La nuova programmazione europea 2014-2020       e il ruolo delle comunità locali          Martedì 20 novembre 2012 ore 14:...
Periodo 1994-1999                      Nel 1995 nasce VeGAL                      Area 5b – 13 I.C.                      PA...
3 priorità        5 obiettivi         7 iniziative faro     11 temi prioritari                 6 priorità              18 ...
L’Asse 4: avanzamento                                   i GAL:                                                        4   ...
In Venetooperano oggi 14 GALtra cui, dal 1995, VeGAL
Risultati “Leader” di VeGALNella 1°fase (Leader II, dal 1994 al ‘99) VeGAL reali zza 124 progetti.Nella seconda fase (Lead...
55 progetti in corso nel PSLMis. 323/A-1:    1 progetto (studio dell’area e censimento dei beni di pregio)Mis. 313/1:     ...
e                                                                                                                         ...
In Veneto 8 PIA-Rurali(nel Veneto Orientale: S.Donà di Piave)
L’Asse 4: avanzamento                           i GAC:  In UE selezionati 303 GAC.  In Italia selezionati 38 GAC (di  cui ...
VeGAC: Compartimento marittimo di Venezia
In Veneto12 DICETra i quali il n°6del Veneto Orientale
In Veneto10 Consorzi di BonificaTra cui il n°10Veneto Orientale
LR n. 18 del 27.4.2012“Disciplina esercizioassociato di funzioni eservizi comunali”Individua 4 areegeografiche omogeneeIl ...
In Veneto 24 IPA(DGR n. 1034 del 5.6.2012)
IPA: infrastratture
La rete: i 45 Soci di VeGAL•   Comuni: Annone Veneto, Caorle, Cavallino Treporti, Ceggia, Cinto    Caomaggiore, Concordia ...
Gli scopi del seminario di oggi
Riflessioni• Trovare la nostra “strategia di specializzazione intelligente”: un  approccio allo sviluppo basato non tanto ...
ProcessoRegole definite all’inizio (2013/2014), non in corsa/dopo/alla fine    Procedure “trasparenti”, non procedure “pub...
Recupero antica cartiera                                                             Guida turistica  Leader+, azione 3   ...
TemiFuturi scenari:• La vision: come ospitare il turismo futuro• Due linee guida: elemento identitario (l’acqua) e qualità...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione pegoraro 20.11.2012

757 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
757
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione pegoraro 20.11.2012

  1. 1. La nuova programmazione europea 2014-2020 e il ruolo delle comunità locali Martedì 20 novembre 2012 ore 14:30 Portogruaro Campus, Via Seminario 34/A, Portogruaro Ing. Giancarlo Pegoraro – Direttore VeGAL
  2. 2. Periodo 1994-1999 Nel 1995 nasce VeGAL Area 5b – 13 I.C. PAL: 124 progetti di animazione Periodo 2000-2006 Periodo 2000-2006 Agenda 2000 – 4 I.C. Equal PSL: 43 progetti Formaz. tur. tecnol. Tematismo: l’acqua Partenariato geogr. Periodo 2007-2013 Periodo 2007-2013 FEASR - PSR FEP PSL: 55 progetti Area costiera Tematismo: itinerari Temi: costa/pesca CLLD, ITI, FESR, FSE,Futuri scenari FEASR, FEAMP, strategie diStati generali specializzazioneProgetto strategico intelligente, obiettivi tematici, azioni faro, …
  3. 3. 3 priorità 5 obiettivi 7 iniziative faro 11 temi prioritari 6 priorità 18 aspetti tematici FEASR FEASR Spesa in R&S al L’UE Promuovere Stimolare innovazione e base Crescita 3% del PIL Innovazione trasferimento conoscenza aree rurali dell’innovazioneintelligente Istruz.: riduz.abb. Società conoscenza ed Rinsaldare ricerca e innovazione Agenda Digitale innovazione nel scol.; aumento Europea digitale settore agricolo Apprendimento continuo e formaz prof. popolaz istruz. III^ e forestale Ristrutturaz aziendale Cambiam. Competitività e Ricambio generazionale clima reddidività Un UE efficiente aziende Filiera agroalimentare per le risorse Energie rinn. Filiera agroalim Gestione rischi aziendali PA efficiente Crescita Riduzione CO2 Politica Ambiente e gestionesostenibile Biodiversità industriale rischi Mob. sosten. Risorse idriche e suolo integrata per Valorizzare l’era globalizzata Competitività ecosistemi Uso efficiente acqua ed energia PMI Riduz. CO2 Energie rinnovabile Gioventù in Riduzione CH4 e NO movimento Promuovere sequestro carbonio Istruz e Piattaforma formaz. 75% occ. 20-64 Inclusione Crescita Riduzione povertà contro la Diversificazione e occupazione Lotta alla sociale, inclusiva per 20 mil povertà povertà riduzione ICT nelle aree rurali persone Agenda nuove povertà e competenze e Occupaz e sviluppo Sviluppo locale nelle zone rurali posti lavoro nuove economico competenze aree rurali
  4. 4. L’Asse 4: avanzamento i GAL: 4 Le “disposizioni comuni” 1 5 2014/20 prevedono di 3 16 rispondere alle esigenze di 14 sviluppo locale tramite 13 5 iniziative partecipative 7 (9) basate sull’approccio Leader 7 tramite i GAL 6 5 8 5 3 13 25 In UE selezionati 2.281 GAL 8 13 In Italia selezionati 192 GAL 14 17www.reterurale.it/leader
  5. 5. In Venetooperano oggi 14 GALtra cui, dal 1995, VeGAL
  6. 6. Risultati “Leader” di VeGALNella 1°fase (Leader II, dal 1994 al ‘99) VeGAL reali zza 124 progetti.Nella seconda fase (Leader +, dal 2000 al 2006): 45 progetti.Ora stiamo operando nel nuovo PSR 2007/13: circa 6 milioni di euro. 55 progetti in corsoComplessivamente con queste tre fasi Leader sul territorio svilupperemo 26.711.912,24 euro di investimenti.
  7. 7. 55 progetti in corso nel PSLMis. 323/A-1: 1 progetto (studio dell’area e censimento dei beni di pregio)Mis. 313/1: 3 itinerari GiraLagune, GiraLemene e GiraTagliamentoMis. 311/1: 3 progetti di fattorie didatticheMis. 311/2: 10 progetti di agriturismoMis. 323/A-2: 7 progetti di recupero di manufatti di pregioMis. 323/A-3: 4 progetti di recupero piccoli manufatti della vita collettivaMis. 323/A-4: 6 progetti per la valorizzazione di spazi espositiviMis. 227/1: 4 progetti per la valorizzazione boschivaMis. 313/4: 4 progetti per l’informazione turisticaMis. 133: 3 progetti per l’informazione agroalimentareMis. 421: 5 progetti infrastrutture ed 1 di informazione (PiaveLivenza)Mis. 421: 3 prog. d’informazione e 1 infrastruttura (Paesaggi Italiani) + 2 bandi attualmente aperti per selezionare altri progetti (313/2-4) + 3 bandi da aprire (311/2, 323/A-2-3)
  8. 8. e UdinLEGENDA ne ezio a dirCONFINE COMUNALE A2 rovi 8 GRUARO FerCENTRO STORICO DI NOTEVOLE INTERESSE TEGLIO VENETOCENTRO STORICO DI MEDIO INTERESSE PRAMAGGIORE CINTOTERRITORIO URBANIZZATO CAOMAGGIORE Autostrada A4RETE IDROGRAFICARETE AUTOSTRADALE FOSSALTA DIRETE FERROVIARIA ANNONE PORTOGRUARO VENETOPERCORSI PRINCIPALI A4 a adPERCORSI DI COLLEGAMENTO IN PROGETTO to str Au CONCORDIA SAGITTARIA PORTOGRUARO 4 aA tr ad tos Au SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO SANTO STINO DI LIVENZA ste rie -T zia NOVENTA ne Ve DI PIAVE ia ov CEGGIA TORRE rr Fe DI MOSTO FOSSALTA DI PIAVE SAN DONA DI PIAVE e Triest zia - Vene ovia Ferr ERACLEA CAORLE MEOLO MUSILE DI PIAVE QUARTO DALTINO JESOLO CAVALLINO TREPORTI LITORANEA VENETA GIRA LEMENE GIRA TAGLIAMENTO
  9. 9. In Veneto 8 PIA-Rurali(nel Veneto Orientale: S.Donà di Piave)
  10. 10. L’Asse 4: avanzamento i GAC: In UE selezionati 303 GAC. In Italia selezionati 38 GAC (di cui 2 veneti). VeGAL è capofila di VeGAC (area: Venezia, Cavallino T., Jesolo, Eraclea, Caorle e S.Michele T.) I GAC si occupano dello sviluppo sostenibile delle zone costiere dipendenti dalla pesca Finanziati dal Fondo Europeo per la Pesca (FEP)www.reterurale.it/leader
  11. 11. VeGAC: Compartimento marittimo di Venezia
  12. 12. In Veneto12 DICETra i quali il n°6del Veneto Orientale
  13. 13. In Veneto10 Consorzi di BonificaTra cui il n°10Veneto Orientale
  14. 14. LR n. 18 del 27.4.2012“Disciplina esercizioassociato di funzioni eservizi comunali”Individua 4 areegeografiche omogeneeIl Veneto Orientale rientranell’area del “Venetocentrale” (tranne S.Donàe Portogruaro: ”Aree adelevata urbanizzazione”)
  15. 15. In Veneto 24 IPA(DGR n. 1034 del 5.6.2012)
  16. 16. IPA: infrastratture
  17. 17. La rete: i 45 Soci di VeGAL• Comuni: Annone Veneto, Caorle, Cavallino Treporti, Ceggia, Cinto Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Eraclea, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Jesolo, Meolo, Musile di Piave, Noventa di Piave, Portogruaro, Pramaggiore, Quarto d’Altino, S.Donà di Piave, S.Michele al Tagliamento, S.Stino di Livenza, Teglio Veneto, Torre di Mosto;• Associazioni di categoria ed Enti Privati: ANCE Venezia, CIA Venezia, CNA Venezia, Coldiretti Venezia, Confcommercio Venezia, Confcooperative Venezia, Consorzio Insieme, Copagri Venezia, Confagricoltura Venezia;• Enti Pubblici e società pubblico/private: Provincia di Venezia, ASVO, ATVO, ASI, Aussl n.10 Veneto Orientale, Magistrato alle Acque di Venezia, Consorzio di Bonifica Veneto Orientale, Interporto di Portogruaro, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle tre Venezie;• Enti di ricerca e formazione: Università di Padova – Facoltà di Agraria, Polins, Consorzio Universitario di Ricerca Applicata, Rete Interdistrettuale Scuole Veneto Orientale, Fondazione Collegio Marconi, Fondazione Musicale Santa Cecilia, Fondazione Portogruaro Campus. GAL, GAC, IPA, Conferenza Sindaci, Coord. Costa, … 17
  18. 18. Gli scopi del seminario di oggi
  19. 19. Riflessioni• Trovare la nostra “strategia di specializzazione intelligente”: un approccio allo sviluppo basato non tanto su una ripetizione meccanica di un’unica formula per ogni territorio, ma sulla ricerca creativa dei propri fattori di vantaggio competitivo, tanto espressi, quanto potenziali, per dar vita ad un mix unico e ben centrato sul genius loci• Rapporto “Giavazzi”• Stati generali Cultura 2012: passare dai finanziamenti per la conservazione del patrimonio e il turismo (impostazione statica, obsoleta) alla produzione culturale, imprenditorialità creativa e partecipazione dei cittadini• Decidere sulla base della valutazione dei risultati 94-99, 00-06 e stime 07-13• Aree omogenee e stabili• Semplificazione: risposte a progetti integrati e tempi più brevi
  20. 20. ProcessoRegole definite all’inizio (2013/2014), non in corsa/dopo/alla fine Procedure “trasparenti”, non procedure “pubbliche”1 interlocutore in Regione1 territorio sub-regionale Non troppi territori sub-regionali in Regione No a criteri del tipo: 2 x Provincia, max 150.000 abitanti, ecc.1 agenzia di Piano1 Piano contenente “progetti integrati” e “progetti pilota”Interventi con misure standard applicati con bandi regionali Progetto FERS/FSE pilota integrato territorio FEASR Progetto integrato FEP
  21. 21. Recupero antica cartiera Guida turistica Leader+, azione 3 20.500 copie (ita/ingl/ted/slo) 2007/13: Misura 323/A-4 Interreg Italia-Slovenia Agriturismo Segnaletica turisticaCoop.agr. Bibione Toniatti 457 cartelli di segnaleticaAzienda agr. Bivi 2007/13: Leader II, LR 16/93 Misura 323/A-4Rinnovo punti vendita eproduzione ed esterniLeader+, azione 6 Lison Pramaggiore 230 cartelli Strada Vini LR 17/00, Provincia Sistemi social 2007/13: 421 (313/4) Pacchetti turistici 2007/13: 421 (313/3) Tagliamento Lungomare 22 km di percorsi ciclopedonali 800 m a Bibione Leader+, azione 8 Leader+, azione 8 2007/13: Misura 313/1 Forestazione 10 nuovi ettari di bosco Comune S.M. al Tagliamento SIC-ZPS Foce Tagliamento Navigazione Percorsi, duna, flora originaria Didattica e agriturismo Leader+, azione 5 Leader+, azione 1 Faro 2007/13: 421 Giardino mediterraneo Ita-Slo 2007/13 – Sigma2
  22. 22. TemiFuturi scenari:• La vision: come ospitare il turismo futuro• Due linee guida: elemento identitario (l’acqua) e qualità della progettazione• Sei temi: lagune e siti natura 2000; paesaggio e identità; centri e aree urbane; impresa e produzione; architettura tra nuovo e passato; nuova ruralità; itinerari.Progetto strategico:• Tre priorità: difesa idrogeologica; banda larga; itinerari.Stati generali:• Soluzioni per le PMI• PA efficiente / “test PMI” / Inclusione sociale Il territorio: un mix di costa, pesca, aree urbane e rurali

×