Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Turismo Italia Niente crisi per il luxury travel

Turismo Italia Niente crisi per il luxury travel

  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Turismo Italia Niente crisi per il luxury travel

  1. 1. 66 Turismo d’Italia T utti noi riconosciamo un’esperienza all’insegna del lusso quando ne siamo protagonisti o la vediamo, ma sicuramente è più difficile definirla, perché generalmente composta da un mix di fattori e di sensazioni di non facile descrizione. Proviamo allora, innanzitutto, a circoscrivere il fenomeno e a tracciare l’identikit del turista di lusso. CAPRICCIOSO ED ESIGENTE, ALLA RICERCA DI UNICITÀ Sicuramente il viaggiatore di lusso non cerca esperienze stereotipate ma, al contrario, vuole vivere sensazioni esclusive ed emozioni uniche. Perché oggi il lusso non è più sinonimo di pomposità e classicità, ma al contrario richiama concetti come privilegio esperienziale, intimità, esclusività, modernità e innovazione. Un turismo, quindi, che alla componente materiale affianca quella emotiva, che consiste sostanzialmente nella possibilità di soddisfare capricci che non sono alla portata di tutti. Stiamo quindi parlando di qualcosa che va al di là del viaggiare in prima classe o del dormire in un hotel a cinque stelle, ma che ad esempio si riferisce alla possibilità di osservare una città da una prospettiva unica, magari a bordo di un elicottero, o a quella di bere il primo bicchiere di un vino che ha atteso diverse decadi prima di essere decantato. Privilegi esclusivi, quindi, come godersi un big match di calcio dalla tribuna d’onore, dormire su un albero o, molto più semplicemente, concedersi la possibilità di fermare l’orologio, un lusso che spesso chi appartiene a questo target non riesce mai a concedersi. A fronte di questi privilegi, il turista del lusso presenta un’altissima fedeltà alla destinazione e agli alberghi che soddisfano in modo adeguato le sue aspettative, cosa che ovviamente non è per nulla facile, considerate le elevate aspettative e le numerose esperienze pregresse, sempre ovviamente all’insegna dell’esclusività. Insomma, stiamo parlando di un turista molto esigente, che è difficile intercettare, soddisfare e, come dicevamo, sorprendere. COME SCEGLIE E PRENOTA IL VIAGGIO Proseguiamo nel nostro identikit. Come sceglie la sua vacanza? Come prenota? Sicuramente il suo alto stile di vita non contempla un impegno diretto nella ricerca delle informazioni e nella prenotazione, e quindi quasi mai la vacanza viene organizzata in forma autonoma. Al contrario diventano fondamentali gli operatori specializzati del lusso, quelli in grado di offrire le migliori destinazioni e un’ospitalità davvero “top class”. Operatori che si incontrano solo alle fiere specializzate, veri e propri Luxury Meeting, ovviamente esclusivi e solo su invito, ospitati nelle città più “cool” del mondo, come l’International Luxury Travel Market (ILTM) che si svolge ogni anno a Cannes e a Shanghai. Fiere che riscuotono uno straordinario successo, tanto che gli organizzatori dell’ILTM confermano un detto ormai consolidato, ovvero che il turismo del lusso non conosce crisi. Anzi, il segmento continua a crescere e anche per il 2012 si prevede un ulteriore incremento, ancor più consistente di quello registrato negli ultimi anni, non solo Hospitality / Il turismo del lusso è l’unico segmento che non ha subito crisi, ma anzi mostra tassi di crescita molto interessanti. Un mercato complesso ed esigente, alla ricerca di esperienze stravaganti ed esclusive. DI FEDERICO BELLONI belloni@tsmconsulting.it I più importanti appuntamenti internazionali per il Luxury Travel G MEETING LUXURY Lugano www.meetingluxury.com G INTERNATIONAL LUXURY TRAVEL MARKET Cannes e Shanghai www.iltm.net G THE LUXURY TRAVEL FAIR Londra www.luxurytravelfair.com G LUXURY TRAVEL EXCHANGE INTERNATIONAL Las Vegas www.ltxinternational.com Le fiere del lusso NIENTE CRISI PER IL LUXURY TRAVEL MARKETING 066_069_LUSSO_P_LASERSOFT.qxp:Impaginato40 30-03-2012 17:10 Pagina 28
  2. 2. Turismo d’Italia 67 Centro benessere, lobby e business center dell’Armani Hotel a Dubai Il turista del lusso presenta un’altissima fedeltà agli alberghi che soddisfano le sue aspettative per fatturato complessivo, ma anche per spesa media per singolo viaggio. NUOVI MERCATI CRESCONO La crescita del luxury travel nel medio periodo sarà trainata dai paesi asiatici, in particolare dall’India, che nei prossimi 5 anni è valutata in grado di generare un aumento dei viaggi di lusso del 15%, e dalla Cina, che nel 2020 avrà un turismo outbound di oltre 100 milioni di persone, tra le quali ci sarà un’importante quota di turisti alla ricerca di esperienze di lusso, soprattutto in Europa. Inoltre, un recente studio della società di consulenza internazionale McKinsey evidenzia che nel 2015 la Cina supererà di misura il Giappone come principale paese generatore di turismo di lusso, con una domanda pari al 20% di quella complessiva mondiale, in gran parte composta da turisti molto più giovani di quelli giapponesi. Infatti, secondo lo stesso studio, il 45% dei turisti di lusso in Cina ha tra i 18 e i 34 anni, contro il 37% del Giappone e il 28% del Regno Unito. Una previsione peraltro sostenuta e confermata dalla vendita dei prodotti di alta gamma in Cina, che da alcuni anni è fortissima. Anche un viaggio in treno può diventare un’esperienza unica ed esclusiva, all’insegna del lusso. Basta infatti salire a bordo del Venice Simplon Orient Express per accorgersi che non é come prendere un treno qualsiasi: 17 carrozze blu che attraversano l'Europa più di 30 settimane l'anno, da Venezia a Parigi, a Istanbul e a Praga. Un treno ricco di fascino e di storia, dotato di 11 carrozze-letto, costruite tra il 1926 e il 1931 e perfettamente restaurate, da un elegante bar e da un ristorante in cui l'illuminazione leggermente filtrata crea un'atmosfera unica e le tovaglie damascate, i bicchieri in cristallo e l'argenteria francese vi invitano a un pranzo che sarà diffcile dimenticare. Un’esperienza che vi farà tornare indietro nel tempo, agli anni Trenta, perché ogni dettaglio é stato studiato per rappresentare fedelmente quell'epoca. Un treno sul quale il tempo sembra essersi fermato e che, con stupore e un pizzico di magia, vi condurrà in un'altra dimensione. VENICE SIMPLON ORIENT EXPRESS ( ( 066_069_LUSSO_P_LASERSOFT.qxp:Impaginato40 30-03-2012 17:10 Pagina 29
  3. 3. 68 Turismo d’Italia COME ENTRARE NEL CIRCUITO 2 3 4 5 1 I Luxury Hotel devono saper offrire all’ospite non un soggiorno qualsiasi, ma un'esperienza indimenticabile attraverso lo stile e la raffinatezza italiane. Ecco qualche consiglio per diventare un hotel “top class” Creare un’accoglienza indimenticabile, fatta di servizi e di attenzioni esclusive, caratterizzate dalla più assoluta personalizzazione Puntare sul benessere e sull’enogastronomia di alto livello, offrire esperienze esclusive sul proprio territorio Sviluppare accordi di collaborazione con operatori in grado di soddisfare tutti i capricci dei clienti Assumere collaboratori preparati a lavorare con questo segmento, che devono avere un livello culturale molto alto così come solide esperienze pregresse in altri alberghi di lusso. Entrare in contatto con gli intermediari internazionali del turismo del lusso, proponendo loro di includere l’hotel nei suggerimenti che offrono ai loro clienti più esclusivi. Partecipare alle fiere mondiali per scoprire quali sono le tendenze più attuali, ottenendo così utili consigli per organizzare la nostra ospitalità. Aderire a marchi internazionali dell’hotellerie del lusso, per avere più possibilità di essere scelti attraverso un canale privilegiato e di indubbia reputazione grazie ai rigidi standard qualitativi richiesti al momento dell’adesione. Promuovere la propria offerta sulle riviste specializzate che si rivolgono a questo target, sia nazionali che internazionali 6 7 8 Hospitality / MARKETING Basti pensare che Louis Vuitton ha 36 negozi in 29 città cinesi, ed erano solo 10 nel 2005; Gucci è passato dai sei negozi nel 2006 ai 39 di oggi, mentre Hermes li ha quadruplicati dal 2006, passando da 5 a 20. Grandi aspettative sono anche rivolte al Brasile, dove sono tre milioni le persone che attualmente possono accedere ai beni di lusso, compresi viaggi e vacanze. Nello specifico, in Brasile ci sono 24 miliardari e 155 mila milionari, e un terzo dei milionari ha un’età inferiore ai 35 anni. Senza poi dimenticare altri dati interessanti che confermano l’importanza di questo mercato: San Paolo è la città nel mondo con il maggior numero di elicotteri, mentre in tutto il Brasile l’acquisto di automobili di lusso sta crescendo del 45% all’anno, ininterrottamente da ormai 5 anni. Insomma, pensiamo che gli operatori che hanno un’adeguata qualità dell’offerta, debbano puntare con decisione su questo mercato, in grado di dare moltissime soddisfazioni, non solo strettamente economiche. L’Hotel La Belle Chasse di Parigi, disegnato dal famoso stilista Christian Lacroix. In alto, la camera sospesa tra gli alberi del Tree Hotel in Svezia e la piscina Spa del Resort Jardins de Koutoubia a Marrakesh 066_069_LUSSO_P_LASERSOFT.qxp:Impaginato40 30-03-2012 17:10 Pagina 30
  4. 4. 066_069_LUSSO_P_LASERSOFT.qxp:Impaginato40 30-03-2012 17:10 Pagina 31

×