Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Il Web Marketing di Asos

1,114 views

Published on

Studio del Web Marketing di Asos.
Progetto presentato all'esame di Strumenti e Applicazioni Web presso l'Università degli Studi di Milano - Facoltà di Teoria e Tecnologia della Comunicazione

Published in: Marketing
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Il Web Marketing di Asos

  1. 1. Università degli Studi di Milano-Bicocca Corso di Strumenti e Applicazioni del Web A cura del Prof. Roberto Polillo A.A. 2014/2015 Gaia Brizi 796708 _ Simona Granito 747419 _ Federica Lallo 797452 Il presente materiale è pubblicato con licenza Creative Commons " Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo – 3.0 " http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/deed.it La licenza non si estende alle immagini provenienti da altre fonti e agli screenshots, i cui diritti restano in capo ai rispettivi proprietari che, ove possibile, sono stati indicati. Le autrici si scusano per eventuali omissioni, e restano a disposizione per correggerle. Creative Commons
  2. 2. Di cosa parleremo Prima parte • Introduzione al marketing online • Social media marketing • Presentazione del case study: il sito istituzionale e di e-commerce di Asos • Metodi d’acquisto: sito e-commerce, magazine e app Seconda parte Comunicazione col cliente e assistenza attraverso • E-mail • Facebook • Twitter Terza parte Comunicazione col cliente attraverso • Instagram • Pinterest • Google+ • Youtube • Tumblr
  3. 3. Che cos’è il marketing on line Il marketing online (o Web Marketing) è il marketing con la Rete Internet • Bel sito web e grafica responsive • SEO (Search Engine Optimization) • PPC (Pay Per Click) • Social Network Quello che serve davvero è una strategia di marketing!
  4. 4. Principali forme relative alla comunicazione online • Comunicato stampa • Annuncio • Newsletter • Chatline aziendali
  5. 5. Che cos’è il Social Media Marketing Il Social Commerce è l’evoluzione in senso Web 2.0 dell’ e-commerce • Interazione azienda e clienti (Public Relations 2.0) • Nuovo sistema di raccolta di feedback e consigli • Social Media Optimization (SMO) • User Generated Content (UGC) Caratteristiche e punti di forza del SMM:
  6. 6. La presenza sul Web come sistema: la molteplicità dei canali • Analisi degli obiettivi • Strategia efficace Caratteristiche fondamentali: Le differenze tra i diversi canali riguardano: • Pubblico • Contenuti tipici • Modalità accesso da parte dei destinatari • Sharing dei contenuti I diversi canali di comunicazione dovrebbero essere visti come un sistema coerente, costituito di elementi fra loro sinergici
  7. 7. Obiettivi della presenza in rete • Visibilità • Descrizione e promozione • Vendita (e-commerce) Con il web 2.0 • Public Relations
  8. 8. Il cross-posting Il cross-posting (o multi-posting) consiste nel pubblicare lo stesso messaggio su più canali Guidato da regole specificate dall’amministratore Il cross-posting intelligente:
  9. 9. Il cross-posting: vantaggi e svantaggi Vantaggi: • Risparmiare tempo • Agevolare il lavoro del responsabile della comunicazione • Distribuire rapidamente gli avvisi • Promemoria per annunci relativi ad eventi Svantaggi: • Compromissione qualità comunicazione • Compromissione obiettivi comunicazione
  10. 10. La storia di Asos Fondato nel giugno del 2000, ASOS.com è il più grande sito di e-commerce britannico di moda e cosmetici, con oltre 60.000 prodotti per la donna (tra cui vestiti, calzature, gioielli, e prodotti di bellezza) e per l'uomo (tra cui jeans, scarpe e camicie) sia di marche indipendenti che del proprio brand. Ogni settimana vengono aggiunti da 1.500 a 2.000 nuovi prodotti. Attualmente è attivo in otto paesi: IT FR AU DE RU ES GB USA
  11. 11. Logo Scelta Paese Sezione Donna/Uomo News Shopping Asos Shopping altre marche Il mondo Asos: • Stylist asos • Marketplace • As seen on me • Asos Magazine Info consegna Il sito istituzionale e di e-commerce di Asos
  12. 12. METODI D’ACQUISTO Sito e-commerce Applicazioni: Asos e Asos Magazine Asos Magazine
  13. 13. Asos Magazine  È una rivista mensile che Asos ha lanciato nel 2007.  Ha un pubblico di 449.971, prevalentemente femminile, ed è attualmente distribuito solo nel Regno Unito.  Esiste una versione online del Magazine, disponibile sul sito e-commerce. I clienti, con un solo clic sul prodotto desiderato, possono acquistarlo subito durante la navigazione.
  14. 14. L’app di Asos  L’applicazione è stata lanciata nell’ottobre 2014. L’hanno installato da 1 a 5 milioni di persone e gli utenti l’hanno valutata con un punteggio di 4,4.  Le ricerche possono essere fatte per tipologia di prodotti, taglie, brand, prezzo o colore.  I prezzi sono visualizzati in Euro.  La spedizione è gratuita in tutta Italia e c’è l’Assistenza Clienti 24 ore su 24.
  15. 15. L’app del Magazine di Asos  È un’ app installata dalle 10,000 alle 50,000 persone e gli utenti l’hanno valutata con un punteggio di 3,7.  Permette di fare shopping direttamente dalle foto nel magazine, proprio come avviene nella rivista online presente nel sito istituzionale.  Sono presentati i trend del momento e ci sono le interviste con le celebrità.
  16. 16. Metodi di comunicazione : Asos e la presenza sui social • NO cross-posting
  17. 17. E-mail, Facebook e Twitter sono i principali canali attraverso i quali Asos gestisce l’interazione con il proprio target
  18. 18. Comunicazione col cliente e assistenza attraverso le e-mail
  19. 19. Numero di iscritti alla newsletter di Asos a livello mondiale: 8 milioni
  20. 20. Comunicazione col cliente attraverso il servizio e-mail: domande & risposte intervista a Giovanni, operatore del customer service di Asos
  21. 21. E’ possibile avere qualche informazione sugli obiettivi che possono esservi dati al team di lavoro? C’è sempre l’obiettivo di finire tutte l email della giornata e di non lasciarne in coda: a ogni post su Facebook e Twitter bisogna rispondere al massimo in mezz’ora, a ogni email entro 3 ore. Vi vengono date delle indicazioni precise per strutturare le risposte? Sì: frasi da usare sempre, chiamare sempre il cliente per nome, ringraziarlo per averci contattati, sempre fargli presente che si resta a disposizione per ulteriori chiarimenti, dargli sempre del tu (anche se ha 50 anni), è lo stile di Asos, informale. Le tipologie di congedo (ciao, arrivederci, buna serata e a presto ecc.) sono a scelta dell’operatore. Conclusione: ci si firma col nome proprio nome.
  22. 22. Quali sono le richieste/reclami più frequenti che vi giungono tramite email dai clienti? Richieste e reclami sono legati a questioni di spedizione (in gergo WISMO, Where is my order?circa il 70%), prevendita (consigli e info su cosa acquistare – es. questo vestito è blu o verde? Secondo voi mi conviene questa taglia o quest’altra? Quando tornerà disponibile questo anello che mi piace tanto?, taglie prodotti, tecnicalità sul sito – come funziona -), resi e rimborsi. Quali sono i periodi in cui vi arrivano più email? Quelli in cui ve ne arrivano di meno? Di più a periodo di Natale, Pasqua, periodo di saldi (quelli più generali). Ne arrivano di meno i giorni delle festività e nel weekend.
  23. 23. Comunicazione col cliente e assistenza attraverso Facebook Twitter
  24. 24. Alcune questioni generali sull’uso dei social da parte di Asos Ci sono delle social media guidelines in Asos? Sui social bisogna essere anche più informali che nelle email (vanno usati punti esclamativi, emoticon, si possono fare battute), il consiglio che ci viene dato è quello di fare “mirroring”, ossia di rapportarsi al cliente nel modo in cui lui si rapporta a te. Bisogna dare risposte brevi e sui social vanno trattate esclusivamente questioni di interesse pubblico, non questioni private sugli ordini: in tal caso il cliente viene rimandato a messaggio privato. C’è un qualche monitoraggio dei profili social dei clienti (es. Twitter, Google +, Pinterest ecc.)? Sì, c’è, e ad occuparsene sono altre strutture al di fuori del customer service. Con la ricerca di parole chiave si cerca di comprendere la web reputation del brand, soprattutto in un’ottica focalizzata sul customer service (come la gente parla del servizio in rete) ,per capire come migliorare il servizio e anche la presenza in rete del brand Risposte date da Luca, operatore del customer service di Asos e gestore delle pagine Facebook e Twitter di Asos Italia
  25. 25. Strategia: come Asos rende il profilo «shoppable» su Facebook Possibilità di acquistare il prodotto già partendo dalla pagina Facebook: cliccando su «Acquista ora» è possibile essere indirizzati direttamente al sito Asos.com
  26. 26. Collegamenti ipertestuali al sito Asos.com per consentire in ogni momento l’accesso al sito e la sua esplorazione Rimandi ipertestuali che consento di accedere a contenuti specifici quali: • Interviste ad esperti nel campo della moda • Gallerie fotografiche con i gli outfit più di tendenza
  27. 27. Attraverso la voce «informazioni» è possibile accedere ad altri dei principali social utilizzati da Asos quali: • Instagram • Youtube • Pinterest Pagina Facebook che funziona come sorta di blog attraverso il quale pubblicare contenuti, pubblicizzare i propri prodotti e interagire col cliente. Numero di visualizzazioni della pagina Facebook a settimana: circa 30 mila
  28. 28. Alcuni dati Ripartizione dei fan in base al sesso Uomini 20% Donne 80% • Numero dei fan della pagina Facebook: 3.536.327 *fonte dei dati: Facebook Insights
  29. 29. Percentuali dei fan della pagina in base all’età 13 - 17 anni 5% 18 - 24 anni 28% 25 - 34 anni 34% 35 - 44 anni 19% 45 - 54 anni 13% 55- 64 anni 1% *fonte dei dati: Facebook Insights
  30. 30. Percentuali delle visualizzazioni della pagina Facebook in base all’età 13 - 17 anni 7% 18 - 24 anni 30% 25 - 34 anni 36% 35 - 44 anni 17,5 % 45 - 54 anni 9% 55 - 64 anni 0,5 % *fonte dei dati: Facebook Insights
  31. 31. 0 5000 10000 Milano 10mila Roma 8mila Napoli 4mila Torino 1900 Bologna 1800 Firenze 1600 Numero di fan della pagina Facebook di Asos delle principali città italiane *fonte dei dati: Facebook Insights
  32. 32. Comunicazione col cliente attraverso Facebook: domande & risposte proseguimento dell’intervista a Luca
  33. 33. Che stile vi viene chiesto di adottare per i post sui Facebook? Dobbiamo sempre rivolgerci al cliente parlando in prima persona singolare e ci viene chiesto di firmare ogni post col nostro nome; bisogna sempre iniziare la risposta con “ciao” e nome proprio del cliente. Facebook non impone restrittivi limiti di spazio, quindi può non essere trascurata la grammatica e la sintassi, a differenza di quanto alle volte può accadere in Twitter.
  34. 34. Che genere di reclami vi giungono tramite il canale di Facebook? Spesso ci si lamenta per la lentezza delle risposte (spesso, se si è carichi di lavoro, non si riesce a rispondere rapidamente), per il ritardo delle consegne o mancate consegne, per la qualità dei capi, per la mancanza di rimborsi (al 99%, nel caso dei rimborsi, sono i clienti a sbagliare). I reclami spesso possono arrivare con toni accesi, anche con parolacce (è raro, ma a volte è successo)
  35. 35. Come vengono gestiti i reclami (soprattutto quelli più insistenti)? Se è risolvibile dal customer service dobbiamo risolverle la questione noi, altrimenti compete ad altri dipartimenti. Ai messaggi privati bisogna rispondere sempre, ai pubblici è diverso: se una persona scrive pubblicamente e ripetutamente messaggi insistenti o offensivi la si può bloccare.
  36. 36. Come vengono gestiti i commenti negativi e che rischiano di far diminuire il valore del brand? Si tende a tenerli o a eliminarli dalla pagina? Si tengono, cercando di rispondere sempre nel migliore dei modi, tranne se sono particolarmente insistenti e/o offensivi
  37. 37. Vengono valorizzati i commenti positivi? Se sì in che modo? Rispondiamo e ringraziamo. Si può mettere anche un like (è una cosa in più), ma la risposta al cliente, per gratificarlo, deve esserci sempre
  38. 38. Twitter: canale più improntato alla comunicazione e alla promozione del brand che finalizzato alla vendita • Il collegamento al profilo Twitter @ASOS_heretohelp, finalizzato all’assistenza al cliente, viene anteposto al collegamento al sito ufficiale asos.com. • 3.496 tra foto e video pubblicati dalla creazione del profilo • Profilo creato nell’agosto del 2008: attenzione rivolta al social già quando non era ancora particolarmente noto
  39. 39. Le liste Liste = gruppi che l’utente su Twitter può creare al fine di catalogare i tweet dei profili a cui è maggiormente interessato; essi vengono catalogati in liste a parte, separate dal mare magnum dei cinguettii che possono apparire sulla homepage. Tale strategia può rivelarsi utile nel marketing, tuttavia in tale ambito è ancora abbastanza sconosciuta e raramente utilizzata. @ASOS ne possiede ben 19, all’interno delle quali sono presenti profili di noti • fashion blogger • manager di Asos • brand di abbigliamento • esperti di social media marketing • modelli
  40. 40. • Numero dei tweet pubblicati: circa 183mila • Numero dei follower: circa 838mila • Numero dei following: 4.756 • Numero dei preferiti: 2.995 • Numero medio di tweet al giorno: 75 *fonte: profilo Twitter ufficiale Alcuni dati da @ASOS,
  41. 41. Ripartizione dei follower in base al sesso Uomini 15% Donne 85% *fonte dei dati: Twitrland
  42. 42. Schermata duplicabile x quando parliamo di Twitter *fonte dei dati: Twitrland Percentuali dei follower della pagina in base all’età 13 - 17 anni 14% 18 - 24 anni 56% 25 - 34 anni 23% 35 - 49 anni 6% 50 - 64 anni 1% *fonte dei dati: Twitrland
  43. 43. @ASOS Attiività: 75 tweet al giorno Diffusione dei tweet pubblicati: 757 retweet ogni 100 tweet Engagement: 7 risposte dei follower ogni 100 tweet Paese più attivo: Inghilterra (il 45% follower proviene da qui) @ASOS_IT Attiività: 7.3 tweet al giorno Diffusione dei tweet pubblicati: 52 retweet ogni 100 tweet Engagement: 65 risposte dei follower ogni 100 tweet Città più attiva: Milano (il 31% dei follower italiani proviene da qui) Alcuni confronti sull’uso di Twitter tra @ASOS e @ASOS_IT Emerge l’altissima partecipazione dei follower italiani sul canale Twitter di Asos.it: tali dati dimostrano quanto il canale sia importante come veicolo per l’assistenza al cliente *fonte dei dati: Twitrland
  44. 44. Ulteriori confronti tra i profili @ASOS e @ASOS_IT *fonte di tutti i dati riportati in seguito (dal 18 ottobre 2014 al 6 aprile 2015): Twitonomy
  45. 45. @ASOS @ASOS_IT Numero di tweet 3.200 3.162 Numero di tweet dell’azienda al giorno 18,71 5,89 Numero di retweet dell’azienda 30 (1%) 659 (21%) Numero di menzioni degli utenti («@ASOS) 2.679 (0.84) 1.037 (0.33) Numero di risposte agli utenti 941 (29%) 683 (22%) Numero di link 1.284 (0.57) 1.672 (0.53)
  46. 46. @ASOS @ASOS_IT Numero di hashtag degli utenti 1.455 (0.45) 1.278 (0.40) Numero di tweet dell’azienda ritwittati dagli utenti 2.294 (71,69%) per un totale di 1.248 retweet degli utenti in assoluto (34,78) 735 (23,24%) per un totale di 1.248 retweet degli utenti in assoluto (1,70) Numero di tweet preferiti dagli utenti 2.444 (76,38%) per un totale di 130.403 preferenze degli utenti in assoluto (53,36) 1.327 (41,97%) per un totale di 2.735 preferenze degli utenti in assoluto (2,06)
  47. 47. @ASOS e @ASOS_IT: periodicità dei tweet durante la settimana *fonte dei dati: Twitonomy @ASOS @ASOS_IT
  48. 48. *fonte dei dati: Twitonomy @ASOS e @ASOS_IT: periodicità dei tweet durante la giornata @ASOS @ASOS_IT
  49. 49. Comunicazione col cliente attraverso Twitter: domande & risposte proseguimento dell’intervista a Luca
  50. 50. Che stile vi viene chiesto di adottare per i post su Twitter? Usiamo la prima persona plurale, ci firmiamo “Asos” o non ci firmiamo proprio, bisogna essere il più sintetici possibili dando però al cliente tutte le informazioni che richiede.
  51. 51. Che genere di reclami vi giungono tramite il canale di Twitter e la pagina ufficiale? Stessi reclami che possono giungere tramite la pagina Fb, ovvero lentezza delle risposte, ritardo delle consegne, qualità dei capi, mancanza di rimborsi. Più reclami su Facebook che su Twitter, per un rapporto di circa 1 a 5.
  52. 52. Come vengono gestiti i reclami (soprattutto quelli più insistenti)? Con le stesse modalità con cui vengono gestiti quelli su Facebook: deve esserci sempre una risposta al messaggio privato, se una persona scrive invece pubblicamente e ripetutamente messaggi insistenti o offensivi la si può bloccare. Su Twitter inolre, a differenza di Facebook, non si possono cancellare messaggi di nessun genere. Il fatto che non possano essere eliminati commenti che rischiano di danneggiare l’immagine del brand è un elemento che può incidere significativamente sulla sua web reputation
  53. 53. Vengono valorizzati i commenti positivi? Se sì in che modo? Si ringrazia e si può anche ritwittare. Sia su Facebook che su Twitter bisogna sempre rispondere.
  54. 54. Strategia: Come Asos rende il profilo di Instagram «shoppable» • In ogni post, nella descrizione, sono presenti dei codici assegnati al prodotto presentato nell’immagine, disponibile sul sito di Asos. In questo modo è più facile far corrispondere i prodotti di Asos alle ricerche degli utenti. • Asos include un link che collega al suo sito istituzionale, direttamente sotto la descrizione principale del suo profilo Instagram.
  55. 55. Strategia: Crowdsourcing con immagini • Share your style: Asos incoraggia la sua giovane clientela a condividere i propri outfit sul loro profilo di Instagram. • Concorsi: Asos indice numerosi concorsi, invitando i suo seguaci a postare immagini in cui indossano abiti o accessori del loro brand e inserendo l’hashtag creato appositamente per la competizione.
  56. 56. Strategia: Vip da Asos Asos si serve dei volti più conosciuti e amati dai giovani, mostrandoli mentre indossano outifit con marchio Asos, per promuovere il suo brand. Strategia: Consigli dal team di stilisti di Asos I followers di Asos possono interrogare il team di stilisti personali dell’azienda, composto da blogger esperti di moda e bellezza, riguardo alle loro scelte in fatto di abbigliamento. Ciascun stilista ha il proprio profilo su Instagram, gestito da Asos.
  57. 57. Data analysis: Azioni dell’organizzazione  Numero di profili seguiti: 817.  Numero dei post pubblicati: 3,658.  Numero medio di post giornalieri pubblicati: 2.96.*  Gli hashtag maggiormente utilizzati: ** *dati ricavati da PicStarts Report, il 18 aprile 2015. ** dati ricavati da Owloo, il 18 aprile 2015
  58. 58. Data analysis: Azioni del pubblico  Numero dei follower: 2,7milioni.  Elenco dei power follower: 811,500.*  Tempo trascorso in media sul sito: 00:04:59.*  Pagine visitate: 8,69.*  Bounce rate: 42,68%.*  «Mi piace» in media per post: 36375,81.**  Commenti in media per post: 574,76.**  Il 24,92 del traffico totale su Asos, negli ultimi tre mesi, viene principalmente dagli Stati Uniti.* *dati ricavati da Web Similaria, il 18 aprile 2015. ** dati ricavati da PicStats Report, il 18 aprile 2015.
  59. 59. Strategia: Come Asos rende il profilo di Pinterest «shoppable» • Asos presenta un link che rimanda al suo sito istituzionale, direttamente sotto la descrizione principale del suo profilo di Pinterest. • In ogni Pin è presente un’icona che rimanda al sito istituzionale, dove è possibile acquistare il prodotto presente nell’immagine. • Nella descrizione del Pin, è presente il collegamento al sito ufficiale di Asos, la disponibilità e il prezzo dell’articolo mostrato.
  60. 60. Strategia: Aumentare l’interesse e il coinvolgimento • Sul profilo sono presenti ben 32 bacheche che non trattano esclusivamente di moda. Gli argomenti, infatti, sono i più svariati; dall’abbigliamento al cibo, dai viaggi alla Nail Art. • Asos si serve di 5 curatori di fiducia che aggiungono pin e tengono aggiornato il profilo. Gli utenti possono vedere una grande quantità di articoli, provenienti da fonti diverse; ciò rende il profilo molto più interessante, oltreché sempre al passo con la moda del momento.
  61. 61. Strategia: Vip da Asos «Celebrities <3 Asos» è la bacheca dedicata alle star, per lo più americane e inglesi, che indossano abiti acquistati da Asos. L’azienda invita: See which celebrities have been shopping at ASOS if you like what you see, snap up their look for yourself. Strategia: Il team di esperti di moda Asos ha un team di esperti di moda a cui chiedere consigli riguardo ai prodotti offerti dall’azienda. Ogni blogger ha un suo personale profilo di Pinterest
  62. 62. Data analysis: Azioni dell’organizzazione  Numero di foto pubblicate: 3,957.*  Numero di bacheche presenti: 32.*  Numero di persone seguite: 251.* *dati ricavati dal ASOS.com su Pinterest, il 21 aprile 2015.
  63. 63. Data analysis: Azioni del pubblico  Numero totale di follower: 406,719.*  Numero totale di «mi piace»: 666.*  Numero medio di condivisioni alla settimana: 7,202 (è la più alta media tra gli UK Retailers su Pinterest).** * dati ricavati da ASOS.com su Pinterest, il 21 aprile 2015. **dati ricavati da Searchmetrics, il 21 aprile 2015.
  64. 64. Strategia: Come Asos rende il profilo di Google+ «shoppable» • Asos inserisce un link di collegamento al sito istituzionale, ossia www.asos.com, nella descrizione principale del suo profilo di Google+. • Asos inserisce in ogni post il link di collegamento al sito istituzionale, dove sono disponibili gli outfit mostrati nelle immagini.
  65. 65. Strategia: video e immagini per vendere Asos, per sponsorizzare i suoi prodotti, specialmente del suo brand e della Nike, fa largo uso di video (condivisi dal canale di You Tube), immagini animate e normali.
  66. 66. Strategia: Vip da Asos Asos usa l’immagine di personaggi famosi, reali e non, molto apprezzati dal pubblico giovanile. Dall’abbigliamento dei Vip, vengono creati degli outfit, mostrati sul sito istituzionale, che il potenziale cliente può acquistare per essere in tutto e per tutto uguale al suo beniamino.
  67. 67. Data analysis: Azioni dell’organizzazione  Profilo creato nell’ottobre 2011.  Numero di profili seguiti: 4,623.*  Post in media pubblicati ogni giorno: 2/3.*  Tipi di post pubblicati:*  11 articoli;  5 video;  46 foto. *Dati ricavati da Simply Measured, il 15 aprile 2015.
  68. 68. Data analysis: Azioni del pubblico  Followers: 2,313,658.*  Visualizzazioni: 53,755,681.*  Media di «Mi piace» per post: 65.*  Media di commenti per post: 3.*  Media di condivisioni per post: 6.*  Coinvolgimento dei post:*  «Mi piace» totali: 4,417.  Commenti totali: 178  Condivisioni totali: 412. *Dati ricavati da Simply Measured, il 15 aprile 2015.
  69. 69. Strategia: Come Asos rende il profilo di You Tube «shoppable» • Asos accanto a ogni video pubblicato, posta il collegamento al suo sito istituzionale, da cui i clienti possono procedere con i loro acquisti. • Asos presenta i «Lookbooks & Trend Guides», veri e propri cataloghi di moda, proposti sotto forma di video interattivi. Terminata la visione, compaiono delle icone che rimandano al sito istituzionale da cui possono essere acquistati i prodotti appena visti.
  70. 70. Strategia: consigli e non solo d’abbigliamento Asos utilizza diverse sezioni all’interno del suo canale. Significativa è quella tenuta dagli Asos stylist, degli esperti di moda, il cui obiettivo è quello di guidare il cliente nella scelta dell’acquisto, consigliandoli. In altre sezioni del canale di Asos, sono mostrati dei video, indirizzati a un pubblico giovane e femminile, in cui sono presenti dei tutorial per truccarsi, per acconciarsi i capelli e per smaltarsi le unghie.
  71. 71. Strategia: Incontri con i Vip «Asos meets … celebs you love» è la categoria del canale di Asos, in cui vengono intervistate star, per lo più inglesi e americane, a cui vengono poste domande riguardanti i loro gusti sulla moda. Strategia: Asos non parla solo inglese! Asos ha creato una playlist, ASOS France, per avvicinarsi maggiormente al pubblico francese.
  72. 72. Strategia: Asos Menswear Asos ha aperto un secondo canale su You Tube, tutto al maschile. Anche qua, sono presenti video tenuti dagli esperti di Asos e tutorial per la cura del corpo.
  73. 73. Data analysis: Azioni dell’organizzazione  Profilo creato il 30 ottobre 2008.  Numero dei video pubblicati: 883.  Numero di playlist sul canale: 25.  Le descrizioni dei video hanno una lunghezza media di lettere inferiore a 90.*  Numero medio di tag in ogni video: 20.*  Elenco dei canali in primo piano, ossia quelli promossi nella pagina canale: * Dati ricavati da Pixability Video Grader, il 20 aprile 2015.
  74. 74. Data analysis: Azioni del pubblico  Numero degli iscritti al canale: 44,953.*  Numero totale di visualizzazioni dei video del canale: 18,381,546.*  Numero medio di visualizzazioni per ogni video: 9,576.*  Video del canale Asos di You Tube condivisi su Facebook: 15,578.*  Video del canale Asos di You Tube condivisi su Twitter: 19,262.* * Dati ricavati da Pixability Video Grader, il 20 aprile 2015.
  75. 75. Strategia: Come Asos rende il profilo di You Tube «shoppable» • L’icona di Asos è un collegamento ipertestuale che ci rinvia alla pagina principale del sito istituzionale di Asos. • Sotto le foto, nelle descrizioni, sono presenti dei link che rinviano alla sezione, nel sito principale, dove è possibile acquistare o avere maggiori informazioni dell’outfit mostrato nell’immagine.
  76. 76. Strategia: Come Asos coinvolge i suoi followers «T-shirt competition» è il nuovo concorso indetto da Asos per stimolare la creatività dei suoi giovani clienti. Questa è una delle strategie usate da Asos, per invogliare la partecipazione dei suoi followers e per creare un rapporto di fiducia con loro. Strategia: Vip da Asos Anche su Tumblr, Asos utilizza le foto degli outfit di numerosi Vip, per promuovere e pubblicizzare il suo brand.
  77. 77. Strategia: Video realizzati da esperti All’interno del profilo di Asos su Tumblr, sono presenti dei video realizzati dai blogger del fashion store, gli esperti di moda che danno consigli e suggerimenti su come abbinare vestiti e accessori. Strategia: Asos Menswear È stato realizzato un secondo profilo di Asos su Tumblr, tutto al maschile.
  78. 78. Data analysis: Azioni dell’organizzazione  Profilo creato nell’ottobre 2011.  Numero totale dei post pubblicati: 1,404.*  Il 96,65 % dei post pubblicati sono fotografie.*  Numero totale di siti con link verso Asoslive.tumblr: 139.* *Dati ricavati da Alexa.com, il 20 aprile 2015.
  79. 79. Data analysis: Azioni del pubblico  Numero medio di visite mensili: 5,000.**  Numero medio di pagine visionate al giorno dal singolo utente: 1,00.*  Tempo medio trascorso sul sito: 1:23.*  Bounce rate: 85,00%.*  Il 26,94 del traffico su Asoslive.tumblr viene dagli Stati Uniti.** *Dati ricavati da Alexa.com, il 20 aprile 2015. ** Dati ricavati Similiarweb.com, il 20 aprile 2015.
  80. 80. Bibliografia 1. Boscaro A., Porta R.(2012), Tecniche di Web Marketing. Milano: Franco Angeli 2. Damian R., Calvin J. (2012), Understanding Digital Marketing. London: KoganPage 3. De Felice L., (2011), Marketing Conversazionale. Milano: Gruppo24Ore 4. Ferrandina A., Zarriello R. (2012), Social media Marketing. Milano: Franco Angeli 5. Guerrini F. (2011), Vivere social. Roma: Edizioni della Sera 6. Mandelli A., Accoto C., (2014), Social Mobile Marketing. Milano: Egea 7. Polillo R., (2014), Il non profit sul web. Sant’Arcangelo di Romagna (Rn): Maggioli editore Sitografia 1. www.asos.com 2. www.twitonomy.com 3. www.twtrland.com 4. www.alexa.com 5. www.owloo.com 6. www.picstats.com 7. www.similarweb.com 8. www.searchmetrics.com 9. www.simplymeasured.com 10. www.onlinevideograder.com

×