Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

DESIGN PER - Intervento Carlotta Latessa

2,366 views

Published on

Intervento di Carlotta Latessa a Design X, manifestazione promossa da AIAP.

Published in: Education
  • Be the first to comment

DESIGN PER - Intervento Carlotta Latessa

  1. 1. 2008/2009 RepoRt dei pRogetti di comunicazione commissionati dalla Regione puglia analisi del ruolo dell'utente Bari, Extramurale Capruzzi
  2. 2. * tema, • suppoRti e piano mezzi * (RISPARMIO IDRICO) * (RIFIUTI) • Campagna di comunicazione Campagna di comunicazione Campagna di comunicazione per il risparmio idrico, sulla raccolta differenziata, sulla donazione del sangue, → Carucci e Chiurazzi, 2008 → Farm, 2008 → Farm, 2008 * (RISPARMIO IDRICO), • * (RIFIUTI) • Pubblicazione “Rewater: Campagna di comunicazione Campagna di comunicazione 5th World Water Forum”, per favorire la raccolta per la tutela delle coste, → Farm, 2009 differenziata, → Loud advertising, 2009 → Proforma, 2009 • Pubblicazione “Vivere con la fabbrica”, → Torre di nebbia, 2009 Bari, via Celso Ulpiani Assessorato alla Trasparenza e alla Cittadinanza Attiva
  3. 3. SOggeTTO: campagna di comunicazione per il risparmio idrico PIAnO MezzI: cartellonistica large format e manifesti multisoggetto, dépliant informativo, spot pubblicitario su tv e radio bRIeF: responsabilizzazione degli enti e dei cittadini al consumo dell'acqua. ChI è L'UTenTe?: il cittadino e gli enti pubblici STUDIO: Carucci e Chiurazzi
  4. 4. [...] "L'obiettivo è quello di giungere ad una reale responsabilizzazione non c'è comunicazionE né dirEtta né indirEtta degli Enti e a una consapevolezza dei cittadini, che possano così far chE coinvolga gli Enti pressione sugli Enti" "Farsi il bagno invece della doccia o innaffiare le piante nelle ore lE immagini non rEndono Esplicito il concEtto più calde, sono due tipici esempi di spreco idrico" [...] "L'accostamento tra spreco idrico e delitto viene ripreso in chiave quEsto concEpt è chiaro solo pEr lo spot, ma non grottesca anche nello spot televisivo. [...] le scenette, in puro FBi style, pEr il rEsto dElla campagna vedono nel ruolo dei cattivi un papà e una mamma colti in flagranza di sperpero idrico"
  5. 5. [...] "una regione che pensa al futuro e ammonisce contro non si Fa mai riFErimEnto allo sprEco dEll'acqua comportamenti che potrebbero ritorcersi contro la comunità stessa, comE risorsa dEl tErritorio pugliEsE per uno stile di vita sociale che favorisca l'uso corretto, e mai l'abuso, del territorio e delle sue risorse" "L'obiettivo è far riflettere i cittadini sulla gravità di certi comportamenti la gravità di cErti comportamEnti è EsprEssa quotidiani" [...] solo nEll'opuscolo ma non nEllE aFFissioni chE comE mEzzo E pEr numEro mEglio si intErFFaciano con l'utEntE estratti del concept della campagna tratti da: http://www.michelesabatella.it/campagne-istituzionali
  6. 6. nt e= te u % sma 50 nta fa
  7. 7. SOggeTTO: pubblicazione “Rewater: 5th World Water Forum” PIAnO MezzI: catalogo e spot video bRIeF: presentare al quinto Forum Internazionale dell’acqua tenuto a Istanbul in Turchia lo scenario pugliese in merito al tema, tenendo conto degli aspetti i quali la regione si impegna a sostenere quali il rispetto il riciclo e la riduzione ChI è L'UTenTe?: i rappresentanti delle varie nazioni presenti al Forum Internazionale dell'acqua STUDIO: Farm
  8. 8. più del 60% di questa pubblicazione è composta da fotografie che mostrano nella maggior parte dei casi, dettagli, scene che non vanno a informare, denunciare o sensibilizzare l'utente
  9. 9. l'informazione testuale è quasi assente se non per brevi stralci che spesso vanno a fare da cornice a un'ammiccante fotografia
  10. 10. l'infografica è utilizzata come mezzo alternativo di comunicazione, poichè non ci sono nozioni complesse da spiegare
  11. 11. Nessuna sezione spiega in maniera esaustiva il tema che apre
  12. 12. e =ato nt li u te ma am
  13. 13. SOggeTTO: campagna di comunicazione sulla raccolta differenziata PIAnO MezzI: cartellonistica large format e manifesti multisoggetto, dépliant informativo, cartoline, pieghevole per la campagna estiva, uscite stampa su quotidiani locali e periodici, radio, tv, materiale stampa informativo bRIeF: far capire al cittadino come differenziare i rifiuti ChI è L'UTenTe?: il cittadino STUDIO: Farm
  14. 14. La campagna multisoggetto spiega esaustivamente ogni aspetto del tema
  15. 15. lo slogan e le immagini funzionano in sincrono. Attraverso un linguaggio infantile nella sua accezione positiva imparano gli stessi bambini ma l'espediente funziona anche per gli adulti
  16. 16. Tutti gli elaborati singolarmente riescono a sviscerare completamente il concept della campagna
  17. 17. e =e! nt nt te ce u s di
  18. 18. SOggeTTO: campagna di comunicazione per favorire la raccolta differenziata PIAnO MezzI: cartellonistica large format e manifesti, spot pubblicitario su tv e radio bRIeF: sensibilizzare il cittadino alla raccolta differenziata ChI è L'UTenTe?: il cittadino STUDIO: Proforma
  19. 19. La campagna si avvale esclusivamente della presenza di un personaggio pugliese famoso e amato facendo leva sull'appartenenza al territorio e sulla notorietà
  20. 20. e= l nt na te io re u z a na pol po
  21. 21. SOggeTTO: pubblicazione “Vivere con la fabbrica” PIAnO MezzI: libro bRIeF: Lo scopo è divulgare la legge anti-diossina della regione Puglia, creata quasi appositamente per il caso Ilva che contribuisce in maniera significativa alle emissioni nazionali di furani, diossina e di altre sostanze inquinanti. Bisogna rendere noto e far capire perchè è stato sottoscritto un protocollo di intesa che ha coinvolto Ilva e tutte le parti sociali e un accordo di programma con il Ministero dell’Ambiente ha indirizzato le procedure di AIA ChI è L'UTenTe?: le istituzioni pubbliche regionali e gli abitanti di Taranto e provincia STUDIO: Torre di nebbia
  22. 22. la pubblicazione non perde mai di vista gli intenti e li analizza in ogni singolo aspetto
  23. 23. il testo e l'information design si alternano supportandosi in un unico discorso, tutto è trattato in modo tale da non risultare monotono
  24. 24. In questo caso l'information design è uno dei migliori strumenti per spiegare fenomeni più complessi. sono stati resi evidenti concetti deducibili
  25. 25. I contenuti non tralasciano alcun aspetto legato al tema
  26. 26. Le foto sono una testimonianza concreta del tema trattato
  27. 27. Il cerchio si chiude mostrando all'utente casi affini che confermano concretamente gli intenti della pubblicazione
  28. 28. e =e! nt nt te ce u s di
  29. 29. SOggeTTO: campagna di comunicazione sulla donazione del sangue PIAnO MezzI: manifesti, cartoline, segnalibri, t- shirt, materiale stampa informativo, uscite stampa su quotidiani e radio locali, tour e mostra intinerante di 15 giorni con camper lungo le coste e le più conosciute località pugliesi bRIeF: sensibilizzare il cittadino alla donazione del sangue soprattutto nel periodo estivo vacanziero durante il quale spesso ne aumenta la richiesta e ne diminuiscono i donatori ChI è L'UTenTe?: il cittadino, i vacanzieri STUDIO: Farm
  30. 30. In modo chiaro e diretto attraverso sia lo slogan che l'immagine, icona estiva, è stata fatta una metafora evidenziato il concetto di uno e molteplice (goccia/semi). il risultato è stato l'aumento del 30% delle donazioni e il rientro dall'emergenza
  31. 31. e= nt o! te iv u t at
  32. 32. SOggeTTO: campagna di comunicazione per la tutela delle coste, PIAnO MezzI: manifesti, cartoline, materiale stampa, tour e mostra intinerante di 15 giorni con camper lungo le coste e le più conosciute località pugliesi bRIeF: rendere noto ai cittadini in cosa consiste il nuovo piano regionale sulle coste sensibilizzandoli al contempo al rispetto e alla tutela della costa informandoli degli obblighi e delle regole, ma restituendo la costa al cittadino garantendogli la fruibilità e l'accesibilità delle spiaggie ChI è L'UTenTe?: il cittadino, i vacanzieri STUDIO: Loud advertising
  33. 33. Non c'è coinvolgimento ne sensibilizzazione che renda partecipe l'utente poichè non c'è nessuna progettazione legata al pensiero
  34. 34. e= a nt sm te ta u n fa
  35. 35. ...score: utente= attivo! utente= nazional popolaRe utente= discente! utente= 50 % fantasma utente= ammaliato utente= fantasma
  36. 36. ...e al di fuori della pubblica utilità?
  37. 37. si ringraziano: Eugenio Iorio, Alessandro Tartaglia, Antonio Galloso, Marco Carrozzini, Erik Chilly, Ettore Chiurazzi

×