti d’autore
  11. 11. Insegnante e alunni fanno parte della stessa comunità di apprendimento, seppur con ruoli diversi. L’insegnante: ha un ruolo di regia e di mediazione: predispone l’ambiente di apprendimento, facilita l’apprendimento dei singoli e dei gruppi, offre feed-back, favorisce scambi costruttivi. Materiale protetto da diritti d’autore
  12. 12. Insegnante e alunni fanno parte della stessa comunità di apprendimento, seppur con ruoli diversi. Gli alunni: hanno la responsabilità del loro lavoro e del loro apprendimento, individualmente e in gruppo. E’ richiesto un atteggiamento attivo e la disponibilità a ‘mettersi in gioco’ . Materiale protetto da diritti d’autore
  13. 13. I principi che regolano la vita della classe scaturiscono dal senso condiviso dello ‘stare insieme a scuola per imparare’. Le regole sono funzionali alla costruzione di una ‘comunità di apprendimento’ , nella quale siano resi possibili il lavoro e la partecipazione di tutti e di ciascuno. Materiale protetto da diritti d’autore
  14. 14. Si privilegiano compiti attivi, significativi, che richiedono di riflettere e di operare scelte. Sono compiti che toccano l’esperienza e/o le conoscenze degli alunni e che richiedono loro di ‘metter mano’ a ciò che sanno. Le attività didattiche più ‘trasmissive’ ed esercitative’ sono funzionali alle azioni cognitive che rendono possibili.Materiale protetto da diritti d’autore
  15. 15. L’ambiente di apprendimento deve essere ricco di risorse, vario, flessibile. Gli alunni devono poter sperimentare strumenti diversi (documenti, software, dispositivi…), vari linguaggi, avvalersi di un repertorio di risorse materiali ed ‘umane’ (insegnante, esperti, testimoni privilegiati di fatti ed eventi…). Materiale protetto da diritti d’autore
  16. 16. La comunicazione assume il carattere di dialogo. La comunicazione insegnante- alunni ed alunno-alunno è reciproca: prevede uno scambio intorno ai problemi che nasce a partire dall’ascolto dell’altro e dalla certezza di essere ascoltati, dallo sforzo di capire e di farsi capire. Materiale protetto da diritti d’autore
  17. 17. Il clima d’aula è collaborativo. E’ valorizzata la presa in carico collettiva di problemi, la condivisione di responsabilità, il rispetto e la valorizzazione degli apporti e delle risorse di tutti. Materiale protetto da diritti d’autore
  18. 18. L’organizzazione della classe prevede momenti di lavoro individuale e di gruppo. Il lavoro individuale ha un significato strategico per far consolidare apprendimenti; il lavoro di gruppo favorisce lo scambio critico, la condivisione di risorse, la costruzione di soluzioni comuni per affrontare problemi complessi, l’apprendere a ‘lavorare con’ gli altri.Materiale protetto da diritti d’autore

×