3 impegno politico 20 gennaio iannantuono

337 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
337
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
78
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

3 impegno politico 20 gennaio iannantuono

  1. 1. TECNICO DELLA PIANIFICAZIONE PER L’ENERGIA SOSTENIBILE NEI COMUNI Impegno politico, coinvolgimento degli stakeholders e adattamento delle strutture amministrative Dott. Giovanni Iannantuono
  2. 2. Impegno politico <ul><li>È fondamentale che il sostegno e l’autonomia necessaria siano accordati dal più alto livello politico. </li></ul><ul><li>Approvazione del Consiglio Comunale </li></ul><ul><li>Persone con poteri decisionali presso le Autorità locali </li></ul><ul><li>Risorse Umane </li></ul><ul><li>Risorse Finanziarie </li></ul>
  3. 3. Impegno politico <ul><li>Persone con poteri decisionali presso le Autorità locali possono contribuire a: </li></ul><ul><li>Integrare la visione del PAES con altri progetti e iniziative; </li></ul><ul><li>assicurare l’impegno costante a favore di attuazione e monitoraggio, per tutta la durata del PAES; </li></ul><ul><li>incoraggiare la partecipazione dei cittadini e il coinvolgimento degli stakeholder; </li></ul><ul><li>assicurare il controllo del PAES da parte di autorità locali e residenti; </li></ul><ul><li>stabilire contatti con gli altri firmatari del Patto dei Sindaci per condividere esperienze e buone pratiche, creare sinergie e incoraggiare il loro coinvolgimento nel Patto dei Sindaci. </li></ul>
  4. 4. Impegno politico <ul><li>Perché i sindaci aderiscono al patto? </li></ul><ul><li>Cogliere le motivazioni dello specifico comune e rafforzarle per ottenere il consenso desiderato </li></ul>
  5. 5. Alcuni suggerimenti <ul><li>fornite al sindaco e ai leader politici principali delle note informative sui vantaggi e le risorse necessarie per il PAES. Fate in modo che i documenti presentati alle autorità politiche siano brevi, esaustivi e comprensibili; </li></ul><ul><li>informate i principali gruppi politici; </li></ul><ul><li>informate e coinvolgete il pubblico in generale/ i cittadini e gli altri stakeholder; </li></ul><ul><li>utilizzate come riferimento tutte le altre decisioni prese dal consiglio comunale in questo ambito (strategie e progetti correlati, Agenda 21 locale, ecc.); </li></ul><ul><li>approfittate di tutte le opportunità di divulgazione, ad esempio dell’interesse dei media per le problematiche del cambiamento climatico; </li></ul><ul><li>fornite informazioni chiare su cause ed effetti del cambiamento climatico, descrivendo inoltre soluzioni pratiche ed efficaci; </li></ul><ul><li>sottolineate i vantaggi non connessi al cambiamento climatico (società, economia, occupazione, qualità dell’aria...). Comunicate il messaggio in modo semplice e chiaro, adattandolo ai destinatari; </li></ul><ul><li>concentratevi sulle misure per le quali è possibile ottenere il consenso delle parti interessate. </li></ul>
  6. 6. Adattamento delle strutture amministrative <ul><li>L’ideazione e l’attuazione di una politica per l’energia sostenibile è un processo lungo e difficile; </li></ul><ul><li>Si può intraprendere e realizzare solo con la collaborazione ed il coordinamento di diversi dipartimenti dell’amministrazione locale es: </li></ul><ul><ul><li>Pianificazione territoriale; </li></ul></ul><ul><ul><li>Economia; </li></ul></ul><ul><ul><li>Affari sociali; </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione edifici ed infrastrutture; </li></ul></ul><ul><ul><li>Mobilità e trasporti; </li></ul></ul><ul><ul><li>Budget e finanziamento </li></ul></ul><ul><ul><li>Appalti </li></ul></ul><ul><ul><li>Ecc. </li></ul></ul>
  7. 7. Adattamento delle strutture amministrative <ul><li>Però… </li></ul><ul><li>Da una parte, i diversi dipartimenti non devono percepire il PAES come cosa a se, estranea al dipartimento ma il parametro energetico deve entrare a far parte della loro vita quotidiana; </li></ul><ul><li>Dall’altra, la mancanza di coordinamento fra le diverse politiche, dipartimenti dell’autorità locale, organizzazioni esterne, eccetera genererà forti carenze nella pianificazione energetica. </li></ul><ul><li>È pertanto necessaria una riorganizzazione delle strutture amministrative con una chiara definizione di ruoli e compiti specifici. </li></ul>
  8. 8. Adattamento delle strutture amministrative <ul><li>Come modificare le strutture amministrative esistenti dipende innanzitutto dalla organizzazione dell’Ente Locale. </li></ul><ul><li>Comunque lo stanziamento di RISORSE UMANE SUFFICIENTI è una caratteristica peculiare del PAES e fa parte anche degli impegni presi firmando il Patto dei Sindaci. </li></ul><ul><li>Le due funzioni importanti da tener presente sono: </li></ul><ul><li>quella politica </li></ul><ul><li>quella tecnica. </li></ul>
  9. 9. Adattamento delle strutture amministrative <ul><li>A secondo della loro dimensione e della disponibilità di risorse umane Le Autorità Locali potranno ricorrere a: </li></ul><ul><ul><li>delle strutture di sostegno; </li></ul></ul><ul><ul><li>Tirocinanti e dottorandi: </li></ul></ul><ul><ul><li>Subappalti di alcune mansioni specifiche. </li></ul></ul>
  10. 10. Adattamento delle strutture amministrative <ul><li>Esistono due tipi di strutture di sostegno: </li></ul><ul><ul><li>Organi pubblici nazionali e regionali; </li></ul></ul><ul><ul><li>Reti o Associazioni di autorità regionali o locali </li></ul></ul><ul><li>Poi ci sono le Agenzie per l’energia </li></ul>
  11. 11. Ottenere il sostegno degli stakeholders <ul><li>Le politiche energetiche mirano ad incidere sui comportamenti dei cittadini; </li></ul><ul><li>Ognuno e ciascuno è importante </li></ul><ul><li>Il PAES deve essere un piano partecipato e condiviso nel territorio </li></ul>
  12. 12. Ottenere il sostegno degli stakeholders <ul><li>Chi sono gli stakeholder? (portatori di interesse) </li></ul><ul><li>Si definiscono stakeholder coloro: </li></ul><ul><li>i cui interessi sono coinvolti dalla questione; </li></ul><ul><li>le cui attività influiscono sulla questione; </li></ul><ul><li>che possiedono/controllano informazioni, risorse e competenze necessarie per l’elaborazione e l’attuazione della strategia; </li></ul><ul><li>la cui partecipazione/coinvolgimento sono necessari per la riuscita dell’attuazione. </li></ul><ul><li>È necessario individuare gli stakeholder locali e coinvolgerli nel processo del PAES. </li></ul>
  13. 13. Ottenere il sostegno degli stakeholders <ul><li>Elenco di stakeholder che potrebbero rivestire un ruolo importante in un PAES: </li></ul><ul><li>amministrazione locale: società e dipartimenti comunali interessati (servizi comunali per l’energia, società di trasporti, ecc.); </li></ul><ul><li>agenzie per l’Energia Locali e Regionali; </li></ul><ul><li>partner finanziari (banche, fondi privati, ESCO); </li></ul><ul><li>stakeholder istituzionali (camere di commercio, associazioni di architetti e ingegneri); </li></ul><ul><li>aziende di servizio pubblico e fornitori di energia; </li></ul><ul><li>società di trasporto/mobilità: società di trasporto pubbliche o private, ecc.; </li></ul><ul><li>il settore della costruzione: società di costruzione, imprenditori edili; </li></ul><ul><li>imprese e aziende industriali; </li></ul><ul><li>strutture di sostegno e agenzie per l’energia; </li></ul><ul><li>ONG e altri rappresentanti della società civile; </li></ul><ul><li>rappresentanti della società civile, compresi studenti, lavoratori, ecc.; </li></ul><ul><li>strutture esistenti (Agenda 21...); </li></ul><ul><li>Università, Enti di Ricerca presenti sul territorio; </li></ul><ul><li>persone con competenze specifiche (consulenti...); </li></ul><ul><li>se opportuno, rappresentanti dell’amministrazione regionale/nazionale e/o dei comuni limitrofi, per garantire coordinamento e coerenza con piani e azioni intrapresi ad altri livelli decisionali; </li></ul><ul><li>turisti, nel caso in cui il settore turistico sia responsabile di una parte consistente delle emissioni; </li></ul>

×