Dispense frattocchie

3,318 views

Published on

0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,318
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,446
Actions
Shares
0
Downloads
99
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Dispense frattocchie

  1. 1. Partito DemocraticoAnno di stampa: 2012Selezione testi: Eugenio IorioProgetto grafico: FF��00
  2. 2. �.Sommario1. Noi siamo storie 42. Costruire immaginari 13�. Il design generativo 20�. Comunicazione-guerriglia 24 �.1 Grammatica culturale �.2 Comunicazione-guerriglia: tecniche ed effetti�. Tactical media, influencers e guerra dei memi 29 �.1 Tactical media �.2 The cyberbrain warfare: la guerra degli influencers �.� Influencers �.� La guerra dei memi 47�. Strategie di spindoctoring �.1 Strategie di manipolazione attraverso i mass media �.2 Quindici strategie per gestire le crisi �.� Dieci regole per utilizzare i social media 56�. Linfluenza sociale nella società delle reti 7.1 Il modello dellinfluenza su internet 7.2 Definizione di influenza sociale su internet 7.� Il passaparola 7.� Come ottenere un Topic Trend su Twitter 3
  3. 3. 1.Noi siamo storie di eugenio iorio forum della comunicazione 2012Il valore economicodell’attenzioneCome un file compromesso, noi dalla codifica sofisticata dei memiapprendiamo la realtà in un processo informazionali, progettati come viruscognitivo in cui il framing, ovvero per diffondersi nella rete, modificandonel’incornicamento dei fatti è totalmente l’immaginario e provocando il Failcondizionato non solo dal potere di sistema nelle persone comuni.di priming e di indexing, ma soprattutto ENCODE > DECODE > FAIL 4
  4. 4. Storytelling il potere delle narrazioni emotiveLa capacità di strutturare una visione Non è possibile separare le politichepolitica non con argomenti razionali, dai frame che costituiscono le idee sullema raccontando storie, è divenuta la quali si basano le politiche.chiave della conquista del potere e del Se non si preparano i frame giusti,suo esercizio in società ultramediatiche, le campagne di comunicazione nonpercorse da flussi continui di dicerie, attecchiranno nel cervello della gente.di notizie false, di manipolazioni. La politica cognitiva è assolutamente importante, non meno della politica pratica. Cinque elementi della storia sono particolarmente rilevanti sia per analizzare sia per comunicare efficacemente le storie: conflitti, personaggi, immaginari, prefigurazione e assunzioni. 5
  5. 5. IMAGINIFICAZIONE Creare immaginari attraverso le emozioniLa parola e in generale il segno possono L’ immaginario non è che un terrenoessere il veicolo sul quale chiunque può di sedimentazione in cui si sommanosalire per farsi trasportare ovunque speranze e angosce, illusioni e delusionilo conduca la sua capacità imaginifica, che, tutte insieme, sono la veritàsregolata, liberamente alimentata da profonda del nostro mondo.spiritualità e sensualità e capace E da lì noi sempre traiamo ragionidi sfruttare corrispondenze per nuove speranze e nuove illusioni.soggettivamente percepite (assunzioni). Essi sono i nostri frame. È per questo che gli immaginari si costruiscono attraverso le emozioni. 6
  6. 6. framing I frame sono impressi nelle sinapsi del nostro cervello, fisicamenteQuando i fatti non corrispondono presenti sotto forma di circuitiai frame, sono questi ultimi a prevalere, neuronali.e i fatti vengono ignorati. – George Lakoff 7
  7. 7. L’IMMAGINE DEL LEADER, Gli storyteller generano immaginariLa potenza delle immagini: il semplice Gli individui sono portati a valutareatteggiare il volto a un’espressione attentamente i contenuti di unfacciale di gioia o tristezza può indurre messaggio quando esso è rilevantealterazioni somatiche (ritmo cardiaco, per i loro interessi. Gli individui menoattivazioni cerebrali, modifiche della interessati al contenuto specificopressione arteriosa) tipiche di uno stato del messaggio tenderanno a valutarneemotivo. la “cornice”: elementi come la credibilità della fonte, la piacevolezza del comunicatore, gli aspetti stilistici o relativi al confezionamento dell’informazione. 8
  8. 8. SIMILITUDINI TRA NODI E NEURONI I neuroni specchio nella funzione narrativa L’IMMAGINE DEL LEADERL’emotional sharing (la condivisione Se le narrazioni nella reti sociali sonoemotiva) determina lo spazio pubblico veicolate dai nodi più connessi, cosìtrasformato in opinione emotiva. il legame neurale, ovvero i link traI neuroni specchio ci servono neuroni, assume una importanzaa comprendere gli altri e sono alla base fondamentale per la strutturadell’empatia. temporale della narrazione. I neuroni specchio, permettendo di capire le emozioni e gli stati d’animo altrui, costituiscono la base biologica dell’empatia, e probabilmente anche del senso morale. Le strategie di influenza sociale attivano i neuroni specchio. 9
  9. 9. GLI INFLUENCERS I profili che gli utenti assumono in rete L’IMMAGINE DEL LEADERL’influenza è generare percezioni/ I profili Gli influencerspensieri/azioni/comportamenti --------------------- ---------------------attraverso fiducia e reputazione nella A- HUB Gli influencer sono:propria rete sociale, creando un effetto B- ROUTER A+B+Ca catena capace di diffondere C- SWITCHES A+Bpercezioni/pensieri/azioni/ D- BRIDGE A+Ccomportamenti in altre reti. E- gli B+C autosufficienti D F- i non collocabili 10
  10. 10. NON SI DECIDE SENZA EMOZIONI I neuroni a specchio nella funzione narrativaGli influencers sono sottoposti Se si mostra ad un soggetto la fotoinconsciamente ad essere ingegneria del proprio candidato, il soggettodi una strategia dell’attenzione tesa risponde con una intensa attivitàa costruire framing o generare priming dei neuroni specchio, correlatasui temi di interesse di parte, e a alle sensazioni di empatia e digenerare nuovi stati di comportamento identificazione. Con tale metodologiaindotti volontariamente. è possibile descrivere, istante per istante nel caso del video pubblicitario del candidato o del partito, eventuali punti deboli dello stesso, così come percepiti dagli spettatori in maniera inconscia ed automatica. 11
  11. 11. Isolare e disegnare emozioni con Siamo fatti di storie.le neuroscienze, diffonderle Viviamo in un modo plasmatoviralmente tramite memi, sospinti da storie.dagli immaginari e dal sentimento Una storia può unire o dividere,creati dagli influencers, che sfruttanoassunzioni, stereotipi e luoghi può renderci liberi o schiavi,comuni collettivi: è questo il futuro può ingannare o informare.della comunicazione politica? Perché le storie ci dicono come vivere. Perché noi siamo storie. BibliografiaIorio E., “Noi siamo storie”Dispensario di comunicazionepolitica nella società delle reti. 12
  12. 12. 3.Costruzionedegli immaginari di alessandro tartaglia forum della comunicazione 2012il meme La parola meme è l’abbreviazione (modulata su “gene”) del termineUn meme è un idea, comportamento arcaico greco “mimeme”, e fu coniatao metodo, che si diffonde da persona dal biologo evoluzionistaa persona all’interno di una cultura.Un meme agisce come unità, inglese Richard Dawkins intrasportando idee, frammenti “Il gene egoista” (1976) perculturali, simboli o pratiche, che possono spiegare concettualmente i principiessere trasmessi da una mente all’altra evoluzionisti che partecipanoattraverso la scrittura, il linguaggio, al processo di diffusione di ideei gesti, i riti ed ogni altro fenomeno e fenomeni culturali.imitabile.Esiste un’analogia tra memi e geni, Esempi di memi riportati nel testoperché i memi, come i geni, includono melodie, frasi fatte, proverbi,sono capaci di auto replicarsi, mutare, moda, tecnologia e la costruzionee rispondono ad una logica evolutiva. degli archi. – Source: Wikipedia 13
  13. 13. tre storie: carlo, luigi e pietroCarlo Magno742 – 814Re dei Franchi, dei Longobardi Imperatore del Sacro RomanoImpero.Introdusse la “minuscola carolingia”,con una grande semplificazione deldisegno, al fine di facilitarela lettura, favorire la circolazione delleinformazioni, amalgamando cosìle diverse etnie dell’impero, accelerandol’alfabetizzazione culturale,e costruendo un’unica identità del SacroRomano Impero.Luigi XIV1638 – 1715Terzo re di Francia e di Navarradella casata dei Borbone.Commissiona all’Imprimerie Royaleil disegno. La Romain du Roi un carattereispirato ai principi scientifici illuministi,con il fine di costruire uno strumentoper affermare e diffondere l’egemoniaculturale francese in Europa.È il primo carattere ad essere del tuttosvincolato dalla calligrafia,ed è antecedente dei caratteri moderni.È protetto da un severo divietodi riproduzione, ma viene presto copiatodai tipografi, con opportune modifiche. 14
  14. 14. Pietro il Grande1672 – 1725Zar della Russia.Nel 1710 introdusse l’uso di renderele lettere più simili a quelle dell’alfabetolatino agli inizi del XVIII secolo; in seguitoanche le altre lingue che utilizzavanol’alfabeto cirillico occidentalizzaronola forma delle lettere, con lo scopodi avvicinare il proprio immaginariodi riferimento a quello Occidentaleed Europeo. Per questo motivo viaggiòa lungo per l’Europa per anni, indirizzòi propri sforzi bellici alla proiezioneverso Occidente della Russia, e della suainfluenza politica, commerciale,e culturale.grammatica culturale:tre storie di controculturale avanguardie Le Neo - Avanguardie1910 - 1935 1960 - 1980Fenomeni del comportamento Movimento letterario italianoo dell’opinione intellettuale del Novecento che si caratterizzòestremisti, audaci, innovativi. per la forte tensione nella sperimentazione formale.I caratteri modulari costruiti conelementi geometrici, progettati nel La rottura della linearità sintattica,1929 da Albers, e in seguito diffusisi la ricerca del “ritmo”, la sperimentazionein tutta Europa, sono rappresentazione di metodologie innovative, in rotturadi un fenomeno di “controcultura” con i principi conservatori dellae, così come il rifiuto delle “regole cosiddetta “arte nera”, sono anche intipografiche” classiche, sono presenti questo caso espressione dello spiritotrasversalmente in tutte le avanguardie del tempo, e spontanea manifestazioneartistiche del Novecento. dell’immaginario collettivo. 15
  15. 15. Graffiti & Street Art Il linguaggio è un virus esterno che s’insinua nel cervello, tanto da far1980 - … risultare improbabile la presenza di unoManifestazione sociale, culturale e spazio mentale che non sia contaminato.artistica diffusa in tutto il pianeta, L’affermazione travolgente del memebasata sull’espressione della propria Cristianesimo nel mondo si è avutacreatività tramite interventi pittorici solo a partire dalla sistematica azionesul tessuto urbano. di Paolo di Tarso (San Paolo) con la costruzione di connessioni tra quelle cheIl rifiuto di un codice unico fino ad allora non erano altro che isolatedi comunicazione, di un registro comunità di “ebrei rinnegati” sparse nellinguistico. L’esplosione di colore, mondo antico.la virulenza con cui si attacca ognisuperficie, la lotta, il gesto, il raccontodi un mondo frustrato, oppresso,che rivendica una propria identità, Non c’è linguaggio senza inganno.l’antisistema che si racconta. – Italo Calvino, Le città Invisibili, 1972metodologie: memetica,design, linguaggioPossiamo dunque definire meme “ciòche è imitato, replicato, manomesso,riprodotto…”-Il linguaggio è il medium fondamentaleper questa corsa alla diffusionedei parassiti del comportamento.Attraverso il design dei memi,è possibile costruire, evocare, modificaregli immaginari collettivi. I memi, quindi,giocano un ruolo chiave nella definizionedella grammatica culturale della societàin cui viviamo. Design : Marchio = Design Generativo : Linguaggio 16
  16. 16. progettiObamize2008Applicazione per la creazionedi illustrazioni generative sullo stiledi quella fatta da Obeyper Obama.L’applicazione funziona attraversoun input dati eseguito con l’uploaddi una foto. Su questa viene applicatol’algoritmo, trasformandola,e producendo l’output finale.È possibile inserire un messaggio.3 concettifondamentali:Ruled BasedOpen SourceUser GeneratedHacktion2011Applicazione per la creazionedi Jolly Roger generative basatesu una griglia di pixel.L’applicazione fornisce una seriedi strumenti per la spontaneainterazione dell’utente, mettendoloin condizione di poter disegnare,manipolare, o scrivere ciò che desidera,sulla propria bandiera pirata. 17
  17. 17. tipografiaVendola2010Il cambio di carattere e format perl’identità dallo SHIRETYPEallo ZINE SLAB.Il Cambio di carattere ha il preciso scopodi riposizionare l’immagine del candidatoperché la comunicazionepost-governo richiede modalitàe immaginari differenti.Il nuovo carattere aveva anche lo scopodi rendere meno “frivola” e “leggera”la percezione del candidato.Obama2012Il cambio di carattere e format perl’identità dal Gothamal Gotham Serif.Il Cambio di carattere ha il preciso scopodi riposizionare l’immaginedel candidato perché la comunicazionepost-governo richiede modalitàe immaginari differenti.Il nuovo carattere è dotato di grazie“slab” come lo Zine Slab. Questoaccorgimento è stato preso perchéla morfologia dei glifi in questo modocomunica una maggiore presenza,affidabilità e stabilità, oltre che unapiù evidente personalità. 18
  18. 18. BibliografiaIanneo P., “Memetica”Barabasi A.L., “Link”Kinross R., “Tipografia Moderna”Cimarosti M., “Non Legitur”Lussu G., “La lettera uccide”Petrucci “A”, “Ideologia e Rappresentazione”Calvino I., “Le città invisibili”Lynch K., “L’immagine della città” 19
  19. 19. �.Design generativo Strutture e procedureIl design della comunicazione Ogni procedura dà vita ad una strutturaè una disciplina che studia i processi che e, se le procedure sono parametriche,generano sistemi e strutture linguistico- le strutture generate possono esserevisive. È possibile progettare strutture molteplici. In termini di proporzione,o progettare procedure. si può affermare che:“Il castello dei destini incrociati”,“Se una notte d’inverno un viaggiatore” procedura : strategiae “Le città invisibili” di Italo Calvino =sono casi esemplificativi per la struttura : tatticacomprensione dei concetti di procedurae struttura applicati alla progettazione La strategia è predisporre le azionidi una narrazione. in modo da ottenere un risultato nel lungo periodo prevedendo, però,Procedura le possibili variazioni nelle operazioni (ovvero procedure parametriche) che è il complesso delle norme generano poi una tra le azioni possibili da seguire nello svolgimento ovvero una struttura finale. La tattica di un processo è espressione del processo e dell’insieme di regole tramite cui una strategia (struttura) si costruisce. Parallelamente,Struttura tra segno e linguaggio intercorre è il modo in cui le singole parti la relazione seguente: di un’opera o di un organismo design : segno sono disposte e ordinate = fra di loro design generativo : linguaggio 20
  20. 20. per cui si può parlare di design parametri. Attraverso la progettazionegenerativo quando determinate di funzioni parametriche, ossiafunzioni parametriche permettono definendo un sistema circoscrittodi gestire in maniera controllata di regole, variabili e parametri,e sistemica una serie di output visivi, è possibile generare famiglie di outputossia un linguaggio. progettuali. Nella progettazioneI seguenti sono esempi di letteratura generativa è fondamentale il ruolobasata su principi procedurali. dell’algoritmo. In informaticaIn matematica, le funzioni e matematica, l’algoritmoparametriche sono equazioni è un procedimento funzionale allain cui le variabili - che possono essere risoluzione di un problema mediantedipendenti e indipendenti - vengono un numero finito di passaggi.espresse in funzione di uno o più#1 Il castello dei destini incrociati Un libro che è un esperimento narrativo/combinatorio. Attraverso i tarocchi, e le possibili combinazioni di carte e posizioni, l’autore ci racconta differenti storie, esplorando anche in questo caso le possibilità che la molteplicità offre al progettista, e considerando il libro come un sistema procedurale piuttosto che come una struttura.#2 se una notte d’inverno un viaggiatore Un libro sugli inizi. Una raccolta di inizi di romanzi, tutti diversi, accumunati dal loro essere una configurazione tra le molteplici potenziali configurazioni che le storie potevano assumere. Il testo è intermezzato con una storia che lega e tiene insieme tutta l’opera. Il tema è il passaggio dalla molteplicità delle possibilità alla unicità della scelta.#� le cittÀ invisibili Un libro che raccoglie i resoconti dei viaggi di Marco Polo, nell’impero di Kublai Khan, e dei frammenti di dialoghi tra i due. Tra i temi cardine del testo ci sono la leggerezza (in contrapposizione alla pesantezza) e la molteplicità. Il libro dispone di una struttura rigorosa, articolata in nove capitoli, contenenti le desctizioni di cinquantacinque città suddivise in undici rubriche. 21
  21. 21. Walker Art Gallery Case historY Il linguaggio identitario progettato per la Walker Art Gallery si compone di una serie di pattern in sovrapposizione alla tipografia. Il risultato di questa operazione consiste in “strisce di identità” facilmente integrabili con il contesto architettonico dello spazio espositivo e adattabili al sistema del relativo merchandise. 22
  22. 22. Case history Index Urbis Costruire “L’immagine della città” non è sfida semplice. Per farlo abbiamo realizzato un software, capace di tradurre in segno la complessità delle morfologie urbane, di restituire pezzi di epoche diverse che convivono nello stesso spazio, di raccontare la molteplicità e la continua variabilità dell’Urbe. Un libro che è un esperimento narrativo/combinatorio. 23
  23. 23. �.Comunicazione -guerriglia Tattiche di agitazione gioiosa e resistenza ludica all’oppressioneLa migliore sovversione non è la struttura che determinaconsiste forse nel distorcere i la concatenazione e l’utilizzo dei singolicodici, anziché nel distruggerli? elementi dei predicati linguistici. Senza la grammatica non si possono esprimere nessi complessi, anche se ben poche– Roland Barthes persone riflettono, parlando nella propria lingua, sugli elementi delle frasi e delle coniugazioni. Rispettare le regole�.1 grammatica culturale grammaticali è in linea di massima normale, e raramente ci si interrogaNell’ambito delle regole(scritte e non) sui loro fondamenti. La “grammaticae delle convenzioni istituenti ogni culturale” è l’insieme di regole chepersona assume quotidianamente struttura i rapporti e le interazionicomportamenti che, trasposti sociali. Esso racchiude la totalitàin altri ambiti sociali, serviranno dei codici estetici e delle regolea salvaguardare un ordine fondato di comportamento, che determinanosu rapporti di potere. Si definisce il fenotipo degli oggetti (quello ritenutol’insieme di tali regole grammatica socialmente conforme) e il normaleculturale. La grammatica è il sistema corso delle situazioni. La grammaticadi regole posto alla base della lingua, culturale ordina gli innumerevoli ritualiappresa senza esserne consapevoli; essa 24
  24. 24. che si ripetono ogni giorno a tutti i livelli dominanti, ma concede loro anchedi una società, e comprende anche offerte di identificazione; accettarlele divisioni sociali dello spazio e del porta alla possibilità di esercitaretempo, che determinano le forme potere, almeno in dati momenti.di movimento e le possibilità La grammatica culturale permeadi comunicazione. Nella vita privata e regola tutti gli ambiti sociali e l’interacome nello spazio pubblico, esistono vita quotidiana. Il rapporto tra societàforme di autorappresentazione ed individuo è stato ricondottosubculturali, o tipiche di determinate ai concetti di “strategia” e “tattica”classi, che si influenzano da Michael de Certeau che analizzandoreciprocamente. La grammatica i rapporti di potere è ricorso a un’”analisiculturale è espressione delle relazioni militare della cultura”, vista comesociali di potere e comando, e le sue un campo di tensione e spessoregole giocano un ruolo importante nella di violenza, in cui viene regolatoproduzione e riproduzione di queste e legittimato il diritto del più forte.ultime. Essa penetra l’intero spazio Accanto alle discipline del potere,sociale e culturale, pubblico e non. de Certeau esamina la libertàIn luoghi diversi, nelle scuole e nelle di movimento sociale, ossia i marginiassociazioni, alle conferenze, sul posto di manovra ricavati dagli individuidi lavoro come anche negli ambiti della per mezzo di piccole astuzie.società non istituzionalizzanti Tali comportamenti formano una “retela grammatica culturale produce spesso di antidisciplina” che si sottrae alleforme simili di rapporti sociali, ma strategie del comando. Strategia delne regola anche le graduazioni, potere significa guidare i rapportile differenziazioni. Essa consente alle di forza per determinare e occuparepersone di orientarsi nello spazio sociale, gli spazi sociali. Ciò presuppone un luogole guida nel loro agire, ma soprattutto sociale e un’istituzione dotata di potere.consiglia determinate interpretazioni In questo luogo proprio con azionidi situazioni, luoghi, testi e oggetti. strategiche, s organizza e garantisceLa grammatica culturale è parte di una la riproduzione delle relazioni sociali.mitologia del quotidiano nella quale Al contrario si può definire tatticopotere e comando appaiono come un calcolo che non può fare affidamentonaturali dati di fatto. Questa mitologia su alcuna base solida né su alcun luogoè così naturalmente parte della vita degli proprio, ed è costretto a muoversi suluomini, che essa non viene quasi mai terreno del nemico. Mentre il proprio,tematizzata: la grammatica culturale il fondamento, dell’azione strategicanon è oggetto di discussione. È difficile segna una vittoria del luogo e del tempo,pensare a un’alternativa alle gerarchie la tattica non ha un luogo e restae ai rapporti di potere già contenuti dipendente dal tempo, deve cavarselanelle forme del rapporto quotidiano, sul terreno imposto dalla violenza altrui,perché la grammatica culturale non cercando di cogliere “occasionisolo sottomette le persone ai rapporti favorevoli” nell’ambito delle strutture 25
  25. 25. imposte. Alla tattica tocca giocare �.2 Comunicazione-guerriglia:con le forze del potere. De Certeau tecniche ed effettiparla di “colpi riusciti, begli espedienti,stratagemmi di caccia, molteplici Principisimulazioni, scoperte fortunate La comunicazione-guerriglia è ildi natura poetica o militare”. tentativo di produrre effetti sovversiviIl détournament-ridefinizione delle attraverso interventi nel processodisposizioni strategiche per mezzo comunicativo. I molteplici metodi edi azioni tattiche quotidiane tecniche utilizzati a tal fine funzionanoè un principio fondamentale della secondo due principi fondamentali: locomunicazione-guerriglia. straniamento e la sovraidentificazione.Si può obiettare che tali riappropriazionitattiche sono solo piccole, individuali, Principio di straniamentotemporanee, e che se da un lato Intervenire con uno straniamento inmodificano il sistema, dall’altro ne un processo comunicativo significariproducono la stabilità. Sarebbe a dire: riprendere forme, avvenimenti,i luoghi sono temporaneamente immagini e idee esistenti, modificandonesottratti e spiazzati, le strategie del il normale funzionamento o il fenotipo.potere temporaneamente invalidate, Tali cambiamenti portano innanzituttoil che contribuisce a rendere sopportabili confusione, poiché ciascuno di noi , ini rapporti di potere e un po’ più seguito al processo di integrazione nellatollerabile la vita quotidiana. società, possiede nozioni base diLe tattiche quotidiane sono quindi grammatica culturale che strutturanosovversive in quanto modificano, la nostra percezione. Ciò determinaridefiniscono e riutilizzano i punti saldi aspettative relativamente chiare sudel potere, ma non si deve pensare che come debba normalmente apparire oesse sfocino naturalmente in azioni che svolgersi un avvenimento o situazione.cambiano la società. In tal senso, le Quando nella comunicazione irromponoazioni sono efficaci solo se scivolano elementi imprevisti, risulta disturbataattraverso le reti delle strategie, non più la percezione “naturale” dellaisolate, individualizzate, ignare l’una grammatica culturale. La confusione chedell’altra, ma connesse da un modo di ne deriva deve permettere al pubblico diprocedere consapevole e collettivo… prendere temporaneamente le distanzeUna “strategia delle tattiche”: si tratta dalla situazione, e magari di gettare unodi spostare in situazioni concrete e sguardo critico sul consueto modellocollettive il superamento tattico messo di percezione degli eventi.quotidianamente in pratica dagli Il cambiamento deve essere cioèindividui, e rendere questi ultimi sufficientemente chiaro da scompigliareconsapevoli di esprimersi politicamente la percezione abituale. Esso nonin modo efficace. raggiunge il suo scopo quando è prevedibile o inquadrato in facili modelli interpretativi. 26
  26. 26. Principio di sovraidentificazione deve utilizzare o al limite inventare ilSovraidentificazione significa entrare nome dell’’’autore o di un medium. Glipienamente nella logica dell’ordine eventi ben inventati utilizzano temi che,dominante e attaccarla nel punto più nella determinata situazione politica ovulnerabile: il nucleo. Secondo il filosofo sociale, sono trattati in modoSlavoj Zizek una ideologia è composta da fortemente emotivo, ai quali sidue parti: da valori “espliciti” pubblici collegano timori e desideri. Quandodi un sistema politico e dai cosiddetti le corrispondenti informazioni sono“rovesci nascosti”. Con questi ultimi si inventate e organizzate con unintendono premesse e valori impliciti medium adatto, la creazione di eventinell’ideologia e apparentemente in veri si delinea in modo completamentecontrasto con essa. Tali valori vengono autonomo. Le notizie false nonassunti dall’ideologia dominante per il ammettono né consenso né dissenso.fatto che, pur essendo noti a tutti, Corrodono il rapporto di fiducia che larimangono inespressi e nascosti. politica cerca di instaurare;e lo stessoUn’efficace forma di sovversione vale per i mass media.può consistere nell’esprimereaffermativamente tali aspetti inespressi Camouflagein modo da ricalcare la logica del In numerose pratiche di comunicazione-sistema nel modo più fedele possibile e guerriglia è necessario perseguire ilasciando al ricevente il minor numero propri scopi con un travestimento che sidi possibilità di prendere le distanze. La serve delle forme, di mezzi espressivisovraidentificazione attacca gli estetici e del linguaggio dominante. Ilatteggiamenti “sicuri” conformi camouflage è il tentativo di abbattereall’ideologia dominante in modo da barriere comunicative con ilestrarre i “rovesci nascosti”. Se i valori travestimento e mettere la gente dicontenuti in un’ideologia portano fronte a un testo o a un’azione, allasempre con sé il loro contrario, al centro quale altrimenti si sottrarrebbero fin dalnon rimane nulla. principio. Quando viene inserita consapevolmente tensione tra forma e contenuto, unTecniche camouflage abile e spiritoso puòInvenzione raggiungere il suo scopo: abbattereL’invenzione di informazioni false per la le barriere comunicative ed essereproduzione di eventi veri è un metodo ascoltato nonostante la generale sazietàper svelare e criticare i meccanismi della di informazione.produzione egemonica di immaginimedianiche e politiche della realtà. Affermazione sovversivaPer divulgare efficacemente un evento Un efficace modo di procedere alloinventato serve un’istanza che goda di straniamento di determinate forme,credibilità e autorità, che funga da contenuti o regole, consiste(involontario) garante dell’invenzione: si nell’introdurre in modo 27
  27. 27. sconvenientemente efficace in fortuito, i montaggi sono forme mirateun contesto di esagerazione. Tale e consapevoli di agitazione politica.affermazione sovversiva produce Le possibilità tecniche consentono aldistanza dalle forme o dalle affermazioni giorno d’oggi montaggi molto più esattiutilizzate, esagerandole: con ciò e quasi irriconoscibili. Tali montaggil’evidente confermasi trasforma nel suo vengono utilizzati particolarmente nelcontrario. Di solito non basta esagerare subvertising da diverse riviste europeeun comportamento normale: lo dell’Underground.straniamento diventa più comprensibilequando la falsa persona agisce insieme a Détournamentquella vera o quando l’azione si riferisce Per Détournament si intende un metodoall’oggetto falso. Lo straniamento di straniamento che modifica il modoattraverso l’affermazione sovversiva di vedere oggetti o immaginisi basa quindi sul fatto che le persone comunemente conosciuti, strappandolisbagliate fanno il Giusto, oppure che il dal loro contesto abituale e inserendoliGiusto, più precisamente il Normale, il in una nuova, inconsueta relazione.Prevedibile, avvenga in un momento Questo metodo noto come samplingsbagliato o in luogo inadeguato. nella cultura pop, viene utilizzato in ambito visuale soprattutto per mezzo diCollage e montaggio collages o montaggi. Tuttavia si possonoIl collage è un mezzo formale, sviluppato “détournare” anche concetti o frasi.nell’ambito artistico (cubismo). Una forma diffusa del détournamentOriginariamente mirava a confondere è la parodia, nella quale l’estetica o ili naturali modelli di percezione della contenuto di un testo vengono strappatirealtà. Nel collage, elementi dipinti e dalla loro relazione originaria, trasferitiincollati non sono più distinguibili a in un altro contesto (di solito fino a quelprima vista. Oggetti materiali vengono momento criticato) e quindi ridefiniti.collocati in un nuovo contesto e privati Attraverso il détournament di immagini,del loro senso originario, attraverso una concetti e testi dell’estetica egemonicadiversa interpretazione e un utilizzo o dei discorsi del potere, se ne mostrache ne altera il senso. Analogamente e decostruisce la velata funzionevengono riportati nell’opera d’arte ideologica, come sarebbe possibilesignificati e associazioni dall’esterno. attraverso testi esplicitamente analitici.Contrariamente al (foto)montaggio, Perciò i détournament sono un mezzonell’industria artistica la tecnica del efficace per rendere visibile l’arbitrariacollage non venne considerata un mezzo costruzione sociale di categorie, comeesplicitamente politico. Con i collages è per esempio il genere.possibile contrapporre a comunicazionistampate di politici o istituzioni testi e di Autonome a.f.r.i.k.a. Gruppe,immagini che rompono o delegittimano Luther Blisset Projectla loro autorappresentazione. estratto da Comunicazione-Mentre il collage lavora con l’estetica del Guerriglia 28
  28. 28. �.Tactical media,influencerse guerra dei memi�.1 i tactical media (youtube, slide share, etc.) e ad una serie di strutture che ne riproduconoI media tattici sono mezzi di crisi, di fedelmente i contenuti garantendo noncritica e di opposizione. Sono media solo la certezza della fonte, ma anche laa basso costo e “fai da te”, nati sua vita digitale eterna (WordPress,dallo sviluppo e dall’uso di massa blogspot, tumblr etc.).dell’elettronica di consumo e di Internet. Questa architettura mediale segueSono media che si oppongono alla una logica di produzione dei contenuti,grammatica culturale dominante e, di condivisione e di riproduzione deglidiversamente da quanto dovrebbero stessi che è basata sull’interfacciamentoessere i media tradizionali o ufficiali, non multiplo e sulla bidirezionalità deisono imparziali nel riportare gli eventi flussi della comunicazione. “Tutto èperchè i loro contenuti sono partecipati interfacciato con tutto”.e democratici. Una struttura così composta ha ilIn estrema sintesi, un medium tattico merito di garantire massima visibilitàè una piattaforma mediale composta ai contenuti prodotti, di renderli liberida un nodo centrale (post, portale, dal controllo del potere dei media e diblog) interfacciato ad una serie di evitare la loro eventuale censura.social network (Facebook, Twitter, Il meccanismo, a differenza di ciòFriendfeed, etc.) attraverso i quali sono che accade nei media tradizionali,diffusi i contenuti, ad una serie di servizi consente a chi riceve un messaggioche lo integrano nelle sue funzioni non solo di criticarlo, ma di rimodularlo 29
  29. 29. e condividerlo con gli altri utenti. La ha come territorio di espansionecondivisione innesca un processo che l’infosfera, il luogo dove circolanoaumenta la visibilità del contenuto segni-merce, flussi virtuali cheveicolato e che tenderà alla costruzione attraversano la mente collettiva.di una verità relativa, partecipata, La colonizzazione dell’immaginario nondemocratica e, anche se probabilmente è che l’ultima tappa del processo diin maniera antitetica, sempre più colonizzazione capitalistica delle Reti.prossima a quella assoluta. Immaginario e memoria individuale,L’elemento di modernità di questa immaginario e memoria collettivastruttura, ciò che in realtà la rende sono i territori di conquista della guerrastrategica e potente, è la presenza dei sogni nel postumanesimo.di gruppi organizzati di influencer, Internet resta un insieme di mediacon potenziali e capacità differenti, pervaso di un caos spesso confusoche riescono a veicolare e pilotare per libertà, in cui i suoi utenti possonosapientemente i contenuti diffusi nella permettersi di contraddirsi darete dal medium tattico e a generare soli, fra menzogna e verità, informazioneattorno ad essi elevato consenso. e disinformazione in una società liquida dai valori composti. Se pur internet a volte urta vari poteri�.2 The cyberbrain warfare: e fa scoprire menzogne di stato,la guerra degli influencer e modifica l’essere della stampa/editoria mondiale o permette di finanziare o C’è un solo mondo ed è falso, crudele, far vincere campagne elettorali come contraddittorio, corruttore, senza è avvenuto nel 2008 con Obama, non ha dato forma a nessuna vera senso. Un mondo così fatto è il vero democratizzazione dal basso. mondo. Su Internet è preferibile evocare microfluenze – che impongono al– Friedrich Nietzsche pubblico un percorso ipertestuale e cognitivo con l’obiettivo di convincerlo Come fai a capire se questa realtà è a sottoscrivere le proposizioni presentate e a relanzionarvisi – invece di autentica o se è solo una estensione pesare troppo sul passo del mondo di false illusioni generate da segnali attraverso i processi di macroinfluenza virtuali? che non solo cambiano la percezione del mondo (il “mi piace di Facebook”– Ghost in the Shell II ad esempio) o che potrebbero mettere in crisi la netneutrality, attraversoLa terza era del capitale, quella che viene il concentramento della tecnologia didopo l’epoca classica delle ferriere accesso a internet in mano a pochi (uno)e del vapore e dopo l’epoca moderna operatori di mercato. Nelle reti si giocadel fordismo e della linea di montaggio, una guerra senza pietà fra le differenti 30
  30. 30. memorie evocate e sulla capacità di riflettono ormai l’intera gamma dellecostruire framing e di consolidare passioni, dei bisogni, degli interessipriming. La dicotomia oggettivo/ e dei desideri che caratterizzano la vitasoggettivo, sovrapposta a quella verità/ sociale: i gusti musicali, le preferenzeopinione, è del tutto inadeguata nel sessuali, l’entusiasmo per un attore o unmondo delle reti. genere letterario, l’appartenenza a unaE se le cose sono ridotte alle loro categoria professionale, il desiderioimmagini, il nostro cervello oggi di vedere riconosciuto il proprioproduce e consuma immagini che talento creativo o di promuovere undefiniscono il desiderio. E una volta prodotto che si ritiene particolarmentemessa in moto la macchina del desiderio meritevole, la speranza di incontrareè difficile da governare. qualcuno con cui stringere amicizia o diÈ per questo che noi viviamo un assedio intrecciare una relazione erotica,esterno, una influenza costante la pura e semplice smania di esibizione;e sofisticata sui nostri desideri. praticamente qualsiasi cosa puòIl processo di produzione globalizzato diventare occasione per alimentare unatende a diventare sempre più processo qualche forma di “appartenenza”.di produzione di mente a mezzo di Malgrado questo processo dimente. Il suo prodotto specifico frammentazione culturale il riferimentoed essenziale sono gli stati mentali. ad alcuni valori di fondo del Popolo dellaAttraverso le tempeste semiotiche Rete – come la possibilità di esprimerenell’infosfera elettronica, producono il malessere sociale, di rifiutare leun puzzle incompiuto di strane collezioni gerarchie precostuite, l’insofferenzadi idee, credenze e dottrine composite. nei confronti di ogni genere di censura,Più un individuo è esposto a stimoli l’etica della libera condivisione delleidentici e più sarà incline ad appropriarsi risorse – non viene meno.delle proposizioni che corrispondo a Ed è proprio per questo che laquesti stimoli. semiosfera vive una illusioneUna moltiplicazione di sè composta, una prolungata, la speranza che si formivolta di più, da tanti avatar quante sono e (r)esista una nuova opinione pubbicale sue gradazioni di desiderio, d’umore digitale.e di emotività. Le caratteristiche della Nella sua mutazione storica la pubblicasemiosfera ipermediale producono opinione è stata: prima soggetto socialeeffetti sul sistema emozionale. (per Habermas, che la identifica con leEsiste un’influenza diffusa sul reale, emergenti élite borghesi); poi oggetto dipiù difficile da definire perchè agisce indagine di statistica (per gli studiosisull’interpretazione del mondo della mass communication researchattraverso specchi interposti. e per il marketing politico); infineQuesta influenza non è politica nè luogo (doxasfera) in cui si misurano ognistrategica, ma esperenziale. volta, i rapporti di fra decisoriNella fase conversazionale della politici ed economici, media, pubblicosemiosfera i motivi di condivisione generalista e minoranze attive, 31
  31. 31. con queste ultime sempre più capaci un potere anarchico e libertario chedi condizionare il ruolo di agenda setting nessuno può domare. È ormai un luogodei tradizionali media broadcasting. di conflitti, dove la libertà è presentataIl punto paradossale è che le visioni con come nemico della sicurezza, le ragioniapproccio utopistico/visionario al tema della proprietà contrastano con quellerapporto fra nuovi media e scenari dell’accesso.postdemocratici poggiano Nasce di qui il dilemma di capire cosasull’interpretazione che il fascino delle avremo domani un’opinione pubblicagrandi narrazioni del rapporto uomo/ resistenziale o un dominio del mercatotecnica-tecnologia/cultura sia fondato che ha l’obiettivo di influenzaresulla carica utopistica che li pervade: e controllare il desiderio, i sogni,esse sognano l’unificazione planetaria e le abitudine dei cittadini digitali?delle culture umane e l’avvento di un Un dominio delle anime digitali?mondo globale pacificato e liberato Ghost in The Shell, Matrix, Inceptionda diseguaglianze e ingiustizie sociali. sono solo scenari fantastici o unaTutte le riflessioni sulle nuove forme invenzione che dall’immaginariodi democrazia partono dal tentativo di retorico e futuristico ci avverte che ladefinire in primo luogo il nuovo soggetto conoscenza sarà uno strumentoantropologico della democrazia, di potere e di dominio assoluto?soggetto che viene concepito come un Con “cyberbrain warfare” si indica“prodotto” delle tecnologie di rete, in cui la pratica di impiegare “il ghost hacking”il confine tra pubblico e privato è come mezzo per ottenere l’accesso a uncancellato. cervello cibernetico e infine al “ghost”,E in questo confine che non esiste più, ovvero l’istinto non mediato da calcoli, dii cittadini della Rete sono prigionieri di un determinato indviduo. La “cyberbrainuna architettura che non conoscono, warfare” è una conseguenza naturaledi cui non sono proprietari; una dell’interazione delle tecnologie dellaarchitettura che non può essere, come cibernetica e delle comunicazioni senzasostengono gli ottimisti o i fascisti fili direttamente connesse al cervellodigitali, refrattaria per natura a ogni umano.volontà di controllo, per il semplice fatto Sembra non esserci futuro per l’umanoche non è mai esistita una natura di nella storia dell’umanità.Internet, ma solo una struttura fatta Il medium non è più il messaggio, i nostriin un determinato modo così come cervelli vengono utilizzati come medial’avevano progettata i suoi creatori per creare influenza sotto il dominiooriginali; così come non esiste alcun dei segni e del significate da parte dellareale ostacolo tecnico alle intenzioni colonizzazione capitalistica della sfera.dei “nuovi padroni” della Rete che si Il dominio della infosfera e dellapropongono di ridisegnarne la logica. semiosfera sotto un nuovo ordineLa rete è uno spazio pubblico già di guerrieri: gli influencer.ridotto al dominio del mercato, enon è lo spazio dell’infinita libertà, di 32
  32. 32. �.� gli influencers un concentratore, un dispositivo di rete che funge da nodo di smistamentoCon la nascita dei Social Media, di una rete di comunicazione dati,l’esperienza panottica di Bentham – organizzata prevalentemente conovvero il controllo senza essere visti una topologia a stella. In quanto tale,– è stata traslata dagli Irc Warrior ai dispone di connessioni multiple. Perblogger e da questi ai nuovi potenziali similitudine, nella società digitale un hubprofili di influenza. è individuabile in quanto soggetto cheÈ per questo motivo che superiamo può vantare un altissimo numerola pur sempre valida definizione di di “connessioni umane”. Per questoMcLuhan “il medium è il messaggio” motivo possiamo dire che un Hubper giungere ad una conclusione detiene il potere delle relazioni.che, probabilmente, è più al passo Esempio: in politica potrebbe esserecon i tempi: “il medium non è più il un Deputato.messaggio”. Ciò che oggi determinal’influenza sui comportamenti sono le B: routermenti. La nuova guerra per il dominiodell’infosfera, della semiosfera e dellarete sarà, quindi, l’individuazione deinuovi profili della rete e dei nuovi iconografiainfluencer. La rete delle relazioni Intellettualeconnesse mutua il suo gergo e le suefunzioni dall’informatica. È da questo Nella tecnologia delle reti informatiche,campo che, per indicare i nuovi profili un router è un dispositivo di retedella rete, si prendono in prestito che si occupa di instradare pacchettitermini quali hub, nodi, router, switches, informativi. Per similitudine, nellache per similitudine ben si accostano alle società digitale un router è un soggettofunzioni, alle capacità e alle conoscenze identificabile attraverso la verifica deldei diversi influencers. suo grado di conoscenza e della sua capacità di distribuirla agli altri.I profili della rete È per questo motivo che possiamo dire che un router detiene il potere dellaA: HUB conoscenza. Esempio: gli intellettuali. C: SWITCHiconografiaDeputato iconografiaNella tecnologia delle reti informatiche, Giornalistaun hub (letteralmente in inglese fulcro,mozzo, elemento centrale) rappresenta Nella tecnologia delle reti informatiche, 33
  33. 33. uno switch (voce inglese, in italiano è gestendone relazioni e connessioni conletteralmente il commutatore) è un l’obiettivo di reperire informazioni e skilldispositivo di rete o nodo interno di da utilizzare quotidianamente.rete che si occupa di instradamento dipacchetti di informazione all’interno di E: firewallreti locali inoltrando selettivamente iframe ricevuti verso una porta di uscitacioè verso un preciso destinatario.Per similitudine, nella società digitale, iconografiaquesta capacità è propria di Cinesesoggetti abili a selezionarevolontariamente i destinatari del loro In Informatica, nell’ambito delle reti dimessaggio agendo in maniera computer, un firewall (termine inglesepersuasiva nei loro confronti. Sono, dal significato originario di paretedunque, coloro che hanno il potere di refrattaria, muro tagliafuoco, muropersuadere gli altri, di guidarli a ignifugo; in italiano anche parafuoco ocomportarsi in un certo modo o ad parafiamma) è un componente passivoeffettuare determinate scelte o di difesa perimetrale che filtra tutti iacquisti utilizzando determinati canali di pacchetti entranti ed uscenti, da e versocomunicazione. una rete o un computer, applicandoÈ per questi motivi che possiamo dire regole che contribuiscono alla sicurezzache uno switch detiene il potere della stessa. Per similitudine, nelladella persuasione. Esempio: i giornalisti società digitale possiamo individuarecon potere da opinion leader. soggetti che chiudono la loro vita in un perimetro ben definito, difendendolo eD: BRIDGE filtrandolo da regole e comportamenti provenienti dall’esterno. In quanto tali, sono autarchici e nella piena autosufficienza tendono a trovare daiconografia soli le informazioni di cui necessitano.Pirata Esempio: in Italia potremmo individuare questi soggetti tra i membriNella tecnologia delle reti informatiche appartenenti alla comunità dei cinesiun bridge, letteralmente ponte, è che vivono di regole proprie in un mondomunito di porte con cui è collegato completamente a parte.a diversi segmenti della rete localeindirizzando pacchetti tra essi. Per k: modemsimilitudine, nella società digitale èpossibile individuare bridge osservandosoggetti che impostano la loro vitaprofessionale facendo da ponte tra iconografiarealtà diverse e soggetti diversi, Tassista 34
  34. 34. Il modem è un dispositivo elettronico Le combinazioni dei profili di reteche permette la MOdulazione e la appena delineati generano influencerDEModulazione dei segnali contenenti con potenziali differenti e maggioriinformazione. Possiamo dire che e con capacità diverse.rappresenta la singola unità diconnessione alla rete. In quanto A+B+C=unici e singoli, nella società digitale GURU rappresentano coloro che nonpossono essere collocati in alcunadelle precedenti categorie avendoatteggiamenti e comportamentidiscontinui. Esempio: il consumatore,l’elettore mobile, il cittadino medio. A+B =L: nodo evangelistAiconografiaCavernicoloIn Informatica un nodo è un qualsiasi A+C = dispositivo hardware del sistema NINJA in grado di comunicare con gli altridispositivi che fanno parte della rete.Nella società digitale sono coloro cherispettano solo il numero di Dumbar. B+C= NERD 35
  35. 35. Descrivendo questo nuovo mondo, dei memi” è stata utilizzata per la primafotografando la nuova società digitale volta da Paul Spinrad in <Adbusters>,manipolata dagli influencer, noi di nell’inverno 1���. Ma in realtà riprendeottavopiano.it vogliamo sottolineare che una profezia di Marshall McLuhan, chenon crediamo più che Internet sia, oggi, recitava più o meno così “la prossimaun’alta manifestazione di democrazia rivoluzione – la Terza guerra mondialesolo perché il diritto di espressione – sarà una guerriglia dell’informazione,sembra così basso o perché tutte le voci combattuta per le strade o nei cieli, nonsembrano avere pari opportunità. nei boschi o in alto mare, in prossimitàIl Web non è più una rete casuale, non delle frontiere di pesca internazionali,é l’isola nella rete che immaginavamo ma sui giornali e sulle riviste, sulla radio,egualitaria e libertaria e manca quasi le televisioni e Internet”.totalmente di democrazia, equità e Ovvero una feroce guerra di propagandavalori ugualitari. a tutto campo fra contrastanti idee del mondo e del futuro. Questa guerra nondi Eugenio Iorio solo è iniziata da parecchio, ma è unae Ettore Ruggi d’Aragona, guerra che ormai si combatte ovunque.estratto da OttavoPiano.it I mercati sono conversazioni, ci31.07.12 accontavano a fine anni novanta quelli del Cultrain Manifesto. Grazie alla rete, i mercati diventano più�.� la guerra dei memi informati, più intelligenti e più esigenti rispetto alle qualità che invece mancanoUn meme, scrive Kalle Lasn fondatore nella maggior parte delle aziende.di Adbusters.org, è un’unità di Nelle conversazioni, la reputazionetrasmissione culturale (uno slogan, di una azienda è tutto; per questo laun pensiero, una melodia, un concetto reputazione è soggetta a guerrigliadi moda, filosofia, politica) che si informazionale da parte dei competitor.trasmette di cervello in cervello. I memi Lo spread e la crisi sono state e sonolottano per riprodursi e si diffondono guerre di speculazione informazionale, lafra la popolazione in maniera molto nuova guerra veloce e invisibile capace disimile al modo con cui i geni vanno a cancellare la democrazia in nazionicaratterizzare una specie biologica. sempre più incapaci di reagire. LeI memi più potenti sono in grado vere merci sono: attenzione, socialità,di cambiare le menti, di alterare fiducia e reputazione. Oggi difenderecomportamenti collettivi di opinione la reputazione, nei mondi dell’infosferae di trasformare intere culture. Ecco e della semiosfera, diventa una policyperché la guerra dei memi è diventata la di sicurezza. La sofisticazione delleprincipale battaglia geopolitica dell’era tecnologie delle credenze collettive sidell’informazione. Chiunque sia in grado fonda sugli immaginari e sul sentimento,di controllare memi ha, di fatto, il potere perché l’immaginario non è che untra le mani. L’espressione “guerriglia terreno di sedimentazione in cui si 36
  36. 36. sommano speranze e angosce, illusioni polarizzazione del sentimento (mi piacee delusioni che tutte insieme, sono la / non mi piace).verità profonda del nostro mondo. L’egosurfing (sistemi di software ideatiÈ da lì che gli individui e la collettività per soddisfare le esigenze di navigatoritraggono ragioni per nuove speranze e narcisisti in cerca di informazioni sunuove illusioni. loro stessi) originariamente è stata laIn questo tesoro accumulato d’umanità strategia per ottenere informazioni sullae di disumanità è carcerata la memoria sedimentazione di quei comportamentidelle storie di vita (in attesa perenne di che rispecchiavano assunzioni,un eroe salvifico) che ci hanno preceduto stereotipi e luoghi comuni, sulle quali,e da questa memoria altre storie di vita oggi, le strategie di narrazione fondano(anche eroiche) prenderanno spunto. la propria forza.Ma con l’uomo e le narrazioni che La comprensione dei meccanismi tribali,costruiscono il suo passato, presente alla base delle regole di formazione dellee futuro, cambiano le tecnologie reti egocentriche – studiate da Albertdelle credenze collettive, sempre più Lazlo Barabasi – e la cessione di fiduciasofisticate nello sfruttare quel terreno e di consenso agli hub/influencer delledi sedimentazione in cui assunzioni, reti egocentriche, hanno generatostereotipi e luoghi comuni giocano una compressione delle informazioninell’alimentazione di rituali e simbolismi generate dell’egosurfing, aprendoagitati dalla guerra dei memi. a una nuova fase: quella delle tribùGli influencer assumono il compito di imaginifiche.manipolazioni automatiche dei <motori Con il termine imaginifica si intendedi personalizzazione>: in primo luogo la capacità o il potere di costruireperché ad essi viene assegnato un immaginari.codice di riconoscimento, dopodiché, Come un file compromesso, noiogni volta che l’utente accede ai suoi apprendiamo la realtà in un processoposts, ai suoi contenuti social, cede le cognitivo in cui il framing, ovveroporte di protezione al suo immaginario, l’incornicamento dei fatti è totalmentecondizionandone il sentimento che si condizionato non solo dal potere ditrasforma in opinione emotiva. priming e di indexing degli influencers,I prosumer sono consumatori e ma soprattutto dalla codifica sofisticataproduttori nel versus che vuole dei memi informazionali, progettatil’influencer e allo stesso tempo come virus per diffondersi nella rete,elettori in quanto non solo esprimono modificandone l’immaginario econsenso con il loro sentimento/voto provocando il Fail di sistema nellema in quanto ‘eleggono’ l’influencer persone comuni.ad hub e sorgente autorevole di La capacità di strutturare una visionecondizionamento. politica non con argomenti razionali,L’opinione pubblica lascia il passo ma raccontando storie, è divenuta laall’opinione emotiva, generata da chiave della conquista del potere e delimmaginari a loro volta derivati dalla suo esercizio in società ultramediatiche, 37
  37. 37. percorse da flussi continui di dicerie, di corrispondenze soggettivamentenotizie false, di manipolazioni. percepite (assunzioni).Non è possibile separare le politiche dai Gli influencer non solo generanoframe che costituiscono le idee sulle l’emotional sharing (la condivisionequali si basano le politiche: se non si emotiva) che determina lo spaziopreparano i frame giusti, le campagne pubblico trasformato in opinionedi comunicazione non attecchiranno nel emotiva, ma si prestano alle strategiecervello della gente. di reificazione della semiosfera ai danniLa politica cognitiva è assolutamente dell’infosfera.importante, non meno della politica Questa analisi sul ruolo degli influencerspratica. è semplicemente spiegata dal bisognoCinque elementi della storia sono di semplificazione di quei procressi diparticolarmente rilevanti sia per lettura dell’esistente – chiamarla realtàanalizzare sia per comunicare oggi appare difficile in quanto tanteefficacemente le storie: i conflitti, i sono le realtà quante sono le tribù o lepersonaggi, gli immaginari, le macro reti egocentriche –in cui l’infinitaprefigurazioni e le assunzioni. velocità dei flussi subisce l’effettoQuesto ci porta inevitabilmente a capire disgregante del panico. È facileche il ruolo degli influencers è un ruolo ripiegare sulla banalità dell’opinione,politico. della comunicazione versus un nemicoGli influencers sono sottoposti -fondamento delle tribù polarizzate-,inconsciamente – nel migliore dei casi, della ridondanza dei sentimentinel peggiore sanno benissimo cosa vuol generati.dire gramscianamente il proprio <io L’estetica e il design sono le disciplinesociale> – ad essere ingegneria di una che si occupano della sintoniastrategia dell’attenzione tesa a costruire tra l’organismo/individuo e l’ambiente.framing o generare priming sui temi di Questa sintonia è disturbata – direbbeinteresse di parte e a generare nuovi Felix Guattari – dall’accellerazionestati di comportamento indotti degli stimoli infosferici, dall’inflazionevolontariamente. semiotica, dalla saturazione di ogniL’influenza è generare percezioni/ spazio dell’attenzione e della coscienza.pensieri/ azioni/comportamenti Nel mentre le relazioni produttive eattraverso fiducia e reputazione nella comunicative perdono materialità epropria rete sociale, creando un effetto a si disegnano nello spazio della proiezionecatena capace di diffondere percezioni/ sensibile del sentimento che generapensieri/azioni/comportamenti in altre immaginari. È utilizzando “ritornelli”reti. La parola e in generale il segno sono – ovvero quelle configurazioniil veicolo sul quale chiunque può salire ritornellizzanti (ridondandi e assordantiper farsi trasportare ovunque lo conduca per l’economia dell’attenzionela sua capacità imaginifica, sregolata, individuale e collettiva) che costruisconoliberamente alimentata da spiritualità la mappa dell’esistente – che si generanoe sensualità e capace di sfruttare ossessioni semiotiche e rituali 38
  38. 38. imaginifici politici. di personaggi (il popolo buono contro iIl ritornello protegge dal vento caotico corrotti politici italiani), di immaginari (ildell’infosfera, dai flussi semiotici cambiamento senza se e senza ma), diche trascinano come venti turbinosi prefigurazioni e di assunzioni costruiteimmaginari individuali e collettivi. su stereotipi, luoghi comuni, bufale, fattiMa il ritornello presto si trasforma in infondati e sui molti errori della politicauna gabbia, sistema rigido di framing e italiana e dei suoi politici. Nei trend diossessionatamente ripetitivo. polarizzazione gli influencers svolgonoÈ questo quello che sta succedendo in il proprio ruolo adagiandosi a utilizzarerete ad alcuni partiti, in particolare al framework simili.Partito Democratico, a vantaggio di Come nell’ultimo caso, abbastanzaaltri, ad esempio il Movimento � Stelle di delirante, di una campagna socialGrillo. Lungi da me entrare nel merito e del PD, la cui recensione apparsa sulgiudizio politico dei partiti in quanto non blog D I S . A M B . I G U A N DO è stataè l’oggetto dell’analisi di questo analizzata (non mi interessa esprimerearticolo. sul valore dell’analisi) e “incorniciata”Ma se la democrazia rappresentativa è secondo alcune key precise che hannoin crisi e il M�S di Grillo è l’epifania più condizionato il rimbalzo sui mediaraccapricciante di questa crisi, di certo tradizionali.non è la soluzione in quanto è il pieno Riprendendo le parole esatte per noninterprete di questa guerriglia di memi sbagliare, scrive l’autrice, la prof.ssache gioca su immaginari e sentimento Giovanna Cosenza nel post dal titolocollettivo. “Quel pasticciaccio brutto dei manifestiSistematica la guerriglia informazionale Pd“:del M�S tende ad aggredire le paginedegli altri partiti e in particolare <Non li ho ancora visti in strada, mamodo quella del Partito Democratico da qualche giorno appaiono sullaattraverso la mobilitazione dei pagina Facebook del Pd nazionale>propri attivisti virtuali o attraversostrategie di trolling (falsi utenti (La presunzione che sia una campagnache hanno come obiettivo quello di anche affissionistica, incornicerà lainteragisce con gli altri utenti tramite campagna social come affissionistica,messaggi provocatori, irritanti, come vedremo dopo).fuori tema o semplicemente senzasenso, con l’obiettivo di disturbare la <Dal punto di vista grafico, sonocomunicazione e fomentare gli animi). un’accozzaglia di rara imperizia:Obiettivo: polarizzare il sentimento, in 1. Marchio del Pd affogato nel rossouna logica di macroinfluenza collettiva (dov’è finito il verde?),molto simile al limite cognitivo dell’aut marginale e poco leggibile.aut del mi piace / non mi piace. 2. Testi sparpagliati e disallineati,Una anti narrazione, fatta di conflitti con font di diverse dimensioni e una(le fan page assalite dai troll del M�S), distribuzione del maiuscolo e del 39
  39. 39. grassetto che pare quasi casuale.�. Uso sconsiderato della bandieraitaliana ai limiti del vilipendio,visto che pare tutta tagliuzzata erattoppata. Ma ricorda anche ilfascio littorio, con quel giallino che laimpasta e invecchia. >(L’autorevolezza dell’autrice –docente universitaria – permette diincorniciare considerazioni / giudizicome frame oggettivi e non soggettiviche classificheranno negativamentei manifesti. L’argumentum adauctoritatem genera una fallaciaretorica. Non esiste la prova oggettivadi ciò che dice l’autore e che tutto ciò siacorretto e appropriato secondo i codicidella grafica e del design).(Oltre a riscontrare nuovamentel’argumentum ad auctoritatem, è inatto un processo di disinformazione inquanto non si tiene conto del contestoe non si sforza alcun ragionamento sullamotivazione dei manifesti. Ovvero chesono solo il riassunto dell’interventofatto da Bersani in direzione nazionalel’� giugno 2�12; intervento votatoall’unanimità e che apre alle primarie dicoalizione).Contemporaneamente sulla paginafan del Partito Democratico, inizianoi commenti ai post in cui vengonopubblicati i “presunti manifesti”.Un riassunto statistico può aiutarci acapire meglio. 40
  40. 40. pagina FAN del Partito DemocraticoL’album di Facebook ” del 9 Il post con l’immagine “Ungiugno 2012 in cui vengono patto dei democratici e deimostrate le immagini dei progressisti” del 9 giugnomanifesti presenta: 2012: �1 condivisioni �2 condivisioni 2� mi piace �8 mi piace 11 commenti di cui: �� commenti di cui:+ � positivi + � positivi(ma che non si riferiscono ai manifesti) (ma che non si riferiscono ai manifesti)= 1 neutro = �1 neutri(ma che non si riferisce ai manifesti) (di cui 2 si riferiscono al manifesto)- � negativi - 20 negativi(di cui 2 che parlano dei manifesti) (di cui 1 si riferisce al manifesto)Il post con l’immagine “Il Il post con l’immaginenuovo orizzonte” del 9 giugno “Scelgano i cittadini” del 92012: giugno 2012: �1 condivisioni �� condivisioni �1 mi piace �� mi piace 1�* commenti 21* commenti(il sistema ne indica 21 al conteggio (il sistema ne indica 2� al conteggiosono solo 1�, probabilmente � sono sono solo 21, probabilmente � sonostati rimossi dall’admin della Fan stati rimossi dall’admin della Fanpage) di cui: page) di cui:+ 0 positivi + � positivi= 1 neutro (ma che non si riferiscono ai manifesti)(ma che non si riferisce ai manifesti) = � neutri- � negativi (ma che non si riferiscono ai manifesti)(ma che non si riferiscono ai manifesti) - 12 negativi (ma che non si riferiscono ai manifesti) 41
  41. 41. Il post con l’immagine “Essere Il post con l’immaginedemocratici e progressisti” del “Accettiamo la sfida” del 99 giugno 2012: giugno 2012 �8 condivisioni 1�1 condivisioni �� mi piace 12� mi piace 1�* commenti ��* commenti(il sistema ne indica 1� al conteggio (il sistema ne indica �2 al conteggiosono solo 1�, probabilmente 2 sono sono solo ��, probabilmente � sonostati rimossi dall’admin della Fan stati rimossi dall’admin della Fanpage) di cui: page) di cui:+ 0 positivi + 12 positivi= � neutri (ma che non si riferiscono al manifesto)(ma che non si riferiscono al manifesto) = 12 neutri- 11 negativi (di cui 1 si riferisce al manifesto)(ma che non si riferiscono al manifesto) - �2 negativi (di cui � si riferiscono al manifesto) PS: il manifesto è quello incriminato perché il bianco assomiglierebbe a un fascio littorioIl post con l’immagine “Tocca a Il post con l’immaginenoi” del 9 giugno 2012 “L’Italia, l’Europa, la Crisi” del 9 giugno 2012 �� condivisioni �� mi piace 2� condivisioni 28* commenti 2� mi piace 1�* commenti(il sistema ne indica �1 al conteggiosono solo 2�, probabilmente � sono (il sistema ne indica 2� al conteggiostati rimossi dall’admin della Fan sono solo 1�, probabilmente � sonopage) di cui: stati rimossi dall’admin della Fan page) di cui:+ � positivi(di cui 1 si riferisce al manifesto) + 0 positivi= 1� neutri = � neutri(ma che non si riferiscono al manifesto) (ma che non si riferiscono al manifesto)- 11 negativi - 1� negativi(di cui 1 si riferisce al manifesto) (ma che non si riferiscono al manifesto) 42
  42. 42. Il post con il video “Essere Il post con il video “ScelganoDemocratici e Progressisti” del i cittadini” del 14 giugno 201213 giugno 2012 11 condivisioni - condivisioni �� mi piace 2� mi piace 1� commenti di cui: 12 commenti di cui: + 1 positivo+ 0 positivi (ma che non si riferisce al video)= � neutri = 8 neutri(ma che non si riferiscono al video) (ma che non si riferiscono al video)- 12 negativi - � negativi(ma che non si riferiscono al video) (ma che non si riferiscono al video)pagina FAN di pierluigi bersaniIl post con il video “Essere Il post con il video “EssereDemocratici e Progressisti” del Democratici e Progressisti” del13 giugno 2012 14 giugno 2012 - condivisioni - condivisioni 80 mi piace 80 mi piace 8� commenti 82 commenti(il sistema ne indica �� al conteggio (il sistema ne indica �2 al conteggiosono solo ��, probabilmente 11 sono sono solo ��, probabilmente � sonostati rimossi dall’admin della Fan page) stati rimossi dall’admin della Fan page)di cui: di cui:+ � positivi + 1� positivi(ma che non si riferiscono al video) (ma che non si riferiscono al video)= 11 neutri = 21 neutri(ma che non si riferiscono al video) (ma che non si riferiscono al video)- �� negativi - �1 negativi(ma che non si riferiscono al video) (ma che non si riferiscono al video) 43
  43. 43. canale youtube del partito democraticoDemocratico Il video “Essere Il video “Scelgano i cittadini”Democratici e Progressisti” del del 14 giugno 201213 giugno 2012 totalizza: totalizza: ��� Visualizzazioni 21� Visualizzazioni � mi piace - mi piace 2 non mi piace 1 non mi piace � Commenti di cui: - Commenti+ 1 positivo(ma che non si riferisce al video) I dati sono aggiornati al 1� giugno 2�12.= 1 neutro(ma che non si riferisce al video)- � negativi(ma che non si riferiscono al video)Cosa ci restituiscono questi dati? manifesti. L’articolo è del 1� giugno, appare online su Libero e si intitola:Le condivisioni, i mi piace, i commentisono statisticamente pochi rispetto “Nuovo harakiri a sinistra Il Pd:al network del Partito Democratico Bersani è un fascista e usa per sé(�1.���). Utilizzando, inoltre, una i soldi del partito”metrica semplice e banale, utile averificare un indice di positività dei post: Diluvio di polemiche e proteste deiTotale dei (Mi piace + Condivisioni + militanti per il manifesto con cui ilCommenti positivi) rapportato al totale segretario annuncia la sua discesa indei commenti negativi, ad occhio risalta campo alle primarie L’articolo, inoltre,che i post generano sentimento positivo cita:e non negativo. I valori positivi sonomaggiori di quelli negativi. Nessuna <Il manifesto è già affisso in molterivolta della base, ma potremmo città>.dire un tiepido accenno di consenso(statisticamente irrilevante). > La precedente presunzione dellaI manifesti generano altri post e blogger diventa priming.rimbalzano sul sistema dei mediatradizionali. Anche il quotidiano Libero, <[…] Il manifesto è stato subito uncon Franco Bechis, si interessa ai pugno nello stomaco dei militanti. 44
  44. 44. Che non l’hanno affatto gradito, Direzione Nazionale dell’� giugno?sommergendo i propri leader, Libero ne parla con Gianluca Roselli ili blog del partito e perfino quelli giorno dopo, ovvero il � giugno, l’articolodell’agenzia di design che l’ha ideato a pag. � ha come titolo “IL PD: PRIMARIEdi critiche, proteste violente e anche DI COALIZIONE MA NON SA ANCORAqualche insulto>. GLI ALLEATI”. Inoltre, possibile che Bechis non sappia> Bechis dove trae le prove? Reifica un che Bersani per statuto del Partitoframework utile a generare key Democratico è il candidato premier? EPD = litigi, PD = errore. che il manifesto è stato fatto in base alPrimo bracket. Il prevalere di un documento approvato con voto unanimetema rispetto ad un altro può influire in Direzione Nazionale?notevolmente il giudizio del pubblicorelativo ad un politico, un partito o un […] Sarà, ma quel manifesto con cuigoverno, in positivo o in negativo a Bersani ha rubato a Vendola il suoseconda che si tratti di un suo punto Casaleggio usando i soldi del Pd perforza o di debolezza. la campagna personale alle primarie, sembra tanto il più classico degli hara-<[…] Prima accusa: il design kiri della sinistra italiana…ricorda quello del ventennio,il bianco della simil-bandiera > Priming su hara-kiri, il PD fa hara-kiriricorda un fascio littorio>. sempre e comunque per il giornalista. Dagospia, il 1� giugno, fa da fonte> Secondo bracket: il PD come i fascisti replicante e virale pubblicando subitodel ventennio. dopo “BEGHE PRIMARIE – CULATELLO NON FA IN TEMPO A COMMISSIONARE<[…] Seconda accusa, piuttosto diffusa: LA CAMPAGNA POLITICA PERil manifesto riporta come committente UFFICIALIZZARE LA SUA CANDIDATURA“Partito democratico-Direzione ALLE PRIMARIE CHE LA ‘PANCIA’nazionale”, quindi sembra pagato PIDDINA GLI FA IL CONTROPELO: ILdai fondi del partito. Solo che è un DESIGN SCELTO PER IL MANIFESTOmanifesto che lancia non le primarie in RICORDA QUELLO DEL VENTENNIOsé, ma la candidatura di Bersani alle – IL COMMITTENTE È “PARTITOprimarie. Quindi si accusa il leader di DEMOCRATICODIREZIONE NAZIONALE”barare al gioco: se per sé usa fondi del QUINDI A PAGARE POTREBBE ESSEREpartito, viola la par condicio con gli altri STATO IL PARTITO E NON BERSANI…”candidati che non hanno la cassa del Pd aloro disposizione>. > Priming sul falso caso dei> Terzo bracket: creazione del caso finanziamenti pubblici al PD usati dadei finanziamenti pubblici al PD usati Bersani. Civati riprende dal suo blog,da Bersani. Possibile che Bechis non sempre il 1� giugno, il post di Giovannasia informato su come sia andata la Cosenza. Disarmanti e disarmati 45
  45. 45. Giovanna Cosenza e le baruffe del Pd, aproposito di comunicazione (e di erroridi-). Tutti partecipano, nessuno ascoltao potremmo dire, nel nostro caso,nessuno studia e analizza ciò che accade.Intanto si reifica la realtà.Spettatori di ogni cosa, testimonidi nulla. La costruzione dei frameattraverso il cambio di strutturanarrativa – con un genere di onnipotenzache somiglia a quella degli scrittori, iquali possono imporre alla trama tuttele svolte che vogliono – intrappolanogli immaginari e sono superiori a ognipropaganda sperimentata in passato.L’economia dell’attenzione ha delleregole rigide, aritmetiche e ordinali, seuna notizia arriva prima, il posto sulpodio è occupato, tutte le altre scendonodi uno scalino.Non importa se siano avvenute o meno,l’importante è che entrino in classifica.E se una notizia, non necessariamenteun evento disastroso o un grandeevento, comunque si presenta, allora lospin la deve sfruttare.Giocare sulla velocità, usare lo speedkills, la velocità che uccide. Alimentareil fuoco ostile per nutrire una storianegativa per gli avversari. Ormai tuttoquesto è prassi.Ed è solo l’inizio della guerra dei memiche ci condurrà alle prossime politiche2�1�.di Eugenio Iorioestratto da OttavoPiano.it31.07.12 46
  46. 46. �.Strategiedi spindoctoringAlastair Campbell, fu protagonista, al Campbell, però, fu The Sun. La lista deglifianco di Tony Blair, della rivoluzione “scoop” diretti a quest’ultima testatadel New Labour e per questa esperienza includono il famoso appello per la paceè considerato uno degli spin doctor più nell’Irlanda del Nord del Presidenteimportanti a livello mondiale, se non Clinton, la notizia della gravidanza diil più importante. Steven Foster ��q Cherie Blair e la comunicazione dellanel suo libro, Political Communication, data delle elezioni del 2��1.sintetizza le principali attività dispinnnig che vedevano Campbell Produzione di testiprotagonista (Foster, 2�1�): Campbell scrisse centinaia di articoli pubblicati a firma di Tony Blair; talmenteEsclusive tanti che Blair ricevette un premioCampbell usava regolarmente le abbastanza ironico per il suo contributo“esclusive” come ricompensa per i al giornalismo. Ancora una volta, igiornalisti favorevoli al partito. Tra i principali beneficiari furono quei giornali,primi a ricevere le sue attenzioni furono come il Sun, i cui lettori Blair e CampbellTony Bevins (Indipendence) e Philip più desideravano influenzare.Webster (The Times); successivamentePatrick Wintour (Guardian) e Tom Controllo dell’agendaBaldwin (anche lui del The Times) Indirizzare i lavori incoraggiandovennero aggiunti a questo gruppo. Il i giornalisti a coprire una storia inprincipale beneficiario della generosità di particolare a discapito di altre. Questo 47
  47. 47. lavoro comprende il firebreaking, �.1 Strategie di manipolazioneattraverso cui i giornalisti sono attraverso i mass mediadistolti da una storia potenzialmenteimbarazzante. Alcune volte questi Naom Chomsky ha elaborato la lista“depistaggi” sono falsi, con il risultato delle dieci strategie della manipolazionedi guadagnare pubblicità favorevole alle attraverso i mass media.spese di una credibilità di lungo periodo. La strategia della distrazioneGiocare d’anticipo L’elemento primordiale del controlloPer rendere minimo l’impatto di sociale è la strategia della distrazionerivelazioni imbarazzanti, annunciandole che consiste nel deviare l’attenzionepubblicamente prima che siano del pubblico dai problemi importantipubblicate o trasmesse. Questa attività e dei cambiamenti decisi dalle élitesè strettamente legata alla pratica della politiche ed economiche, attraverso“confutazione preventiva”, quando la tecnica del diluvio o inondazioni dile critiche dell’opposizione sono continue distrazioni e di informazionidistrutte prima che vengano di fatto insignificanti.formulate. La strategia della distrazione è anche indispensabile per impedire al pubblicoOccultamento d’interessarsi alle conoscenze essenziali,È una tecnica particolarmente nell’area della scienza, l’economia,conosciuta, che programma la la psicologia, la neurobiologia e larivelazione di informazioni dannose in cibernetica. Mantenere l’attenzionemodo da eliminare il rischio di essere del pubblico deviata dai veri problemipresi alla sprovvista dai media. sociali, imprigionata da temi senza vera importanza. Mantenere il pubblicoSmentite categoriche occupato, occupato, occupato, senzaSostanzialmente, comunque, gli spin nessun tempo per pensare, di ritornodoctor devono occuparsi di negare alla fattoria come gli altri animali (citatocategoricamente storie che sembrano nel testo “Armi silenziose per guerrecontenere un elemento di verità. tranquille”), (documento datato MaggioUn’altra tecnica usata da Campbell 1���, ritrovato nel 1��� e attribuito aia questo scopo fu di cogliere al volo servizi segreti Lisa).un minore errore di fatto e usarlo neltentativo di intaccare l’intera storia: Creare problemiun esempio è il modo in cui si occupò e poi offrire le soluzionidella raccomandazione di Matthew Questo metodo è anche chiamatoParris per l’ammissione di Euan Blair  

×